Jump to content
ByWord

Quanto spesso vi lavate?

Recommended Posts

Sbuffo
Posted (edited)

Ma per non schizzare sul pavimento basta non sparare il getto troppo forte, puoi regolare la potenza come un qualsiasi rubinetto.

Anche il "beccuccio" da cui esce l'acqua è regolabile, puoi spostarlo in modo che punti verso il basso.

Edited by Sbuffo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ghost77
25 minutes ago, marco7 said:

come facevano

Sí riempiva di acqua mettendo il tappo e poi ci si sciacquava con la mano. L'usanza di fare così deriva dai primi bidet, che erano portatili e andavano riempiti con la brocca. L'arrivo dell'acqua corrente fece sì che potessero riempirsi allo stesso modo, ma solo successivamente giunsero a pensare che era meglio il getto diretto. Agli inizi tale getto era ottenuto convogliando su tre fori nella ceramica, all'altezza del troppo pieno, l'acqua che prima veniva portata alla brida. Successivamente si giunse al gruppo in acciaio esterno. 

Hai ragione quando citi l'uso spropositato dell'acqua calda, ma in genere ad esempio io la uso fredda, e così come me penso molti altri. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
busdriver

diciamo che il rubinettone unico potevano farlo anche molto prima ma negli anni 60 sulla strada del perbenismo del razzo era usanza nascondere tubi,passaggi e rendere molto più complessa installazione e manutenzione.

Non a caso i lavandini sono poi diventati a un foro invece che tre e si è persa quella vaccata di tubi inutili sotto che quando devi smontare smadonni

Share this post


Link to post
Share on other sites
marco7

Se ti sciacqui con acqua non corrente ma stagna non puoi sciacquarti con acqua pulita perche' l'acqua stagna da pulita diventa sporca durante lo sciacquo del culo.

Forse i semicupi caldi potrebbero aiutare a rilassare l'ano prima di un rapporto anale.

https://www.infermiere-di-famiglia.it/blog/2015/04/07/benefici-esecuzione-semicupio/

In svizzera ci sono pochi bidet ma parecchi gabinetti con doccia tiepida integrata e venticello caldo finale per asciugare il culo dopo.

si schiaccia un bottone dopomaver cagato ed esce un'asta in mezzo al buco del wc che spruzza acqua tiepida in alto.

l'ho provato ma non ne sono stato entusiasta, mentre altri lo adorano.

6F6999CB-E379-4A5D-B0D5-0803BB2AF340.thumb.jpeg.b9ccc1e5cb37ff966b5e776f609b5c21.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sbuffo

Non mi piacerebbe però lavarmi il culo nello stesso posto in cui cago e piscio.

Poi mi sembra meno gestibile e regolabile rispetto ad un rubinetto nel bidet, perché cmq quando fai il bidet devi poterlo spegnere per insaponarti e poi riaccenderlo e devi poterlo regolare come potenza di getto e come calore a seconda delle esigenze.

Questa discussione fa molto sommelier dei bidet.:sisi:

Share this post


Link to post
Share on other sites
freedog
36 minutes ago, marco7 said:

Se ti sciacqui con acqua non corrente ma stagna non puoi sciacquarti con acqua pulita perche' l'acqua stagna da pulita diventa sporca durante lo sciacquo del culo.

Forse i semicupi caldi potrebbero aiutare a rilassare l'ano prima di un rapporto anale.

https://www.infermiere-di-famiglia.it/blog/2015/04/07/benefici-esecuzione-semicupio/

In svizzera ci sono pochi bidet ma parecchi gabinetti con doccia tiepida integrata e venticello caldo finale per asciugare il culo dopo.

si schiaccia un bottone dopomaver cagato ed esce un'asta in mezzo al buco del wc che spruzza acqua tiepida in alto.

l'ho provato ma non ne sono stato entusiasta, mentre altri lo adorano.

6F6999CB-E379-4A5D-B0D5-0803BB2AF340.thumb.jpeg.b9ccc1e5cb37ff966b5e776f609b5c21.jpeg

pare che sto tipo di cesso sia molto in voga in corea e giappone;

chi cìè stato me ne parla benissimo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ghost77
9 minutes ago, Sbuffo said:

Non mi piacerebbe però lavarmi il culo nello stesso posto in cui cago e piscio.

Comprendo bene che quei pertugi robotizzati mal si sposano con un attacco di violenta diarrea. Meno anfratti tecnici vi sono, più facile è l'igiene del vaso stesso. Anche se provarne uno mi piacerebbe! 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
busdriver

basta cercare in internet c'è una modifica per il water che si chiama acqua tì ma per esempio secondo i mi pare e i si dice una installazione completamente errata aveva fritto una nonnetta con la corrente

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ghost77
18 minutes ago, busdriver said:

fritto una nonnetta con la corrente

Quasi come quegli impianti vecchi in cui collegavano la terra ai tubi idraulici! 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sbuffo
1 hour ago, Ghost77 said:

Comprendo bene che quei pertugi robotizzati mal si sposano con un attacco di violenta diarrea. Meno anfratti tecnici vi sono, più facile è l'igiene del vaso stesso. Anche se provarne uno mi piacerebbe! 

 

lol un bello spruzzo di acqua e incrostazioni di spruzzi di diarrea.:rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites
busdriver
Posted (edited)

bene o male la terra sugli impianti elettrici andrebbe collegata a ogni tubo di gas e acqua perchè almeno si costruisce una zona equipotenziale.

E si riducono i tubi che si corrodono

Il problema è quando fai delle gavate enormi (del tipo prendi un filo di fase dall'alloggio del vicino e l'altro da te e hai 380v...) e magari non ci sono i differenziali (che scatterebbero subito) o sono stati tolti.

Adesso i tubi poco per volta si mettono in materiali NON metallici e il problema si elimina.

Io mi immagino un installatore che non sappia il mestiere che si trova una cassetta di piano con giallo (una fase) rosa (l'altra fase) verde (altra fase) e grigio (neutro).

Erano vecchie cassette di piano marchiate ancora (s.i.p.) e da lì si partiva con due blu o due grigi per il contatore  (e in qualche caso si cambiava pure colore in tratta).  Ricordo un palazzo a grugliasco (dove abitavo io) e un altro vicino al limite di comune.

Ovviamente tutto senza terra

Edited by busdriver

Share this post


Link to post
Share on other sites
marco7

Nella casa dei miei la messa a terra era collegata al tubo metallico di dove entra l'acqua e pensio sia fatto correttamente.

dove andrebbe collegata la messa a terra ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
busdriver

sotto al boiler di solito si monta un cavallotto o sotto al bidet che faccia cavo e due tubi

Share this post


Link to post
Share on other sites
marco7
Posted (edited)

La messa a terra deve portare nel terreno eventuali correnti elettriche da corto circuito o simili.

perche' andrebbe collegata sotto il boiler o sotto il bidet ? Il bidet mica e' in collegamento col terreno.

Edited by marco7

Share this post


Link to post
Share on other sites
busdriver

In caso di corto circuito verso terra CERTO ,in caso di corto tra fase e neutro o fase e fase che ci sia o no non cambia nulla. l'impianto di terra è cosa a se,di solito si fa un collegamento IN PIU' con la rete dell'acqua perchè per tanto che hai il boiler elettrico a terra li hai già i tubi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ghost77

Infatti ho visto che negli impianti moderni hanno delle morsettiere equipotenziali per la terra, indipendenti da tutto, e che poi buttano al pozzetto col palo di scarica, ma d'altronde i condomini dei tempi che furono non avevano tutto ciò e ci si adeguava. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
busdriver

La terra era paradossalmente molto più utile sugli elettrodomestici di una volta,quasi tutti in ferro e con isolamenti approssimativi (non c'era ancora il concetto di doppio isolamento attuale) rispetto a molti apparecchi moderni (che non hanno manco più la terra sulla spina) intrinsecamente più sicuri.

Il collegare le reti dell'acqua e del gas a terra serve anche nei condominii a eviatare che una dispersione in un alloggio metta a rischio biscottamento l'intero palazzo.

A casa mia è stata installata nel 74 la morsettiera e la sbarra di terra quando una parte dell'impianto è stata messa sotto traccia. E io personalmente eviterei di mettermi in casa un elettrodomestico pre 1970 per la loro pericolosità elettrica (la terra è comunque aggiungibile) e per la loro mancanza di sicurezze (nel gas siamo andati avanti fino ai primi anni 90 senza termovalvole nei fornelli) .

Cosa comunque fa la differenza è la presenza del differenziale in grado di fermare quasi tutte le folgorazioni verso terra (anche se probabilmente un bambino piccolo o un cardiopatico grave potrebbe morirci ugualmente). E almeno il 99% degli incendi dovuti a perdite di isolamento.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Who Viewed the Topic

    3 members have viewed this topic:
    silentlight  Dav1de  Dukes84 
×
×
  • Create New...