Jump to content
FrogLaRana87

AIUTO! Attrazione ragazze transgender, consigli?

Recommended Posts

FrogLaRana87

Buona sera a tutti. 

Mi farebbe veramente piacere avere il vostro punto di vista, dato che è una situazione particolare che mi sta facendo voglia di smettere di vivere, ogni giorno.

Tengo a precisare che non voglio suicidarmi, ma a volte non riesco a capire cosa serve vivere così, per questo motivo mi farebbe molto piacere avere un punto di vista sulla questione.

Il tema è basato sulla mia sessualità. Da quando sono nato sono sempre stato attratto dalle ragazze. Mi innamorai già all'asilo di una mia compagna, facevo pensieri impuri (ha ha) sulle mie maestre super sexy ecc. ecc., insomma, mi reputavo etero.

Tutto cambiò da quando beccai per sbaglio un mio stretto parente masturbarsi su dei porno di donne trans. Io ero molto piccolo, credo di aver avuto 7/8 anni e una seconda volta che lo beccai ne avevo 10.  Entrambe le volte per sbaglio, senza la mia volontà di farlo. Mi sconvolsi ma tutto finì lì, credetti. Ma invece il destino aveva qualcosa in serbo per me.

Iniziai a guardare porno già a 11-13. L'escalation di dopamina fu rapida. Porno etero -> Porno Lesbian /Milf -> Porno Shemale. Arrivai presto a vedere e masturbarmi regolarmente su porno di ragazze trans.   Inizialmente, le prime seghe che mi feci, mi sentivo sbagliato, una merda. Mi facevo schifo e non capivo cosa stavo facendo e perché.

Non ho mai avuto problemi ad approcciarmi o a rimorchiare ragazze, sono un bel tipo e mi reputo tale, ma già dalla prima volta che provai a fare sesso arrivarono i primi problemi. 

Il pene perse vigore e la ragazza con cui feci la mia prima esperienza (avevo circa 14 anni) mi sputtanò in giro. Disse cose addirittura false.

Il problema vero e proprio arrivò a 15 anni. Il destino volle che feci un'esperienza con una transessuale che batteva. Non voglio dilungarmi in questa storia perché sembra  uno scherzo del destino e allungherei il brodo. Questa esperienza sconvolse per sempre la mia vita, tutt'ora penso spesso a quella occasione e come sarei se non fosse successo. Ero piccolo,  non ero pronto o almeno vorrei credere che non lo fossi, ricordo che scelsi io di andarci quindi non sono stato abusato o obbligato a fare nulla.   Mi ricordo che tornando a casa e mentre facevo la doccia, mi sentivo malissimo, il petto mi esplodeva, stavo per svenire e sentivo dolore. Quel dolore lo sento tutt'ora anche se lieve. Che macchina pazzesca l'essere umano e la mente. Avevo capito di aver fatto un grande errore, perché quella prostituta la vidi spesso in giro in città, e le mie paure che mi potessero scoprire crebbero in maniera enorme. Nel mio futuro, sono andato con altre transessuali che trovai su internet, come piacciono a me, molto femminili, ma nessuna mi fa paura. Invece la prima sì, perché ero piccolo, incosciente, e qualcuno mi scoprì che ci fui andato.

Non mi scoraggiai, feci altre esperienze con ragazze della mia città e certe andarono benone e altre molto meno. Me la sono sempre vissuta con un ansia incredibile, quasi paura che la ragazza con cui farò sesso mi sputtanerà in giro anche molto prima di fare effettivamente l'atto, come nel caso della prima ragazza. Come se vivessi nel futuro e mai nel presente, nella situazione reale. Successe addirittura che una volta una ragazza con cui feci sesso mi disse che pensava che avessi problemi di erezione perché lo aveva sentito in giro. Come si può sopportare questa cosa? Inoltre qualcuno sapeva che ero stato con una trans e quindi questa cosa mi faceva ancora più male. 

Ora, io sono molto più grande, eppure mi porto i rimasugli di tutta questa storia. Ora sono fidanzato da 2 anni e mezzo, eppure non sento più l'amore che provavo un tempo per questa ragazza. E' una relazione che ho provato a finire diverse volte, parlandole e spiegandole come mi sento, eppure sono nella stessa situazione. Non riesco a rompere definitivamente perché non voglio ferirla dato che lei mi ama alla follia. Viviamo a distanza e non ci vediamo spesso per fare l'amore, quindi spesso mi masturbo e spesso su porno trans. Non trovo giusto nei suoi confronti stare con lei e avere questa sessualità confusa. Io vorrei poter fare sesso sia con le ragazze cisgender e con ragazze transgender, eppure ho una paura fottuta di non riuscire con le prime, come se avessero il controllo sull'evento, come se potessero sputtanarmi e farmi sentire "meno uomo", come già è successo in passato. 

L'autostima con il tempo si è abbassata di molto e anche la mia socialità. Queste esperienze e questa incredibile ansia PRE-prestazione che mi creo in testa dovuta alla mia mente, mi ha portato a essere solo, non ho più amici e l'unica cosa che voglio è stare bene con me stesso e creare quella  socialità e gruppo di amici che un tempo avevo.

Vorrei non avere tutte queste ansie dovuto dal sesso. Io non me la vivo bene questa cosa del sesso qualcuno. Mi sembra di vivere un giudizio. Mi sembra di dover provare qualcosa a me stesso quasi. Come se quando ci spogliamo io e la ragazza devo capire se preferisco il pene là sotto la vagina.

Io sono una persona che rispetta molto gli altri, cerco di non ferire e non essere maleducato con nessuno perché tutto questo mi ha portato ad essere empatico e sensibile con il prossimo. Ecco, mi sento bravo in questo, mi sento bravo ad ascoltare e cercare di fare stare meglio gli altri, i miei conoscenti. Ma con me stesso, non riesco a capirmi, non riesco ad accettarmi.

Andando dallo psicologo e facendo varie sedute, lui mi ha fatto capire che dovrei vivere nel presente e vivere seguendo le mie sensazioni, ed è una cosa giustissima, ma come si può fare questo se nella mia mente c'è un tornado di paure e emozioni?

Inoltre, non capisco cosa sono. Io non mi reputo bi-sex o omosessuale. Non ho mai provato attrazione per un uomo mascolino. Non mi piace la mascolinità, eppure vedere una ragazza trans non operata a pecorina non operata, mi fa impazzire. Qualcuno potrebbe dirmi che non bisogna etichettarsi, ma è difficile in una società come oggi, dove ognuno ha un etichetta. E purtroppo, non avere una etichetta e non capire bene chi si è porta all'ansia (mia opinione).

Scusate per la lunghezza del post, volevo chiarirmi tutto e per tutto, senza filtri o peli sulla lingua. 

Mi farebbe molto piacere il vostro punto di vista sulla questione.

Ciao a tutti e grazie per avere avuto la voglia e il tempo di leggere la mia storia.

Edited by FrogLaRana87

Share this post


Link to post
Share on other sites
Priscilla160
On 11/15/2021 at 8:46 PM, FrogLaRana87 said:

Andando dallo psicologo e facendo varie sedute, lui mi ha fatto capire che dovrei vivere nel presente e vivere seguendo le mie sensazioni, ed è una cosa giustissima, ma come si può fare questo se nella mia mente c'è un tornado di paure e emozioni?

Avendo pazienza e continuando ad andare dallo psicologo, perché è l'unico che può aiutarti davvero. Buona fortuna 🙂 

Edited by Priscilla160

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sokka99
On 11/15/2021 at 8:46 PM, FrogLaRana87 said:

è una situazione particolare che mi sta facendo voglia di smettere di vivere, ogni giorno.

l'idea di far sto effetto alle persone, mi riempie di gioia🥰

Share this post


Link to post
Share on other sites
MARIO8530
On 11/15/2021 at 8:46 PM, FrogLaRana87 said:

E purtroppo, non avere una etichetta e non capire bene chi si è porta all'ansia (mia opinione).

L'importante è che l'etichetta te la scelga tu, e magari, se non esiste, te la crei. Io potrei dirti che, se provi attrazione per ragazze e ragazze trans non operate, sei bi-curioso. Ma tu potresti essere più saggio di me e semplicemente chiamarti col nome che hai all'anagrafe. Però racconti di qualche tua inibizione, ebbene affrontala tu stesso, inoltre hai anche l'aiuto dello psicologo. È soprattutto un atto di responsabilità verso te stesso, che ti farà sentire appagato, ma anche verso gli altri, per non far soffrire nessuno.

Non capisco perché la necessità di darti un'etichetta, comunque potresti cercare su wikisessualità

https://www.wikisessualita.org/wiki/Bi-curiosità

Scusa, sò abbastanza rimbambito, prova a questo link: wikisessualità.

https://www.wikisessualita.org/wiki/Enbian

L'importante è capire che la situazione sei in grado di chiarirla, dai toni che usi traspare abbastanza questo tuo desiderio di chiarimenti e allora... te li devi, anzi. È soprattutto per vivere alleggerendo un probabile bagaglio emotivo che ci si porta dietro, per essere coerenti con sé stessi, viversi con autenticità.

Edited by MARIO8530

Share this post


Link to post
Share on other sites
FrogLaRana87
  • Topic Author
  • @Sokka99 non ho capito... (?)

    On 11/17/2021 at 11:22 PM, MARIO8530 said:

    Ma tu potresti essere più saggio di me e semplicemente chiamarti col nome che hai all'anagrafe.

    Haha direi proprio che l'obiettivo è quello. Forse sono io che faccio resistenza e faccio di tutto per essere qualcuno che non sarò mai.

    On 11/17/2021 at 11:22 PM, MARIO8530 said:

    È soprattutto per vivere alleggerendo un probabile bagaglio emotivo che ci si porta dietro, per essere coerenti con sé stessi, viversi con autenticità.

    Questo è definitivamente l'obiettivo che ho nel breve termine. Me lo devo a me stesso, a tutti i costi. 

    Ho notato che spesso mi sento in colpa. Mi porto questo peso emotivo come se fossi sbagliato ad essere attratto dal pene ma poi mi piacciono le ragazze che vedo per strada.

    Preferirei essere omosessuale che in questo modo. Almeno saprei chi sono. Invece sto un pò nel mezzo, senza capire chi io sia. Credo che una delle soluzioni più rapide e coincise sia fare esperienze e valutarle in base a come rispondono le mie sensazione/emozioni.

    Edited by FrogLaRana87

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    MARIO8530
    2 hours ago, FrogLaRana87 said:

    Invece sto un pò nel mezzo, senza capire chi io sia.

    Ma non puoi liquidare la tua sessualità ad un "sto nel mezzo": ci sono donne lesbiche, uomini bisessuali, altri etero... e poi altre declinazioni della sessualità, comportamenti, modi di esprimerla, ecc.

    Comunque sia, sarà una caratteristica tua e solo tua, quant'è vero che esistono tante persone diverse sulla Terra. Certo, nelle tue righe traspare una buona insicurezza, credo, e se ti crea inquietudine fai bene a volerne sapere di più, dai ci si può lavorare :-) 

    Non hai conoscenze lgbt con cui parlarne?

    Edited by MARIO8530

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Sokka99
    9 hours ago, FrogLaRana87 said:

    non ho capito... (?)

    Niente, è che di uomini incerti sulla propria sessualità,  ne becco già abbastanza sulle app.

    Almeno sul forum, speravo di non dover leggere cose simili.

    Tutti accumunati da sta frase👇

    On 11/15/2021 at 8:46 PM, FrogLaRana87 said:

    è una situazione particolare che mi sta facendo voglia di smettere di vivere, ogni giorno.

    Ma niente, lasciamo perdere, buona vita

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    MARIO8530
    On 11/15/2021 at 8:46 PM, FrogLaRana87 said:

    Mi farebbe veramente piacere avere il vostro punto di vista, dato che è una situazione particolare che mi sta facendo voglia di smettere di vivere, ogni giorno.

    Sokka, la frase ha un tono abbastanza allarmante, va presa con le pinze. E anche chi la scrive, che esprime molta perplessità, cui è stato consigliato già dal primo messaggio che lo psicologo può aiutare. 

    Non credo volesse offendere, ha più un tono personale.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Sokka99
    9 hours ago, MARIO8530 said:

    Sokka, la frase ha un tono abbastanza allarmante, va presa con le pinze. E anche chi la scrive, che esprime molta perplessità, cui è stato consigliato già dal primo messaggio che lo psicologo può aiutare.

    difficilmente potrò mai sviluppare anche solo un briciolo di empatia per queste persone.

    On 11/19/2021 at 11:05 PM, FrogLaRana87 said:

    sia fare esperienze e valutarle in base a come rispondono le mie sensazione/emozioni.

    ma certo, le esperienze son sempre di aiuto, però cerca di nascondere i tuoi problemi e di non farli pesare alla ragazza trans che incontrerai. Anche chi sta dall'altra parte la vive male se, improvvisamente, si trova uno che sta per sboccare all'idea di aver avuto un rapporto con una trans.

    9 hours ago, MARIO8530 said:

    Non credo volesse offendere, ha più un tono personale

    ci mancherebbe che volesse offendere

    Edited by Sokka99

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Colt

    secondo me, non hai nessun "problema" di sessualità.

    ti piacciono le donne.

    mi ci è voluto un po' per capirlo ma se ti tira con una donna biologica o una trans, sei sempre e comunque etero.

    cioè ti piace la femmina, tanto per intenderci.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marco7

    Strano che hai cambiato idea colt. Per come ricordo io mesi fa dicevi che era etero colui a cui piace la vagina.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Colt
    9 minutes ago, marco7 said:

    Strano che hai cambiato idea colt. Per come ricordo io mesi fa dicevi che era etero colui a cui piace la vagina.

    penso che solo lo stolto non cambi mai idea.

    ho cambiato idea nel momento in cui ho visto uomini con la vagina che non mi attraevano per niente e donne con il pene che, invece, mi attraevano moltissimo sul piano sessuale.

    da lì ho capito cosa risponde ai miei impulsi sessuali ma al contrario dell'autore del topic non mi sono fatto problemi sulla mia sessualità visto che, fortunatamente, ho sempre accettato ciò che sono e ciò che mi piace.

    Edited by Colt

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Sokka99
    1 minute ago, Colt said:

    non mi sono fatto problemi sulla mia sessualità visto che, fortunatamente, ho sempre accettato ciò che sono e ciò che mi piace.

    ed è questa la differenza tra chi è "sufficientemente convinto" di sè da non destabilizzarsi per questo e chi è così "povero" da rendere la sua sessualità il centro della sua vita.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Colt
    7 minutes ago, Sokka99 said:

    ed è questa la differenza tra chi è "sufficientemente convinto" di sè da non destabilizzarsi per questo e chi è così "povero" da rendere la sua sessualità il centro della sua vita.

    su questo siamo d'accordo.

    quando ho capito che la mia "teoria della vagina" era sbagliata perché, sinceramente, non mi sentivo attratto da uomini che erano muniti di tale organo, ho capito subito che il centro delle mie stimolazioni era la figura femminile, indipendentemente dall'organo sessuale.

    non mi sono fatto problemi in quanto la sessualità non è una mia fissazione, anche se più di una persona ci perde il sonno per questo argomento.

    il problema è sempre quando investi gli altri dei tuoi dubbi e dei tuoi problemi: ti piace X? Allora è solo una parte di te e basta, se incontri X e cominci a riempirlo di merda circa i tuoi dubbi esistenziali crei solo un danno e un fastidio a chi, questi dubbi, non li ha.

    Edited by Colt

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Sokka99
    5 minutes ago, Colt said:

    anche se più di una persona ci perde il sonno per questo argomento.

    si, tanti maschi etero hanno sto complesso ed è per questo che provo moltissima pena per loro. Infatti ho solo amici bsx.

    5 minutes ago, Colt said:

    se incontri X e cominci a riempirlo di merda circa i tuoi dubbi esistenziali crei solo un danno e un fastidio a chi, questi dubbi, non li ha.

    amen, ragazzi. AMEN.

    Lo dici a una che spesso trova maschi complessati e che li evita come la peste.

    Edited by Sokka99

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marco7

    Non e' un problama cambiare idea colt.

    per me invece e' un problama il fatto che prima ostentavi sicurezza assoluta nel definire gli etero come coloro che sbavano per la vagina e chi la pensava diverso da te era lui che sbagliava. Non concedevi a nessuno il beneficio del dubbio su questo fatto e poi cambi idea.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Almadel
    7 minutes ago, marco7 said:

    Non e' un problama cambiare idea colt.

    Evidentemente cambiare idea è un problema,

    se c'è qualcuno che ogni volta che lo fai te lo rinfaccia :D

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Sokka99
    Just now, Almadel said:

    se c'è qualcuno che ogni volta che lo fai te lo rinfaccia

    ma se nessuno glielo rinfaccia, come potrà capire che non deve ostentare sicurezza assoluta su cose che non conosce? xD

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marco7

    Questa cosa dell'ostentare sicurezza su cose che non si sanno a me scoccia particolarmente perche' sia mia madre che mio marito lo fanno.

    poi siccome loro sono sicurissimi io mi sento in soggezione e non discuto neppure l'argomento (visto che io di sicurezze asssoute non ne ho) e quando scopro che loro sbagliavano esce in me un disperezzo infinito per le loro posizioni sicure e li considero al pari della peggiore merdaccia esistente.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Destynova
    On 11/15/2021 at 8:46 PM, FrogLaRana87 said:

    Inoltre, non capisco cosa sono. Io non mi reputo bi-sex o omosessuale. Non ho mai provato attrazione per un uomo mascolino. Non mi piace la mascolinità, eppure vedere una ragazza trans non operata a pecorina non operata, mi fa impazzire. Qualcuno potrebbe dirmi che non bisogna etichettarsi, ma è difficile in una società come oggi, dove ognuno ha un etichetta. E purtroppo, non avere una etichetta e non capire bene chi si è porta all'ansia (mia opinione).

    A me sembra che tu abbia già coscienza di cosa sei, hai scritto che non ti reputi ne bisex, ne omosessuale, l'etichetta te la sei già data.

    L'etichetta che ti dai non è una definizione medica o scientifica ma una decisione "politica" tutta tua che ti fa stare bene con te stesso e definisce come vuoi stare nella società. Ci sono persone che si definiscono etero ma poi cercano sesso gay e stanno bene con se stessi (con gli altri un po meno, ma è un altro discorso...) e solo questo conta.

    È normale che se inizi ad avere dei dubbi su questa scelta poi sviluppi ansia, stai mettendo in dubbio la tua posizione nella società. Il problema non è il sesso, che da quello che scrivi pratichi senza problemi, ma i dubbi sulla sessualità che è qualcosa di primaria importanza per la propria identità sociale. 

    Quindi il problema sono i dubbi che ti stai mettendo nonostante la tua dichiarazione di non essere gay o bisex. Intanto escludi il porno come discrimine della tua sessualità, non saresti il primo che si eccita guardando porno pensato per orientamenti diversi dal proprio. Per il resto affidati al tuo psicologo ma sopratutto a te stesso, sei tu che devi difendere la tua identità, tanto la verità che cerchi non esiste, te la devi inventare.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Renton

    È davvero arduo rispondere a una persona che parla della sua attrazione per persone trans come se fosse una malattia o una dannazione che gli fa passare la voglia di vivere, ma con il massimo della mia lucidità ti posso solo dire che dovresti andare da uno psicologo per districare tutte queste insicurezze che hai verso il sesso e per imparare a viverla in modo sereno

    8 hours ago, marco7 said:

     e quando scopro che loro sbagliavano esce in me un disperezzo infinito per le loro posizioni sicure e li considero al pari della peggiore merdaccia esistente.

    Cavolo, hai proprio ragione, ho lo stesso problema con un amico che fa uguale: afferma con assoluta sicurezza cose pur senza essersi informato bene; poi succede che io scopro l'errore e che da quel momento in poi metto in discussione tutto quello che dice lol

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Colt
    10 hours ago, marco7 said:

    per me invece e' un problama il fatto che prima ostentavi sicurezza assoluta nel definire gli etero come coloro che sbavano per la vagina e chi la pensava diverso da te era lui che sbagliava. Non concedevi a nessuno il beneficio del dubbio su questo fatto e poi cambi idea.

    evidentemente hai frainteso la sottile differenza tra "io penso" a "tu devi la devi pensare uguale a me", che la cosa ti urti mi dispiace ma io non ho dato proprio peso alla cosa.

    da notare che ti sto rispondendo dopo 10 ore, puoi benissimo capire da solo che non è una mia priorità la disputa tra chi crede di avere ragione e chi cambia idea.

    così come non è una mia priorità far cambiare idea a chi ci gode nel dire "te l'avevo detto" o è talmente accecato dalle sue posizioni che neanche il cambio di idea può mettere a tacere quella piccola voce polemica che vive nel suo orecchio.

    ma ormai ho raggiunto la mitica v.d.c.c.m.f e quindi mi sento veramente in pace.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    FrogLaRana87
  • Topic Author
  •  

    On 11/22/2021 at 8:04 AM, Sokka99 said:

    difficilmente potrò mai sviluppare anche solo un briciolo di empatia per queste persone.

     

    "queste persone" chi? Tu non hai idea di cosa ho vissuto e le sfumature che mi hanno portato a questo, è una situazione più intricata di come è stata descritta e scrivere queste frasi non è bello. Se ti dovessi essere sentita offesa o presa in causa dal post mi dispiace, non era mia intenzione, volevo solo esprimere un mio dubbio che mi porto dietro. 

    On 11/22/2021 at 8:04 AM, Sokka99 said:

    però cerca di nascondere i tuoi problemi e di non farli pesare alla ragazza trans che incontrerai.

    Ma questo è senza ombra di qualsiasi dubbio. E' una cosa totalmente personale che penso nelle quattro mura di casa mia. Se dovessi innamorarmi o essere preso di una ragazza trans in quel caso il mio problema personale sarebbe già stato scomposto e risolto. Io sono ad uno step antecedente, dove voglio solo capire meglio la mia attrazione e i miei gusti sessuali, se possibile

    22 hours ago, Sokka99 said:

    ed è questa la differenza tra chi è "sufficientemente convinto" di sè da non destabilizzarsi per questo e chi è così "povero" da rendere la sua sessualità il centro della sua vita.

    . Appurato questo, io voglio cambiare me stesso e non essere più "povero". Si può cambiare? Si può migliorare? Chi di voi è senza peccato scagli la prima pietra...

    14 hours ago, Destynova said:

    A me sembra che tu abbia già coscienza di cosa sei, hai scritto che non ti reputi ne bisex, ne omosessuale, l'etichetta te la sei già data.

    L'etichetta che ti dai non è una definizione medica o scientifica ma una decisione "politica" tutta tua che ti fa stare bene con te stesso e definisce come vuoi stare nella società. Ci sono persone che si definiscono etero ma poi cercano sesso gay e stanno bene con se stessi (con gli altri un po meno, ma è un altro discorso...) e solo questo conta.

    È normale che se inizi ad avere dei dubbi su questa scelta poi sviluppi ansia, stai mettendo in dubbio la tua posizione nella società. Il problema non è il sesso, che da quello che scrivi pratichi senza problemi, ma i dubbi sulla sessualità che è qualcosa di primaria importanza per la propria identità sociale. 

    Quindi il problema sono i dubbi che ti stai mettendo nonostante la tua dichiarazione di non essere gay o bisex. Intanto escludi il porno come discrimine della tua sessualità, non saresti il primo che si eccita guardando porno pensato per orientamenti diversi dal proprio. Per il resto affidati al tuo psicologo ma sopratutto a te stesso, sei tu che devi difendere la tua identità, tanto la verità che cerchi non esiste, te la devi inventare.

    La mia identità la creo seguendo le mie sensazione nel momento in cui sto vivendo. Mi faccio troppi film mentali di come sarà o come poteva essere, come se studiassi a tavolino le mie sensazioni future e quelle passate cercando di analizzarle. Lo psicologo mi aiuta a vivere nel qui ed ora e mi sta aiutando molto questo modo di vivere.

    Comunque condivido ciò che hai scritto.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Almadel
    6 minutes ago, FrogLaRana87 said:

    Se dovessi innamorarmi o essere preso di una ragazza trans in quel caso il mio problema personale sarebbe già stato scomposto e risolto. Io sono ad uno step antecedente, dove voglio solo capire meglio la mia attrazione e i miei gusti sessuali, se possibile

    Non mi pare che ci sia molto da capire.

    Ti piacciono le ragazze trans, ma hai paura del giudizio della società.

    Capisci da solo che se una ragazza trans legge quello che scrivi

    penserà: "Oh che tragedia, poverino! Pensa come la vivo IO che sono una ragazza trans"

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    FrogLaRana87
  • Topic Author
  • 14 hours ago, Renton said:

    È davvero arduo rispondere a una persona che parla della sua attrazione per persone trans come se fosse una malattia o una dannazione che gli fa passare la voglia di vivere, ma con il massimo della mia lucidità ti posso solo dire che dovresti andare da uno psicologo per districare tutte queste insicurezze che hai verso il sesso e per imparare a viverla in modo sereno

    Assolutamente sì. Devo imparare a vivere la mia vita e la mia sessualità in modo sereno. Il percorso con lo psicologo mi sta aiutando. 

    7 minutes ago, Almadel said:

    Non mi pare che ci sia molto da capire.

    Ti piacciono le ragazze trans, ma hai paura del giudizio della società.

    Capisci da solo che se una ragazza trans legge quello che scrivi

    penserà: "Oh che tragedia, poverino! Pensa come la vivo IO che sono una ragazza trans"

    Potrebbe pensarla così oppure potrebbe pensare che ho semplicemente bisogno di aiuto e mi può far vedere una prospettiva diversa da quella che ho ora. 

    Nel post non ho mai scritto che il problema è essere attratti verso le ragazze transgender, cosa che ho accettato,  ma più che altro la confusione che mi crea questo in confronto alle ragazze cisgender ed alla società. 

    Per me non è una gara a chi sta peggio ma solo un posto dove credo qualcuno mi possa aiutare, fine.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Renton
    29 minutes ago, FrogLaRana87 said:

    e mi può far vedere una prospettiva diversa da quella che ho ora. 

    Non credo tu possa chiedere a una persona di aiutarti a capire che non è una vergogna frequentarla, esserne attratto o amarla, concettualmente è come aspettarsi che una persona si prostri per scongiurarti di riconoscerla come essere umano normale. Non è dignitoso, ogni persona merita di frequentare qualcuno che non si vergogni di lei, e non sta a lei spiegarti che non te ne devi vergognare, sei tu che devi esserne già convinto.

    33 minutes ago, FrogLaRana87 said:

    ma più che altro la confusione che mi crea questo in confronto alle ragazze cisgender ed alla società. 

    Sei un uomo etero attratto da donne cis e trans, non sei bisessuale se non sei mai stato attratto da un uomo. Per qualche ragione hai maggiore ansia da prestazione con le donne cis ma questo non credo c'entri con l'orientamento

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Sokka99
    53 minutes ago, FrogLaRana87 said:

    potrebbe pensare che ho semplicemente bisogno di aiuto e mi può far vedere una prospettiva diversa da quella che ho ora. 

    che sono io? Un punto informazioni? da quando il mio/nostro compito è istruire la gente?

    se uno, a 34 anni, non è sufficientemente consapevole di sè, è un problema suo e le cose sono due: trovare una persona sufficientemente clemente da avere pazienza con lui, oppure trovare una ragazza che sia altrettanto inconsapevole di sé. Noi non siamo tenute ad aiutarti perché, fondamentalmente, sei uno sconosciuto e del tuo cambio di prospettiva ce ne frega (me ne frega) ben poco.

    tranquillo che le nostre vite andranno avanti a prescindere dal tuo supporto e dover far capire alla gente che uscire con me non è "una vergogna", mi fa abbastanza ridere.

    53 minutes ago, FrogLaRana87 said:

    ma più che altro la confusione che mi crea questo in confronto alle ragazze cisgender ed alla società. 

    non ho capito

    17 minutes ago, Renton said:

    Non credo tu possa chiedere a una persona di aiutarti a capire che non è una vergogna frequentarla, esserne attratto o amarla, concettualmente è come aspettarsi che una persona si prostri per scongiurarti di riconoscerla come essere umano normale.

    @FrogLaRana87 chiedere a una ragazza trans di "aiutarti a cambiare prospettiva" è come chiedere a un nero di aiutarti a capire che non tutti i neri son criminali. Capisci che se ti presenti a un ragazzo nero con questi presupposti, lui ti manda a cagare perché non ha nulla da dimostrarti. E' umiliante dover dimostrare a qualcuno che sei una ragazza come tutte solo perché sei trans ed è umiliante dover dimostrare a qualcuno che non sei un criminale solo percHé sei nero.

    17 minutes ago, Renton said:

    ogni persona merita di frequentare qualcuno che non si vergogni di lei, e non sta a lei spiegarti che non te ne devi vergognare, sei tu che devi esserne già convinto.

    Dopo un percorso di transizione, ne facciamo volentieri a meno di persone poco convinte. Tutti meritano di frequentare delle persone capaci di offrire qualcosa e qualcuno che non né neanche convinto di sé, dubito che possa farlo. Quindi, la domanda è: perché mai una ragazza trans dovrebbe sprecare del tempo con te? (in amicizia, relazione o conoscenza che sia) Proprio con te che non puoi offrirle nulla? (perché ripeto: uno che non è convinto di sè, non è capace di offrire stabilità neanche a sè stesso; figurati offrire stabilità a qualcun'altro/a).

    Edited by Sokka99

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Almadel
    12 minutes ago, Renton said:

    Non credo tu possa chiedere a una persona di aiutarti a capire che non è una vergogna frequentarla, esserne attratto o amarla, concettualmente è come aspettarsi che una persona si prostri per scongiurarti di riconoscerla come essere umano normale.

    In questo caso secondo me aiuta fare il paragone con le donne di colore.

    E' pieno di fascisti che si vergognano all'idea di essere attratti dalle donne africane

    e che sanno che la società razzista nella quale vivono li giudicherebbe male

    (Ne conosco uno anche io. E' finito anche nei guai per avere i soldi "per andare a Nigeriane").

    Immagina una persona del genere chiedere consigli alla comunità nera...

     

    - Ops, mentre scrivevo il paragone coi Neri l'ha già fatto Sokka. Pazienza 🙂

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Sokka99
    1 minute ago, Almadel said:

    Ops, mentre scrivevo il paragone coi Neri l'ha già fatto Sokka. Pazienza 🙂

    il fatto è che sta gente, INCONSCIAMENTE, pensa ha interiorizzato il fatto che vergognarsi delle trans sia normale e quindi si sentono legittimati all'idea di eprimere la loro vergogna e si sentono legittimati a chiedere aiuto alla comunità in questione; ma non hanno capito che non facciamo l'elemosina e che non ci fanno un favore a non avere problemi con noi. A me basta che non mi rompano il cazzo, poi possono pure starsene nel baratro in cui stanno.

    il parallelismo coi neri funge bene perché NESSUNO andrebbe mai dalla comunità nera a dire "aiutami a capire che non sei un criminale, fammi cambiare prospettiva"

    @FrogLaRana87 io posso anche capire come ti senti, ma non puoi cercare delle persone LGBT, dire le cose che hai detto e pretendere DA NOI lo sforzo di comprenderti. Questo sentirsi legittimati a dire in un forum di gay "mi piacciono i gay ma mai mi ci fidanzerei" (non l'hai detto tu ma un altro utente) e far passare la cosa detta come normale e accettabile, è offensimo (ma tu ed altri non capite sta cosa percHé avete interiorizzato il fatto che non ci sia nulla di male a far così). Lo capisci che non è normale venire in un forum LGBT e iniziare un discorso con questa frase?👇

    On 11/15/2021 at 8:46 PM, FrogLaRana87 said:

    è una situazione particolare che mi sta facendo voglia di smettere di vivere

    PS: lo so che sta frase la rivolgi a te stesso e che non è colpa delle trans; ma capisci bene che è come se dicessi a un nero: "il fatto che voi siate qui mi preoccupa molto"

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Destynova
    1 hour ago, FrogLaRana87 said:

    La mia identità la creo seguendo le mie sensazione nel momento in cui sto vivendo.

    Ho qualche perplessità su questo approccio ma io ho solo le mie personali esperienze e valgono poco o nulla rispetto alle prescrizioni dello psicologo. In bocca al lupo.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


    ×
    ×
    • Create New...