Jump to content
wwspr

I giovani votano Salvini. L'oclocrazia è il futuro?

Recommended Posts

wwspr
Posted (edited)

Qualche giorno fa leggevo del fatto che i millennials e la generazione Z in particolare sembrano aver votato in percentuali considerevoli (attorno al 30%) a favore della Lega in queste recenti elezioni europee. Ho sempre dato per scontato che movimenti politici simili potessero fare trazione soltanto su frazioni demografiche vecchie e ignoranti, per la profonda vacuità della retorica politica che li caratterizza, eppure... 

La speranza riposta negli elettori futuri è destinata a collassare nello sconcertante allineamento politico coi baby boomers funzionalmente analfabeti? Come si fa a non essere consumati da un disprezzo elitario nei confronti di queste masse di ovini cerebrolesi?

Come interpretereste il dato? Esiste qualcuno che, non abbindolato dal marketing elettorale ammazzamigranti e baciasantini, decida consapevolmente di supportare Lega per qualche motivo recondito? Per molti la Lega potrebbe essere stata una scelta di dissenso nei confronti dei presunti soprusi dell'Unione dei gombloddi e dei poteri forti, ma il dato resta sconfortante.

 

(Parentesi: Al di là di queste considerazioni sulla (non) bontà dell'elettorato, penso davvero che l'estrema destra sia un destino politico, e non solo per l'Italia o l'Europa. I movimenti progressisti fanno leva sulla speranza per aprire, quelli reazionari fanno leva sulla paura per chiudere (in senso lato, non sto parlando di porti). Il sistema economico stesso, per come la vedo, ci condurrà a un inevitabile, progressiva carenza di risorse, appaiate a emergenze ecologiche su larga scala. La scarsità di risorse provoca conflitti, tensioni diplomatiche, guerre e migrazioni, che a loro volta alimentano il clima di incertezza e di paura. Le destre avranno sempre più paura a cui poter attingere per prevalere negli scenari politici di qualunque paese.)

Edited by wwspr

Share this post


Link to post
Share on other sites
marco7

Come spiegate il fatto che i giovani in germania hanno votato in tanti i verdi mentre in italia hanno votato in tanti la lega ? Mah.

Share this post


Link to post
Share on other sites
wwspr
  • Topic Author
  • 10 minutes ago, marco7 said:

    Come spiegate il fatto che i giovani in germania hanno votato in tanti i verdi mentre in italia hanno votato in tanti la lega ? Mah.

    Ho sentito spiegare il fenomeno definendolo "effetto Greta Thunberg". Qui la gente è troppo impegnata a comportarsi da pezzente nel rosicare e nello sminuirla per ascoltare quello che dice.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Almadel

    I giovani hanno votato Salvini perché è onnipresente sui social network.

    Prima o poi anche la sinistra avrà come leader un pagliaccio simile e farà lo stesso.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marco7

    La prossima volta che si rinnova il parlamento @Almadel dovresti candidarti pure tu, te lo dissi gia' in passato.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Oscuro
    14 minutes ago, Almadel said:

    I giovani hanno votato Salvini perché è onnipresente sui social network.

     

    Il Boom della Lega, specialmente tra i giovani, è un grosso problema che dipende da molteplici fattori e non solo uno, tu stai facendo l'errore di ridurre il tutto ai Social Network, affronti grandi problemi ponendo teorie semplici, affrettate e "comode", ed è proprio questa la forza della Lega e di Salvini, proporre teorie e soluzioni semplici e banali davanti a giganteschi problemi che dipendono da molteplici fattori.
    I Social Network POTREBBE essere uno dei molteplici fattori e motivi del Boom della Lega, di conseguenza gli altri partiti si dovrebbero domandare del perché e del come lui con i Social Network sia riuscito a sfondare mentre loro no, perché lui è onnipresente mentre gli altri no ? è vero, è molto presente, ma è anche vero che sia 5 Stelle che Partito Democratico (Cosi come i vari politici e rappresentati) lo sono, Renzi ha utilizzato tantissimo i Social Network, cosi come il PD, cosi come il M5S, anzi, sul M5S ci sarebbe da dire che loro sono nati nel Web come partito, forse sono stati loro i primi a lanciare con forza questo aspetto.
    Ma allora perché Salvini ha sfondato ? per il suo modo di fare e atteggiamento ? altra osservazione semplicistica, affrettata, riduttiva e la più comoda.
     

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Almadel

    Infatti Renzi - che usava molto i social network - era al 40%.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Oscuro
    2 minutes ago, Almadel said:

    Infatti Renzi - che usava molto i social network - era al 40%.

    E come mai poi è passato al 18%, ha smesso di funzionargli Internet ?.
    Il crollo dei 5S dalle Italiane alle Europee come lo spieghi, non avevano la fibra ottica ?.
    Magari forse Renzi e Di Maio non sono stati sufficientemente pagliacci come lo è Salvini, perché basta fare i pagliacci per prendere tutti quei voti, giusto ?.
     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Almadel

    Le bolle esplodono.

    Capiterà anche a Salvini, come è successo a Renzi e a Grillo.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Oscuro

    Che semplicista che sei, fai pure previsioni scontate.
    Meriteresti di ascoltare una zebra a pois per il resto della vita.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Uncanny
    Posted (edited)

    I giovani (18-24 anni) votano gli estremi, che siano di destra o di sinistra. Più idealismo, in un senso o nell'altro, meno pragmatismo. Anche Le Pen, per dirne una, ha sempre dominato fra i giovani francesi. 

    Tant'è che poi Salvini nella fascia successiva, quella 25-35 anni sempre costituita da giovani nativi digitali, fa il risultato peggiore. 

    Essere ambientalisti non si declina necessariamente nel votare Verdi, anche perché in Italia il partito è quello che è. L'ambientalismo in Italia è trasversale alle parti politiche, poi c'è chi lo interpreta più o meno radicalmente. L'elettorato ambientalista più ideologico, che in Italia il più delle volte si traduce in un atteggiamento di "No a tutto", nonostante tutto penso si rivolga in maggioranza ancora al M5S. 

    L'Italia comunque è già fra i paesi virtuosi sulla questione ambientale, poi questo non toglie che ci sia ancora molto da fare. 

    Edited by Uncanny

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marco7

    Sul virtuosismo italiano per l'ambiente ho molti dubbi. Basta vedere la spazzatura per strada per farsi un'idea.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Uncanny
    Posted (edited)
    34 minutes ago, marco7 said:

    Sul virtuosismo italiano per l'ambiente ho molti dubbi. Basta vedere la spazzatura per strada per farsi un'idea.

    Ridurre la questione ambientale a situazioni localizzate di malagestione dei rifiuti è alquanto semplicistico. 

    A livello macro sui rifiuti e il riciclo siamo fra i paesi molto virtuosi, credo che l'Italia sia l'unico o comunque uno dei pochi paesi a fare la raccolta differenziata in modo capillare. Sono stato in Danimarca, quindi fra i paesi decisamente "green" e sono rimasto stupito che lì non ci fosse: tutto insieme in un unico bidone. 

    Sullo sviluppo delle energie rinnovabili, specie fotovoltaico ed eolico, di nuovo siamo fra i paesi più avanti, fra i primi a livello europeo e mondiale.

    Per quanto riguarda le emissioni di CO2 anche siamo fra i paesi virtuosi, anche nel settore dell'allevamento che è fra i maggiormente impattanti (in questo caso a influire è anche il know-how italiano in materia). Le emissioni di CO2 in Italia calano più della media UE: http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/inquinamento/2019/05/08/le-emissioni-di-co2-in-italia-calano-piu-della-media-ue_27c8a2fc-5aaf-4d19-a3c1-698fbba852c6.html

    Si potrebbero fare un sacco di altri esempi. Siamo primi produttori e utilizzatori di bioplastiche, settore in cui l'industria italiana è all'avanguardia. 

    Non ho tempo ora per fare una disamina accurata, anche perché non è questo il tema del thread, riportando tutte le relative statistiche. Ma quello che ho detto è tranquillamente verificabile facendo brevi ricerche online. 

    Edited by Uncanny

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann
    Posted (edited)
    9 hours ago, wwspr said:

    Ho sentito spiegare il fenomeno definendolo "effetto Greta Thunberg". Qui la gente è troppo impegnata a comportarsi da pezzente nel rosicare e nello sminuirla per ascoltare quello che dice.

    Certo i risultati dei Verdi in Italia sono stati deludenti, tuttavia nel loro piccolo europa Verde prendendo il 2,3% ha fatto meglio de la Sinistra che ha preso l'1,8%

    Non esce dal recinto del voto estremista, vuoi perchè in una connotazione più moderata esistono due competitori politici ( il PD che cerca di agganciare il tema allo sviluppo tecnologico ed alla new economy ed i 5S che maggiormente restano ancorati ad idee di decrescita felice etc ) che sono più strutturati ed agganciati ad imprese ed associazioni di settore, ed anche perchè con la disoccupazione al 10-11% ed al 30% fra i giovani l'ambientalismo appare un po' un lusso o peggio un freno potenziale allo sviluppo economico

    Certo se il PD fosse crollato alle percentuali dei Socialisti francesi, un riflusso ci sarebbe stato anche qui e ragionevolmente avrebbe premiato più Europa Verde che La Sinistra, tuttavia se vuoi creare una tendenza fra gli elettori -giovani o meno- devi lavorarci anni, non è che puoi tirar fuori Greta Thunberg a tre mesi dal voto e basta.

    Se volete che Salvini smetta di vincere smettetela di dire che gli Italiani sono viziosi, scemi, pezzenti e smettetela di negare la realtà, perchè se è vero che l'Italia è un paese imballato dal 1990 con problemi strutturali di debito che sono squisitamente suoi etc è anche vero che da 10 anni stiamo pagando ANCHE politiche europee che sono state varate a misura degli interessi tedeschi e francesi

    E' vero che Francia e Germania hanno usato l'UE per fare i propri interessi nazionali e che l'hanno svuotata di ogni attrattiva e credibilità

    Edited by Hinzelmann

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    MarkCaltagirone
    Posted (edited)

    +Europa ha preso percentuali simili alla scala Kinsey dell'omosessualità tra la popolazione con punte maggiori nei comuni più gay e ricchi, come il PD

    Edited by MarkCaltagirone

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    wwspr
  • Topic Author
  • Posted (edited)
    34 minutes ago, Hinzelmann said:

    Se volete che Salvini smetta di vincere smettetela di dire che gli Italiani sono viziosi, scemi, pezzenti e smettetela di negare la realtà, perchè se è vero che l'Italia è un paese imballato dal 1990 con problemi strutturali di debito che sono squisitamente suoi etc è anche vero che da 10 anni stiamo pagando ANCHE politiche europee che sono state varate a misura degli interessi tedeschi e francesi

    E' vero che Francia e Germania hanno usato l'UE per fare i propri interessi nazionali e che l'hanno svuotata di ogni attrattiva e credibilità

    Ma gli italiani sono viziosi scemi e pezzenti se votano Salvini. Mi spiace ma è così. Problemi simili si risolvono rafforzando le voci di tutti i paesi dentro all'Unione, non cercando di distruggerne l'integrità, facendo peraltro contenta la Russia, che da anni supporta velatamente partiti di estrema destra europei nella speranza che riescano nei loro intenti sovranisti per poter avere mano libera su un'Europa frammentata in tanti staterelli ininfluenti.

    Gli italiani sono solo viziosi, scemi e pezzenti? Probabilmente no, ci saranno delle motivazioni dietro alle loro scelte, ed è anche per discuterne che ho aperto il topic, perché io non riesco a immaginarmene di logiche e sensate.

     

    (Tra parentesi, partiti come i verdi non avevano garanzie di superare la soglia di sbarramento qui in italia, ed è per questo che molti hanno preferito non disperdere il proprio voto.)

    Edited by wwspr

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann

    Sono gli stessi Italiani che hanno votato Renzi al 40% e Di Maio al 32%

    Non è che sono scesi gli alieni

    10 minutes ago, wwspr said:

    Tra parentesi, partiti come i verdi non avevano garanzie di superare la soglia di sbarramento qui in italia, ed è per questo che molti hanno preferito non disperdere il proprio voto

    Non è che la soglia di sbarramento - più alta del 3% che vige per le elezioni politiche -ce l'ha fatta mettere Putin

    Fu una decisione del PD e di FI che nel 2009 trovarono conveniente impedire il rientro dalla finestra delle forze politiche che erano riusciti a mettere alla porta del Parlamento nel 2008

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    10 hours ago, wwspr said:

    i millennials e la generazione Z in particolare sembrano aver votato in percentuali considerevoli (attorno al 30%) a favore della Lega in queste recenti elezioni europee

    stai parlando della percentuale dei millennials italici che è andata a votare.

    Che però è bassissima

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    LocoEmotivo
    10 hours ago, wwspr said:

    Ho sempre dato per scontato che movimenti politici simili potessero fare trazione soltanto su frazioni demografiche vecchie e ignoranti, per la profonda vacuità della retorica politica che li caratterizza

    Il tuo errore di valutazione, se mi permetti, è quel "frazioni".
    Dovremmo parlare di "interi", altro che!

    Credo che una buona parte dell'elettorato sia meravigliosamente sedotta dalla semplicità del messaggio politico di questa merda montante, e cioè risposte elementari a problemi complessi.
    Aumenta lo spread? Non mi si chiede più di capire cos'è e come funziona ma lo si etichetta come il cappio dell'Europa.
    Ci sono dei ragazzi di colore sul bus? Non mi si chiede più di fare un'analisi dei movimenti migratorii attualmente in corso ma si chiudono i porti e festa finita.
    Il debito pubblico è alle stelle? Non mi si chiede più di applicare nozioni più che basilari di economia spicciola ma si stampano nuovi soldi e il problema è risolto.
    Forse è l'effetto molla: prima mi sono chiuso in casa a studiare come un matto per dare l'esame ed ora mi ubriaco peggio di una merda.

    8 hours ago, Oscuro said:

    Ma allora perché Salvini ha sfondato ?

    Perché è il cretino giusto con gli amici giusti (i cui fondi giusti pagano collaboratori giusti) al momento giusto.

    8 hours ago, Almadel said:

    Le bolle esplodono. Capiterà anche a Salvini, come è successo a Renzi e a Grillo.

    Non lo so.
    La remota eventualità di un governo tecnico, tanto per dire, non farebbe altro che buttare benzina sul fuoco - e non sono sicuro ci sarà qualche forza politica in grado di competere con questo mostro, alla fine della legislatura.
    Tutto passerà come sono passate le isole Azzorre, è ovvio, ma mi preoccupa il quando. E il cosa succederà nel frattempo.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Uncanny

    Se c'è una cosa peggiore del leghista becero è lo snob che blatera di analfabetismo funzionale, patentino di voto e simili con fare elitario sentendosi l'unto del signore, quando invece nella stragrande maggioranza dei casi è il primo ad essere ignorante e analfabeta funzionale. Passa il tempo ad insultare gli elettori - "gli italiani sono tutti *inserire insulto*" - generalizzando in modo razzista e alimentando la retorica populista popolo vs élite a cui vorrebbe opporsi, poi si stupisce se gli elettori al populismo si rivolgono e non votano i partiti "illuminati" a lui cari.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann

    Soprattutto non è un atteggiamento che ha una sostanza politica

    Sappiamo benissimo che il governo Gentiloni fece il tentativo di recuperare questo elettorato che se ne stava andando, con il REI e con le politiche sulla immigrazione di Minniti, che erano due tentativi di sottrarre a M5S e Lega dei temi messi da loro in agenda

    Non ha funzionato elettoralmente, secondo me non poteva funzionare perchè raccogli simpatie ma spostare i voti è un altro discorso, tuttavia il tentativo da parte del PD c'è stato e non è che gli stessi elettori che non ti hanno creduto poi diventano un'altra cosa

    Il punto semmai è che se non dai risposta al problema della recessione economica, sei predestinato a sgonfiarti politicamente come è accaduto a Renzi

    Poi si tratterebbe di capire se l'errore di Renzi è stato di essere troppo "populista" ( gli 80 euro i bonus etc ) o di aver confidato nelle riforme europee ( Jobs act decontribuzione triennale per i datori di lavoro, Buona scuola, dislocazione degli immigrati obbligatoria solo in teoria etc ) perchè Renzi è stato un mix delle due cose, non una soltanto

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    wwspr
  • Topic Author
  • Posted (edited)
    1 hour ago, Uncanny said:

    Se c'è una cosa peggiore del leghista becero è lo snob che blatera di analfabetismo funzionale, patentino di voto e simili con fare elitario sentendosi l'unto del signore, quando invece nella stragrande maggioranza dei casi è il primo ad essere ignorante e analfabeta funzionale. Passa il tempo ad insultare gli elettori - "gli italiani sono tutti *inserire insulto*" - generalizzando in modo razzista e alimentando la retorica populista popolo vs élite a cui vorrebbe opporsi, poi si stupisce se gli elettori al populismo si rivolgono e non votano i partiti "illuminati" a lui cari.

    Resta il fatto che la lega nord fosse considerata "il partito degli scimmioni polentoni senza cervello" fino a qualche anno fa, e largamente derisa per questo.

    Non sono io a definire gli italiani stupidi, semmai sono loro stessi ad essersi definiti tali e a diventarlo.

    Ovviamente quelle che sono mie opinioni personali non dovrebbero essere considerate strategie politiche efficaci, e sono il primo a pensare che se il linguaggio del populismo è l'unico che funziona, allora anche i partiti progressisti dovrebbero innalzare un loro giullare che abbindoli le folle con dichiarazioni detonanti ma vuote. Il fine giustifica i mezzi.

    Edited by wwspr

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    LocoEmotivo
    7 minutes ago, Hinzelmann said:

    Il punto semmai è che se non dai risposta al problema della recessione economica

    Forse hai, indirettamente, centrato il punto.
    L'appagamento di un elettore che appoggia politiche (giuste o sbagliate che siano) sul lungo termine è, per l'appunto, sul lungo termine: anche se non usciamo subito dalla recessione o non cala subito l'occupazione, in soldoni, io sono convinto che le misure adottate da tal governo porteranno i giusti risultati.
    La mia impressione sui movimenti populisti, invece, è che forniscano soluzioni capaci di appagare immediatamente i sostenitori infischiandosene di quelle che potranno essere le ricadute non solo a lungo ma anche a medio-breve termine.
    Oltretutto, questo lavorare sulla distanza lascia spazio a tutta una serie di ravvedimenti e aggiustamenti di rotta che fanno spesso più male che bene: sarei curioso di sapere, infatti, quanti elettori ha perso il PD per la dottrina Minniti e quanti ne ha persi. Viceversa, l'approccio stimolo-reazione permette forse di cambiare gabbana con molta più facilità (e penso a certe affermazioni inizialmente secessioniste che sono poi improvvisamente diventate nazionaliste).
    Chi seduce nuovi elettori? Chi ha politiche confuse e spesso contraddittorie (vedi alla voce: PD) o chi ti fa credere di avere sempre una risposta semplice per tutto?

    1 minute ago, wwspr said:

    Non sono io a definire gli italiani stupidi

    Magari fosse solo un problema di italiani stupidi!
    Basterebbe cambiare Paese e avremmo risolto il problema.
    Il problema è l'uomo in sé, come sempre.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann
    4 minutes ago, LocoEmotivo said:

    La mia impressione sui movimenti populisti, invece, è che forniscano soluzioni capaci di appagare immediatamente i sostenitori infischiandosene di quelle che potranno essere le ricadute non solo a lungo ma anche a medio-breve termine.

    L'idea degli 80 euro era quella di dare forza alla domanda interna con una misura che convincesse gli Italiani a ricominciare a spendere, il punto è che con grandi aziende che chiudono a pioggia o dislocano, lavoro precario, aspettative negative etc la misura non si è autoalimentata o autosostenuta ( generando una domanda maggiore di quella innescata ) e quindi è diventata un costo per lo stato ed una dazione di denaro

    Lo stesso può accadere al reddito di cittadinanza che è una misura che è stata congegnata perchè chi riceva questo denaro lo spenda, o può accadere coi cd mini-bot che nella attuale formulazione sembrerebbero una cartolarizzazione di debiti dello stato nei cfr di privati, perchè in assenza di liquidità per pagare i creditori i crediti possano circolare lo stesso e generare domanda interna

    Possono essere tre misure di tre partiti diversi, tutte fallimentari ( e sostanzialmente per lo stesso motivo cioè per il fatto di non riuscire ad innescare una reazione virtuosa )

    Ovviamente si vede che il PD parla ai lavoratori dipendenti, il M5S ai disoccupati, la Lega agli imprenditori che vantano crediti verso la PA ma sono in crisi di liquidità per colpa della stretta creditizia, politicamente la differenza c'è ma economicamente ci sono molte similitudini al di là delle etichette giornalistiche

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Oscuro

    Renzi non ha commesso nessun errore, anzi, non fosse per lui ora il PD sarebbe in condizioni ancor più critiche, lui ha salvato il PD da morte certa.
    Eretici, meritereste la forca.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann
    9 minutes ago, Oscuro said:

    lui ha salvato il PD da morte certa.
    Eretici, meritereste la forca.

    Temo che la volatilità del voto dimostri a sufficienza il fatto che di elettori disposti ad identificarsi per appartenenza ideologica ed ortodossia, ne siano rimasti veramente pochi forse qualche anziano elettore del PCI,  nelle ex regioni rosse

    Peraltro non mi sembra neanche giusto farne una caricatura grottesca perchè sono persone che meritano rispetto

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Sampei

    Gli italiani di diverse fasce d'età votano Salvini per diversi fattori.

    A ) perché il messaggio ne raggiunge tanti ovunque

    B ) perché il messaggio quando li raggiunge li solletica visceralmente

    C ) perché il messaggio ha l'autorizzazione delle quattro forze non mutabili della società ad esser diffuso

     

    A ) il messaggio ne raggiunge tanti ovunque perché la visibilità mediatica è estrema, come dice Almadel. Non ci sono santi, i media sono la chiave primaria. Dietro Salvini c'è Luca Morisi col suo apparato filosofico-informatico studiatissimo, fatto di scelte oculate, una retorica coerente ed efficiente e una mole enorme di dati di profilazione da Facebook Analytica (e tantissimi soldi destinati a questo). Berlusconi è stato protagonista per vent'anni perché per vent'anni, nell'era delle televisione, oggi un po' tramontata, quasi tutta la televisione era di sua proprietà.

    B ) il messaggio attecchisce solleticando istinti "storici" perché in generale gli italiani da circa un secolo hanno attrazione verso il culto personale di una figura autoritaria da usare come punto di riferimento per sfuggire al Complesso delle Cinque Castrazioni e sfogarlo, e con un messaggio di tipo rabbioso non conciliante si può fantasticare su un'idea di riscatto.

    Prima castrazione: aver perso la Seconda Guerra Mondiale e vinto in modo traballante la Prima

    Seconda castrazione: aver perso la ricchezza accumulata e sperperata dai genitori con il boom economico

    Terza castrazione: aver perso la possibilità di verosimili forme di redistribuzione della ricchezza in epoca neoliberista

    Quarta castrazione: aver perso la possibilità di nutrire senso di appartenenza adolescenziale ad un sistema accudente

    Quinta castrazione: aver perso la possibilità di sfogare in privato il bisogno di rassicurazioni usando la violenza patriarcale

    C ) Il messaggio può circolare solo se ha l'autorizzazione ad essere diffuso da parte dei quattro gruppi di potere fissi, cioè che non mutano con il susseguirsi delle elezioni e dei partiti politici. Si tratta dei grandi gruppi industriali e finanziari, delle reti mafiose, della gerarchia ecclesiastica e del quarto gruppo esterno dato dagli interessi statunitensi.

    Praticamente è autorizzato qualsiasi messaggio che consenta di sfogare le cinque frustrazioni, basta che non implichi nessun sovvertimento a danno economico-politico di queste quattro strutture stabili. Se ci sono più messaggi, sarà accordato privilegio a quello che disinnesca ipotesi di conflitto di classe "povero vs ricco". Il messaggio "Il Self-made man sa cosa è bene fare" di Berlusconi era ideale. Il messaggio "Dandy is the way" di Renzi era funzionale. Il messaggio attuale "gli stranieri vi rubano la ricchezza" è altrettanto eccellente.

     

    Quindi ricapitolando i messaggi vincenti sono quelli (e solo quelli) che:

    1) possono diffondersi capillarmente col mezzo di comunicazione più usato in quel momento

    2) sono capaci di far sfogare le Cinque Castrazioni

    3) disinnescano la lotta di classe.

     

    Però sono un po' scettico nel parlare di oclocrazia. Uno scivolamento verso l'oclocrazia presupporrebbe un passato idealizzabile, qualcosa di perfetto e ben funzionante che è andato poi corrompendosi.

    Il passato italiano è fatto, retrocedendo in modo approssimato:

    - 20 anni di bipolarismo soft traballante

    - 50 anni di democrazia cristiana

    - 20 anni di dittatura fascista

    - 10 anni di Patto Gentiloni liberali-cattolici

    - 50 anni di suffragio ristretto censitario alto-borghese.

    Insomma non è che ci sia 'sto granché di performance democratica cui guardare con nostalgia.

    Anzi, parlare di oclocrazia è a sua volta un modo per manifestare paura proprio per un disinnesco della lotta di classe non sufficientemente rapido.

    E, cosa del tutto inedita nell'intera storia occidentale, oggi sono proprio le sinistre a parlare, oltraggiate e sdegnose, di oclocrazia. 

    Pensiamo alla sostanza. E' sbagliatissimo dire che chi vota "il bruto" è un imbecille, perché il bruto di turno con i suoi rutti intercetta efficacemente problemi gravi e reali, in particolare la frustrazione delle masse impoverite da 10 anni di declino ininterrotto, e senza prospettive ottimistiche di lungo periodo. Le masse non sanno perché stanno peggio di prima. Vorrebbero che qualcuno glielo dicesse così da intervenire. E Salvini lo fa: trova colpevoli e li punisce. Sono inventati, ma per il momento va bene, almeno sembra che faccia qualcosa. E' un messaggio interventista, se paragonato al "su su va tutto bene" che proviene dagli altri partiti. Poi, certo, il bruto ne fa quello che vuole di questo consenso, e più che altro, non avendo progetti né idee, vivacchia godendosi il potere e bagni di folla finché la bolla non si affloscia, senza intervenire per davvero sui problemi economici e sociali.

    Però intanto le altre forze politiche continuano a far finta di non vedere, oppure a guardarsi l'ombelico e dicendo frasi di circostanza perché nemmeno loro sanno cosa fare di preciso. 

    Quindi, e mi fa un po' paura dirlo, nessuna forza politica sa cosa fare, o meglio, si saprebbe vagamente cosa fare ma... non si può farlo per motivi di paradigma ideologico ultraliberista.

     

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    MarkCaltagirone
    Posted (edited)

    Riassunto Europee: 

    Alta affluenza provincia ------> +giovani ----> principalmente Nord Italia ----> classe produttiva borghese -----> maggiore fidelizzazione dell'elettorato ----> Lega

    Bassa affluenza provincia ----> +vecchi ----> principalmente Sud Italia -----> classe povera precaria ------ elettorato volatile -----> M5S

    Quindi i giovani che sono già una minoranza e che andati a votare sono principalmente del nord dove più persone sono andate a votare e sono molto più fidelizzati poiché integrati tra l'elettorato storico leghista rispetto a quelli (pochi) che al sud sono andati a votare che erano e sono confusi tanto che molti ex m5s non si sono presentati alle urne. L'eccezione è la Sardegna che ha avuto la più bassa affluenza del paese, una regione di vecchi e dove ovunque ha vinto la Lega segno di un elettorato variegato, confuso e volatile, oltre che disperato, che non si è abbastanza legato al M5s in tutti questi mesi/anni pur facendo parte del sud e segno anche del fatto che nessuno se l'ha calcolata poi tanto davvero. Nelle uniche realtà multiculturali, gay friendly, globalizzate e metropolitane ha vinto in maniera molto elitaria PD e +Europa, che ha avuto la percentuale più alta del paese a Milano. Gli unici davvero "sovranisti" - ma europeisti - sono stati gli altoatesini che hanno fatto vincere come sempre SVP. oltre che +Europa che ha preso l'11%, essendo Bolzano oltre che la provincia col reddito pro capite più alto del paese anche quella più europea e allo stesso tempo regionalistica, con una affluenza più bassa di quella dell'Emilia Romagna.

    Fine, senza fare troppi papiri fantascientifici.

    Edited by MarkCaltagirone

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90

    Purtroppo i giovani non sono colti, sono andati a scuola ma non hanno studiato, e sono solo dei "vecchi in erba".

    Anche all'interno della stessa classe politica, basti pensare a Renzi, Meloni e Di Maio.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Mario1944
    16 hours ago, wwspr said:

    Qualche giorno fa leggevo del fatto che i millennials e la generazione Z in particolare sembrano aver votato in percentuali considerevoli (attorno al 30%) a favore della Lega in queste recenti elezioni europee. Ho sempre dato per scontato che movimenti politici simili potessero fare trazione soltanto su frazioni demografiche vecchie e ignoranti, per la profonda vacuità della retorica politica che li caratterizza, eppure... 

    Il titolo del topic rimanda tuttavia alla "moltitudine indistinta", in greco òkhlos, mentre la questione sembra posta poi sul prevalente voto dei giovani.

     

    16 hours ago, wwspr said:

    Esiste qualcuno che, non abbindolato dal marketing elettorale ammazzamigranti e baciasantini, decida consapevolmente di supportare Lega per qualche motivo recondito?

    La base settentrionale della Lega credo sia costituita da persone abbastanza soddisfatte del suo governo in ambito locale;  quella centro meridionale probabilmente dal semplice animus mutandi causato dall'insoddisfazione per i precedenti politici a livello locale oltre che nazionale:

    infatti il passaggio notevole s'è avuto in un anno dalle Stelle filanti alla Lega non più Nord per la scarsa o nulla soddisfazione delle aspettative per cui furono votati DiMaio e compagni cui a suo tempo s'erano rivolti gli elettori insoddisfatti di sinistre e centri variamente nominati ed impersonificati.

    16 hours ago, wwspr said:

    I movimenti progressisti fanno leva sulla speranza per aprire, quelli reazionari fanno leva sulla paura per chiudere

    Non è che speranze vane siano migliori di paure irrazionali.... 😉

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


    ×
    ×
    • Create New...