Jump to content
metalheart

Sondaggio: uomini gay/bisex e rispetto misure anti-Covid

Recommended Posts

LocoEmotivo

Io rimango basito dall'impostazione di questo thread così come da tante chiacchiere che ho sentito e fatto nel corso di questi mesi.

Ho scoperto allora (e sto ritrovando puntualmente qui) l'evidente lontananza di una parte della società dalla realpolitik umana, parte che definirei senza troppi problemi à la Heichmann.

Queste persone à la Heichmann dimostrano una quasi fanatica aderenza all'ordine costituito, percependosi ammantati di un alone eroico che li pone al di sopra di tutti quegli altri che invece vivono questa non facile situazione (perdonatemi l'eufemismo) in maniera molto meno granitica e molto più frastagliata.

E mi spaventano.

Io sono uno di quelli che sta incontrando e che, anzi, ha sempre incontrato: sono il perfetto capro espiatorio per i tizi à la Heichmann perché, mentre loro rispettano pedissequamente e in maniera quasi religiosa le indicazioni governative, io cerco di trovare continuamente la quadratura del cerchio in uno sforzo costante teso al giusto equilibrio tra la padella e la brace.

A metà Febbraio ho chiuso la mia storia e ho fatto in tempo a rimediare una pompa da paura prima che chiudessero tutto: quando poi è iniziata la fase 2, ho aspettato un bel pezzo prima di espormi al rischio. Però la voglia c'era, una voglia in parte fisica e in parte emotiva, e quindi ho ricominciato a zoccoleggiare.

Come prima? Ma naturalmente no: ho cercato di selezionare e scremare il più possibile i vari candidati, puntando su pochi incontri molto ripetuti che non il contrario (benché qualche evento sporadico non sia mancato). Cercavo sempre di cogliere l'affidabilità dell'interlocutore, selezionando quelli che rivelavano comportamenti molto poco a rischio - e se ho rischiato di finire in un Covid party, be', è tutta un'altra storia.

La popolazione à la Heichmann sembra limitare la conoscenza dell'animale uomo ad una singola proiezione di sé e si aspetta pertanto che, rispettando essa le regole, tutti possano fare altrettanto. Il punto più forte della loro posizione è proprio quello più debole, perché è dai tempi degli empiristi inglesi (se non da molto prima ancora) che conosciamo l'essenza dell'uomo come di un essere brutale, irrazionale e intrinsecamente privo di una certa lungimiranza: come possiamo aspettarci in onestà e in sincerità che il pensiero di una pandemia (o di una guerra o di qualunque altra catastrofe) possa allontanare i singoli da quelli che sono i richiami insiti nella loro natura? Come possiamo realisticamente pretendere che la gravità di una situazione contingente ed estemporanea possa sovrastare gli istinti accumulati in decine di migliaia di anni, quegli stessi istinti che ci hanno portati ad essere la razza dominante (nel bene o nel male) su questo pianeta sperduto alla periferia dell'universo?

Forse qualcuno si appellerà alla ragione, tra queste persone à la Heichmann, e forse qualcuno al cuore: nessuno di questi, però, dimostrerà di comprendere la profonda componente inevitabilmente votata caos della nostra e di tutte le razze esistenti.

Detto ciò, mi aspetto che ci sia chi vorrà scagliarsi contro di me come un anno fa si scagliava contro i runner e come tra un anno si scaglierà probabilmente contro qualcun altro, aderendo così alla loro natura fideistica che deve a tutti i costi semplificare la realtà suddividendola dicotomicamente in buoni (loro) e cattivi (gli altri): io continuo a cercare un equilibrio tra ordine e caos, tra obbedienza e insubordinazione puntando ad una sintesi che è più qualcosa a cui tendere che qualcosa di realizzabile.

Edited by LocoEmotivo

Share this post


Link to post
Share on other sites
freedog
24 minutes ago, nayoz said:

dì pure quello che vuoi, tanto io me la godo qui al sicuro nel mio monolocale 😛 

premesso che sei tu ad aver ampiamente rivelato questo aspetto di te, cosa dirti se non buon divertimento?

finchè sta bene a te, bòna per tutti!!

ah, visto che sei pratico del settore: qual è la differenza pratica tra hikikomori e sociopatici? a me non è ancora chiarissima..

Edited by freedog

Share this post


Link to post
Share on other sites
Renton
21 minutes ago, freedog said:

ah, visto che sei pratico del settore: qual è la differenza pratica tra hikikomori e sociopatici? a me non è ancora chiarissima

La sociopatia è il disturbo antisociale di personalità e non c'entra un tubo con la gente che si chiude in casa per non socializzare

Comunque gli unici maschi con cui ho avuto a che fare durante la pandemia sono i daini che ho incontrato nel bosco. Bosco nel quale comunque non sarei potuto andare

Edited by Renton

Share this post


Link to post
Share on other sites
blaabaer

Stavo giusto pensando a cose collegate a quelle scritte da @LocoEmotivo mentre preparavo la quiche, magari in termini diversi. E probabilmente non ho tempo di scrivere quel che penso in modo coerente prima di doverla togliere dal forno

@metalheart non prenderlo come un attacco personale, spero di riuscire a farmi capire in questi pochi minuti. Secondo me porsi in modo così polarizzante è un'occasione persa. Soprattutto se il tuo - per così dire - obiettivo, o meglio, l'obiettivo che vorresti che si raggiungesse, è effettivamente abbassare il numero di contagi. Si potrebbe fare un bel ragionamento sulle ragioni che spingono le persone ad uscire, si potrebbe trovare un punto d'incontro, di confronto, in cui magari condividendo le proprie esperienze si trovano da una parte strategie migliori e dall'altra quell'empatia che spesso è necessaria per prendere delle scelte più misurate in momenti difficili.

Ma metterla in termini di un sondaggio "chi sì / chi no", e presentare una posizione come incontrovertibilmente "giusta" e l'altra come imperdonabilmente "sbagliata", boh: che funzione ha? Nessuna. Forse, al massimo, aumenta l'astio verso altre persone. Questo peraltro è presentato in un contesto che non condivido assolutamente, non mi puoi derubricare la sessualità, le relazioni fisiche a qualcosa a cui puoi tranquillamente rinunciare per un anno intero o forse più, e se non ci riesci allora son problemi tuoi e fatti curare. Il benessere sessuale riguarda la sfera psicologica di una persona, secondo me è sbagliato far finta che un evento come quello che stiamo vivendo sia qualcosa cui ci si può tranquillamente adattare. Anzi questo lo dimostra proprio questa ricerca spasmodica del capro espiatorio che ci ammorba da marzo scorso: appunto i runner, i fedeli, i gay che fanno le feste, eccetera; questo per me è un segnale di disagio profondo che non può essere risolto semplicemente con l'individuare una nicchia di persone probe in cui identificarsi, sotto il vessillo di un manzoniano - com'era? - buonsenso che si nasconde per paura del senso comune

Poi magari aggiungo altre cose

Share this post


Link to post
Share on other sites
Laen

Non essendomi concentrato sull'analisi dettagliata delle dinamiche macroscopiche in ambito di dating posso unicamente riportare la mia esperienza.

Ho vissuto la fase acuta della pandemia (indicativamente marzo-maggio '20) in maniera assai rigida; contatti ridotti al minimo, azzeramento degli incontri e della socialità (perfino domestica).

Il mio lavoro nel soccorso sanitario ha indubbiamente cementificato la mia adesione alle norme; osservando coi miei occhi le sofferenze a cui il Covid può condurre altro non ho fatto che attenermi il piu' scrupolosamente possibile ad ogni forma d'autoprotezione, motivo per cui l'idea di incontrar ragazzi neanche mi transitava per l'anti-anticamera del cervello.

Ho iniziato a smollarmi nella seconda metà dell'estate, vuoi per il fisiologico allentamento della morsa infettiva ma anche e soprattutto per una necessità psico-fisica; gli effetti dell'unico incontro tenuto stanno proseguendo tutt'oggi 😜 pur con tutte le frustranti limitazioni ancora in essere.

Salvo l'aderire ligiamente alle restrizioni non ci sono comportamenti del tutto sicuri; il Covid è negli asintomatici, nei portatori sani, è ovunque e chiunque decida di non curarsene (che io, nel mio piccolo, capisco) può e deve farlo assumendosene le conseguenze dirette ed indirette.

Share this post


Link to post
Share on other sites
metalheart
  • Topic Author
  • Che quello di contrarre rapporti sessuali promiscui sia un diritto umano fondamentale non lo pensa nessuno: in piazza a protestare troverete per lo più commercianti che faticano economicamente, persone che hanno perso il lavoro e qualche no-vax. Chi incontra, a prescindere da genere e orientamento, lo fa di nascosto: sa che è sbagliato. Però ammetto che mi farebbe piacere vedere, accanto a piccoli imprenditori e disoccupati che protestano per le condizioni economiche nelle quali versano, uomini gay che protestano per il diritto inalienabile alla promiscuità sessuale

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Rocco88

    @metalheart direi che l'intera impostazione di questo topic è sbagliata

    È una provocazione, no?

    Non è affatto scontato rinunciare alla propria libertà personale, compresa naturalmente quella di scopare promiscuamente. Poi lo si fa, ci si limita, ma non si dica che è normale o "che vuoi che sia"

     

     

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Sbuffo

    Non ho mai partecipato a festini gay, quindi non ho certo iniziato ora con una pandemia.😅

    Non sono nemmeno uno di quelli che non sa stare 24ore senza scopare.

    Durante il primo periodo di lockdown non ho visto nessuno, poi con l'arrivo dell'estate ho allentato, cmq sostanzialmente incontri a 2 con scopamici di cui mi fido, tra l'altro hanno poi anche fatto il covid, quindi sono immunizzati 😅

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Micioch

    Non capisco il senso del thread sinceramente. Vengono selezionate le notizie che fanno comodo per generalizzare certi comportamenti. Mi sembrava di leggere un articolo di Adinolfi a tratti. 

    A parte questi casi eclatanti, credo che M2M, F2F, E2E, insomma *2* abbiano ricominciato o continuato a cercare sesso indipendente da dove mettono o prendono o non prendono il birello. 

    L'unica cosa cosa di innaturale e stupida è creare leggi per limitare se non punire gli incontri. È come il proibizionismo in US in sostanza. Qualunque buona ragione cioè limitare l'espansione del virus va a farsi benedire alla lunga. Non puoi chiedere alla gente di non  scopare troppo a lungo, ne va del loro benessere fisico e psicologico oltreché essere contro ogni istinto di base. Un governo intelligente e che non ragiona in maniera stupida o che gode nel fare il fascista sa come sono fatti i suoi cittadini e la natura umana e deve trovare soluzioni sostenibili, pena l'insuccesso di ciò che vorrebbe ottenere.

    Edited by Micioch

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Almadel
    2 minutes ago, Micioch said:

    Non puoi chiedere alla gente di non  scopare troppo a lungo

    E infatti lo Stato non lo chiede.

    Sono proibiti gli assembramenti e non gli incontri a due o a tre.

    Tutti i casi citati da metalheart nel suo post iniziale riguardano

    crocere gay, orgie da venti persone, darkroom clandestine e festini privati.

     

    Come dimostrano le vostre testimonianze siamo tutti stati più attenti di quanto le norme ci imponessero.

    Anche se non ci scopo, ho limitato moltissimo le uscite con gli amici.

    L'unica mia grossa difficoltà è controllarmi nel vedere il mio nipotino di neanche un anno.

     

    Io non so con quanta gente voi vi sediate a un tavolo o stiate in una stanza senza mascherina.

    Per quanto però voi siate gay single assatanati di sesso CREDO che anche per voi

    le maggiori occasioni di contagio siano state in famiglia, con gli amici, in chiesa, al lavoro o sui mezzi pubblici.

    In questa situazione voler demonizzare il sesso - e per giunta quello gay - suona molto strano.

    Il COVID non ha risparmiato i puttanieri: si sono ammalati Trump, Bolsonaro, Briatore e Berlusconi.

    Lo stesso Papa si è attivato a favore delle prostitute trans i cui ricavi sono stati falciati dalla pandemia.

    A nessuno però verrebbe in mente di mettere in relazione l'eterosessualità al Covid.

     

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    blaabaer
    56 minutes ago, metalheart said:

    Chi incontra, a prescindere da genere e orientamento, lo fa di nascosto: sa che è sbagliato. [...] accanto a piccoli imprenditori e disoccupati che protestano per le condizioni economiche nelle quali versano, uomini gay che protestano per il diritto inalienabile alla promiscuità sessuale

    In che senso, di nascosto? Prima dello scorso marzo non è che ci fossero le orge in piazza. O mi sono perso qualche passaggio?

    E perché "uomini gay"? Pensi che gli etero se ne stiano in clausura? E che cosa c'entra la promiscuità? Perché una sessualità che coinvolge più di un partner dev'essere presa in giro (con la provocazione del "diritto inalienabile", sganciata là come a dire "guarda questi depravati cosa chiedono"), mentre non fai lo stesso discorso con le coppie - monogame - in una relazione a distanza? Loro non s'incontrano mica? Non diffondono il virus, loro? E le coppie monogame conviventi che però vanno tutti i giorni a lavorare in due posti diversi?

    Non capisco che discorso stai facendo, mi pare che tu stia mettendo in mezzo un sacco di cose che non c'entrano nulla. È già quasi (quasi!) difficile portare i gay in piazza a un pride senza una pandemia.

    Comunque, se pure fosse vero che la gente che s'incontra lo fa in segreto "perché sa che è sbagliato", a me starebbe benissimo: io, che non incontro nessuno (e dunque potrei benissimo incolpare chi vede regolarmente altre persone per il fatto che per la loro "irresponsabilità" anche il mio lockdown dura di più), ho comunque molto rispetto per il bisogno che le persone hanno di incontrarsi, e mi sembra che un modo di restituirmi la cortesia sia almeno quello di non sbandierarlo se lo fanno.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90

     

    6 hours ago, metalheart said:

    Io invece francamente  vedo molte persone etero violare le regole, ma spesso per questioni affettive o di amicizia o altre che non hanno a che vedere con il sesso.

    Be', mi sembra chiaro, se il tuo unico orizzonte sono alcuni topic scelti di questo forum e se l'unico obiettivo è utilizzare queste pagine per trollare, gli etero sono per forza casti, puri e ligi alle regole. Gioiamo del fatto che sono il 98% della popolazione, e noi gay galeotti e machisti siamo solamente l'1-2%, altrimenti ci saremmo già estinti da quel dì (e non per il covid)

    Edited by davydenkovic90

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    blaabaer
    9 minutes ago, Almadel said:

    Tutti i casi citati da metalheart nel suo post iniziale riguardano

    crocere gay, orgie da venti persone, darkroom clandestine e festini privati.

    Ma soprattutto realtà tipo quella statunitense dove i concetti di salute pubblica e di libertà personale sono completamente diversi dai nostri.

    O il Regno Unito: non fai un cazzo per mesi, poi chiaro che il messaggio non viene recepito se improvvisamente Londra diventa zona rossa o quel che è. Là c'è anche una responsabilità politica onestamente.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Renton

    Un* mi* amic* mi ha riferito che faceva festini ora che ci penso... mi diceva che incontrava un sacco di gente nonostante la pandemia, ma non saprei se sia corretto definirli festini "gay", erano un po' misti credo. Mi ha pure invitato ma non – comunque io non incontrerei nessuno a priori credo. Quindi non c'entra niente.

    Edited by Renton

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Tyrael

    Trovandoci su un forum gay ha senso discutere di sex gay & covid. Ma dire che i gay non rispettano le regole (in relazione agli etero) e pensano a svuotarsi le palle mi sembra eccessivo. 🤔 

    Le limitazioni sessuali incidono (imho) indistintamente su tutti gli esseri umani e nella stessa misura. più o meno ci sono le scappatelle, gli stessi sotterfugi. Il rischio è di simulare ciò che accadeva von l'aids (male che si diffonde solo tra i gay ) quando poi non è così. 

    Edited by Tyrael

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    blaabaer
    7 hours ago, metalheart said:

    Mi ha fatto specie la narrazione mistificatrice che PinkNews.co.uk ha fatto di un episodio in particolare, quando parecchi uomini sono stati multati in un parco londinese, Hampstead Heath, luogo di battuage, beccati mentre intrattenevano oppure erano in procinto di intrattenere rapporti sessuali: l'episodio è stato considerato dal sito come "un altro esempio di una relazione storicamente ostile tra le forze di polizia e gli uomini gay", come se questi ultimi fossero stati "targeted" (sic), come se si trattasse di una retata in stile pre-Stonewall a sfondo omofobo e non di una semplice applicazione delle pene previste per chi viola il lockdown. 

    No scusa ho aperto l'articolo ora, non dice niente del genere.

    Dice anzi che c'è stato un dialogo tra la polizia e gli attivisti lgbt+ proprio perché in passato ci sono state tensioni di questo tipo.
    Come a dire: oh non è che siamo andati a cercarli perché se lo buttano in culo.
    E il sito riporta che la risposta degli attivisti lgbt+ è stata praticamente: avete ragione; cari gay per favore attenetevi alle regole sia covid che di decoro

    Questo dice il sito, non capisco dove sia la narrazione mistificatrice.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    LocoEmotivo
    2 hours ago, metalheart said:

    sa che è sbagliato

    Ma manco per il cazzo.

    Cioè, la parola "sbagliato" risuona nella tua testa in bianco e nera, manichea, spaccata a metà con l'accetta: io so che è potenzialmente pericoloso e quindi adotto tutte le precauzioni che posso ritenere utili a mitigare questo rischio.

    I giudizi morali li lascio a chi crede di avere la verità in tasca: io, le tasche, preferisco bucarle per farci mettere la mano del mio ragazzo 😊

    2 hours ago, metalheart said:

    promiscuità sessuale

    Ti stai impegnando così tanto a ricercarla, questa promiscuità sessuale, che non potrai non trovarla 

    Magari solo nella tua sopracitata testa.

    1 hour ago, Rocco88 said:

    È una provocazione, no?

    Me lo auguro con tutto il cuore.

    1 hour ago, Micioch said:

    Vengono selezionate le notizie che fanno comodo per generalizzare certi comportamenti.

    Già.

    1 hour ago, Almadel said:

    E infatti lo Stato non lo chiede

    Dettaglio che certe impostazioni di pensiero preferiscono ignorare spostando così tutto il peso delle loro argomentazioni su un livello più esistenziale/morale/etico.

    1 hour ago, blaabaer said:

    E perché "uomini gay"?

    Perché è perfettamente in linea con altre affermazioni dello stesso tenore e dello stesso livello ideologico.

    3 hours ago, blaabaer said:

    non mi puoi derubricare la sessualità, le relazioni fisiche a qualcosa a cui puoi tranquillamente rinunciare per un anno intero o forse più

    Dettaglio che sembra sfuggire a molti paladini e che, sinceramente, spaventa molto anche me.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Micioch
    2 hours ago, Rocco88 said:

    E' una provocazione, no?

    È moralismo. Sicuramente l'intento di @metalheart è di creare un dibattito acceso come spesso fa nei post anche prendendo posizioni dialettiche non proprie per il gusto di fare il bastian contrario. Può essere una maniera legittima di conversare ma a me pare che spesso sfocia nel trollaggio. 

    Se fosse una provocazione avrebbe qualche elemento che fa pensare e mette in discussione lo status quo o il pensiero comune ma qua si tirano fuori le idee da religiosi bigotti.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90
    5 hours ago, Tyrael said:

    Trovandoci su un forum gay ha senso discutere di sex gay & covid.

    C'è una linea sottile tra discutere di gay su un forum gay e il cercare appositamente un forum gay per riversarvi una serie di pregiudizi.

    Se tu vai sul forum dei vegani e inizi una discussione sulla porchetta di maiale, duri 5 minuti e vieni bannato.

    In contesti gay, non so perché (forse sindrome di stoccolma o complessi d'inferiorità) c'è un'abitudine generalizzata ad essere sempre ossequiosi verso chiunque non sia gay e ci piova, a qualsiasi titolo. Mentre magari ci sbranavamo fra di noi, il forum ha sempre spalancato le porte, ad  esempio, a uomini etero incel e donne etero morbosamente curiose o frustrate, tutti quanti col loro bel pacco di pregiudizi pronti a usare il forum come cassa di risonanza di certe loro stronzate. E una serie di utenti, lasciatemelo dire, si sono dimostrati sempre eccessivamente cerimoniosi e genufllessi, come se quegli utenti etero, nel venire qui a scrivere, avessero sposato la causa di noi foche monache in via d'estinzione.

    Qui siamo di fronte a un utente che altrove ha fatto sparate ridicole e qui introduce un argomento fuori da ogni grazia di dio, perché si potrebbero muovere mille obiezioni (com'è stato fatto) alle sue parole, e quindi ho il forte sospetto che sia l'ennesima trollata.

    L' onestà e il senso civico di un cittadino non dipendono dalla sua sessualità. Punto. Il resto è fuffa e sottoscrivo le obiezioni di Almadel e altri. Inutile che le ripeta, perché sono ovvie e sotto gli occhi di tutti (quelli che non hanno i paraocchi)

    Edited by davydenkovic90

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    busdriver
    9 hours ago, freedog said:

    ossia: se sei in una mega villa con ampio parco/giardino puoi pure regge, ma per chi sta rinchiuso in un mono (o bi) locale di 45/50 mq da un annetto circa (da solo o con tutta la mandria familiare in accollo) credo che evadere -e rischiarsela- sia una bella proposta, a cui cederebbero parecchio volentieri.

    Difatti quello che non mi ha fatto uscire dai binari è stato l'avere una marea di cose da fare a casa ,sul pulmino e nel parco della stessa. Roba che probabilmente  in un periodo normale avrei fatto fare da un carrozziere e magari avrei chiamato uno con uno scavatore per fare. Invece mi sono riparato una tubazione,ho saldato parti danneggiate della carrozzeria,e mi sono spalato 10 metri cubi di terra con pala e carriola per sistemare le aiuole.

    Ed ho ancora fatto fin poco.

    7 hours ago, Laen said:

    Salvo l'aderire ligiamente alle restrizioni non ci sono comportamenti del tutto sicuri; il Covid è negli asintomatici, nei portatori sani, è ovunque e chiunque decida di non curarsene (che io, nel mio piccolo, capisco) può e deve farlo assumendosene le conseguenze dirette ed indirette.

    Emm io farei un aggiunta il covid (minuscolo ovvio) è ANCHE negli asintomatici. Perchè sicuramente quei poveracci che sono finiti all'ombra di un cipresso hanno "fatto virus" e sicuramente asintomatici non lo erano.

    C'è la diffusa opinione di demonizzare coloro che hanno avuto difese corporee sufficienti a fare un "tombino" così al virus quasi se avere al proprio interno "buttafuori" migliori sia un crimine.

    Durante il primo downlock visto che ho dovuto salire fino in paese un paio di volte,una volta per andare al bancomat e una volta per pagare la luce ci sono andato in bici ,anche perchè così' facendo evitavo l'uso durante la pedalata della museruola e una scena che mi ha un goccio fatto pensare è stata vedere un nonnetto uscire dalla farmacia con un paio di borse che come volume raggiungevano il cibo che io compravo in una settimana.

    Ciò mi ha fatto pensare e parecchio.

    5 hours ago, Micioch said:

    L'unica cosa cosa di innaturale e stupida è creare leggi per limitare se non punire gli incontri. È come il proibizionismo in US in sostanza. Qualunque buona ragione cioè limitare l'espansione del virus va a farsi benedire alla lunga. Non puoi chiedere alla gente di non  scopare troppo a lungo, ne va del loro benessere fisico e psicologico oltreché essere contro ogni istinto di base. Un governo intelligente e che non ragiona in maniera stupida o che gode nel fare il fascista sa come sono fatti i suoi cittadini e la natura umana e deve trovare soluzioni sostenibili, pena l'insuccesso di ciò che vorrebbe ottenere.

    Esatto non potevi dirlo meglio

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    AndrejMolov89

    Io non sono in Italia, quindi applico le norme locali: io incontro una stretta cerchia di colleghi e singolarmente. Sto cercando uno scopamico per scopare, e mangiare insieme. Ho incontrato diverse persone negli ultimi 4 mesi (non si parla di 100, ma 6 e sempre intervallati da un periodo almeno di 7 giorni) per cercare uno scopamico stabile. Soltanto che ho successo solo ad Heildberg, e tra una nutrita comunitá di sociopatici locali.

    Detto questo: abito in un monolocale da 28 m2. Sono solo, ho passato il natale e capodanno da solo perché ho pensato che viaggiare non fosse una buona idea, sia perché volevo evitare di prendermela nel viaggio. L´unico lusso sono le corse che mi sparo. Quindi sono conscio dei rischi che mi prendo, ma io, sinceramente sono arrivato leggermente al mio limite, ed ho bisogno un minimo di socialitá con i colleghi e amici esterni. E anche per eventualmente scopare, avere un cuddle buddy. Ho fatto i miei sacrifici mentre tutto il mondo - che si salva perché non é frocio, according to many Savonarolas - ha fatto di tutto: ho visto intere carovane di persone muoversi nonostante l´acme dei casi qui in Germania e in Italia. Gente che faceva assembramenti, feste di natale gaurgantolesche, gente che violava sistematicamente la quarantena fiduciaria, and so on. Direi che ho fatto del mio meglio per crearmi una vita a low-risk,  ma non posso rimanere chiuso altri 5 mesi a casa da solo correndo e basta nel tempo libero. Sinceramente, potrei anche farlo, ma diventerei ancora piu´ apatico nei confronti degli altri esseri umani cosa che non é tra i miei punti programmatici.

    Altra questione, sono giá seguito da uno psicologo online, sinceramente, questo non cambia che ho questi bisogni.  E che avere un minimo di contatti umani sia sessuali che meno, mi motiva e mi rende minimalmente felice per affrontare gli ultmi mesi di contratto che mi rimangono.
    E´ facile fare discorsi moralisti quando si vive allegramente in famiglia/amici e quando si fanno porco dio di selfie nei bar.

    16 minutes ago, AndrejMolov89 said:

    Io non sono in Italia, quindi applico le norme locali: io incontro una stretta cerchia di colleghi e singolarmente. Sto cercando uno scopamico per scopare, e mangiare insieme. Ho incontrato diverse persone negli ultimi 4 mesi (non si parla di 100, ma 6 e sempre intervallati da un periodo almeno di 7 giorni) per cercare uno scopamico stabile. Soltanto che ho successo solo ad Heildberg, e tra una nutrita comunitá di sociopatici locali.

    Detto questo: abito in un monolocale da 28 m2. Sono solo, ho passato il natale e capodanno da solo perché ho pensato che viaggiare non fosse una buona idea, sia perché volevo evitare di prendermela nel viaggio. L´unico lusso sono le corse che mi sparo. Quindi sono conscio dei rischi che mi prendo, ma io, sinceramente sono arrivato leggermente al mio limite, ed ho bisogno un minimo di socialitá con i colleghi e amici esterni. E anche per eventualmente scopare, avere un cuddle buddy. Ho fatto i miei sacrifici mentre tutto il mondo - che si salva perché non é frocio, according to many Savonarolas - ha fatto di tutto: ho visto intere carovane di persone muoversi nonostante l´acme dei casi qui in Germania e in Italia. Gente che faceva assembramenti, feste di natale gaurgantolesche, gente che violava sistematicamente la quarantena fiduciaria, and so on. Direi che ho fatto del mio meglio per crearmi una vita a low-risk,  ma non posso rimanere chiuso altri 5 mesi a casa da solo correndo e basta nel tempo libero. Sinceramente, potrei anche farlo, ma diventerei ancora piu´ apatico nei confronti degli altri esseri umani cosa che non é tra i miei punti programmatici.

    Altra questione, sono giá seguito da uno psicologo online, sinceramente, questo non cambia che ho questi bisogni.  E che avere un minimo di contatti umani sia sessuali che meno, mi motiva e mi rende minimalmente felice per affrontare gli ultmi mesi di contratto che mi rimangono.
    E´ facile fare discorsi moralisti quando si vive allegramente in famiglia/amici e quando si fanno porco dio di selfie nei bar.

    Tra parentesi: bisogna fare anche un ragionamento del genere. Se io incontro una persona ogni settimana - che sia per scopare o che parlare di geologia - quante probabilitá ho di contrarre il virus? Poche. Il punto fondamentale non sono gli incontri singoli, ma sono eventi che diventano super-diffusori come party, cenoni, messe, chiese e scuole. Cose che sono state permesse a Natale - infatti, io sono rimasto a mangiarmi una pizza di capodanno con rum and cola a guardare video su youtube -. Sostanzialmente dove si accumulano persone per un periodo di tempo prolungato e senza ventilazione. Bisogna essere razionali: e.g.: io personalmente adotto la seguente strategia incontro persone ogni 7-9 giorni. Che é il periodo di incubazione dei sintomi. Se sto bene incontro un altra persona se capita. Per ogni incontro mi isolo socialmente senza rinunciare alle attivitá fuori in solitaria.

     

    Edited by AndrejMolov89

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    AndrejMolov89
    9 hours ago, blaabaer said:

     

    E perché "uomini gay"? Pensi che gli etero se ne stiano in clausura? E che cosa c'entra la promiscuità? Perché una sessualità che coinvolge più di un partner dev'essere presa in giro (con la provocazione del "diritto inalienabile", sganciata là come a dire "guarda questi depravati cosa chiedono"), mentre non fai lo stesso discorso con le coppie - monogame - in una relazione a distanza? Loro non s'incontrano mica? Non diffondono il virus, loro? E le coppie monogame conviventi che però vanno tutti i giorni a lavorare in due posti diversi?

    Non capisco che discorso stai facendo, mi pare che tu stia mettendo in mezzo un sacco di cose che non c'entrano nulla. È già quasi (quasi!) difficile portare i gay in piazza a un pride senza una pandemia.

    Comunque, se pure fosse vero che la gente che s'incontra lo fa in segreto "perché sa che è sbagliato", a me starebbe benissimo: io, che non incontro nessuno (e dunque potrei benissimo incolpare chi vede regolarmente altre persone per il fatto che per la loro "irresponsabilità" anche il mio lockdown dura di più), ho comunque molto rispetto per il bisogno che le persone hanno di incontrarsi, e mi sembra che un modo di restituirmi la cortesia sia almeno quello di non sbandierarlo se lo fanno.

    La cosa ironica é che i commercianti che piangono miseria fondano i loro guadagni su bisogni non essenziali: vuoi fare aperitivo? Prendi campari, vin bianco e acqua gasata, uno spicco d´arancia e ti tagli qualche fetta di salame et voila´.
    La questione é la seguente: i comportamenti sbagliati vengono usati come scusa per far riflettere la comunitá gay della loro impurezza sostanziale, dei difetti che la attanagliano per portarla verso ad un miglioramento che si configura in un suicidio collettivo. La veritá é che i casi che denuncia non esistono nell´orizzonze degli eventi qua in Europa/ Italia nello specifico. E che sostanzialmente molte persone hanno comportamenti irresponsabili a prescindere dall´oggetto e dall´orientamento. C´é gente che faceva party perché gli mancava la discoteca, e seppur il mio orizzonte sociale sia giocare a Smallwords o werewolf e fare un pompino ogni tanto, posso comprendere che la rottura delle abitudini sia traumatico. 
    Altra questione il 77% dei contagi avviene in famiglia per le ragioni sovraccitate. E gli eventi super-diffusori avvengono nei ristoranti e nei locali: vedi post di metalheart sull´egoismo di tenere aperti i bar fino alle 18:00?

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    LocoEmotivo
    5 minutes ago, AndrejMolov89 said:

    vedi post di metalheart sull´egoismo di tenere aperti i bar fino alle 18:00?

    Perdi un dettaglio: noi siamo brutti, cattivi, e ci permettiamo persino di essere diversi da chi vorrebbe fossimo in un certo modo per sentirsi a suo agio con ciò che è.

    È sempre, sempre, sempre il solito discorso del Pride in giacca e cravatta: cambiano i termini e i contesti ma la triste dinamica di base è sempre la stessa.

    E, francamente, ha rotto abbastanza i coglioni.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    AndrejMolov89
    3 minutes ago, LocoEmotivo said:

    Perdi un dettaglio: noi siamo brutti, cattivi, e ci permettiamo persino di essere diversi da chi vorrebbe fossimo in un certo modo per sentirsi a suo agio con ciò che è.

    È sempre, sempre, sempre il solito discorso del Pride in giacca e cravatta: cambiano i termini e i contesti ma la triste dinamica di base è sempre la stessa.

    E, francamente, ha rotto abbastanza i coglioni.

    Ma non é tanto questo, é che bene o male che cosa si puo´ richiedere di piu´? Vogliono azzerare i contagi? : si fa come a Marzo. Si sta chiusi in casa per 2 mesi consecutivi senza fare nulla. Altrimenti ogni disposizione intermedia semplicemente richiede delle linee guida piu´ o meno rigide. In alcuni stati suggerivano direttamente di trovarsi scopamici. In Italia siamo piu´ sessuofobici, quindi direi che non posso mettere chiaro che puoi incontrare alcune persone selezionate per trombarle.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Bloodstar
    21 minutes ago, AndrejMolov89 said:

    La questione é la seguente: i comportamenti sbagliati vengono usati come scusa per far riflettere la comunitá gay della loro impurezza sostanziale, dei difetti che la attanagliano per portarla verso ad un miglioramento che si configura in un suicidio collettivo.

    Già, già. Già solo questa possibile interpretazione invaliderebbe tutto il discorso.

    Però, se togliamo di mezzo le accuse contro i gay, la questione secondo me è interessante.

    Io, come ho veementemente detto più volte a @LocoEmotivo, dalla mia posizione privilegiata di misantropo fidanzato con pulsioni sessuali trascurabili ho un atteggiamento critico ma non accusatorio verso chi ha continuato in questo periodo a cercare incontri su Grindr.

    Un atteggiamento critico che ho anche contro chi ha fatto i cenoni in famiglia, e stavolta anche con vene accusatorie. Non è il sesso e la ricerca di sesso il problema, ma proprio i contatti.

    Io ho rinunciato (senza eccessiva fatica nel mio caso) ad avere molti contatti. Lo stesso @LocoEmotivo è testimone del fatto che sotto natale, ad esempio, io e il mio ragazzo anche se ci avrebbe fatto molto piacere abbiamo rifiutato di incontrare lui e il suo partner proprio per evitare assembramenti. Con questo non dico che sono un eroe o che sono nel giusto, semplicemente tento di mantenere l'unico comportamento che ritengo "etico" in questo frangente.

    Andare a trovare mia nonna di 90 anni, vedere i miei amici in gruppo o cercare da scopare su Grindr non è un comportamento etico dal mio punto di vista e dunque, io che posso, mi astengo.

     

     

     

    Edited by Bloodstar

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    AndrejMolov89
    9 minutes ago, Bloodstar said:

    Già, già. Già solo questa possibile interpretazione invaliderebbe tutto il discorso.

    Però, se togliamo di mezzo le accuse contro i gay, la questione secondo me è interessante.

    Io, come ho veementemente detto più volte a @LocoEmotivo, dalla mia posizione privilegiata di misantropo fidanzato con pulsioni sessuali trascurabili ho un atteggiamento critico ma non accusatorio verso chi ha continuato in questo periodo a cercare incontri su Grindr.

    Un atteggiamento critico che ho anche contro chi ha fatto i cenoni in famiglia, e stavolta anche con vene accusatorie. Non è il sesso e la ricerca di sesso il problema, ma proprio i contatti.

    Io ho rinunciato (senza eccessiva fatica nel mio caso) ad avere molti contatti. Lo stesso @LocoEmotivo è testimone del fatto che sotto natale, ad esempio, io e il mio ragazzo anche se ci avrebbe fatto molto piacere abbiamo rifiutato di incontrare lui e il suo partner proprio per evitare assembramenti. Con questo non dico che sono un eroe o che sono nel giusto, semplicemente tento di mantenere l'unico comportamento che ritengo "etico" in questo frangente.

    Andare a trovare mia nonna di 90 anni, vedere i miei amici in gruppo o cercare da scopare su Grindr non è un comportamento etico dal mio punto di vista e dunque, io che posso, mi astengo.

     

     

     

    Il punto, imho, é semmai stabilire quanto mediamente si é responsabili. Io, per esempio, mi assumo qualche rischio per mantenermi nei binari della sanitá mentale. Ho sacrificato moltissimo la mia vita privata per fare il mio dottorato, ho sacrificato salute fisica e mentale, e sinceramente, devo trovare una quadra per non rischiare di uscire di melone, sinceramente.
    Io assumo dei rischi calcolati, cerco di incontrare meno gente possibile, e cerco di evitare le persone fragili di per sé. Ho rinunciato a natale e capodanno, ho rinunciato a scendere in Italia. Ora vivo il 90% del tempo in solitaria. E mi assumo dei rischi calcolati qualora sia necessario o raggiungo il limite. L´unico fattore di rischio che ho avuto in sto periodo é stato dato da una studentessa che ha iniziato a dormire in dipartimento per separarsi dal fidanzato positivo per un periodo - sti etero di merda. Lol

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann
    8 hours ago, Tyrael said:

    Le limitazioni sessuali incidono (imho) indistintamente su tutti gli esseri umani e nella stessa misura. più o meno ci sono le scappatelle, gli stessi sotterfugi. Il rischio è di simulare ciò che accadeva von l'aids (male che si diffonde solo tra i gay ) quando poi non è così

    Per come la vedo io non siamo tutti uguali, nel senso che io potrei essere il padre di Dubbioso94 per l'anagrafe e -convivendo- non sono neanche nella stessa situazione di AndrejMolov89, che vive da solo in un monolocale ed ha avuto 6 incontri sessuali o di Locoemotivo che si è mollato con il fidanzato a Febbraio

    E' chiaro che le limitazioni hanno colpito maggiormente i giovani, i singles ed i partner non conviventi

    Certamente ci sarà chi è più scrupoloso e chi meno, ma un approccio empatico mi sembra dovuto

    Per quanto riguarda i cd eventi superdiffusori, è chiaro che se il circuito gay è chiuso ma vengono consentite delle crociere gay, un problema c'è ( anche se non credo si facciano solo crociere gay....quindi c'è una incoerenza generale ) certamente questo significa che esiste anche una domanda gay, oltreché un'offerta ( a prescindere dal fatto se sia un evento fuorilegge o che aggira dei divieti o delle mere raccomandazioni, non so nel caso specifico )

     

     

     

     

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    metalheart
  • Topic Author
  • Giusto per precisare: la maggior parte delle persone eterosessuali che conosco ha violato le regole e comunque tenuto comportamenti dubbi molto più, in proporzione, delle persone gay che conosco, che a prescindere dalla loro istruzione si sono mostrati molto più seri in questi mesi (in parole povere: non conosco gay no-vax o che vanno in giro senza mascherina, per fortuna)

    Però per esempio conosco un ragazzo gay (buona famiglia, europeista, istruito ecc) che, per quanto fosse rispettoso e ci tenesse a farlo vedere, si scopre fuori che tutti questi mesi (non parlo però del primo lockdown, almeno), anche quando la regione era in zona arancione, e magari anche rossa, usava Grindr e incontrava persone. Suo nonno poi morto di coronavirus (ho avuto anche un’amica etero alla quale dopo mille uscite è morta la nonna di Covid e un paio di mesi dopo appena si era in zona gialla ha proposto un aperitivo, molti nonni sono stati “sacrificati” in effetti). Quindi mi chiedo, tante belle parole, niente assembramenti, però poi quanti incontrano occasionalmente per sesso? Quanto vale un nostro rapporto sessuale? Più della salute dei nostri conviventi? Una settimana di febbre e mal di testa, nel caso ci beccassimo il Covid? Un posto in terapia intensiva se le cose vanno male? Mi interessano le vostre risposte, nulla di male

    Se preferite parliamo in generale di persone che in questi mesi hanno avuto incontri sessuali occasionali con molteplici persone e non necessariamente quelli MSM

    Una sana dose di realismo però non può che fare bene, e allora specifichiamo che un rapporto MSM non ha lo stesso eventuale peso su un sistema sanitario già allo stremo degli altri. In buona frequenza è non protetto; e comunque la possibilità che da un rapporto MSM uno dei partner venga infettato da HIV, alcuni tipi di epatite e altre malattie a trasmissione sessuale è più alto. 

    Il topic ovviamente non è una provocazione, è un sondaggio al quale si può liberamente rispondere

    Edited by metalheart

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Laen
    5 hours ago, busdriver said:

    Emm io farei un aggiunta il covid (minuscolo ovvio) è ANCHE negli asintomatici. Perchè sicuramente quei poveracci che sono finiti all'ombra di un cipresso hanno "fatto virus" e sicuramente asintomatici non lo erano.

    La mia frase voleva proprio dire: "Pur essendo mediamente certo che nessuno andrebbe con un sintomatico eclatante (iperpiressia, tosse secca, affanno) non si può comunque essere totalmente tranquilli dato che non si può escludere che il Covid (maiuscolo o minuscolo, come preferisci lol) non ci sia in persone che apparentemente non hanno sintomi, dato che la patologia si può sviluppare in forma asintomatica (il ché non significa che il corpo non stia lottando strenuamente)".
     

    Edited by Laen

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    busdriver

    bè allora ,per il sondaggio se avessi avuto una relazione stabile me ne sarei strasbattuto .

    Non avendola NON sono andato a cercarla ,non ho avuto contatti nè mi sono messo a giocare con maschere antigas e tute varie.

    Per quanto riguarda il sacrificio dei nonni in effetti è vero,tra tutti quelli con cui si girava che bene o male anche se eravamo solo sullo stesso pulmino per fare snowboard (ma poi ci si passava la bottiglia d'acqua mangiando ) e magari ci si trovava alla sera a guardare un film belli accalcati  visto che a casa mia ho la saletta.

    Quando non erano cominciate le chiusure qualcuno in effetti ha avuto qualche rogna sui vari nonni. Ma qualche settimana prima che iniziasse tutta la vaccata .

    Ah,si mi sono divertito e spesso lo faccio ancora a fare la spesa con la spherian a due filtri per impensierire i vari nonnetti. 

    Edited by busdriver

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Guest
    This topic is now closed to further replies.

    ×
    ×
    • Create New...