Jump to content
Rotwang

Vaccinazioni obbligatorie in Italia

Legge sulle vaccinazioni obbligatorie: siete favorevoli?  

22 members have voted

  1. 1. Legge sulle vaccinazioni obbligatorie: siete favorevoli?

    • 20
    • No
      1
    • Altro/Non so
      1


103 posts in this topic Last Reply

Recommended Posts

Rotwang
Posted (edited)

Apro un controverso topic sulle vaccinazioni obbligatorie che da tempo stanno infiammando l'Italia, dove si è formato un nutrito gruppo di fanatici superstiziosi di matrice luddista e anti-positivista che si definisce freevax (più specificamente COMILVA, Coordinamento del Movimento Italiano per la Libertà delle Vaccinazioni) sommariamente non contro i vaccini (invece lo sono) ma contro l'obbligo di vaccinarsi e soprattutto di vaccinare i propri figli piccoli e/o minorenni, perché? Semplicemente perché nel Paese degli adoratori dei santi e del blog di Beppe Grillo, dove il malcontento verso il ceto politico è endemico da sempre, i vaccini sono visti come un ennesimo complotto delle case farmaceutiche (quindi l'ennesimo potere occulto dell'alto) per avvelenare (e quindi un'élite che danneggia) la gente, essendo, secondo costoro, più sano vivere senza iniettarsi sostanze sconosciute in corpo, ciò corrisponde all'allarmante tendenza radicale vegana e grillina che da qualche anno ha rimesso (superficialmente, si spera ancora) in discussione tutti i concetti più basici di ciò che è bene e ciò che è male in una società civile occidentale moderna, il benessere dei suoi cittadini e tutto ciò che è vero e falso di appurato con gli strumenti della ricerca scientifica. Non solo il M5S è apripista e fucina di antivaccinisti e altri deliri, ma è un fenomeno interpartitico, recentemente il presidente leghista Zaia della Regione Veneto e un deputato Zaccagnini di MDP si sono schierati in difesa delle manifestazioni antivax e per la libertà di scelta di vaccinare i propri figli, mentre l'Emilia-Romagna, ad esempio, ha varato una legge regionale contro gli antivaccinisti sugli asili nido. Il ddl Lorenzin approvato per impedire il dilagare di casi di malattie, anche mortali, che erano state debellate o credute tali, che inizialmente obbligava 12 vaccini obbligatori per tutti i minori, segnalazioni dure di genitori recidivi e altre sanzioni, è stato depotenziato a 10 e con meno sanzioni, comunque non placando chi vuole abolire la legge.

Siete favorevoli al decreto o siete novax come tutti i queer radical chic flessibili?

Edited by Rotwang

Share this post


Link to post
Share on other sites
Duma
Posted (edited)

Io rimango basito quando sento delle persone all'apparenza intelligenti parlare di complotto delle case farmaceutiche:

ormai si può credere a quello che si vuole, basta leggerlo in rete.

Ovviamente le vaccinazioni devono essere obbligatorie.

È assurdo che dei bambini muoiano a neanche due anni di età perché i genitori hanno deciso di non vaccinarli, come si sente spesso ultimamente.

Qualche giorno fa ho letto che la Francia renderà obbligatorie 11 vaccinazioni dal 2018, a quanto pare ispirata proprio dal DDL Lorenzin: notizia here.

Edited by Duma

Share this post


Link to post
Share on other sites
freedog

l'altro giorno stavo a legge che c'è una madre decerebrata che vuole organizzare dei "morbillo party" in cui un ragazzino malato infetta tutti gli altri, "così si fanno gli anticorpi e non dobbiamo andà più a fà sti vaccini!!"

ma che cazzo puoi ribatte razionalmente a idioti del genere? devi solo sperà nella selezione naturale e che si estinguano quanto prima (anche se purtroppo si sò già riprodotti)

c'è grossa crisi, signore mie..

qui stanno tutti miagolando nel buio!

Share this post


Link to post
Share on other sites
faby91

Le vaccinazioni ai bambini devono essere obbligatorie sia per la loro salute sia per la salute di chi sta intorno. I rischi esistono ma si tratta di percentuali talmente basse da essere irrilevanti.

 

Altro discorso sono quelle vaccinazioni fuffa che ogni tanto saltano fuori per gli adulti. 7/8 anni fa al tg dicevano che c'era in giro questa malattia mortale che in 6 mesi aveva fatto ben 3 vittime in Italia (persone già gravemente compromesse per altre malattie). C'erano stati diversi casi negli USA ma in Italia quasi nessuno. Fatto sta che hanno commercializzato questo vaccino che hanno fatto tantissime persone. Lobby/rincoglionimento_collettivo hanno di certo arricchito questa casa farmaceutica. Questo discorso però non si può fare per le vaccinazioni contro morbillo/tetano ecc.

 

Chi fa campagne contro i vaccini dovrebbe smettere di ascoltare i guru e aprire le orecchie verso la scienza e la medicina vera.

Share this post


Link to post
Share on other sites
freedog
1 minute ago, Duma said:

Mi sa che è peggio il giornale che ha deciso di dargli uno spazio. XD

effettivamente..

una bella battaglia proprio!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quiescent93

Assolutamente pro vax. Viviamo in una società fondata su determinate regole che vanno osservate, giuste o sbagliate che siano. Con questo non voglio dire che nulla debba essere cambiato e che tutto è già perfetto così com'è ma non possiamo permetterci di fare gli anarchici con ciò che ci pare e pretendere cose che non stanno né in cielo né in terra. Ci sono modi e modi di cambiare le cose ma soprattutto ci sono cose che ci si può permettere di cambiare ed altre che sono scientificamente consolidate e sulle quali esprimere dissenso mi sembra l'equivalente di negare che la terra ruoti attorno al sole. Internet messo in mano a certa gente è un'arma estremamente nociva e, come per guidare un'automobile serve la patente, a volte penso che l'esistenza di una patente per navigare in internet non sarebbe poi una cattiva idea.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Layer
Posted (edited)

Non bisognerebbe associare l'antivaccinista a una persona poca scolarizzata. Nell'identikit medio, invece, pare essere una persona con titoli di studio anche elevati (laurea).

E' proprio il suo sentirsi abbastanza scolarizzato che porta l'antivaccinista a decidere autonomamente, per sé e gli altri, cosa è più giusto fare con una superficiale infarinatura di medicina, biologia, politica o altro data da internet e compresa per mezzo delle lontane, sbiadite e magari non complete conoscenze del liceo.

Edited by Layer

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hinzelmann
On 11/7/2017 at 10:34 AM, Layer said:

Non bisognerebbe associare l'antivaccinista a una persona poca scolarizzata. Nell'identikit medio, invece, pare essere una persona con titoli di studio anche elevati (laurea).

E' proprio il suo sentirsi abbastanza scolarizzato che porta l'antivaccinista a decidere autonomamente, per sé e gli altri, cosa è più giusto fare con una superficiale infarinatura di medicina, biologia, politica o altro data da internet e compresa per mezzo delle lontane, sbiadite e magari non complete conoscenze del liceo.

L'intera campagna del PD è stata all'insegna di questo disarmante slogan:

Perchè in quasi ogni paese europeo i vaccini sono solo raccomandati o obbligatori in casi del tutto marginali ed in Italia devono essere obbligatori?

Perchè gli Italiani sono stupidi....

In realtà non è esattamente così, gli Italiani DIFFIDANO delle loro istituzioni, è una diffidenza atavica ed ulteriormente incrementata per la sfiducia crescente nella nostra classe politica, che peraltro dà validi motivi per essere diffidenti

Ma al di là di questo, se anche fosse vero o verosimile il fatto che gli Italiani siano più stupidi, vi pare il caso di dirlo in modo così esplicito?

La libertà di cura, implica anche la libertà di NON curarsi, poichè in questi casi si decide per dei figli minori, nell'ottica di un "interesse pubblico" a contenere le epidemie contagiose, può giustificarsi in via eccezionale una compressione della libertà individuale garantita dall'art 32 Cost

Ma deve essere chiaro che si tratta di una compressione eccezionale giustificata da un interesse pubblico CONCRETO

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
freedog
Posted (edited)
7 hours ago, Hinzelmann said:

In realtà non è esattamente così, gli Italiani DIFFIDANO delle loro istituzioni, è una diffidenza atavica ed ulteriormente incrementata per la sfiducia crescente nella nostra classe politica, che peraltro dà validi motivi per essere diffidenti

nì..

dimentichi l'innata vocazione al pecorismo di chi ragiona solo x sentito dire,

nonchè lo scarsissimo rispetto per le competenze altrui (esempi? la cazzatissima delle matite cancellabili al referendum di dicembre; remember? io sì. E fidati, non è un bel ricordo; oppure il fatto che se per disgrazia un prof OSA dare un sacrosanto 3 al pupo la mattina appresso si ritrova tutto il parentame fino al 16° grado che lo aspetta x corcallo de botte..)

 e viene fuori un quadretto agghiacciante, di un anarcoidismo molto individualista & isterico,

che pensa solo all'utilità del momento e non ha nessun progetto-idea-prospettiva sul futuro

Edited by freedog

Share this post


Link to post
Share on other sites
freedog

altro esempio di come vengono rispettate le competenze,

pure in situazioni banali

 

20258076_1921739321437442_3371732557510888117_n.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fabius81

Dipende, per alcuni casi assolutamente si: poliomielite, tetano ed epatite che sono già obbligatorie è giusto e sacrosanto che i bambini vengano vaccinati.

Per quanto riguarda invece le normali malattie esantematiche obbligare a vaccinare i bambini è insensato, la rosolia e la parotite le hanno fatte tutti e non è morto mai nessuno... Con troppi vaccini si rischia anzi di indebolire il sistema immunitario.

Abbiamo una legge nella media europea, con quattro vaccinazioni obbligatorie, nessun paese ne chiede dieci-dodici. L'haemophilus influenzae è quasi scomparso da anni, è il caso di imporre la vaccinazione?

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
freedog
Posted (edited)

questo invece mette insieme tutte le qualità che possono trasformarmi in un serial killer:

è

  • no vax
  • vegano
  • complottista
  • terribilmente rompicoglioni

uno così, campa solo x cacare il c. al mondo.

Gli darei solo un consiglio: estinguiti, e l'umanità migliorerebbe assai!

20228958_1027552544014051_9068583699282272389_n.jpg

Edited by freedog

Share this post


Link to post
Share on other sites
paperino
la rosolia e la parotite le hanno fatte tutti e non è morto mai nessuno... 

 Oh, sì, la parotite: una botta di salute! Bambini con più di 40°C di febbre, la faccia deformato, casi di encefalite. Qualcuno moriva, ovviamente. Ah, e non dimentichiamo quel piccolo dettaglio che, se presa durante o dopo l'adolescenza, può portare alla sterilità. Immagino anche che tu non abbia mai conosciuto persone sordomute perché durante la gravidanza la madre ha contratto la rosolia. Così come non sai che la rosolia può essere anche mortale, soprattutto in età avanzata. E non cominciamo a parlare dei danni del morbillo (non ultimo quello di lasciare per anni il sistema immunitario indebolito in chi lo contrae). La verità è che, per tua fortuna, grazie alle vaccinazioni, non hai mai avuto modo di vedere com'erano le cose prima della loro introduzione e i danni e la sofferenza che lasciavano queste malattie che, quindi, ti sembrano (a torto) banali e lievi.

 

 

Con troppi vaccini si rischia anzi di indebolire il sistema immunitario.

Questo non solo è falso, ma è vero il contrario.

L'haemophilus influenzae è quasi scomparso da anni

Insomma, ad oggi è ancora la più comune causa di meningite nei bambini fino a 5 anni. Tuttavia, è vero che ormai questi casi sono pochi in Italia e sai perché? Proprio grazie alla vaccinazione; prima della sua introduzione i casi di emofilo influenzae B erano molto diffusi tra anziani e bambini. Ridurre oggi la buona copertura vaccinale della popolazione contro questo batterio significherebbe assistere al ritorno della malattia, così come sta accadendo per altre malattie. 

 

questo invece mette insieme tutte le qualità che possono trasformarmi in un serial killer

 

Caro freedog, intanto permettimi di ricordarti di coltivare la compassione e la pace mentale. Soprattutto quando l'altra parte ha ragione: la carbonara è un piatto tipico del Lazio, quindi non friulano. Tutto ciò che non è friulano è inferiore. Di conseguenza la carbonara è inferiore e non si può escludere che sia pericolosa o contagiosa. Purtroppo, non esiste ancora un vaccino contro i pericoli dei prodotti non friulani.

Share this post


Link to post
Share on other sites
yalen86

Semplice.. chi dubita ancora degli effetti preventivi dei vaccini ha solo segatura in testa. 
Basterebbe aprire un libro di biologia per capire come funziona il sistema immunitario. 

Un vaccino non inibisce il sistema immunitario, anzi, lo stimola. ;) 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hinzelmann

Va anche detto che la logica costrittiva è una logica che di fatto avvilisce la professionalità del medico

Oramai il medico di base si sta riducendo ad un erogatore di servizi standardizzati, secondo protocolli

ispirati alla logica del contenimento della spesa pubblica da un lato ed una logica scientifica ( come in questo )

dall'altro

Ammettiamo pure che sia anche più comodo per il medico di base dire che una certa analisi non è erogabile mentre un certo vaccino deve essere fatto obbligatoriamente, non perderà tempo a curare il rapporto coi propri pazienti, spesso certamente ignoranti o testardi

La soluzione che stiamo percorrendo, però, è quella dell'Autoritarismo Statale

E tutto ciò perchè non riusciamo a spiegare ad un genitore che ha dei doveri morali nei cfr del proprio figlio?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Demò

In realtà i c.d. antivaccinisti esistono da venti anni almeno. Io mi ricordo il padre di una compagna delle elementari e medie: l'altro figlio era autistico e il papà sosteneva fosse colpa dei vaccini.

Oggi abbiamo facebook e questa gente ha acquistato rappresentanza pubblica...anche perché il PD ormai, non potendo e volendo fare politica vera, fa politica su facebook, cercando di prendersi il voto di quella massa di pecore "credere obbedire e combattere" alla quale appartengono inesorabilmente gran parte dei gay.

Come é noto i gay sono parecchio conformisti pur credendo di non esserlo e solo con difficoltá elaborano un pensiero critico che li distacchi dall'ordine del Partito-associazione.

E così migliaia di cretini del pd passano il tempo a ridere dei cretini di questa o quella determinata categoria additata di volta in volta dal Partito.

Penso sia l'ultimo lascito, svuotato di contenuti e involgarito, della vecchia pretesa di superiorità morale e intellettuale della sinistra.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rotwang
  • Topic Author
  • Posted (edited)

    Sapevo che i soliti forumisti saccenti coglioni fascisti della sinistra radicale subalterna al pensiero complottista e al grillismo avrebbero giustificato in qualche modo i No-vax e dato addosso al PD, a Renzi, alla Boldrini e alla medicina (anch'essa renziana e piddina immagino). Tutto regolare, è il comportamento di chi non sa come sconfiggere il Male e quindi si unisce ad esso o lo minimizza. Non me ne frega una sega se è autoritarismo (cosa che non è) imporre la salute medica alla propria popolazione che inizia a credere a buffonate e uccide i propri figli, fingere di non vederli o tollerarli è da figli di puttana, quali evidentemente siete. L'anarco-libertarismo di certi froci sturbati è lascito fascista, spero crepino malissimo.

    P.S: ai genitori no-vax non interessa alcun dovere morale o conoscenza medica, dato che per loro i vaccini sono intrinsecamente maligni oppure non vanno obbligati perché maligni, quindi o si obbligano o si lasciano essere assassini.

    Vent'anni fa gli antivaccinisti esistevano, ma Internet era embrionale e non c'erano manifestazioni di piazza da migliaia di persone che chiedevano la fine delle vaccinazioni.

    Edited by Rotwang

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    paperino

    Non sono d'accordo, Rotwang.

    Sono completamente favorevole a questa legge: è doverosa e serve a sanare a un'emergenza.

    Tuttavia non si deve dimenticare che non è una soluzione al problema, ma solo una toppa. Il problema riguarda l'istruzione e la cultura scientifica in Italia; è evidente che la nostra scuola ha fallito.

    E non mi si parli di statistiche sugli antivaccinisti laureati e benestanti: la laurea non vuol dire nulla. Qui da voi ci si può comodamente laureare in materie letterarie o in giurisprudenza senza mai ricevere nemmeno un'infarinatura scientifica di base nei 16 anni di scuola (minimo) che si devono frequentare.

    C'è anche un'evidente problema di comunicazione con i genitori da parte dei medici e delle ASL che impedisce di intercettare anche solo una parte dei dubbiosi, quei genitori che hanno magari sentito qualche voce e hanno qualche timore, ma non sono fondamentalisti antivax, sordi a qualsiasi approccio.

    E questo governo, come quasi tutti i precedenti, continua a mettere toppe ai problemi contingenti, senza mai anche solo considerare di gettare le basi per risolverli. Sono d'accordo con la legge, ma, guardando la questione nel suo complesso, sono in disaccordo col modo in cui il governo la sta affrontando.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Demò
    10 minutes ago, paperino said:

    sanare a un'emergenza

    ma è un'emergenza?

    1 hour ago, Rotwang said:

    coglioni fascisti

    vorrei tanto essere coglione e fascista, ma quando spunti tu mi rendo conto che il posto è già occupato :(

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marco7

    Il morbillo in romania e italia sta diventando un'emergenza bel demo'.

    il fatto e' che le emergenze andrebbero prevenute e non gridare all'emergenza nazionale quando poi scoppiano.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    paperino
    7 minutes ago, Demò said:

    ma è un'emergenza?

    Sì, le soglie di vaccinazione sono scese molto sotto il livello di guardia che garantisce la protezione dall'immunità di gregge e si sta assistendo a un ritorno di malattie che erano diventate molto rare. Emergenza anche per l'effetto sulla società: è colpito anche chi non si è potuto vaccinare e i neonati troppo piccoli per farlo, categorie ad alto rischio di complicazioni (compresa la più estrema di tutte: la morte).

    Chi non vaccina i propri figli compie un gesto irresponsabile che mette in pericolo tutta la società.

    19402206_2349026585322511_8701757998175956858_o.jpg

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann

    Vi avviso che il prossimo passo sarà:

    1) l'epidemia di morbillo è scoppiata in Romania

    2) in Romania esiste già il vaccino obbligatorio

    3) I rumeni hanno un tasso di evasione all'obbligo di vaccinazione alto

    4) La colpa è degli zingari

    5) Zingari e rumeni sono la prima comunità di stranieri residenti in Italia

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Demò
    1 hour ago, paperino said:

    Sì, le soglie di vaccinazione sono scese molto sotto il livello di guardia

    si lo so, è sempre la solita solfa impostata da quei due-tre medici-star che passano le giornate su facebook invece che lavorare, peggio di Carlo Cracco

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    paperino
    Posted (edited)
    42 minutes ago, Demò said:

    si lo so, è sempre la solita solfa impostata da quei due-tre medici-star che passano le giornate su facebook invece che lavorare, peggio di Carlo Cracco

    No, è il consenso della comunità medico-scientifica internazionale, a prescindere da chi si occupa di divulgazione in Italia. Cosa non ti torna?

    In questo momento c'è un'epidemia di morbillo in corso in Italia. Nel 2015 ci sono stati 250 casi, nel 2016 840 casi e quest'anno più di 3600. Parliamo di una malattia altamente contagiosa (il 90% di chi ne entra a contatto e non è vaccinato la contrae), con complicazioni gravi, come le temibili encefaliti che portano spesso alla morte o a danni neurologici, e che può portare a disabilità (come perdita della vista o dell'udito).

    L'unica ragione per cui c'è questa epidemia è la copertura vaccinale molto bassa della popolazione. Dove sia iniziata è irrilevante, tanto le epidemie sono cicliche e con i ritmi e i pattern di viaggio attuali tutti i paesi sono a rischio. Ovviamente nei paesi in cui il vaccino è più diffuso non sono colpiti con altrettanta forza.

    Il punto è che i vaccini servono a prevenire le emergenze, prima che avvengano. Quando un'epidemia si è già diffusa (quella che chiamate emergenza) il vaccino può fare ben poco. Oggi abbiamo l'esempio del morbillo, che nella maggior parte dei casi ha decorso benigno, ma se domani l'epidemia fosse di poliomielite? Sapete che se le coperture vaccinali fossero al 95% (non lo sono) anche qualora malattia arrivasse dalla Nigeria non avremmo problemi, ma che, nel caso l'epidemia si diffondesse nel nostro paese, il vaccino esavalente in uso diventerebbe insufficiente e si dovrebbero rivaccinare tutti col vecchio vaccino fatto dai vostri genitori (fatevi raccontare e sappiate che gli effetti collaterali di quel vaccino, pur rari, comprendono la paralisi irreversibile)? Ci toccherebbe scegliere tra la poliomielite o un vaccino con rari ma gravi effetti collaterali, quando basterebbe che tutti oggi fossero immunizzati con una versione più sicura.

    Potrei anche aggiungere, come inciso, che è dimostrato che ogni vaccino fatto porta a un risparmio per il sistema sanitario. È ampiamente fuori dubbio che vaccinare la popolazione costa meno delle cure necessarie a tutti coloro che si ammalerebbero, senza dimenticare il costo della cura delle complicazioni più gravi e delle disabilità permanenti portate da queste malattie.

    D'altra parte non credo che fareste guidare l'aeroplano su cui viaggiate da qualcuno che ha letto come si fa su internet, perché ci tenete tanto a farvi curare dalla stessa persona anziché da un medico competente che segua i protocolli riconosciuti non lo capirò mai...

    Edited by paperino

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    conrad65
    Posted (edited)

    secondo me ogni imposizione simile, che è intrinsecamente "odiosa" (nel senso che è spiacevole non poter disporre liberamente della scelta su quali farmaci assumere, cosa che riduce la potestà sul proprio stesso corpo), deve essere limitata allo stretto necessario e giustificata da motivate oggettive urgenze sociali ed avere il carattere di eccezionalità

    i climi da crociata politica non aiutano, e certo la Lorenzin non è la persona adatta a gestire con le dovute accortezze simili decisioni politiche (solo per pietà non ricordo le innumerevoli gaffe che è stata capace di combinare da quando è al Ministero della Salute)

    non vaccinarsi contro il tetano è davvero da imbecilli, per alcune malattie vaccinarsi è necessario al fine di contenere i focolai infettivi e la possibilità che tornino ad essere virulenti; per altre malattie non saprei, appartengo a una generazione che si è presa il morbillo, la varicella, la parotite etc. ed è sopravvissuta, il medico di famiglia all'epoca non mi sembrò affatto preoccupato

    Edited by conrad65

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    conrad65
    14 minutes ago, Arrhenius said:

    basta chiedere ad un medico che se è sano di mente e non si è comprato la laurea ti dirà che vale la pena vaccinarsi

    il punto è proprio questo: se lo Stato impone un protocollo di vaccinazioni ad ampio spettro, il ruolo del medico viene esautorato (come mi pare abbia già notato @Hinzelmann)

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Create an account or sign in to comment

    You need to be a member in order to leave a comment

    Create an account

    Sign up for a new account in our community. It's easy!

    Register a new account

    Sign in

    Already have an account? Sign in here.

    Sign In Now

    • Who Viewed the Topic

      1 member has viewed this topic:
      Paolo77 
    ×