Jump to content
Michael988

BISESSUALITA’ - mi sembra di impazzire

Recommended Posts

Michael988

Ciao a tutti... ho 22 anni e ho deciso di iscrivermi qui perché interiormente  mi sento un casino totale.. mi sembra di diventare matto.

vorrei spiegarvi la mia storia dal principio , mi sono fidanzato con una ragazza nel 2015.. sono 6 anni di fidanzamento e 7 che ci conosciamo, il nostro rapporto è stupendo, io la ritengo la mia metà, siamo sempre stati molto complici e molto simili sui principi di vita. 
io nel 2019 , dopo tanto tempo di riflessione interiore, capisco che il modo in cui guardavo i ragazzi andava al di la’ del semplice guardare, anche perché le fantasie che avevo parlavano chiaro. 
accetto la mia bisessualità , e decido giustamente di parlarne con lei.. meritava di sapere tutto su di me.. quindi mi faccio coraggio, glielo dico e lei rimane un po’ spiazzata ma lo accetta tranquillamente con il senno di poi.

arrivato a quel punto, dove mi ritrovo a 21 anni senza esperienze, gli faccio presente che ne avrei avuto bisogno..perché ne avevo il bisogno sia fisico che morale verso me stesso. Essendomi messo insieme a lei in eta’ adolescenziale, questo mio lato l’ho sempre represso. Accetta anche questo, gli faccio capire che è una cosa che riguarda me e non ha niente a che fare con l’amore che provo per lei. Quello è sacro, e ahime.. (non tutti capiscono che anche se hai esperienze con lo stesso sesso, non significa non amarla. Soprattutto in questa circostanza) 

passa un anno da quella conversazione , a novembre 2020 accade. Con un ragazzo di 34 anni... non trovai subito io coraggio di dirglielo, ma dopo 10 giorni lo trovai.. inizialmente non fu facile , eravamo abbastanza in crisi non per quello che avevo fatto, ma perché glie l’ho tenuto nascosto per 2 settimane mentendole... perché non trovavo il coraggio, qui ovviamente mi sono assunto le mie responsabilità, ma la cosa che davvero conta e’ che l’esperienza non poteva essere isolata... anzi, era solo l’inizio, e ho capito che l’unico modo per salvare la relazione era creare una specie di coppia aperta. 
qui è stata la scelta più difficile per lei... perché ha dovuto aprire completamente il suo cuore a me, mettendolo a nudo nelle mie mani, fidandosi del mio amore cosi’ tanto da permettermi di iniziare a vivermi questo lato di me, ovviamente con piccole clausole che io stesso ho messo davanti per suo rispetto e per non fargliela pesare piu di quanto gia’ lo sia.. comunque accetta, ma dovevamo entrambi un po’ guarire da tutto questo trambusto.. e quindi niente , ci focalizziamo su di noi, premetto che abbiamo una relazione a distanza, ma ci vediamo sempre per tantissimo tempo, lei viene qui anche a lavorare quando sta da me.. purtroppo io non ho casa mia ancora. Lei attualmente è in abruzzo da settembre quindi in tutto questo noi eravamo lontani... lo siamo tutt’ora. 
 

comunque, le cose ora vanno bene tra di noi.. o almeno, abbastanza, ma io continuo a vivere un po’ nella paura che andando avanti non so come mi sentirò io o come si sentira’ lei a riguardo... chi è gay mi ha detto che magari lei pensa che queste cose le posso vivere ora che sono giovane, ma che comunque si, noi invecchiamo fisicamente , ma dentro rimaniamo sempre uguali e quindi le pulsioni per gli uomini non smetteranno di certo. 
io non mi aspetto che cessino... fanno parte di me, ho solo tanta paura del futuro.. ho anche paura di come mi vede lei, se la posso davvero rendere felice... non lo so ragazzi, stavo bene fino a pochi giorni fa, ma in questi giorni mi stavo sentendo con un uomo di 35 anni il quale ha un compagno , ci stavamo mettendo d’accordo per incontrarci, non sarebbe stata una cosa a 3 del tutto, lui voleva vivere l’esperienza dell’essere dominato guardando (e basta)  il suo compagno che si faceva qualcun’altro, io ero contento perché ero fortemente attratto dal suo compagno, e il suo compagno era contento in quanto avrebbe avuto un bel ragazzotto più giovane di lui tra le mani. tutto bene finche’ non tiro fuori questo particolare della mia vita privata, ovvero che ho una relazione con una ragazza... lui mi ha fatto capire che la cosa gli crea disagio perché non vuole mettersi in mezzo a persone già impegnate, queste sono state le sue testuali parole ; “il dettaglio di avere una relazione con una ragazza non è esattamente trascurabile, errore mio magari non aver chiesto, ma sinceramente non l'avevo nemmeno preso in considerazione. Quando si fa sesso si entra davvero in intimità con una persona. A nome mio personalissimo ti dico per esempio che avrei dei problemi a fare sesso con un ragazzo sapendo che ha fatto sesso con una ragazza, perché per me è un turn off. E non so se per una ragazza può essere lo stesso, soprattutto se poi si considera anche la sfera affettiva.
Di certo non vorrei mai essere la persona che si intromette in una relazione tra un ragazzo e una ragazza.” 
e poi. “Pensa soltanto che come gli anni passato per te, passano anche per lei e pensa a come può sentirsi dentro anche se magari non te lo manifesta. Magari lei pensa che si tratti di qualcosa che puoi soddisfare "ora che sei giovane", ma più provi esperienze e più ne vorrai.
Ovviamente questi sono fatti vostri privati e ogni relazione è unica, ma io proprio non me la sentirei di intromettermi in una situazione del genere.
Spero di averti chiarito meglio il mio pensiero.”


Io ovviamente ci sono rimasto molto male e mi ha fatto tanto riflettere... voi cosa ne pensate..? Vi prego di essere clementi perché per me la situazione non è facile, essendoci di mezzo sentimenti forti e una sessualità che ho appena iniziato a sperimentare....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Saramandasama

Se lei accetta la cosa e non fa moine è ok. A lei riservi l’amore e  qualche ciulata, ai ragazzi solo ciulate. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Michael988
  • Topic Author
  • 3 minutes ago, Saramandasama said:

    Se lei accetta la cosa e non fa moine è ok. A lei riservi l’amore e  qualche ciulata, ai ragazzi solo ciulate. 

    Siamo all’inizio, lei avvolte mi fa intendere che ha paura che io possa cambiare rotta completamente, io ovviamente non voglio e non ho intenzione di farlo, e ovviamente in questi momenti sporadici glielo faccio capire... sarà che quest’ultima conversazione con questo uomo mi ha fatto in qualche modo capire che non possiamo predire il futuro e che certe cose non sono sempre in nostro controllo, mi ha ferito tantissimo.. 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Almadel

    Essendo lui in una coppia aperta gay dove la libertà è simmetrica

    o quantomeno la cosa è condivisa da entrambi (visto che uno guarda)

    pensa che lei sia solo una "povera vittima", dal momento che questa libertà ce l'hai solo tu.

    (Immagino che lei non faccia sesso con altri ragazzi, giusto?)

    Questa mancanza di simmetria gli è sembrata una cosa sbagliata e te lo ha detto.

    Avrebbe dovuto tenerselo per sé e pensare solo a scopare? Forse sì.

    Anch'io però spesso mi tiro indietro da situazioni che mi paiono eticamente ambigue.

     

    E' davvero lei una "povera vittima" che accetta le corna del compagno per non perderlo

    come capitava alle nostre nonne? Alcuni indizi lo suggeriscono.

    Sembra che tra te e lei manchi complicità intorno a questa cosa:

    lei non sembra dimostrare "compersione" che è il tratto essenziale per una coppia aperta.

    Non è cioè felice che tu esplori questo lato di te e non viene coinvolta nella cosa.

    Il tuo amico gay se ne è accorto e la cosa lo ha raffreddato.

     

    Tu vivi una vita separata: hai la tua vita gay da solo e i tuoi weekend etero con lei

    (io almeno facevo così da ragazzo, voi magari fate il contrario...)

    e lei in questa tua vita non viene coinvolta, non conosce i tuoi amici gay

    (che non so se tu abbia, oltre al sesso occasionale che fai).

    E' una situazione molto stressante per la vostra coppia:

    dovresti cercare di armonizzare questi aspetti.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Michael988
  • Topic Author
  • 3 minutes ago, Almadel said:

    Essendo lui in una coppia aperta gay dove la libertà è simmetrica

    o quantomeno la cosa è condivisa da entrambi (visto che uno guarda)

    pensa che lei sia solo una "povera vittima", dal momento che questa libertà ce l'hai solo tu.

    (Immagino che lei non faccia sesso con altri ragazzi, giusto?)

    Questa mancanza di simmetria gli è sembrata una cosa sbagliata e te lo ha detto.

    Avrebbe dovuto tenerselo per sé e pensare solo a scopare? Forse sì.

    Anch'io però spesso mi tiro indietro da situazioni che mi paiono eticamente ambigue.

     

    E' davvero lei una "povera vittima" che accetta le corna del compagno per non perderlo

    come capitava alle nostre nonne? Alcuni indizi lo suggeriscono.

    Sembra che tra te e lei manchi complicità intorno a questa cosa:

    lei non sembra dimostrare "compersione" che è il tratto essenziale per una coppia aperta.

    Non è cioè felice che tu esplori questo lato di te e non viene coinvolta nella cosa.

    Il tuo amico gay se ne è accorto e la cosa lo ha raffreddato.

     

    Tu vivi una vita separata: hai la tua vita gay da solo e i tuoi weekend etero con lei

    (io almeno facevo così da ragazzo, voi magari fate il contrario...)

    e lei in questa tua vita non viene coinvolta, non conosce i tuoi amici gay

    (che non so se tu abbia, oltre al sesso occasionale che fai).

    E' una situazione molto stressante per la vostra coppia:

    dovresti cercare di armonizzare questi aspetti.

    Che la situazione non gioca di parità purtroppo lo so.. Lei non se la sente di andare con altri ragazzi, ma io le ho detto che se mai dovesse volerlo fare , basta che me lo dica... per renderla pari al 100% dovrebbe andare con altre donne, ma non ne è attirata. 
    credo che tu abbia completamente ragione sul fatto che manchi compersione nella cosa.. io amici gay ne ho solo uno, quello con cui ho fatto quell’esperienza a novembre. Ma non è un amicizia abituale, dove ci si vede etc, è rimasta un amicizia per quello che c’è stato.

    per quanto riguarda la mia vita; io la vedo cosi; vivo la mia vita con lei.. le mie attenzioni sono rivolte maggiormente a lei, ma occasionalmente,  quando ne sento il bisogno cerco un rapporto. 
    per me è tutto nuovo, è un mondo da esplorare .. un mondo vasto, e la situazione è talmente piena di sfaccettature che avvolte si entra in confusione.. secondo me solo il tempo mi aiutera’... 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Tyrael

    Sei stato molto corretto nel rendere partecipe la tua fidanzata :sisi: però mi ha un po' fatto andare il coffy di traverso nel leggere "per renderla pari al 100% dovrebbe andare con donne" 🤔 wtf?!?!? 🤣 Il bisex sei te non credo lei :aha: (salvo il caso di una tua particolarissima fantasia 😏). 

    Il tuo tormento (o almeno quello che vivrei io nei tuoi panni) è sentirmi "sporco" perché le libertà di cui tu godi sono circoscritte solo alla tua persona, lei, non so perché, tacitamente acconsente limitandosi ad aspettare te e a vivere con te (oggi, domani e forse sempre)🤔 finché lei passivamente sta al giuoco non so come l'unto si possa pulire (forse fregandosi dei sentimenti altrui, cosa che non mi pare questo il caso). 

    Un altro problema magari non per ora (ma mi auguro ingenuamente mai :aha:) e ciò che spesso vedo con i miei genitori: nel caso di crisi o liti è probabile che venga usata la tua libertà come arma per feriti o farti stare in una situazione di soggezione (spero di no, ma è giusto evidenziare anche ciò 🤔

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Michael988
  • Topic Author
  • 28 minutes ago, Tyrael said:

    Sei stato molto corretto nel rendere partecipe la tua fidanzata :sisi: però mi ha un po' fatto andare il coffy di traverso nel leggere "per renderla pari al 100% dovrebbe andare con donne" 🤔 wtf?!?!? 🤣 Il bisex sei te non credo lei :aha: (salvo il caso di una tua particolarissima fantasia 😏). 

    Il tuo tormento (o almeno quello che vivrei io nei tuoi panni) è sentirmi "sporco" perché le libertà di cui tu godi sono circoscritte solo alla tua persona, lei, non so perché, tacitamente acconsente limitandosi ad aspettare te e a vivere con te (oggi, domani e forse sempre)🤔 finché lei passivamente sta al giuoco non so come l'unto si possa pulire (forse fregandosi dei sentimenti altrui, cosa che non mi pare questo il caso). 

    Un altro problema magari non per ora (ma mi auguro ingenuamente mai :aha:) e ciò che spesso vedo con i miei genitori: nel caso di crisi o liti è probabile che venga usata la tua libertà come arma per feriti o farti stare in una situazione di soggezione (spero di no, ma è giusto evidenziare anche ciò 🤔

    Il fatto di andare con una donna era una frase semplicemente fine a se stessa, so bene che il bisex sono io e giustamente mica pretendo che anche lei lo sia.. ci mancherebbe 😥 

    state probabilmente beccando i veri punti morti della situazione.. il fatto che lei abbia un ruolo cosi’ passivo in tutto sicuramente non è un bene.. ma soprattutto come diceva almadel, che non c’è complicita, compersione.. questo è il vero tasto dolente, e comunque conoscendola, non sarebbe cosi’ meschina da tirarmi dietro questa cosa in momenti no... io ho voluto metterla al corrente di tutto perché volevo che lei avesse la libertà di scegliere se continuare a scegliermi nonostante tutto o meno... non avrebbe senso farlo, e lei lo sa bene.. ti ringrazio comunque per la prima frase che hai scritto, mi ci è voluto parecchio coraggio ma ho capito che l’onesta e l’accettazione verso noi stessi è importantissima... a prescindere da tutto. 
     

    forse comunque dovrei parlargliene... magari non ora, il tempo è sempre nostro amico, ma troverò il modo.. devo. 
    intanto ci tengo a ringraziarti per la tua risposta, mi sono iscritto qui proprio con la speranza di essere per lo meno ascoltato..

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog

    se da una parte ti avrei risposto come la coppia gaya con cui hai chattato, perchè andare a fare il terzo di una coppia etero è da sempre un campo minato in cui è un attimo andarsi ad infilare,

    dall'altra ammiro moltissimo la tua onestà intellettuale che ti porta ad essere sincero sia con la tua ragazza che con gli (eventuali) partner; conosco pochissimi bisex che lo sono!

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90

    Se l'incontro con la coppia era solamente finalizzato al sesso, non capisco il senso di mettersi lì a raccontare tanti dettagli della tua vita privata. E poi non pontificherei su un non-incontro e su una riflessione fatta da uno che nemmeno conosci e che, giustamente, esprime un suo parere e decide su un incontro da fare o non fare sulla base di un suo canone e che non deve più di tanto dilungarsi in commenti, credo. 

    Mi concentrerei sulle esperienze con i ragazzi che effettivamente hai avuto. A parte il fatto che tu le abbia tenute nascoste, poi confessate, ti sono piaciute? Hai avuto anche esperienze con altre ragazze, oltre alla tua, oppure desideri averne? Prediligi porno gay o etero, e nel porno etero ti concentri sulle attrici o no?

    Quello che devi ancora capire è se questa che tu chiami "bisessualità" è  tale, oppure se è  una fase passeggera, oppure se è  l'inizio della scoperta della tua omosessualità e la tua ragazza è più da considerarsi la tua migliore amica, che altro. Mi sembra che lei sia ben disposta e aperta a tutte le possibilità, quindi fai altre esperienze e le cose ti si faranno più chiare.

    Anch'io da adolescente ho attraversato una fase in cui credevo che il sesso gay, e in generale l'attrazione per i ragazzi, fosse una fase che sarebbe passata  dopo essermi tolto qualche sfizio, e che poi sarei ritornato etero come gli altri. Mi capitavano in quegli anni occasioni di avere relazioni con ragazze, ma fortunatamente facevo sempre un passo indietro prima che accadesse, anche se non mi sarebbe stato difficile fare come te, ossia mettermi con una a 15 anni e rimanerci per 7-8 anni. Tra l'altro ero in una scuola prevalentemente femminile e, be', col senno di poi mi congratulo con me stesso per la saggia decisione  dibuttare l'adolescenza sulle versioni di greco e latino piuttosto che sulle relazioni fittize con le numerose ragazzine del liceo.

    Nel tuo caso, be', la relazione dura da tanto tempo, è vero, ma siete ancora molto giovani e io ero più o meno tuo coetaneo quando - ripeto, fortunatamente senza fidanzata appresso - iniziavo ad avere esperienze sessuali con ragazzi e a conoscere qualche altro ragazzo gay con cui avviare delle conoscenze e relazioni di amicizia o sentimentali.

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Renton

    Ok ti rispondo. Secondo me quella che ti ha detto questo tizio è una stronzata, avrebbe avuto senso soltanto se tu fossi stato uno che tradiva di nascosto, ma visto che non è così il suo discorso non ha ragion d'essere.

    Poi lo trovo un po' insensato anche per un altro motivo, ovvero per il fatto che lui per primo cerca un terzo per avere rapporti a tre, e quindi tutto sommato anche lui vive una forma di coppia aperta e dovrebbe almeno avere una vaga idea del fatto che cosa del genere possono perfettamente esistere

    Potrei anche sbagliarmi, ma ho l'impressione che le persone omosessuali che hai consultato siano persone che hanno delle donne un'idea molto stereotipata, molto appiattita sulla ragazzina romantica che non concepisce nient'altro oltre alla monogamia

    E che sia in base a questi pregiudizi che ti hanno dato la loro opinione

    Onestamente io credo che tu dovresti basarsi su quello che dice lei, se lei ti dice che le sta bene avere una coppia aperta con te, dovresti fidarti di quello che ti dice; a meno che non ci sia una forma di manipolazione psicologica da parte tua su di lei, e a meno che tu non abbia seri motivi di pensare che la situazione la stia facendo soffrire. Credo che tu dovresti avere fiducia in lei e non partire dal presupposto che sia una debole, ovvero una donna che accetta la situazione per una qualche forma di subalternità e di rassegnazione.

    Magari semplicemente era stupita all'inizio e un po' confusa, ma poi ha accettato questa novità senza grandi scompensi per il semplice motivo che la coppia aperta le sta bene.

    Dal canto mio se proprio ti dovessi dare un suggerimento per evitare future problematiche o futuri disequilibri, la libertà di fare esperienze sessuali al di fuori della coppia dovrebbe essere concessa anche a lei.

    E dovrebbe essere valutata anche l'eventualità di condividere questa cosa con lei, ovvero avendo rapporti a tre; credo che questo possa aumentare la complicità

    Questo per il semplice fatto che impostare la coppia aperta come aperta solo da un lato e in modo del tutto indipendente dalla coppia potrebbe essere visto come un po' ingiusto. Magari lei adesso non ci pensa perché  non c'è nessuno in particolare che le fa sesso, ma in futuro potrebbe succedere che anche lei abbia voglia di fare un'esperienza fuori della coppia, e se questo dovesse succedere sicuramente il fatto che tu ti sia concesso questa libertà avrà un peso enorme. Ipotizzo, perché tu non hai scritto nulla a riguardo della libertà che ha lei, ma l'idea che tu ti conceda libertà che a lei non sono concesse è una cosa che potrebbe facilmente portare alla rottura molto più del fatto che tu sia bisessuale.

    2 hours ago, Michael988 said:

    Lei non se la sente di andare con altri ragazzi, ma io le ho detto che se mai dovesse volerlo fare , basta che me lo dica...

    Ok non avevo ancora letto, hai fatto bene a dirle così. L'importante è che ci sia reciprocità, poi se lei non vuole andare con nessuno in questo momento della vita è legittimo che non lo faccia, non è che si deve forzare solo perché tu lo fai, deve essere una cosa spontanea.

    2 hours ago, Michael988 said:

    per renderla pari al 100% dovrebbe andare con altre donne, ma non ne è attirata

    Vabbè ma andrà con chi le pare, non è vero che non è pari al 100% solo perché lei non è bisex.

    Edited by Renton

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90
    10 minutes ago, Renton said:

    Ok ti rispondo. Secondo me quella che ti ha detto questo tizio è una stronzata, avrebbe avuto senso soltanto se tu fossi stato uno che tradiva di nascosto, ma visto che non è così il suo discorso non ha ragion d'essere.

    Poi lo trovo un po' insensato anche per un altro motivo, ovvero per il fatto che lui per primo cerca un terzo per avere rapporti a tre, e quindi tutto sommato anche lui vive una forma di coppia aperta e dovrebbe almeno avere una vaga idea del fatto che cosa del genere possono perfettamente esistere

    Be', però, a onor del vero, la prima motivazione che il ragazzo della coppia gli ha dato è stata "è un turn-off", e questo è insindacabile. Devo dire che anche io rifiutavo sempre fidanzati e sposati, non tanto per questioni morali o al discorso dei rapporti che loro avevano e eventuali doppie vite, perché non me ne fregava proprio nulla, ma perché anche per me era abbastanza ammosciante l'idea di andare con chi mi dichiarava apertamente di essere bisex perché aveva la fidanzata o la moglie (addirittura alcuni avevano il coraggio di presentarsi come "etero", dopo avermi chiesto di essere scopati bareback e di sborrargli in bocca) pensando che la cosa potesse suscitare in me un interesse maggiore, quando invece era l'esatto contrario: mi ammosciavo irrimediabilmente e chiudevo la conversazione. (per non parlare poi quando invocavano la dea "Riservatezza")

    Quindi io capisco il tizio ma, ripeto ciò che ho scritto nel precedente post, non credo che lo scambio di battute con lui sia effettivamente quello su cui il topic starter dovrebbe riflettere per riuscire a indagare meglio e conoscere la propria vera sessualità, ma piuttosto su come sono andati e che sensazioni gli hanno provocato gli incontri che effettivamente ha fatto e sui desideri (non sullle fantasie, quelle non incidono nella quotidianità e non vengono realizzate) che prova e che sta realizzando da Novembre a questa parte.

    Edited by davydenkovic90

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Renton
    Just now, davydenkovic90 said:

    La prima motivazione che il ragazzo della coppia gli ha dato è stata "è un turn-off", e questo è insindacabile

    Infatti il problema non è il turn-off ma il giudizio morale che gli ha dato, se si fosse limitato a dire che la cosa lo spegneva sessualmente non avrei fatto questa considerazione, il problema è che gli ha fatto proprio un pippone morale, si è un po' permesso di dare giudizi non richiesti che da parte di una persona che sta a sua volta in una coppia aperta non sono granché.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90
    11 minutes ago, Renton said:

    nfatti il problema non è il turn-off ma il giudizio morale che gli ha dato, se si fosse limitato a dire che la cosa lo spegneva sessualmente non avrei fatto questa considerazione, il problema è che gli ha fatto proprio un pippone morale, si è un po' permesso di dare giudizi non richiesti che da parte di una persona che sta a sua volta in una coppia aperta non sono granché.

    Il pippone morale penso che sia stato ricercato dall'opener stesso, che giustamente non sa dove sbattere la testa  e con chi confrontarsi. Avrà spinto lui l'altro ragazzo a riflessioni di quel genere in seguito ad altri messaggi che gli avrà scritto sull'argomento, nei quali evidentemente avrà accennato non solo al fatto di essere bisex e in coppia aperta, ma anche a qualcuno dei dettagli ulteriori e dei dubbi che ha scritto anche su questo topic. Resta comunque il fatto che l'opinione del tizio non è, più di tanto, materia su cui riflettere. Lo sono invece i desideri e gli incontri reali che ha fatto e che farà (dopo che li avrà fatti)

    Edited by davydenkovic90

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Renton

    Io penso che al posto di quell'uomo (intendo quello che hai espresso quelle opinioni) non avrei mai detto cose del genere neanche se mi fosse stato chiesto di approfondire il mio pensiero, per il semplice fatto che non penserei quelle cose.

    Tutto il discorso sulla donna che si tiene dentro le emozioni ma soffre senza dirtelo per una qualche forma di subalternità, nonché il presupporre che lei creda che il suo partner si debba sfogare finché è giovane prima di mettere la testa a posto e cagate del genere... sono proprio discorsi che si basano su stereotipi anni 50

    Per quale motivo io dovrei partire dal presupposto che la sua ragazza sia così visto che nemmeno la conosco? Se lui mi dice che loro hanno una coppia aperta io parto dal presupposto che la sua ragazza sia consenziente e consapevole.

    Lei potrebbe benissimo essere una che si sgrilletta pensando a lui che si fa scopare dagli uomini, magari è cuck o cose così. Perché dovrei per forza figurarmela come una sottona? E anche un po' offensivo verso di lei, mia opinione.

    Edited by Renton

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    blaabaer

    Intanto benvenuto nel forum!

    2 hours ago, Michael988 said:

    avrei dei problemi a fare sesso con un ragazzo sapendo che ha fatto sesso con una ragazza

    A me pare che il turn off fosse verso i bisessuali non verso le persone in coppia (scusate ho perso il post di chi ha commentato in tal senso, credo @Almadel e forse altri?)
    Tipo "l'hai infilato dove io non lo infilerei mai"

     

    Il tentativo di coniugare la bisessualità con lo stare in coppia con una donna non è infine così diverso da quello di conciliare qualsiasi desiderio sessuale che non è condiviso in una qualsiasi coppia. Le vie sono:
    - reprimere desideri non realizzabili all'interno della coppia
    - troncare la coppia
    - accettare che siamo umani e che non è né onesto né (come in questo caso) fisicamente fattibile caricare il/la partner della responsabilità di soddisfare tutti i nostri bisogni, siano essi una pratica sessuale, il desiderio di intimità con terzi, o qualsiasi altra cosa

    Tutto si gioca sul dialogo che hai con la tua fidanzata, io partirei da qui:

    2 hours ago, Michael988 said:

    le cose ora vanno bene tra di noi.. o almeno, abbastanza, ma io continuo a vivere un po’ nella paura che andando avanti non so come mi sentirò io o come si sentira’ lei a riguardo

    mantenere una coppia "aperta" richiede a volte un certo sforzo e molto dialogo

    Il fatto che lei si sia dimostrata disponibile a farti fare le cosacce con altre persone mi sembra molto positivo, poi se tu ci tieni alla relazione sta a te verificare se i comportamenti che mantieni le vanno bene o no (come sta a lei esprimere un possibile disagio), tenendo conto che quello che per voi va bene adesso non è necessariamente una verità immutabile: può continuare così oppure no. Un altro punto importante che vorrei sottolineare è che quando scrivi

    3 hours ago, Michael988 said:

    Accetta anche questo

    mi sembra che tu ponga la dinamica come una magnanima concessione che lei fa a te che hai di queste richieste così irragionevoli.

    Secondo me è utile lavorare sul fatto che possiate essere parte di questa cosa entrambi come coppia. Il che non significa che ci debba essere una "simmetria", che anche lei debba possa o voglia andare in giro a scopare con altri uomini o altre donne - no, semplicemente mi sembra importante che quello che fate vada bene a entrambi, che ci siano le condizioni per esprimere perplessità, domande, eccetera; che entrambi possiate vedere l'essere in una coppia aperta come una cosa vostra, "normale" e adattata alle vostre esigenze

    Un po' come chi vive insieme sa p.es. cosa fare da mangiare che vada bene a entrambi e non vede come un peso l'adattare un pochino le proprie abitudini alimentari e allo stesso tempo non ne fa un dramma se ci sono cose sulle quali è difficile accettare compromessi

     

    Aggiungo, sono molto con @davydenkovic90 nel consiglio di lasciar perdere giudizi di chi non condivide un percorso di vita con te o almeno di gente a caso con cui ti senti da qualche giorno. Su

    2 hours ago, Michael988 said:

    chi è gay mi ha detto che

    guarda: lascia perdere direttamente :asd:
    soprattutto se è un "mi hanno detto che lei pensa che sia una fase" e "lei probabilmente non manifesta davvero quello che prova" cioè supposizioni a caso magari non richieste su una persona che non conosce, scritte a te che ci stai insieme da quasi un decennio. Io l'avrei mandato a cagare istantaneamente

    (Ah vedo che era già stato fatto presente mentre scrivevo lol)

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Renton

    Il problema secondo me è che lui è un po' diviso tra la necessità di sperimentare una forma di relazione più congeniale alla sua persona e gli insegnamenti morali che ha ricevuto nella vita, cioè è combattuto perché da una parte sente che ciò che fa non è sbagliato di per sé, ma dall'altra gli sono stati inculcati dei giudizi negativi su tutto ciò che non rientra nella monogamia stretta, di conseguenza è sensibile più del dovuto di fronte alle osservazioni negative altrui, che vanno a rimestare tutto questo substrato culturale che lui ha in testa

    Da qui il suo altalenare tra momenti in cui si vive le cose con spensieratezza e momenti di angoscia in cui si chiede se non sia una brutta persona

    Poi secondo me lui per primo un po' fa l'errore di incasellare la sua ragazza in uno stereotipo anni 50, perché lui per primo parla del tutto come di un accettare da parte di lei, proprio come se lei gli stesse facendo una concessione; sono d'accordo con chi ha detto questa cosa

    Onestamente credo che potrebbe essere di giovamento il trovare una narrazione al tutto che non si declini in un "accetto questi tuoi lati inaccettabili perché sono Madre Teresa, siimi grato"

    Mi sento di suggerire un "siamo maiali e ne andiamo fieri" come narrazione alternativa 

    Edited by Renton

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Almadel
    21 minutes ago, Renton said:

    Onestamente io credo che tu dovresti basarsi su quello che dice lei, se lei ti dice che le sta bene avere una coppia aperta con te, dovresti fidarti di quello che ti dice; a meno che non ci sia una forma di manipolazione psicologica da parte tua su di lei, e a meno che tu non abbia seri motivi di pensare che la situazione la stia facendo soffrire. Credo che tu dovresti avere fiducia in lei e non partire dal presupposto che sia una debole, ovvero una donna che accetta la situazione per una qualche forma di subalternità e di rassegnazione.

    Avrebbe dovuto rispondere così alla coppia gay con cui stava per fare sesso.

    "Non preoccupatevi ragazzi, la mia ragazza sa tutto e le sta bene"

    Non lo ha fatto perché non lo pensa veramente.

    E non lo pensa veramente perché lei non è minimamente coinvolta da questa cosa.

     

    Anche a me e a mio marito è spesso capitato che qualcuno ci rifiutasse "per non mettersi in mezzo in una coppia".

    E' certamente moralistico, ma noi abbiamo la possibilità di rispondere a tono.

    Quella di Michael è una situazione che sembra troppo un DADT ("ci siamo detti che siamo una coppia aperta, ma non ci diciamo nulla a riguardo")

    e anche noi non reagiamo benissimo a chi si trovi in situazioni simili.

    29 minutes ago, Renton said:

    E dovrebbe essere valutata anche l'eventualità di condividere questa cosa con lei, ovvero avendo rapporti a tre; credo che questo possa aumentare la complicità

    Qui potrebbe cascare l'asino.

    Perché ho come la sensazione che lei non ne voglia proprio sapere niente: altro che farlo a tre.

    Ci sono ragazze molte curiose sui dettagli della vita omosessuale del loro fidanzato.

    La mia ex ragazza aveva fatto anche un regalo al ragazzo con cui uscivo.

    (Altre che sono proprio bifobiche e ti mollano anche se dici loro che sarai un bisex fedele,

    altre che vogliono solo farlo a tre e così via... con svariate possibilità 🙂 )

    Non volerne proprio sapere niente potrebbe generare tensioni, bugie e sensi di colpa:

    è un terreno su cui muoversi con una certa cautela.

     

    38 minutes ago, blaabaer said:

    Il tentativo di coniugare la bisessualità con lo stare in coppia con una donna non è infine così diverso da quello di conciliare qualsiasi desiderio sessuale che non è condiviso in una qualsiasi coppia.

    Sappiamo però che generalmente non è così.

    Un po' perché i maschi bisex non se la mettono via così tanto facilmente

    come un etero con una moglie mora a cui piacciano le bionde

    e un po' perché è più facile convincere una ragazza alla coppia aperta

    se vuoi farlo coi maschi (e viceversa) rispetto a dirle che vuoi la coppia aperta e sei etero.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Renton
    1 minute ago, Almadel said:

    Non lo ha fatto perché non lo pensa veramente

    Io avevo ipotizzato anche un'altra spiegazione ed è quella che ho scritto nel post subito prima del tuo.

    1 minute ago, Almadel said:

    Anche a me e a mio marito è spesso capitato che qualcuno ci rifiutasse "per non mettersi in mezzo in una coppia".

    E' certamente moralistico, ma noi abbiamo la possibilità di rispondere a tono.

    Sì ma tu e tuo marito siate una coppia un pochino più sgamata, prima di tutto perché non avete vent'anni e avete molta più esperienza alle spalle, poi perché siate attivamente inseriti nel mondo lgbt da tanto tempo e si tratta di un mondo in cui il poliamore è discusso e teorizzato più che in altri ambienti...

    Loro fino all'altro ieri erano una coppietta eteronormata che si era messa insieme al liceo e che aveva vissuto tutta la relazione all'insegna della stretta monogamia...

    Per quanto lui possa essere una persona aperta che ha parlato in modo onesto con la sua ragazza sin da subito e per quanto lei possa essere a sua volta aperta per come ha reagito, loro sono comunque dei pulcini che si stanno affacciando al mondo non monogamo per la prima volta.

    Si fanno dubbi e paure che voi non vi fate o che vi fate meno perchésono ancora legati con la testa al mondo da cui provengono

    5 minutes ago, Almadel said:

    Perché ho come la sensazione che lei non ne voglia proprio sapere niente: altro che farlo a tre.

    Eh ma dalle tempo

    6 minutes ago, Almadel said:

    Non volerne proprio sapere niente potrebbe generare tensioni, bugie e sensi di colp

    Ma in realtà a me sembra che lei se la sia presa quando lui le ha tenuto nascosto il rapporto quindi mi pare che in realtà voglio essere messa al corrente

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Almadel
    59 minutes ago, Renton said:

    Perché dovrei per forza figurarmela come una sottona?

    O lei non dimostra alcuna curiosità verso questa cosa

    (quindi la possibilità che sia una sottona è molto alta)

    o lui non le lascia esprimere questa curiosità perché si vergogna

    (tipo lei vorrebbe anche vedere i tipi che lui si fa su Grindr,

    ma lui considera la sua omosessualità come una cosa privata).

    Sono queste le due possibilità che andrebbero chiarite

    e che rappresentano l'ostacolo alla compersione.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Saramandasama

    Lei secondo me lo farebbe tranquillamente a tre! Proponiglielo.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Michael988
  • Topic Author
  • 4 hours ago, freedog said:

    se da una parte ti avrei risposto come la coppia gaya con cui hai chattato, perchè andare a fare il terzo di una coppia etero è da sempre un campo minato in cui è un attimo andarsi ad infilare,

    dall'altra ammiro moltissimo la tua onestà intellettuale che ti porta ad essere sincero sia con la tua ragazza che con gli (eventuali) partner; conosco pochissimi bisex che lo sono!

    ti ringrazio moltissimo innanzitutto, secondo poi , io di certo non posso obbligare nessuno.. infatti dopo due messaggi in cui ho cercato di capire le ragioni, ho chiuso il caso ringraziandoli comunque per la disponibilità. Stop...

    4 hours ago, davydenkovic90 said:

    Se l'incontro con la coppia era solamente finalizzato al sesso, non capisco il senso di mettersi lì a raccontare tanti dettagli della tua vita privata. E poi non pontificherei su un non-incontro e su una riflessione fatta da uno che nemmeno conosci e che, giustamente, esprime un suo parere e decide su un incontro da fare o non fare sulla base di un suo canone e che non deve più di tanto dilungarsi in commenti, credo. 

    Mi concentrerei sulle esperienze con i ragazzi che effettivamente hai avuto. A parte il fatto che tu le abbia tenute nascoste, poi confessate, ti sono piaciute? Hai avuto anche esperienze con altre ragazze, oltre alla tua, oppure desideri averne? Prediligi porno gay o etero, e nel porno etero ti concentri sulle attrici o no?

    Quello che devi ancora capire è se questa che tu chiami "bisessualità" è  tale, oppure se è  una fase passeggera, oppure se è  l'inizio della scoperta della tua omosessualità e la tua ragazza è più da considerarsi la tua migliore amica, che altro. Mi sembra che lei sia ben disposta e aperta a tutte le possibilità, quindi fai altre esperienze e le cose ti si faranno più chiare.

    Anch'io da adolescente ho attraversato una fase in cui credevo che il sesso gay, e in generale l'attrazione per i ragazzi, fosse una fase che sarebbe passata  dopo essermi tolto qualche sfizio, e che poi sarei ritornato etero come gli altri. Mi capitavano in quegli anni occasioni di avere relazioni con ragazze, ma fortunatamente facevo sempre un passo indietro prima che accadesse, anche se non mi sarebbe stato difficile fare come te, ossia mettermi con una a 15 anni e rimanerci per 7-8 anni. Tra l'altro ero in una scuola prevalentemente femminile e, be', col senno di poi mi congratulo con me stesso per la saggia decisione  dibuttare l'adolescenza sulle versioni di greco e latino piuttosto che sulle relazioni fittize con le numerose ragazzine del liceo.

    Nel tuo caso, be', la relazione dura da tanto tempo, è vero, ma siete ancora molto giovani e io ero più o meno tuo coetaneo quando - ripeto, fortunatamente senza fidanzata appresso - iniziavo ad avere esperienze sessuali con ragazzi e a conoscere qualche altro ragazzo gay con cui avviare delle conoscenze e relazioni di amicizia o sentimentali.

     

    L’esperienza che ho avuto a novembre mi è piaciuta e sicuramente ha innescato in me la voglia di rifarlo, ha aperto un sipario rimasto sempre chiuso.. da questo nasce il fatto di rendere la coppia aperta.. perché sarebbe ingiusto e impossibile fare queste esperienze alle spalle di qualcuno che oltretutto dici di amare.. 

    Non desidero avere altre esperienze con altre ragazze, mi interessa averle con la mia , e per quanto riguarda i porno, dipende da quello che mi va.. generalmente fai un 60% gay (improntato piu’ sul fetish o bdsm che sul tradizionale ) e 40% etero, cosa che trovo anche normale in quanto comunque una ragazza ho sempre avuto modo di “toccarla” , un uomo no. 
    Io con lei voglio davvero un futuro, ci tengo, perché c’è un legame e una sintonia talmente forte che non so se sarebbe possibile spezzarlo. Pero’ come ho già scritto.. non possiamo predire nulla nella vita...
     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90
    33 minutes ago, Michael988 said:

    L’esperienza che ho avuto a novembre mi è piaciuta e sicuramente ha innescato in me la voglia di rifarlo, ha aperto un sipario rimasto sempre chiuso.. da questo nasce il fatto di rendere la coppia aperta.. perché sarebbe ingiusto e impossibile fare queste esperienze alle spalle di qualcuno che oltretutto dici di amare.. 

    Non desidero avere altre esperienze con altre ragazze, mi interessa averle con la mia , e per quanto riguarda i porno, dipende da quello che mi va.. generalmente fai un 60% gay (improntato piu’ sul fetish o bdsm che sul tradizionale ) e 40% etero, cosa che trovo anche normale in quanto comunque una ragazza ho sempre avuto modo di “toccarla” , un uomo no. 
    Io con lei voglio davvero un futuro, ci tengo, perché c’è un legame e una sintonia talmente forte che non so se sarebbe possibile spezzarlo. Pero’ come ho già scritto.. non possiamo predire nulla nella vita...

    In quel 40% di porno etero quante volte ti soffermi sugli attori e quante sulle attrici? La scusa del "una ragazza già ce l'ho, quindi per forza vado a cercare maschi e prevalentemente porno gay" mi sembra che non regga molto. Sennò fai come quei famosi "etero" o "bisex" di cui parlavo nell'altro mio post che nel profilo scrivevano "sono passivo, se volevo essere attivo andavo con una donna" 

    Ti dico che, per me, per come ce l'hai raccontata - e ti faccio i  complimenti anch'io per l'onestà intellettuale, cosa rara da trovare - a me sembri più gay che altro, e tutto sta semplicemente nel rendertene conto e, magari, nel cambiare un po' rotta sia tu che la tua ragazza, per il vostro bene. (Che forse è anche quello che aveva intuito il ragazzo con cui volevi fare sesso... sarebbe abbastanza pesante sia per te che per lei avere una vita di coppia ufficiale che funziona solo come facciata, e poi in privato tu senti continuamente il bisogno di andare con maschi)

    Neanche a me da adolescente sarebbe dispiaciuto avere una relazione con una ragazza, anche solo ed esclusivamente per i vantaggi che mi poteva dare sul piano sociale (vieni, solitamente, accettato sia da familiari che da amici, talvolta ti si apre un mondo di occasioni di socialità che prima non avevi) e poi per eventuali obiettivi futuri di fare esperienze che a quell'età e in assenza di metri di paragone sembrano abbastanza improbabili con un ragazzo.

    Un'altra cosa: va bene sperimentare il sesso (anch'io cominciai così, ed è la cosa più impellente) ma, a parte questo forum, non hai mai provato a frequentare un ragazzo gay fuori dal letto, cioè, uscendoci o parlandoci  di te e ascoltando quello che ha da dirti lui di sé, o di argomenti comuni, senza per forza scaricargli subito il macigno della relazione con la tua ragazza per finire a parlare, magari, solo di quello?

    Non so, magari potresti, pian piano, normalizzare l'idea di una relazione omo e lasciar perdere questa scissione tra "corpo" (il sesso che fai e desideri con i ragazzi) e "anima" (la sintonia con la ragazza, i bei progetti futuri) che potrebbe essere (e a me suona come) un tuo modo embrionale di vivere l'omosessualità.

    Per come la descrivi, e anche per come si pone lei, la tua ragazza sembra più una sorta di amica del cuore. Un'altra credo che ti avrebbe mandato a quel paese a tempo zero, o comunque ti avrebbe lasciato, mentre lei  mantiene uno status quo evidentemente per comodità e per le stesse prospettive future  che vuoi salvaguardare tu  (che vuol dire anche non dover mettersi più in gioco, ributtarsi sul mercato e trovare un altro ragazzo col quale coltivare determinati progetti di vita, tra le altre cose)

    Potrei sbagliare, ma l'intuito mi suggerisce questo. Poi starà a te fare altre esperienze e, come hai detto, valutare alla luce di queste cosa è bene per voi.

    Buona fortuna in ogni caso

    Edited by davydenkovic90

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Michael988
  • Topic Author
  • 4 hours ago, Renton said:

    Ok ti rispondo. Secondo me quella che ti ha detto questo tizio è una stronzata, avrebbe avuto senso soltanto se tu fossi stato uno che tradiva di nascosto, ma visto che non è così il suo discorso non ha ragion d'essere.

    Poi lo trovo un po' insensato anche per un altro motivo, ovvero per il fatto che lui per primo cerca un terzo per avere rapporti a tre, e quindi tutto sommato anche lui vive una forma di coppia aperta e dovrebbe almeno avere una vaga idea del fatto che cosa del genere possono perfettamente esistere

    Potrei anche sbagliarmi, ma ho l'impressione che le persone omosessuali che hai consultato siano persone che hanno delle donne un'idea molto stereotipata, molto appiattita sulla ragazzina romantica che non concepisce nient'altro oltre alla monogamia

    E che sia in base a questi pregiudizi che ti hanno dato la loro opinione

    Onestamente io credo che tu dovresti basarsi su quello che dice lei, se lei ti dice che le sta bene avere una coppia aperta con te, dovresti fidarti di quello che ti dice; a meno che non ci sia una forma di manipolazione psicologica da parte tua su di lei, e a meno che tu non abbia seri motivi di pensare che la situazione la stia facendo soffrire. Credo che tu dovresti avere fiducia in lei e non partire dal presupposto che sia una debole, ovvero una donna che accetta la situazione per una qualche forma di subalternità e di rassegnazione.

    Magari semplicemente era stupita all'inizio e un po' confusa, ma poi ha accettato questa novità senza grandi scompensi per il semplice motivo che la coppia aperta le sta bene.

    Dal canto mio se proprio ti dovessi dare un suggerimento per evitare future problematiche o futuri disequilibri, la libertà di fare esperienze sessuali al di fuori della coppia dovrebbe essere concessa anche a lei.

    E dovrebbe essere valutata anche l'eventualità di condividere questa cosa con lei, ovvero avendo rapporti a tre; credo che questo possa aumentare la complicità

    Questo per il semplice fatto che impostare la coppia aperta come aperta solo da un lato e in modo del tutto indipendente dalla coppia potrebbe essere visto come un po' ingiusto. Magari lei adesso non ci pensa perché  non c'è nessuno in particolare che le fa sesso, ma in futuro potrebbe succedere che anche lei abbia voglia di fare un'esperienza fuori della coppia, e se questo dovesse succedere sicuramente il fatto che tu ti sia concesso questa libertà avrà un peso enorme. Ipotizzo, perché tu non hai scritto nulla a riguardo della libertà che ha lei, ma l'idea che tu ti conceda libertà che a lei non sono concesse è una cosa che potrebbe facilmente portare alla rottura molto più del fatto che tu sia bisessuale.

    Ok non avevo ancora letto, hai fatto bene a dirle così. L'importante è che ci sia reciprocità, poi se lei non vuole andare con nessuno in questo momento della vita è legittimo che non lo faccia, non è che si deve forzare solo perché tu lo fai, deve essere una cosa spontanea.

    Vabbè ma andrà con chi le pare, non è vero che non è pari al 100% solo perché lei non è bisex.

     

     

    Madonna ragazzi sono andato via con tre risposte e ne ho ritrovate altre 10 🤯

     

    Punto 1) rispondo qui un po’ a tutto.. io non ho risposto “a tono” a quei ragazzi perché loro per primi mi hanno detto svariate volte “sappiamo che avete un accordo” oppure “sappiamo che lo fate con liberta’” 

    quindi erano coscienti del fatto che per noi problemi non dovevano farsene, per loro è stata una questione di etica personale, non volevano fare incontri con persone impegnate, almeno, questo è quello che mi hanno detto loro, testuali parole  ; “perché saremmo a disagio a pensare che fai qualcosa con noi e poi vai a vedi la tua ragazza” 

    ma io inizio a pensare che il motivo principale non è questo, sono stato rifiutato più per il “turn-off” , ma non posso saperlo con certezza.. e in ogni caso non posso e non voglio obbligare nessuno. Comunque io non ho dato ulteriori dettagli, ho solo detto di essere bisex e che ho una relazione con una ragazza, stop... poi hanno fatto tutto loro, io gli unici messaggi (un paio, niente di piu) che gli ho scritto dopo sono state domande sul PERCHÉ farsi problemi quando per noi non ce ne fossero.. volevo solo capire.  Comunque apprezzo tanto i vostri commenti e grazie al vostro supporto ho capito che fondamentalmente l’opinione di qualcuno che non si trova dentro la situazione (esattamente come me) non conta nemmeno troppo. 

     

    punto2) da quando la nostra coppia è aperta ho pressoché sempre tenuto nascosto con chi mi sentissi, non l’ho coinvolta in quel senso, non gli ho parlato di dubbi e paure perché ho sempre pensato che comunque già accettarlo non e’ stata una cosa semplicissima per lei, e penso sia legittima la cosa..avvolte ci serve tempo per processare qualcosa, soprattutto nel caso in cui ci siamo sempre visti come una coppia monogama , pero’ a sto punto credo che la cosa migliore sia viverla in modo piu aperto con lei? probabile.. ma piano piano ragazzi, non posso buttargli in faccia tutto cosi’ in fretta.

    la cosa del farlo a tre e tutto il resto, non so nemmeno se gliene dovrei parlare ora, ho paura di correre troppo nei suoi confronti.. 

     

    punto 3) e’ anche vero che probabilmente vedere questa sua “accettazione” come una concessione nei miei confronti e basta, è sbagliato.. come è vero che sono piuttosto sensibile ai commenti negativi verso la situazione,  e rispondendo al commento di almadel, i fattori che non vanno bene sono entrambi, ovvero sia che lei non dimostra chissa’ quale curiosità, forse perche ha paura di parlarne, e io che ho sempre pensato fosse meglio tenere certe cose private, quindi dividendo la mia vita con lei da questa che ho appena iniziato ad esplorare..io onestamente vorrei tanto arrivare al traguardo di poterne parlare tranquillamente, e vivercela anche insieme questa cosa, ma mi rendo conto che non lo si puo’ fare da un momento all’altro..

     

    ho voglia di parlargliene... e soprattutto vorrei farlo di persona ma questa situazione del cavolo non me lo permette (covid) 😤 

     

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Renton
    15 minutes ago, Michael988 said:

    pero’ a sto punto credo che la cosa migliore sia viverla in modo piu aperto con lei? probabile.. ma piano piano ragazzi, non posso buttargli in faccia tutto cosi’ in fretta.

    la cosa del farlo a tre e tutto il resto, non so nemmeno se gliene dovrei parlare ora, ho paura di correre troppo nei suoi confronti.. 

    Secondo me non è che devi andare lì e dirle "Amore vuoi farlo a tre?" così dal niente.

    Secondo me tu devi semplicemente iniziare a essere più aperto con lei

    Ma non in stile "confessionale in Chiesa"

    Intendo dire come forma di gioco di coppia

    Non so bene come siate, ma generalmente parlare fra voi ad esempio delle vostre fantasie?

    Vi dite le porcate o siete solo "cuore amore e bacini?"

    Io intendo questo con essere più aperto con lei, intendo dire che dovresti provare a coinvolgere lei in questa tua sfera in modo giocoso

    Insomma, anche se tu agli incontri ci vai da solo, lei potrebbe comunque essere coinvolta sotto forma di "testimone da lontano" a cui tu racconti quello che hai provato per condividere questa parte della tua sfera erotica

    Se lei si sente coinvolta da te diventa un gioco di coppia più che una tua sfera distaccata e semi-taciuta per imbarazzo, poi a quel punto è facile che la curiosità di partecipare venga anche da parte sua, insomma diventerebbe naturale

    Edited by Renton

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Michael988
  • Topic Author
  • 28 minutes ago, davydenkovic90 said:

    In quel 40% di porno etero quante volte ti soffermi sugli attori e quante sulle attrici? La scusa del "una ragazza già ce l'ho, quindi per forza vado a cercare maschi e prevalentemente porno gay" mi sembra che non regga molto. Sennò fai come quei famosi "etero" o "bisex" di cui parlavo nell'altro mio post che nel profilo scrivevano "sono passivo, se volevo essere attivo andavo con una donna" 

    Ti dico che, per me, per come ce l'hai raccontata - e ti faccio i  complimenti anch'io per l'onestà intellettuale, cosa rara da trovare - a me sembri più gay che altro, e tutto sta semplicemente nel rendertene conto e, magari, nel cambiare un po' rotta sia tu che la tua ragazza, per il vostro bene. (Che forse è anche quello che aveva intuito il ragazzo con cui volevi fare sesso... sarebbe abbastanza pesante sia per te che per lei avere una vita di coppia ufficiale che funziona solo come facciata, e poi in privato tu senti continuamente il bisogno di andare con maschi)

    Neanche a me da adolescente sarebbe dispiaciuto avere una relazione con una ragazza, anche solo ed esclusivamente per i vantaggi che mi poteva dare sul piano sociale (vieni, solitamente, accettato sia da familiari che da amici, talvolta ti si apre un mondo di occasioni di socialità che prima non avevi) e poi per eventuali obiettivi futuri di fare esperienze che a quell'età e in assenza di metri di paragone sembrano abbastanza improbabili con un ragazzo.

    Un'altra cosa: va bene sperimentare il sesso (anch'io cominciai così, ed è la cosa più impellente) ma, a parte questo forum, non hai mai provato a frequentare un ragazzo gay fuori dal letto, cioè, uscendoci o parlandoci  di te e ascoltando quello che ha da dirti lui di sé, o di argomenti comuni, senza per forza scaricargli subito il macigno della relazione con la tua ragazza per finire a parlare, magari, solo di quello?

    Non so, magari potresti, pian piano, normalizzare l'idea di una relazione omo e lasciar perdere questa scissione tra "corpo" (il sesso che fai e desideri con i ragazzi) e "anima" (la sintonia con la ragazza, i bei progetti futuri) che potrebbe essere (e a me suona come) un tuo modo embrionale di vivere l'omosessualità.

    Per come la descrivi, e anche per come si pone lei, la tua ragazza sembra più una sorta di amica del cuore. Un'altra credo che ti avrebbe mandato a quel paese a tempo zero, o comunque ti avrebbe lasciato, mentre lei  mantiene uno status quo evidentemente per comodità e per le stesse prospettive future  che vuoi salvaguardare tu  (che vuol dire anche non dover mettersi più in gioco, ributtarsi sul mercato e trovare un altro ragazzo col quale coltivare determinati progetti di vita, tra le altre cose)

    Potrei sbagliare, ma l'intuito mi suggerisce questo. Poi starà a te fare altre esperienze e, come hai detto, valutare alla luce di queste cosa è bene per voi.

    Buona fortuna in ogni caso

    Io questo bisogno di andare con ragazzi lo sento, si, ma non è una cosa incontrollabile (nel senso che non è una cosa che farei ogni weekend) , anzi.. ho voluto rendere la coppia aperta perché comunque SAPEVO che avrei voluto rifarlo, e ora che sono all’inizio ho un mondo davanti da esplorare, e’ normale che sia piu curioso di qualcuno che fa questa vita da tanto. 
    per quanto riguarda i porno , se guardo porno etero mi concentro più sulle attrici, perché appunto se cerco porno etero e’ perche ho voglia di quello, non è semplice sentirsi dire che lei sia vista più come una migliore amica, perché l’amore c’è ed è tanto, non la vedo come una migliore amica personalmente , pero’ non posso che concordare sul fatto che saranno anche le esperienze a darmi delle risposte e a proiettare il nostro futuro.. ti ringrazio comunque per esserti preso del tempo per aiutarmi, lo apprezzo tantissimo... davvero. 
     

     

    Edited by Michael988

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    59 minutes ago, Michael988 said:

    Io con lei voglio davvero un futuro, ci tengo, perché c’è un legame e una sintonia talmente forte che non so se sarebbe possibile spezzarlo.

    uhm..

    attento però a non vedere in lei soltanto la tua ancora di salvezza a cui aggrapparti per non farti sommergere dalle paure che possono venirti fuori adesso che stai cominciando ad esplorare il tuo lato gayo

    Edited by freedog

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Michael988
  • Topic Author
  • 18 minutes ago, Renton said:

    Secondo me non è che devi andare lì e dirle "Amore vuoi farlo a tre?" così dal niente.

    Secondo me tu devi semplicemente iniziare a essere più aperto con lei

    Ma non in stile "confessionale in Chiesa"

    Intendo dire come forma di gioco di coppia

    Non so bene come siate, ma generalmente parlare fra voi ad esempio delle vostre fantasie?

    Vi dite le porcate o siete solo "cuore amore e bacini?"

    Io intendo questo con essere più aperto con lei, intendo dire che dovresti provare a coinvolgere lei in questa tua sfera in modo giocoso

    Insomma, anche se tu agli incontri ci vai da solo, lei potrebbe comunque essere coinvolta sotto forma di "testimone da lontano" a cui tu racconti quello che hai provato per condividere questa parte della tua sfera erotica

    Se lei si sente coinvolta da te diventa un gioco di coppia più che una tua sfera distaccata e semi-taciuta per imbarazzo, poi a quel punto è facile che la curiosità di partecipare venga anche da parte sua, insomma diventerebbe naturale

    Capisco perfettamente, lavorero’ su questa cosa e vedremo come va.. tempo al tempo, grazie mille per le parole.. mi hanno aiutato a capire di più verso che direzione andare (: 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90
    4 hours ago, Michael988 said:

    Io questo bisogno di andare con ragazzi lo sento, si, ma non è una cosa incontrollabile (nel senso che non è una cosa che farei ogni weekend) , anzi.. ho voluto rendere la coppia aperta perché comunque SAPEVO che avrei voluto rifarlo, e ora che sono all’inizio ho un mondo davanti da esplorare, e’ normale che sia piu curioso di qualcuno che fa questa vita da tanto. 

    Fallacia logica a go go, ma non mi ripeto perché l'ho già scritto prima.

    Comunque mi auguro che anche lei inizi a scopare con altri ragazzi. Se la coppia dev'essere aperta è bene che lo sia da ambo le parti e non solo dalla tua. 

    E soprattutto che prima o poi lei ritrovi un pizzico d'amor proprio e  ti lasci al tuo destino, perché una vita da santa martire che deve non solo accettare passivamente ma anche includere nelle sue fantasie la frociaggine repressa del marito, non la auguro proprio a nessuna.

    4 hours ago, Renton said:

    Insomma, anche se tu agli incontri ci vai da solo, lei potrebbe comunque essere coinvolta sotto forma di "testimone da lontano" a cui tu racconti quello che hai provato per condividere questa parte della tua sfera erotica

    Se lei si sente coinvolta da te diventa un gioco di coppia più che una tua sfera distaccata e semi-taciuta per imbarazzo, poi a quel punto è facile che la curiosità di partecipare venga anche da parte sua, insomma diventerebbe naturale

    Si, certo, e poi  arrivo io e canto la Norma al posto della Callas nel '58.

    Ma ti rendi conto dell'assurdità che hai scritto?

    Il racconto è parziale, 'sta povera crista è fidanzata da quando aveva 15 anni con un semi represso che viene qui a piagnucolare di quanto da una parte gli piaccia organizzare orgette con altri maschi e dall'altra parte sia così tanto innamorato, trepidante di attesa del futuro insieme alla sua amata. (ancora non si capisce su cosa si basi quest'ultima attesa: prospettive economiche? lavorative? sociali? organizzative? familiari? figli? casa?)

    Io non gradirei se il mio ragazzo si intrattenesse sistematicamente solo con donne e cercasse di coinvolgermi. Se mi dicesse di punto in bianco che vuole provare esclusivamente il sesso etero, perché quello gay l'ha già provato con me, penso che capirei al volo, gli farei un favore e lo mollerei seduta stante, con l'augurio di trovarsi una fidanzata. 

    Queste qui non sono scappatelle, né coppia aperta. Mi sembra più una sessualità repressa che sta venendo fuori e presto sarà incompatibile con la relazione etero di facciata che diverrà ben presto grottesca, e quindi forse meglio interromperla e rimboccarsi le maniche, credo.

    Edited by davydenkovic90

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Renton

    Scusa ma la bicancellazione la lascio fare a te che sei gay e che ti riesce meglio, io da bisex non sono intetessato a 'ste robe

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Michael988
  • Topic Author
  • Rispondo a davydenkovic90 ;

     

    Ho appena parlato con la mia ragazza di tutto cio’ che è stato scritto qui e siamo arrivati a conclusioni migliori, sono più felice e piu’ sereno. Il fatto che io venga qui a scrivere come mi sento o una cosa che mi crea problemi non significa che conosci NOI, i dettagli tra di noi e cosa abbiamo passato fin’ora, quindi sappi che , non so qual’e la tua intenzione, ma la tua opinione non mi tocca assolutamente. 
    Vedimi pure come un represso, o quello che vuoi... io posso anche vederti come un alieno, ma come ben già sai, non ha importanza finché sai di non esserlo. (;

    Edited by Michael988

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


    • Who Viewed the Topic

      10 members have viewed this topic:
      Cip7  Krad77  Fallofseraphs  Imsosorry  Liam  LuxAeterna  Steste  Teoblogger  Kamir  TheCall 
    ×
    ×
    • Create New...