Jump to content
Teoblogger

Sono di provincia Alessandria

34 posts in this topic Last Reply

Recommended Posts

Teoblogger
Sono di provincia Alessandria

Sono di Casale Monferrato, in provincia di Alessandria, sono un blogger abbastanza noto, e sono bisessuale tendente più verso il gay. Dico bisessuale perché a 15 e 16 anni ho avuto una ragazza e il mio corpo reagiva alla sua presenza in modo adeguato. A 19 anni la mia intera classe di liceo classico è stata testimone di me che ho perso la testa per mesi per una compagna.

Ho scoperto a 25 anni che romanticamente mi attraggono le ragazze, ma se si va oltre al volto, o alla personalità, sotto al collo non provo niente guardando il corpo di una ragazza. Quindi fisicamente sono gay. Il mio corpo ha cominciato a reagire ai maschi in modo cosciente. Una persona mi ha cambiato forse per sempre, e se non ci fosse stato lui sul mio percorso non so se me ne sarei reso conto. 

Nel gennaio 2016 ho detto al mio amico delle superiori chi sono. Recentemente ho detto la verità ad altre 2 persone. 

Il mio status sociale è altalenante, e questo autunno è stato molto scarso.  Cerco persone da conoscere nella mia provincia, in attesa di prendere la patente che inizierò a breve, poi forse cercherò di orientarmi verso Torino, entro quest’ anno.

ho vissuto almeno 2 amicizie maschili assolutamente intense, e penso che passerò la vita a cercare continuamente esperienze simili. Non ho ancora fatto esperienze che possano confermare quello che provo, ma sono sicuro di quello che sento. 

In periodi di silenzio come questo recente, tento di immergermi nella scrittura, perché io scrivo racconti e spero un giorno di pubblicare qualcosa, nel frattempo li metto online. 

Tendo a soffrire di ansia e depressione, ma ho lavorato tutta la vita sul mio autocontrollo, e nessuno sa che cosa mi passa per la testa. Recentemente sono abbastanza iperattivo, dormo in orari insoliti e poco, e sento che sto correndo contro il tempo. 

Ho sempre paura che sia troppo tardi, o di aver già vissuto quello che potevo vivere ma non pienamente. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
faby91

Cosa intendi per blogger famoso? 

Hai un canale YouTube? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Teoblogger
  • Topic Author
  • Intendo un blog su WordPress, ma famoso non direi, almeno, il mio nome non è noto, ma con WordPress io e il mio collega possiamo analizzare tutte le visite che riceviamo, e ci leggono da molti paesi nel mondo.  Una media di  200 / 300 visitatori al giorno. :)Diciamo che siamo abbastanza noti, ma proprio famosi no 🙂 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marco7

    ciao bello, benvenuto.

    se tendi a soffrire di ansia e depressione sarebbe meglio che al posto di importi un autocontrollo che non riuscirai ad avere per tutta la vita se tu andassi da uno specialista tipo psicologo che può forse aiutarti.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Dragon Shiryu

    ciao a te

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Ghost77

    Ciao e benvenuto!

    Dal tuo modo di esprimerti ci sono sicuramente elementi irrisolti che non so quanto aiuterebbero in eventuali incontri. Non per te, ma per chi vai a incontrare intendo. 

    Fossi in te inizierei a cercare amicizie "corali" prima di passare a quelle singole. 

    Quanti anni hai, e che cosa intendi per status sociale? 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Ghost77

    Nelle associazioni @marco7

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Teoblogger
  • Topic Author
  • Posted (edited)

    Ho 28 anni ma non ho un gran bel rapporto psicologico con la mia età ... però insomma sono adattabile. Con i coetanei mi rapporto molto poco, io e il mio amico delle superiori abbiamo personalità esattamente opposte che non facilitano più una amicizia costante, e il mio amico storico di recente ha avuto un figlio, quindi ha altro a cui pensare.

    per status sociale intendo il mio ambiente ... il mio circondario locale ... al di là di quello che si può dire fra colleghi di lavoro, le altre persone sono amici generalmente più giovani, ( mi è stato spesso detto che fisicamente sembro molto più giovane di quel che sono, quindi diciamo che mi mescolo bene nei gruppi, chi guarda dall’ esterno non direbbe che sono così grande )  sono stato incluso in diverse compagnie lungo il mio percorso di vita, e ora come ora diciamo che non c’ è una compagnia fissa, si tratta di cercare ed eventualmente trovare per strada chi si conosce. Di solito esco da solo e poi incontro la gente senza programmi.

    ultimamente sto cercando di far tornare alcune persone del mio passato.  Ancora devo vedere se ci riesco per davvero. 

    [[Template core/front/global/commentEditLine is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog

    uhm..

    hai poche idee ma confuse, nevvero?

    mi associo a quanto ti consiglia @Ghost77 : dovresti provare ad affacciarti a qualche ass.ne gaya delle tue parti (o fuori mano, se non vuoi farti sgamare; ah, nel frattempo hai preso la patente?), magari quando hanno in programma qualche incontro-evento-dibattito su un argomento che ti interessa

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Teoblogger
  • Topic Author
  • Ma come mai in giro per questo forum leggo di persone che dicono che gay NON si nasce? Mi pareva che fosse ormai assodato che effettivamente ci si nasce ... a pensarci bene, io sono sempre stato un po’ sdoppiato fin da bambino ...

    Anche adesso per dire, non ho mai sognato di farmi un ragazzzo, nei sogni mi faccio sempre le ragazze

    Però i segnali che mi piacessero anche i maschi, e magari soprattutto i maschi, erano evidenti già dall’ infanzia. 

    Io penso ci si nasca. Solo perché l’ ho scoperto coscientemente a 25 anni non vuol dire che son voluto diventarlo. Altrimenti un gay potrebbe voler essere etero e riuscirci. Perché se funziona che non nasci gay ma lo diventi, allora puoi  anche diventare etero. 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    Posted (edited)
    13 minutes ago, Teoblogger said:

    Ma come mai in giro per questo forum leggo di persone che dicono che gay NON si nasce? Mi pareva che fosse ormai assodato che effettivamente ci si nasce ... a pensarci bene, io sono sempre stato un po’ sdoppiato fin da bambino ...

    Anche adesso per dire, non ho mai sognato di farmi un ragazzzo, nei sogni mi faccio sempre le ragazze

    a parte che esistono anche i bisex,

    dove hai letto qui dentro che gay non si nasce?

    io sinceramente non ricordo di averlo mai visto; sbaglierò...

    [[Template core/front/global/commentEditLine is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    LocoEmotivo

    Dunque, bene arrivato!
    Scrivi bene l'italiano, per essere della provincia di Iskenderun... 👍

    1 hour ago, Teoblogger said:

    Ma come mai in giro per questo forum leggo di persone che dicono che gay NON si nasce?

    Perché, su un forum, ognuno è libero di scrivere ciò che vuole.
    Anche a costo del disprezzo e dell'insulto perpetuo.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    faby91

    Perché attualmente la scienza non ha ancora dato una risposta. Inoltre dire che "gay si nasce" vorrebbe dire di conseguenza che etero si nasce, bisex, pansex e tutto il mare che c'è si nasce. Mi sembra una cosa assurda pensare che i gusti sessuali siano determinati alla nascita. 

    Inoltre é stupido dire che gay si nasce perché é come volersi giustificare dicendo che tu sei così non per tua volontà ma perché lo hanno deciso DNA e compagnia bella. 

    Comunque essendo un forum ognuno é libero di esprimere la propria opinione. 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Teoblogger
  • Topic Author
  • Posted (edited)

    Se si approfondisce si può capire che invece le risposte e le spiegazioni ci sono.

    dico solo che seguendo questo discorso, si può tranquillamente arrivare a dire che siccome un gay non nasce gay, di conseguenza, se incontrasse una ragazza davvero speciale e davvero intima allora potrebbe “ diventare etero “ ... a me si potrebbe dire che a 25 anni son diventato attratto dai maschi per via di una persona che ho conosciuto. Ma così si può anche arrivare a dire che “ i gay possono trasmettere L’ attrazione “ che NON ha senso. Quindi insomma bisogna fare leggermente attenzione a quel che si dice. 

    Per me la bisessualità è lo stato naturale dell’ essere umano. Forse sono più completamente “normali” i bisex piuttosto che i solo etero o solo gay, chissà. In giro ci sono tanti che non credono alla questione bisex ... ma esistono, e forse io appartengo a questa categoria. 

    Dire che si nasce gay non significa de legittimare, significa invece che i cattivi giudizi non hanno più motivo di esistere, e ad ogni modo noi siamo effettivamente “ controllati “ da elementi naturali e biologici, fino ad un certo punto. 

    per esempio si nasce transgender per via di un problema ormonale che ha origine allo stato embrionale, a quanto pare.

    per cui i transgender per davvero si sentono come dicono.  E la scienza dice anche che hanno una struttura cerebrale che è più affine al gender mentale che a quello fisico.

    In giro per la rete ci sono siti che parlano della questione transgender quasi come una cospirazione e una totale invenzione o isteria, ma mi sa proprio che è tutto vero. Una volta che sai determinate cose non puoi più parlare di isteria.

    Comunque io mi ritengo sdoppiato, e fino a 25 anni ero inconsapevole, da adolescente non conoscevo quasi niente della cultura e di persone LGBT, mi sono interessato ad approfondire più avanti.

    quel che ricordo chiaramente è che fin da bambino sapevo che per me la masturbazione era diversa da tutti gli altri, e che era separata dalla realtà e dalla tendenza che avevo ad interessarmi alle ragazze. C’ era una parte di me che semplicemente faceva spallucce quando mi masturbavo quasi unicamente pensando ai maschi. Il non essere etero non era semplicemente contemplato, nel modo più assoluto.

    e gli intensi innamoramenti che ho provato a 15 e 19 anni nella mia mente semplicemente confermavano il mio status di etero. 

    A 25 anni qualcosa ha fatto clic, sarà perché mi sono trovato in una situazione di vita completamente imprevista e differente, sarà che ho trovato sul mio percorso una persona intima e ambigua, proprio mentre stavo conoscendo e approfondendo la questione LGBT, e questa conoscenza ritardata mi ha permesso di capire fin da subito che non c’era niente di sbagliato. 

    Poi dopo, non avendo più conoscenze intime con le ragazze e frequentando quasi solo maschi, ho cominciato a tendere molto di più verso l’emistero gay della mia sessualità. Ho cominciato ad appassionarmi di tutti i film, i cortometraggi, i video su YouTube, il modo di vedere le cose all’americana liberale ( anche se poi per qualche motivo per un periodo mi sono opposto veramente tanto allo stile di vita liberale ) ... 

    non so, sarà che mi sono un po’ fissato di voler avere una vera esperienza gay, sarà per quello, perché non c’è più una ragazza con la quale entrare in intimità ... penso che visto che nel 2014 è di nuovo quasi successo qualcosa fra me e una ragazza ... se trovassi una ragazza intima probabilmente non mi opporrei a fare qualcosa con lei, se lei dimostrasse l’ Interesse appropriato. 

    Una altra cosa, secondo voi può centrare qualcosa il fatto che a 23 anni sono diventato consapevole che se le cose andavano diversamente sarei potuto essere un gemello? Ho scoperto dall’ agenda di mia madre di quando mi aspettava che all’epoca c’erano due embrioni, ma uno ha interrotto lo sviluppo. Ci avevo anche fatto un articolo, cercando informazioni online ho scoperto che la mancanza del gemello che poteva esserci determina diverse profonde conseguenze, ed era diventato il mio articolo più popolare, poi ho smesso di credere che la mancanza di un gemello potesse spiegare ogni cosa, ogni problema, e ho reso privato l’articolo, pensavo di diffondere sciocchezze ...però spesso ci penso ancora, io penso di trascorrere la vita alla ricerca di un amico assolutamente intimo e presente, e ne ho una percezione abbastanza drammatica, perché io effettivamente ho avuto un amico del genere, ma l’ho perso, e spero di poterlo riavere nella mia vita ... secondo me questa consapevolezza concreta mi ha cambiato, ho cominciato a identificarmi come gemello mancato. 

    [[Template core/front/global/commentEditLine is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    1 hour ago, Teoblogger said:

    dopo, non avendo più conoscenze intime con le ragazze e frequentando quasi solo maschi, ho cominciato a tendere molto di più verso l’emistero gay della mia sessualità

    e-mistero, eh?

    refuso o lapsus freudiano?

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    LocoEmotivo
    4 hours ago, Teoblogger said:

    Dire che si nasce gay non significa de legittimare

    No, però può aprire la porta a diverse complicazioni, tipo: "Quelli sono biologicamente diversi da noi quindi possiamo/dobbiamo/vogliamo farli tutti fuori".

    Diciamo che, in quanto minoranza, questo status di ambiguità scientifica un po' ci avvantaggia e un po' ci rovina.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Tex

    Ciao e benvenuto 😊

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Mario1944
    Posted (edited)
    17 hours ago, freedog said:

    dove hai letto qui dentro che gay non si nasce?

    io sinceramente non ricordo di averlo mai visto; sbaglierò...

    Forse perché sei un iscritto relativamente recente non hai mai letto negazioni dell'innatezza gaya, che peraltro mi pare siano state fatte anche dopo il 2014.

    Comunque io sono uno di quelli, nel senso che, non essendo affatto scientificamente dimostrato che si nasca gay, non vedo perché si debba asserirlo  e del resto non credo  sia desiderabile l'innatezza in sé neppure per utilità  di giustificazione.

    [[Template core/front/global/commentEditLine is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Teoblogger
  • Topic Author
  • Però pensando in questo modo si rendono legittime le accuse e i pregiudizi di chi non comprende, non conosce e non tollera tutto questo. Così se uno pensa che i gay sono deviati penserà che loro vogliono essere così, e non fanno niente per cambiare e “ tornare normali “ . 

    In America tutti sanno che si nasce gay e si nasce transgender. Ed è molto importante diffondere questa realtà. È inutile nascondersi dietro a “ lo sono ma non perché mi ha voluto così la biologia “ , è inutile nascondere che fin da piccoli si ha questa tendenza. 

    L’ attrazione non si adatta a chi si trova davanti, non è che se un gay comincia a frequentare solo ragazze in modo intimo poi può pensare di diventare etero. Si, i gay possono avere figli, possono fare in modo di avere un rapporto ma non è la stessa cosa. 

    Dicendo che non si nasce così ci si fa solo del danno. Perché chi mette un muro fra noi e loro avrà tutte le ragioni per farlo perché se anche noi pensiamo di voler essere gay e non ci siamo nati facciamo esattamente il loro gioco. 

    Sinceramente non mi aspettavo questo punto di vista dalla comunità italiana. In America si offendono se gli dici che non ci si nasce, davvero. 

    Si allaccia alla questione del libero arbitrio, che sinceramente non mi ha mai convinto granché. Quasi sicuramente possediamo una percentuale di libero arbitrio, ma tutto il resto è condizionato da una miriade di cose messe assieme sulle quali non abbiamo alcun controllo e potere decisionale. 

    Anche io vorrei  pensare ad un mondo di totale libertà decisionale su tutti gli aspetti della nostra vita, ma temo che sia poco realistico. Ci sono troppe cose che non corrispondono in questo senso. 

    https://www.independent.co.uk/news/science/largest-ever-study-into-the-gay-gene-erodes-the-notion-that-sexual-orientation-is-a-choice-9875855.html

    "[T]he latest and best scientific evidence shows that sexual orientation and expressions of gender identity occur naturally, and pose no threat to societies in which they are accepted as normal variants of human sexuality... There is strong evidence that genes play a role in the determination of sexuality... There is other evidence that, during fetal development, exposure to certain hormones also plays a role... In addition, genetic and hormonal factors generally interact with environmental factors that have yet to be determined, though neither faulty parenting nor exposure to gay individuals causes homosexuality. The preponderance of opinion within the scientific community is that there is a strong biological component to sexual orientation and that genetic, hormonal and environmental factors interact to influence a person's orientation. There is no scientific evidence that either homosexuality or heterosexuality is a freewill choice."

    The American Psychiatric Association (APA) in a Mar. 8, 2016 letter to the Indonesian Psychiatric Association, authored on behalf of the APA by Renee Binder, MD, APA President, and Saul Levin, MD, MPA, APA CEO and Medical Director, available at psychiatry.org, stated

    Un altro paragone sarebbe come quello fra destri e Mancini. Non puoi cambiare un mancino e renderlo destro, puoi costringerlo, ma è sbagliato. 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Saramandasama

    Dai, lo sanno tutti che gay si diventa!

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marco7

    Se in america molti non credono alla evoluzione biologica mi chiedo come fanno ad avere certezze riguardo l'orientamento sessuale.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Mario1944
    Posted (edited)
    7 hours ago, Teoblogger said:

    Però pensando in questo modo si rendono legittime le accuse e i pregiudizi di chi non comprende, non conosce e non tollera tutto questo. Così se uno pensa che i gay sono deviati penserà che loro vogliono essere così, e non fanno niente per cambiare e “ tornare normali “ . 

    La questione dovrebbe essere proposta in altro topic, essendo questo il luogo delle sole presentazioni, comunque:

    1) non è che l'oggettività scientifica possa essere mutata per adattarla ai gusti di questo o di quello ovvero per legittimare od illegittimare pregiudizi o comportamenti discriminanti;

    2) il giudizio d'anormalità e quindi l'eventuale giudizio di maleficio che ne dipende prescindono dall'essere innato o no lo stato giudicato anormale e malefico, infatti un uomo nato privo di occhi è giudicato anormale e malato rispetto all'ordinario  stato visivo del genere umano, senza che perciò gli sia  necessariamente imputata una condizione peccaminosa o comunque volontariamente deviante.

    In sostanza l'asserzione che uno sia nato omoeroticamente inclinato non lo salva per sé stessa dal marchio d'infamia, quando  in  quel comportamento omoerotico tale marchio sia socialmente impresso;   al più lo può salvare dalle pene etiche o giuridiche che sarebbero inflitte a chi quel comportamento adottasse deliberatamente e non per disposizione innata.

    7 hours ago, Teoblogger said:

    Si allaccia alla questione del libero arbitrio, che sinceramente non mi ha mai convinto granché. Quasi sicuramente possediamo una percentuale di libero arbitrio, ma tutto il resto è condizionato da una miriade di cose messe assieme sulle quali non abbiamo alcun controllo e potere decisionale. 

    Se l'arbitrio non è libero, non è libero per nessun comportamento, non solo per quello sessuale.

    Peraltro il condizionamento indotto "da una miriade di cose messe assieme sulle quali non abbiamo alcun controllo e potere decisionale" non implica che uno nasca predestinato ad avere certi comportamenti, sessuali o no, ma anzi a rigore implica proprio il contrario, implica cioè che eventuali predisposizioni innate non possano comunque avere alcun effetto  determinante in presenza di "miriadi di cose" avverse a quelle predisposizioni.

    7 hours ago, Teoblogger said:

    Un altro paragone sarebbe come quello fra destri e Mancini. Non puoi cambiare un mancino e renderlo destro, puoi costringerlo, ma è sbagliato. 

    Il paragone presuppone che si nasca omoeroticamente inclinati, ma questo è quod demonstrandum est.... 😉 

    [[Template core/front/global/commentEditLine is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Teoblogger
  • Topic Author
  • 7 hours ago, marco7 said:

    Se in america molti non credono alla evoluzione biologica mi chiedo come fanno ad avere certezze riguardo l'orientamento sessuale.

    La macroevoluzione non è mai esistita e posso dimostrarlo in un topic apposito. Sul mio blog ne ho parlato molto.

    Se qui bisogna dire che gay non si nasce perché la scienza non trova le prove, io vi posso dire che non esistono prove della macroevoluzione nella scienza conosciuta, e se esistono sono state falsate, fraintese, debunkate. 

    Comunque io vi posso dire che fin da bambino sapevo che il corpo nudo femminile non mi faceva alcun effetto speciale, infatti non ho mai, mai capito la fissazione degli altri miei amici per il corpo femminile, insomma, nel profondo sapevo che comunque io ero diverso. Non ho mai partecipato apertamente alle discussioni sulle ragazze.

    c’e La teoria dell’ abuso infantile che in qualche modo provoca il cambiamento nel bambino, però non so se si tratta del mio caso, per un po’ ho creduto fosse così, ma poi ho capito che fin da bambino piccolo avevo già attrazione per i ragazzi grandi, infatti fino a una certa età io cercavo i ragazzi più grandi di me, e al primo anno delle superiori andavo a cercare quelli dell ultimo anno nell intervallo. 

    Quel che mi state dicendo quindi è che o i miei due innamoramenti per ragazze sono stata una fase e dai 25 ho cominciato a seguire la mia vera attitudine, oppure quella dai 25 è ( solo ) una fase e non mi devo preoccupare che mi piaceranno i maschi per tutta la vita, basta cambiare ambiente e di improvviso cominceranno a piacermi le ragazze.

    non so, questo dicembre mi son visto tutte le stagioni di skins, ed Effy mi è piaciuta un casino, sentivo vera attrazione verso di lei...

    pero’ allora Tutta questa esperienza diventa conferma di tutti i vari cliche’, e i conservatori hanno ragione a pensare che chi è gay sceglie una deviazione dalla norma, e vuole rimanerci, e quindi dal loro punto di vista, noi sappiamo di peccare e continuiamo a peccare. Hanno ragione loro? 

    E chi è ancora omofobico si preoccupa ragionevolmente? Se si frequenta un gay o un bisex si ha maggiori probabilità di farsi attaccare questa attitudine? Così però basta che arrivi un dittatore e via che ci mandano in un quartiere ghetto solo per noi, eh! 

    In sostanza quello che mi state dicendo è che non mi dovrei fare problemi a interessarmi ad un etero, tanto se poi mi frequenta con intimità, probabilmente andrà a finire che dimostrerà gradualmente interesse per me, e attraverserà una fase dove lascerà da parte il suo status di etero e comincerà a concentrarsi su di me, visto che effettivamente è successo proprio a me. Quindi adesso che ho questa attitudine ho il potere di trasformare gli etero con una certa apertura mentale e curiosità innata in gay e bisex? 

    Riflettiamoci un po’ su quello che diciamo. 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    Posted (edited)
    1 hour ago, Teoblogger said:

    La macroevoluzione non è mai esistita e posso dimostrarlo in un topic apposito. Sul mio blog ne ho parlato molto.

    Se qui bisogna dire che gay non si nasce perché la scienza non trova le prove, io vi posso dire che non esistono prove della macroevoluzione nella scienza conosciuta, e se esistono sono state falsate, fraintese, debunkate. 

    Comunque io vi posso dire che fin da bambino sapevo che il corpo nudo femminile non mi faceva alcun effetto speciale, infatti non ho mai, mai capito la fissazione degli altri miei amici per il corpo femminile, insomma, nel profondo sapevo che comunque io ero diverso. Non ho mai partecipato apertamente alle discussioni sulle ragazze.

    c’e La teoria dell’ abuso infantile che in qualche modo provoca il cambiamento nel bambino, però non so se si tratta del mio caso, per un po’ ho creduto fosse così, ma poi ho capito che fin da bambino piccolo avevo già attrazione per i ragazzi grandi, infatti fino a una certa età io cercavo i ragazzi più grandi di me, e al primo anno delle superiori andavo a cercare quelli dell ultimo anno nell intervallo. 

    Quel che mi state dicendo quindi è che o i miei due innamoramenti per ragazze sono stata una fase e dai 25 ho cominciato a seguire la mia vera attitudine, oppure quella dai 25 è ( solo ) una fase e non mi devo preoccupare che mi piaceranno i maschi per tutta la vita, basta cambiare ambiente e di improvviso cominceranno a piacermi le ragazze.

    non so, questo dicembre mi son visto tutte le stagioni di skins, ed Effy mi è piaciuta un casino, sentivo vera attrazione verso di lei...

    pero’ allora Tutta questa esperienza diventa conferma di tutti i vari cliche’, e i conservatori hanno ragione a pensare che chi è gay sceglie una deviazione dalla norma, e vuole rimanerci, e quindi dal loro punto di vista, noi sappiamo di peccare e continuiamo a peccare. Hanno ragione loro? 

    E chi è ancora omofobico si preoccupa ragionevolmente? Se si frequenta un gay o un bisex si ha maggiori probabilità di farsi attaccare questa attitudine? Così però basta che arrivi un dittatore e via che ci mandano in un quartiere ghetto solo per noi, eh! 

    In sostanza quello che mi state dicendo è che non mi dovrei fare problemi a interessarmi ad un etero, tanto se poi mi frequenta con intimità, probabilmente andrà a finire che dimostrerà gradualmente interesse per me, e attraverserà una fase dove lascerà da parte il suo status di etero e comincerà a concentrarsi su di me, visto che effettivamente è successo proprio a me. Quindi adesso che ho questa attitudine ho il potere di trasformare gli etero con una certa apertura mentale e curiosità innata in gay e bisex? 

    Riflettiamoci un po’ su quello che diciamo. 

    avete appena letto il festival della sega mentale.

    se ti limitassi a viverti a tua vita senza farti tutte ste masturbazioni cerebrali, non staresti un filino meglio?

    [[Template core/front/global/commentEditLine is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Mario1944
    1 hour ago, Teoblogger said:

    Se qui bisogna dire che gay non si nasce perché la scienza non trova le prove,

    Non è che qui ci sia obbligo di affermare o negare alcunché....

    Peraltro, se si pongono  due asserzioni possibili, ma contraddittorie, pare evidente che, per concedere una delle due come vera e l'altra come falsa, sia necessario trovare le prove che il contenuto veicolato dall'una sia vero o, almeno, che quello veicolato dall'altra sia falso. 

    Se non sia possibile, è chiaro che l'una o l'altra asserzione può essere assunta come vera da ciascuno secondo le sue preferenze.La 

    1 hour ago, Teoblogger said:

    i conservatori hanno ragione a pensare che chi è gay sceglie una deviazione dalla norma, e vuole rimanerci, e quindi dal loro punto di vista, noi sappiamo di peccare e continuiamo a peccare. Hanno ragione loro? 

    La questione dell'innatezza dell'inclinazione omoerotica non può essere risolta, ammesso che possa mai essere risolta, in funzione della confutazione di opinioni sull'immoralità di tale comportamento, anche perché un comportamento può essere oggettivamente immorabile e quindi deprecabile seppure sia effetto d'un'inclinazione innata.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    LocoEmotivo
    3 hours ago, Teoblogger said:

    Effy mi è piaciuta un casino

    Cassie tutta la vita.

    "Wow!" (cit.)

    3 hours ago, Teoblogger said:

    quello che mi state dicendo è che non mi dovrei fare problemi a interessarmi ad un etero

    Gli etero non esistono, lo sanno tutti.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marco7

    Vabbe' a sto punto @Teoblogger e' inutile discutere con te, se neghi la "macroevoluzione" (e' la prima volta che sento questo termine e questo significa gia' molto.....)

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


    • Who Viewed the Topic

      28 members have viewed this topic:
      giuseppeildudeista  coeranos  metalheart  marco7  pianist93  elvino1831  n1c0l4  Paradigma  Tex  gingerbreadman  Oscuro  Andrea98  Sampei  Psichedelia  Icoldibarin  LocoEmotivo  Wings  Loredag  Marion2189  Xavie  Duma  Dragon Shiryu  Syfy  Saramandasama  Fergus  faby91  Mario1944  Almadel 
    ×
    ×
    • Create New...