Jump to content
Pugsley

Russia. Non si può brevettare l'arcobaleno

Recommended Posts

Tyrael

Lo scopo è evitare di corrompere i giovani... Come se l'omoeroticita' fosse una malattia. 

Che tristezza e pena mi fa sto tizio...

Share this post


Link to post
Share on other sites
freedog
1 hour ago, Tyrael said:

Lo scopo è evitare di corrompere i giovani... Come se l'omoeroticita' fosse una malattia. 

purtroppo per loro l'omoeroticità (insieme all'omoaffettività) è una depravazione.

come il pacifismo (toh, per pura combinazione pure la bandiera pacifista è rainbow...)

Share this post


Link to post
Share on other sites
busdriver

Bè....qui è questione di lotta di classe. Che sia di destra o di sinistra. Cambia poco.

Abbiamo il discorso di un imprenditore,non di un cantinaro terzista con un aziendina di 4 dipendenti. Un imprenditore,della stessa famiglia di quei cumenda di emme che 40 anni fa quando qualcuno girava con tenda e sacco a pelo sulle spalle lo chiamavano parassita o pezzente dal posto di guida delle loro de tomaso di emme fatte con soldi statali.

Gli stessi imprenditori che guardano alla prole come manodopera  a basso prezzo da tenere alla fame.

Hanno sostituito coloro che guardavano ai figli come carne da cannone da mandare al fronte e che ne volevano tanti per farci buoni soldati . E poi mandarli in vietnam a lasciarci la pelle in una delle tante guerre stupide.

E adesso questo se ne esce "brevetterò l'arcobaleno così non potranno più usarlo". Indipendente da come sia finita non pensa questo betè che per tanto che lui brevetta basta cambiare la sola tonalità di un colore e col suo brevetto può pulirsi il petùr?

Scommetto che è anche un "diversamente giovane"

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mario1944

A parte la stravaganza di voler brevettare alcunché non per averne i diritti d'uso, ma per averne quelli di proibizione dell'uso,  è da notare quanto scrive l'ufficio addetto rifiutando la richiesta: 

"Dopo circa un anno, Rospatent, l’ufficio federale che si occupa dei brevetti, ha rifiutato la richiesta di Dyadchenko.

<La bandiera rainbow -si legge nel comunicato- è il simbolo internazionale della comunità LGBT, un’associazione di persone con orientamenti sessuali non tradizionali>.

Quindi, non è possibile identificarla con un prodotto o un’azienda in particolare.".

Avrei potuto capire se avessero scritto:

"orientamenti sessuali eticamente disapprovati";

ma affermare che l'omoerotismo non sia tradizionale!:

fu ed ancora è un peccato per la tradizione culturale europea e non solo europea, certo, ma proprio perciò è tradizionale.

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Who Viewed the Topic

    25 members have viewed this topic:
    Pugsley  pianist93  Skeletor  busdriver  freedog  Mario1944  AndrejMolov89  blaabaer  YoungMozart  Castor93  Bullfighter4  Bttmfrancis9  will93  sedortu  schopy  Secretwindow  Cesco00  Kibop  dogriver  gianduiotto  prefy  Micioch  Saramandasama  Tyrael  marco7 
×
×
  • Create New...