Jump to content
Roxas97

Non c'è più sentimento tra i giovani?

Recommended Posts

Almadel
38 minutes ago, Lor24 said:

Con questa teoria hai vinto tutto, grazie. Altro che Akinori!

Se vuoi ne faccio anche una in cui incolpo gli Attivi,

però più originale del solito "non ci sono più i maschi di una volta" o roba simile 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
Uncanny

Le teorie di FreakyFred sulla società e le relazioni praticamente riprendono quelle di Bauman sulla liquidità che caratterizzerebbe la postmodernità

Si può condividere o meno l'analisi di Bauman, e se la si condivide si può abbracciare la liquidità come rifiutarla rimpiangendo la solidità del passato (la posizione di FreakyFred, che forse per quello che è il suo vissuto tende a drammatizzare troppo)

Ma da qui a bollarla come delirio di un vecchio bacucco reazionario neanche degno di essere ascoltato e metterla sullo stesso piano di pseudo-teorie da forum ne passa

Mi sembra pecchiate un po' troppo di presunzione e vi piaccia crogiolarvi nella vostra percepita superiorità morale

Vale per questa come per altre discussioni

Share this post


Link to post
Share on other sites
Krad77
30 minutes ago, Hinzelmann said:

A parte che "io sono Giorgia" è stato un clamoroso autogoal

Lo pensavo anche io, ma ho cambiato completamente idea, trovo che sia un’operazione pro lgbt e divertente 🏳️‍🌈 

Share this post


Link to post
Share on other sites
FreakyFred
40 minutes ago, Hinzelmann said:

Ma lui attacca quasi tutti come Castello, ora non esageriamo

Mi pare che tu abbia inteso che io mi riferissi all'aggressività di davy, invece mi riferisco alla sua teoria che i rapporti e le emozioni ad essi collegate abbiano un qualche valore solo se corroborati da un incontro di persona. Schopy ed io ci siamo visti e abbiamo perfino scambiato parole, quindi anche secondo lo stringente critierio di davy avrebbe la basi per dire di conoscermi. 

40 minutes ago, Hinzelmann said:

Tende ad essere una testa dura, ma in genere non è aggressivo, lo avrai indispettito tu

Non mi ha mai aggredito, ma ha detto o dato ad intendere questa cosa varie volte. Se mi avesse aggredito avrei risposto apertamente, invece ho sempre fatto finta di niente. Ma poi se vogliamo parlare di questo, Schopy mi ha detto chiaro e tondo una volta che non capiva come mai stessi così male. Ok, ammettiamo che io sia un genio, va bene? Spesso devo fare questa ammissione perché se no gli altri si offendono e si sentono stupidi, allora preferiscono pensare che invece io sia un inarrivabile genio e generosamente lo concedo, allora diciamo che io forse comunico tutto a questo livello geniale e non si capisce tanto. Ma io ho scritto qui cose estremamente intime, e so che Schopy le ha lette tutte. Devo essere del tutto onesto, visto che ci siamo: intimamente, io trovo semplicemente offensivo sentirmi dire che non si spiega come mai sono depresso da uno che ha letto tutto ciò che io abbia mai scritto qui e mi dice che era interessato ad esso. Mi ha dato più fastidio quello che sentirmi dare del narcisista, che poi ci sta pure che un po' narcisista io lo sia, seppur non un top tier del narcisismo come Almadel o vari altri e in realtà anche lo stesso Schopy in forma più covert

Molte cose che leggo qui mi offendono profondamente, in realtà. Più di quante immagineresti. E generalmente sono quelle che non sono state dette per offendermi, anche perché quando vogliono ferirmi nel profondo dell'animo pensano di farlo sfottendomi sulla storia del sesso anale, quindi da quel punto di vista dormo fra due guanciali. Io faccio finta di niente la maggior parte delle volte proprio perché so che molti non capirebbero una mia esplosione, che non c'era l'intento cattivo eccetera. Dopotutto il 99% delle energie psicologiche a mia disposizione io le impiego da sempre nel cercare di interagire con le persone nel modo in cui si aspettano, e dunque una parte va anche su questo. Però cerco il pretesto, lo ammetto senza problemi.

40 minutes ago, Hinzelmann said:

Certo l'amico fascista, sulla "crisi dei valori" ti può seguire di più anche se sai meglio di me che questo designa un atteggiamento conservatore

Puoi chiamarlo come vuoi. In questa fase della mia vita fra il progressista che mi dice "eeeeeeh, vedrai che le cose si aggiustano, eeeeeeeh, dovresti essere tu più flessibile" e il conservatore che mi dice "guarda, hai ragione, in effetti c'è un problema di valori al giorno d'oggi, e ti capisco perché anche io mi sono scontrato con problemi simili", il secondo mi serve di più. 

Ok, col secondo forse faticherò un po' di più a parlare del fatto che sono a favore dell'utero in affitto. Ma io ora non ho bisogno di parlare di quello; non ho neanche un partner, perché mai dovrebbe importarmi tanto l'utero in affitto?! Il mio problema al momento sono a) Gli stronzi o i malati mentali che mi usano come psicofarmaco e poi mi cestinano, e b) i ragazzi che mandano segnali contraddittori e poi si tirano indietro nascondendosi dietro un dito, o che frequentano sette persone assieme perché devono fare la finale di Masterchef, etc etc. I primi sono pura sfiga. I secondi sono un fenomeno sociale. Io ho bisogno di parlare di questo, questa è la radice del mio disagio in questo momento, su questo ho bisogno di essere seguito, capito, e di sentire solidarietà. Lietissimo di supportare unioni gay, coppie aperte, coppie limitate un intervallo, coppie traslazionali, uteri in affitto o in comodato d'uso. Ma io non ho bisogno di parlare di queste cose, io ho bisogno di parlare del mio disagio. 

E mi spiace che ci sia chi non lo ritiene degno di essere discusso seriamente, ma se non avrò ciò di cui ho bisogno fra i gay, allora andrò letteralmente da. Qualunque. Altra. Parte. Per averlo. Perché mi serve

E come corollario, ovviamente, smetterò di fare la mia parte per dare agli altri ciò di cui hanno bisogno loro. Scusatemi, sarò un pezzo di merda, lo so. 

Edited by FreakyFred

Share this post


Link to post
Share on other sites
schopy
43 minutes ago, Hinzelmann said:

Un fatto molto sgradevole, me lo ricordo, però non vedo cosa c'entri con il topic, suppongo intendesse riferirsi alla tue relazioni sentimentali, anche se pure in questo caso non capisco perchè non ti sarebbe stata data la possibilità di evitartele ( per potere, potevi...che poi magari tu non ci sia riuscito è un altro discorso )

Non c'entra nulla, volevo solo ricordare a Freaky quanto possa esser sgradevole avere a che fare con un interlocutore che, se non assecondato, paventi una sorta di ricatto. Già gli spiegavo che per quel che mi riguarda può scrivere in tutti i forum destrorsi che gli pare e che in fondo non mi pare una minaccia così terribile...ma la mia a suo modo di vedere è una reazione idiota, perciò non proseguo oltre.

54 minutes ago, FreakyFred said:

Ultimamente mi sono sentito più male del solito, e ne ho mandato qualche segnale più o meno sottile in giro. Nessuno mi ha telefonato per chiedermi come sto. E con meno di nessuno posso avere una discussione sulle motivazioni. No, aspetta, mi ha telefonato qualcuno. Un mio amico etero, fascista dichiarato, elettore di Salvini, attivista della Lega. Le sue idee mi mettevano così a disagio che a un certo punto l'ho cancellato dalle mie amicizie. Recentemente si è rifatto vivo... e stavolta ho accettato l'offerta. Lui mi ha domandato come sto. E se parlo con lui, lui sa esattamente come mi sento. Lui non mi accusa di essere un narcisista patologico, come fai tu ogni tre per due. E con lui posso anche azzardarmi a dire che forse la società in cui viviamo non è perfetta e ha qualche problema di valori.

A me invece pare molto logico che con un amico, ipotizzo più intimo di quel che può essere un collega di gay forum, ci si apra indipendentemente dall'appartenenza politica e, visto il buon riscontro, non vedo perché non dovresti coltivare questo rapporto. Quel che non colgo è il "problema di valori" che tu lamenti; se pure la tua diagnosi fosse condivisibile, come facciamo, materialmente, a risolvere la cosa? Come costringo questa masnada di libertini a contenersi? Posso prendermela perché tra loro non ho incontrato chi voglia fidanzarsi con me? Io non ho una relazione dal 2011 e scopo una volta l'anno, quindi non è che me la goda un granché...eppure troverei profondamente illogico trasformarmi in una sorta di incel a causa di questo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
FreakyFred

@schopy ti chiedo scusa in anticipo, forse ti sembrerò maleducato, ora. Io non ti risponderò più su questo tema, perché, non so per quale ragione, non stai capendo ciò che scrivo. Non mi pare malafede, quindi non ti esploderò contro, ma devo interrompere lo scambio con te su questo tema onde poterlo evitare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
castello
3 hours ago, Almadel said:

Magari te l'ho già accennata, però io ho più pudore nello scrivere scemenze 🙂

Diciamo che il problema della "solitudine omosessuale" inizia tutto

quando gli Attivi hanno smesso di avere il monopolio sulla rappresentazione della bellezza maschile.

Quando noi forgiavamo l'immaginario erotico - e trionfavano la democrazia, l'arte e la filosofia -

l'idea di bellezza era l'efebo ed esso era attratto dalla nostra sapienza anche se in corpi sgraziati.

Come dice Platone di Socrate: "Era brutto, ma era come uno di quelle statua di argilla a forma di satiro che dentro contengono un idolo d'oro".

Dopo la triste parentesi etero della Storia (il Medioevo) siamo tornati in auge.

Gli Attivi - Leonardo, Michelangelo e Caravaggio - hanno di nuovo portato la Bellezza nel mondo,

celebrando torniti minidotati, efebi dai lunghi capelli e riccioluti giovani Bacchi.

Età Classica e Rinascimento sono rimasti a lungo il riferimento dell'omoerotismo

(e della cultura in generale, poiché gli Attivi SONO la cultura e la civoltà)

fino a che - forse a causa di Andy Warhol - non sono stati i Passivi a prendere il potere sull'immaginario:

riempiendoci di barbari muscolosi, neri superdotati, idraulici curiosi e tutto il corredo del caso

proprio poco prima che la diffusione della pornografia diffondesse ovunque questi modelli.

Così i poveri Attivi si sono trovati schiacciati di fronte a un ideale con cui non potevano competere

e i Passivi poveri sono rimasti stregati da un ideale che non potevano ottenere:

generando così insicurezza nei primi e frustazione nei secondi.

Ne è nata così una competizione senza vincitori: in palestra ci sono finiti gli Attivi e in cattedra ci sono finiti i Passivi.

Socrate è finito a fare pesi e Alcibiade è andato a studiare lettere classiche, invece del contrario;

creando generazioni su generazioni di Attivi ignoranti e Passivi noiosi, tra loro incompatibili.

E se Socrate ha ceduto il posto a Mario Mieli e Caravaggio lo ha ceduto a Andy Warhol

come possiamo stupirci che la felicità sia tanto rara?

 

Non ho parole:

mi piace!  mi piace!  mi piaceeeeeeeeeeeeeeee!!!!!

 

Ai vostri discorsi troppo difficili per me, aggiungo solo una piccola osservazione:

se indubbiamente oggi anche per un gay, anche in Italia, è possibile - non facile, possibile - costruirsi una vita sentimentale ed affettiva, ciò non è dovuto al caso o al fato…  Se questo è diventato possibile ci sono state lotte e battaglie di uomini e donne che hanno pagato sulla propria pelle per ottenere rispetto e diritti per tutti noi. Non dovremmo dimenticarlo.  E la lotta continua ancora oggi….  Per questo sfanculo spesso e volentieri -oltre al nazifascitello di Casapound nominato da @LocoEmotivo -   @Saramandasama e qualcun altro; non per il loro pieno diritto di essere di destra e manifestare le loro idee, anche qui!, ma quando ad es sento - da ultimo-  paragonare il matrimonio omosessuale all'unione di un uomo ad una donna, o all'essere contro natura del sesso anale, ecc ecc...

ps: Hinzelmann, ma io sono pieno di amore! Ho rapporti affettuosi con quasi tutti i miei ex; ho amici perfino nei miei compagni delle elementari…; trovo perfino appiccicosi i miei familiari e parenti….     Ma tu, ma voi…  non siete persone reali! Non esistete veramente…  O no?????!!!!

 

pps: tanto per dirla, per inciso:

un fascista non capirà mai i problemi e le inquietudini sentimentali di un frocio:

per un fascista l'unica vera relazione sentimentale è quella etero; un frocio può solo farsi inculare in un cesso pubblico. Un fascista non riesce neanche a capire cosa significa per un uomo provare amore per un altro uomo (o donna per donna). Anche un bacio tra due uomini è cosa che fa solo schifo a un fascista. Se "il fascista" dice altro, è semplicemente ipocrita e falso….

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hinzelmann
9 minutes ago, FreakyFred said:

i rapporti e le emozioni ad essi collegate abbiano un qualche valore solo se corroborati da un incontro di persona

Ah ok, devo averla cancellata questa "teoria"  però non mi sembra molto originale o significativa

11 minutes ago, FreakyFred said:

io trovo semplicemente offensivo sentirmi dire che non si spiega come mai sono depresso da uno che ha letto tutto ciò che io abbia mai scritto qui e mi dice che era interessato ad esso.

Vabbé, ma è Veneto e di estrazione borghese non è che funziona allo stesso modo come coi Toscani che se diciamo di essere interessati a qualcosa lo siamo veramente

I Veneti dicono la verità solo sotto una certa soglia di reddito

Come anche essere covert è tipico del borghese Veneto, se poi è Veronese...ovviamente l'avessi detto io sarebbe brutto, ma detto da Lui è solo un po' ipocrita

D'altronde lui riterrà in molte occasioni che mi esprimo in modo rozzo o ruvido. Pur essendo io una delle persone più gentili che abbia mai conosciuto 😁

Inoltre anche lui c'ha i suoi bravi problemi, dài su...

18 minutes ago, FreakyFred said:

Ma io non ho bisogno di parlare di queste cose, io ho bisogno di parlare del mio disagio. 

Questo lo avevo capito, come è del tutto ovvio che

genitore 1 - genitore2 genitore 1 genitore 2 1,2-1,2 🎵

se non c'è la coppia manco si pone, concretamente

Parlare di disagio, di gay shame, a meno che la vergogna non sia erotizzata in un desiderio o in una pratica sessuale è certo difficile - non che non sia trattato è più un argomento letterario, che un argomento di conversazione tra gay

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
FreakyFred
18 minutes ago, castello said:

pps: tanto per dirla, per inciso:

un fascista non capirà mai i problemi e le inquietudini sentimentali di un frocio:

per un fascista l'unica vera relazione sentimentale è quella etero; un frocio può solo farsi inculare in un cesso pubblico. Un fascista non riesce neanche a capire cosa significa per un uomo provare amore per un altro uomo (o donna per donna). Anche un bacio tra due uomini è cosa che fa solo schifo a un fascista. Se "il fascista" dice altro, è semplicemente ipocrita e falso…

Ci sono numerose sfumature di gente che si definisce, o viene definita, fascista. 

In ogni caso, l'amore è una cosa che può comprendere qualunque essere umano in quanto essere umano. Il processo che stai operando non è di critica, ma di disumanizzazione. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Saramandasama
4 hours ago, Almadel said:

Posso cambiare un attimo l'argomento rispetto al buon FreakyFred?

Riguardo alla solitudine dei gay e agli argomenti tossici che internet ha permesso emergessero.

 

Anni fa - anche su questo forum e forse qualcuno lo ricorda - c'era un fantastico troll di nome Akinori.

La sua teoria sulla solitudine e l'infelicità dei gay era stupefacente (e assai più persuasiva di quella sulla "società liquida").

In pratica sosteneva che i gay erano infelici perché non potevano avere il Fallo dei maschi eterosessuali

e che l'attuale "obbligo" di dover frequentare altri gay risultava frustrante, perché nessuno possedeva il vero oggetto del desiderio.

L'unica fugace felicità erano gli "etero curiosi" che ti possedevano valorizzando la tua femminilità, ma è un piacere effimero.

E i gay attivi? Ovviamente non esistono. Sono solo dei repressi che non hanno accettato la natura profonda della loro Analità,

che è la causa prima e assoluta del loro desiderio del Maschio. E questo li rendeva ancora più intrinsecamente passivi.

Ed era una teoria "perfetta" perché in alcuni tratti non era falsificabile (come nella parte sui gay attivi, indimostrabile)

in altri non era smontabile come quella di FreakyFred con un minimo abbozzo di storia della comunità gay.

E soprattutto non piaceva solo ai ragazzi senza esperienza, ma soprattutto ai passivi - di lungo corso e non -

che ammettevano di non essere mai riusciti a essere fedeli a un gay perché ossessionati dagli etero...

Potete solo immaginare quanto mi facesse incazzare :D

 

Un'altro adorabile minchione con delle fantasie stupende era su gay.it e si chiamava Versatili_no.

Per lui invece - perlomeno - gli attivi esistevano, ma il suo vero cruccio erano i Versatili:

unici responsabili della grave solitudine dei gay contemporanei.

Anche qui la colpa era della Rivoluzione Sessuale non per aver reso promiscui i gay (FreakyFred)

o averli persuasi che avrebbero potuto trovare l'amore solo con altri gay (Akinori),

ma perché aveva distrutto la sana vecchia "omosessualità mediterranea" in cui la differenza tra Attivi e Passivi era netta.

In pratica i veri Passivi non riuscivano a trovare l'amore per l'ingiusta concorrenza dei Versatili

e gli Attivi erano storditi dall'immenso harem che avevano a disposizione e non riuscivano a dare attenzioni

agli unici che - per la loro totale devozione - se la meritassero veramente.

Ovviamente è scontato che ai Passivi invece dei Versatili non importasse: chi vorrebbe una relazione con chi non possono soddisfare?

Tale problema tra Versatili e Attivi non si pone, visto che questi ultimi nel loro - ammirabile - egoismo pensano solo al loro piacere.

Fantastico, vero? Scriveva moltissimo, ma purtroppo è durato poco e ci ho interagito solo negli ultimi tempi.

 

In comune tutti a tre hanno il fatto di produrre teorie reazionarie: il "si stava meglio quando si stava peggio" è imprescindibile.

Di teorie progressiste ne ho viste molte negli anni (è colpa della Chiesa, colpa che mancano i matrimoni gay, colpa dell'omofobia..)

ma non sono neanche lontanamente altrettanto divertenti.

Io non ne ho mai prodotta una perché i miei amici gay mi sembrano fidanzati tanto quanto quelli etero,

ma in realtà anche io ho una teoria reazionaria piuttosto divertente che un giorno vi racconterò 🙂

Mi sa che Akinori scrive ancora tra noi. Tanto ingenuo da non capire sotto quale fake si cela?

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
castello
8 minutes ago, FreakyFred said:

Ci sono numerose sfumature di gente che si definisce, o viene definita, fascista. 

In ogni caso, l'amore è una cosa che può comprendere qualunque essere umano in quanto essere umano. Il processo che stai operando non è di critica, ma di disumanizzazione

Concordo. IO concordo.

Una cosa è un conservatore (vedi quelli inglesi o scandinavi ad es; ma anche nostrani) altro è un fascista:

se uno è veramente fascista aderisce ad una idea della famiglia, ad una concezione della affettuosità di un certo tipo. Per un sincero fascista (anche del terzo millennio) non esiste una coppia gay ma due gay che scopano. Quindi non vedo neanche come faccia sinceramente a capire il bisogno di un gay di trovare un compagno di vita.

La disumanizzazione non la faccio io, ma chi aderisce ad una ideologia fascista. Tanto è vero che per Saramandasama il rapporto sentimentale tra due uomini ( o due donne) è paragonabile a quello tra un uomo e un animale: cioè non umano, disumanizzante. E anche con una battuta, soesso e volentieri, si palesa un approccio alla vita e aui sentimenti. IO non farei mai un tale paragone: io per un animale provo affetto, per un altro uomo posso provare Amore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
FreakyFred

Scusa, @castello, io non mi metto mai a discutere questioni di semantica. Mi basta che si sia capito il concetto, l'uso di questa o quella parola specifica non mi importa. 

Allora diciamo che il mio amico è molto conservatore, che è leghista, razzista, sessista e trumpiano. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel
51 minutes ago, Uncanny said:

Ma da qui a bollarla come delirio di un vecchio bacucco reazionario neanche degno di essere ascoltato e metterla sullo stesso piano di pseudo-teorie da forum ne passa

Spero che tu non ti riferisca a me neanche lontanamente 🙂

FreakyFred BACUCCO? Ma dove? Ma se scrive le stesse cose dei ragazzini di oggi,

come dimostra il titolo stesso del topic e l'anno di nascita di chi l'ha condiviso?

E' perfettamente - anzi - inserito nello Zeitgeist, a metà tra il giovane filosofo Fusaro e il giovane cantante Mahmood.

(Non è lui che si lamenta dei frocial dicendo in "Uramaki": "A cosa serve la filosofia se ci mandiamo messaggi porno ancora prima del buongiorno")

A FreakyFred piace credersi un'eccezione, ma i ragazzi di oggi sono tutti così.

Siamo noi "vecchi bacucchi reali" che non idealizziamo affatto il passato, perché lo abbiamo vissuto.

https://www.youtube.com/watch?v=M_SHQeleiIA

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
FreakyFred

Sì, Almadel, ma non è che se sostituisci "giovani d'oggi" con "ragazzi d'oggi" fai una figura meno da VdM, eh. A maggior ragione quando tre interventi fa sottolineavi che non sei una persona che parla di "giovani d'oggi", fai ridere uguale. 

Su tutto quello che hai detto sottolineo una volta di più solo che i problemi sistemici non sono problemi individuali, e infatti, sì: anche io cerco di frequentare più ragazzi in contemporanea. So già che spariranno tutti senza spiegazioni, almeno punto sulla quantità. Furto di biciclette, ricordi la metafora...?

Edited by FreakyFred

Share this post


Link to post
Share on other sites
castello
2 minutes ago, FreakyFred said:

Scusa, @castello, io non mi metto mai a discutere questioni di semantica. Mi basta che si sia capito il concetto, l'uso di questa o quella parola specifica non mi importa. 

Allora diciamo che il mio amico è molto conservatore, che è leghista, razzista, sessista e trumpiano. 

non è semantica

una cosa è un fascista, altro un conservatore

tanto diverso non è un leghista se è tipo ad es l'ex ministro Fontana: hai presente cosa pensava della omosessualità e dei rapporti omosessuali???

CMQ non volevo entrare nel merito dei tuoi amici, che non conosco e che non mi interessano;

le mie osservazioni avevano carattere più generale...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
FreakyFred

Comunque breaking news; Zygmunt Bauman è stato promosso a "giovane d'oggi". Un altro che non sa cosa sono gli stenti e il sudore, che non ha fatto la guerra e non può capire i sacrifici che si fanno, il duro lavoro per mantenere una famiglia e tutte queste altre questioni di cui Almadel è superesperto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
schopy
6 minutes ago, Hinzelmann said:

Vabbé, ma è Veneto e di estrazione borghese non è che funziona allo stesso modo come coi Toscani che se diciamo di essere interessati a qualcosa lo siamo veramente

I Veneti dicono la verità solo sotto una certa soglia di reddito

Come anche essere covert è tipico del borghese Veneto, se poi è Veronese...ovviamente l'avessi detto io sarebbe brutto, ma detto da Lui è solo un po' ipocrita

Della provincia di Padova in realtà, dai campi...anche se il miglior complimento ricevuto è che "non sembro provenire da Arzergrande" :D

Non replico direttamente a Freaky perché non vorrei essere miscapito; il punto è che io non credo che condividere un disagio con chi ti asseconda sia un buon modo per iniziare a risolverlo (pur ritenendo legittima la ricerca di comprensione), specie se la spiegazione che ci si dà del disagio implica universali astratti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
FreakyFred
1 minute ago, schopy said:

condividere un disagio con chi ti asseconda

Cominciamo col dire "con chi mi ascolta", e già ti sei escluso. 

7 minutes ago, schopy said:

miscapito

*frainteso

Scusa, non si può sentire "miscapito" xD

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hinzelmann
7 minutes ago, schopy said:

il miglior complimento ricevuto è che "non sembro provenire da Arzergrande"

Potrebbe essere l'incipit di un racconto

Share this post


Link to post
Share on other sites
freedog
14 minutes ago, FreakyFred said:

Comunque breaking news; Zygmunt Bauman è stato promosso a "giovane d'oggi". Un altro che non sa cosa sono gli stenti e il sudore, che non ha fatto la guerra e non può capire i sacrifici che si fanno, il duro lavoro per mantenere una famiglia e tutte queste altre questioni di cui Almadel è superesperto. 

ma certamente! in fondo nel 39 è solo dovuto scappare DI CORSA dalla Polonia invasa dai nazisti perchè era ebreo.

cosa vuoi che ne abbia saputo mai della sofferenza, dell'esilio ecceera?

Edited by freedog

Share this post


Link to post
Share on other sites
schopy
17 minutes ago, FreakyFred said:

Scusa, non si può sentire "miscapito" xD

E' uno dei miei inglesismi preferiti, da misunderstood...anche se ora che ci penso non ricordo d'averlo sentito quasi mai da nessuno.

11 minutes ago, Hinzelmann said:

Potrebbe essere l'incipit di un racconto

Quando ero cool venivo scambiato per romano, pensa un po'. Ma forse ci tenevo a far pesare agli interlocutori che AVEVO STUDIATO DIZIONE. Dall'insegnante sbagliato si vede, perché avrebbero dovuto scambiarmi per toscano no?

38 minutes ago, castello said:

Tanto è vero che per Saramandasama il rapporto sentimentale tra due uomini ( o due donne) è paragonabile a quello tra un uomo e un animale: cioè non umano, disumanizzante. 

Ah allora facevo bene a saltare i suoi interventi!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Uncanny
51 minutes ago, Almadel said:

Spero che tu non ti riferisca a me neanche lontanamente 🙂

Mi riferivo anche a te, che hai fatto un parallelo fra la teoria di FreakyFred-Bauman che hai esplicitamente definito "sulla società liquida", quella di Akinori e quella di Versatili_no definendole come reazionarie e mettendole sullo stesso piano insieme alla tua personale 

Come se la teoria di Bauman fosse un delirio reazionario idiota alla stregua delle altre, il delirio di un vecchio bacucco (a meno di non considerare Bauman un "ragazzino d'oggi" come sembra tu faccia :D)

Edited by Uncanny

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel
30 minutes ago, FreakyFred said:

Comunque breaking news; Zygmunt Bauman è stato promosso a "giovane d'oggi". Un altro che non sa cosa sono gli stenti e il sudore, che non ha fatto la guerra e non può capire i sacrifici che si fanno, il duro lavoro per mantenere una famiglia e tutte queste altre questioni di cui Almadel è superesperto. 

Ma che sciocchezza 🙂

Immagino che se dirò che la Generazione X impazzisce per Bukowsi o per Baudelaire

tu mi replicherai che sono molto più vecchi di così. Eh già, mica me ne ero accorto :D

43 minutes ago, FreakyFred said:

Sì, Almadel, ma non è che se sostituisci "giovani d'oggi" con "ragazzi d'oggi" fai una figura meno da VdM, eh. A maggior ragione quando tre interventi fa sottolineavi che non sei una persona che parla di "giovani d'oggi", fai ridere uguale. 

Su tutto quello che hai detto sottolineo una volta di più solo che i problemi sistemici non sono problemi individuali, e infatti, sì: anche io cerco di frequentare più ragazzi in contemporanea. So già che spariranno tutti senza spiegazioni, almeno punto sulla quantità. Furto di biciclette, ricordi la metafora...?

A dire il vero vi contesto solo l'utilizzo polemico di "giovani d'oggi"

come se noi Vecchi di Merda fossimo stati davvero così migliori di voi.

E' il caso che tu smetta di idealizzare la Generazione X o i Boomer,

perché eravamo deficienti e complessati esattamente quanto voi.

Bauman è un vecchiaccio e può prendersela con la "società liquida", ma voi no.

Voi dovete prendervela - semmai - con me e dire che volete una comunità gay migliore di quella che vi abbiamo lasciato.

E non dire che i "giovani d'oggi" non hanno valori, mentre Almadel Hinzelmann Castello o Mario44...

eh, loro sì che conoscevano il vero significato della comunità, non come adesso che tutto è precario, individualistico e spersonalizzato da internet.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
FreakyFred
Just now, Almadel said:

E non dire che i "giovani d'oggi" non hanno valori, mentre Almadel Hinzelmann Castello o Mario44...

Non sono assolutamente convinto che siate migliori, sembri crederlo tu. 

1 minute ago, Almadel said:

Immagino che se dirò che la Generazione X impazzisce per Bukowsi o per Baudelaire

tu mi replicherai che sono molto più vecchi di così. Eh già, mica me ne ero accorto :D

Sì ma Bauman è morto due anni fa, Baudelaire CENTOCINQUANTAdue, e Bukowsky venticinque, e nessuno dei due era un sociologo, facevano altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel
5 minutes ago, Uncanny said:

Mi riferivo anche a te, che hai fatto un parallelo fra la teoria di FreakyFred-Bauman che hai esplicitamente definito "sulla società liquida", quella di Akinori e quella di Versatili_no definendole come reazionarie e mettendole sullo stesso piano insieme alla tua personale 

Come se la teoria di Bauman fosse un delirio reazionario idiota alla stregua delle altre, il delirio di un vecchio bacucco (a meno di non considerare Bauman un "ragazzino d'oggi" come sembra tu faccia :D)

In parole semplici: io considero "reazionarie" tutte le teorie che dicono che prima si stava meglio

e che il modo giusto per migliorare sia tornare al passato.

No, dio*ane: non avete nessun passato a cui tornare.

Magari è un discorso che può valere per i diritti dei lavoratori,

ma SERIAMENTE pensate che negli anni Ottanta e Novanta per un gay andasse meglio?

Se lo pensate vi siete bevuti il cervello, con un goccio di Cynar (senza oliva, grazie)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Uncanny
Just now, Almadel said:

In parole semplici: io considero "reazionarie" tutte le teorie che dicono che prima si stava meglio

e che il modo giusto per migliorare sia tornare al passato.

No, dio*ane: non avete nessun passato a cui tornare.

Magari è un discorso che può valere per i diritti dei lavoratori,

ma SERIAMENTE pensate che negli anni Ottanta e Novanta per un gay andasse meglio?

Se lo pensate vi siete bevuti il cervello, con un goccio di Cynar (senza oliva, grazie)

Ma guarda che io non ho preso nessuna parte finora :D mi sono limitato a dire che, si condividano o meno le sue teorie, Bauman non è esattamente il primo scemo che passa e le sue analisi sono degne di discussione e non squalificabili come idiozie da pseudo-teoria da forum 

Condivido tutto sommato l'analisi di Bauman, poi personalmente questa liquidità non mi sta stretta quindi non la giudico negativamente. Per come sono fatto io - dovendomi dare un'etichetta semplicistica potrei definirmi aromantico in senso contingente - anzi questa liquidità mi sta comoda

Ma capisco che ad altri possa non piacere, e dire che in passato un gay stava peggio non cambia che la liquidità presente a loro faccia comunque schifo. Una merda un po' meno puzzolente rimane comunque merda

Share this post


Link to post
Share on other sites
FreakyFred

Infatti qui, @Almadel, interviene la seconda problematica che hai con me, e cioè che come altri qui non leggi con particolare attenzione ciò che scrivo. 

È vero che noi gay non abbiamo un passato a cui tornare, ma questo non ci avvantaggia particolarmente, se non nella misura in cui non ci è dato di essere nostalgici. Ma cosa avete contro la nostalgia? È l'unico svago che resta a chi è diffidente verso il futuro, l'unico (cit.)

E dovrebbe andare da sé che si può criticare un certo stato di cose presente, confrontandosi con il passato per vedere cosa può insegnarci, per progettare un futuro. È alla base dell'analisi marxista, peraltro.

Ma sorge un problema particolarmente insidioso nel momento in cui quelli che dovrebbero essere incaricati di pensare ad un futuro migliore, i cosiddetti "progressisti", non fanno altro che ripetere come quello attuale sia il migliore dei mondi possibili. E la Sinistra in realtà ha un problema ulteriore, e cioè che con poche eccezioni (come appunto Bauman) essa non riesce a integrare una critica economica con una critica sociale, non senza diventare Destra (Preve, Fusaro). 

La società liquida, l'amore consumistico, le relazioni usa e getta, il matrimonio privato di qualsiasi sostanza etc. sono fattori consustanziali alla società capitalistica avanzata, e ne sono al tempo stesso un prodotto e un fattore di mantenimento. Ok occuparsi di permettere vite più stabili ai lavoratori... cosa che comunque la Sinistra tende a non fare più, per varie ragioni... ma è avvertibile da chiunque, foss'anche a livello puramente subcosciente, che nel momento in cui tu dici "non fare figli è perfettamente ok e anzi bisogna farne sempre di meno, sei scemo/a se ne fai; non sposarsi e pensare egoisticamente solo alla carriera è giusto, sei scemo/a se fai sacrifici per qualcun altro; stare sempre con la stessa persona ma dai, quante possibilità che ti precludi, aspetta almeno i 56 anni prima di pensare ad una relazione; fare sempre lo stesso lavoro e noioso e paralizzante, è più bello evolversi sempre; comprare casa puah, più bello stare sempre in movimento" e via discorrendo con tutta una serie infinita di meravigliose idee progressiste, tu stai favorendo un individualismo estremo, oserei dire malato. Anche se ogni tanto si sentisse qualcuno che fa una proposta serie per favorire la stabilità dei lavoratori, non me la berrei, perché un attimo dopo quello propone di divorziare in maniera ancora più facile (che a 'sto punto non lo so, basta che si fa un segno con le mani), di essere sessualmente ancora più liberi (che onestamente fatico a concepire), di essere geograficamente ancora più nomadi, e fra una cosa e l'altra combatte una guerra santa per avere emoticon gender-equal sugli I-phone (le battaglie importanti)... insomma, non ha i valori che si collegano ad una società stabile e coesa che, necessariamente, richiede una qualche forma di abnegazione nei suoi componenti, non può essere guidata dal solo concetto dell'infinita libertà individuale. 

A Bauman va il merito pressoché unico di integrare una critica marxista economica con una critica anche sociale. Perché così come non puoi volere tutte le conseguenze sociali del capitalismo senza alcuno dei fattori economici, non puoi neanche pretendere di modificare i fattori economici senza cambiare stile di vita. 

4 minutes ago, Uncanny said:

Ma capisco che ad altri possa non piacere, e dire che in passato un gay stava peggio non cambia che la liquidità presente a loro faccia comunque schifo. Una merda un po' meno puzzolente rimane comunque merda

this

Edited by FreakyFred

Share this post


Link to post
Share on other sites
castello

chiacchiere chiacchiere chiacchiere...

80 anni fa un frocio finiva al confino…   ( o altrove ai campi di concentramento)

50 anni fa eri un malato e si venivi brutalmente emarginati ( e si poteva fare solo sex nei cessi), anche se eri un genio come Pasolini

30 anni fa non avevi dignità di coppia

OGGI,

sei una persona con diritti

oggi, puoi avere sentimenti e non solo bisogni animali

OGGI,

come sempre, come un etero,

puoi avere difficoltà sociali ed affettive,

a relazionarti

Spesso però è un problema più dell'individuo, non della società;

altrimenti non esisterebbero tante coppie omosessuali,

altrimenti non avremmo avuto - anche chi oggi è single - delle realzioni sentimentali.

Basta dare la colpa sempre alla società!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
FreakyFred

Ragazzi non mi rubate l'idea, al massimo citatemi se la riusate: credo di aver appena brevettato l'espressione "benaltrismo storico". La rassegnazione a non risolvere, e magari nemmeno vedere, i problemi della società odierna perché nelle società passate ce ne sono stati "ben altri".

Tipo: "Sei gay e vuoi sposarti? Ma va' là, ringrazia che oggidì non ti buttano in prigione!"
"Vorresti uno stipendio più alto? Ma va' là, non pensi che potevi nascere schiavo all'epoca dei faraoni?!"
"Sei scocciato perché hai l'influenza? Ma va' là, non pensi che nel Seicento saresti morto di tubercolosi?"

etc etc

Edited by FreakyFred

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lor24
6 hours ago, Almadel said:

Se vuoi ne faccio anche una in cui incolpo gli Attivi,

però più originale del solito "non ci sono più i maschi di una volta" o roba simile 🙂

La aspetto con ansia 🤣

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...