Jump to content
marcusss

Se un ragazzo vi confessa di avere hiv?

Recommended Posts

marcusss

Ciao mi chiedevo se frequentereste mai un ragazzo con l’hiv che è in terapia e che quindi non può assolutamente contagiare anche con sesso non protetto ( nel caso decideste insieme di farlo non protetto)

Credo che ormai tutti i gay che frequentano forum gruppi ecc a tematica gay siano edotti che chi ha hiv ed è in terapia , è scientificamente provato ormai da tempo ed in modo ufficiale che non possa infettare. Spesso però la paura prende il sopravvento a prescindere per questo sono curioso 

Siate sinceri 😄

Volevo precisare che la domanda non è: fareste sesso non protetto con hiv+ in terapia, ma solo se frequentereste mai una persona con hiv in terapia ( facendolo quindi protetto o non protetto a seconda della scelta di ognuno) 

Share this post


Link to post
Share on other sites
marco7

Io l'ho sposato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
SabrinaS
3 hours ago, marcusss said:

frequentereste mai una persona con hiv in terapia ( facendolo quindi protetto o non protetto a seconda della scelta di ognuno) 

no

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel

Non è mai successo (perché lui all'ultimo momento non ha voluto)

ma visto che la proposta l'avevo fatta io, credo che la mia risposta

non possa che essere "sì".

Share this post


Link to post
Share on other sites
marce84
Posted (edited)

Io sono uscito non moltissime settimane fa con un ragazzo affetto da AIDS ed avervi rapporti sessuali sarebbe stato rischioso. Ma il problema non si è posto: era uno dei tanti che ha battuto la ritirata non trovandomi evidentemente alla sua altezza nè come compagno stabile nè come partner sessuale nè come amico. 😅

Edited by marce84

Share this post


Link to post
Share on other sites
AndrejMolov89

Io non ho problemi, sinceramente e mi é capitato. Si usa il condom, e si evitano pratiche a rischio. Il punto fondamentale é che molti con la scusa della Tasp ti dicono che li discrimini se vuoi farlo col preservativo ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
SabrinaS

che poi a farlo senza preservativo non prendi l'hiv ma ti prendi qualcos'altro mica il truvada ti protegge da tutte le mst ed è un po' un discorso del piffero. 

in tutti i sensi

Share this post


Link to post
Share on other sites
marco7
Posted (edited)
1 hour ago, marce84 said:

Io sono uscito non moltissime settimane fa con un ragazzo affetto da AIDS ... 😅

come mai non viene curato e ha AIDS al posto di essere solo sieropositivo sotto terapia antivirale ?

Edited by marco7

Share this post


Link to post
Share on other sites
marce84
27 minutes ago, marco7 said:

come mai non viene curato e ha AIDS al posto di essere solo sieropositivo sotto terapia antivirale ?

Lo aveva scoperto a maggio ed era da poco in terapia antiretrovirale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
nayoz
13 hours ago, marce84 said:

Io sono uscito non moltissime settimane fa con un ragazzo affetto da AIDS ed avervi rapporti sessuali sarebbe stato rischioso. Ma il problema non si è posto: era uno dei tanti che ha battuto la ritirata non trovandomi evidentemente alla sua altezza nè come compagno stabile nè come partner sessuale nè come amico. 😅

lo dici come se non fosse la norma per tutti... l'unica differenza è che se a te succede, mica ti contatta signorini per scriverci un pezzo su chi o su novella 3000

Share this post


Link to post
Share on other sites
marce84
36 minutes ago, nayoz said:

lo dici come se non fosse la norma per tutti... l'unica differenza è che se a te succede, mica ti contatta signorini per scriverci un pezzo su chi o su novella 3000

Questa è una tua interpretazione. Non penso che accada solo a me, tutt'al più posso pensare di essere tra i pochi che lo ammettono. ;) E comunque essere snobbato da lui mi ha fatto sorridere ancor di più di quando vengo snobbato da altri. 😅

Share this post


Link to post
Share on other sites
marcusss
  • Topic Author
  • Posted (edited)
    1 hour ago, marce84 said:

    Questa è una tua interpretazione. Non penso che accada solo a me, tutt'al più posso pensare di essere tra i pochi che lo ammettono. ;) E comunque essere snobbato da lui mi ha fatto sorridere ancor di più di quando vengo snobbato da altri. 😅

    Scusami però che frase stupida .... Che presuppone che chi ha hiv ( e che se si cura fa e farà una vita normalissima ma davvero normalissima te lo garantisco) debba dover “ accettare “ qualcuno di cui non è realmente interessato solo perché ha una patologia , nel 2020 gestibilissima.

    Il discorso non cambia per nulla se stava in AIDS e non era semplicemente sieropositivo.

    lo scrivo perché non è la prima volta che leggo una osservazione di questo tipo, ma ti assicuro che un sieropositivo conscio del fatto che oggi non è più la patologia degli anni 80, non si accontenta di qualcuno che non gli interessa davvero solo perché ha questa cosa.

    ( Con il termine accontentare non voglio di certo offendere te, penso che hai capito cosa intendo )

     

     

    Edited by marcusss

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marce84
    28 minutes ago, marcusss said:

    Scusami però che frase stupida .... Che presuppone che chi ha hiv ( e che se si cura fa e farà una vita normalissima ma davvero normalissima te lo garantisco) debba dover “ accettare “ qualcuno di cui non è realmente interessato solo perché ha una patologia , nel 2020 gestibilissima.

    Il discorso non cambia per nulla se stava in AIDS e non era semplicemente sieropositivo.

    lo scrivo perché non è la prima volta che leggo una osservazione di questo tipo, ma ti assicuro che un sieropositivo conscio del fatto che oggi non è più la patologia degli anni 80, non si accontenta di qualcuno che non gli interessa davvero solo perché ha questa cosa.

    ( Con il termine accontentare non voglio di certo offendere te, penso che hai capito cosa intendo )

    So bene che chi è HIV positivo conduce una vita più o meno normale, così come sapevo che qualcuno avrebbe commentato quanto da me scritto. E' un dato di fatto che esserlo rappresenti un ostacolo a instaurare relazioni, ancor di più se la situazione non è sotto controllo. E mi ha fatto sorridere, torno a ripeterlo e sarebbe ipocrita negarlo, che dopo un singolo incontro, sia stato lui a mettere la croce sia su una relazione stabile, sia qualcosa di più fisico, sia su una amicizia. 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    metalheart
    57 minutes ago, marce84 said:

    So bene che chi è HIV positivo conduce una vita più o meno normale, così come sapevo che qualcuno avrebbe commentato quanto da me scritto. E' un dato di fatto che esserlo rappresenti un ostacolo a instaurare relazioni, ancor di più se la situazione non è sotto controllo. E mi ha fatto sorridere, torno a ripeterlo e sarebbe ipocrita negarlo, che dopo un singolo incontro, sia stato lui a mettere la croce sia su una relazione stabile, sia qualcosa di più fisico, sia su una amicizia. 

    Credo che dietro a questo sorriso non ci sia molto a che vedere con la condizione della sieropositività (immagino avresti la stessa reazione anche nel caso di una disabilità, di una forte o bruttezza, eccetera) del partner in sé, ma nel modo in cui tu affronti i rifiuti.

    Provo e riesco ad azzeccare: dopo una lunga stringa di rifiuti, arriva questo ragazzo sieropositivo. La cosa, come hai già specificato, per te è un ostacolo: ci mancherebbe. Però hai già avuto tanti rifiuti, e al netto della sua sieropositività, questo tipo non è poi tanto male. Fai i tuoi calcoli e alla fine ci stai, perché sai di andare sul sicuro: uno sieropositivo non può permettersi di rifiutarti. Certo, avrai i tuoi difetti, ma per fortuna non sei sieropositivo: nella scala gerarchica di Grindr, è chiaro che uno sieropositivo non possa che occupare gli ultimi gradini, quelli più sudici. Magari pensi anche di essere un po' un "buon samaritano", perché riesci ad andare oltre il suo status, ed è così bello sentirsi giusti e buoni. Potresti addirittura, se la cosa andasse avanti, confessare fiero il suo status sierologico a qualche amico stretto. Sì, lo so, è un sacrificio, ma prendiamo precauzioni, non preoccupatevi, sono avanti. Non solo moralmente, ti senti anche superiore in intelligenza agli altri che l'hanno sicuramente rifiutato: hai trovato l'affare della tua vita, perché basta semplicemente mandare giù la sieropositività di questo qui, per tenerselo stretto, tanto dove vuoi che vada? Ah, se solo gli altri lo sapessero, che per trovarsi uno carino basta superare questo scoglio, un paio di sue pillole al giorno, un po' di stigma, e soprattutto la paura che ti infetti... ma sei medico, sai che con le giuste precauzioni non succede. Insomma, puoi essere il peggio di te stesso: manco così lui potrebbe rinfacciarti mai nulla. Pensi già alla pacchia di non dover pensare a regali di anniversario! 

    Poi succede qualcosa: come qualsiasi altro prima di lui, decide di non starci. Penso che dopo un attimo di spaesamento, ancora prima del sorriso, quello arriverà dopo, realizzi il fatto: anche il fottuto sieropositivo ha tagliato la corda. Con una nonchalance impressionante, come se fosse uno degli altri. Vorresti buttarci, in modo imbarazzato, come nelle riunioni dove nessuno ha il coraggio ma qualcuno deve dirglielo al capo, un ...Pronto? Lo sai che hai l'HIV?, ma hai già capito benissimo. Ed entri in uno stato che è indescrivibile, un misto di rabbia, angoscia... cioè, davvero mi sono fatto rifiutare anche da uno sieropositivo?. E poi ti accorgi di quello che hai appena pensato: lui è sieropositivo. S i e r o p o s i t i v o. E' quello che sta dietro al sorriso. Sei rassegnato, ma anche un po' divertito, sorridi e ti lasci andare a un pensiero un po' cattivello, del tipo "almeno IO non ho l'HIV...". Se sei molto arrabbiato dentro la tua testa farfugli anche qualcosa sul karma.

    Per accelerare l'arrivo della prossima fase, quella post-sorriso, vengo in aiuto io. Questo tipo qui probabilmente conduce una vita normalissima, lo rifiutano in meno persone di quanto tu creda, e nonostante la sofferenza e il lungo percorso di accettazione che ha dovuto attraversare, sembra se la cavi!

    Puoi rileggerti questo testo dopo ogni rifiuto e sostituire "sieropositivo" con "ciccione", "disabile", "cesso mostruoso", insomma chiunque altro tu percepisca si trovi sotto di te, ogni volta che ne hai bisogno. Lo so che è un po' brutale quello che ho scritto, ma non può che essere di aiuto a farti riflettere. Non ringraziarmi!

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marcusss
  • Topic Author
  • Posted (edited)
    1 hour ago, marce84 said:

    So bene che chi è HIV positivo conduce una vita più o meno normale, così come sapevo che qualcuno avrebbe commentato quanto da me scritto. E' un dato di fatto che esserlo rappresenti un ostacolo a instaurare relazioni, ancor di più se la situazione non è sotto controllo. E mi ha fatto sorridere, torno a ripeterlo e sarebbe ipocrita negarlo, che dopo un singolo incontro, sia stato lui a mettere la croce sia su una relazione stabile, sia qualcosa di più fisico, sia su una amicizia. 

    Appunto L unica differenza che può giustificare quel tuo “ più o meno “ è solo l’aspetto sociale e il dover nascondere questa cosa perché per il resto la vita è davvero normale.

    Non dovrebbe farti sorridere , perché potrebbe succederti anche in futuro nuovamente  , in quanto è difficile che al giorno d oggi un positivo si senta “ inferiore” per così dire ad un negativo , che debba accettare qualcosa che in realtà non vuole, questo lo pensa al massimo i primi mesi dalla scoperta nello stato di shock iniziale 

    Conosco un paio d ragazzi positivi , stupendi e bellissimi di aspetto estetico , e non li ho mai visti “ doversi adeguare” ai ragazzi per l’HIV. Uno di questi due , ha fatto un coming out su fb di recente tra L altro .... Fidanzato con un manzo che gli invidio da morire. Questo non per dire che tu sia brutto o poco interessante caratterialmente eh( non ti conosco figurati !) ma solo per ribadire il concetto scritto sopra che il fatto che ti faccia sorridere deriva da una tua premessa assolutamente errata credimi 

    Potresti stupirti di quanto è forte l’autostima di una persona sieropositiva oggi, il sentirsi inferiore o valere di meno insomma , è una cosa che sta solo in testa  o di qualcuno che lo ha scoperto da pochi mesi  ( e perdonami , d’altronde lo hai visto tu stesso da quanto racconti) 

    Edited by marcusss

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Almadel
    7 minutes ago, metalheart said:

    Lo so che è un po' brutale quello che ho scritto, ma non può che essere di aiuto a farti riflettere.

    Mi hai risparmiato lo sforzo e anche di fare la mia ennesima figura da stronzo.

    Quindi ti ringrazio per aver scritto quello che suppongo abbiamo pensato tutti.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marco7
    Posted (edited)

    Racconto qualcosa di me. Come ho gia' scritto altre volte io sono malato cronico e ho un'invalidita' per malattia anche se per strada la gente non s'accorge delle due cose.

    ero single da sempre e improvvisamente e' capitato un tipo sieropositivo nella mia vita con cui vivo tutt'ora. Al momento che l'ho conosciuto dal vivo non sapevo che lui fosse sieropositivo, metre io gli avevo gia' detto in chat in precedenza che sono malato cronico.

    a un dato punto vado dal medico, come ci vado altre volte e mi chiede come sto, se ci sono novita',...

    io gli dico che ora sono fidanzato. Lui mi chiede se anche il mio fidanzato e' malato.

    io ci resto di sasso a questa sua domanda, non me l'aspettavo proprio.

    solo dopo capisco che il mio medico con la sua esperienza decennale con vari malati cronici sa che alla fine i malati nessuno se li prende e per questo alla fine se si fidanzano si fidanzano tra loro.

     

    devo dire che una piccola soddisfazione di quelle del tipo di quella di @marce84 mime' capitata:

    prima di conoscere il mio attuale amico avevo una specie di scopamico, non era un vero scopamico ma solo uno con cui ogni tanto facevo sesso. Gli avevo detto che sono malato e non sembrava un problema, io avrei avuto con lui volentieri anche qualcosa di piu' di una trombata ogni sei mesi. Gli chiesi se per lui era un impedimento il fatto che sono malato e lui nego' che questo influisse sul suo 'rifiuto' per qualcosa in piu'.

    poi conobbi mio marito e dopo tanti anni, forse una decina, a un dato punto lui si fa avanti una volta in chat e mi dice che dopo aver trombato a destra e a manca per anni ora si ritrova solo e mimfa capire che ora mi vorrebbe volentieri per una relazione. Io declino l'invito ma la proposta mi ha dato soddisfazione.

    Edited by marco7

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marcusss
  • Topic Author
  • 2 minutes ago, marco7 said:

     

    solo dopo capisco che il mio medico con la sua esperienza decennale con vari malati cronici sa che alla fine i malati nessuno se li prende e per questo alla fine se si fidanzano si fidanzano tra loro.

    Penso che il tuo medico sia davvero di un’altra epoca se pensa davvero questo perché nella mia esperienza io ho visto tutt’altro.

    malato cronico può significare tutto e niente , con tutto il rispetto , invece , per le disabilità fisiche che , ipocrisia a parte, possono davvero rappresentare un serio problema nella coppia, ma l’hiv al giorno d’oggi è tutt ‘altra storia 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    metalheart
    19 minutes ago, Almadel said:

    Mi hai risparmiato lo sforzo e anche di fare la mia ennesima figura da stronzo.

    Quindi ti ringrazio per aver scritto quello che suppongo abbiamo pensato tutti.

    È che il mio ragazzo ha una malattia che in futuro potrebbe incidere sul suo aspetto fisico, ha delle insicurezze al riguardo (grazie a dio poche perché non ne ha motivo), e mi ripugna l’idea di un marce84 che passa per caso e vedendolo sorride

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marcusss
  • Topic Author
  • 24 minutes ago, marcusss said:

     

    Potresti stupirti di quanto è forte l’autostima di una persona sieropositiva oggi, il sentirsi inferiore o valere di meno insomma , è una cosa che sta solo in testa  o di qualcuno che lo ha scoperto da pochi mesi  ( e perdonami , d’altronde lo hai visto tu stesso da quanto racconti) 

    EDIT: * solo in testa tua *

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marco7
    Posted (edited)
    8 minutes ago, marcusss said:

    Penso che il tuo medico sia davvero di un’altra epoca se pensa davvero questo perché nella mia esperienza io ho visto tutt’altro

    15 anni fa il mio medico aveva 55 anni. A quel tempo lui esercitava a zurigo (ora si e' trasferito in un'altra localita') e a zurigo aveva molti, veramente molti pazienti sieropositivi in cura da lui, ora ne ha pochi o nessuno nella nuova localita' dove esercita.

    tu sei medico e hai esperienza come medico o hai solo esperienze di gente che conosci con problemi di salute ?

    Edited by marco7

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marcusss
  • Topic Author
  • 8 minutes ago, marco7 said:

    15 anni fa il mio medico aveva 55 anni. A quel tempo lui esercitava a zurigo (ora si e' trasferito in un'altra localita') e a zurigo aveva molti, veramente molti pazienti sieropositivi in cura da lui, ora ne ha pochi o nessuno nella nuova localita' dove esercita.

    tu sei medico e hai esperienza come medico o hai solo esperienze di gente che conosci con problemi di salute ?

    15 anni fa già era tutt’altra cosa l’HIV...

    Non serve avere esperienze da medico per sapere che i sieropositivi non si fidanzano assolutamente soltanto tra loro 🙂

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    SabrinaS
    18 minutes ago, metalheart said:

     il mio ragazzo 

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    AndrejMolov89
    10 minutes ago, metalheart said:

    È che il mio ragazzo ha una malattia che in futuro potrebbe incidere sul suo aspetto fisico, ha delle insicurezze al riguardo (grazie a dio poche perché non ne ha motivo), e mi ripugna l’idea di un marce84 che passa per caso e vedendolo sorride

    Il mio (ex?) Ha la dermatite atopica. Quindi capisco. D'altro canto si è umani. Non dico che marce84 sia giustificabile, ma si diventa cattivi per protteggersi alle volte. Il compito di ciascuno è accettare di avere pensieri di merda. Da canto mio, non voglio sentirmi migliore frequentando persone con problemi o altre amenità. Quando sono ingrassato per una depressione da cavallo, mi sarei aspettato più comprensione dal mio ex?, visto e considerato che non gli ho fatto mai pesare la sua malattia. Ma anche questo era un pensiero di merda, alla fine è stata una mia scelta e non è necessario che lui contracambiasse. 

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marce84

     

    7 minutes ago, marcusss said:

    Non serve avere esperienze da medico per sapere che i sieropositivi non si fidanzano assolutamente soltanto tra loro 🙂

    E allora perchè lo hai chiesto? :D 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marcusss
  • Topic Author
  • Posted (edited)
    4 minutes ago, marce84 said:

     

    E allora perchè lo hai chiesto? :D 

    Perché  lo stigma è ancora sicuramente presente e mi incuriosiva fare un sondaggio di questo tipo.

    Non ho detto che l’HIV non sia un ostacolo sociale , L ho scritto sopra in risposta al tuo messaggio.
    Ho detto che non é assolutamente vero che i positivi  si fidanzano solo tra loro , che è una cosa diversa 

    Edited by marcusss

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marce84
    51 minutes ago, metalheart said:

    Non ringraziarmi!

    Non ti ringrazio più che altro perchè l'intervento era molto lungo e ho dovuto sottrarre tempo ad altro. E invece, sorrido. Ho sorriso perfino leggendo il tuo intervento, nonostante non avesse la simpatica verve che gronda dagli interventi di Almadel. :D 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann
    16 minutes ago, metalheart said:

    mi ripugna l’idea di un marce84 che passa per caso e vedendolo sorride

    Vabbè - tu hai ragione al 100% - però ora non è detto neanche che @Marce84 debba sorridere a casaccio in questo modo e per sempre

    Cioè magari lo fa anche e di certo non possiamo escluderlo ma forse come avevi scritto tu in precedenza ha solo un problema di accettazione dei rifiuti, che potrebbe superare nel momento in cui troverà un fidanzato  o in qualche modo supererà certe difficoltà.

     

     

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marce84
    Posted (edited)

    Sì, abbiate pietà di me: non ho nè un fidanzato nè uno psicologo. :asd: Non sono stronzo come mi percepite, sono solo triste, solo, disperato ed incattivito dalla vita. :D Merito comprensione!!

    Edited by marce84

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


    • Who Viewed the Topic

      3 members have viewed this topic:
      davydenkovic90  BruisePristine  Cold 
    ×
    ×
    • Create New...