Jump to content
MrNatasha

Non sopporto gli etero sono eterofobo?

Recommended Posts

MrNatasha

Salve a tutti sono nuovo nel forum ma ho questo dilemma che ormai diventa sempre più fastidioso, non riesco a sopportare la totalità degli etero, intesti come maschi etero ovviamente con le ragazze non ho questo tipo di problema, è una cosa più forte di me tutti gli etero che ho conosciuto si sono rivelate persone cattive, offensive, omofobe, maleducate o nella migliore delle ipotesi per quanto civili non gradevoli

Per tutto il periodo delle scuole, in un paesello di provincia, non ho avuto quasi nessun amico maschio, ho subito bullismo sia fisico che verbale dove tutta la classe di etero mi derideva tra i motivi pure quello di essere gay (senza prove all'epoca non lo so sapevo nemmenio di me stesso figuriamoci), ho passato praticamente i miei primi 18/19anni convinto che quello sbagliato fossi io, che le cose che piacevano a me non andavano bene, che ero strano perchè non mi comportavo e pensavo come loro quando alla fine erano loro dei noiosi etero, anche con le amiche non avevo mai un vero rapporto, essendo maschio non ero comunque parte del loro "gruppo", non mi sentivo completamente accettato

Quella che pensavo la mia migliore amica etero quando le dissi di essere gay ha fatto le peggiori uscite omofobe, bigotte e provinciali, dal "magari guarisci" a "I tuoi ti cacceranno di casa", "ma frequentare una ragazza no?", il mio ex migliore amico etero invece appena glielo dissi se ne è uscito con "non lo avrei mai detto" (certo, e la terra è piatta, come se poi sembrare gay sia un'offesa) per di più aggiungendo di non invitarlo mai a un gaypride (non ho mai approfondito la questione sulla sua idea distorda di gaypride)  e di non parlare di cose gay, altre persone amiche invece frequentavano tipi dichiaratamente omofobi come se fosse una cosa normale o "vabbe tanto non mi riguarda" o per dire altri che pensavo amici ai tempi delle scuole ora scopro seguono la meloni, zaia o salvini sui social

E andando all'università le cose non sono cambiate, sembra che gli etero debbano per forza essere fatti con lo stampino, che debbano per forza fare gli stupidi con le ragazze, che debbano per forza apprezzare determinate cose (fatalità sempre quelle che a me non piacciono e tendenzialmente misogine o fatte per piacere all'etero medio) e disprezzare determinate altre cose (fatalità sempre quelle che a me piacciono e tendenzialmente progressiste e lgbtfriendly), che debbano per forza essere poco carini, disponibili, gentili e cordiali con altri maschi come se fossero tutti competitor per la figa (ma chi se ne frega), devono per forza essere rozzi e poco curati, devono per forza essere volgari, devono per forza ruttare, devono per forza fare branco, devono per forza ascoltare rap/trap, devono per forza usare slang come "bro" "fra" "zio" per chiamarsi (cosa che odio) ecc ecc

Anche quelli che dicono di non avere problemi con i gay fingendosi aperti di mente trovo che non sia vero, una volta all'università ho fatto un commento su un film che ero andato a vedere dicendo che trovavo irritante la tipa accanto a me che ogni 3x2 chiedeva spiegazioni al ragazzo perchè non aveva visto i precedenti collegati e tutti a fare branco e darmi contro dicendo che ero misogino, che i gay sono tutti misogni, che dovevo invece apprezzare il gesto della ragazza di amore di andare a vedere un film che non le interessava e che una tipa così era solo da lodare e magari trovarsela, che dovevo vergognarmi ecc ecc (che poi in realtà avrei mosso la stessa critica che si fosse trattata di una coppia gay, lesbo o a ruoli invertiti, odio semplicemente chi parla al cinema), poi però se un maschio etero fa tra maschi etero commenti anche misogini su una ragazza tutti a ridere alla battuta o lasciar correre, e questo conferma che non mi sono mai sentito veramente accettato e parte di un gruppo di maschi, gli etero sosterrano e difenderanno sempre al primo posto la loro categoria, alla faccia dell'essere gayfriendly, non mi piacciono nemmeno i loro favoritismi verso le ragazze, siccome una è una ragazza carina può dire e fare quello che vuole (o non dire o non fare nulla) e ricevere le migliori attenzioni, mentre io che al massimo volevo solo essere amico (non ho mai avuto cotte per etero) vengo trattato male o ignorato senza particolari motivi

Poi non capisco i gay che sono contro l'orgoglio gay e la comunità lgbt, è stato proprio frequentanto questo ambiente che finalmente ho conosciuto le mie prime amicizie, dove finalmente potevo essere me stesso non solo senza il rischio di essere deriso o offeso ma trovando anche persone che a me affini, che la pensavano come me, simpatiche, divertenti, con passioni in comune, dove potevo finalmente parlare di telefilm e film che conoscevano anche loro, di quale pop star era meglio,  di chi era più sexy tra tizio e caio famosi, consigli di moda, parlare politicamente di attivisto lgbt e cultura lgbt e tante cose così, per non parlare del fatto che sono un bel tipo e piaccio e questo porta i gay ad avere verso di me una cordialità, disponibilità ed educazione che i maschi etero maleducati non hanno mai avuto, per me il mio orientamento è una cosa importante e che mi definisce e chi dice il contrario trovo solo abbia problemi di accetazione e sia il classico gay che critica i gay perchè fanno i gay

Ora anche se trovo un etero che magari è cordiale non riesco a fidarmi, anche perchè salterà sempre fuori qualche lato omofobo volontariamente o no, magari salta fuori che vota un partito di destra o che ha esponenti che hanno fatto uscite contro i gay (in realtà TUTTI gli etero che ho conosciuto erano leghisti o di destra sarà che vivo in veneto ma non ne ho incontrato uno che sia uno di sinistra), o è cattolico o di qualsiasi religione i cui esponenti si sono espressi in qualche modo contro la comunità lgbt,  o usa "rotto in culo" come offesa/battuta che trova divertente solo lui e i suoi compari etero, o è contro l'omogenitorialità, o è contro i pride, o ignora completamente la tematica lgbt se non peggio non è tra i suoi interessi, insomma c'è sempre qualcosa alla fine

Con questo post non voglio dire che tutti gli etero sono omofobi, ma che non esistono etero veramente al 100% gayfriendly, e anche se lo fossero si dimostrano sempre persone con le quali non provo piacere passare del tempo assieme, fa di me un eterofobo? alla fine vorrei solo trovare persone a me affini e se devo proprio interagire con un etero o un gruppo di etero non dovermi subire i soliti clichè

Share this post


Link to post
Share on other sites
SabrinaS

io

 

anche se non ho letto tutto ma il titolo sono io

Share this post


Link to post
Share on other sites
AndreDgl
1 hour ago, MrNatasha said:

Con questo post non voglio dire che tutti gli etero sono omofobi

Di fatto è quello che hai scritto! 

Lamenti un pregiudizio rispondendo con un altro pregiudizio praticamente identico ma a ruoli invertiti.

Inizierei fossi in te ad affrontare i rapporti umani ragionando per individui e non per categorie!

L'orientamento sessuale è una parte fondamentale dell'identità personale, ma comunque solo una parte. Non è solo quello a renderti la persona che sei.

Share this post


Link to post
Share on other sites
MrNatasha
  • Topic Author
  • 1 hour ago, AndreDgl said:

    Di fatto è quello che hai scritto! 

    Lamenti un pregiudizio rispondendo con un altro pregiudizio praticamente identico ma a ruoli invertiti.

    Inizierei fossi in te ad affrontare i rapporti umani ragionando per individui e non per categorie!

    L'orientamento sessuale è una parte fondamentale dell'identità personale, ma comunque solo una parte. Non è solo quello a renderti la persona che sei.

    Non è vero

    Io ho detto che non tutti gli etero sono omofobi ma che nessuno è davvero gayfriendly al 100%

    Come ho detto, e non mi va di ripetermelo, in un modo nell'altro si comporteranno nei modi sgradevoli da etero che ho elencato e che non le trovo caratteristiche di una persona gradevole con la quale allietare il mio tempo e concedere la mia compagnia

    Non lamento nessun pregiudizio, lamento dei modi di fare, di essere e porsi ricorrenti non piacevoli su basi di esperienze fondate, mettiamo ne trovo uno super gayfriendly, non capirà comunque lo slang, i modi di dire e le citazioni gay, prima o poi mi annoierà con i suoi problemi di coppia dopo che sono stato costretto per quasi 20anni a subirmeli come se fossero l'unica realtà possibile e sentendomi io nel torto da una società eterocentrica, o metterà al primo posto la sua compagna e la sua famiglia piuttosto che la comunità lgbt, non sarà mai vero devoto alla causa, salvo trovarsi con figli gay o lesbiche, se gli parlerò di un maschio che mi piace sarà più soddisfacente parlare al muro per le risposte che dà (ho provato anche questo, ne ho date di possibilità e tentativi ai maschi etero)

    E non mi pare nemmeno tu abbia confutato o smentito tutte le cose che ho elencato sugli etero che non mi piacciono quindi non puoi dire non sia vero e che prima o poi si comporteranno così, e mi puoi confermare al 100% che troverò un etero che non avrà neanche una delle caratteristiche che ho elencato se ragiono per individui e non per categorie? Nel mio paesello di qualche migliaia di abitanti??? sei serio??? mi prendi in giro?????

    Quando troverò un etero che frequentarlo mi trasmetterà le stesse emozioni piacevoli che mi trasmettono i miei amici gay, con il quale avrò la stessa affinità e complicità e non mi ricorderà quelli che mi picchiavano, deridevano e facevano sentire a disagio allora sarò ben disposto a ricredermi fino ad allora continuo a reputarli persone tediose con le quali interagire

    Edited by MrNatasha

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Bloodstar
    14 minutes ago, MrNatasha said:

    Io ho detto che non tutti gli etero sono omofobi ma che nessuno è davvero gayfriendly al 100%

    In questo forum troverai molte discussioni in cui si afferma che sono i gay maschi a essere tutto salvo che 100% gayfriendly.

    Edited by Bloodstar

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    MrNatasha
  • Topic Author
  • 2 minutes ago, Bloodstar said:

    In questo forum troverai molte discussioni in cui si afferma che sono i gay maschi a essere tutto salvo che 100% gayfriendly.

    Non è inerente al mio post e non capisco perchè si continua a rispondere a una riga su interi discorsi

    Siete un forum dove si può discutere e ci si può sentire accolti e capiti in una comunità come quando frequento le assciazioni o vi fingete un forum gay??

    Edited by MrNatasha

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    AndreDgl

    Ho 32 anni vivo in provincia... Abito in una frazione di 800 anime di un paesello che ne conta poco più di 3500. Il 99% delle mie amicizie sono etero e non ho riscontrato da parte loro  nessuno dei componenti da te citati. 

    Le persone sgradevoli esistono a prescindere dal loro orientamento sessuale. 

    Ho incontrato anche io persone omofobe o non al 100% gay friendly ma semplicemente non ho voluto avere a che fare con loro o stringerci alcun legame. 

    Questo non vuol dire che tutti gli etero sono così. È una generalizzazione assoluta e che non ha alcun senso. Al pari di quando si definiscono tutti i gay sensibili. 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Almadel

    Probabilmente non hai veri amici etero

    e quindi hai la tendenza a generalizzare col resto.

    In ogni caso non ti preoccupare: la tua eterofobia non rovinerà la vita a nessuno.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    AndreDgl
    1 minute ago, MrNatasha said:

    Non è inerente al mio post e non capisco perchè si continua a rispondere a una riga su interi discorsi

    Siete un forum dove si può discutere e ci si può sentire accolti e capiti in una comunità come quando frequento le assciazioni o vi fingete un forum gay??

    Essere un gay forum vuol dire per forza darti ragione anche quando non si è d'accordo? 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Bloodstar

    Il non essere includenti non è una caratteristica ormai tipica dei gay, peraltro?

    Edited by Bloodstar

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    SabrinaS
    4 minutes ago, MrNatasha said:

    o vi fingete un forum gay??

    Questa decisamente 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    MrNatasha
  • Topic Author
  • 15 minutes ago, AndreDgl said:

    Ho 32 anni vivo in provincia... Abito in una frazione di 800 anime di un paesello che ne conta poco più di 3500. Il 99% delle mie amicizie sono etero e non ho riscontrato da parte loro  nessuno dei componenti da te citati. 

    Le persone sgradevoli esistono a prescindere dal loro orientamento sessuale. 

    Ho incontrato anche io persone omofobe o non al 100% gay friendly ma semplicemente non ho voluto avere a che fare con loro o stringerci alcun legame. 

    Questo non vuol dire che tutti gli etero sono così. È una generalizzazione assoluta e che non ha alcun senso. Al pari di quando si definiscono tutti i gay sensibili. 

    Certo adesso vuoi farmi passare che gli etero sono belle persone con le quali è piacevole avere a che fare, sarai uno di quei gay che per omologarsi non fa il gay

    Ma non ti vergogni, difendi la stessa categoria di persone che mi hanno picchiato e offeso per anni

    Mi fai schifo

    14 minutes ago, AndreDgl said:

    Essere un gay forum vuol dire per forza darti ragione anche quando non si è d'accordo? 

    Essere un gay forum significa essere SOLIDALI con le persone appartenenti alla tua stessa comunità, a te affini, quelle che sono la tua "famiglia"

    Non mi è ben chiaro il senso di tutto questo amore ed essere solidali per una categoria che ha causato solo sofferenza e malessere

    "chi se ne frega se alcuni etero sono omofobi l'importante ce ne siano che ce ne siano di simpatici con me"

    Ragioni da vero egoista

    Tra l'altro senza confutare le mie tesi, rispondimi se davvero trovo un etero senza le caratteristiche che ho elencato

    O visto che ci tieni tanto elencami le caratteristiche che hanno questi fantomatici etero brave persone, evidentemente solo io trovo quelli che per quanto progressisti non si comportano come gli amici gay che vorrei o dei quali avrei avuto bisogno durante l'adolescenza

    Edited by MrNatasha

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Tyrael

    Sono eterofobo? 

    Uhm 🤔 direi di si anzi sei il risultato di ciò che ti è stato fatto :sisi: 

    Ma la qualcosa triste è che le lancette del tempo non tornano dietro. Lascia il passato alle spalle e non covare odio perché 🤔 alla fine soffriresti solo tu :aha:

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    MrNatasha
  • Topic Author
  • 19 minutes ago, Tyrael said:

    Sono eterofobo? 

    Uhm 🤔 direi di si anzi sei il risultato di ciò che ti è stato fatto :sisi: 

    Ma la qualcosa triste è che le lancette del tempo non tornano dietro. Lascia il passato alle spalle e non covare odio perché 🤔 alla fine soffriresti solo tu :aha:

    E gli etero dovrebbero continuare a vivere sereni felici spacciandosi per belle persone dopo quello che fanno?

    Non mi interessa se soffro, ma loro devono soffrire molto di più, essere denigrati dalla società, derisi e umiliati

    Edited by MrNatasha

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Tyrael
    6 minutes ago, MrNatasha said:

    ma loro devono soffrire molto di più

    Spesso si dice che col tempo si diventa saggi :aha: questo potrebbe andare bene per un monaco (non per noi comuni esseri viventi) 🤔 credo che col tempo umo impara ad evitare o nutrire una certa dose di malvagità :aha: dipende da ciò che preferiamo :sisi:

     

    14 minutes ago, MrNatasha said:

    spacciandosi per belle persone dopo quello che fanno?

    Che soluzione ritieni idonea adottare? Spesso ci si aggrappa ad una divinità quando la sofferenza è tale da schiacciare il viso al suolo 🤔  ma allo stesso tempo salvo azioni estreme non puoi mutare il loro comportamento. 

     

    19 minutes ago, MrNatasha said:

    Non mi interessa se soffro

    :aha: in pratica li fai vincere a tavolino 

    :sisi:

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    AndreDgl
    1 hour ago, MrNatasha said:

    Certo adesso vuoi farmi passare che gli etero sono belle persone con le quali è piacevole avere a che fare, sarai uno di quei gay che per omologarsi non fa il gay

    Ma non ti vergogni, difendi la stessa categoria di persone che mi hanno picchiato e offeso per anni

    Mi fai schifo

    Essere un gay forum significa essere SOLIDALI con le persone appartenenti alla tua stessa comunità, a te affini, quelle che sono la tua "famiglia"

    Non mi è ben chiaro il senso di tutto questo amore ed essere solidali per una categoria che ha causato solo sofferenza e malessere

    "chi se ne frega se alcuni etero sono omofobi l'importante ce ne siano che ce ne siano di simpatici con me"

    Ragioni da vero egoista

    Tra l'altro senza confutare le mie tesi, rispondimi se davvero trovo un etero senza le caratteristiche che ho elencato

    O visto che ci tieni tanto elencami le caratteristiche che hanno questi fantomatici etero brave persone, evidentemente solo io trovo quelli che per quanto progressisti non si comportano come gli amici gay che vorrei o dei quali avrei avuto bisogno durante l'adolescenza

    Non meriteresti nemmeno una risposta vista l'assurdità dello sproquiare che esce dalla tua tastiera. Mi limiterò solo a dirti che:

    1. Non mi conosci, non sai quale sia il mio passato e cosa ho vissuto, sebbene pare che giudicare e generalizzare siano le cose che ti vengano meglio, evita di farlo con il sottoscritto perché... Perdona il francesismo, non sai un emerito cazzo! 

    2. Non sono certo io a dover riabilitare ai tuoi occhi gli eterosessuali ma non perché non ne sia in grado ma perché non ce n'è alcun bisogno, se ti sforzassi di vedere aldilà degli stereotipi di cui sei intriso te ne accoresti da solo che prima di essere gay, etero, bi, trans o quello che ti pare siamo persone. 

    3. Di persone orrende ne troverai ovunque e con qualsiasi preferenza in quanto al sesso. Prima te ne accorgerai e prima ti renderai conto di quante persone privi, a priori, di una possibilità tra gli etero e di quante invece immeritate ne darai ad altri solo perché gay come te. 

    4. Sei stato sfortunato come tanti di noi nei rapporti con la comunità etero, ma pensandola in questo modo, oltre che grondare vittimismo da ogni poro, non ti dimostri nemmeno una briciola meglio di loro. 

    Non credo comunque che tu capirai molto di quanto ti ho scritto, una persona con un minimo di materia grigia non scriverebbe mai "gli etero devono soffrire di più". È aberrante questa frase e non te ne rendi nemmeno conto. 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    MrNatasha
  • Topic Author
  • 12 minutes ago, AndreDgl said:

    Non meriteresti nemmeno una risposta vista l'assurdità dello sproquiare che esce dalla tua tastiera. Mi limiterò solo a dirti che:

    1. Non mi conosci, non sai quale sia il mio passato e cosa ho vissuto, sebbene pare che giudicare e generalizzare siano le cose che ti vengano meglio, evita di farlo con il sottoscritto perché... Perdona il francesismo, non sai un emerito cazzo! 

    2. Non sono certo io a dover riabilitare ai tuoi occhi gli eterosessuali ma non perché non ne sia in grado ma perché non ce n'è alcun bisogno, se ti sforzassi di vedere aldilà degli stereotipi di cui sei intriso te ne accoresti da solo che prima di essere gay, etero, bi, trans o quello che ti pare siamo persone. 

    3. Di persone orrende ne troverai ovunque e con qualsiasi preferenza in quanto al sesso. Prima te ne accorgerai e prima ti renderai conto di quante persone privi, a priori, di una possibilità tra gli etero e di quante invece immeritate ne darai ad altri solo perché gay come te. 

    4. Sei stato sfortunato come tanti di noi nei rapporti con la comunità etero, ma pensandola in questo modo, oltre che grondare vittimismo da ogni poro, non ti dimostri nemmeno una briciola meglio di loro. 

    Non credo comunque che tu capirai molto di quanto ti ho scritto, una persona con un minimo di materia grigia non scriverebbe mai "gli etero devono soffrire di più". È aberrante questa frase e non te ne rendi nemmeno conto. 

    Ti commenti da solo, ti continuo a chiedere esempi concreti di come un etero potrebbe essere affine o ancora più in sintonia di un gay ma sai solo dire "w gli etero gne gne"

    Non hai un minimo di senso della comunità e  diappartenenza, fatti un giro in amerca o guardati tales of the city che forse impari qualcosa, ho ben capito che tipologia di gay sei, esattamente quella che di gay non ha nulla e si comporta come un etero

    Per il resto vergognati e basta che è dal primo messaggio che mi aggredisci

    Il tutto probabilmente perchè magari sei il classico gay con problemi che si trova meglio con gli etero perchè è deviato e non si comporta da gay e quindi devi difendere l'indifendibile

    Cos'è hai solo amici etero? hai una cotta per un etero? che è questa crociata pro etero contro la tua stessa famiglia? avessi mai detto gli etero devono morire, ho solo detto che non sono persone gradevoli con le quali interagire e che anche il migliore e più progressista non darà mai la stessa complicità che si ha con un gay la cosa mi annoia e infastidisce molto

    Ne ho detto che i gay sono santi e non possono essere brutte persone, e tu ne sei la prova di quanto può essere sgradevole un gay

    Edited by MrNatasha

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    15 minutes ago, AndreDgl said:

    Sei stato sfortunato come tanti di noi nei rapporti con la comunità etero, ma pensandola in questo modo, oltre che grondare vittimismo da ogni poro, non ti dimostri nemmeno una briciola meglio di loro. 

    qui non c'è vittimismo, ma sordo rancore/odio feroce verso tutti; e non c'entra un cazzo si tratti di etero, gay, bisex, polisex, vattelappesca sex.

    evidentemente l'opener deve esser stato da sempre bullizzato pesantemente e ormai odia il mondo sano.

    se continua così e persiste nel non stare a sentire niente & nessuno, tra non molto finirà in cronaca nera come il serial killer frocio e (forse) psicopazzo che ammazza passanti a  caso in mezzo alla strada

    Edited by freedog

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    MrNatasha
  • Topic Author
  • 1 minute ago, freedog said:

    qui non c'è vittimismo, ma sordo rancore/odio feroce verso tutti; e non c'entra un cazzo si tratti di etero, gay, bisex, polisex, vattelappesca sex.

    evidentemente l'opener deve esser stato da sempre bullizzato pesantemente e ormai odia il mondo sano.

    se continua così e persiste nel non stare a sentire niente & nessuno, tra non molto finirà in cronaca nera come il serial killer frocio e (forse) psicopazzo che ammazza passanti a  caso in mezzo alla strada

    Ma come ti permetti

    ma vergognati per le schifo di cose che scrivi, sei da denuncia, certe cose non si scrivono neanche per scherzo

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hazel226
    4 hours ago, MrNatasha said:

    devono per forza usare slang come "bro" "fra" "zio" per chiamarsi

    :look:

    I feel attacked :asd:

     

    In realtà credo che il tuo discorso fili e che tu abbia una parte di ragione.

    Quello secondo cui anche l'eterosessuale non omofobo non sarà mai lgbt-friendly al 100% è un discorso che può avere delle basi; è una questione di rapporto col proprio status privilegiato e di capacità di entrare in empatia con una persona che non ha lo stesso privilegio. E' una cosa rara, possibile sulla carta ma difficile da riscontrare. Mi fai venire in mente il classico tipo che si considera friendly, e magari in una certa misura lo è pure, ma comunque si pone verso la minoranza con atteggiamento pietistico, come se stesse "concedendo" qualcosa.

    Il quale atteggiamento, dal punto di vista del membro della minoranza, risulta urtante, mette a disagio

    Ovviamente fai benissimo ad avercela con chi è stato con te apertamente omofobo; e anche con chi non ti fa sentire a tuo agio.

    Io sono dell'idea che non siamo obbligati a frequentare chicchessia, devi stare con chi ti fa stare bene, e non c'è nulla di male se preferisci stare con persone del tuo stesso gruppo, qualunque esso sia.

    Però c'è una parte del tuo discorso che non condivido, ed è questa:

    2 hours ago, MrNatasha said:

    mettiamo ne trovo uno super gayfriendly, non capirà comunque lo slang, i modi di dire e le citazioni gay, prima o poi mi annoierà con i suoi problemi di coppia dopo che sono stato costretto per quasi 20anni a subirmeli come se fossero l'unica realtà possibile e sentendomi io nel torto da una società eterocentrica, o metterà al primo posto la sua compagna e la sua famiglia piuttosto che la comunità lgbt, non sarà mai vero devoto alla causa, salvo trovarsi con figli gay o lesbiche, se gli parlerò di un maschio che mi piace sarà più soddisfacente parlare al muro per le risposte che dà (ho provato anche questo, ne ho date di possibilità e tentativi ai maschi etero)

    A parte il fatto che il non capire lo slang mi sembra una cosa superflua, volendo lo potresti anche perculare simpaticamente per questo, e poi gli slang si imparano, insomma non mi sembra una questione importante.

    Poi, se tu avessi un amico etero con cui miracolosamente ti trovi bene: l'amicizia è dare e ricevere. Questo tuo amico, per quanto ti possa voler bene, a un certo punto avrà anche i suoi cazzi personali. Quindi sì, ogni tanto, si presume, dovresti essere pure tu ad ascoltare e sostenere lui, almeno nella misura in cui lui lo fa con te. Altrimenti si tratterebbe di un'amicizia a senso unico. Il fatto che il modello eteronormativo ti sia stato imposto, non significa che te lo stia imponendo lui solo perché ti chiede consiglio su una tipa...

    Questo ipotizzando che tu trovi uno con cui davvero ti senti a tuo agio. Se non è mai successo, è un altro discorso. Però dall'esempio che fai mi viene da pensare a un'insofferenza reciproca, non unilaterale: tu per primo ti infastidisci a sentir parlare della fidanzata o della famiglia, e quando sei tu a parlare ti senti dare risposte del cazzo e non ti senti capito: un'incomprensione, appunto, reciproca. Sempre che abbia capito bene.

    Edited by Hazel226

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    2 minutes ago, MrNatasha said:

    Ma come ti permetti

    ma vergognati per le schifo di cose che scrivi, sei da denuncia, certe cose non si scrivono neanche per scherzo

    appunto...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    MrNatasha
  • Topic Author
  • 10 minutes ago, Hazel226 said:

    :look:

    I feel attacked :asd:

     

    In realtà credo che il tuo discorso fili e che tu abbia una parte di ragione.

    Quello secondo cui anche l'eterosessuale non omofobo non sarà mai lgbt-friendly al 100% è un discorso che può avere delle basi; è una questione di rapporto col proprio status privilegiato e di capacità di entrare in empatia con una persona che non ha lo stesso privilegio. E' una cosa rara, possibile sulla carta ma difficile da riscontrare. Mi fai venire in mente il classico tipo che si considera friendly, e magari in una certa misura lo è pure, ma comunque si pone verso la minoranza con atteggiamento pietistico, come se stesse "concedendo" qualcosa.

    Il quale atteggiamento, dal punto di vista del membro della minoranza, risulta urtante, mette a disagio

    Ovviamente fai benissimo ad avercela con chi è stato con te apertamente omofobo; e anche con chi non ti fa sentire a tuo agio.

    Io sono dell'idea che non siamo obbligati a frequentare chicchessia, devi stare con chi ti fa stare bene, e non c'è nulla di male se preferisci stare con persone del tuo stesso gruppo, qualunque esso sia.

    Però c'è una parte del tuo discorso che non condivido, ed è questa:

    A parte il fatto che il non capire lo slang mi sembra una cosa superflua, volendo lo potresti anche perculare simpaticamente per questo, e poi gli slang si imparano, insomma non mi sembra una questione importante.

    Poi, se tu avessi un amico etero con cui miracolosamente ti trovi bene: l'amicizia è dare e ricevere. Questo tuo amico, per quanto ti possa voler bene, a un certo punto avrà anche i suoi cazzi personali. Quindi sì, ogni tanto, si presume, dovresti essere pure tu ad ascoltare e sostenere lui, almeno nella misura in cui lui lo fa con te. Altrimenti si tratterebbe di un'amicizia a senso unico. Il fatto che il modello eteronormativo ti sia stato imposto, non significa che te lo stia imponendo lui solo perché ti chiede consiglio su una tipa...

    Questo ipotizzando che tu trovi uno con cui davvero ti senti a tuo agio. Se non è mai successo, è un altro discorso. Però dall'esempio mi fai mi viene da pensare che l'insofferenza fosse un po' reciproca, nel senso che tu ti infastidivi a sentirli parlare della fidanzata o della famiglia, e quando eri tu a parlare ti davano risposte del cazzo: un'incomprensione direi reciproca più che unilaterale. Sempre che abbia capito bene.

    Oh finalmente qualcuno di sano in questo blog che non mi fa passare per il senza cervello o il serial killer degli etero (ma siamo seri?)

    La prima parte è esattamente ciò che sostengo, sai quanti etero durante la scuola mi hanno detto "confidati pure con me io ti accetto" facendomi intendere potevo dire loro di essere gay, ma accetto de che? ma mica sei superiore che ho bisogno della tua accettazione, e ribadisco, non sto dicendo gli etero sono il male MA CHE PERSONALMENTE FINO AD ORA NON NE HO TROVATO UNO CHE SIA UNO DA SCUOLA, A FUORI SCUOLA, AL LAVORO, ALL'UNIVERSITA' CON CUI AVESSI UNA VERA SINTONIA, magari avevamo un argomento in cui andavamo d'accordo ma poi per il resto non potevamo avere un'amicizia vera, ho sempre sofferto la mancanza di amicizie gay lo ammetto e ora che le ho trovate ma causa covid sono obbligato a tornare nel paesello e studiare da casa e se proprio voglio uscire devo sorbirmi l'etero con dinamiche che pensavo passate e mai più da dover sopportare mi ha risvegliato questo risentimento

    La seconda parte è semplicemente un, "lasciatemi vivere qualche anno nel mondo gay" dopo che ho passato quasi tutta la mia vita costretto a subirmi una società eteronormativa, costretto a guardare in tv telefilm teen dove c'era sempre la storia lui lei della quale non me ne fregava un cazzo, dove tutti mi chiedevano continuamente se avevo la ragazza e parlavano della loro, ho sempre trovato stupide le dinamiche etero, sia da parte del maschio che della ragazza con paranoie ai limiti dell'assurdo, tra lui e il classico "non può avere altri amici maschi" e lei "ma se si sega non mi ama abbastanza" MA ANDATE A FARE IN CULO

    E mi fa molto stare male e dispiacere vedere che molti gay non hanno quel bel spirito di comunità e famiglia di supportarsi a vicenda ma anzi danno pure contro in un tema come il bullismo e l'omofobia, cosa che invece i maschi e le donne etero hanno, e perfino le lesbiche

    Edited by MrNatasha

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Cely McFarland

    Ti posso dire qual è stata la mia esperienza, dato che è molto simile alla tua... ma con un esito differente.

    Come te anche io sono stato vittima di bullismo durante gli anni delle scuole. La mia omosessualità era piuttosto lampante, questo nonostante io non la ammettessi. Ma avevo interessi femminili, modi di fare e di vestire che non passavano inosservati.

    Ne ha conseguito ovviamente un mio sentirmi sbagliato, un detestare soprattutto i maschi eterosessuali. Non ero proprio in grado di relazionarmi in modo rilassato con un maschio etero, mi sembravano proprio far parte di un mondo troppo distante dal mio e che non apprezzavo.

    Alle superiori ho avuto più fortuna, sarà che ho frequentato un liceo artistico di un quartiere più signorile rispetto a quello in cui ero nato. Ho avuto intorno tutt'altro tipo di persone, anche le ragazze mostravano molta più sensibilità. In realtà non ero nemmeno l'unico gay, quindi questo mi ha aiutato parecchio a sentirmi più integrato. Ho continuato ad avere parecchi problemi con i maschi eterosessuali, ma non tanto a livello di bullismo o altro... quanto piuttosto di feeling. Non con tutti però, con altri già mi stavo iniziando a sciogliere. Sarà perché loro mi accettavano e apprezzavano a prescindere dal mio orientamento sessuale, che in realtà ho reso noto solo dopo parecchi anni e soprattutto solo con pochi intimi (anche maschi eterosessuali).

    All'università ho avuto ancora meno problemi, sarà che sono finito in un gruppo di ragazze molto gay-friendly e quindi sono uscito del tutto fuori. Grazie a loro ho avuto modo di conoscere altri ragazzi etero con cui finalmente ho demolito anche le mie ultime difficoltà. Si è trattato quindi di un lavoro piuttosto ampio, che partiva soprattutto da me che dovevo sbloccarmi e allontanarmi dai pregiudizi che potevo avere. Ma soprattutto il contesto che ho avuto intorno, fatto di persone davvero anni luce distanti da chi era con me alle medie (e anche qui, ti dirò, che la politica ha avuto la sua influenza non indifferente).

    Con il passare degli anni in realtà è sempre andata meglio, ho conosciuto tanti ragazzi eterosessuali con cui ho instaurato dei rapporti anche piuttosto intimi, con cui potevo parlare di qualsiasi cosa... perfino miei aneddoti sessuali! E mai nessuno ha reagito in modo omofobo o altro, anzi. Forse ero più in imbarazzo io a parlarne... e tuttora ne ho con alcuni.

    Tra questi ragazzi c'è anche chi è venuto con me al gay pride, chi si è mosso sui social quando i gay son stati vittime di aggressioni... pubblicando post e condividendo campagne contro l'omofobia. Persone che di fonte a un aggressione omofoba non rimarrebbero sicuramente con le mani in mano. E sicuramente è un punto a loro favore, ma non è che pretenda che una persona per essere mia amica (maschio o femmina che sia) debba per forza sposare questo tipo di cause. L'importante è che abbia un rapporto sereno con l'omosessualità e che inorridisca al pensiero di un aggressione omofoba. O che non sia contro le unioni gay, ovviamente!

    Quindi cos'è cambiato nella mia vita? Sicuramente io ho messo da parte i miei pregiudizi, ma nell'aiutarmi sicuramente l'ha fatta il contesto in cui ero. Il tipo di persone (anche ragazze) che avevo intorno, oltre ovviamente al trascorrere dei decenni (20 anni fa l'idea sull'omosessualità era ben diversa rispetto ad oggi).

    C'è un mio carissimo amico verso cui ho anche un'attrazione fisica molto forte... che è davvero molto gay friendly, con lui parlo davvero di tutto. E' così gay friendly e così affettuoso che a volte penso addirittura che possa avere un interesse nei miei confronti, ma sono tutte balle: è solo gay friendly e un amico con cui parlare di tutto.

    In generale non ho più intorno persone che fanno battute omofobe, anche solo per scherzare. Sarà che non frequento più quel tipo di ambiente, non sono più disposto a sentirmi un pesce fuori d'acqua o cose simili. Non mi piacciono proprio quei gruppi di persone, quindi non mi ci relaziono.

    Quindi cerca di allontanarti dai pregiudizi, mi rendo conto che hai tutti i motivi del mondo per averne. Ma devi provare assolutamente a cambiare il tuo contesto sociale: in una piccola realtà di destra, perfino nel 2020, è davvero difficile avere intorno persone con cui possiamo essere davvero in sincronia. O magari è pure possibile, ma solo quando si è già più in pace con noi stessi.

    Quindi cerca di rilassarti, è giusto anche augurarsi che chi si comporta male con i gay venga emarginato e punito a sua volta, ma dovrebbe essere un auguro più legato al senso di giustizia che dalla "vendetta" personale... non so se rendo l'idea.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Laen
    5 hours ago, MrNatasha said:

    ma che non esistono etero veramente al 100% gayfriendly,

    Estraggo soltanto questo stralcio del tuo thread perché è l'apice massimo di una lunga sequenza di minchiate che saranno senz'altro frutto della tua soggettiva esperienza (su cui ovviamente non esprimo giudizi) ma che tali rimangono.

    Io ho conosciuto e conosco tutt'ora ragazzi e uomini eterosessuali largamente friendly ed estranei ai soliti cliché a loro associati in quanto etero, esistono e sono assolutamente certi del loro orientamento sessuale.

    Non mi sento di obbligarli ad essere strenuamente devoti alla causa, malgrado possa farmi piacere: a me basta che mi accettino in quanto tale e che non mi detraggano per il mio orientamento sessuale, che è a conti fatti l'unica cosa che mi "distingue" da loro.

    Vorrei poi evidenziare che una buona, larga fetta di omofobi è costituita proprio da gay repressi condizionati malignamente dal negativo impatto che la loro frustrazione ha sulla loro psiche, pertanto domandati se i maschi etero retrogradi siano stati veramente i soli ed unici protagonisti dei cattivi esempi che riporti.

    Prosegui poi con altri deliri come "Certo adesso vuoi farmi passare che gli etero sono belle persone con le quali è piacevole avere a che fare, sarai uno di quei gay che per omologarsi non fa il gay". Vedi? Pretendi di rendere assoluta la tua, personale opinione basata su ciò che tu riferisci di aver vissuto. Mi duole comunicarti che ciò differisce molto dalla realtà oggettiva.

    Sembra infine che tu sia consapevole di quanto il mondo gay sia il primo ad essere spesso poco includente ed intriso di cliché e discriminazioni intestine, perché di questo pari esserne scalfito in maniera molto meno importante rispetto all'odio che nutri verso i maschi etero?

    Edited by Laen

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    metalheart
    58 minutes ago, MrNatasha said:

    non sto dicendo gli etero sono il male MA CHE PERSONALMENTE FINO AD ORA NON NE HO TROVATO UNO CHE SIA UNO DA SCUOLA, A FUORI SCUOLA, AL LAVORO, ALL'UNIVERSITA' CON CUI AVESSI UNA VERA SINTONIA, magari avevamo un argomento in cui andavamo d'accordo ma poi per il resto non potevamo avere un'amicizia vera

    Sì ma sono cazzi tuoi, cioè non hai avuto una vera sintonia con persone eterosessuali, e allora? ti devono qualcosa? è un motivo sufficiente per scrivere "non sopporto gli eterosessuali?"

    1 hour ago, MrNatasha said:

    E mi fa molto stare male e dispiacere vedere che molti gay non hanno quel bel spirito di comunità e famiglia di supportarsi a vicenda ma anzi danno pure contro in un tema come il bullismo e l'omofobia, cosa che invece i maschi e le donne etero hanno, e perfino le lesbiche

    Sei lo stesso che per tutto il thread risponde male ad altri gay che la pensano diversamente? E poi dici che c'è bullismo tra gay?

    Pensavo di avere il monopolio sulla cosa.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Almadel

    Sono cresciuto in ambienti così di sinistra

    ché tutti gli etero che ho frequentato erano molto più avanti dei gay con cui uscivo.

    Perché uscivo con gli etero per le idee politiche e coi gay perché erano carini,

    quindi la selezione in un verso o nell'altro non ha mai rispecchiato la realtà.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    SabrinaS

    forse natasha abita in bielorussia oppure a caltanissetta che è uguale e non a Milano o Roma. 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    MrNatasha
  • Topic Author
  • 3 minutes ago, Laen said:

    Estraggo soltanto questo stralcio del tuo thread perché è l'apice massimo di una lunga sequenza di minchiate che saranno senz'altro frutto della tua soggettiva esperienza (su cui ovviamente non esprimo giudizi) ma che tali rimangono.

    Io ho conosciuto e conosco tutt'ora ragazzi e uomini eterosessuali largamente friendly ed estranei ai soliti cliché a loro associati in quanto etero, esistono e sono assolutamente certi del loro orientamento sessuale.

    Non mi sento di obbligarli ad essere strenuamente devoti alla causa, malgrado possa farmi piacere: a me basta che mi accettino in quanto tale e che non mi detraggano per il mio orientamento sessuale, che è a conti fatti l'unica cosa che mi "distingue" da loro.

    Vorrei poi evidenziare che una buona, larga fetta di omofobi è costituita proprio da gay repressi condizionati malignamente dal negativo impatto che la loro frustrazione ha sulla loro psiche, pertanto domandati se i maschi etero retrogradi siano stati veramente i protagonisti cattivi esempi che riporti.

    Prosegui poi con altri deliri come "Certo adesso vuoi farmi passare che gli etero sono belle persone con le quali è piacevole avere a che fare, sarai uno di quei gay che per omologarsi non fa il gay". Vedi? Pretendi di rendere assoluta la tua, personale opinione basata su ciò che tu riferisci di aver vissuto. Mi duole comunicarti che ciò differisce molto dalla realtà oggettiva.

    Sembra infine che tu sia consapevole di quanto il mondo gay sia il primo ad essere spesso poco includente ed intriso di cliché e discriminazioni intestine, perché di questo pari esserne scalfito in maniera molto meno importante rispetto all'odio che nutri verso i maschi etero?

    Dimmi dove trovarli allora questi fantomatici etero, io così li vedo solo nei telefilm, dal vivo, sia a scuola, all'università o quando faccio ogni tanto lavori saltuari solo i classici "rotto in culo" "culattone di merda" come offesa random, mentalità omofobe, goliardia e misoginia come umorismo e solite robe, io sarei davvero ma davvero sai quanto mi piacerebbe, qualcuno che sembrava così l'ho anche conosciuto, ma poi appena arrivavano altri etero boom branco e i neuroni spariscono, cedeva all'ignoranza del macho e mi scadeva completamente e mi sentivo anche molto escluso e a disagio

    Sull'ultima domanda la risposta è semplice, hai ragione anche la comunità gay non è così inclusiva, ma non sono loro quelli che nel momento più fragile della crescita mi hanno bullizzato, non quando era tutta la classe e che statisticamente non potevano essere 20 maschi gay repressi neanche a volerlo e la comunità gay con tutti i difetti che non nego mi ha dato un posto dove essere accettato e trovare le mie prime amicizie

    Non ti permettere comunque di offendere e di dire che dico minchiate o deliri, se avete tutto questo amore per gli etero e neanche un minimo di spirito di solidarietà per la vostra famiglia lgbt andate in un forum etero

    Just now, SabrinaS said:

    forse natasha abita in bielorussia oppure a caltanissetta che è uguale e non a Milano o Roma. 

    No vivo in un paesello sperduto tra i monti veneti sopratutto in questo periodo obbligato a tornarci causa covid

    17 minutes ago, Cely McFarland said:

    Ti posso dire qual è stata la mia esperienza, dato che è molto simile alla tua... ma con un esito differente.

    Come te anche io sono stato vittima di bullismo durante gli anni delle scuole. La mia omosessualità era piuttosto lampante, questo nonostante io non la ammettessi. Ma avevo interessi femminili, modi di fare e di vestire che non passavano inosservati.

    Ne ha conseguito ovviamente un mio sentirmi sbagliato, un detestare soprattutto i maschi eterosessuali. Non ero proprio in grado di relazionarmi in modo rilassato con un maschio etero, mi sembravano proprio far parte di un mondo troppo distante dal mio e che non apprezzavo.

    Alle superiori ho avuto più fortuna, sarà che ho frequentato un liceo artistico di un quartiere più signorile rispetto a quello in cui ero nato. Ho avuto intorno tutt'altro tipo di persone, anche le ragazze mostravano molta più sensibilità. In realtà non ero nemmeno l'unico gay, quindi questo mi ha aiutato parecchio a sentirmi più integrato. Ho continuato ad avere parecchi problemi con i maschi eterosessuali, ma non tanto a livello di bullismo o altro... quanto piuttosto di feeling. Non con tutti però, con altri già mi stavo iniziando a sciogliere. Sarà perché loro mi accettavano e apprezzavano a prescindere dal mio orientamento sessuale, che in realtà ho reso noto solo dopo parecchi anni e soprattutto solo con pochi intimi (anche maschi eterosessuali).

    All'università ho avuto ancora meno problemi, sarà che sono finito in un gruppo di ragazze molto gay-friendly e quindi sono uscito del tutto fuori. Grazie a loro ho avuto modo di conoscere altri ragazzi etero con cui finalmente ho demolito anche le mie ultime difficoltà. Si è trattato quindi di un lavoro piuttosto ampio, che partiva soprattutto da me che dovevo sbloccarmi e allontanarmi dai pregiudizi che potevo avere. Ma soprattutto il contesto che ho avuto intorno, fatto di persone davvero anni luce distanti da chi era con me alle medie (e anche qui, ti dirò, che la politica ha avuto la sua influenza non indifferente).

    Con il passare degli anni in realtà è sempre andata meglio, ho conosciuto tanti ragazzi eterosessuali con cui ho instaurato dei rapporti anche piuttosto intimi, con cui potevo parlare di qualsiasi cosa... perfino miei aneddoti sessuali! E mai nessuno ha reagito in modo omofobo o altro, anzi. Forse ero più in imbarazzo io a parlarne... e tuttora ne ho con alcuni.

    Tra questi ragazzi c'è anche chi è venuto con me al gay pride, chi si è mosso sui social quando i gay son stati vittime di aggressioni... pubblicando post e condividendo campagne contro l'omofobia. Persone che di fonte a un aggressione omofoba non rimarrebbero sicuramente con le mani in mano. E sicuramente è un punto a loro favore, ma non è che pretenda che una persona per essere mia amica (maschio o femmina che sia) debba per forza sposare questo tipo di cause. L'importante è che abbia un rapporto sereno con l'omosessualità e che inorridisca al pensiero di un aggressione omofoba. O che non sia contro le unioni gay, ovviamente!

    Quindi cos'è cambiato nella mia vita? Sicuramente io ho messo da parte i miei pregiudizi, ma nell'aiutarmi sicuramente l'ha fatta il contesto in cui ero. Il tipo di persone (anche ragazze) che avevo intorno, oltre ovviamente al trascorrere dei decenni (20 anni fa l'idea sull'omosessualità era ben diversa rispetto ad oggi).

    C'è un mio carissimo amico verso cui ho anche un'attrazione fisica molto forte... che è davvero molto gay friendly, con lui parlo davvero di tutto. E' così gay friendly e così affettuoso che a volte penso addirittura che possa avere un interesse nei miei confronti, ma sono tutte balle: è solo gay friendly e un amico con cui parlare di tutto.

    In generale non ho più intorno persone che fanno battute omofobe, anche solo per scherzare. Sarà che non frequento più quel tipo di ambiente, non sono più disposto a sentirmi un pesce fuori d'acqua o cose simili. Non mi piacciono proprio quei gruppi di persone, quindi non mi ci relaziono.

    Quindi cerca di allontanarti dai pregiudizi, mi rendo conto che hai tutti i motivi del mondo per averne. Ma devi provare assolutamente a cambiare il tuo contesto sociale: in una piccola realtà di destra, perfino nel 2020, è davvero difficile avere intorno persone con cui possiamo essere davvero in sincronia. O magari è pure possibile, ma solo quando si è già più in pace con noi stessi.

    Quindi cerca di rilassarti, è giusto anche augurarsi che chi si comporta male con i gay venga emarginato e punito a sua volta, ma dovrebbe essere un auguro più legato al senso di giustizia che dalla "vendetta" personale... non so se rendo l'idea.

    Beh beato te io purtroppo non ho mai trovato questo tipo di amicizie etero così aperte, gay in classe manco a parlarne se ce ne sono stati sicuramente erano ancora velati e lo nascondevano benissimo, sia che fosse medie e superiori, università già un pò meglio ma è più un finto essere civile di certa gente

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


    • Who Viewed the Topic

      86 members have viewed this topic:
      SINE  Faustus  Dubbel  gianduiotto  Faceless  Kiul27  Fulmine81  Colt  Dubbel  freedog  Mario1944  Skeletor  nowhere  Dubbioso94  Rami  Renton  Krad77  LocoEmotivo  Micioch  Guy26  blaabaer  Rocco88  Sbuffo  Bloodstar  Tyrael  marco7  Paedicator1987  MARIO8530  paraspera  Sokka99  Saramandasama  Almadel  IlFinnico  conrad65  ometto41  Secretwindow  Skerd  Oscuro  Nicky99  Serpente  castello  schopy  fabio88  Bttmfrancis9  Eddh828  JohnDoo  Metamorphoseon90  cornyear  Pugsley  Andrew14  Laen  Raid03  Cip7  Frisk  Iron84  Sampei  GiuseEnv  Omni  Mercante di Luce  SempliceBoy  Layer  Isher  Finisterre  Bullfighter4  metalheart  BeeFree  SelvaggioD  marcusss  gfy  AndrejMolov89  Quasar91  allthom  Eevee_  busdriver  essenza  Insanity  OmmioDioo  mattky  Uncanny  Fladimiro71  confuso75  pianist93  SentimentalBoy  cloroformio  Beppe_89  Marconn 
    ×
    ×
    • Create New...