Jump to content
Sign in to follow this  
Casper

Coming Out è ...

Recommended Posts

Survivor92

CO è non essere carnefice di se stesso.

 

CO è non essere complice dei proprio carnefici.

 

CO è non assistere impassibili al proprio omicidio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
metmet

Per me fare coming out è vivere in serena felicità la propria vita, il proprio essere con le persone a cui vogliamo bene e che ci vogliono bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites
something-happy

CO è non dover scusarsi e vergognarsi di essere se stessi :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
NamelessDreamer

CO è poter dire alla propra amica "quello è un gran figo!" :king:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Negrillo!

Per me CO è libertà di relazione con gli altiri, è sincerità con sè stessi in primis e soprattutto fiducia nei confronti della persona alla quale ci si sta rivelando.

Per me CO è condivisione, ed esposizione totale, è un po' come mettersi a nudo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Azthok

Il coming out è l'unico modo di relazionarsi alle persone a cui tieni

Il coming out è la cosa che ha reso mitici i miei ultimi anni di superiori (non dimenticherò mai i miei compagni grazie ragazzi!!!)

Il coming out è però anche un'arma che gli stronzi possono usare per farti del male

Share this post


Link to post
Share on other sites
Christopher

Coming out è sentirsi fieri ed orgogliosi di se stessi

Coming out è libertà.

Coming out è un sorriso sicuramente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
MisterX

coming out secondo me e' avere tanto coraggio , che poi ti porta tanta felicita' perche' puoi finalmente essere te stesso ... io ci ho pensato tante volte ma non riesco a trovarlo questo coraggio , spero pero' di riuscirci un giorno o l'altro perche' non credo di poter andare avanti cosi' ... e' terribile doversi vergognare di cio' che si e' .... sara' che tutti gli amici che ho sono etero , omofobi e chiusi mentalmente e che vivo in paesino di 2000 abitanti ma ora come ora mi sembra proprio impossibile essere accettato per quello che sono e quindi ammiro chiunque abbia trovato il coraggio , anzi vi invidio ... spero che da grande riusciro' a trovare degli amici , che non devono essere per forza gay , ma quantomeno aperti e intelligenti e credo proprio che con loro ci riusciro' ... almeno spero

Share this post


Link to post
Share on other sites
Michicant

Il coming out secondo me è innanzitutto un'esigenza personale di autenticità nei rapporti con gli altri (non solo il non dover fingere ciò che non si è, ma il poter manifestare e vivere tranquillamente alla luce del sole ciò che si è). E poi in secondo luogo (ma neanche tanto secondo) secondo me è una responsabilità sociale: fare coming out significa porre la questione dell'omosessualità a persone che magari la fuggono o la ignorano o la schifano; singifica quindi provare a cambiare qualcosa in questa società: magari si riesce a fare comprendere veramente la questione dell'orientamento sessuale a persone che prima rifiutavano categoricamente l'argomento, o magari ad una sola persona (è comunque un gesto importante).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Agron

CO è tuo padre che ti getta fuori di casa.

CO è tua nonna che ti chiede di rinsavire in nome di suo marito defunto.

CO è una sorella che non ti guarda più allo stesso modo.

CO è una madre convinta di aver partorito l' ennesimo fallimento.

CO è un amico che l' ha sempre saputo.

 

Almeno questo per me.

Share this post


Link to post
Share on other sites
rodri

Una triste realtá ma concordo purtroppo... :(

Edited by Casper
Rimozione citazione del post precedente

Share this post


Link to post
Share on other sites
Agron

Che ci vuoi fare! XD

Edited by Casper
Rimozione citazione del post precedente

Share this post


Link to post
Share on other sites
rodri

Per me comunque significa anche essere abbastanza tranquillo per sbattermene del giudizio altrui. Il problema é che non lo sono ancora :pardon:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Michicant

@rodri: il coming out aiuta anche in questo senso. Prova a farlo con persone della cui reazione positiva sei abbastanza sicuro. Magari è meglio iniziare con un amico che conosci bene e che sai non ostile alla tematica omosessualità. Il senso di tranquillità che ti mette sapere che c'è qualcuno che sa di te e con cui puoi parlare liberamente di tutti i tuoi dubbi è importante ed aiuta nel percorso di accettazione dell'omosessualità. Finché si teme il giudizio degli altri (anch'io lo temevo, ma si deve superare questa paura) in qualche modo non si accetta la propria omosessualità del tutto, credo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Angelo1900

Come no, già me li immagino mio padre e mia madre qualora dovessi dirgli che sono attratto dagli uomini :fie:

Share this post


Link to post
Share on other sites
asd91

Il CO e' un affermazione di se stessi

il CO Significa vivere senza Maschera

Significa non fingere piu' con gli amici ogni volta che passa una tettona e dover dire: Che bona!

ed e' soprattutto un punto di non ritorno

 

Il CO con i miei amici mi sono rimproverato di non averlo fatto prima, Sono il primo a dire che ognuno dovrebbe vivere per come si e' , ma credo che non stiamo in un paese aperto come l'america quindi bisogna essere molto riservati, non tanto con le amicizie (perche' se dopo il CO decidono di chiudere un amicizia te ne fai altre) ma piu' che altro con le famiglie ed i parenti perche' non si sa mai come possano prenderla.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dreamer_93

CO è abbattere quella barriera che ci separa dalla vera realtà, ossia la realtà di noi stessi.

Co è affermare se stessi in quanto persone, paradossalmente è come un "coming in", un conoscere meglio se stessi e un farsi conoscere.

CO è l'incertezza che ci governa dopo un salto prima di arrivare a terra. Sai gli effetti di tutto ciò solo dopo aver provato.

CO è la chiave per far poter leggere il libro della nostra vita.

CO è rendersi vulnerabili agli altri nella speranza di diventare più protetti e sicuri.

La più ovvia di tutte: il CO è il CO :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fra93

CO è ... Poter dire semplicemente "esco con il mio ragazzo" e non inventarsi scuse

CO è... farsi accettare per come si è

CO è... non temere il prossimo, anche se fidarsi è bene, non fidarsi è meglio

CO è... subire le avances di ragazzi non dichiarati che ti muoiono dietro ahahah

 

:P

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tufolo

Fare CO è vero a volte può portare a brutte conseguenze, che negli anni magari diventano positive.

Ad esempio nel mio caso mi ha aiutato a capire quali siano i veri amici e quali invece siano solo persone da mettere da parte.

Infatti il mio primo CO verso i miei amici eteri, ai tempi ( avevo 19 anni ) mi fece rimanere da solo e isolato dal mondo.l'intento era fare CO per gradi piano piano con tutti e finì non bene, chiuso in me stesso, tradito da falsi amici, non volevo vedere nessuno ne parlarne piu con nessuno.

Anni dopo, passato il rancore e le paure, stanco di dover sempre accettare le esigenze altrui ed essere comprensivo con tutti, mi misi in testa che i pochi amici rimasti dovevano sapere di me e del mio ragazzo e che non avrei accettato compromessi con nessuno..Anche stavolta non mancarono le brutte scoperte, purtroppo in un piccolo paesino non è facile tenere per se i fatti privati degli amici, anche se ci esci e li conosci da anni.

Ora per lo meno ho pochi amici ma buoni che mi aspettano in sardegna per passare assieme le vacanze, piu i miei amicici della parrocchia anche loro ansiosi di vederci :). Degli altri me ne frego.

Fare CO a lavoro per me è tabù almeno per ora..in una caserma non è facile convivere visto il 90% di omofobi e il restante finto tollerante.Credo sarebbe molto negativo ora come ora ci son troppi rischi.

CO a casa bè son in ritardo coi tempi, ma anche li per gradi dovrò iniziare.Mi toccherà fare il lavaggio del cervello ai miei che son ignoranti sulla questione e combattere con una vipera gelosa che è mia sorella..mha..vedremo..

Certo fare CO ti libera di un peso enorme, ti permette di confidarti con amici e amiche con cui non potevi parlare dei tuoi problemi e della tua vita privata.Permette loro di intravedere un mondo a cui magari non si sarebbero mai avvicinati e che non tutti conoscono.

Share this post


Link to post
Share on other sites
nemo

CO è libertà...

 

libertà di essere se stessi con chi ti vuole bene...

libertà di condividere le prorie sensazioni...

libertà di distinguere i veri amici da quelli falsi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
nowhere

CO è qualcosa che ti stringe allo stomaco, l'alieno che vuole uscir dall'addome di Ripley in Alien

CO è dire mobbasta veramente però alla Maccio Capatonda (youtube per maggiori informazioni XD)

 

Decidere per un CO è decidere di far sapere a tutti che il tuo non è un capriccio del momento, ma una storia importante

Un mancato CO è causato dal fatto che, fra le due, sei l'unica che avrebbe avuto le palle nel dichiararlo apertamente

Il desiderio di CO è anche lo scoprire di essere stata sempre da sola a sognar di poter rendere reale questa storia.

 

CO è poter dire cosa pensi veramente ogni giorno e motivare con più cognizione di causa certe posizioni ed idee.

CO è la libertà di poter commentare e poter guardare senza paura che qualcuno possa intuire qualcosa dal tuo sguardo o dalle tue parole

 

CO è anche la possibilità di dire "ti sto portando al cinema  a vedere questo schifo di film solo perchè l'attrice influisce positivamente sul mio umore del momento" XD

 

Ma CO non è stata solo una lista di avvenimenti non positivi.


CO è stato anche il poter finalmente instaurare un rapporto paritario con il tuo prossimo. E lo stimare ed avere un pelino in più di fiducia nel prossimo.

CO è avere rispetto per sé stessi e per il prossimo


Ma, più di tutti, CO è avere coraggio, non quello per affrontare la paura degli altri, ma la paura di sé stessi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
MisterFar
E' da un po' che penso a questo topic... ed eccomi ad aprirlo! :ok:

 

Cosa cambia dopo il CO? Cosa permette l'essere out con qualcuno? :look:

 

A voi la parola: scrivete pensieri, speranze, reali opportunità che il CO vi ha dato. Inizio io:

 

CO è ... poter essere se stessi, scherzando, ammiccando, non nascondendosi

CO è... avere qualcuno che ti capirà quando hai bisogno

CO è... sentirsi sereni di amare il proprio ragazzo ed esserne orgogliosamente felici anche con le persone che fanno parte della nostra vita

 

E poi una una new entry nelle mie libertà:

 

CO è ... poter scherzare con mio fratello e due amiche sul farmi crescere la francia o il ciuffo per performance orali più "aggressive" ... :asd:

 

 Secondo me fare CO non solo con gli amici.. ma anche con famiglia e parenti è una grandissima cosa.. è avere più stima di se stessi, scherzare e fare commenti su bei ragazzi assieme agli amici, non nascondersi più, dire la verità.. + sempre una bella cosa!  :bye:

Share this post


Link to post
Share on other sites
mezzanine

C. O. è decidere di vivere la tua vita, non quella di un altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Soshò

Se avessi dovuto basarmi sulle mie precedenti esperienze, sarei contrario al CO.... A 16 anni ho fatto CO con quelli ke reputavo i miei amici e alla fine mi sono ritrovato escluso, solo e senza nessuno con cui confidarmi..... A 19 anni ho fatto CO in casa, con il risultato di essere sbattuto fra psicologi, preti con cui poter parlare, fare percorsi di ricerca e quant'altro..... Il tutto l'ho vissuto molto male, tanto da finire nel tunnel della tossicodipendenza per evadere da tutto questo mondo malato. Il brutto è ke ero proprio io a sentirmi malato e fuori luogo...... Eppure, nonostante tutto, per mio carattere, ancora riesco ad essere sincero e me stesso. Ma ora, a 36 anni, lo faccio solo con persone fidate..... Nn serve per forza dirlo ai genitori, ai parenti, ai vicini di casa...... Io sono del parere ke uno nn deve spiegazioni a nessuno, tanto meno se già si conoscono le reazioni. CO con poki ma buoni, con persone intelligenti, tolleranti..... Il resto del mondo nn conta..... Cambiare il mondo nn è più una mia ambizione..... Preferisco costruirmi il mio mondo, stabile e ben definito. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fabiofax

Eppure, nonostante tutto, per mio carattere, ancora riesco ad essere sincero e me stesso.

 

Questa è la frase chiave.

Non credi che tutte le sofferenze che hai patito comunque siano state in qualche modo costruttive per arrivare adesso ad essere una persona sincera?

Share this post


Link to post
Share on other sites
marco7

@Fabiofax

 

insomma, a 16 anni quando sono iniziate le sue disgrazie era già sincero, infatti forse proprio per ingenuità ha fatto CO che ha avuto brutte conseguenze su di lui.

 

quel che me stupisce invece è che abbia provato di tutto: droghe, donne, molte religioni... forse ha una debolezza intrinseca nel suo carattere che lo rende particolarmente vulnerabile perchè crede troppo facilamnte a quel che gli altri gli raccontano.

Edited by marco77

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fabiofax

Sincero nell'estensione più alta.. ovvero orgoglioso di se stesso e con una grande forza interiore che mi sembra il nostro amico @@Soshò abbia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Soshò
@@Fabiofax

 

insomma, a 16 anni quando sono iniziate le sue disgrazie era già sincero, infatti forse proprio per ingenuità ha fatto CO che ha avuto brutte conseguenze su di lui.

 

quel che me stupisce invece è che abbia provato di tutto: droghe, donne, molte religioni... forse ha una debolezza intrinseca nel suo carattere che lo rende particolarmente vulnerabile perchè crede troppo facilamnte a quel che gli altri gli raccontano.

Io non la vedo proprio così...... Io credo più che altro che questa mia inquietudine sia dovuta ad una mia ricerca personale..... Trovare un proprio posto nel mondo, nella società, a mio avviso, implica una serie di ricerche in vari ambienti.... Sono sempre stato credente, ma per trovare il mio credo, quelle che sento più mio, ho dovuto conoscere vari modi di pregare..... Per imparare ad essere felice di vivere, ho dovuto capire cosa volesse dire "morire"..... Credo che la vita sia serie di esperienze da assemblare, da capire, da vivere..... Non è essere creduloni.... più che altro mi sento curioso; curioso di vivere, curioso di vedere, capire, girare......

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fabiofax

Per imparare ad essere felice di vivere, ho dovuto capire cosa volesse dire "morire"..... Credo che la vita sia serie di esperienze da assemblare, da capire, da vivere..... Non è essere creduloni.... più che altro mi sento curioso; curioso di vivere, curioso di vedere, capire, girare......

 

E' esattamente quello che intendevo e che cercavo di spiegare a marco. Bravo! Continua così.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Filippo B95

Per me Coming Out è essere se stessi,cioè non nascondere una parte di sé,che prima sì nascondeva per vergogna. Ergo:CO--->Orgoglio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

  • Who Viewed the Topic

    6 members have viewed this topic:
    MARIO8530  Bullfighter4  fabio88  Uncanny  MicFrequentFlyer  castello 
×
×
  • Create New...