Jump to content
Tyrael

Perchè gli etero hanno sempre "frocio" In bocca? il mio caso

Recommended Posts

Tyrael

Ciao a tutti.

Faccio una premessa doverosa: sono in cura per una depressione maggiore che sto curando con l'aiuto medico e di farmaci quindi mi trovo in una situazione abbastanza delicata ma allo stato attuale non critica. da circa 8 mesi circa mi sono fissato con il trovare lavoro perché stare a casa mi faceva sentire una nullità, benché il medico me lo sconsigliasse dopo vari tentativi ho trovato lavoro in una società di contabilità. Guadagno poco ma per ora mi va bene ed  è qualcosa che mi fa focalizzare (della mia particolare situazione lo sa solo il socio unico della società).  è da circa un mese che lavoro lì e mi trovo abbastanza bene anche se con un collega in particolare c'è una sorta di rispetto/disprezzo e ora vi spiego il perchè: ha sempre in bocca la parola frocio o fa sempre allusioni ai ragazzi omoerotici (termine che adoro). Vi posso elencare tutti i casi che ho visto e sentito dal più banale come storpiare il nome di un nostro cliente per far uscire fuori la parola frocio oppure a cose più gravi "noi siamo immuni al vaiolo delle scimmie" per intedere che siamo etero (almeno questo penso sia il senso).  Non penso sia omofobo (almeno credo eh) però quasi ogni giorno se non dice frocio scendono dal cielo gli angeli che sussurrano "amen tyreal". A lavoro e bravo e mi guida con le funzioni che devo svolgere (questo mi porta ad avere verso di lui il massimo rispetto) di rovescio sta diventando pesante. gli altri colleghi nello studio non lo considerano quando fa queste battute magari essendo lì da più tempo di me ci sono abituati ma non lo supportano per fortuna in pratica se la ride e se la canta da solo. Data la premessa e il fatto che sono l'ultimo arrivato e pure il più giovane (xD) non mi va di affrettare i tempi per un co (con gli amici di tutti giorni e famiglia sono felicemente dichiarato) quindi volevo chiedervi se in ambito lavorativo vi è mai capitato qualcosa di analogo al mio caso e se si come avete affrontato la cosa. ma la cosa che più mi preme capire (anche se probabilmente c'è poco da capire della serie chi nasce tondo non muore quadrato) e perchè ha sempre in bocca la parola frocio. Io da gay non ho mai in bocca la parola etero quindi non è un giuoco alla pari... come sempre... 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Micioch

Non mi è  mai capitato se non con i miei studenti a cui ho fatto la ramanzina. Se è  un problema puoi accennare al capo la situazione o fare qualche battuta al collega per ribaltare la situazione. 

Sul perché alcuni etero lo facciano non saprei, forse senso di inferiorità da scaricare su categorie più deboli oppure gay/bisex latenti o velati che recitano la parte del maschione tutto di un pezzo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
prefy
Posted (edited)

Beh da ciò che leggo la diagnosi è semplice: è un gay represso, penso ci sia arrivato anche tu da come hai descritto la situazione, non è escluso che stia cercando goffamente di affrontare il problema con se stesso (espresso male ma meglio non riesco)

a me non è capitato che qualcuno si focalizzasse su un termine specifico ma mi è capitato più di una volta di avere colleghi che potrei definire omofobi, sebbene con diverse sfumature, è una cosa molto irritante, fortunatamente si trattava di lavori a tempo determinato

uno, all' apparenza pacifico ed educato, diventava rabbioso se per caso cicciava fuori l'argomento omosessualità, proprio il classico repressone che sfogava il rifiuto di se con espressioni pesanti e di odio verso i gay ma anche i trans, una sorta di catarsi, si produceva in apprezzamenti ed ammiccamenti verso ragazze o donne ma da quel che so non ne aveva mai avute

mi è anche capitata una situazione, non gravissima, che però andava più sul personale per cui adesso non mi sento di parlarne

mi spiace per la depressione, rapportarti con questo personaggio non ti nuocerà ulteriormente? Ne hai parlato col medico?

3 hours ago, Tyrael said:

cose più gravi "noi siamo immuni al vaiolo delle scimmie" per intedere che siamo etero (almeno questo penso sia il senso).

 qui il salto logico mi pare notevole

Edited by prefy

Share this post


Link to post
Share on other sites
marco7
Posted (edited)

L'errore e' purtroppo stato tuo @Tyrael a non dire subito quando sei arrivato in quel posto di lavoro che sei gay. Se tu l'avessi detto subito o il tipo si avrebbe regolarmente insultato (cosa per cui puoi reclamare) o non avrebbe detto in seguito di continuo frocio.

se ora reclami e' chiaro (forse) agli altri che sei gay, se non reclami lui continuera'.

l'unica cosa che puoi fare e' fare CO pubblico sul lavoro e pregare esplicitamente quel tipo di smetterla con la parola frocio perche' ti disturba.

se lui non la smette puoi poi reclamare coi capi.

dire che si e' gay quando si conosce gia' bene la gente diventa purtroppo molto piu' delicato che dirlo a delle persone che non si conoscono ancora appena arrivati sul lavoro.

Edited by marco7

Share this post


Link to post
Share on other sites
Saramandasama

Dipende, secondo me, se è un lavoro per cui vedi una continuità o un termine nel medio- breve termine. Nel caso in cui fosse a lungo termine forse ha ragione @marco7

Share this post


Link to post
Share on other sites
marco7

Se sanno che sei gay non dicono frocio, a prescindere se il lavoro e' a lungo o a corto termine.

se non lo sanno e qualcuno dice frocio devi sopportarlo finche' lavori li o esporti dicendo che ti disturba o/e che sei gay.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Destynova
3 hours ago, Tyrael said:

Ciao a tutti.

Faccio una premessa doverosa: sono in cura per una depressione maggiore che sto curando con l'aiuto medico e di farmaci quindi mi trovo in una situazione abbastanza delicata ma allo stato attuale non critica. da circa 8 mesi circa mi sono fissato con il trovare lavoro perché stare a casa mi faceva sentire una nullità, benché il medico me lo sconsigliasse dopo vari tentativi ho trovato lavoro in una società di contabilità. Guadagno poco ma per ora mi va bene ed  è qualcosa che mi fa focalizzare (della mia particolare situazione lo sa solo il socio unico della società).  è da circa un mese che lavoro lì e mi trovo abbastanza bene anche se con un collega in particolare c'è una sorta di rispetto/disprezzo e ora vi spiego il perchè: ha sempre in bocca la parola frocio o fa sempre allusioni ai ragazzi omoerotici (termine che adoro). Vi posso elencare tutti i casi che ho visto e sentito dal più banale come storpiare il nome di un nostro cliente per far uscire fuori la parola frocio oppure a cose più gravi "noi siamo immuni al vaiolo delle scimmie" per intedere che siamo etero (almeno questo penso sia il senso).  Non penso sia omofobo (almeno credo eh) però quasi ogni giorno se non dice frocio scendono dal cielo gli angeli che sussurrano "amen tyreal". A lavoro e bravo e mi guida con le funzioni che devo svolgere (questo mi porta ad avere verso di lui il massimo rispetto) di rovescio sta diventando pesante. gli altri colleghi nello studio non lo considerano quando fa queste battute magari essendo lì da più tempo di me ci sono abituati ma non lo supportano per fortuna in pratica se la ride e se la canta da solo. Data la premessa e il fatto che sono l'ultimo arrivato e pure il più giovane (xD) non mi va di affrettare i tempi per un co (con gli amici di tutti giorni e famiglia sono felicemente dichiarato) quindi volevo chiedervi se in ambito lavorativo vi è mai capitato qualcosa di analogo al mio caso e se si come avete affrontato la cosa. ma la cosa che più mi preme capire (anche se probabilmente c'è poco da capire della serie chi nasce tondo non muore quadrato) e perchè ha sempre in bocca la parola frocio. Io da gay non ho mai in bocca la parola etero quindi non è un giuoco alla pari... come sempre... 

 

Capita spesso, in ambito lavorativo forse la soluzione più comoda è quella di ignorare, sopratutto se non si è in una posizione di una certa importanza.

Non so nel tuo caso ma dalla mia esperienza è un modo di socializzare attuato da chi, evidentemente, considera trovare un bersaglio comune come un buon motivo di aggregazione (direi che ricorda le dinamiche del bullismo). In poche parole il tuo collega cerca complicità. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
marco7

Se @Destynova ha ragione teoricamente potrebbe bastare un CO solo col tipo che dice spesso frocio.

bisognerebbe capire se lo dice perche' e' omofobo o per cercare socializzazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tyrael
  • Topic Author
  • 14 hours ago, Micioch said:

    Sul perché alcuni etero lo facciano non saprei, forse senso di inferiorità da scaricare su categorie più deboli oppure gay/bisex latenti o velati che recitano la parte del maschione tutto di un pezzo. 

    Non penso sia bisex o gay velato perché il mio gayradar (presumo funzionante lol) non ha rilevato nulla. Credo che la sua sia più una fissazione. Suppongo abbia dai 40 ai 45 anni (non ho chiesto) ed è sposato e con figli poi per avere ulteriore conferma ho acceso grindr in ufficio ma mi ha rilevato solo un gay a pochi metri giovane (che ho pure contattato per una conoscenza ma nada). Come detto la sua è più una fissa perché pure quando bestemmia perché non si trova con i calcoli o qualcuno lo chiama a telefono quando è impegnato se ne esce con bestemmie che non richiamo i santi ma mette sempre frocio. 

    14 hours ago, prefy said:

    rapportarti con questo personaggio non ti nuocerà ulteriormente? Ne hai parlato col medico?

    Prendendo farmaci per l'umore non intacca più di tanto il mio stato. È solo pesantezza da parte sua perché è come un disco rotto. 

     

    13 hours ago, marco7 said:

    l'unica cosa che puoi fare e' fare CO pubblico sul lavoro e pregare esplicitamente quel tipo di smetterla con la parola frocio perche' ti disturba.

    Non è nei miei piani per ora, sono stato mesi e mesi a cercare lavoro e a fare colloqui a vuoto che questa opportunità devo tenermela stretta. In più ho le parole dell'imprenditore nella testa "sei l'ultima ruota del carro ma il primo a rischiare" come per dire "fai cazzate e te ne vai" diciamo che l'imprenditore esige molto ma è disponibile quindi per ora sto con i piedi di ferro e cerco di lavorare bene secondo le direttive che mi danno; fortunatamente si tratta di contabilità quindi basta trovarsi con i conti e i risultati. 

    13 hours ago, Saramandasama said:

    Dipende, secondo me, se è un lavoro per cui vedi una continuità o un termine nel medio- breve termine. Nel caso in cui fosse a lungo termine forse ha ragione @marco7

    Per ora è a tempo determinato poi non so come si evolverà. 

     

    13 hours ago, Destynova said:

    In poche parole il tuo collega cerca complicità. 

    Si ma nessuno gli da corda o lo spalleggia (dubito che volesse il mio supporto essendo l'ultimo arrivato). Venne un cliente dello studio palesemente gay (poi perché si occupava di moda) e doveva presentargli un bilancio di verifica della sua attività se n'è uscì con "questo è proprio ricchione" sorridendo mentre come ho detto gli altri ascoltavano ma non dissero nulla di implicito 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Micioch

    Magari quando sarai più in sintonia con lui e con l'ufficio, cogli l'occasione quando lui fa la battuta davanti ai colleghi e digli scherzosamente che chi disprezza compra. 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    dreamer_
    18 hours ago, Tyrael said:

    Non penso sia omofobo

    E sì invece, dire frocio per ridicolizzare questo e quello è proprio omofobia.

    Come hanno già detto altri utenti deridere gli immigrati, le donne, gli omosessuali e i poveri in alcuni circoli è un classico modo per fare cameratismo a lavoro tra gli uomini etero più buzzurri.

    Io mi sento di sconsigliarti di fare coming out perché questo metterebbe fine a tutte le battute sugli omosessuali ma non toglierebbe l'omofobia di fondo.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    prefy
    Posted (edited)
    1 hour ago, Tyrael said:

    Non penso sia bisex o gay velato perché il mio gayradar (presumo funzionante lol) non ha rilevato nulla. Credo che la sua sia più una fissazione. Suppongo abbia dai 40 ai 45 anni (non ho chiesto) ed è sposato e con figli poi per avere ulteriore conferma ho acceso grindr in ufficio ma mi ha rilevato solo un gay a pochi metri giovane (che ho pure contattato per una conoscenza ma nada).

    Indizi schiaccianti della sua eterosessualità, direi 🤣🤣 ...  i repressoni non stanno su gridr, nemmeno tutti i gay egosintonici ci stanno, se è per questo. .... i repressoni sono spesso sposati, con prole

    1 hour ago, Tyrael said:

    mi ha rilevato solo un gay a pochi metri giovane (che ho pure contattato per una conoscenza ma nada).

    :blink:

     

    1 hour ago, Tyrael said:

    essuno gli da corda o lo spalleggia (dubito che volesse il mio supporto essendo l'ultimo arrivato). Venne un cliente dello studio palesemente gay (poi perché si occupava di moda) e doveva presentargli un bilancio di verifica della sua attività se n'è uscì con "questo è proprio ricchione" sorridendo mentre come ho detto gli altri ascoltavano ma non dissero nulla di implicito 

    Per quanto mi riguarda anche il silenzio è un tacito assenso, se io sentissi uno che se la prende con qualcuno ogni due per tre, anche se non mi colpisce direttamente, dopo un po' mi uscirebbe istintiva una qualche reazione di insofferenza, comunque non mi pare questo il fulcro del problemam adesso....piuttosto non potresti cercare solidarietà in qualche collega più friendly e disponibile? Hai colleghe femmine?

     

    1 hour ago, Tyrael said:

    In più ho le parole dell'imprenditore nella testa "sei l'ultima ruota del carro ma il primo a rischiare" come per dire "fai cazzate e te ne vai" diciamo che l'imprenditore esige molto ma è disponibile quindi per ora sto con i piedi di ferro

    Intanto dovresti pensare che chi fa cazzate è lui, non tu, se svolgi correttamente il tuo lavoro, poi guarda che, ultima ruota del carro o no, esistono tutele in caso di discriminazione o mobbilg e non possono sbatterti fuori tanto facilmente in quanto gay anche adottando strategie trasversali, insomma valuta costi e benefici,  tutto dipende da come vivi 'sta situazione, dalle prospettive future che riponi su questo lavoro, se influisce sulla tua serenità e sulla tua produttività

    se hai aperto questo post immagino che un qualche disagio te lo provochi, di più dirti non so...

    10 minutes ago, dreamer_ said:

    Io mi sento di sconsigliarti di fare coming out perché questo metterebbe fine a tutte le battute sugli omosessuali ma non toglierebbe l'omofobia di fondo.

    questa non l'ho capita

    Edited by prefy

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Gondoo

    A me è capitato di sentire, ogni tanto, delle battutine infelici da una collega che credo sia lesbica (più che una credenza è quasi una certezza), il che rende la cosa ancora più triste. Anche lei storpiava il cognome di un altro collega per alludere al fatto che fosse gay. È una povera deficiente che evito come la peste perché la trovo estremamente irritante.

     

    18 hours ago, Tyrael said:

    ma la cosa che più mi preme capire (anche se probabilmente c'è poco da capire della serie chi nasce tondo non muore quadrato) e perchè ha sempre in bocca la parola frocio

    Perché non lo chiedi direttamente a lui?

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    19 hours ago, Tyrael said:

    Data la premessa e il fatto che sono l'ultimo arrivato e pure il più giovane (xD) non mi va di affrettare i tempi per un co

    ovvio, se non te ne frega niente di lui o dei colleghi in genere, nessuno ti costringe a dichiararti in ufficio.

    di solito l'effetto collaterale però è questo.

    per cui, fregatene e pensa che stai lì per lo stipendio.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    prefy
    1 hour ago, prefy said:

    se hai aperto questo post immagino che un qualche disagio te lo provochi,

    *topic

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    1 hour ago, prefy said:

    i repressoni non stanno su gridr, nemmeno tutti i gay egosintonici ci stanno, se è per questo. ...

    che c'entra? sui frocial non ci sto perfino io, dopo 32 anni di orgogliosa militanza rikkiona.

    e la mia gayezza me la vivo benissimo lo stesso

    1 hour ago, prefy said:

    non possono sbatterti fuori tanto facilmente in quanto gay

    vero.

    ma in quanto "risorsa" a tempo determinato, al capo basta non rinnovargli il contratto quando scade; e lì non ci sarebbe nulla da sindacare, @Tyrael dovrebbe solo sbaraccare, salutare e ringraziare servilmente

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    prefy
    2 minutes ago, freedog said:

    che c'entra? sui frocial non ci sto perfino io, dopo 32 anni di orgogliosa militanza rikkiona.

    e la mia gayezza me la vivo benissimo lo stesso

    E questo che c'entra??Ti rispondo  . confuta forse il fatto che molti gay non ci stanno?

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    1 minute ago, prefy said:

    confuta forse il fatto che molti gay non ci stanno?

    assolutamente no.

    ma è un'osservazione completamente off topic rispetto al discorso che facevano qui; esattamente come la mia risposta

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Eirene

    @Tyrael Anche secondo me le troppo frequenti allusioni del tuo collega tenderebbero a suggerire un qualche tipo di disagio o insicurezza interiore, vuoi perché gay represso, vuoi per altri motivi (familiari o simili). 

    Non sono affatto d'accordo con il suggerimento di @marco7 di dichiararti subito nell'ambiente lavorativo, perché mi pare che il tuo obiettivo primario sia quello di avere e mantenere l'occupazione che hai ottenuto, quindi sarebbe sciocco compiere mosse avventate senza conoscere bene l'ambiente e le sue dinamiche. E' sbagliato anche pensare di poter affrontare nell'immediato il problema direttamente col tuo collega, considerando che sei l'ultimo arrivato e che la tua presenza in quell'esercizio non è ancora nemmeno consolidata.

    Sono realtà con le quali devi convivere con pazienza e sopportazione, entro i limiti del possibile, sempre sapendo che l'omofobia, quale che sia il modo in cui viene espressa (battutine, frasi, linguaggio scurrile) e quali che ne siano le origini, è comunque una componente frequente e consistente della nostra società.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    prefy
    4 minutes ago, freedog said:

    assolutamente no.

    ma è un'osservazione completamente off topic rispetto al discorso che facevano qui; esattamente come la mia risposta

    Non tanto OT, volevo evidenziare come la non presenza su Grindr non certifichi la non gayezza di qualcuno

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Cesco00
    Posted (edited)
    2 hours ago, Tyrael said:

    Suppongo abbia dai 40 ai 45 anni (non ho chiesto) ed è sposato e con figli poi per avere ulteriore conferma ho acceso grindr  

    Non so se questa persona dall'eloquio così gradevole sia o meno un omosessuale represso. Quel che so è che l'omofobo realmente represso non ha Grindr sul posto di lavoro, e in generale non ha proprio Grindr: lì siamo a un livello già più evoluto di proto-accettazione di pulsioni fino ad allora ritenute sgradevoli. Il VERO represso lo è anche quando è da solo in bagno a lavarsi il buco del chiulo e fa in fretta per ridurre il tempo di contatto tra falange e ano, figurarsi scaricare Grindr.

    Il represso che è tale solo quando è in compagnia ma che in privato manda la foto del cazzo a chicchessia è già molto, molto oltre.

     

    Edited by Cesco00

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    prefy
    15 minutes ago, freedog said:

    vero.

    ma in quanto "risorsa" a tempo determinato, al capo basta non rinnovargli il contratto quando scade; e lì non ci sarebbe nulla da sindacare, @Tyrael dovrebbe solo sbaraccare, salutare e ringraziare servilmente

    Sì, come ho detto deve valutare lui come muoversi, magari esporre la situazione ad un sindacato per farsi consigliare al meglio

    Essite anche lo sportello Nuovi Diritti della CGIL

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Eirene
    1 hour ago, prefy said:

    magari esporre la situazione ad un sindacato per farsi consigliare al meglio

    Un sindacato????????  Per delle battutine idiote  :lol:

    Ma non scherziamo! 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    prefy
    Posted (edited)
    6 minutes ago, Eirene said:

    Un sindacato????????  Per delle battutine idiote  :lol:

    Ma non scherziamo! 

    Ma tu che vuoi? Il sindacato per ottenere consigli sulla gestione di un eventuale C.O. e possibili conseguenze, potrebbe, intanto,  ottenere dal capo qualcosa che certifichi il buon la voro svolto, attetstazione utile in previsione del non rinnovo di contratto

    dove utile non significa dirimente, chiaro?

    Edited by prefy

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Tyrael
  • Topic Author
  • 2 hours ago, Micioch said:

    Magari quando sarai più in sintonia con lui e con l'ufficio, cogli l'occasione quando lui fa la battuta davanti ai colleghi e digli scherzosamente che chi disprezza compra. 

    Ottima idea potrebbe funzionare :sisi:

    2 hours ago, dreamer_ said:

    Io mi sento di sconsigliarti di fare coming out perché questo metterebbe fine a tutte le battute sugli omosessuali ma non toglierebbe l'omofobia di fondo.

    Con le pillole che prendo e mi fanno sembrare il mondo più rosa fluo (nel senso buono) non ci metterei nulla a dire che sono gay però poi non so che clima si creerebbe, senza contare che ora come ora io gestisco i lavori che loro mi assegnano (sono lì da un mese) quindi non ho clienti miei da gestire senza contare che mi sto dedicando a comprendere il software gestionale che usano (e prima di adesso mi era estraneo). Non so che effetti produrrebbe un co sia in relazione al singolo caso, che di studio o peggio dei piani alti.

     

    1 hour ago, prefy said:

    piuttosto non potresti cercare solidarietà in qualche collega più friendly e disponibile? Hai colleghe femmine?

    Sinceramente degli altri so ben poco. Si parla di lavoro quasi sempre. Le colleghe stanno al piano inferiore in un altro ufficio quindi non le vedo mai ma so che mi sarei trovato meglio giù con loro e invece mi tocca il piano superiore con sei colleghi maschi (tutti accasati e con prole). Il fatto di essere giovane (anche se ho 33 anni quindi ciaone xD) rispetto a loro mi pone in una situazione di soggezione lavorativa e di età per questo @Gondoo non ne parlo senza contare che a causa di problemi di salute (da cui è discesa la depressione) ho sofferto di ansia sociale non vi dico l'ansia che avevo i primi giorni, non conoscendo nessuno e trovandomi in un ambiente non familiare. Ora le cose sono migliorate 5 di loro con me sono disponibilissimi e comprensivi come lo è anche l'omofobo (in ambito lavorativo) ma non capisco questo attaccamento morboso a un termine. 

    @prefy mandai un messaggio a quel ragazzo su grindr solo con la finalità di conoscenza (cosa visibile anche nella descrizione del mio profilo) solo che non mi ha mai cagato. 

    58 minutes ago, freedog said:

    per cui, fregatene e pensa che stai lì per lo stipendio.

    Questo è uno dei motivi principali i sordi :lol:

     Una cosa che ho notato è che alcune volte nello studio si fanno illazioni sui guadagni del socio della srl non oso immaginare cosa direbbero alle mie spalle se facessi un co. Altra cosa strana è il fatto che parlando con l'imprenditore della mia "situazione" mi ha esortato a non parlarne con nessuno e di essere stato trasparente con lui ma con gli altri di evitare. Io sono troppo fesso probabilmente per fare carriera in un ambito di lavoro sarei mangiato dai pesci più grossi. Poi non sono tutta sta virilità da non fare venire dubbi (anzi) ma probabilmente passo più da sfigato che da omoerotico :azz:

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    prefy
    7 minutes ago, Tyrael said:

    non ci metterei nulla a dire che sono gay però poi non so che clima si creerebbe, senza contare che ora come ora io gestisco i lavori che loro mi assegnano (sono lì da un mese) quindi non ho clienti miei da gestire senza contare che mi sto dedicando a comprendere il software gestionale che usano (e prima di adesso mi era estraneo). Non so che effetti produrrebbe un co sia in relazione al singolo caso, che di studio o peggio dei piani alti.

    Ok ma non penso si parlerà esclusivamnete di lavoro, visto che il tizio ha il tempo di fare sempre battutine, quindi potresti inziare a capire come la pensano gli altri sui gay e poi  deicidere di conseguenza come comportarti...

    poi, voglio dire: non fanno mai allusioni all'altro sesso? tu che posizioni tieni?

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Tyrael
  • Topic Author
  • 2 minutes ago, prefy said:

    Ok ma non penso si parlerà esclusivamnete di lavoro, visto che il tizio ha il tempo di fare sempre battutine, quindi potresti inziare a capire come la pensano gli altri sui gay e poi  deicidere di conseguenza come comportarti...

    poi, voglio dire: non fanno mai allusioni all'altro sesso? tu che posizioni tieni?

     

    Ma il tizio dice frocio a random come se lo dicesse tra sé e sé visto che gli altri non gli danno corda quindi non ho modo di capire cosa effettivamente pensano gli altri. Per ora si parla di lavoro principalmente e cose futili come clienti frettolosi che vogliono le dichiarazioni dei redditi fast, bilanci con perdite nascoste, revisioni dei conti poco chiare e occulte. Solo con uno, o meglio il mio Sensei che mi spiega il software mi ha raccontato di se e della sua famiglia quindi sono più in confidenza e parliamo di altro come il cinema. In mancanza l'ambiente è ipermascolino con calcio (guai a non tifare napoli) fortuna che non se parla di figa visto che so tutti accasati. 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    Posted (edited)
    3 hours ago, Eirene said:

    Non sono affatto d'accordo con il suggerimento di @marco7 di dichiararti subito nell'ambiente lavorativo,

    non sei l'unico.

    evidentemente sti extracomunitari degli svizzeri lavorano in un mondo a parte.

    O cmq tanto tanto diverso dal nostro

    2 hours ago, prefy said:

    potrebbe, intanto,  ottenere dal capo qualcosa che certifichi il buon la voro svolto, attetstazione utile in previsione del non rinnovo di contratto

    ma la classica lettera di referenze (del tipo "Tyrael ha svolto le mansioni assegnategli con scrupolo e zelo, si è distinto per onestà e dedizione al lavoro, bla bla bla") non la si nega a nessuno, pure se in ufficio fossero volate le coltellate o lo avessero mobbizzato pesantemente

    2 hours ago, Tyrael said:

    Questo è uno dei motivi principali i sordi

    tesoro mio, TUTTI lavoramo pe li quatrini.

    e chi lo nega, mente.

    poi se ti succede di fare un lavoro in un settore che ti piace/interessa, meglio. Così avrai qualche tonnellata di stress di meno.

    Pensa solo che il sogno della vita mia è aprì un ristorante per respiriani, e famme pagà 200 euro a coperto per servì a tavola... l'aria fritta!!!

    Edited by freedog

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    schopy
    On 6/18/2022 at 8:51 PM, Tyrael said:

    Data la premessa e il fatto che sono l'ultimo arrivato e pure il più giovane (xD) non mi va di affrettare i tempi per un co (con gli amici di tutti giorni e famiglia sono felicemente dichiarato) quindi volevo chiedervi se in ambito lavorativo vi è mai capitato qualcosa di analogo al mio caso e se si come avete affrontato la cosa. ma la cosa che più mi preme capire (anche se probabilmente c'è poco da capire della serie chi nasce tondo non muore quadrato) e perchè ha sempre in bocca la parola frocio.

    Sì, di gente rozza è pieno il mondo. Crederà di essere simpatico, o forse è molto insicuro e utilizzare termini omofobi lo fa sentire meglio chissà...o magari ha intuito di te e vuole provocare. Lascialo perdere, o magari prova a fargli presente, con molta calma, che non sapendo chi sono i clienti che ha davanti magari non è il caso di utilizzare certe parole 😊

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    turi86

    Fa finta che sia un pazzo esaurito, o come quei mosconi che disturbano e non farci caso.

    Potrebbe essere si un represso o un velato e dice sempre frocio per dare l'idea di essere etero( come quelli che parlano sempre di figa e poi non ne vedono oppure sono spanati). Magari è solo insicuro e si sente piu virile sminuendo gli altri. In ogni caso non fare co che non c'entra niente e stai li a lavorare. Il frociologo non lo considerare.

    Sul fatto che non usi grindr non significa niente, di sposati con figli che dicono di fare ritardo dal lavoro perche si vanno aq mettere a 90 nei cespugli ce ne sono una marea (esperienza personale)

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


    • Who Viewed the Topic

      43 members have viewed this topic:
      PiNKs  Krad77  Mirko03  Micioch  dreamer_  Tyrael  Saramandasama  turi86  freedog  Mario1944  Almadel  Cesco00  prefy  blaabaer  schopy  marco7  Eirene  Destynova  Mako  Tomm999  YoungMozart  Bttmfrancis9  Castor93  Secretwindow  Isher  gianduiotto  Mercante di Luce  dogriver  Dragon Shiryu  gfy  Gondoo  Bullfighter4  sedortu  busdriver  Kibop  BeeFree  Iron84  Nicola112233  Andrea004  Skeletor  will93  vittoriusmagnus  conrad65 
    ×
    ×
    • Create New...