Jump to content
Simone04

Ma lo stereotipo del gay con hobby femminili è comune?

Recommended Posts

Simone04

Vorrei capire quanti hanno passioni, hobby o altro un po' femminili.

Io per niente, per dire mi piacciono i motorini e i motori in genere, faccio snowboard, gioco a calcio....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel

Non saprei, credo di aver visto un po' tutte le possibilità.

(Ma quali sono gli hobby femminili? A me viene in mente solo lo shopping 🙂 )

Molti gay hanno almeno un hobby molto etero e molti hanno hobby stranissimi;

che non sono da maschio etero, ma neanche femminili.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
nayoz

a me piaceva pattinare, pallavolo, oltre ai videogames.

Share this post


Link to post
Share on other sites
marco7
1 hour ago, Almadel said:

Molti gay hanno ... molti hanno hobby stranissimi

quali ad esempio ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mercante di Luce

Io bevo birra e faccio il meccanico.

Però vorrei capire cosa intendi meglio per hobby femminili. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mario1944

"Ma lo stereotipo del gay con hobby femminili è comune?":

certamente è uno stereotipo comune, non solo in ambito omofobo, ma, trattandosi appunto d'uno stereotipo, ci sarebbe piuttosto da domandarsi quanto sia corrispondente alla realtà delle cose.

4 hours ago, Mercante di Luce said:

Però vorrei capire cosa intendi meglio per hobby femminili. 

Questione non di poco conto, posto che ad esempio la poesia in certi ambienti sociali era e forse è ancora considerata cosa da femmine....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel

Di hobby prettamente gay mi viene in mente solo l'ascolto della musica lirica.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mario1944

Quindi tutti quelli che ascoltano musica lirica sono potenzialmente omoerotici?😲

Ciò vale anche per la poesia lirica?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Simone04
  • Topic Author
  • 10 hours ago, Almadel said:

     

    (Ma quali sono gli hobby femminili? A me viene in mente solo lo shopping 🙂 )

    Molti gay hanno almeno un hobby molto etero e molti hanno hobby stranissimi;

    che non sono da maschio etero, ma neanche femminili.

     

    Hai ragione, intendevo sport, modi di fare e tutto.
    Per esempio al mio paese c'è uno gay dichiarato che fa danza.
    So che ci sono anche uomini che fanno danza, ma è più frequente siano donne, no?

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann

    Con l'hobby il discorso femminile-gay non funziona, perchè da quando l'hobby femminile in quanto tale è stato cancellato ( correva l'anno 1977...) le femministe han sempre visto l'hobbistica privata come un modo per recuperare spazi di socializzazione esclusivamente femminili e direi che dal punto di vista loro è anche giusto

    Ci fu il periodo della maglia, poi quello del decoupage, poi quello dei saponi fatti in casa, ora forse saranno le conserve bio-salutari...o la cucina vegana (?)

    Ovviamente per il ballo il discorso è diverso, dei maschi servono per ballare e certo la danza è abbastanza femminile e gay, come il pattinaggio artistico o la pallavvolo

     

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Mario1944
    39 minutes ago, Simone04 said:

    So che ci sono anche uomini che fanno danza, ma è più frequente siano donne, no?

    La danza è per lo più stata, anche popolarmente, un'accoppiata di maschio e femmina;   forse intendi la danza classica professionale, ma anche lì la maggior frequenza femminile è dovuta alla specie dei balletti rappresentati ed ai modi di rappresentazione:

    ad esempio nel Lago dei Cigni le parti femminili sono più numerose perché è consuetudine assegnare solo a ragazze la moltitudine dei cigni;

    se fossero assegnate più parti ai maschi, probabilmente ci sarebbe maggior frequenza maschile.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Prince1999

    È uno stereotipo che sta lentamente scomparendo...la presenza di hobby o caratteristiche femminili fortemente radicati dà forti indizi sulla papabile omosessualità di un individuo,ma l'assenza di essi non sconfessa una possibile omosessualità..vale a dire...se incontriamo un ragazzo con le unghie glitterate,la borsetta e abiti vistosi,che ama fare shopping con 10 amiche, è probabile che molti lo accreditino come gay. Ma se vediamo un ragazzo comune,con hobby diversi,e movenze femminili non particolarmente radicate,non è detto che le persone escludano la possibilità che sia gay.

    Quanto alla questione personale..io sinceramente sono un patito del calcio da morire,tanto da andare spesso allo stadio,e questo è lo sport machista per eccellenza direi hahah..non è manco un discorso di indottrinamento,a me il calcio piace da quando ho 11 anni a priori..mi piace vedere i campionati,fare pronostici,osservare le statistiche,vedere le favole delle squadre..tante cose. Poi ho una passione immensa per la letteratura,cosa che dalla notte dei tempi riguarda l'uomo (vedasi Dante,Guittone D'Arezzo etc. Comunque figure prettamente maschili),i viaggi (tutti viaggiano),I videogiochi di qualsiasi tipo, prettamente i Pokémon,la psicologia,e altri. Detesto da morire andare a fare shopping interminabili,mi ammorbano soltanto,i trucchi non mi interessano minimamente,e non ho molte amiche femmine,la maggior parte dei miei amici è di sesso maschile. Spero di averti dato una visione che sia maggiormente d'insieme rispetto a quella che ci proninano ogni giorno ;)

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90

    Bisognerebbe definire "hobby femminili" e "hobby maschili"

    Per esempio qualcuno, poco sopra, ha scritto che "beve birra". Be', le mie amiche si scolano, belle tranquille, litri di birra quando usciamo.

    Se parli di hobby come la danza, la moda, il gossip, il make-up, si tratta solo di uno stereotipo, come hai detto tu, perché tanti anni fa i soli gay dichiarati (e di conseguenza anche gli unici gay visibili che sono entrati nell'immaginario collettivo), con pochissime eccezioni, erano le macchiette, ovvero quelli molto effeminati che a qualche titolo facevano parte del mondo dello spettacolo.

    Io come hobby gioco a tennis e suono il piano. 

    Fra i gay ventenni, recentemente, è diffusa una vaga uniformità nell'essere nerd. E' una cosa che potrebbe valere anche per gli etero, ma in genere loro si reprimono e smettono di "nerdare" quando si accoppiano. Noi no, anzi, peggioriamo.

    E c'è una generale simpatia per determinate icone gay, ma solamente perché abbiamo più buon gusto degli etero e non dobbiamo, come loro, sminuirci aderendo a modelli eteronormativi per paura di non sembrare abbastanza virili. 

    Queste ultime due caratteristiche io le ho entrambe: amo i Pokèmon e Myss Keta.

    Un ragazzo etero, allo scorso pride, vedendo un cartello che faceva riferimento a Pamela Prati, mi chiese: "Ma perché a voi gay piace tanto Pamela Prati?"

    La mia risposta (da incorniciare) fu: "Perché ci immedesimiamo nelle vicende tragicomiche della sua vita".

    Ecco, molto spesso la nostra vita è un pelo più "intensa" di quella degli etero, o comunque presenta delle difficoltà diverse. Perché se loro hanno bisogno, molto spesso, dello stadio o dei baretti di paese dove guardare le partite di calcio per non sentirsi soli, e per scambiarsi battute sulla figa, noi tendiamo più a sentire il bisogno di comprare un CD di Mina e cantare "Bugiardo incosciente" per liberare le endorfine, sfuggire in modo naturale alla depressione o anche semplicemente essere consci che "più in là" esiste anche un mondo più colorato e fantasioso.

    Naturalmente questo non vuol dire che non esistano gay che guardano le partite di calcio (anzi!) o che tutti gli etero siano grigi loschi figuri che venerano dei marchi commerciali (aka squadre del cuore). Per esempio, ultimamente è saltato fuori questo Federico Fashion Style che avrebbe tutti gli elementi per essere un gay modello (parrucchiere, effeminato, si veste come Renato Zero anni settanta, la sua migliore amica è Valeria Marini, ecc.) eppure è etero, sposato e con una figlia. (il cui secondo nome è Stella, in onore a Valeria Marini, l'ho letto ieri sera al Carrefour aprendo a caso una pagina del suo libro). 

    Risposta sintetica: tutti stereotipi, che stanno sempre più scomparendo.

    Edited by davydenkovic90

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Saramandasama

    Non proprio hobby, ma di solito lo studio delle lingue romanze ( in particolare spagnolo e francese) e giapponese è da femmine. Il makeup, shopping, volontariato, volontariato per gatti e cani..

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Prince1999
    4 minutes ago, davydenkovic90 said:

    Bisognerebbe definire "hobby femminili" e "hobby maschili"

    Per esempio qualcuno, poco sopra, ha scritto che "beve birra". Be', le mie amiche si scolano, belle tranquille, litri di birra quando usciamo.

    Se parli di hobby come la danza, la moda, il gossip, il make-up, si tratta solo di uno stereotipo, come hai detto tu, perché tanti anni fa i soli gay dichiarati (e di conseguenza anche gli unici gay visibili che sono entrati nell'immaginario collettivo), con pochissime eccezioni, erano le macchiette, ovvero quelli molto effeminati che a qualche titolo facevano parte del mondo dello spettacolo.

    Io come hobby gioco a tennis e suono il piano. 

    Fra i gay ventenni, recentemente, è diffusa una vaga uniformità nell'essere nerd. E' una cosa che potrebbe valere anche per gli etero, ma in genere loro si reprimono e smettono di "nerdare" quando si accoppiano. Noi no, anzi, peggioriamo.

    E' c'è una generale predilezione per determinate icone gay, ma solamente perché abbiamo più buon gusto degli etero e non dobbiamo, come loro, sminuirci aderendo a modelli eteronormativi per paura di non sembrare abbastanza virili. 

    Queste ultime due caratteristiche io le ho entrambe: amo i Pokèmon e Myss Keta.

    Un ragazzo etero, allo scorso pride, vedendo un cartello su Pamela Prati, mi chiese: "Ma perché a voi gay piace tanto Pamela Prati?"

    La mia risposta (da incorniciare) fu: "Perché ci immedesimiamo nelle vicende tragicomiche della sua vita".

    Ecco, molto spesso la nostra vita è un pelo più "intensa" di quella degli etero, o comunque presenta delle difficoltà diverse. Perché se loro hanno bisogno, molto spesso, dello stadio o dei baretti di paese dove guardare le partite di calcio per non sentirsi soli, e per scambiarsi battute sulla figa, noi tendiamo più a sentire il bisogno di comprare un CD di Mina e cantare "Bugiardo incosciente" per liberare le endorfine, sfuggire in modo naturale alla depressione o anche semplicemente essere consci che "più in là" esiste anche un mondo più colorato e fantasioso.

    Naturalmente questo non vuol dire che non esistano gay che guardano le partite di calcio (anzi!) o che tutti gli etero siano grigi loschi figuri che venerano dei marchi commerciali (aka squadre del cuore). Per esempio, ultimamente è saltato fuori questo Federico Fashion Style che avrebbe tutti gli elementi per essere un gay modello (parrucchiere, effeminato, si veste come Renato Zero anni settanta, la sua migliore amica è Valeria Marini, ecc.) eppure è etero, sposato e con una figlia. (il cui secondo nome è Stella, in onore a Valeria Marini, l'ho letto ieri sera al Carrefour aprendo a caso una pagina del suo libro). 

    Risposta sintetica: tutti stereotipi, che stanno sempre più scomparendo.

    O mio dio Davy anche tu team Pokémon..dimmi una cosa Cosí testo la tua intelligenza.. cyndaquil o totodile? Hahahahaha

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Almadel

    La cosa più femminile che faccio è cucinare.

    In casa mia però è sempre stata un'occupazione più maschile

    (i pranzi li organizza mio padre e mio fratello cucina per la compagna).

    Non mi pare di avere interessi prettamente maschili, se non la birra e i videogiochi.

    Mio marito invece è patito di elettronica (e beve e gioca con me).

    Non mi pare gli piaccia qualcosa tipicamente attribuita alle donne.

    Non sa nulla né di cose tipicamente etero come calcio o motori,

    né di cose tipicamente gay come trash o musica pop (io sto messo un po' meglio).

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    ldvrsp

    Io amo muovermi (odio stare fermo, lo evito quando posso), ma non so se questo so possa definire sportività. Mi capita ogni tanto di venire alle mani, ho fatto a botte nel passato, chiaramente mai con donne; ammiro gli sport di combattimento, e nel futuro mi piacerebbe acquisire pratica in qualcuno; sono andato più volte a caccia e so sparare. Sono del tutto imbranato con tutto ciò che abbia a che fare con make-up e simili, a mala pena mi so pettinare. Resto impassibile alla vista del sangue. So cucinare appena quattro cose e non mi interesso alla cucina.

    Queste cose penso siano opposte allo stereotipo gay.

    D'altra parte, sono molto attento a tutto ciò che abbia a che fare con la bellezza e il design, che sia quella di una persona, di una stanza, arredamento, indumenti, composizione e simili. Cerco di essere elegante in tutto ciò che faccio, nei modi; cerco di tenere la casa molto ordinata, quasi impeccabile, se ho il tempo da impiegarci. Non seguo il calcio. Mi piacciono in generale le persone raffinate. E potrei dirne altre...

    Queste ultime cose rientrano nello stereotipo. Ma stereotipo gay non è stereotipo femminile, penso ci sia profonda differenza fra un gay, anche effeminato e una donna… che magari è più trasandata del gay...

    Come al solito le cose non sono così facili. E' più una questione di visibilità, quindi fuorviante, purtroppo, come anche di influenzabilità della psiche.

    Edited by ldvrsp

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog

    il problema è che tu identifichi i gay con le macchiette scheccanti tipo Malgioglio, AlfonsoSignorini o Platinette (che in realtà è una travestita, ma vabbè, non dilunghiamoci in queste disquisizioni ora).

    Ora, quelle vanno bene per le baracconate tv, ma nella vita reale, se e quando conoscerai e farai amicizia con altri ragazzi omosex (cosa che ti consiglio di fare al più presto), vedrai che tra di noi c'è la qsi: il patito di pallone, il salutista che sa tutto di cibo, nutrizione eccetera, la fashon victim, quello super patito di games, il nerd secchione..

    cos'hanno (abbiamo) in comune? a parte che ci innamoriamo/facciamo sesso con persone del nostro stesso sesso, assolutamente nulla!

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Tyrael

    Uhm 🤔 oggi non sussiste più (e fortunatamente 🤔) una divisione degli hobby tra maschi e femmine. Tutto è per tutti e per tutti i generi 🤣

    Un tempo andava di moda dire "le ragazze risolvono problemi mentre i ragazzi li creano" 🤔 

    Volendo però distinguere gli hobby e collocare il gay medio (xD) possono essere femminili quegli hobby più aurei: canto, lana del ray - danza, Elettra Lamborghini, il club del libro ove il pettegolezzo scivola sulle pagine del testo discusso pari ai pasticcini e al the consumati, l'equitazione, più altolocate e costosa, la cucina e la preparazione dei dolci, la scrittura e la calligrafia (ho sempre invidiato la scrittura femminile più armonica ), collezionismo di bambole, peluche e oggettistica, il ricamo e le sue forme. 

    Quelli maschili incorporano per lo più lo sforzo fisico o i nervi🤔(Il tipo afk o troll  su League of Legends, ad esempio).

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90
    2 hours ago, ldvrsp said:

    so sparare

    Va be', anche Patty Pravo sa farlo.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    ldvrsp
    1 hour ago, davydenkovic90 said:

    Va be', anche Patty Pravo sa farlo.

    Hahahahaha, è vero!

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90
    7 hours ago, Prince1999 said:

    O mio dio Davy anche tu team Pokémon..dimmi una cosa Cosí testo la tua intelligenza.. cyndaquil o totodile? Hahahahaha

    Chikorita. Il più gay dei tre.

    Cmq ripensavo al "bevo birra". Come se la casistica più frequente, per i gay, fosse sorseggiare martini rosé con oliva e mignolo alzato.

     

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Prince1999
    Just now, davydenkovic90 said:

    Chikorita. Il più gay dei tre.

    Cmq ripensavo al "bevo birra". Come se la casistica più frequente, per i gay, fosse sorseggiare martini rosé con oliva e mignolo alzato.

     

     

    Io amo totodile,ma chikorita non mi è mai dispiaciuto,se non fosse che aveva delle statistiche pessime..

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Bloodstar
    2 minutes ago, davydenkovic90 said:

    Chikorita. Il più gay dei tre.

    Chikorita come Bulbasaur una generazione prima, senza alcun dubbio.

    Meganium era un gran pokemon, però bisognava giocarselo misto.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Prince1999
    1 minute ago, Bloodstar said:

    Chikorita come Bulbasaur una generazione prima, senza alcun dubbio.

    Meganium era un gran pokemon, però bisognava giocarselo misto.

    Diciamo..feraligatr è il più forte a mani basse..poi gusti eh..basta disprezzare l'orrendo typhlosion,solo quello conta hahahaha

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Bloodstar

    Feraligatr era il più debole dei tre, perché era un pokemon di tipo speciale con buone statistiche fisiche. Io parlo di II generazione, però, tu è più probabile che hai giocato alla IV.

    Typhlosion era sommo, poco da dire, ma proprio per questo mi stava antipatico come tutti i pokemon molto forti.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Prince1999
    3 minutes ago, Bloodstar said:

    Feraligatr era il più debole dei tre, perché era un pokemon di tipo speciale con buone statistiche fisiche. Io parlo di II generazione, però, tu è più probabile che hai giocato alla IV.

    Typhlosion era sommo, poco da dire, ma proprio per questo mi stava antipatico come tutti i pokemon molto forti.

    Sì io ho giocato dalla quarta,e lí era il migliore..mai sopportato typhlosion...

     

    Da questo punto di vista ho sempre amato starter "maschili" come Charizard,feraligatr e sceptile

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Mercante di Luce
    16 minutes ago, davydenkovic90 said:

    Chikorita. Il più gay dei tre.

    Cmq ripensavo al "bevo birra". Come se la casistica più frequente, per i gay, fosse sorseggiare martini rosé con oliva e mignolo alzato.

     

     

    Il bere birra è indubbiamente uno stereotipo da maschio rude.

    Che poi sia uno stereotipo, siamo tutti d'accordo, ma si parlava di stereotipi no?

    Però che sia un comportamento più maschile che femminile è facilmente riscontrabile in qualsiasi evento dedicato al tema.

    Anche io ho amiche che lavorano in carrozzeria e campano vendendo ricambi d'auto con cui vado alle fiere del settore, però non mi sembra che "faccio il meccanico" ti abbia fatto irritare altrettanto.

    Ci bevo anche dell'ottima birra insieme, per la cronaca.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Almadel
    47 minutes ago, Mercante di Luce said:

    Il bere birra è indubbiamente uno stereotipo da maschio rude.

    La birra gonfia la pancia.

    La qual cosa esteticamente fa un effetto diverso

    su un maschio rispetto che su una donna.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90
    1 hour ago, Mercante di Luce said:

    Il bere birra è indubbiamente uno stereotipo da maschio rude.

    No, lo è il ruttare sonoramente dopo aver bevuto. Infatti era previsto anche nelle terapie riparative (inefficaci) di Nicolosi, insieme a tagliare la legna e simili.

    Lo stereotipo, più che sul gay e il fatto che beva o meno la birra (fra giovani studenti, ma anche più grandicelli, gay o etero, maschi o femmine, tutti bevono birra a fiumi e non c'è alcuno stereotipo), è piuttosto sull'aspetto fisico del bevitore di birra (a prescindere dalla sua sessualità) che lo vuole barbuto, con una camicia scozzese o a righe, un po' in carne.

    Ero a pranzo a Coimbra qualche anno fa con 4 amici, 1 ragazzo (etero) e 3 ragazze. Il ragazzo ha 4 anni più di me ma ha l'aria da teenager (bassino, magrolino, senza barba). Una mia amica chiede una birra a uno dei camerieri, poco dopo un cameriere diverso dal primo la la porta al tavolo e a chi la consegna? Al sottoscritto. Solo perché avevo la barba e la camicia. Abbiamo ironizzato che avesse mentalmente giocato a "Indovina chi?", escludendo di default le tre ragazze, giudicando il mio amico minorenne, ero rimasto io.

    Edited by davydenkovic90

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


    • Who Viewed the Topic

      41 members have viewed this topic:
      SelvaggioD  Mercante di Luce  simposio004  pianist93  blaabaer  metalheart  Insanity  Rocco88  freedog  Dubbioso94  schopy  Micioch  Renton  FreakyFred  AndrejMolov89  davydenkovic90  ByWord  Bloodstar  paraspera  marco7  Skerd  castello  Dragon Shiryu  Sokka99  d.gar88  Almadel  gianduiotto  Lor24  Eddh828  conrad65  Bullfighter4  Omni  LocoEmotivo  Secretwindow  Saramandasama  Tyrael  nayoz  Isher  BeeFree  Max11  MicFrequentFlyer 
    ×
    ×
    • Create New...