Jump to content
Sweet

Nuova? Confusa? Leggi qui! Edizione 2011

Recommended Posts

Sweet

A causa dell'alto numero di topic del tipo "sono nuova e sono confusa, non so cosa sono", che rischiano di intasare la sezione, ho preso la decisione di unirli tutti in un unico topic e di etichettarlo come importante.

 

Chiunque voglia parlare di confusione sul proprio orientamento sessuale, o della propria esperienza di essersi scoperta lesbica, o del proprio percorso di auto-conoscenza/coscienza, puo' postare in questo topic e/o leggere gli interventi e le opinioni postate nel tempo dalle altre utenti che volevano condividere la propria esperienza.

 

Questo topic racchiude a grandi linee tutti i topic di quel tono aperti dall'inizio di quest'anno. Dal momento che i topic di questo genere sono la maggioranza sara' necessario ricreare questo topic da zero ogni anno.

Lo scopo di questa "operazione" e' tenere l'indice della sezione pulito da tematiche "generiche" e concentrato invece sulle tematiche specifiche lesbiche che questa sezione DEVE trattare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
-Surimi-

Wow... sono la prima "nuova e confusa" del 2011? Spero di non fare casino con il post e di non averlo messo in una sezione sbagliata >.<

Allora, sono qui perchè sono nuova e confusa (duuh); ho 17 anni e, senza giri di parole, credo di essere bisessuale.

Il mio problema è che non sono sicura se sono effettivamente bisessuale, o persino lesbica, o solo etero: non ho ancora avuto rapporti nè con maschi nè con femmine, e in più (questo mi imbarazza piuttosto) non ho mai nemmeno baciato nè un ragazzo nè una ragazza, quindi non ho modo di sapere per certo COSA sono.

Che mi piacciano i maschi penso che sia sicuro, mi sono presa le mie belle sbandate, ho avuto parecchie "quasi-storie" che sono ovviamente finite prima di cominciare, e ora esco con un ragazzo adorabile con cui potrebbe funzionare. Vado pazza per i muscoli e per la barba.

Però mi piacciono anche le ragazze. Questa cosa c'è sempre stata, credo, ma siccome sono una specie di  "artista", mi sono detta che, come probabilmente tutti gli artisti, il mio era solo amore per la bellezza in ogni sua forma, e diciamocelo, in quanto bellezza oggettiva le donne sono molto più belle dei maschi.

Negli ultimi due anni oltre a prendermi sbandate per i maschi ho iniziato a manifestare i tipici sintomi della "cotta" verso alcune mie amiche, alcune le avrei proprio volute baciare. Incappando in alcune serie televisive con scene d'amore fra due ragazze, non solo la vista non mi disturbava affatto, ma... avete capito.

Di solito con tutto questo ho convissuto serenamente e senza nemmeno pormi il problema, solo quest'inverno ho iniziato a dirmi "forse potrei anche essere bisessuale"

Se sono qui è perchè recentemente (ultime due-tre settimane?) la situazione è "peggiorata". Per essere schietta: di solito ho fantasie etero e a volte omosessuali, ma ultimamnte le fantasie gay mi piacciono molto di più.

Ho iniziato ad andare a cercare le serie televisive lesbiche e sono stra intrippata di "the L word",  improvvisamente mi sta sembrando molto poetico, romantico ed esteticamentebello un rapporto tra due ragazze. Guardarle un po' mi piace e un po' mi turba.

Goccia che fa traboccare il vaso: la mia migliore amica è in america in questo periodo, io le voglio un bene dell'anima, ma credo che l'affetto stia sbandando nell'innamoramento (sono gelosa del suo ragazzo, cavolo!) e ieri notte ho sognato di baciarla.

Mi sono svegliata stamattina dicendomi "cazzo sono bisessuale" e ho passato il tempo a fissare spudoratamente le ragazze più carine della mia scuola, immaginando come potrebbe essere baciare (o peggio) una ragazza, e stando di merda, perchè insieme agli altri mi sentivo diversa e trasparente, avevo paura che la gente guardandomi potesse capire la mia confusione.

Non credo di essere unicamente lesbica, comunque, perchè i maschi belli mi attraggono comunque (cavolo, se mi attraggono).

Vorrei avere un po' di chiarezza, perchè vorrei vivere più serenamente quel che rimane della mia adolescenza.

Sapendo queste cose, sapreste aiutarmi a capire cosa sono? scusate per il post chilometrico :muro:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sweet
  • Topic Author
  • in nessun caso potra' mai essere qualcun altro a dirti cosa sei. Ci arriverai da sola prima o poi e con un po' piu' di esperienza.

    le mie impressioni dal post precedente sono le seguenti:

    1) non sottovalutare i sogni. secondo me sono un fortissimo indice di quello che vuoi veramente (almeno in questo momento)

    2) rifletti su cio' che hai detto dei maschi belli che ti attraggono comunque e paragonalo a come ti sei sentita inizialmente di fronte alle donne. Hai parlato di bellezza oggettiva - le donne sono piu' belle dei maschi oggettivamente. Puo' essere che quello che prima sentivi per le donne, ora lo senti per gli uomini? Ovvero, ne riconosci la bellezza oggettiva, ma questo non vuol dire che tu voglia necessariamente averci rapporti e relazioni.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    -Surimi-

    il fatto è proprio che voglio avere rapporti e relazioni sia con i maschi che con le femmine.

    ciò non toglie nulla ai miei dubbioni del post precedente purtroppo :muro: sono ancora in carenza di certezze

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Fra86

    Guarda, sembra di vedere me alla tua età  :muro: l'unica cosa che posso consigliarti è di sentirti libera di sperimentare e prenderti tempo per capire meglio cosa provi per uomini e donne. Sarà importante capire di chi ti innamori, se con l'andare dei mesi e degli anni saranno più donne o uomini e chi invece ti attrae solo sessualmente. A un certo punto per me è stato semplice scegliere, visto che continuo ad innamorarmi solo di donne, l'ultima volta che mi sono innamorata di un uomo è stato alle scuole medie... anche se continuo ad essere attratta da loro, esteticamente e sessualmente, ma non più a livello mentale. Il mio cuore batte sempre da una parte, quella femminile e così ho capito che volevo seguire il cuore. Il sesso è bello e quello che vuoi, ma se c'è solo quello, alla lunga stanca e ti svuota. Comunque, tu sperimenta e divertiti finchè puoi, hai 17 anni!  :D

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    -Surimi-

    beh, questa si che è una bella risposta... mi sento un po' più tranquilla XD

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Fra86

    Se posso dare una mano, volentieri  :muro: Comunque rifletti sul punto 1 che ti ha suggerito Sweet. I sogni sono importantissimi.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Bea

    Anch'io credo che il tempo nella tua situazione giochi un ruolo fondamentale. Appropriatene, conceditene per capirti!

    Non è sempre facile scindere i propri sintimenti dai desideri. Dico questo perché dalle tue parole leggo che desideri ancora gli uomini, e che forse desideri anche le donne.

    Almeno per me, che dopo una storia di 3 anni con una donna ancora mi chiedevo se fossi etero  :muro: , questo binomio desiderio/sentimento è stato importante per conoscermi. Ancora oggi mi capita di vedere ragazzi attraenti, desiderarne le attenzioni, apprezzarne i lineamenti...ma tra 10 anni è con una donna che mi vedrei, perché so che un sentimento vero con un uomo non potrei più provarlo.

    Vedrai che il percorso per capire cosa sei prenderà naturalmente la sua strada, l'importante è che non ti forzi nel volerne imporre la direzione!  :D

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    -Surimi-

    torno con nuove menate.

    penso di avere fatto casino.

    avevo detto che stavo uscendo con un ragazzo ultimamente? Beh, confusa al massimo su tutti i miei dubbi sull'orientamento sessuale, oggi l'ho baciato. E non stiamo insieme perchè lui è un pirla e usciva con me per amicizia e non è sicuro di volere questo perchè non ci conosciamo ancora bene eccetera, voglio dire, neanche fosse lui la femmina.

    Non mi è piaciuto baciarlo. Non come mi sarei aspettata e mi sono sognata sempre. Non mi ha quasi fatto effetto, forse persino un po' schifo. Per esserne sicura l'ho baciato tre volte ma niente.

    Il mio problema è che non sono sicura di sapere se non mi è piaciuto perchè è un maschio o solo perchè non sono innamorata di lui. Voglio dire, il fatto che baciare un ragazzo per la prima volta non mi sia piaciuto mi fa trasmigrare direttamente da bisessuale a lesbica? E perchè adesso ho paura che non mi piacerà nemmeno baciare una ragazza, se dovesse mai accadere?

    L'unica cosa sicura è che ho buttato il mio primo bacio nel cesso, dopo averlo conservato con massima cura per tutto questo tempo.

    Adesso mi sento una merda e ho voglia di tagliarmi i capelli, indossare giacche di pelle, ubriacarmi di birra e sedurre belle ragazze (e ribattezzarmi Shane)

    Ieri siete riuscite a rassicurarmi, spero che ci riusciate anche oggi  :D

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    geisha

    Ciao, Surimi..

    Dai, non hai fatto un casino. Sei confusa, sei in un momento in cui hai tanta fretta di chiarirti le idee e probabilmente adesso sei punto e a capo.

    Parti da un presupposto: non c'è un test scientifico per cui adesso che hai baciato un ragazzo e non ti è piaciuto automaticamente sei lesbica. Il fatto che lui non ti piaccia particolarmente può aver avuto il suo peso. La stessa cosa potrebbe accaderti se tu baciassi una donna che non ti piace solo per provare. Probabilmente anche in quel caso non sentiresti niente, certe sensazioni non si provano a comando.

    vedi, rispetto a quando io avevo 17 anni e non osavo farmi certe domande, tu hai il vantaggio di esserti posta il dubbio. Quello che puoi fare adesso, secondo me, è solo ascoltarti. Vedrai che arriveranno le cotte, quelle vere, e non le potrai ignorare. Ci sarà quella persona che ti manderà in tilt, che ti farà effetto stomaco sottosopra. quando bacerai quella persona ti piacerà, eccome.Mettila così: sarà quello il tuo primo, vero bacio, non questo, che senti di aver "buttato nel cesso". Ecco, lì inizierai ad avere delle risposte. Inizierai, sottolineo. Probabilmente da quando avrai il primo ragazzo/a a quando avrai fatto pace completamente con te stessa passerà del tempo. Ma quello non credo ti manchi!

     

    PS: lascia perdere shane! mica ci vuoi diventare una disadattata?! :D

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Fra86

    Sono d'accordo con Geisha. Datti altre possibilità e datti tempo. Queste cose non si capiscono in due giorni, a volte ci vogliono anni e per alcune una vita intera. Si basa tutto sull'esperienza, la conoscenza di sè, la consapevolezza di quello che si desidera veramente e molte volte inconsciamente o inconsapevolmente, sull'accettazione di sè stessi. E per questo ci vuole tempo. Sweet ti ha consigliato di non sottovalutare i sogni, perchè sono rivelatori. E poi questo era il primo bacio, che per giusta hai dato ad un ragazzo di cui non sei innamorata... Forse avevi anche troppe aspettative, perchè ti eri preparata a lungo al momento, ma spesso le aspettative deludono perchè sono idealizzazioni di una cosa che desideriamo ardentemente. A volte i sogni sono più potenti della realtà... Ti vorrei fare una domanda, sei spaventata dall'idea che ti possano piacere le donne o sei curiosa?

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    -Surimi-

    Ti vorrei fare una domanda, sei spaventata dall'idea che ti possano piacere le donne o sei curiosa?

    Direi incuriosita da certi aspetti e spaventata da altri.  Ma credo che la curiosità prevalga parecchio.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Fra86

    Ok, allora parti da lì, dalla curiosità. Perché sei incuriosita, cosa ti aspetti di scoprire, quali risposte cerchi alle tue domande, cosa ti piace di una donna e in una donna? Da cosa è stata scatenata questa curiosità? E poi, con calma, cerca di capire cosa ti spaventa e perché. Ma mi raccomando, datti tempo, abbi pazienza, abbi coraggio e guarda in profondità.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Madoka

    Ciao, benvenuta sul forum. Allora, leggendoti rivedo molto cose che provavo io alla tua età, ma sulle quali non mi sono mai soffermata più di tanto. In realtà non mi sono mai posta la questione fin tanto che non ho avuto una ventina di anni. Mi sono sempre considerata etero. I maschi mi attraevano, ma solo quelli molto belli e mi sono presa una grossa cotta per un ragazzo. Da quando ho capito di essere lesbica ho rivisto quegli anni sotto un'altra luce. Nella vita ho provato fortissimi sentimenti e amore intenso per delle ragazze e mai per ragazzi, a parte uno. Se vedo un ragazzo che riprende il mio stereotipo di bellezza me ne sento attratta a livello fisico. Ma ad un livello molto superficiale. A stare insieme ad un ragazzo ora non mi ci vedo per niente ed è per questo che nonostante ancora possa provare un minimo di attrazione per i maschi non mi definisco bisex ma lesbica.

    I tuoi dubbi passeranno con il tempo. Io l'unico consiglio che mi sento di darti è di viverti man mano le situazioni che ti capiteranno e di non escluderti nulla. Se hai dei dubbi però non fare l'errore di concentrarti solo sulla tua parte etero che probabilmente è più rassicurante di quella omosessuale. Il tempo ti aiuterà. Il tempo e il non reprimerti ti aiuteranno.

    Per quanto riguarda il bacio il mio primo bacio con un ragazzo mi ha abbastanza esaltato perchè una cosa nuova per me ma non mi ha entusiasmato moltissimo. Con quel ragazzo le cose poi sono un po' migliorate ma mai più di tanto. Nella vita ho baciato altri ragazzi ed è andata decisamente meglio anche se baciare la ragazza che mi piace so che sarà infinitamente meglio. Il primo forse non mi era piaciuto perchè non mi piaceva quel ragazzo più di tanto.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Shane4ever

    Ciao e benvenuta nel forum!!! Alla tua età è normale porsi certi dubbi, però vedrai che con il tempo passeranno :ok:

    Cerca di esplorare tutte le possibilità, certo nella norma, non ti dico di certo di buttarti via come si usa fare oggi (per molte persone)..però cerca di non focalizzarti troppo su cosa ti piace o no..secondo me dovresti ascoltare i sogni (come ti hanno consigliato tutte), ma soprattutto ascoltare i tuoi sensi da li capirai molte cose! :ok:

     

    I baci sono soggetti, se non ti piace la persona oppure pensi che il momento sia sbagliato può esser brutto in ogni caso!!

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Lisbeth

    Ciao, ragazze!^^ Sono anche io "nuova e confusa", mi sono iscritta sul forum un paio di giorni fa, ma la mia situazione risale in realtà a Settembre.

    Nonostante sia stata fidanzata con un ragazzo per oltre un anno (questo un paio di anni fa), mi sono accorta di essere attratta dalle ragazze - ancora devo capire però se sono bisex o completamente lesbica. Me ne sono accorta perché ho iniziato a sognare una mia amica che conosco su internet (niente cose hard, situazioni da "amiche") e mi sono resa conto che mi ero innamorata di lei... La cosa non mi ha sconvolta più di tanto, la fase "ma che cavolo mi sta succedendo?" è durata sì e no una settimana, poi ho iniziato ad accettarmi per quella che sono. Ripensando ad alcune cose successe in passato (a volte mi capitava di provare particolari emozioni se ero con delle ragazze, al tempo pensavo fosse semplice "voglia di fare amicizia", poi ho capito che mi piacevano...) ho capito che non sono mai stata completamente etero. Ho già fatto diversi c.o. sia con membri della famiglia, sia con amici, e sono andati tutti bene^^ L'unico problema che ho al momento è appunto il mio innamoramento verso questa ragazza, che molto tempo fa mi ha detto di essere etero -.- Mi hanno consigliato di fare coming out con lei, ma non vorrei che capisse che mi piace, la "dichiarazione" vorrei farla da vicino, e abitando lei in Svizzera e io in Calabria è un po' difficile =/ dobbiamo vederci quest'estate, spero di riuscire a resistere tutto questo tempo senza impazzire^^

    Scusate lo sfogo, volevo confidarmi con persone che si sono ritrovate in situazioni simili alla mia^^

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Shatzy Shell

    Ciao a tutte!

    Mi sono iscritta al forum da un po' di tempo, capita spesso che io passi di qui a leggere ma solo adesso mi sono decisa a scrivere qualcosa. Sarà un po' di timidezza, non saprei.

    Sarà che non so nemmeno cosa potervi scrivere.

    Sono un po'... mi definirei più in evoluzione che confusa. Nel senso che ho da sempre una certa curiosità nei confronti delle donne, ed ultimamente sembra chiedermi con sempre maggiore insistenza di essere ascoltata. E so che a sentire queste parole qualcuna (o molte?) di voi potrebbe storcere il naso. Però nella mia natura sta da sempre anche la convinzione che finché una cosa non la provi non puoi davvero essere sicura di come poi ti farà stare.

    Ho avuto qualche esperienza con gli uomini, alcune anche emotivamente molto coinvolgenti ma tutte poco interessanti e insoddisfacenti sul piano fisico. Unendo questo ad una certa attrazione per il corpo femminile ho iniziato a domandarmi se io non abbia "sbagliato tutto" fin dal principio.

     

    E così, con un po' di giri, sono capitata qui.

    Sì, bene o male credo che per voi siano sempre le solite storie. :kiss:

    In effetti io non sono esattamente arrivata qui perché qualcuna di voi mi aiuti a risolverle, ma perché in ogni caso mi piacerebbe entrare un po' a contatto con questo "mondo" (seh, come se fossero due mondi diversi... ok è un po' brutto detto così ma ora non mi viene un'altro modo per esprimere il concetto!) e poi starò a vedere quello che succederà, eventualmente...

     

    Bene, dopo tutte queste troppe parole vi vorrei lasciare, più che altro, un saluto. :)

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Divine

    ciao shatzy, mi piace molto quello che hai scritto e mi sembra che tu stia vivendo tutto con molta consapevolezza e naturalezza. Non forzare le cose, vedrai che quando avrai l'occasione di conoscere una ragazza che ti piace e ti ricambia sarà tutto molto naturale. Secondo me è difficile fare subito una scelta ma ognuna ha il suo percorso.

     

    Per Lisabeth invece consiglierei di appurare meglio... non lasciarti scoragiare se lei ti ha detto di essere etero ma cerca di capire se davvero lo è.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Shatzy Shell

    Grazie Divine, non mi aspettavo che potesse piacere!

    Sì sto vivendo tutto molto tranquillamente e sinceramente spero davvero che la avrò l'opportunità di conoscere una ragazza e... beh tutto quello che hai scritto tu! :cry:

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Yukino.Miyazawa

    Ciao ragazze,anche io come shatzy faccio spesso e volentieri un salto ma sono restia a parlare di me. Anche io penso che la mia vicenda sia abbastanza comune, i dubbi son quelli, le domande anche.

    Non so esprimermi riguardo alle resistenze.

    Io tendo a farmi davvero tantissime paranoie riguardo ogni avvenimento. Ho sempre timore che il mio modo di agire possa essere dettato da qualche determinata causa, di cui però dubito sempre almeno finché non riesco a smantellare ogni cosa. E per smantellare dio solo sa quanto tempo ci vuole.

     

    Sono in un limbo da molto tempo, quando ero adolescente non mi sono mai posta domande,ho sempre avuto rapporti mediamente strazianti con uomini che non mi hanno rispettato più di tanto.Anche se l'idea di stare con una donna non l'ho mai esclusa.

     

    Io sono una persona che fatica molto a convivere coi sensi di colpa, diciamo che sono stata cresciuta col messaggio che non merito, per cui devo essere quanto più silenzioa possibile e non devo recare danno a nessuno. Piuttosto devo incassare, subire , mettermi su la maschera e nascondere le voragini.

     

    Per un lungo periodo della mia infanzia sono stata vittima di molestie da parte di un parente, ho solo subito e nessuno si è preso la briga di proteggermi.

    Quindi sono cresciuta con un buco nero dentro, con la maschera di una bambina forte e "normale" che faceva le cose normali che le venivano richieste ed a volte imposte con tanta insistenza. Non mi sono mai affidata a nessuno, tantomeno fidata.

     

    Sono riuscita a mandare a quel paese tutti soltanto qualche anno fa, per riprendermi quel pezzo di me che tutti senza esclusioni hanno calpestato.

     

    Ho cambiato molti ragazzi, molti sono stati assurdi ed irrispettosi, poi col passare del tempo ho risollevato gli standard di pari passo col mio progessivo cominciare ad amarmi un po' di più. Ma mi trovo sempre con lo stesso identico problema: il sesso.

     

    Io "non la dò" abbastanza. Il fatto è che passato il primo periodo di fomento, non considero più il corpo maschile attraente, non ho parti eccitanti che mi vada di toccare e quasi mai (se non mai) sono io a cominciare. Con la repressione di personalità che ho, mi ritrovo a pensare che l'uomo deve soddisfare i suoi bisogni e che quindi io - che non merito e sono spesso bloccata sotto quel punto di vista - devo entrare nell'ottica che mi vada di far sesso. A volte riesco a fare tutto come si deve, altre volte fallisco miseramente. La mia prima volta è stata a 15 anni,il primo orgasmo l'ho avuto a 21...Non sapevo proprio dove andare a pescare il piacere in quella penetrazione che mi rendeva tanto tesa e che mi faceva per lo più male.

     

    Poi ho sbloccato tante cose,ho trovato uomini tutto sommato comprensivi e pazienti.. Ma tutt'ora mi sento dire dal partner che non si sente desiderato perché io in quel frangente ho i miei problemi. Ora ditemi voi se sono assurda: è sensato chiedere ad una persona molestata per tantissimi anni di essere fluida a letto? E' giusto che io debba sempre portarmi questo fardello addosso? Nonostante la "comprensione" che mi viene comunicata a parole, i fatti regolarmente mi deludono. Idem il mettermi le mani addosso di punto in bianco mentre sto facendo tutt'altro : è una cosa che detesto. Il ragazzo con cui sto - più o meno - da un paio di anni pur dicendo che capisce continua a comportarsi in questo modo e a dirmi che ci rimane male se a letto salto quando quando a volte mi tocca.

     

    Da tot anni conosco una ragazza con la quale mantengo un rapporto indefinito da lungo tempo. Lei è lesbica e credo proprio che mi ami, dato che ha tollerato ogni mio comportamento : rifiuti vari, sparizioni mie, litigi , ogni sorta di paletto, bugie.

    Pur facendo avanti e indietro nel rapporto con lei, non sono mai riuscita a staccarmene. Io fondamentalmente con lei sto bene e temo (guarda tu se per me deve essere qualcosa da temere) di essere accettata. Il suo corpo suscita in me reazioni vere che non sono imposte dalla situazione, la trovo attraente. Quando siamo finite a letto non riuscivo a smettere,cosa per me impensabile. Lei fondamentalmente credo che possa toccare il mio corpo senza che io provi timore, ed io la trovo infinitamente attraente. Senza parlare del legame emotivo che ci lega da lungo tempo.

     

    Mi sento impantanata, faccio resistenza da tutte le parti. Non so se mollare definitivamente lui e se andare incontro a lei. Mi spaventa il futuro, mi spaventa quel che sono, ho timore di deludere qualcuno, ho timore che quello che ho provato per lei - parlo solo dal punto di vista sessuale - sia temporaneo, ho timore che poi mettendomi con lei io poi magari scopra che neppure in questo caso verrò accettata. Ho paura ad affidarmi.

     

    Cosa devo ascoltare tra le mille voci nella mia testa? Sembra che non voglia cedere e concedermi da nessuna parte..

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Divine

    ciao yuki...

     

    i tuoi problemi sono secondo me:

     

    1) quello che ti è successo da piccola e che secondo me influisce molto sulla tua personalità e sulla tua idea che "non meriti"

     

    2) le relazioni che hai avuto (ma che secondo me sono state influite molto da questo tuo evento d'infanzia) che non fanno che rafforzare questa tuo malessere interiore.

     

    Io non so se tu sia omosessuale o meno, forse sì, forse no.. magari la relazione con questa donna andrà bene e tu con lei sarai felice... però certo è che secondo me non vivi bene con queste sofferenze che tra l'altro non sfoghi, reprimi, tieni tutte per te.

     

    Per il tuo bene direi che forse dovresti lavorarci sopra. :sisi:

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Madoka

    Io fondamentalmente con lei sto bene e temo (guarda tu se per me deve essere qualcosa da temere) di essere accettata. Il suo corpo suscita in me reazioni vere che non sono imposte dalla situazione, la trovo attraente. Quando siamo finite a letto non riuscivo a smettere,cosa per me impensabile. Lei fondamentalmente credo che possa toccare il mio corpo senza che io provi timore, ed io la trovo infinitamente attraente. Senza parlare del legame emotivo che ci lega da lungo tempo.

     

    Mi sento impantanata, faccio resistenza da tutte le parti. Non so se mollare definitivamente lui e se andare incontro a lei.

     

    A me pare molto chiaro cos'è che ti fa stare bene e secondo me dovresti seguire queste sensazioni. La tua situazione non è certo facile, però dovresti vivere questa situazione che secondo me ti aiuterebbe a capirti di più e ti leverebbe molti dei dubbi che hai ora. Magari non riuscirai ad accettarti omosessuale dall'oggi al domani ma dato che sei vicina ad una persona che ti fa sentire così io le andrei incontro, senza farmi troppe domande e con il tempo capirai. Per quanto riguarda i traumi che hai subito da piccola e su altri dubbi forse potrebbe aiutarti un aiuto specialistico.

    Ti auguro un grosso in bocca al lupo per tutto.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Lily

    Ho appena "scoperto" questa sezione...Allora,vediamo... ora come ora mi definisco bisessuale, credo di esserlo. Le ragazze mi piacciono moolto di più dei ragazzi( e ho avuto sia esperienze con ragazzi, sia con ragazze). I ragazzi,anche se poco,mi piacciono. Ma mi sembra che ogni giorno mi piacciano sempre meno. Tra l'altro, nessuno dei miei amici lo sa quindi quando le mie amiche parlano di ragazzi,del ragazzo più bello della scuola ecc. io mi sento a disagio. I ragazzi non mi eccitano molto. Proprio poco. Ogni volta che sogno di avere una storia con qualcuno il soggetto è sempre una ragazza. Dite che riuscirò a capire se sono lesbica o bisessuale,col tempo?

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    btw

    Due buste coi "rimedi della nonna":

    1) il tempo è medico per tutti i mali [frase preferita dalla mia insegnante di latino e greco del ginnasio]. e bon.

    2) in quello che scrivi parli principalmente di attrazione fisica. Temo che quello che "frega" tutti/e sia l'innamoramento, cioè di chi riesci a innamorarti e con chi riesci a stabilire relazioni affettive soddisfacenti. Non metterti fretta, dato che ti rendi conto anche tu stessa, mi pare, che sei in evoluzione: corrersi dietro da sole è un metodo pessimo per trarre conclusioni affrettate. Intanto vivi tutto il resto della tua vita, al di là del tuo orientamento, nel modo migliore possibile, cercando di risolvere le questioni aperte che credo tutti abbiamo: su quelle ci puoi fare qualcosa, non stare a fissarti su qualcosa che tu non puoi influenzare e che non influenza quelli che ti stanno intorno.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Dolcenera

    Uuuuuuuh ho sbagliato topic!

    Salve a tutti, sono nuova! Mi ero iscritta fondamentalmente per trovare qualche consiglio su n problema che ho, ma non avevo considerato la sezione "solo donne" e mi sono fiondata sui topic generali. Ho già ricevuto risposte, e ho già fatto qualche passo avanti (da ieri, che rapidità u.u), ma avere qualche opinione in più, prettamente femminile, mi farebbe davvero piacere. Copio e incollo ;)

     

    Allora...ho scoperto di essere bisessuale da circa due anni (ne ho 17), e sono sempre stata contenta di questo fatto, che fino ad oggi non mi aveva dato troppi problemi. Ora però sto da tre mesi con un ragazzo di cui sono davvero innamorata e fino ad oggi è stata l'unica persona con cui mi sia trovata veramente bene. Il problema è il seguente: in questi ultimi giorni la mia metà lesbica ha cominciato a ribellarsi; sento il bisogno profondo di avere una relazione con una donna, ma non posso averla per non far soffrire il mio ragazzo. So che dovrei scegliere, ma davvero non ci riesco, sono due sentimenti troppo forti per poterne mettere da parte uno...consigli? Grazie :D

     

    P.s: 1) lui sa della mia bisessualità. 2)Non ho mai avuto un "rapporto" con una donna, ma sento che mi manca, e soprattutto nelle ultime due settimane ho avuto qualche sincera difficoltà ad andare a letto col mio ragazzo. Mi andava al livello sentimentale, ma a quello fisico...il più delle volte ho preferito "fare" io pur di non dovermi concedere del tutto. 3) l'altroieri sera ci ho spudoratamente provato con una ragazza, lesbica, e ci siamo baciate. Dopo molti dubbi ho deciso di dirlo a lui, mettendogliela come "un giochetto divertente fra amiche". Non l'ha presa bene...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Lei.

    Ciao a tutti! Mi sono iscritta al forum proprio perché sono confusa. Sono etero, amo gli uomini ma ultimamente mi sono accorta di essere attratta anche dalle donne. Ho letto da molte parti che può essere una fase di passaggio. Ok, ma mi serve il vostro aiuto. Vi racconterò come stanno le cose. A me piacciono gli uomini, mi attraggono, e di questa sono certa. Da un po' di tempo però ho 'scoperto' che molte donne mi attraggono, tra cui lei. Questa ragazza ha 18 anni, è lesbica. è molto, molto bella! Solo che non abita qui. Il fatto è questo: non capisco se sono bisex. Lei mi attrae moltissimo! Ma non so se è solo voglia di vederla(non l'ho mai vista se non in webcam) oppure se sono davvero innamorata di lei. Mi è anche capitato di voler baciare una mia amica. Non so se è mancanza di affetto, se sono bisex(non ci sarebbe nessun problema) o altro. Aiuto! ^^'

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    orchid85

    Ciao a tutte,

     

    io ho 26 anni, sono stata sempre solo insieme a uomini ma ho avuto un paio di esperienze con delle donne. Mi ritengo bisex, ma ultimamente guardo molto più le donne degli uomini, o perlomeno gli uomini li guardo e magari ci faccio un pensierino ma sento che sono solo le donne a farmi battere in cuore...

     

    Fatto sta che la settimana scorsa ho lasciato il mio moroso dopo 6 anni e mezzo, non provavo più niente x lui e fondamentalmente il problema è che ho una cotta x un'altra persona da quasi un anno... una mia amica, alla quale non ho mai detto di provare attrazione anche per le donne, lei convive con un uomo e vorrebbe dei figli da lui :( insomma, penso che sia una causa persa ma ci sto impazzendo dietro, un giorno decido di dirle tutto e dichiararmi anche a costo di perdere la nostra amicizia, il giorno dopo invece la vedo e mi dico che in fondo è solo un'amica e niente di più e quindi non devo rovinare il rapporto ke abbiamo.

    Inoltre non avendo mai avuto una relazione con una donna non so se è quello che vorrei davvero e quanto potrebbe durare, cioè se anche le sensazioni che ho avuto in alcuni momenti fosero reali e lei potesse starci, non so che futuro potremmo avere... Lei ha 10 anni più di me ed è in un periodo della sua vita in cui vorrebbe sistemarsi e mettere su famiglia. Cosa posso mai darle io che ho 26 anni, studio, vivo con i miei e sono una donna???

     

    Mah, so solo che penso a lei 24 ore al giorno e che quando stiamo insieme provo un desiderio fortissimo di baciarla e mi sembra di impazzire...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Sweet
  • Topic Author
  • mah, secondo me devi seguire quello che ti dice il tuo istinto, invece di chiederti "Cosa posso mai darle io?", aspetta che sia lei a porsi queste domande e fare una scelta al riguardo. Ma e' ovvio che se non sa che tu sei tra le possibili opzioni non si porra' mai neanche il problema...

     

    (PS: cerca di non usare abbreviazioni da sms...)

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    I don't wanna get hurt

    Leggendo i post precedenti mi pare di aver capito che come me ci sono tantissime altre ragazze e la cosa mi aiuta tantissimo. Anche io fino all'anno scorso ero convintissima di essere etero, anzi più che convinta non mi ero mai posta il problema più di tanto. Alle medie ricordo che mi era capitato di "fissarmi" con una mia compagna di classe ma anche all'epoca attribuivo tutto a un sentimento di stima nei suoi confronti. Poi al secondo anno di liceo mi innamorai perdutamente di un ragazzo che mi mollò dopo 3/4 mesi senza avermi neanche baciata (io aspettavo sempre che facesse lui il primo passo però ricordo che era stato il primo ragazzo che volevo realmente baciare). Dopo essermi ripresa dalla grossa delusione non sono più stata con nessuno, non ho più desiderato nessuno, ero praticamente un'ameba. Credevo di essere completamente etero perchè mi basavo solo su quell'unica esperienza che avevo avuto quindi ero tranquillissima. Dall'anno scorso in poi però ho iniziato ad avvertire i primi campanelli d'allarme:

    - una sera un ragazzo mi bacia senza preavviso (era il mio primo bacio) e torno a casa completamente schifata >> giustificazione: il ragazzo non mi piaceva

     

    - inizio a chattare notte e giorno (ormai praticamente avevo smesso di dormire) con una ragazza conosciuta su un forum, tra me e lei c'era una particolare sintonia >> giustificazione: solo una forte amicizia

     

    - scelgo di andare a fare l'università fuori, guardacaso nella stessa città della ragazza di cui sopra e, sempre per "purissimo caso", vado ad abitare nella sua stessa casa >> giustificazione: una serie di coincidenze (o piuttosto il desiderio inconscio di stare con lei?)

     

    - trascorro i primi mesi di convivenza (settembre-dicembre) desiderando ardentemente di baciarla, (tra l'altro dormiamo pure nella stessa camera e la notte avrei avuto voglia di saltarle addosso) e indagando di continuo sul suo orientamento sessuale >> giustificazioni : il mio amico si è dichiarato gay, sono uscita con i suoi amici gay varie volte e ho subito il fascino del mondo omosessuale quindi agisco cosi per pura curiosità; oppure il distacco dalla famiglia mi porta a cercare inconsapevolmente una figura "materna" che sostituisca mia madre

     

    - a dicembre, durante le vacanze di natale, conosco una ragazza lesbica della mia città, ci incontriamo e ci mettiamo insieme. Di colpo avevo dimenticato la mia coinquilina...mi ero innamorata per la seconda volta e stavolta di una ragazza. Peccato che, di nuovo per la seconda volta ( -.-'' ), la tipa mi lascia al 3/4° mese >> giustificazione: NESSUNA...inizio a pensare seriamente di essere lesbica perchè mi sono innamorata di una donna

     

    Ora sono qui a cercare di metabolizzare ancora la fine dolorosa di questa storia e a fare il punto della situazione. Nel giro di un anno nella mia testa ci sono state ben due ragazze e in 20 anni un solo ragazzo...sono bisex o sono lesbica? E' vero che per capirlo dovrei scendere direttamente sul campo e verificare se mi piacciono ancora gli uomini ma non ho mai avuto la fila fuori dalla porta e non l'avrò mai. Tra l'altro il mio carattere non mi consente di fare il primo passo per cui la vedo dura. Devo aspettare altri 5 anni per avere il culo di incontrare una persona che mi piaccia e a cui io piaccio? nel frattempo che farò? mi farò logorare dal dubbio?

    Per ora l'unica cosa che ho potuto fare, per quel che vale, è stata iscrivermi a questo forum nella speranza di trovare situazioni come le mie e imparare dagli altri ad uscirne viva.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    E.Y.Rosewile

    Come molte ragazze ho il periodo di confusione "Sono bisessuale o lesbica?" In tutta la mia vita ho avuto prima un paio di ragazzi, poi qualche ragazza e ora sto con una ragazza di cui sono molto innamorata da molto tempo e questa cosa mi sta facendo pensare molto, fino a spingermi a sentirmi in dovere di prendere coscienza di quale sia il mio vero orientamento sessuale. Ho chiesto in giro ad amici e conoscenti (lesbiche o gay) e mi hanno detto tutti che per la maggior parte degli omosessuali la bisessualità non è altro che un passaggio intermedio dall'etero all'omo, che può durare qualche mese o anche anni. Hanno ribadito più volte che quasi tutti i bisessuali, prima o poi, diventano completamente gay o lesbiche. Voi che ne pensate a riguardo?

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


    ×
    ×
    • Create New...