Jump to content
Sign in to follow this  
bluelake

Omosessuali migliori degli etero?

Recommended Posts

Almadel

Nessuno mi pare abbia stostenuto, nemmeno io, che i gay siano "migliori".

E nemmeno che la Cultura sia appannaggio dei gay.

 

Ho detto soltanto che se avessimo lo stesso potenziale ci aspetteremmo di trovare un gay geniale ogni diciannove etero geniali.

Semplicemente non è così: o siamo molti più di quanto non si dica e si indaga su di noi solo quando diventiamo famosi (cosa possibile) o c'è un motivo alla base.

 

Di spiegazioni ce ne possono essere molte, senza dover scomodare nè la genetica nè una presunta "superiorità".

 

Poichè anche gli Ebrei sono geniali "oltre le statistiche" mi sono permesso di paragonarli alla nostra condizione e di rintracciare - come d'altronde è stato anche ribadito - nella "marginalità sociale"; la famigerata "marcia in più".

Tanto è vero che la moderna San Francisco o Tel Aviv (l'una zeppa di gay e l'altra di Ebrei) non sono comunque paragonabili alla Parigi dell'Ottocento, alla Firenze Rinascimentale o alla Berlino di Weimar.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Argencourt

E questo si chiama parlare. Poi non ho più voglia di postare che altrimenti mi accusano di fare statistica e luogo comune. Meglio togliere il disturbo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest conrad

Argencourt, quotare il topic direttamente precedente al proprio e limitarsi allo stesso quote non apporta nulla di nuovo e proficuo alla discussione. Ed uscirsene anche con frasi che denotano una sorta di "mania di persecuzione" non mi pare tanto bello, in quanto tutti sono pronti ad accogliere la tua opinione... e chiunque non la rispetti subirebbe gli interventi della moderazione :look:.

 

Evita la prossima volta, grazie :eek:.

Share this post


Link to post
Share on other sites
patriciaC

anche io avevo sentito questa notizia su Moby...Io credo che la sua affermazione faccia riflettere.O forse dettata da mera voglia di farsi notare...visto che lui in passato è stato attaccato duramente da un super macho quale EMINEM...Penso che questo alimenti solo la sua notorietà.magari sarà rimasto talmente traumatizzato...e affascinato...ehehehe...battuta...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mic

Fino ad ora mi pare si sia discusso molto solo di una parte di ciò che ha detto Moby, ovvero che "gli omosessuali sono mediamente più intelligenti, più creativi, con maggiori capacità degli altri".

Questa a me pare la classica frase ad effetto buttata lì per fare colpo sui mass media e faccio seriamente fatica a prenderla in considerazione come spunto di riflessione.

 

Ma è stato detto anche "molto meno inclini a sviluppare sentimenti negativi verso il prossimo quali aggressività, rabbia, risentimento, prevaricazione, mancanza di rispetto".

Questo invece mi fa pensare già di più, in particolare per quanto riguarda la mancanza di rispetto: essendo generalmente noi i primi a subirla e sapendo quindi cosa significhi, può essere in effetti che in media sappiamo comportarci con più rispetto nei confronti del prossimo.

O no?

Srebbe solo fumo negli occhi il fatto ad esempio che questo forum presenti, a mio parere, una notevole concentrazione di persone civili, educate, tolleranti, di mentalità aperta ecc ecc?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel

Credo che se i gay presentano meno aggressività egli eterosessuali, ciò sia principalmente dovuto al fatto che hanno una sessualità più frequente e soddisfacente.

 

Se prendessi tutti i ragazzi etero e permettessi loro di poter fare sesso più o meno quando vogliono; fornissi loro un po' di locali pieni di ragazze disponibili a concedersi gratuitamente senza impegnarsi (e per i più timidi e meno attraenti, qualche dark room); beh, chi andrebbe a fare la guerra?

Share this post


Link to post
Share on other sites
out

Non diamo visioni del mondo omosessuale come (scusando il termine) un continuo "troiaio". Oltre che squallido è anche non veritiero. Il mondo omosessuale non è fatto solo da sesso, quindi non alimentiamo con le nostre parole quello che viene comunque rimproveratoci e cioè di essere dei sodomiti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
bluelake
  • Topic Author
  • beh, out, un conto è dire che il mondo omosessuale è fatto solo di sesso, un altro è dire che larga parte dei ragazzi gay ha una vita sessuale molto più "intensa" di quella di larga parte dei ragazzi eterosessuali... almeno, parlando con ragazzi eterosessuali tutti i giorni, il quadro che ne emerge è questo. Che sia dovuto alla maggiore semplicità e chiarezza che c'è nei rapporti tra ragazzi rispetto a quelli tra ragazzi e ragazze (una sorta di "cameratismo" innato, per cui si tende a parlare di argomenti anche molto intimi senza troppa vergogna), o al modo di intendere la vita omosessuale che un po' tutti abbiamo "acquisito" nel corso degli anni dai giornali o dai siti internet, questo non saprei dirtelo, anche se tendo a propendere per la prima ipotesi.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Almadel

    Proprio non mi vergogno di questa nostro "peculiarità"; out.

    ovvero quella di poter avere un numero, una frequenza e una qualità di amplessi superiori alla media dei nostri amici etero.

     

    Anche perchè, ribadisco, è da questa nostra facilità che nasce la nostra scarsa aggressività (paragona quanto meno aggressivi sono i popoli e le epoche in cui c'è un'alta libertà sessuale, rispetto a quelli in cui manca).

     

    Se di qualcosa possiamo andare orgogliosi è proprio questo: un mondo in cui anche gli istinti peggiori possono essere trasformati in "giochi sessuali".

     

    Non voglio dire che tutti i gay siano così: solo i più educati, i meno intransigenti, i più tranquilli, i meno invidiosi, i più equilibrati, i meno isterici.

     

    E la stessa cosa si vede anche fra gli etero: una frequente e appagante vita sessuale, migliora anche loro. Dalla serie fate "l'amore e non la guerra".

     

    Tanto è vero che io non preferisco i gay agli etero; ma le persone liberate rispetto a quelle represse: quale che sia il loro orientamento o le loro pratiche.

     

    Per noi è più facile, lo so; non è merito.

    Però se qualcosa abbiamo da insegnare ai nostri amici e alle nostre amiche "dell'altra sponda" è questo: vivete con intensità il vostro corpo.

    E, a volte, faremmo bene a insegnare le stesse cose pure a quelli che sono già "dei nostri"

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    FireSky

    Mi trovo d'accordo sia con Potanogiollo che con Yrian...

    La discriminazione non è mai una cosa bella.

    Essa può esprimersi come il voler forzatamante amici di un ceeto tipo...o al contrario. Ovvero una discriminazione inversa a quella maggiore...

    Mi spiego.... Discriminazione: Omofobia; Discriminazione Inversa: Eterofobia...

     

    Per l'affermazione rilasciata da Moby, direi che è solo una cosa detta per accaparrarsi la simpatia altrui...

    Se io fossi padre non vorrei un figlio gay...un figlio etero....un figlio nero etc...

    Vorrei solo un figlio felice....fiero di quello che è.... punto.

     

    Esprimendo poi un parere preciso sul quesito del topic non credo che ci siano differenze tra gay e etero.

    Le persone sono diverse tra loro, e le differenze non nascono dalla sessualità.

    Alla fine l'unica cosa che cambia è l'orientamento sessuale...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Rei_Kashino

    Quando ho letto questa notizia quasi vomitavo...

     

    Affermazione banale e superficiale di una persona che generalizza da una propria esperienza personale e particolare.

     

    Di persone stupide esistono sia tra gli etero sia tra i gay; e Almadel se vuoi cercare delle cime di sensibilità e di prosa letteraria gay, posso proporti qualche caprone che conosco io, che a malapena riesce a farsi capire in italiano e che quando scrive ho infarti multipli, tanti quanti gli errori che mette in mezza frase mezza. :awk:

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    _Andrea_

    Quella di Moby e` una mera provocazione, come dire che le donne sono superiori agli uomini o viceversa, come la conclamata frase "Ah se le donne andassero al governo... ". Io sono del parere che ognuno di noi sia irripetibile per un miliardo di ragioni che vanno dal DNA fino a tutte le esperienze che abbiamo fatto in vita. Per questo motivo non mi piacciono coloro che vogliono fare di tutta l'erba un fascio sia nel bene sia nel male, ovvero non voglio essere considerato se non per quello che sono.Per quanto riguarda il discorso di Almadel, vorrei aggiungere un altro gay della storia... il caro Hitler, in cui spero nessuno voglia riconoscersi.[modbreak=yrian]Successivamente è stato aperto un topic apposito sulla figura di Hitler e sulle teorie che lo vogliono omosessuale.[/modbreak]

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Argencourt

    Questa mi è ultra-nuova  :P.

    Come e da quando si sa che Hitler è gay?

     

    Ho fatto qualche ricerca e non mi risulta, a meno che non sia una scoperta particolarmente recente. A parte il piccolo fatto che i gay li mandava nei lager.

    Qualcun altro ne sa qualcosa?

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    _Andrea_

    http://www.nonsoloparole.com/recensioni/libri/hitler.htm

     

    http://www.gay.tv/ita/magazine/we_like/dettaglio.asp?i=664

     

    Ci sono alcuni degli articoli che parlano del Fuhrer e delle sue celate passioni. E` una fortuna che non si sia cavalcata l'onda per cui la ragione di pazzia/violenza di hitler fosse per la sua omosessualita`attraverso tesi bislacche.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    yrian

    Personalmente non so nulla della vita privata di Hitler, ma è una costante storica che i sistemi a forte segregazione femminile o che abbiano il culto del superomismo finiscono per assumere valenze omoerotiche o addirittura per approvare segretamente l'omosessualità (eserciti, carceri, monachesimo, islam, nazismo). Per quest'ultimo si veda anche la celebre scena del massacro delle SA ne "La caduta degli dèi" di Visconti.

     

    Fatto questo dovuto chiarimento, ritorniamo in topic. Magari, se questo argomento vi stimola, apriamone uno apposito. Anche perché è una discussione che ritorna spesso (è già stato toccato, ad esempio, a proposito dello scoutismo).

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Argencourt

    La mia idea è che Hitler nella sua totale instabilità e disordine mentale non sapesse definirsi.

    Non per questo voglio dire che i bisessuali sono degli instabili, anzi anch'io un po' lo sono.

    Ma ripeto questa è una mia idea che può essere non fondata.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    quint

    Preferirei evitare certi discorsi sulla presunta superiorità di una categoria rispetto all'altra, ma... devo dire che sono sempre rimasto colpito da una certa superiorità numerica dei gay nell'Arte. E non so darmene una spiegazione. :eek:

     

    Da qui a volere un figlio gay però ce ne passa... Perché, se pure l'omosessualità darebbe una presuntà superiorità intellettuale, l'immensa quantità di checche isteriche capaci solo di saltare da un c... all'altro non dovrebbe dare alcuna soddisfazione al genitore di un figlio gay. :love:

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Christabel

    Questo argomento è molto complesso, mi sono accorta di trovarmi d'accordo con argomentazioni arrivate sia da una parte che dall'altra ^^'

    Ma come prima cosa, c'è un aspetto che vorrei farvi notare... Avete fatto caso a come tutti quanti, in questo topic, si aggrappino anima e corpo ad uguaglianza e rispetto? Anche pareri fuori dal coro come Almadel, sostengono l'importanza imprescindibile di avere uguali diritti. Io non credo che un così radicato senso di rispetto per l'essere umano, sia completamente estraneo al fatto che noi non ne riceviamo abbastanza. Quindi sono d'accordo con chi sostiene che le caratteristiche di cui si parla in quella dichiarazione non siano prerogative innate dei gay, ma qualità acquisite... ma che comunque, vuoi per un motivo, vuoi per un altro, ci sono, esistono. E mi trovo d'accordissimo con Almadel quando dice che non bisogna confondere l'ugaglianza dei diritti con l'uguaglianza delle persone.

    "Secondo me gran parte delle brutture di questo mondo viene dal fatto che della gente che è diversa permette che altra gente la consideri uguale."

    Citazione da Harold & Maude. L'uguaglianza di fondo è che siamo tutti esseri umani, e come tali, meritiamo tutti il medesimo rispetto e i medesimi diritti, ma questo non vuol dire che siamo tutti uguali... io penso che possa essere plausibile una più forte presenza di determinate caratteristiche nei gay piuttosto che negli etero, come conseguenza del tipo di vita che un gay deve portare avanti, più che per l'omo/be-sessualità in sé.

    Per contro, non penso che queste caratteristiche includano anche talento artistico, creatività o meno che mai, intelligenza. Ma riguardo la minore inclinazione a sviluppare sentimenti negativi verso il prossimo, è una cosa che mi sembra evidente in questo stesso topic (anche se non l'attribuisco alla maggiore libertà sessuale come dice Almadel XD Anche perché è una cosa che trovo relativamente "bella"... c'è chi la apprezza ma io non sono tra questi ^^')

     

    Come conclusione, comunque, trovo l'affermazione di Moby fondamentalmente stupida e sbagliata, perché qui non si tratta di essere migliori o peggiori, e non trovo abbia senso dire che un gay sia una persona migliore di un etero. Ma diversa, sì.

     

    Piccolissimo OT:

    1. Le eccezioni alle regole non esistono: se c'è un'eccezione, la regola non può più essere considerata valida.

    Questo lo pensavo anch'io prima, ma a ben guardare non è proprio così XD

    Se definisci una cosa come "eccezione", automaticamente convalidi l'esistenza di una regola da cui quell'unico caso eccede. E' diverso dalla "generalizzazione", che non pone una regola con una e una sola eccezione, ma una maggioranza di casi rispetto a una minoranza, che viene poi presa come regola in stile "di tutta l'erba un fascio". Quella sì, non è una regola :)

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Guest SlowSuicide17
    E` una fortuna che non si sia cavalcata l'onda per cui la ragione di pazzia/violenza di hitler fosse per la sua omosessualita`attraverso tesi bislacche.

     

    Invece mi è capitato di sentirlo. Ho sentito dei deficienti che dicevano che Hitler era pazzo perché era gay. Ma che ragionamenti del cazzo.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Argencourt

    Eh  :)

    Mah io non so se i gay sono tutti così buonini, sensibili, dolci. Resta solo un dato di fatto, spiegatelo come volete, anche con la pura casualità: ma i gay presenti nelle varie arti sono decisamente sproporzionati alla loro normale percentuale nella vita reale.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Morgwen

    secondo me non c'entra l'orientamento sessuale. esistono etero "buoni" e etero "cattivi", esistono omosessuali "buoni " e "omosessuali cattivi". come avete già detto voi.

    la verità è che dipende dal nostro carattere e da come siamo dentro.

    forse i gay sono piu forti per certi versi, perchè hanno dovuto accetare un mondo diverso che a volte non li accetta. Io stessa a volte mi sono trovata a guardare due ragazzi che si baciavano ma non perchè m dava fastidio, anzi... ma perchè provavo una dolcezza pazzesca per loro.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Guest Irish Dragon

    Preferirei evitare certi discorsi sulla presunta superiorità di una categoria rispetto all'altra, ma... devo dire che sono sempre rimasto colpito da una certa superiorità numerica dei gay nell'Arte. E non so darmene una spiegazione. :)

     

    Da qui a volere un figlio gay però ce ne passa... Perché, se pure l'omosessualità darebbe una presuntà superiorità intellettuale, l'immensa quantità di checche isteriche capaci solo di saltare da un c... all'altro non dovrebbe dare alcuna soddisfazione al genitore di un figlio gay. :)

     

    Se ne vogliamo parlare in termini di "isterismi vari" e "capacità di saltare da un sedere all'altro", allora temo proprio che tocchi parlare anche degli etero e bisessuali che fanno altrettanto e con le dovute modifiche :)

    Credo che sentirsi soddisfatti di ciò che è per natura il proprio figlio, sia ben poco produttivo... è una sorta di roulette russa, può uscirti fuori il figlio\la figlia stronzo\a, come può uscirti fuori una persona decente... di sicuro la soddisfazione non dovrebbe derivare da fattori in parte "casuali".

    Che poi ci siano tantissimi omosessuali nell'ambito artistico... beh, ripeto, secondo me dipende da una "caratteristica" inerente al proprio tipo di vita e all'ambiente che si frequenta, che in ultimo non tralascia la propria predisposizione naturale. Che poi "tipo di vita" e "sofferenza\difficoltà" spesso vadano accoppiati, sicuramente è un dato altrettanto noto...

     

    Invece mi è capitato di sentirlo. Ho sentito dei deficienti che dicevano che Hitler era pazzo perché era gay. Ma che ragionamenti del cazzo.

     

    Se è per questo, si dice anche che Hitler fosse pazzo per il suo essere (probabilmente) "mono testicolo"... 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Almadel

    Cara Christabel,

    probabilmente mi sono espresso male. I sentimenti positici che eventualmente i gay hanno più degli altri non sono dovuti al loro libertinismo sessuale; ma proprio alla loro libertà sessuale.

    Devo correggermi, perchè immagino possa sembrare un ragionamento un po' "barocco".

     

    Io credo che un gay che abbia una vita sessuale sregolata e cerchi invece una coppia fissa, spesso e volentieri abbia dei sentimenti negativi verso il prossimo; non diversamente da un eterosessuale che abbia una coppia fissa e desideri invece "andare con tutte".

    Il vantaggio di essere gay (parlo di maschi e non di femmine) è che noi possiamo scegliere se essere dei "bravi fidanzati" o degli "impenitenti libertini"; cosa che, a causa delle pressioni sociali intorno al matrimonio e all'allevamento dei figli, gli eterosessuali non possono fare.

    Questa possibilità (il più delle volte) di assecondare la propria natura è il motivo per cui i gay tendono a essere più tranquilli degli etero.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Argencourt

    Boh. Non ci avevo mai pensato ma non credo molto.

    Perchè se fosse così più in generale i gay sarebbero anche più felici e gli etero più malinconici. Invece i gay sono malinconici quanto gli etero.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    holly

    Io sono abbastanza d'accordo con Almadel.

     

    Perchè se fosse così più in generale i gay sarebbero anche più felici e gli etero più malinconici. Invece i gay sono malinconici quanto gli etero.

     

    Se fosse così (non ho un campione abbastanza eterogeneo su cui fare osservazioni, quindi non mi permetto di confermare la tua frase nè di contestarla) comunque si parlerebbe di due sentimenti, di due modi di essere ben diversi tra loro: la malinconia ("sentimento negativo verso se stessi") e i "sentimenti negativi verso il prossimo" (odio, astio, violenza).

    Inoltre, la malinconia di cui parli è quasi sempre dettata da fattori esterni, il più comune dei quali è la mancata accettazione (auto-accettazione, accettazione familiare e/o sociale)... perciò secondo me manca un "nesso logico"  :)

     

    Direi che concordo anche con la prima parte del discorso di Christabel, e per quanto riguarda Moby:  :) Forse voleva dire che preferirebbe un figlio gay = con tutte le qualità che un omosessuale medio può avere? Comunque suvvia, ci sono tanti genitori che vogliono un figlio etero a tutti i costi, lui ha solo espresso una preferenza...  :)

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    R3stl3ss

    nn penso che l'essere migliori venga dall'identità sessuale ma piuttostodall'indole di ogn ipersona...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    phoenix21

    penso sia limitativo parlare di "migliori" o di "peggiori" in base a inclinazioni personali..credo che come persone tutti noi siamo unici e diversi gli uni dagli altri..io personalmente non mi sento nè migliore nè peggiore di nessuno..posso dire che sono più o meno "qualcosa" quando mi paragono a quella persona..ma questo non implica che io sia migliore nè peggiore..

    le inclinazioni sessuali di una persona sono parte della personalità di qualcuno..ma non influiscono sul giudizio ke, per quanto mi sforzi di non dare, a volte capita di attribuire a qualcuno..alla fine fa parte della vita privata di una persona..uno deve sentirsi libero di viverla come vuole..cercando anche di rispettare le scelte altrui..

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    *As@hi*

    che cazzate... alla fine siamo tutti uguali...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Eiko86

    Io penso che non si può parlare di "migliore" o "peggiore"

    La questione di base è diversa...

     

    Per fare un esempio... una persona povera (sia che lo sia stata, che lo sia attualmente) detesta gli sprechi... perchè sa che vuol dire non avere da mangiare eccetera...

     

    Credo che si possa fare un analogia con gli omosessuali, e cioè tutti noi nel bene  o nel male abbiamo subito o sappiamo di persone come noi che hanno subito discriminazioni o violenze....

     

    Da questo punto di vista ci possiamo definire più tolleranti e per certi versi più sensibili (ci sono anche le eccezioni non sto dicendo che tutti i gay sono sensibile e tolleranti)...

    Voglio solo dire che abbiamo il principio del rispetto per gli altri più radicato perchè provato sulla nostra pelle... ovviamente anche molti etero ce l'hanno..  non sto dicendo il contrario.. ma solo che penso che la maggior parte degli omosessuali ce l'abbia  :ok:

    Questo solo riguardo alla sensibilità e al rispetto per gli altri.. il resto sull'intelligenza eccetera per me sono tutte ca***te, e mio figlio lo accetterei come è in qualsiasi caso perchè è sempre mio figlio... forse disapproverei solo le scelte dannose alla sua salute (tipo fumo, droga, ma non è che lo rinchiuderei in casa.. gli farei capire solo che gli fa male, ma poi non lo posso obbligare a starmi a sentire)  ma per il resto è libero di essere creativo, stupido eccetera perchè non dipende da lui nè dal suo essere o no gay, perchè qualsiasi cosa farà mio figlio sarà parte della sua personalità e io l'accetterò.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    phoenix21

    che cazzate... alla fine siamo tutti uguali...

     

    dai, ma come fai a dire che siamo tutti uguali??è la vita che ci forma..e anche un pò la genetica magari..è per questo che ci sono quelli più dotati in un certo campo di altri..cmq alla fine sono le esperienze che formano..nessuno ha avuto le mie stesse identiche esperienze..nessuno ha mai vissuto la mia vita!o se anche per assurdo l'avesse fatto potrebbe aver reagito in modi diversi..aver appreso da certe esperienze a cui magari io non ho dato importanza..no..non siamo tutti uguali..e anche nel sesso ahimè..ci sono persone che preferiscono alcuni atteggiamenti, alcune pratiche..altre no..ci sono persone che non riescono ad avere piacere nello stesso modo..e tante anche..senza contare le fantasie..

    non credo proprio che siamo tutti uguali..magari ci assomigliamo..ci posono essere punti di contatto..però ognuno nella mia esperienza è a sè..

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

    Sign in to follow this  

    ×
    ×
    • Create New...