Jump to content
Sign in to follow this  
Hunter

Outing (non coming out...)

Recommended Posts

Hunter

Come molti di noi ben sanno, l'outing è una cosa ben diversa dal coming out.

Facendo coming out, noi in prima persona ci dichiariamo gay al nostro interlocutore (o, in definitiva, a tutti quelli che desideriamo lo sappiano); mentre con l'outing, un altro individuo rivela la nostra omosessualità ad altre persone.

...

 

Oggi pomeriggio, chiacchierando con una mia collega di università, ho scoperto che una ragazza ha parlato della mia omosessualità con un altro mio collega.

Venuto a conoscenza della situazione, mi sono trovato di fronte a un conflitto di idee/sentimenti...da una parte sono stato molto infastidito dal comportamento della ragazza in questione, sia per un discorso personale di riservatezza sia per il fatto di essere stato tenuto all'oscuro dell'accaduto; da un'altra parte, mi sono sentito un pò "sollevato" dal bisogno/onere di fare coming out con alcune persone (in particolare, con quel mio collega).

 

Il punto è questo: voi che ne pensate dell'outing? Vi farebbe infuriare da matti o, in fin dei conti, non ve ne frega nulla?

Sarei curioso di sapere cosa ne pensate, anche perchè sono rimasto stupito dalle mie opinioni contrastanti al riguardo.

 

PS: Mi scuso nel caso avessi creato un topic doppio...ho usato la "ricerca", ma mi ha dato sempre errore... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sweet

A me è capitato una volta, e ho provato le stesse tue sensazioni contrastanti. Quindi credo sia abbastanza normale, da una parte c'è il senso di non essere in controllo della propria vita e delle proprie azioni e dall'altra c'è la razionalità di dire "non è poi una cosa così importante che ha bisogno di una conversazione in carta bollata ogni volta".

 

Ora che ci penso due volte mi è capitato, non una.

La prima volta, una compagna di università mi ha forzato a dirlo a un'altra compagna lì presente.

La seconda volta è stato quando mia madre lo ha detto a mia zia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maeljin

mh.. concordo.  poi penso dipenda molto dal contesto, da chi lo dice a chi e perche'.  Spesso capita che qualcuno riveli l'omosessualita' di un amico per migliorare delle situazioni, e per quanto magari ci si senta un attimo infastiditi dalla cosa, spesso si comprende quanto infine sia stata utile.

Certo che poi se uno lo racconta in giro a muzzo o per far danno, Cartoni nei denti  ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
wb

Quando mia mamma lo ha detto a mio padre è stato un sollievo enorme, mi ha tolto un gran problema;

una mia amica invece lo ha detto a un'altra ragazza ma non mi ha dato fastidio in quanto sono entrambe persone fidate  ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Template

Concordo sul "dipende dal chi lo dice, a chi lo dice e perchè lo dice"

anche se un po' magari mi irriterei, perchè indipendentemente dal motivo penso di avere il diritto di decidere IO chi informare e quando...

 

personalmente comunque mi infastidirebbe di meno rispetto a quanto ha fatto un mio compagno di corso tempo fa (ha letto sul mio profilo di facebook che mi piacciono i maschietti, ed è andato a chiedere delucidazioni a un mio amico invece che chiedere direttamente a me -.-' )

Share this post


Link to post
Share on other sites
Flyover

So che rompere da soli i pregiudizi risulta difficile, ma il fatto che qualcuno faccia outing della vostra omosessualità non dovrebbe darvi fastidio. Non dovete mica tenere un piede in due scarpe, quindi è lecito che il mondo lo sappia attraverso ogni mezzo possibile. [Continuo a curiosare[

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hunter
  • Topic Author
  • So che rompere da soli i pregiudizi risulta difficile, ma il fatto che qualcuno faccia outing della vostra omosessualità non dovrebbe darvi fastidio.

     

    Effettivamente non mi ha dato fastidio più di tanto. Tra l'altro, visti gli interventi, vedo che anche qualcun altro si è sentito come me,

     

    Non dovete mica tenere un piede in due scarpe, quindi è lecito che il mondo lo sappia attraverso ogni mezzo possibile.

     

    Su questo non sono molto d'accordo, invece.

    Non credo che ci sia questo obbligo di farlo sapere da parte nostra (men che meno "con ogni mezzo possibile").

    Credo che esistano delle situazioni particolari in cui una persona deve essere libera di decidere da sola se dirlo o non dirlo: ad esempio nell'ambiente lavorativo. Non è semplice essere gay dichiarati a lavoro (specialmente in alcuni ambienti).

    E non è un obbligo doversi dichiarare...questo dipende da come sei tu come persona e cosa vuoi dalla vita. Non devono deciderlo gli altri...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Dream_River

    Non mi è mai successo, ma se qualcuno rivelasse la mia omosessualità senza il mio permesso, può pure girarmi al largo per il resto della sua vita

     

    Chi non è capace di rispettare o di tenere in considerazione ciò che io VOGLIO, può aspirare solo al mio disprezzo

    l'Amicizia non è fatta per ornare l'etica o il pensiero dell'amico, ma è una sintonia fra volontà

    Non può esserci amicizia senza questo rispetto

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    ilfabbro

    Mi è capitato 3 volte, per un totale di 6 persone: in tutti e tre i casi si è  trattato di miei amici che sono andati a dirlo ai propri genitori. Devo dire che mi sono sempre un po' risentito dal momento che mi hanno tolto il piacere di dirglielo di persona ;), così come quello di creare situazioni ambigue in cui uso doppi sensi che per chi sa hanno un significato e per chi non sa ne hanno un'altro.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Sweet

    personalmente comunque mi infastidirebbe di meno rispetto a quanto ha fatto un mio compagno di corso tempo fa (ha letto sul mio profilo di facebook che mi piacciono i maschietti, ed è andato a chiedere delucidazioni a un mio amico invece che chiedere direttamente a me -.-' )

    Non credo questo conti come outing... ma piu' come pettegolezzo alle tue spalle! Tu il tuo coming out l'hai fatto pubblicamente (sebbene su un sito), e lui ha deciso di sparlarne! Non ci sono scusanti!

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    R.POST

    dipende molto dall'intenzione della persona che ne parla: se gli è uscito fuori dialogando normalmente ok (in fondo signfica che non c'è nulla di speciale su cui soffermarsi), se lo ha fatto tanto per spettegolare è un'altra cosa. penso mi sia successo una sola volta quando un'amica lo ha detto a tutta la sua famiglia (ma tant'è, non lo nascondevo, è che avevo poche occasioni di salutare i genitori, alla fine tanto di guadagnato)

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    FireSpirit

    Non è mai successo (anche perché non lo sa nessuno :D). Concordo anche io sul fatto che dipende dalle persone a cui lo si dice, ma comunque considererei il fatto una specie di tradimento da parte di chi ha parlato. Se lo dico solo a te non vedo perché tu lo debba dire ad altri  ;)

    Non credo riuscirei a fidarmi più allo stesso modo.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Albi

    Credo dipenda dalle persone... io personalmente ho smesso di preoccuparmene (all'inizio chiedevo esplicitamente di non dirlo in giro, adesso la cosa non mi tocca più di tanto). Voglio solo che non lo vengano a sapere i miei.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    misterbaby

    Mi successe quando ero all'inizio. Lo dissi ad un'amica e le dissi esplicitamente di non dirlo ad altri perchè non mi sentivo pronto e invece lei lo disse ad un'altra nostra amica in comune. All'epoca mi diede molto fastidio. Sono successi altri casi simili, ma non ho più provato quel fastidio. Ora come ora non me ne frega più se tizio lo dice a caio che lo dice a sempronio.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    oldboy

    Mah, Hunter sono daccordo con te quando dici che si provano 2 sensazioni contrastanti. Secondo me sono dovute ai diversi aspetti della cosa. Se da una parte l'omosessualità è qualcosa di estremamente privato (alla fine vai a parlare delle mie abitudini sessuali in giro), dall'altra va a toccare qualcosa che è tradizionalmente pubblico (sui gusti sessuali che piaccia o no si va a fondare la famiglia, la cellula della nostra società, che male c'è a parlarne?).

     

    Poi, al di là del mio punto di vista pseudo-sociologicodeipoveri, penso che da una parte ci si senta sollevati dal non dover affrontare il teatrino del CO che a volte non si tollera (momenti di imbarazzo, l'interlocutore non sa cosa dire, conati di vomito, demenza senile prematura, etcetc...), dall'altra non è mai piacevole sentirsi sulla schiena il chiacchiericcio da corridoio...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Chiara86

    Fino adesso non mi è mai capitato quindi non mi sono mai posta questa domanda. Comunque per quanto ne so non credo che le persone a cui ho detto della mia omosessualità abbiano fatto outing. Da una certa parte credo mi darebbe fastidio, anche perchè non vedo il motivo per cui un'altra persona deve andare in giro a raccontare la mia vita ad altri.. Dall'altra invece penso che darebbe una mano, cioè mi diminuisce le persone da mettere al corrente. Dipende poi, un conto è dirlo a qualcuno, un altro è dirlo a chiunque.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Inverness

    Il mio compagno, al suo primo incontro coi miei genitori, attaccò a parlare della nostra relazione come se loro sapessero tutto benissimo, convinto che io gliel'avessi detto. (io, naturalmente, credevo fosse ovvio che non gliel'avessi detto....stavo ancora cercando un modo di approcciare il problema, che diamine!)  :eek:comunque, loro l'hanno scoperto così. ehm.

    la scenata partita appena lui uscì dalla porta non è tra i miei ricordi migliori.

    ma alla fine meglio così...se penso al drammone esistenziale che sarei stato capace di mettere in piedi nel momento della Grande Confessione, quasi quasi mi convinco che le cose non potevano andare meglio. almeno, a ripensarci (a ripensare alla faccia che devo aver fatto) così fa anche ridere.

    anche.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    purospirito

    Inverness senza parole...

     

    cioè la cosa più assurda è che sia stato il tuo compagno  :D:ok:;) come faceva a non saperlo???

     

     

    Cmq a me è capitato ora che ci penso... con una che pensava di doverlo dire a tutti... e penso che l'ha fatto dicendo... guardatemi anche io ho un amico gay... :D patetico!!!

     

    L'altra dopo un po di tempo l'ha detto alle coinquilin e che ormai erano diventata la mia seconda casa universitaria... quella della festa!!1

     

    che forza, beh mi da fastidio quando lede la mia volontà di non far sapere i cazzi miei a tutti, pure perchè penso che alle persone se io vado li e dico, sono gay sarebbe bella la risp: e chi se ne frega!!! cioè chi te l'ha chiesto!!!!  morirei dall'imbarazzo!!!

     

    Se poi le persone che lo sanno sono persone che relativamente centrano con la mia vita e vabbè, le nuove conoscenze non fanno male se lo sanno... poi fatti loro, non mi sono mai posto il problema del come mi vedono!!!

     

     

    Ah ecco, la prima volta che un'amica ha fatto outing è stato perchè il ragazzo era gelosissimo di come lei mi abbracciava e stava con me... Che etero del caiser!!  :ok:;)

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Guest TooLate

    L'ho detto a mamma, dicendo di non dirlo in giro. Lei lo ha detto a mio padre, che lo ha detto a mio fratello, che lo ha detto a mia sorella, che lo ha spiegato a mio fratellino. Io la volevo uccidere a mia madre, che si scusava dicendo: ma a loro non importa come sei.  ;) (quante relative o.o')

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hunter
  • Topic Author
  • Io la volevo uccidere a mia madre, che si scusava dicendo: ma a loro non importa come sei.  ;) (quante relative o.o')

     

    Senti scusa, non è che posso essere adottato dalla tua famiglia???  :D

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Guest TooLate

    Senti scusa, non è che posso essere adottato dalla tua famiglia???  :D

    Se vuoi facciamo cambio famiglia proprio  ;)

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    DaveKawena82

    Ehmmmmmmmmm, lo ammetto. Sono colpevole di diversi outing, subito dopo aver fatto il mio coming out. :P Mi ha fatto perdere le amicizie pià belle che abbia mai avuto. :rotfl:

    Poi ho capito che se quello che cercavo era la libertà e il rispetto, dovevo permettere che uno fosse libero di dichiararsi, come di non dichiararsi gay. Dovevo imparare a lasciare alle persone i loro tempi e dovevo rispettare chi non si accettava gay. Soprattutto dovevo smetterla di dire "secondo me, dato questo, questo e quest'altro motivo quella persona potrebbe essere gay", era un modo per insultare e non rispettare la gente (la sicurezza non la si può mai avere dall'esterno, e anche se la si ha non bisogna prendersi la libertà di dirlo, ma rispettare la sua diversità...).

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Maeljin

    L'ho detto a mamma, dicendo di non dirlo in giro. Lei lo ha detto a mio padre, che lo ha detto a mio fratello, che lo ha detto a mia sorella, che lo ha spiegato a mio fratellino. Io la volevo uccidere a mia madre, che si scusava dicendo: ma a loro non importa come sei.  :rotfl: (quante relative o.o')

     

     

    Bhe dai, per quanto immagino, giustamente, ti abbia fattio girare non poco i maroni, almeno ti sei sollevato un ipotetico peso di dosso, e non un fardello piccino ^^

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    purospirito

    L'ho detto a mamma, dicendo di non dirlo in giro. Lei lo ha detto a mio padre, che lo ha detto a mio fratello, che lo ha detto a mia sorella, che lo ha spiegato a mio fratellino. Io la volevo uccidere a mia madre, che si scusava dicendo: ma a loro non importa come sei.  :P (quante relative o.o')

     

    Ma il passo successivo qual'è stato? mettere i manifesti??? :rotfl: :P

     

    Mi auguro per te tu non balli, canti, o reciti, perchè non mi sorprenderebbe se ad un tratto si alzasse e dicesse...

     

    quanto è bravo il mio bambino gay.. :D

     

    in bocca al lupo  :P

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    white

    io l'ho detto personalmente a parecchi amici ed amiche. da anni ormai. sono sicuro che qualcuno lo avrà detto ad altri amici...di solito capita cosi con i segreti ... mi sa che un giorno di qeusti mi metto e chiedo.... ihih chissà che ne uscirà fuori.

     

    l'unico outing scoperto è stato quando l'altro giorno una grande amica di mia cugina mi ha detto che sapeva di me perchè gliel'ha detto mia cugina perchè in realtà loro 2 stavano insieme o.0

    quindi non ho avuto reazioni di alcun tipo... tra omosessuali non vale :rotfl:

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Maes Hughes

    non sapevo fosse questa la differenza tra Coming Out e Outing...

     

    In ogni caso, l'altro giorno sono venuto a conoscenza di un episodio di outing davvero molto """"carino"""", da parte dei mio """"carissimo"""" amico nonchè compagno di stanza (se avete letto il topic dei miei CO, avete capito di chi parlo, altrimenti lo dico in breve: si tratta di quello str***o del mio coinquilino, che per anni ho creduto il mio migliore amico, ma che mi ha pugnalato più volte, compresa questa che sto per raccontare).

     

    Ripeto, lo so da un po' di giorni, ma non l'ho raccontato subito perchè ero arrabiato, triste e amareggiato..

     

    Praticamente, manco a casa (quella universitaria) da più di un mese, perchè questo è periodo d'esami, e non ho corsi da seguire, quindi me ne sto a casa (dei miei genitori). Allora, qualche giorno fa, un mio amico (che sa anche di me) mi chiama, e mi dice che deve parlarmi. Il giorno dopo ci vediamo, e mi racconta che, il mio caro coinquilino, è andato da lui a vantarsi di quello che era successo: mi aveva sputtanato con l'altro coinquilino.

     

    Il modo in cui l'ha fatto non è stato proprio il migliore, avrei preferito che gli dicesse "ehi, sai che Maes è gay?" e non di fare come ha fatto. Praticamente, ha raccontato che erano da soli a casa, lui (che chiameremo lo str***o) e l'altro coinquilino (che chiameremo "l'altro coinquilino  :P). Allora, visto che non avevano niente da fare, cosa c'era di più normale e naturale di frugare nei miei cassetti? Ebbene, è quello che hanno fatto. E da lì spuntano dei cd (tra cui uno era il film Brokeback Mountain, bello scritto a caratteri cubitali, e quindi lo str***o poteva capirlo cosa contenesse l'altro, ma siccome se n'è fottuto, ho i miei motivi per sostenere che l'abbia fatto apposta), l'altro cd, beh, non è roba consigliata ad un ragazzo etero.  :rotfl:

     

    Sta di fatto che l'altro coinquilino, decide di vedere sto cd, e dopo un'esclamazione di schifo/stupore/e quantaltro, chiede allo str***o: "ma Maes è ricchione?", e lui, con aria compiaciuta annuisce. (Poi non so se ne hanno parlato e cosa abbiano detto, perchè lo str***o non ha raccontato tutto per filo e per segno al mio amico).

     

    Sta di fatto, che l'altro coinquilino, è fidanzato con una mia amica che mi conosce fin dall'asilo, ma che non sa (sapeva) di me (ora lo sa, lo str***o l'ha confermato al mio amico)...bella cosa venire a scoprire così che un tuo amico che conosci dall'asilo è gay e che te l'ha sempre nascosto...

     

    E dulcis in fundo, siccome mi trovo bene con il 4°inquilino (questo è un'altro ancora, poi non ce ne sono più) i due genii hanno pensato: "ma non è che magari sono froci tutti e due e se la intendono?" Cioè, veramente assurdo, questa è la prima cosa che devono togliersi dalla testa 1) perchè non è vero, 2) perchè non mi va che sappia anche il 4°coinquilino.

     

    Benissimo, ora i consigli:

     

    1) Come mi comporto con lo str***o? (io vorrei sbranarlo, ma il mio amico mi ha chiesto di non dirgli che è stato lui a spifferarmi tutto)

    2) Come mi comporto con l'altro coinquilino? (sempre tenendo in considerazione che ufficialmente non so nulla dell'accaduto, e che non so come l'abbia presa)

    3) Come mi comporto con la mia amica? (come sopra)

     

    Una situazione veramente assurda ragazzi, vi giuro, mi ha lasciato un'amarezza incredibile...

     

    [creo un topic a parte così magari mi consigliate và...] Qui ---> http://www.gay-forum.it/forum/index.php?topic=15532.msg312206#new

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Guest Ickretta

    mh.. concordo.  poi penso dipenda molto dal contesto, da chi lo dice a chi e perche'.  Spesso capita che qualcuno riveli l'omosessualita' di un amico per migliorare delle situazioni, e per quanto magari ci si senta un attimo infastiditi dalla cosa, spesso si comprende quanto infine sia stata utile.

    Certo che poi se uno lo racconta in giro a muzzo o per far danno, Cartoni nei denti  :D

     

    Sono d'accordo, ma credo anche dipenda da chi lo dice e dal come lo si dice, appunto come scrive Maeljin, se è solo per fare danno, consapevolmente e sfruttando un tema "caldo (perchè in italia è bollente questo tema :gha:) allora resterei molto infastidita, ed inoltre bisognerebbe vedere a chi lo dice, e come conosciamo quella persona, chi è, se lo potrebbe accettare, se invece potrebbe schernire la questione, insomma prima dovrebbero chiedermelo se possono dirlo.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Guest Prada

    Io sono convinto che in qualsiasi modo lo dica beh...non dovrebbe farlo. insomma è una cosa personale e quindi credo di essere l'unico a doverlo dichiarare perciò niente outing ma solo c.o. :gha:

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    cookie07

    bene..outing....premettendo che non convivo ancora completamente bene con la mia sessualità, ci sono tre persone in tutto che sanno che probabilemente mi piacciono le ragazze (ok...mi sa che possiamo pure toglierlo il probabilmente....e togliamolo...) queste persone sono la sottoscritta, la mia attuale ragazza (ebbene sì...ho la ragazza!!!! :D) e la persona che me l'ha fatta conoscere...ebbene quest'ultima ha detto di me a sua madre.... :D :D :D sono rimasta basita...vampata di imbarazzo...non si può dire che ci sia rimasta male...più che altro sono rimasta stupita...a momenti non lo so io... :gha: cmq sarà il fatto che questa persona non condivide ma accetta pienamente le scelte della propria figlia e che comunque è comprensiva, non mi ha causato chissà quale shock...anche se pensare che qualcun altro a cui non sono stata io a confessare la cosa mi mette piuttosto in imbarazzo...per il resto direi che...beh finchè è sua madre (che non conosce la mia e che non conosce nessuno che conosce me, tranne sua figlia) non costituisce un problema :P  :D

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    elvish

    Non mi è mai capitato, non vedo come potrebbe dato che sa di me solo il mio cane. :gha: Comunque lo vedo come una pugnalata alle spalle, sta a discrezione di ognuno decidere a chi dirlo! Recentemente mi è stata "outingata" una persona però aveva l'autorizzazione della diretta interessata quindi non vale.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

    Sign in to follow this  

    • Who Viewed the Topic

      1 member has viewed this topic:
      Giulio 
    ×
    ×
    • Create New...