Jump to content
metalheart

Dove sono finite tutte le lesbiche

Recommended Posts

metalheart

E' un topic scemo perché mi annoio, ma in realtà è una domanda seria, dove sono finite tutte le lesbiche? Non intendo (solo) qui sul forum ma in generale.

La mia migliore amica di sempre è fidanzata con una ragazza, entrambe si identificano come lesbiche, e mi confermano che davvero le loro omologhe sembrano sparite rispetto a un tempo. Loro stesse hanno difficoltà a farsi come amiche altre coppie lesbo, non per riluttanza di queste altre coppie, ma semplicemente perché non ne trovano (non credo che poi la questione le affligga più di tanto, ma credo avrebbero piacere a conoscere altre coppie di ragazze).

La mia teoria è che l'identità lesbo è entrata in crisi con l'avanzare della cosiddetta queer theory, che mi sembra aver attecchito molto tra le persone di sesso femminile, forse per una questione di apertura mentale non solo riguardo all'orientamento sessuale ma anche all'identità di genere. Su 20 ragazz*(e) che avremmo trovato 20 anni fa in un bar lesbo, secondo me oggi un buon 10 si identifica come non-binary oppure genderfluid ecc., e magari anziché definirsi strettamente come attratt* da donne, si definiscono pansexual o asexual, ecc. Ma lasciando da parte l'identità di genere e restando sul tema dell'orientamento, credo che anche le donne che un tempo si sarebbero definite come strettamente etero - e che magari nei fatti potrebbero anche continuare a condurre una vita vista come "etero" dalla società - si stiano avvicinando, spesso tramite social, senza problemi a donne che si definiscono demisessuali piuttosto che asessuali o pansessuali eccetera, e che la discriminazione tra donne di diversi orientamenti sessuali stia scemando, il che spiegherebbe anche la scomparsa di luoghi di socializzazione prettamente lesbian-oriented. Mentre tra uomini etero e gay questa vicinanza non la vedo. E non vedo neanche una vicinanza tra uomini gay cis e uomini gay trans oppure uomini non-binary, queer, eccetera, spesso per scelta dei primi.

Sbaglio quando lo faccio, ma ultimamente collego l'identità "lesbo" sempre di più a istanze TERF e a donne che non sono riuscite a fare quel salto e ad abbandonare l'attaccamento e l'attrazione verso il proprio sesso biologico, in modo un po' speculare alla stragrande maggioranza degli uomini gay, che sappiamo, senza essere cattivo, essere un po' merdine ed escludenti verso qualunque cosa non sia per loro amplessabile. Cioè, ultimamente mi sembra che "lesbica" equivalga sempre di più ad "arcilesbica".

Quindi, boh, vorrei capire se è una mia sensazione o se effettivamente potrebbe esserci del vero, grazie.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Aspis
6 minutes ago, metalheart said:

E' un topic scemo perché mi annoio,

se lo dici tu...

Share this post


Link to post
Share on other sites
nowhere

Quanti anni hanno le tue amiche?

Share this post


Link to post
Share on other sites
metalheart
  • Topic Author
  • 4 minutes ago, nowhere said:

    Quanti anni hanno le tue amiche?

    26 e 33 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Saramandasama

    Io credo che sempre più lesbiche stiano capendo che 

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    nowhere
    44 minutes ago, metalheart said:

    26 e 33 

    Ok.

    Il fattore per cui ad un certo punto le lesbiche o le bisessuali spariscono si chiama "orologio biologico".

    Tant'è infatti che è strapieno di over 30 con figli e matrimoni alla ricerca di donne.

    Se su luoghi come grindr il "bisessuale sposato con figli" è una opzione che vi può capitare, su Wapa è tipo la norma.

    I luoghi di associazione lesbian-oriented non ci sono per il semplice fatto che a livello di marketing si guadagna più nel mondo lgbt e specialmente sessuale con gli uomini che con le donne.

    Non sono mai esistite che io sappia saune per donne, darkroom per donne (o meglio, una sola che han chiuso :asd:), luoghi di battuage per donne, serate con spogliarelli per donne.

    Siamo proprio un target su cui ci puoi fare pochi soldi una volta che "ci sistemiamo".

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    metalheart
  • Topic Author
  • Posted (edited)
    28 minutes ago, nowhere said:

    Il fattore per cui ad un certo punto le lesbiche o le bisessuali spariscono si chiama "orologio biologico".

    Tant'è infatti che è strapieno di over 30 con figli e matrimoni alla ricerca di donne.

    Se su luoghi come grindr il "bisessuale sposato con figli" è una opzione che vi può capitare, su Wapa è tipo la norma.

    Non ne avevo idea, ma pensandoci, sembra una conseguenza logica dell'orologio biologico, ciononostante un po' mi sconvolge. Ma se il desiderio di maternità è così forte, perché non si ricorre all'inseminazione? perché non crearsi una famiglia arcobaleno? per una coppia di donne è senza dubbio più facile avere un figlio che per una coppia di uomini. Poi ovvio, non c'è solo il discorso dei figli, anche le donne sono sottoposte alla stessa pressione sociale che le vorrebbe mogli in una famiglia stile mulino bianco, ma se l'immagine di un gay o un bisex represso mi mette tristezza, quella di una madre ancora di più. Tu sai che destino hanno queste coppie solitamente?

    28 minutes ago, nowhere said:

    I luoghi di associazione lesbian-oriented non ci sono per il semplice fatto che a livello di marketing si guadagna più nel mondo lgbt e specialmente sessuale con gli uomini che con le donne.

    Non sono mai esistite che io sappia saune per donne, darkroom per donne (o meglio, una sola che han chiuso :asd:), luoghi di battuage per donne, serate con spogliarelli per donne.

    Siamo proprio un target su cui ci puoi fare pochi soldi una volta che "ci sistemiamo".

    Certo, è una cosa a cui avevo pensato anch'io, ma questo però vale in termini economici, per quanto riguarda l'aspetto della socializzazione, non c'è una spinta da parte di donne lesbiche a socializzare tra loro magari in un bar/pub/ecc? Cioè ok, non c'è l'offerta perché manca la domanda, ma a parte quelle "sistemate", le più giovani dove sono?

    Dove abito io una volta c'era solo un bar gay (città di 200.000 abitanti) ed era sempre pieno, e mi ricordo che ci andavano anche tante tante ragazze lesbiche, facevano il loro angolino fuori dove fumavano tutti ma erano tante. L'ultima volta che ci sono stato, forse un anno o due fa, non c'era una singola donna (se non etero).

    Sicuramente ci sono aspetti più statici che giustifichino la "rarità" di lesbiche che vivono la propria sessualità in modo visibile e un po' promiscuo come quello dei gay, ma a me sembra proprio che ci sia un trend che non riesco a cogliere bene che le vede diminuire. almeno così mi sembra, ma accetto volentieri smentite

    Edited by metalheart

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    nowhere

    Premessa: io parlo esclusivamente per me, me la mia esperienza, per quello che ho visto in giro per l'Italia ed anche un po' all'estero sia per locali, che per associazioni, che per vita sociale generica.

    Ordunque:

    30 minutes ago, metalheart said:

    Ma se il desiderio di maternità è così forte, perché non si ricorre all'inseminazione? perché non crearsi una famiglia arcobaleno? per una coppia di donne è senza dubbio più facile avere un figlio che per una coppia di uomini.

    Perché ci vogliono due ovaie cubiche per affrontare una vita del genere.
    L'inseminazione non funziona che prendi vai in Spagna e via, si fa.
    Puoi fare il "fai da te" con qualche amico che ti presta lo sperma (conosco chi l'ha fatto), ma poi subentrano i seguenti casini:
    - Il figlio in Italia è solo di una delle madri e ti devi sbattere per i tribunali per la stepchild adoption che DLIN DLON, non è sempre data come automatica.
    - Lo stigma sociale di essere una coppia lesbica con un figlio.
    - Ho conosciuto bisessuali che hanno affermato che in caso stessero con una donna non farebbero figli perché i figli hanno bisogno "di un padre  e di una madre" (sad but true).

    Ripeto, ci vogliono le ovaie CUBICHE per una cosa del genere.

    E voglio dire, se si ha la possibilità, non è tanto più semplice trovare un uomo? 

    Spoiler: si, lo è.

    35 minutes ago, metalheart said:

    Poi ovvio, non c'è solo il discorso dei figli, anche le donne sono sottoposte alla stessa pressione sociale che le vorrebbe mogli in una famiglia stile mulino bianco, ma se l'immagine di un gay o un bisex represso mi mette tristezza, quella di una madre ancora di più. Tu sai che destino hanno queste coppie solitamente?

    Normalmente funziona come in tutte le coppie: lei si fa l'amante donna a cui promette che prima o poi lascerà il compagno. 
    Cosa che non farà mai ovviamente e normalmente la molla dopo che rimane incinta.
    Vuoi sapere quante amiche e/o conoscenti ho incontrato che o son state amanti di una donna sposata con un uomo che poi le ha mollate o che le hanno mollate quando si son trovate un uomo?
    Non lo vuoi sapere, credimi :asd:

    Vuoi sapere quante donne in giro per piattaforme online e app per incontri stanno in una relazione con un uomo e si cercano una donna mi hanno contatta?
    Non vuoi sapere manco questo, credimi :asd:

    40 minutes ago, metalheart said:

    ma questo però vale in termini economici, per quanto riguarda l'aspetto della socializzazione, non c'è una spinta da parte di donne lesbiche a socializzare tra loro magari in un bar/pub/ecc? Cioè ok, non c'è l'offerta perché manca la domanda, ma a parte quelle "sistemate", le più giovani dove sono?

    Parlo sempre per mia esperienza ed osservazione personale, ma le donne non socializzano come gli uomini.
    Una cosa che infatti ho notato nell'ambiente lgbt, è che i gay sono tendenzialmente molto amichevoli, le lesbiche no.
    Siamo molto più "schive", poco socievoli, molto territoriali.
    Mi è capitato spesso di andare per locali ed attaccare bottone e conoscere ragazzi gay.
    Non posso vantare la stessa esperienza se non  una o due volte (e manco in Italia) con le lesbiche.

    Ed è il motivo per cui io non ho mai avuto una comitiva lesbo, ma sono sempre uscita esclusivamente o con eterosessuali o con comitive gay.

    Amiche lesbiche ne ho 2, che però per motivi di lavoro stanno sparse per l'Italia e all'estero.

    Sono abbastanza convinta insomma che la realtà lesbo sia molto indietro rispetto a quella gay, sotto mille punti di vista.

    Dove sono le più giovani?

    A postare su Facebook che non esistono più le ragazze per bene che vogliono una storia seria. :asd:

    47 minutes ago, metalheart said:

    Sicuramente ci sono aspetti più statici che giustifichino la "rarità" di lesbiche che vivono la propria sessualità in modo visibile e un po' promiscuo come quello dei gay, ma a me sembra proprio che ci sia un trend che non riesco a cogliere bene che le vede diminuire. almeno così mi sembra, ma accetto volentieri smentite

    Io sinceramente ogni volta che ho girato per grandi locali, ho sempre visto pochissima rappresentanza femminile che era per lo più formata da bisessuali ubriache che mi si strusciavano per poi smentire il giorno dopo o da frociarole.

    C'è anche da dire che è snervante andare per locali misti dove sostanzialmente vieni assalita dai ragazzi eterosessuali che ci vogliono assolutamente provare con te (lo dico con cognizione di causa, quando andavo con i miei amici a ballare in locali lgbt misti ed etero-friendly, a fine serata tenevo il conto di quanti ragazzi me lo "appoggiavano" e di quante ragazze FORSE non-etero riuscivo ad approcciare. Il rapporto in media era 18 a 1).

    Che il lesbismo stia scomparendo?
    No, è la bisessualità che si è sdoganata ed è più socialmente accettata.
    Motivo per cui molte si definiscono così.

    In tutta sincerità, è un problema squisitamente Italiano.
    All'estero non ho mai avuto di questi problemi.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Saramandasama

    In questo forum molti gay sono quasi donne quindi lesbiche, no?

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Almadel

    Diciamo che le lesbiche non sono proprio inclini ad avvicinare

    persone che non siano papabili per una relazione; per cui @nowhere

    - che è fidanzata - in un locale LGBT parlerà più facilmente con un gay...

    O - viceversa - sono i gay a essere gli unici davvero socievoli (io dico "ecumenici"):

    come dico sempre cinque lesbiche fanno un circolo lesbico, cinque trans un circolo trans,

    cinque bisessuali un'associazione bisessuale: ma cinque gay fanno sempre un'associazione LGBT 🙂

    Io esco con qualche lesbica che ho conosciuto quando frequentavo l'associazione

    (ovviamente fondata solo da gay ma aperta a tutt* :D ) e per motivi logistici

    l'unico bar friendly che frequento è gestito da lesbiche (perché è vicino casa mia e ha il bizzarro nome di APERTURE).

     

    Effettivamente l'identità femminile è piuttosto variegata rispetto a quella maschile.

    Il grosso delle ragazze dichiarate come non-etero che conosco non si definisce affatto "lesbica"

    e litigano sull'essere bisessuali, pansessuali od omnisessuali e ce l'hanno con gay e lesbiche perché sarebbero "bifobici"

    (anche se ho la sensazione che facciano sesso solo con maschi)

     

    Le mie informazioni più precise sul giro lesbico risalgono però a vent'anni, prima di Wapa.

    In sintesi la lesbica più carismatica organizzava delle mega feste per sole donne

    per cui se non eri del giro non c'era alcuna possibilità di saperne qualcosa di più.

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Bullfighter4

    Non so in Italia, ma qui negli USA I bar di lesbiche sono sempre stati poco popolari e sono scomparsi quasi totalmente per un semplice motivo: fanno pochissimi soldi. Il bar che frequento spesso ha provato ( sotto forte pressione di molte lesbiche) a fare serate lesbo, ma le ragazze che si presentavano non consumavano praticamente nulla.  

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann

    La mia sensazione è che ciò che è mancato in Italia ed è avvenuto all’estero nei paesi più avanzati è il fenomeno del CO tardivo lesbico, o la cd crisi di mezza età lesbica. Il motivo per cui ciò non è avvenuto è che da noi il processo di emancipazione è stato parziale, sia perché non è stata raggiunta una totale uguaglianza, sia perché non in modo totalmente condiviso ( col sostegno di ambienti  religiosi o conservatori ) cosa che ha finito per danneggiare le identità più deboli.

    In conseguenza la fluidità femminile continua ad essere un po’ a senso unico e la conversione al lesbismo delle quarantenni non c’è stata.

    La queer theory non c’entra molto, perché altrove dove più diffusa avrebbe concorso a produrre effect positivi, forse c’è da aggiungere la crisi economica e sociale e il gap nel l’occupazione femminile ed altri fattori di arretratezza

    Tutto ciò concorre a determinare una fluidità ( sempre esistita ) ma ancora caratterizzata in modo ineguale senza salti di qualità

    Il fatto che le lesbiche siano economicamente poco stimolanti o convenienti non consente di imbellettare la situazione con una scena lesbo glamour ( anche questa però non è una novità e poi il glamour resta un fenomeno di superficie, semmai una colpa specifica è stato aver lottato poco collettivamente per la stepchild adoption, che in fondo ai gay non interessava molto )

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    nowhere
    8 hours ago, Almadel said:

    Diciamo che le lesbiche non sono proprio inclini ad avvicinare

    persone che non siano papabili per una relazione; per cui @nowhere

    Il mio resoconto l'ho fatto però tenendo conto anche del periodo in cui ero single. 

    E ci son stati anni in cui anche da fidanzata continuavo ad andare per locali/associazioni. 

    Il deserto dei tartari era il medesimo. 

    8 hours ago, Almadel said:

    (anche se ho la sensazione che facciano sesso solo con maschi)

    Io noto che questa presunta non-lesbicità esce fuori solo quando è il momento di sgravare, quindi si tengono la carta dell'orientamento sessuale pronta. 

    Il fatto è che - inutile girarci attorno - le donne vivono il sesso in maniera totalmente diversa dagli uomini ma proprio per una questione fisiologica. 

    In altre parole, è assai rara trovare quella con un vaginismo che le impedirebbe totalmente un rapporto sessuale con un uomo.

    Di lesbiche (o diversamente etero) che si son scoperte tali dopo aver avuto relazioni con gli uomini ne è strapieno il creato e la maggior parte erano sessualmente attive col partner senza aver mai avuto la più pallida idea di cosa fosse un orgasmo. 

    La riproduzione, in altre parole, funziona con o senza il nostro piacere di mezzo. 

     

    8 hours ago, Almadel said:

    In sintesi la lesbica più carismatica organizzava delle mega feste per sole donne

    per cui se non eri del giro non c'era alcuna possibilità di saperne qualcosa di più.

    Eh ma la lesbica più carismatica di un suo giro di lesbiche che in città grandi non riesci a trovare. 

    Cioè io combatto co tipe che si lamentano che non trovano la ragazza quando non vanno per locali o luoghi di aggregazione perché li ritengono "ghettizzanti" o che vorrebbero incontrare "per caso" l'amore della loro vita o che si "innamorano" di eterosessuali e chiedono consiglio su come "convertirle" o come convincerle a lasciare il marito. 

    Rega, ripeto, anche solo leggendo qui sopra state tipo 150 anni avanti rispetto alle donne e no, a mio avviso l'ondata queer non ha cambiato una sega a parte che dar un'altra giustificazione ai comportamenti pavidi. 

    5 hours ago, Bullfighter4 said:

    Non so in Italia, ma qui negli USA I bar di lesbiche sono sempre stati poco popolari e sono scomparsi quasi totalmente per un semplice motivo: fanno pochissimi soldi.

    A Londra Soho è sempre stata piena di lesbiche.  Locali misti, qualche locale femminile che però io non frequentavo perché sempre preferito i misti. 

    Però confermo che sicuramente la poca offerta è dovuta al fatto che le lesbiche sul mercati non sono remunerative quanto i gay. 

    3 minutes ago, Hinzelmann said:

    In conseguenza la fluidità femminile continua ad essere un po’ a senso unico e la conversione al lesbismo delle quarantenni non c’è stata.

    Ma guarda, secondo me il gap di età c'è nel periodo fertile. 

    Questo perché di improvvise lesbiche tardive che tornano all'ovile o che si sono sposate dopo aver partorito ce ne sono parecchie. 

    5 minutes ago, Hinzelmann said:

    La queer theory non c’entra molto, perché altrove dove più diffusa avrebbe concorso a produrre effect positivi, forse c’è da aggiungere la crisi economica e sociale e il gap nel l’occupazione femminile ed altri fattori di arretratezza

    Esatto. 

    Cioè non è che i queer hanno aumentato i fenomeni di coming out o l'aumento delle coppie lesbo. 

    Sposta semplicemente l'ago della bilancia sulle definizioni più usate, perché si preferiscono quelle più "rassicuranti". 

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Bloodstar
    8 minutes ago, nowhere said:

    Io noto che questa presunta non-lesbicità esce fuori solo quando è il momento di sgravare

    Secondo te, la tendenza a non poter più fare figli a causa della crescente precarietà della vita e a non poter  progettare una gravidanza per motivi economici "aiuterà" la causa lesbica o genererà solo altra frustrazione?

    Cioè, pensi che la crescente impossibilità di fare figli metterà alcune lesbiche nella condizione di accettare più serenamente le loro inclinazioni non andandosi più a impegolare nelle relazioni coi maschi?

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    nowhere
    1 minute ago, Bloodstar said:

    Cioè, pensi che la crescente impossibilità di fare figli metterà alcune lesbiche nella condizione di accettare più serenamente le loro inclinazioni non andandosi più a impegolare nelle relazioni coi maschi?

    Nah.

    A prescindere o meno dalla crisi economica, il desiderio di avere un figlio non lo metti a tacere.

    Altrimenti avremo già da tempo le crescite pari a 0 in Italia, invece i figli si fanno comunque.

    Di meno, sicuramente, ma si fanno comunque, vuoi anche la facilità con cui gli etero possono procreare anche per "sbaglio".

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Saramandasama

    Quindi la lesbica bisex è maggioritaria? Non sarebbe anche il sogno di alcuni che vorrebbero tutti i gay bisex?

    Insomma, le pseudo-lesbiche stanno avanti!

    Certo a vedere le coppie felici di lelle su YouTube..

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Bloodstar
    4 minutes ago, nowhere said:

    Altrimenti avremo già da tempo le crescite pari a 0 in Italia, invece i figli si fanno comunque.

    Perché la gente non abbiente intelligente non ne fa (cit.)

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    nowhere
    Just now, Bloodstar said:

    Perché la gente non abbiente intelligente non ne fa (cit.)

    Perché si riproduce maggiormente subumanità (cit.) :asd:

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Bloodstar

    Sapevo che avresti colto e concluso.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    nowhere
    5 minutes ago, Bloodstar said:

    Sapevo che avresti colto e concluso.

    Eh beh, ma giochi in casa facendo queste citazioni alla sottoscritta! :asd:

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    metalheart
  • Topic Author
  • Posted (edited)
    1 hour ago, nowhere said:

    a mio avviso l'ondata queer non ha cambiato una sega a parte che dar un'altra giustificazione ai comportamenti pavidi.

    Grazie per la risposta esaustiva di prima, per quanto riguarda questa correlazione queer-comportamenti “pavidi” cosa intendi?

    1 hour ago, nowhere said:

    Cioè non è che i queer hanno aumentato i fenomeni di coming out o l'aumento delle coppie lesbo. 

    Sposta semplicemente l'ago della bilancia sulle definizioni più usate, perché si preferiscono quelle più "rassicuranti". 

    Se ho capito bene, intendi che molte lesbiche in realtà scelgono “etichette” tipo pansessuale o altre per dissimulare la propria omosessualità, e di fatto continuare a vivere una vita “etero”, sfogando la propria sessualità diversa semplicemente su un livello discorsivo?

    perché ti spiego cosa vedo io, facendo un confronto tra qualche anno fa. Nel 2012, per esempio, andavo per la prima volta in un circolo arcigay. Fai che su 20 persone li, 12 erano maschi di cui magari 11 gay e uno bisessuale. Poi 8 donne, di cui forse 4 bisex e 4 lesbo. Demisessuali piuttosto che pansessuali eccetera, di qualunque genere o non genere, non pervenuti. Persone trans forse una sul totale. (Sono numeri rappresentativi più fedeli possibili alla realtà che ricordo).
    Flashforward al 2020. Dell’arcigay non so cosa ne è stato ma probabilmente quei 12 ragazzi ci sono ancora, fanno le merde sui loro frocial del cazzo come al solito e va tutto bene. Delle 8 donne mi immagino (in realtà è abbastanza fedele alla realtà anche qui) che una sia sposata con un uomo, l’altra si è scoperta asessuale, le altre non sono pervenute, semplicemente sparite, e in compenso sono arrivate un fotone di persone di sesso biologico femminile, molte si identificano come donne ma non tutte, qualcuna è enby piuttosto che agender ecc, e quasi nessuna è lesbica, sono tutte ace oppure demi o sapio, eccetera. E io non capisco di questo esercito di ragazze(/*) liberate(/*) dall’eteronormatività e sessualità ecc, quante si sarebbero definite in precedenza lesbiche e sarebbero state nei locali, e quante invece sarebbero state “etero”.

    Non credo di essermi spiegato bene, sorry. Ma per fare un esempio, sulle pagine Facebook a tema LGBT (neanche strettamente queer) che commentano utenti di questo forum (che leggo sempre con piacere ❤️), se vado a sbirciare i profili degli altri che commentano, non vedo mai una cis lesbica, vedo solo, che ne so, Emma di 24 anni, she/her, cis, pansessuale, oppure vedo Shane, (sesso biologico sarebbe F), agender, pansessuale, goes by they/them, e mi chiedo se forse le “lesbiche” che - almeno a me - sembrano sparite in realtà sono quest*?

    Quello che intendo dire è che mi sembra che l’identità lesbo sia in crisi. Non parlo di numero di lesbiche, ci credo eccome che tantissime siano represse, è che non capisco perché siano sempre più represse, almeno ai miei occhi, di un tempo, e ho davvero la sensazione che di lesbiche dichiarate e che vivono liberamente la propria identità ce ne siano sempre di meno, almeno visibili a un ragazzo gay come me. E perché quelle poche che vedo fieramente lesbiche poi spesso (non sempre, assolutamente) abbraccino teorie TERF del tipo arcilesbica.

     

    Scusate se ho scritto di merda, non posso più editare

    Edited by metalheart

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Mario1944
    1 hour ago, nowhere said:

    le donne vivono il sesso in maniera totalmente diversa dagli uomini ma proprio per una questione fisiologica. 

    Reputi cioè che l'omoerotismo sia un'inclinazione tipicamente maschile perché il maschio non ha un corpo naturalmente atto alla prolificazione e dunque non si può sentire menomato dalla mancanza di funzione prolifica, mentre la femmina, avendo invece un corpo atto alla prolificazione, in caso di mancata funzione prolifica si sente menomata sì che, dovendosi necessariamente ricondurre la prolificità alla ricezione del seme maschile, ella tende a sentire l'omoerotismo come affezione occasionale o temporanea e per null'affatto sostitutiva dell'affezione od almeno dell'attività eteroerotica?

    Certo grande peso ha avuto ed ha la tradizione culturale, che giudica la funzione della femmina nell'ambito sociale e familiare essenzialmente come prolifica, ma d'altronde è pur vero che il corpo femminile, non solo nel genere umano, s'è evoluto nei millenni specificamente per questa funzione e dunque culturalmente riesce difficile pensare che se ne possa generalmente distaccare.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hazel226
    7 minutes ago, Mario1944 said:

    Reputi cioè che l'omoerotismo sia un'inclinazione tipicamente maschile perché il maschio non ha un corpo naturalmente atto alla prolificazione e dunque non si può sentire menomato dalla mancanza di funzione prolifica, mentre la femmina, avendo invece un corpo atto alla prolificazione, in caso di mancata funzione prolifica si sente menomata sì che, dovendosi necessariamente ricondurre la prolificità alla ricezione del seme maschile, ella tende a sentire l'omoerotismo come affezione occasionale o temporanea e per null'affatto sostitutiva dell'affezione od almeno dell'attività eteroerotica?

    Penso che intendesse dire che è piuttosto facile per una donna cis avere rapporti sessuali con individui da cui non è attratta; può fingere eccitazione, coinvolgimento e soddisfazione senza generalmente generare alcun sospetto nella controparte; un po' più difficile l'inverso.

    Comunque la discussione mi ha messo curiosità e mi sono messo a guardare tra i miei contatti quante donne ci fossero che utilizzassero per loro stesse la definizione di lesbica. Non che sia un campione molto rappresentativo, però mi ha fatto sorridere il risultato :D

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Almadel
    5 minutes ago, Hazel226 said:

    però mi ha fatto sorridere il risultato

    E quale sarebbe?

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hazel226
    1 minute ago, Almadel said:

    E quale sarebbe?

    Se i miei profili social facessero testo - cosa che non è - risulterebbe che sono perlopiù le donne trans a definirsi lesbiche 😄

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Mario1944
    14 minutes ago, Hazel226 said:

    Penso che intendesse dire che è piuttosto facile per una donna cis avere rapporti sessuali con individui da cui non è attratta; può fingere eccitazione, coinvolgimento e soddisfazione senza generalmente generare alcun sospetto nella controparte;

    La finzione dell'eccitazione e della soddisfazione può essere esercitata anche da un uomo, benché la verga maschile meno si presti ad un'erezione senz'affezione, ma d'altronde generalmente basta la perfricazione.

    In ogni caso la questione della minore appetibilità dell'omoerotismo per le femmine, rispetto ai maschi, a causa della funzione prolifica del corpo femminile penso si possa porre.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hazel226
    1 minute ago, Mario1944 said:

    La finzione dell'eccitazione e della soddisfazione può essere esercitata anche da un uomo, benché la verga maschile meno si presti ad un'erezione senz'affezione, ma d'altronde generalmente basta la perfricazione.

    In ogni caso la questione della minore appetibilità dell'omoerotismo per le femmine, rispetto ai maschi, a causa della funzione prolifica del corpo femminile penso si possa porre.

    A dire il vero, specie ultimamente, ho notato un grandissimo incremento del desiderio di procreare da parte degli uomini etero e cis. Vedo in ogni dove uomini etero e cis che spiegano quanto per loro sia assolutamente fondamentale avere l'opportunità di procreare, tanto da escludere dalle opzioni di dating chiunque non sia fertile. Si tratta di un'assoluta novità per me, non ho mai incontrato questi individui prima. Immagino che anche questa sia una distorsione LOL

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Mario1944
    19 minutes ago, Hazel226 said:

    ho notato un grandissimo incremento del desiderio di procreare da parte degli uomini

    Il desiderio d'avere prole che continui sé stessi è una cosa diversa dalla destinazione alla produzione della prole insita nella fisicità femminile ed obbligata per effetto dell'evoluzione delle specie:

    suppongo che la femmina sia psicologicamente servente alla propria fisicità prolifica, che le è tutta interna, ben più che il maschio, per cui è essenzialmente esterna.

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    nowhere
    1 hour ago, metalheart said:

    Grazie per la risposta esaustiva di prima, per quanto riguarda questa correlazione queer-comportamenti “pavidi” cosa intendi?

    I comportamenti di chi molla la tipa con cui stanno per sposarsi, sgravare e poi tornare su wapa a cercarsi le donne.
    Quelle che non fanno coming out perché tanto non "c'è bisogno".

    2 hours ago, metalheart said:

    Se ho capito bene, intendi che molte lesbiche in realtà scelgono “etichette” tipo pansessuale o altre per dissimulare la propria omosessualità, e di fatto continuare a vivere una vita “etero”, sfogando la propria sessualità diversa semplicemente su un livello discorsivo?

    Dico semplicemente che l'alto numero di donne sposate/fidanzate con uomini che di nascosto cercano donne e cercano sopratutto "relazioni" con donne, è alto.

    Cosa che invece già solo leggendo questo forum con presenza maschile, non è.

    Perché non si parla di semplice scopate, si parla proprio di relazioni con pretese da relazioni.

    Fra l'altro, c'è stata una ricerca nel 2013 che rivela come oltre l'80% delle persone che si dichiarano bisessuali, stanno in coppia etero.

     

    2 hours ago, metalheart said:

    Quello che intendo dire è che mi sembra che l’identità lesbo sia in crisi. Non parlo di numero di lesbiche, ci credo eccome che tantissime siano represse, è che non capisco perché siano sempre più represse, almeno ai miei occhi, di un tempo, e ho davvero la sensazione che di lesbiche dichiarate e che vivono liberamente la propria identità ce ne siano sempre di meno, almeno visibili a un ragazzo gay come me. E perché quelle poche che vedo fieramente lesbiche poi spesso (non sempre, assolutamente) abbraccino teorie TERF del tipo arcilesbica.

    Rispondo come ti ho già risposto, in realtà.
    Quando dici che sei lesbica, fondamentalmente ti stai già tagliando fuori dallo stile di vita eteronormativo.
    Con tutte le successive considerazioni che ho fatto nella prima risposta.

    Per quanto mi riguarda, io non vedo "crisi" nell'identità lesbo o meglio, a differenza di quella gay è sempre stata più "debole".
    Che quelle che si definivano bisessuali una volta adesso si suddividano in altri orientamenti sessuali, per mio semplice modo di vedere le cose non cambia di una virgola la percezione dei numeri.
     

    Sul discorso TERF e Arcilesbica dovremmo aprire una parentesi a parte.
    Visto che sono lesbica e mai nella vita mi sono mai sognata anche solo di condividere la stessa stanza con una loro militante.
    Questo perché ritengo di poter essere lesbica ed avere una relazione decente anche con il resto del genere umano al di là delle donne lesbiche cisgender.
    Il loro accanimento verso tutto ciò che è maschio e maschile, esula completamente a mio avviso dalla caratteristica personale dell'omosessualità.

    Fra l'altro, ringraziando gli dei, sono comunque pochissime le lesbiche militanti in quel tipo di associazioni.

    1 hour ago, Mario1944 said:

    Reputi cioè che l'omoerotismo sia un'inclinazione tipicamente maschile perché il maschio non ha un corpo naturalmente atto alla prolificazione e dunque non si può sentire menomato dalla mancanza di funzione prolifica, mentre la femmina, avendo invece un corpo atto alla prolificazione, in caso di mancata funzione prolifica si sente menomata sì che, dovendosi necessariamente ricondurre la prolificità alla ricezione del seme maschile, ella tende a sentire l'omoerotismo come affezione occasionale o temporanea e per null'affatto sostitutiva dell'affezione od almeno dell'attività eteroerotica?

    Non tende a sentire come un'affezione occasionale, semplicemente tende a rinunciarvi nel momento in cui l'orologio biologico suona.

    1 hour ago, Hazel226 said:

    Penso che intendesse dire che è piuttosto facile per una donna cis avere rapporti sessuali con individui da cui non è attratta; può fingere eccitazione, coinvolgimento e soddisfazione senza generalmente generare alcun sospetto nella controparte; un po' più difficile l'inverso.

    Questo anche perché le donne hanno sempre vissuto il sesso in maniera "passiva" rispetto all'uomo.
    Tutti gli studi sulla sessualità femminile e sull'orgasmo sono tendenzialmente "recenti".
    Lo stesso Freud diceva che l'orgasmo clitorideo era puerile, mentre quello vaginale "adulto".
    Peccato che le donne che raggiungono l'orgasmo esclusivamente tramite la penetrazione sono talmente poche, che molte manco sanno se ne hanno mai avuto uno in vita loro.

    Quindi si, conosco schiere di lesbiche che si son scoperte in tarda età che avevano rapporti sessuali con gli uomini pensando di aver loro dei problemi perché la cosa non le entusiasmava per poi arrivare all'Eureka non appena finite con una donna.

    E' anche il motivo per cui per le donne è più difficile comprendere di essere non-eterosessuali rispetto ad un omosessuale, secondo me.

     

    1 hour ago, Hazel226 said:

    Comunque la discussione mi ha messo curiosità e mi sono messo a guardare tra i miei contatti quante donne ci fossero che utilizzassero per loro stesse la definizione di lesbica. Non che sia un campione molto rappresentativo, però mi ha fatto sorridere il risultato :D

    Io tale campionatura la posso portare solo in relazione alle donne con cui ho avuto a che fare in ambienti come associazioni, discoteche, app, situazioni mondane.

    Poi però ho sempre stretto rapporti più intimi con lesbiche estremamente convinte di essere lesbiche le quali, nel corso degli anni, sono rimaste tali.

    Siamo di meno, questo è certo, ma siamo di meno appunto per una serie di implicazioni sociali che comporterebbero l'essere lesbica che sono già state toccate da alcuni di voi.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Mario1944
    36 minutes ago, nowhere said:

    Non tende a sentire come un'affezione occasionale, semplicemente tende a rinunciarvi nel momento in cui l'orologio biologico suona.

    Sia pure, ma questo implica una soggezione ineludibile, almeno generalmente considerando, alla propria fisicità prolifica, la quale inevitabilmente induce alla ricerca del maschio con cui accoppiarsi per generare.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


    • Who Viewed the Topic

      34 members have viewed this topic:
      Dubbioso94  Liam  Sokka99  Demò  Secretwindow  Bullfighter4  Layer  nowhere  Mario1944  Paedicator1987  Hazel226  Bloodstar  Isher  Saramandasama  Hinzelmann  Beppe_89  Almadel  Faceless  Aspis  conrad65  metalheart  marco7  Krad77  paraspera  nayoz  DroftBlu  matchcolor  Serpente  AndreDgl  Dragon Shiryu  freedog  Mako  Cely McFarland  Laen 
    ×
    ×
    • Create New...