Jump to content
SabrinaS

Paranoia e paranoie/fisime, parliamone insieme condividendo le nostre opinioni ed esperienze per il benessere psicofisico dopo il logorante lockdown e per eliminare il taboo che ancora vige in Italia anche tra omosessuali.

Recommended Posts

SabrinaS

Da quello che tutta Italia può leggere collegandosi su questi sito, alcuni sembrano veramente essere provati da questo 2020 (ha logorato tutti a dire il vero, economicamente e non). Sappiamo che una categoria a rischio per quanto riguarda le malattie o i disturbi mentali sono gli LGBT, non tanto per predisposizione genetica (vabbe alcuni, sì come tutti lo siamo per qualcosa) ma quanto perché categoria già sotto pressione mentale (sia per il minority stress, a cui bene o male bisogna farsene una ragione, sia perché categoria discriminata e oppressa). Credo che in italia si faccia poco per la salute mentale degli LGBT sia a scuola che al lavoro che per chi ci va, all'Università (secondo me per una maggiore umanità dovrebbe diffondersi l'idea di aggiungere nel proprio curriculum cose di questo tipo). Molti psicologi e psichiatri sono davvero molto ignoranti su tematiche LGBT, ma ho anche l'impressione che in Italiano sia due delle categorie di professionisti più ignoranti come skills e cultura media, dopo ovviamente gli avvocati/dottori in giurisprudenza. Magari per assenza di spirito critico e troppo nozionismo inutile e mnemonicità di insegnamento. Ma non questo il tema del topic. 

Oggi per questa nuova serie dedicata alla salute mentale parliamo di paranoie e fisime. Ne avete mai sofferto, pensate di soffrirne o conoscete qualcuno che ne soffre? Condividiamo qui le nostre esperienze, facciamo finta di essere al circolo degli alcolisti anonimi e tutto in circolo raccontiamo qualcosa. Non dobbiamo vergognarci. Se si può parlare di HIV o piattole o malattie veneree varie che si prendono perché non si può parlare anche di questo?

Vi lascio alcune definizioni di WIKIPEDIA per capire bene se pensate di soffrirne o averne sofferto:

In psichiatria, il disturbo delirante è una psicosi caratterizzata da una forma di delirio cronico basato su un sistema di credenze illusorie che il paziente crede vere (resistenti a ogni critica) e che ne alterano l'approccio con la realtà. 

A parte l'incapacità di valutare oggettivamente il sistema di credenze illusorie che danno origine al delirio, il paziente mantiene le proprie facoltà razionali e in genere le sue capacità di relazione sociale non sono compromesse. Alcune forme di disturbo delirante (in particolare quelle basate su convinzioni a tema persecutorio, come la convinzione di essere spiati o di essere vittima di un complotto di qualche genere) vengono tradizionalmente indicate come casi di paranoia.

----------------------------------------------------------------------------

fisima f sing (pl.: fisime)

  1. (medicina) piccola mania
  2. (familiare) sospetto errato e quindi in malafede secondo cui una o più persone frequentate abbiano più opinioni avverse ed ostili nei confronti del proprio modo di fare, del proprio comportamento, addirittura dei propri pensieri o di quanto detto e fatto
Edited by SabrinaS

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Who Viewed the Topic

    5 members have viewed this topic:
    busdriver  SabrinaS  metalheart  marce84  Hinzelmann 
×
×
  • Create New...