Jump to content
Lucio93

La vita insieme

Recommended Posts

Bloodstar
40 minutes ago, Lucio93 said:

Sarà bella anche la quotidianità?

Dipende da come uno vuole riempirla.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sampei

Non vedo che problema ci sia, molte persone decidono di rimanere in case separate pur frequentandosi da millemila anni. Se non erro @Ghost77 ha scelto così e ne è molto soddisfatto. Penso basti essere d'accordo! E senza figli è anche molto più semplice. Forse l'unica seccatura è che non si possono dividere le spese fisse.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mario1944
3 hours ago, Lucio93 said:

Qual è la vostra visione delle cose riguardo il trascorrere di quello che resta della vostra vita, con la persona che amate, fino all'inesorabile destino che pareggia tutti noi?

Io non sono mai convissuto con il mio ragazzo, benché da ormai quasi trent'anni ci consideriamo in coppia:

ognuno ha la sua casa.

Noi non siamo in unione civile né c'interessa legarci così, ma in questo forum c'è un iscritto che ha stipulata una delle prime unioni civili, dichiarando tuttavia che non conviveva né sarebbe convissuto:

evidentemente la medesima condizione affettiva può essere sperimentata in modi diversi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Iron84

Guarda anche per me la convivenza è l'ultimo dei pensieri ma trovare un ragazzo uno dei primi.
QUindi sinceramente ognuno deve trovare qualcuno che vada bene per lui e si puà condividere la vita anche senza vedersi tutti gli stracazzo di fottutissimi giorni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel

Non ho mai riflettuto sulla cosa fino alla mia prima convivenza.

Non ho alcun interesse nelle cose materiali

(come esperimento mentale ho cercato di ricordarmi come siano le tende della camera

in cui vivo da tredici anni: le ricordavo bianche, in realtà sono decorate a girasoli).

Scrivo da anni dal PC di mio marito e la Vodafone mi fa hatto scadere la SIM perché non tocco da un anno il mio cellulare.

Non ho mai avuto qualcosa che definirei "un mio spazio".

Credo di essere un coinquilino assai poco invadente.

 

Per il resto: se non vi piace vivere insieme, state divisi.

Se non riuscite a vivere insieme neanche un weekend, forse avete un problema.

Se già vi preoccupate della convivenza quando siete lontani dall'avere una relazio,

è invece probabile che abbiate un qualche problema di ansia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ghost77
5 hours ago, Sampei said:

Se non erro @Ghost77 ha scelto così e ne è molto soddisfatto.

Vero, però ammetto anche di avere compreso col tempo di avere numerosi, numerosissimi tratti "aspie", o meglio neuroatipici, e anche questo aspetto relazionale è un frammento del mosaico, per cui sono consapevole che il mio sia un equilibrio perfetto per me e il mio ragazzo ma non per l'universo. La necessità di solitudine fisica e mentale, il dominio su qualcosa di strettamente personale se pur effimero sono cose difficili da spiegare poiché incarnano una logica che si basa su regole di un "altro universo", e non significa che noi non siamo legati o lo siamo meno rispetto ad altri. 

In merito al l'opener, deve fare ciò che vuole e non ciò che la morale pubblica gli impone. Tutto qui. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel
1 minute ago, Ghost77 said:

In merito al l'opener, deve fare ciò che vuole e non ciò che la morale pubblica gli impone. Tutto qui. 

Tanto è gay: non credo che mamma e papà desiderino vederlo convivere a tutti i costi con un maschio 🙂

Semmai è proprio la morale pubblica a volere che i gay non convivano (non si sposino e non abbiano figli).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bullfighter4
Posted (edited)

Io faccio fatica a dormire se non sento il russare di mio marito accanto a me, figurarsi vivere in case diverse. 
Ognuno ovviamente vive la propria vita di coppia come vuole, e se funziona, va bene così. Però affermare che si può condividere la vita anche senza vedersi “ tutti gli stracazzo di fottutissimi giorni” a me suona più come “ averlo fra i coglioni tutti i giorni proprio no perché mi infastidisce averlo attorno”.

Io personalmente apprezzo avere mio marito accanto tutti i giorni perché mi fa piacere, non certo perché sia un dovere o una necessità.


 

Edited by Bullfighter4

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ghost77
2 minutes ago, Almadel said:

Semmai è proprio la morale pubblica a volere che i gay non convivano (non si sposino e non abbiano figli).

Ah io intendevo la morale pubblica degli amici gay che lo spingono a convivere 😬

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel
40 minutes ago, Ghost77 said:

Ah io intendevo la morale pubblica degli amici gay che lo spingono a convivere 😬

Non credo esistano :D

Non ho io amici così a 42 anni, figuriamoci se può averli lui a 25.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ghost77
39 minutes ago, Almadel said:

Non credo esistano

Tutti io quindi li ho trovati? 😨

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel
1 minute ago, Ghost77 said:

Tutti io quindi li ho trovati? 😨

Hai molti amici gay conviventi?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
LocoEmotivo
7 hours ago, Almadel said:

Semmai è proprio la morale pubblica a volere che i gay non convivano (non si sposino e non abbiano figli).

Io, questa cosa, non l'ho riscontrata 🤔

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bloodstar
6 hours ago, Ghost77 said:

Tutti io quindi li ho trovati? 😨

Ma non è che le pressioni riguardano più il versante economico che quello sociale? Un discorso del tipo: a non convivere spendete di più etc.?  

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ghost77
6 hours ago, Almadel said:

molti amici gay conviventi

Su sei coppie, cinque fissate e una che comprende che ognuno fa a sé, già! 

10 minutes ago, Bloodstar said:

discorso del tipo: a non convivere spendete di più etc.?  

Molto verte anche su quello, anche se si possono permettere la spesa in più la vedono come uno scialacquio. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
PiNKs

Guarda io sono fidanzato e innamorato. Ho occhi solo per lui ma mai mi sognerei di convivere più con qualcuno. Ho convissuto col mio ex perchè io lavoravo vicino casa sua ed è stato un disastro. La convivenza per me rovina il rapporto. Il mio lui la pensa esattamente come me.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Iron84
10 hours ago, Bullfighter4 said:

Io faccio fatica a dormire se non sento il russare di mio marito accanto a me, figurarsi vivere in case diverse. 
Ognuno ovviamente vive la propria vita di coppia come vuole, e se funziona, va bene così. Però affermare che si può condividere la vita anche senza vedersi “ tutti gli stracazzo di fottutissimi giorni” a me suona più come “ averlo fra i coglioni tutti i giorni proprio no perché mi infastidisce averlo attorno”.

Io personalmente apprezzo avere mio marito accanto tutti i giorni perché mi fa piacere, non certo perché sia un dovere o una necessità.


 

Ma la presenza si realizza in tanti modi, si può essere presenti nell'assenza ed assenti nella presenza.
La questione a mio avviso è che la prima è considerata qualcosa di "bello da dire ma non realizzabile" mentra la seconda un ossimoro ma non è affatto così.

La necessità della presenza fisica a tutti i costi è una questione che non ha nulla a che vedere con l'amore, ho un amico che non appena ha lasciato la casa con i coinquilini si è fidanzato ed andato a convivere. Ora due sono le ipotesi o dopo 7 anni che, pur potendosi permettere una cosa da solo, ha continuato a stare in un appartamento in condivisione, si è sentito a disagio nel vivere in un appartamento proprio oppure che si è follemente innamorato tanto da desiderare di convivere.

Per me, dati i presupposti, vale la legge del rasoio di Occam. Ora, lungi da me universalizzare ma riassumere con "non voglio vedere una persona tutti i giorni" con " non voglio vederla perchè mi infastidisce" è uno di quelle similitudini che si applicano alla coppia che ha un pò rotto le palle perdonami.
Io amo la mia famiglia ma non vorrei averli tra le palle tutti i giorni è una questione personale, sinceramente fatico anche a considerarla cosi singolare.

E'proprio una concezione diversa di stare in coppia ma se mi si bolla come "infastidito" da un mio ipotetico partner che non ho allora potrei bollare come "dipendenti emotivi, insicuri e morbosi" quelli del vedersi tutti i giorni. Cosi non è poi , attenzione, magari io domani vado a convivere, non ho nessuna pregiudiziale, dico solo che alla lunga, la convivenza crea molti attriti a meno che non si sia come @Almadel ma di persone cosi ne conosco poche anzi nessuna, anzi una ALmadel

Share this post


Link to post
Share on other sites
blaabaer
16 hours ago, Lucio93 said:

Il solo pensiero di dover scegliere con un 'altra persona le tende da mettere in salotto mi spacca il fiato. La casa è mia, quindi nella mia casa scelgo io. Mai potrei concepire di condividere le scelte da fare su una cosa sacra e intima come casa mia.

io invece ho sempre cercato una persona con cui condividere ste cazzatine 🙂 però non c'è niente di così atipico nel non voler vivere insieme, a qualcuno piace, ad altri no, fine 🤷🏽‍♂️

10 hours ago, Bullfighter4 said:

Io faccio fatica a dormire se non sento il russare di mio marito accanto a me, figurarsi vivere in case diverse. 

Qui uguale: se lui non è in casa quando vado a dormire, è stranissimo
(cioè non è che piango, è solo l'abitudine)

La divisione degli spazi è una cosa che non viene sempre naturale. Facciamo lo sforzo perché secondo noi ne vale la pena e per noi i vantaggi sono molto maggiori degli svantaggi

17 hours ago, Lucio93 said:

un cessetto da quattro soldi

uso il superpotere della preterizione per commentare su come nessuno abbia abboccato all'amo commentando

anche sto giro è andata male, niente flame ☹️

Share this post


Link to post
Share on other sites
Krad77

Ho due coppie di amici gay, una convive da un sacco di tempo e una no, e probabilmente non lo farà mai, però si vedono abbastanza spesso e convivono praticamente tutti i weekend (con il pranzo domenicale fisso dai genitori di uno di questi). Pure la mia ex-responsabile, etero, stava in una relazione piuttosto lunga ma si trovava benissimo a non convivere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bloodstar
3 hours ago, Ghost77 said:

nche se si possono permettere la spesa in più la vedono come uno scialacquio.

Il mio spirito micragnoso mi porterebbe ad avere questa stessa visione. Però razionalmente capisco che se potete permettervelo e vi fa star bene fate benissimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mario1944
1 hour ago, Lucio93 said:

cicinì

Sei milanese?

11 hours ago, Almadel said:

Semmai è proprio la morale pubblica a volere che i gay non convivano (non si sposino e non abbiano figli).

Ma.... dipende:

se ti riferisci alla tradizionale morale omofoba, l'avversione è palesemente e primariamente contro l'omoerotismo in sé e dunque l'avversione contro le manifestazioni sociali di questo (convivenze, sponsali, prolificazioni) è solo conseguente e necessitata, perché non avrebbe senso condannare il sodomita quando fosse solo ed assolverlo quando fosse in compagnia d'un altro sodomita!;

se invece ti riferisci ad una morale non omofoba quale pare andarsi a configurare almeno nei Paesi cosiddetti occidentali, direi che sia proprio il contrario, che cioè un'assimilazione alla regolarità eteroerotica tradizionale, con convivenze, sponsali, prolificazioni sia anzi raccomandata ed apprezzata dalla morale pubblica, che diffida sempre dei comportamenti irregolari, saltuari, incerti, indefiniti.

Si passa dall' ubi tu Gaius, ego Gaia, all' ubi tu Gaius, ego Gaius, perché il vincolo formale con sanzione pubblica è sempre apprezzato.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
freedog
Posted (edited)
3 hours ago, PiNKs said:

La convivenza per me rovina il rapporto

che la "costruzione del nido" sia una guerra termonucleare con armi di distruzione di massa che volano rasoterra lo vado asserenndo (per esperienza diretta) da circa 15 anni.

perchè la condivisione degli spazi, e i "mò dove li metto i maglioni, o i jeans o quello che vi pare? te sei preso tutto l'armadio!!!" urlati a mezzanotte, e tutte le volte che "ma come sei disordinato," o "guarda sto frigo colla roba ammucchiata a cazzo!! almeno quella scaduta buttala!!", per non parlare del bagno, o della disposizione dei libri sugli scaffali eccetera è LA causa prima delle crisi di coppia; fors'anche più delle corna...

noi all'epoca litigammo di brutto per tutto questo e anche di più, con scenate, bronci, silenzi, sguardi d'odio.. insomma, repertorio completo.

SE (e sottolineo SE) riuscite a non mollarvi nonostante tutto questo, state un pezzo avanti, e potete comincià a prenotà il ristorante per il banchetto nunziale

Edited by freedog

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mario1944

Non ha mai regnato.... 😉 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bullfighter4
22 minutes ago, freedog said:

che la "costruzione del nido" sia una guerra termonucleare con armi di distruzione di massa che volano rasoterra lo vado asserenndo (per esperienza diretta) da circa 15 anni.

perchè la condivisione degli spazi, e i "mò dove li metto i maglioni, o i jeans o quello che vi pare? te sei preso tutto l'armadio!!!" urlati a mezzanotte, e tutte le volte che "ma come sei disordinato," o "guarda sto frigo colla roba ammucchiata a cazzo!! almeno quella scaduta buttala!!", per non parlare del bagno, o della disposizione dei libri sugli scaffali eccetera è LA causa prima delle crisi di coppia; fors'anche più delle corna...

noi all'epoca litigammo di brutto per tutto questo e anche di più, con scenate, bronci, silenzi, sguardi d'odio.. insomma, repertorio completo.

SE (e sottolineo SE) riuscite a non mollarvi nonostante tutto questo, state un pezzo avanti, e potete comincià a prenotà il ristorante per il banchetto nunziale

Litigare per ste stupidaggini non è la regola però, dai. A meno che uno sia di uno sciatto bestiale, e senza nessuno standard di pulizia personale, a sembrano reazioni esagerate.

Se pero’ alcuni di voi sono così gelosi degli spazi personali, fate bene a vivere da soli.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Colt

io una volta avevo un bellissimo mini appartamento tutto mio.

era già arredato, semplice, di mio gusto.

ho portato diverse cose mie dal sud e le ho messe in ordine sulle mensole, ho riempito i cassetti dividendo scrupolosamente tutto e sistemandoli in ordine di colori.

poi ho iniziato a convivere, all'inizio mi chiese un solo cassetto e un piccolo spazio nell'armadio, ora sono due i cassetti di sua proprietà e il 70% dell'armadio è suo.

poi le mensole perché anche lei ha la sua roba, all'inizio mi ha chiesto una sola mensola, ora ne ha 3 e la mia roba l'ho dovuta sparpagliare in giro per casa.

poi mi ha chiesto un solo ripiano per i suoi effetti personali nel bagno, ora ho io un solo ripiano per i miei effetti personali nel mio bagno.

si diciamo che la convivenza è una di quelle esperienze che ti aprono la mente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
freedog
23 minutes ago, Lucio93 said:

Sei bravo. Io avrei dato di matto subito dopo la rottura dei patti delle prime concessioni.

E' etero.

Basta che lei gliela fa annusare e lui svacca su tutta la linea...

Te se ama pure per questo, ci'!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bullfighter4
29 minutes ago, Colt said:

io una volta avevo un bellissimo mini appartamento tutto mio.

era già arredato, semplice, di mio gusto.

ho portato diverse cose mie dal sud e le ho messe in ordine sulle mensole, ho riempito i cassetti dividendo scrupolosamente tutto e sistemandoli in ordine di colori.

poi ho iniziato a convivere, all'inizio mi chiese un solo cassetto e un piccolo spazio nell'armadio, ora sono due i cassetti di sua proprietà e il 70% dell'armadio è suo.

poi le mensole perché anche lei ha la sua roba, all'inizio mi ha chiesto una sola mensola, ora ne ha 3 e la mia roba l'ho dovuta sparpagliare in giro per casa.

poi mi ha chiesto un solo ripiano per i suoi effetti personali nel bagno, ora ho io un solo ripiano per i miei effetti personali nel mio bagno.

si diciamo che la convivenza è una di quelle esperienze che ti aprono la mente.

Sembri più rassegnato che arrabbiato pero’. Non sarebbe bastato dire : guarda che ti stai allargando un po’ troppo se la cosa ti da fastidio?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mario1944
1 hour ago, Colt said:

la convivenza è una di quelle esperienze che ti aprono la mente

o te la chiudono del tutto....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Colt
1 hour ago, freedog said:

E' etero.

Basta che lei gliela fa annusare e lui svacca su tutta la linea...

Te se ama pure per questo, ci'!

Devo anche vederla oltre che annusarla o potrebbe essere qualsiasi cosa che abbia lo stesso odore.

1 hour ago, Bullfighter4 said:

Sembri più rassegnato che arrabbiato pero’. Non sarebbe bastato dire : guarda che ti stai allargando un po’ troppo se la cosa ti da fastidio?

è successo tutto gradualmente e le mie obiezioni sono state respinte a causa di esigenze di spazio condivise con un <so che è difficile ma l'appartamento è questo e dobbiamo condividere gli spazi>.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...