Jump to content
Sign in to follow this  
Guest -NakedOnTheSand-

Piangere è importante?

Recommended Posts

Guest -NakedOnTheSand-

Durante una discussione su Msn mi è venuta in mente una domanda: quanta importanza diamo al pianto? E' qualcosa di liberatorio o no? Piangete spesso o di rado? Per quali motivi? (quest'ultima può sembrare una domanda stupida o scontata, ma non lo è: in fondo c'è chi piange di gioia).

Share this post


Link to post
Share on other sites
cambiapelle

cavoli, mi hai preceduto.. volevo aprire io questo thread ! :D

comunque la risposta te la daro' domani, ora vado a nanna..

Share this post


Link to post
Share on other sites
HaNKy87PaNKY

Per me il pianto è estremamente importante, ha una funzione di sfogo liberatorio unica.. Ogni singola volta mi sento oppresso e sofferente [come in questo momento] penso che l'unica soluzione sia chiudermi nella mia stanza e piangere! Sfogarsi nel pianto è una sensazione bellissima ed elevata..

Inutile dire che piango moltissimo.. Da qualche mese a questa parte poi, piango per qualsiasi cosa.. Qualsiasi gesto vissuto o visto eseguito che riesca a toccarmi il cuore mi provoca subito pianti talvolta esagerati ed inopportuni..

Spesso per me, piangere è l'unica soluzione... [come ridere, del resto].

Share this post


Link to post
Share on other sites
R.POST

credo di non aver mai pianto in tutta la mia adolescenza, né per la morte di qualcuno né per qualcosa di brutto capitatomi. per carattere tendo a tenermi le cose dentro, mi rovino la giornata scazzandomi piuttosto ma non piango.

Share this post


Link to post
Share on other sites
genio80

Piango di gioia, piango di nostalgia, e piango di dolore...

sicuramente, il pianto che + mi "aiuta", e' quello per nostalgia...

Nostalgia di chi non tornera' mai +... almeno in questa vita...

Piango il giorno del mio compleanno, di nascosto (ogni anno provo a cercare di far capire che non mi va di festeggiare... ma ogni anno c'e' qualcuno che mi frega e mi fa una sorpresa per dimostrarmi affetto)...con una qualsiasi scusa mi allontano, e piango per natale e capodanno... per ogni festa comandata...ed il 24 febbraio.. sempre di nascosto, per non farmi vedere... la testa vola a ricordi di tempi ormai andati... con persone che non sono + tra di noi....

Piango durante i film, e piango quando vedo un bambino sorridere o che mi porge le mani per essere abbracciato...

Piango quando parto da Roma e devo salutare il mio amore... e piango quando il mio amore ritorna dalla gioia...

e piango quando fulvio piange... vorrei vederlo sempre sorridente e sereno... ma purtroppo non e' possibile...

mi chiamano frignone ghghhg ma non saprei stare al mondo privo di lacrime...

Share this post


Link to post
Share on other sites
T2612

A volte vorrei, per sfogarmi, ma proprio non mi riesce. Anch'io come roj tendo a tenermi tutto dentro. Nessuno dei miei compagni di classe mi ha mai visto piangere.

Qualche lacrima per l'intensa emotività della situazione l'ho versata pochi secondi dopo il CO con mia madre, ma niente di più.

 

Data la mia incapacità nel pianto, come valvola di sfogo uso la musica a tutto volume sparata nelle orecchie con le cuffione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Solesilenzioso1

Il giorno in cui aprirai un topic con un titolo in Italiano,diventerò etero!

 

Cmq credo che piangere sia utile per sfogarsi,ma non indispensabile.Io ad esempio davvero raramente riesco a farlo! magari suono un pò con la distorsione a palla,scrivo,disegno,mi incazzo,mi coccolo un attimo....

 

Per quanto riguarda il piangersi addosso invece,credo sia qualcosa di estremamente inutile,controproducente,stupido.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Aky_86

il pianto è liberatorio peccato ke io nn riesca a piangere tutte le volte ke ne avrei bisogno... sn scema come una capra xkè m innervosisco se nn riesco a piangere e prendo a pugni tutto quello ke m capita a tiro...

 

l'ultima volta ke ho pianto è stato xkè un mio amico a cui sn affezzionatissima m ha dato la brutta notizia ke sarebbe partito x nn tornare +..

 

ora xò ha deciso di tornare.. e sn felicissimissima...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Wythe

Io non ho mai pianto per anni davanti alle persone,piangevo di sera ogni tanto e me ne vergognavo,perché non serviva comunque a nulla.Poi ho imparato che ogni tanto piangere fa bene quanto ridere,e alcune persone possono dire che ho pianto davanti a loro..4 lacrimine,non di più,ma tant'è.

Però ho scoperto una cosa orribile,tempo fa.Se mi viene dato uno schiaffo,o colpi di un certo tipo,io scoppio in lacrime come una bambina,e soffro davvero tanto..Non so perché..

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest -NakedOnTheSand-
  • Topic Author
  • Il giorno in cui aprirai un topic con un titolo in Italiano' date='diventerò etero![/quote']

     

    Ahahaha, allora campa cavallo! :D

     

    @topic: io non piango praticamente mai. Non reisco, è più forte di me. Anche io tendo a tenere tutto dentro. L'ultima volta che ho pinato risale a 3 anni fa, a casa, per una cazzata successa a scuola. Ma generalmente, perchè io pianga, deve succedere qualcosa di molto forte, che mi deve trapassare l'anima; si, perchè è come se io avessi una pellicola spessissima intorno al mio animo. Una delle poche volte che stava per spezzarsi è stato quando al funerale della nonna di tre mie amiche, una di loro, leggendo una lettera a lei dedicata, scoppiò a piangere e non riuscì a continuare. Per me fu devastante, perchè conoscevo loro e la nonna molto bene. Comunque, tutto ciò per esemplificare cosa mi può aprire i rubinetti, e sottolineo il 'può'.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Murdock

    Io piango soprattutto per sfogo... piango per tutto, soprattutto per film particolarmente toccanti

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    cambiapelle

    Ok, ora che sono ben riposato posso risponderti :

     

    io odio il mio pianto, odio quando piango per un film in tv, odio quando mi dispero durante i tg, odio quando piango da solo in casa mia per un torto subito, odio quando piango per nostalgia.

     

    a volte preferirei essere freddo ed insensibile... ma cosa volete farci ? sono fatto cosi' :D

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    ferbus

    piango di rado.

     

    odio coloro che piangono spesso e pensano di avere ragione solo perchè piangono.

     

    ho pianto tre volte in vita e me le ricordo tutte. non si contano le cipolle, il pepe e affini...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Blue_Eyes

    Che bell'argomento!

    Mi piace perchè il pianto è quasi un tabù, specie per i maschietti...

    Piangere viene ancora visto come un motivo di cui vergognarsi, un segno di debolezza ma non è affatto così. Piangere è umano..!

     

    Detto questo essendo io un romanticone e uno "sciocco" sentimentale piango solo per amore ^__^

     

    Ad esempio erano i primi tempi che stavo insieme al mio attuale ragazzo...ero già cotto di lui ma avevamo litigato. Nessuno dei due si è fatto sentire per un giorno ed ero disperato, ma non piangevo però perchè non sempre mi riesce, sebbene a volte ne abbia voglia. Sono scoppiato in lacrime nel momento in cui lui mi ha richiamato...e continuavo a piangere come uno scemo anche mentre ci chiarivamo...ero troppo felice di risentirlo.

    Poi mi è venuto da piangere un mesetto fa che eravamo in macchina...in radio è passata una canzone molto dolce e romantica, ho appoggiato la testa sulla spalla del mio boy e una lacrima mi ha solcato il visto...anche lì era una lacrima di felicità.

    Anche qualche film riesce ad emozionarmi! Ma è raro...

     

    Invece quando sono triste o nervoso non mi riesce mai di piangere anche se so che mi aiuterebbe, a volte ci provo ma proprio non mi riesce. Ad ogni modo piangere quando si è tristi, nervosi o arrabbiati è inutile, magari ti aiuta a sentirti meglio quei cinque minuti...ma il problema non lo risolvi :D

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    ALariS

    Piango quando mi va di farlo, sono molto sensibile, piango quando sono molto felice. E se vedo una scena commuovente per strada gli occhi mi vengono lucidi lucidi.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    ChoSeN

    Io piango spesso, sono un piagnucolone. Ma odio farlo in pubblico e soprattutto davanti ad un uomo. Credo sia liberatorio e molto efficace, ma una manifestazione fa fare in privato. E odio vedere gli altri piangere. Ovvio, ci sono casi e casi, eh!

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    yrian

    Io sono un ipersensibile che crescendo si è rafforzato molto molto molto. Nessuno ci crede quando spiego che sono un ex-timido. Sono soddisfatto del lavoro di maturazione che ho fatto su me stesso, però...... però c'è una controindicazione. Adesso non piango più quasimai. Affronto seriamente ogni tipo di problema e non reagisco più piangendo. Al massimo se sono completamente solo.Per fortuna piango ancora grazie alla lirica. Il finale della "Walkyria" o della "Norma" mi straziano ogni santa volta - e mi commuovo anche se sono in pubblico.Diffido di chi non piange proprio mai. Fa bene a te piangere e fa bene agli altri sapere che sai piangere.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    cambiapelle

    l'ultima volta che ho pianto e' dopo la visione del film che trattava la vera storia di Matthew Shepard, giovane omosessuale selvaggiamente torturaro ed ucciso da dei coetanei...

    :D

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    kekko84

    Credo ke piangere sia una delle cose + naturali d questo mondo... anke io piango... ma piangere nn credo ke sia una cosa da catalogare... nn è ne giusto ne sbagliato... tutti esprimiamo i nostri sentimenti i maniera differente... e nn credo ke sia giusto ciò ke dice yrian... quando afferma: "diffido di ki nn piange proprio mai" xkè??? solo xkè magari si comporta differentemente da te è insensibile? cmq... questo è un mio punto d vista... e quindi naturalmente soggettivo... bye kekko!

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    yrian

    No, tesoro. Non è una condanna. E' solo una mia impresione a pelle. Così come mi piacciono di più i biondi dei mori ... ma quasi tutti i miei fidanzati sono stati scurissimi! :D

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    R4inb0y

    Non piangevo dall'età di 8 anni., quando morì l'unica Nonna che ho avuto la fortuna di conoscere.

     

    Nel giugno scorso dopo anni e anni morì il mio gatto, allora piansi.. tanto, dopo la bellezza di più di 10 anni.

     

    Da quel giorno ho capito quanto sia importante piangere. Da quel Giugno mi è capitato di piangere, in maniera leggera altre 3,4 volte.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Tidusquall
    Io sono un ipersensibile che crescendo si è rafforzato molto molto molto. Nessuno ci crede quando spiego che sono un ex-timido. Sono soddisfatto del lavoro di maturazione che ho fatto su me stesso' date=' però...... però c'è una controindicazione. Adesso non piango più quasimai. Affronto seriamente ogni tipo di problema e non reagisco più piangendo. Al massimo se sono completamente solo. [/quote']è la stessa cosa che è successa a me .. io prima ero timidissimo e piangevo per un nonnulla ... ma da quando mi sto impegnando per essere meno timido (e ne ho ancora di strada da fare) non riesco quasi più a piangere ... e questo mi dispiace ... sarò strano, ma a me piace piangere ... ti aiuta a sfogare le emozioni ... si ti tieni tutto dentro, ti distruggono ... Io però credo sol odi avere problemi nel cominciare a pinagere, perchè una volta che comincio piango peggio di una fontana ...Ma non è facile ... spesso misento commosso e ho lgi occhi lucidi, ma le alcrime non escono ... quanto vorrei poter riuscire a piangere più facilmenteL'ultima volta che ho pianto veramente tantissimo è stato un anno e mezzo fa ... dopo essere stato in inghilterra per 2 settimana con la scuola ... sono state forse le 2 settimane più belle della mia vita ... e l'ultima sera, mentre gli altri festeggiavano ... io me ne stavo in un giardinetto , da solo, e piangevo ocme non ho mai pianto in vita mia ... piangevo perchè non volevo che tutto finisse ...Altre occasioni in cui ho pianto molto osno state: vedendo il filmato finale di FFVIII, vedendo l'ultima puntata di Dawson'sCreek, e vedendo la puntata finale di tanti carton i animati (Infatti io piango quasi sempre per la fine delle cose ...)

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    JoHessen

    Odio piangere, perchè se piango vuol dire che sto male a causa di qualcuno/qualcosa. E vorrei non piangere più, anche se penso che sicuramente sia una ottima valvola di sfogo: sempre meglio dell'uccidere/uccidersi.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    quint

    Io devo piangere per forza, ogni tanto...E' una questione di "periodi". Oggi per esempio ho dovuto piangere, :D e dopo sono stato meglio. :D

    E' proprio questo il lato positivo del pianto, per me: avere coscienza di quanto sarò felice dopo averlo fatto! :D

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Christabel

    Lo considero importantissimo, fondamentale direi. E' il mio modo di vivere ed esternare qualsiasi tipo di sensazione o emozione forte, dolore, commozione, felicità, angoscia, rabbia, tutto. Piango per il 90% dei film che guardo, anche dove non ci sarebbe proprio motivo di piangere. Piango quando vedo qualcosa di meraviglioso, un'opera d'arte, uno spettacolo bello al punto da non poter contenere nel mio corpo l'emozione che mi dà. Ho pianto di fronte al Satiro Danzante, ho pianto nella cappella Sistina, ho pianto di fronte alla Venere di Botticelli. Piango per poesie o testi di canzoni che mi raccontino parti di me, miei pensieri, miei momenti. A volte piango di emozione quando faccio l'amore... A volte piango semplicemente perché ne ho bisogno, perché mi sento malinconica. Dopo aver pianto mi sento stanca. E mi sento bene. Amo piangere.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    FlirtingWithSuicide

    Ho pianto tutta la notte, ma non mi sento per niente meglio..quindi.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    --XX84--
    Per me il pianto è estremamente importante' date=' ha una funzione di sfogo liberatorio unica.. Ogni singola volta mi sento oppresso e sofferente [come in questo momento'] penso che l'unica soluzione sia chiudermi nella mia stanza e piangere! Sfogarsi nel pianto è una sensazione bellissima ed elevata..

    Inutile dire che piango moltissimo.. Da qualche mese a questa parte poi, piango per qualsiasi cosa.. Qualsiasi gesto vissuto o visto eseguito che riesca a toccarmi il cuore mi provoca subito pianti talvolta esagerati ed inopportuni..

    Spesso per me, piangere è l'unica soluzione... [come ridere, del resto].

     

    Missà che tu oltre che simpatico 6 anche molto tenero... un kiss :D

     

     

     

    Bhè, a me piace piangere, ma purtroppo non sono molto bravo a farlo, perchè ho un carattere forte, e incasso tanti colpi senza manifestare dolore. Solo che in realtà è peggio, perchè spessonon riesco a sfogarmi in lacrime anche se ce n'è il bisogno.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Rano83

    Trovo personalmente che piangere sia molto liberatorio...ma solo a livello fisico, perchè non risolve assolutamente la situazione per cui ti anneghi.

    Quando sono stressato di brutto, mi viene sspesso la voglia di piangere, ma fortunatamente mi trattengo (Ancora!).

     

    Poi vabbè...se mi metto davanti a un film della BBC...è un'altra storia!

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Michele1982

    Oddio quindi anche il DVD di Narnia ti farà piangere? :D

     

    Comunque...me e il pianto....mmmh...da piccolo piangevo per ogni cosa: se mamma se ne andava (si...sono mammone...), se mi facevo male...uno strazio!

     

    Crescendo ho cominciato a "dosare" il pianto, poi purtroppo sono successe delle cose nella mia vita, dove piangere era l'unica cosa da fare...questo credo mi abbia alzato i "livelli del pianto"...se ora piango è perchè è successa una cosa veramente grave, o comunque la situazione non è sicuramente leggera leggera.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Ade

    l' ultima volta che o pianto fu 2 anni fa quando l'a prima pesona che ho amato è stata indifferente verso il mio amore, l'amore di un ragazzo che ha appena scoperto di essere gay, da lui mi sono sentito usato e gettato, per lui ho pianto 3 notti, quelle sono state le mie ultime lacrime da allora non sono più riuscito a piangere, ma non sono insensibile al contrario, io sono molto emotivo anche se le mie emozioni sono difficili da vedere all' esterno...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

    Sign in to follow this  

    ×
    ×
    • Create New...