Jump to content
davydenkovic90

Conto unico o conti separati?

Recommended Posts

davydenkovic90

Ieri ce l'hanno chiesto addirittura al supermercato.

Ci sta il fraintendimento ed è buffo, si tratta di un topic leggero, lo specifico da subito onde evitare flame banali. (Se dovete fare flame su questo topic, fateli degni, cioé non banali)

Credo che sia una cosa che capita spesso a coppie gay e di rado agli etero.

Ci pensate se ai vostri genitori a cena fuori, oppure a una qualsiasi coppia etero che conoscete, al momento del conto, venisse chiesto se vogliono pagare ognuno per conto proprio o separati? Farebbe abbastanza ridere. In certi contesti, magari più da giovani e informali, e in certi orari, può essere più normale, in altri la domanda suona veramente stramba. 

Una cosa è certa: i venditori di rose ci ignorano e ci ignoreranno vita natural durante :D

Edited by davydenkovic90

Share this post


Link to post
Share on other sites
Beppe_89

Mi hai riportato a ricordi passati davy.

I miei amici che avevo a Torino non amavano molto andare a cena fuori, ma ci vedevamo solo la sera nei locali. 

Però con una mia amica di vecchia data avevamo preso l'abitudine di andare a mangiare fuori due...a volte tre volte a settimana. 

E a dire il vero mi sembra strano quello che scrivi perché di solito alla cassa sperano sempre che non venga chiesto il conto separato (perché fa perdere più tempo ed è più sbatti per loro)... quindi eravamo sempre noi a chiedere di farci pagare separatamente.

Al supermercato poi mi sembra ancora più strano... se uno vuole dividere la spesa e pagare qualcosa a parte di solito mette il divisore sul nastro. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel
53 minutes ago, Beppe_89 said:

E a dire il vero mi sembra strano quello che scrivi perché di solito alla cassa sperano sempre che non venga chiesto il conto separato (perché fa perdere più tempo ed è più sbatti per loro)... quindi eravamo sempre noi a chiedere di farci pagare separatamente.

This.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tyrael
2 hours ago, davydenkovic90 said:

Una cosa è certa: i venditori di rose ci ignorano e ci ignoreranno vita natural durante :D

@SabrinaS il nostro business redditizio. Preparati!!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ghost77

Qui la domanda standard, ovunque, è "faccio il totale e divido? “. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Saramandasama

I nuovi registri di cassa, di solito, mettono anche la quota per persona. Tipo, totale 47,45. Per due persone 23,75 a testa.

Edited by Saramandasama

Share this post


Link to post
Share on other sites
MrNatasha
21 hours ago, davydenkovic90 said:

Una cosa è certa: i venditori di rose ci ignorano e ci ignoreranno vita natural durante :D

Io quando sono a cena fuori con il mio fidanzato li guardo sempre in stile "notice me please"

Più per il piacere di essere riconosciuti e trattati come qualsiasi altra coppia che per comprare la rosa

Ma sembra facciano apposta a ignorare, perfino quando abbiamo entrambi una maglietta o un accessorio palesemente gayfriendly magari

Che antipatici

Edited by MrNatasha

Share this post


Link to post
Share on other sites
AndreDgl

Non so se è perché in qualche modo si capisca, ma nella maggior parte dei casi mi veniva chiesta solo la conferma... "conto unico, giusto?" o nemmeno quella... anche in posti nuovi. Ovvio è che in 11 anni di relazione e con l'abitudine, pessima per il portafoglio e per la linea, di dilapidare lo stipendio in cene e pranzi fuori nei ristoranti in cui andavo con il mio ex compagno mancava poco che sapessero già cosa avremmo ordinato...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bloodstar
19 hours ago, Ghost77 said:

Qui la domanda standard, ovunque, è "faccio il totale e divido? “. 

Infatti sono abbastanza stupito, di solito la prima opzione di ogni ristoratore è fare alla romana e amen. Poi se i clienti vogliono fare diversamente separa i conti. Almeno, qui è così.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ghost77
22 minutes ago, Bloodstar said:

Infatti sono abbastanza stupito, di solito la prima opzione di ogni ristoratore è fare alla romana e amen. Poi se i clienti vogliono fare diversamente separa i conti. Almeno, qui è così.

Mah infatti, anche la domanda sul fare conto unico non significa "so che siete gay e vi rispetto come coppia blabla blabla" ma "datemi i soldi e poi aggiustatevi tra voi".

Per quale motivo poi una coppia dovrebbe avere il conto unificato? Salvo casi di indigenza da parte di uno,o di sposati con conto comune, la cavalleria è un concetto molto etero vecchio stampo . Ci può stare come regalo in un locale particolare, quello sì, non nel giappo del weekend. 

Quindi, per stare a fare che una volta offra l'uno e una volta l'altro, tanto vale dividere sempre. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
AndreDgl
39 minutes ago, Ghost77 said:

la cavalleria è un concetto molto etero vecchio stampo

Mah mica tanto vecchio stampo... praticamente la totalità delle donne etero che conosco oggi 23.09.2020, in caso di appuntamento inorridirebbero se dovessero mettere mano al portafogli! 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ghost77
1 minute ago, AndreDgl said:

in caso di appuntamento

L'appuntamento però è un'occasione già più speciale. Se una coppia etero di lavoratori uscisse a cena due volte a settimana e pagasse sempre lui, la cosa sarebbe alquanto iniqua. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hazel226
On 9/22/2020 at 12:29 PM, davydenkovic90 said:

Ieri ce l'hanno chiesto addirittura al supermercato.

Ci sta il fraintendimento ed è buffo, si tratta di un topic leggero, lo specifico da subito onde evitare flame banali. (Se dovete fare flame su questo topic, fateli degni, cioé non banali)

Credo che sia una cosa che capita spesso a coppie gay e di rado agli etero.

Ci pensate se ai vostri genitori a cena fuori, oppure a una qualsiasi coppia etero che conoscete, al momento del conto, venisse chiesto se vogliono pagare ognuno per conto proprio o separati? Farebbe abbastanza ridere. In certi contesti, magari più da giovani e informali, e in certi orari, può essere più normale, in altri la domanda suona veramente stramba. 

Una cosa è certa: i venditori di rose ci ignorano e ci ignoreranno vita natural durante :D

Forse in realtà è una cosa buona. Vuol dire che nella loro testa siete al pari e quindi non ci sia uno che paga per l'altro. Sarebbe sicuramente peggio se dessero il conto a quello dei due che loro percepiscono come più maschile.

In realtà credo sia per il fatto che siete entrambi uomini, non perché siete gay. E con ciò intendo che se foste stati due amici sarebbe successa la stessa cosa. E sicuramente anche se foste state percepite come due amiche. E' solo l'accoppiata uomo-donna che attiva il bias per cui sicuramente lui pagherà per entrambi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel

Per me il vero problema è quando stappano una bottiglia di vino

e OSANO farlo assaggiare a mio marito e non a me! :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hinzelmann

Il conto unico è una comodità, altro discorso è che in una coppia uomo donna al 90% venga consegnato dal cameriere al maschio il ché non significa che sia obbligato a pagare sempre lui, soprattutto per un pranzo fra colleghi, ma costituisce l'indizio di una certa pressione sociale al riguardo

Certamente è una norma di genere, nei paesi in cui il patriarcato è più forte ad esempio in Medio Oriente si assiste addirittura a scene oramai da noi del tutto desuete, come il figlio maschio maggiore ( che spesso può avere 12 anni ) che in assenza del marito parla con il cameriere e paga scavalcando la madre

La questione si complica nel caso di un invito e cioè di un generico dovere di ospitalità, che però dovrebbe essere una offerta spontanea

La donna tenderà a ritenere l'offerta spontanea "doverosa" soprattutto se è un appuntamento, il maschio invece chiederà invece conferme e rassicurazioni al riguardo

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
SabrinaS
59 minutes ago, Almadel said:

Per me il vero problema è quando stappano una bottiglia di vino

e OSANO farlo assaggiare a mio marito e non a me! :D

beh il primo bicchiere si da sempre alla donna 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hinzelmann

No il vino viene fatto assaggiare a chi ha ordinato la bottiglia

Poi si serve a partire dalle donne

Share this post


Link to post
Share on other sites
SabrinaS

comunque a me fanno sempre conto singolo perché sono single e danno per scontato che sia improbabile che uno come me sia uscito con qualcuno maschio o femmina. 

Ma poi ndo vado ar massimo ar sushi

Share this post


Link to post
Share on other sites
marco7
6 minutes ago, Hinzelmann said:

No il vino viene fatto assaggiare a chi ha ordinato la bottiglia

Poi si serve a partire dalle donne

E alle coppie gay lo servono per prima a colui che ritengono sia passivo ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
SabrinaS
6 minutes ago, Hinzelmann said:

No il vino viene fatto assaggiare a chi ha ordinato la bottiglia

Poi si serve a partire dalle donne

quando vai con la tua bottom al 5 stelle michelin mettono anche la rosa al centro o non mettono niente e pensano che siete dei colleghi?

Vi tenete la mano mentre aspettate che vi servano parlando di cose dolci e sexy o rimanete composti guardando l'orario sul telefono?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hinzelmann

Nel caso di un tavolo solo maschile, si serve prima la persona più anziana

Se però la persona più anziana ha ordinato la bottiglia e fa l'assaggio, resta da servire solo il più giovane quindi il manuale del perfetto gentiluomo gay consiglia al gay più anziano di ordinare la bottiglia per evitare inconvenienti spiacevoli

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Beppe_89
8 minutes ago, SabrinaS said:

al 5 stelle michelin

non erano 3? 🤣

Share this post


Link to post
Share on other sites
SabrinaS

tanto lo sappiamo tutti che la verità è che va in quelle trattorie di periferia quasi in campagna menu 30 euro e ordina un coccio di ceci e fagioli con la cotica e poi fa le puzzette di nascosto in macchina anche se ci va con l'abito buono e l'orologio per mostrare il tuo status di privileged, seppur tirchio

Edited by SabrinaS

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel
16 minutes ago, Hinzelmann said:

Nel caso di un tavolo solo maschile, si serve prima la persona più anziana

Se però la persona più anziana ha ordinato la bottiglia e fa l'assaggio, resta da servire solo il più giovane quindi il manuale del perfetto gentiluomo gay consiglia al gay più anziano di ordinare la bottiglia per evitare inconvenienti spiacevoli

 

Quanto sono ignorante, credevo venisse servito prima l'uomo.

Quindi lo fanno assaggiare a mio marito perché sembro più giovane?

Non ho fatto caso a chi lo ordini, ma farò attenzione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
SabrinaS

beh anche al tavolo è l'uomo (o l'attivo) che fa sedere prima la donna - o la passiva/versatila -  al tavolo per cui viene servita anche per prima 

23 minutes ago, Beppe_89 said:

non erano 3? 🤣

hai votato al referendum? cosa hai messo?

Edited by SabrinaS

Share this post


Link to post
Share on other sites
Beppe_89
18 minutes ago, SabrinaS said:

hai votato al referendum? cosa hai messo?

No non ho votato Sabbri, non avevo voglia di informarmi su come si fa.. se si fosse votato anche per le comunali e le regionali sarei andato, ma solo per il referendum non ne valeva la pena.

Edited by Beppe_89

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...