Jump to content
Sign in to follow this  
Guest -NakedOnTheSand-

Il rapporto coi genitori

Recommended Posts

--- WishBlack ---

Io ho un rapporto pessimo con i miei genitori...soprattutto con mio padre..che non fa altro che darmi contro..e darmi degli ordini..anche avendo 21 anni..non ne posso più -.-"

Share this post


Link to post
Share on other sites
LuisJoseph

Premettendo che i miei non sanno ufficialmente niente il rapporto è più che accettabile, anche sono della convinzione che una volta scoperto ne faranno una malattia, ultimamente i raporti stanno deteriorando sopratutto per colpa mia che oramai sono stanco di inventare giustificazioni e scuse. :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
DaveKawena82

Ragazzi io ho un problema con mio padre e credo che questa sia la sessione giusta dove discuterne per sentire vostri pareri. Feci il coming out con papà, o meglio lui me lo fece fare, lo scorso febbraio, dopo che per mesi mia madre mi aveva caldamente invitato a non dirgli della mia omosessualità. Bene, lui non la prese male, ma per lui non sono convinto. Tornando dalle vacanze sta usando una strategia che mi sta disorientando, benchè mi parli di ragazze e di figli mi sta dicendo di non nascondere la mia omosessualità (una significativa cavolata: avevo un braccialetto con perline che formano il rainbow, avevo la parte con le perline sotto il polso e lui mi ha detto di esporle di più, non che mi ero accorto di averle nascoste sotto la mano). Io sono certo della scelta di esserlo, come sono certo che non potrei rendere felice nessuna donna e nessun figlio, ma sto fortemente pensando, non essendo ancora riuscito ad andare (le prime volte per dimenticare una storia impossibile, l'ultima più per volontà dell'uomo con cui sono stato che per la mia) oltre un mero incontro sotto le lenzuola. Certo mi sento attratto da molti uomini (non da tutti gli uomini come invece accadeva subito dopo il co) e certo non sono attratto dalle donne, ma il fatto di non riuscire ad ottenere di più mi sta facendo riflettere: e se fossi asessuato? o altro? Forse il fatto che sono un late bloomer mi sta facendo fare un sacco di elucubrazioni (per non essere volgare) mentali, forse sto bene da solo (ma vista il mio bisogno di dare amore, ancor prima che di riceverne mi allontana da quest'idea), forse la vita è talmente semplice che me la sto incasinando per ostinazione o per crearmi delle (inutili?) sfide da superare. Non so, resta una lotta apera con il mio inconscio, che al momento mi appare incomprensibile, incasinata anche dalla mia natura (eccessivamente!) passionale. Dicono che quando non stai bene con te stesso non puoi stare bene con gli altri, ma non può essere che gli altri ti possano aiutare a stare bene e a comprenderti, vedendo cose che te non riesci a vedere (che equivale un po' a chiedersi se sia nato prima l'uovo o la gallina)? Che ne dite?

Share this post


Link to post
Share on other sites
NorwegianWood

Il rapporto coi miei genitori è abbastanza buono, anche se da una decina d'anni mi confido molto meno con loro. Sarà per il fatto che ho tentato nel lontano 1997 di convincerli che sono gay, ma a tutt'oggi aspettano dei nipotini (e non solo da mia sorella). A parte questo, le giornate passano piuttosto tranquille, si parla più che altro del più e del meno, senza scendere in dettagli che riguardino la vita 'sentimentale' o privata in genere. Ci si aiuta nei limiti del possibile, ci si viene incontro, ci si distribuisce i compiti. Forse, in effetti, potrei fare un po' di più soprattutto dal punto di vista affettivo. Ma purtroppo la cosa non mi viene così spontanea... Stiamo bene assieme, per quanto il clima non sia idilliaco (del resto viviamo a Trento mica in una sit-com). Però a volte, la sensazione che loro non vogliano vedermi per come sono mi frena e me li fa avvertire quasi estranei. Inoltre spesso sono già piuttosto freddo di mio nei rapporti, poco incline a smancerie e simili, il che di certo non facilita quel tipo di rapporto che vorrebbero i miei: scriversi 3 volte al giorno per sms quando si sta fuori casa qualche giorno, dirsi "ti voglio bene" più volte possibile, accogliere chi torna con bigliettini e avvisi sparsi per tutto l'appartamento... Non ci sono tagliato. :P

Share this post


Link to post
Share on other sites
Isher

Ragazzi io ho un problema con mio padre e credo che questa sia la sessione giusta dove discuterne per sentire vostri pareri. Feci il coming out con papà, o meglio lui me lo fece fare, lo scorso febbraio, dopo che per mesi mia madre mi aveva caldamente invitato a non dirgli della mia omosessualità. Bene, lui non la prese male, ma per lui non sono convinto. Tornando dalle vacanze sta usando una strategia che mi sta disorientando, benchè mi parli di ragazze e di figli mi sta dicendo di non nascondere la mia omosessualità

 

Ma no, Dave, non vedi che tutto è nato da quando tuo padre «ti ha fatto fare» il CO, e ha adottato una strategia molto intelligente e pericolosa, e, a quanto pare, anche efficace, per raggiungere il suo evidentissimo scopo?

 

Ti dice che non sei «convinto» e quindi ti destabilizza; addirittura ti smonta facendoti notare che quasi nascondi la tua omosessualità; intanto ti parla di ragazze e di figli... In breve: ti sta togliendo, smosciando, quel tanto di identità omosessuale che ti eri costruito, e tu - scusami - ci stai cadendo un po' troppo facilmente. Non è solo sua, la colpa, anche tu devi reagire.

 

Quanto a «ottenere» di più, lo raggiungerai maturando tu, globalmente, e attraverso storie, e anche amicizie, con ragazzi e uomini. Concentrati su ciò che vorresti, nell'omosessualità, negli uomini: quel pensiero è la tua verità, ma sta davanti a te, non in tua mano, e devi fare qualcosa per ottenerlo. Con tuo padre, io mi terrei in serbo una frase semplice, netta e pacata, per fargli capire che non ti fai destabilizzare, e che sai tu - e qui fagli un gran sorriso, smagliante    :P - cosa vuoi dalla vita e cosa ti piace...

Share this post


Link to post
Share on other sites
DaveKawena82

Si, diciamo che sto in un momento emotivamente molto forte, per fine di amicizie che duravano da anni, diciamo uno di quei punti di svolta che fanno molto male. A volte, come dice Pumbaa, bisogna "mettere il passato nel proprio di dietro", l'impeto di questo processo può far male al momento, ma dopo si sta molto meglio :P :kiss:

La mia "remissività" è anche causta da questo fatto, ma è innegabile, gli uomini mi piaccono, sono contento che mi piacciano, e nella mia omosessualità ho trovato un equilibrio che mi era sempre mancato. Papà prima o poi dovrà arrendersi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ryuk89

Mmm ho un rapporto civile con i miei genitori ^^ mio padre mi fa incazzare a volte però vabbè,anche se in questo periodo diciamo che parliamo (o forse è una condizione che ho imposto io?  :kiss:) a monosillabe...

(tipo:

scena in macchina,io con le solite cuffie alle orecchie e musica a palla

lui: com'è andata a scuola?

io: bene xD fine discorso

oppure

lui: cosa hai fatto stasera?

io: le solite cose

lui: sei uscito?

io: già XD (e già a questo punto comincio ad irritarmi,alzo il volume della musica e faccio finta di ascoltarlo e comincio a dire si si si a ripetizione anche se magari non parla,tanto per depistarlo un pò huahuahuahua)

con mia madre invece è tutto normale...

alla fine diciamo che io cerco di farmi i cavolacci miei e loro i loro...

Share this post


Link to post
Share on other sites
luca92

Il rapporto con i miei genitori diciamo che è buono, loro non mi fanno mai mancare niente. Però a volte non andiamo daccordo, beh per gli stessi motivi che noi figli non andiamo daccordo con i propri genitori sempre ed esclusivamente per il fatto della scusa ( che palle ). Credo che i miei sappiano quasi del fatto che io sia omosessuale o per lo meno lo presumono, dato che non parlo mai di ragazze o non mi interesso, ansi una volta mia mamma vide foto di ragazzi nel mio computer e iniziò a farmi mille domande e io a cacciare mille scuse. Non mi sento ancora pronto di parlare con loro della mia omosessualità, dato che i miei cioè non si capiscono tanto bene, mia mamma un giorno dice che gli omosessuali sono gente come tutti poi dice che schifo. Boh secondo voi come mai questi cambiamenti di opinioni? Con mio padre vado daccordo e credo che lui l'accetterebbe bene, anche se spesso mi assillano per il fatto che vogliono avere un nipotino quando sarò più grande.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mike in the Breeze

Ho un buon rapporto con mia madre, buono buono, certo si lamenta per le solite cose di case, la camera, ecc, ma non creo problemi.

Con mio padre, per motivi superiori, purtroppo non posso e non potrò avere alcun tipo di rapporto.

Mia madre basta, in ogni caso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sadust

per fortuna ho una famiglia molto comprensiva e aperta... lo shock iniziale c'è statop, non posso dire che non può esserlo per i miei parenti... mia nonna all'inizio l'aveva presa malissimo, ma via via diventa sempre più comprensiva e posso arriuvare a dire che la cosa non la disturba più... mio padre anche e anche mia sorella... diciamo che mi posso ritenere una persona molto fortunata...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...