Jump to content
Casper

Coming Out è ...

Recommended Posts

Gnah

Mi è dispiaciuta solo una cosa, del mio CO. Mi ha reso difficile relazionarmi con la gente. Vuoi che già fossi incapace prima, e tendente all'asocialità in modo schifoso, ma da quando tutta la famiglia mi segue e mi controlla ossessionatamente per "limitare i problemi" che darebbero dei, per esempio, contatti con altri omosessuali è diventato ancora più difficile.
Stanno riuscendo a farmi pentire di tutto. Soprattutto perchè quando ho fatto CO sono stata calma, pacata e comprensiva. Mi aspettavo lo sconvolgimento e i pareri negativi ma ho sempre cercato di spiegare il mio - nostro? - punto di vista. In famiglia non posso certo essere me stessa senza che si scateni il putiferio, ma con gli amici sì! 
In prima linea, anche a farmi riprendere come un bimbo con le mani nel barattolo della gNutella dalle amiche carine, heeh  :ghgh:

Coming out è tante cose. Belle, brutte. Facili, difficili.
Coming out è principalmente fiducia, negli altri.

Edited by Gnah

Share this post


Link to post
Share on other sites
Luke

Coming out è poter chiedere " Ma tra me e mister X scoppierà mai qualcosa ? " e facendo ridere tutti gli altri.

Coming out è sentirsi rispondere " Eh, ma io lo sapevo già " facendoti arrabbiare ancora di più:D

Share this post


Link to post
Share on other sites
faby91

Coming out è..

 

..dire che SONO ORGOGLIOSO di questo mio

Orientamento cosí come tu lo sei del tuo!

Quindi non ti mentiró piú e non mi nasconderó.

 

..dire che io MI INNAMORO cosí come anche tu

Ti innamori..

Quindi non mi reprimeró piú.

 

..dire che io HO GLI STESSI CAZZO DI DIRITTI

Che hai tu! (si vabbè non legalmente giágiá)

Quindi vivró in libertá la mia vita!!

 

..dire che io e te SIAMO UGUALI.

Se ci ferisci, sanguiniamo entrambi..

Edited by faby91

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mikafan

Coming out è per me accettarsi per come si è, tanto da uscire poi dall'armadio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Filippo B95

Coming Out è poter dire senza problemi agli amici e ai compagni di scuola "stasera non posso venire con voi,esco con il mio fidanzato" senza mentire o trovare delle scuse.

Share this post


Link to post
Share on other sites
MrPicasso

Fare coming out è come nascere una seconda volta. E' fare i conti con se stessi e accettarsi per quello che si è. E' rivelarsi per quello che si è, spinti dal desiderio di rendere le persone più care partecipi della nostra vita, delle nostre gioie e dei nostri dolori.

Coming out è sentirsi liberi di amare e di essere amati.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bluhero

il coming out è aver coraggio e sentirsi liberi..

è anche un ottimo modo per liberarsi delle persone false..

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mina Vagante

Coming out è affermazione di sé.

Coming out è anelare al proprio diritto alla "ricerca della felicità".

Coming out è un momento cruciale di crescita e accettazione, in un mondo lontano da giustizia e verità.

Coming out è una locuzione che mi auguro non abbia più valenza, se non storica, in un futuro magari prossimo: perché è un'arma di libertà da deporre quando saremo tutti ugualmente liberi.

 

Coming out...è il prossimo gesto di coraggio che farai.

In bocca al lupo!

Share this post


Link to post
Share on other sites
StevenRob

Io non ho mai fatto un vero C.O.  , ho sempre vissuto serenamente (dopo essermi accettato) la mia omosessualità , senza nascondermi e sopratutto senza mentire, per esempio  mai detto in un contesto sociale che mi piacciono le donne.

Le persone alle quali sono più legato sanno di me e mi basta, non  escludo in  futuro di farlo  anche ora a 48 anni , meglio tardi che mai, anche perchè ora una motivazione mi si è presentata.

Ecco secondo me per fare C.O. bisogna essere motivati.

Share this post


Link to post
Share on other sites
alex6998

Coming out è il punto di partenza di una nuota vita, non fatta di promiscuità e pedofilia come pensa la società, ma bensì fatta di delusione,dolore,sopportazione, e talvolta amore...

Coming out è quell'armadio pieno di abiti scuri e uno solo di un acceso rosso

Coming out è quel gesto che ti mostra chi hai vicino e soprattutto ti fa capire quanto quel "ti voglio bene" sia vero agli occhi di chi lo pronuncia...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Daniel1994

secondo me, è un passo in più nell'accettazione di ciò che si è davvero, perchè in una società come la nostra, spesso ad essere se stessi ci si vergogna (per tanti motivi, culturali, religiosi, ecc.) è bello quando qualcuno ti vuole bene per chi sei davvero e non per la maschera che porti. 

Ho tolto tutte le maschere coi miei amici, qualcuno se n'è andato, ma chi è rimasto so che mi ama davvero, non ho bisogno di fingere, di provare vergogna, mi basta essere me stesso, non c'è nulla di cui vergognarsi.

Ho scoperto che metà dei miei amici o era bisex o gay e adesso i discorsi si sono ribaltati ahahhahahah quelli etero trovano molto divertente la cosa, siamo tutti molto diversi e ognuno porta con sè una sfumatura nuova, e come ogni pittore sa, più colori ci sono e meglio può venire un dipinto!

Per ogni discussione ci sono tanti diversi punti di vista, la diversità arricchisce, ma poi in realtà cosa c'è di così diverso? Da quando i miei amici sanno di me, non è che sia cambiato molto, sono sempre quello di prima, solo che i discorsi da bar sono un po' più ampi xD 

Share this post


Link to post
Share on other sites
StevenRob

Coming out nel 2014? Nelle nuove generazioni una necessità legittima!

Coming out nel 1983? A modo mio l'ho fatto senza mai nascondermi dietro finte ragazze o  dichiarandomi etero o peggio ancora sposandomi mettendo al mondo dei figli!

Share this post


Link to post
Share on other sites
SallyLucy

 CO... è stato come fiorire, rendermi conto di essere una donna per davvero.

CO è dare un nome al vuoto che si sente dentro, quando si guarda fuori e ci si sente un pesce fuor d'acqua. 

CO è... prendere in mano la propria vita.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Georgia

Ormai sono sicuro al 100% dell'importanza del Coming Out: il CO fondamentalmente di per sé, non dovrebbe esistere, perché ci definiamo normali come tutti gli altri esseri umani, e quindi non avremmo la necessità di affermarci come gay, lesbiche ecc... esattamente come gli etero, che non si svegliano con il dubbio di essere eterosessuali. Pero' noi siamo normali, ed ovviamente è la società che ci ha resi nel dubbio, quindi il CO serve ed esiste per affermarci alla società.

Non si puo' vivere all'oscuro, perché sarebbe come vivere nel niente: come puoi essere te stesso, senza essere te stesso? L'orientamento sessuale costituisce una grandissima parte di noi stessi. 

E c'è gente che stima e difende la teoria che il CO non sia d'obbligo e non sia effettivamente di bisogno. "Io nella vita non ne ho avuto bisogno, non ho avuto la necessità di dichiararmi al resto del mondo o al resto dei miei amici. Vivo una vita tranquilla.", che stupidità! Queste persone sono le prime a difendere questa teoria di "self-confident", quando invece, secondo me, esse stesse vivono nella paura e nell'insicurezza... quindi ecco perché ritengono il CO come un fastidio, non necessario. Ma cosa c'è di più necessario del sentirsi approvati, ascoltati, accettati, sicuri, completi, ed in relazione con se stessi e gli altri?

 

"Che bisogno c'è di fare CO?"

"Ma che bisogno c'è di nascondersi?"

Il Coming Out, come la frase stessa dice, ci permette di uscire fuori dalla persona che non siamo. Nascondersi, al contrario, non porta MAI niente di buono.

 

Voilà che ne penso o cosa direi a chi non conosce il CO.

Edited by Georgia

Share this post


Link to post
Share on other sites
Jimmy

Coming Out è vivere più serenamente con le persone che ci circondano, poter essere finalmente se stessi ed essere capiti fino in fondo.

Coming Out è riconoscere le persone che tengono realmente a te e fregarsene del resto.

Coming Out è uscire col proprio ragazzo senza paura.

Coming Out è qualcosa di molto più semplice di quello che sembra.

Coming Out è qualcosa che anche un adolescente che viene da una piccola realtà come la mia può sperimentare.

Coming Out è essere orgogliosi di quello che si è.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lili

CO è non sentirsi mai più dire da una cara amica d'infanzia: "Certo che questo ragazzo è proprio strano, pare una femmina da come si comporta!"

 

CO è sentirsi dire da una collega: "E che problema c'è?! Magari domani ci casca un meteorite in testa, ci investe un tram, ci viene il cancro, almeno uno ha vissuto!"

Share this post


Link to post
Share on other sites
donniedarko

Per me il coming out è sentirsi dire che forse sarebbe meglio farsi vedere da uno psichiatra e che dovrei "riprovare" con una donna,che non avrò mai un figlio....Ma pensare di essere libero di essere quello che sono.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Peter1998
 

Io credo che il C.O. sia una missione non facile da compiere, ma necessaria, perché in questo modo puoi realmente esternare quello che senti dentro, e rendere il mondo visibile dei tuoi reali sentimenti. Però purtroppo il Coming Out è una costrizione della nostra società malata. Se fosse una società equa non ce ne sarebbe bisogno, perché ognugno sarebbe libero di fare quello che crede più giusto, senza discriminazione alcuna. Purtroppo non è così.

Share this post


Link to post
Share on other sites
intercity

Il mio primo coming out è stato con una mia parente a me molto cara... il problema che a distanza di anni ancora non vuole accettare quello che sono anteponendo l'orgoglio ai sentimenti.

Per il resto vado tranquillo... se me lo sento lo dico a persi e a cui tengo altrimenti non me ne faccio una paranoia... diciamo che varia a seconda della persona.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Duma

Il CO è soggettivo: non c'è un momento esatto, o giusto per farlo. Quando sarà il momento, e solo allora, tu lo saprai.

 

CO è chiarirsi con sé stessi, e poi, eventualmente, con gli altri.

CO è il capire che la libertà deriva dall'autodiscernimento.

CO è pretendere di essere ascoltati, almeno una volta.

CO è la vita che va avanti, nel bene o nel male.

CO è auspicare alla pace interiore.

CO è uscire dalla comfort zone.

CO è un atto di coraggio.

CO è essere onesti.

CO sei...tu.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Calling

Coming out è un pubblico dispositivo di controllo sulla sfera privata di un individuo. Prima del Concilio Lateranense IV, i matrimoni si svolgevano nella casa della sposa; dopo il Concilio divennero cerimonie pubbliche, per evitare matrimoni clandestini, poligamie truffaldine e per avere chiara cognizione dello stato civile di ciascun componente della comunità religiosa e civile.

Il Coming out segue lo stesso principio: in teoria, si avrebbe il sacrosanto diritto di rivelarsi attraverso una scelta, senza passare tramite penose confessioni che, in alcuni casi, hanno il vago sapore di una richiesta ad amare, e soprattutto di viverla all'interno di una cerchia selezionata e amica. Nella pratica, si richiede una formalizzazione ufficiale, che serve più a chi la riceve che a chi la fornisce.

Seppi, tempo fa, che alcuni conoscenti parlavano della mia sessualità a mia insaputa: è gay o non è gay? questo il tema dell'avvincente conversazione. Uno di loro seppe che mi frequentavo con un ragazzo e mi chiese, con fare contrito: "'perché non me lo hai detto?". Perché avrei dovuto? Perché avrebbe dovuto saperlo? Io avrei continuato a vivere serenamente, avrei avuto i miei e le mie confidenti...lui aveva bisogno di saperlo solo perché, in caso contrario, avrebbe continuato a supporlo.

Mi auguro che in un futuro non troppo lontano non ci sia alcun "dentro" da cui uscire. Alla luce ci si arriva già quando si viene al mondo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
mwt76

Il Co è stato come un terremoto: le crepe derivanti dalla "scossa" mi hanno permesso di scoprire cose nascoste di me e di essere più sincero ma contemporaneamente hanno distrutto buona parte di quello che c'era in superficie... quindi per me non è un male ma nemmeno un bene ma semplicemente qualcosa che, comunque, ti cambia la vita per sempre.

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Who Viewed the Topic

    1 member has viewed this topic:
    Steste 
×
×
  • Create New...