Jump to content
Journey

Superare l'imbarazzo

9 posts in this topic Last Reply

Recommended Posts

Journey

Ciao ragazzi. Vi scrivo perché ultimamente ho incontrato dei ragazzi su grindr ma non è successo nulla. Però una cosa che non riesco ancora a superare è l'imbarazzo di incontrare uno "sconosciuto". Mi sale l'ansia e mi sento goffo. Come superarla? Qualcuno c'è passato? Per non parlare poi di quando traspare la voglia di fare un po' di sesso. È come se non ci sia più spontaneità e non si sa cosa fare poi. Boh che ne pensate? 

Ciao 🙂

[[Template core/front/global/commentEditLine is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

Share this post


Link to post
Share on other sites
marco7

Io credo che l'imbarazzo ti passera' facendo pratica in queste cose. Dopo aver incontrato parecchi ragazzi in questo modo dovrebbe andare meglio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Laen

Vado per i 27 e ancora non ho superato la sensazione di disagio che s'accompagna all'incontrare uno sconosciuto.

Una persona relativamente disinvolta non si pone particolari problemi, cogliendo ciò che capita senza struggersi piu' del dovuto.
Le persone maggiormente insicure, invece, si corrodono per il desiderio di far corrispondere aspettative e realtà, e l'angoscia che ciò non accada potrebbe mettere a repentaglio l'intero approccio.

Nel corso degli anni ho capito, almeno per quanto mi riguarda, che è vantaggioso arrivare ad incontrarsi assai precocemente, proprio per evitare che lunghi contatti virtuali possano alterare la percezione della persona con cui si dialoga, pertanto anche la propria nei confronti dell'altro.

Prima ci si interfaccia dal vivo, minori saranno le aspettative sviluppate dall'idealizzazione e minori saranno le possibilità di sentirsi inadeguati, proprio perché il percorso si svilupperà "in concreto", dal vivo, direttamente, senza doversi adeguare forzatamente alle parole dette o alle sensazioni trapelate virtualmente.
Partire dal presupposto che si vuole far sesso è ancor peggio, perché presuppone una grande percentuale d'autostima che molti purtroppo non possiedono.

Se invece, piu' semplicemente, la natura del tuo imbarazzo è la semplice timidezza altro non avrai che lavorare su quella, focalizzandoti quindi su un percorso personale (e non relazionale).

Share this post


Link to post
Share on other sites
wwspr

Immagina che chi ti trovi di fronte sia una merda. Pensa di non dover essere tu a fare una buona impressione ma lui a doverti convincere di essere alla tua altezza. Nel peggiore dei casi ti ritroverai al punto di partenza.

[[Template core/front/global/commentEditLine is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

Share this post


Link to post
Share on other sites
Journey
  • Topic Author
  • Boh raga, io mi sento a disagio ogni volta con questi incontri tramite grindr, unico modo dove vivo, perchè non mi va di entrare a far parte di associazioni et similia. E intanto il tempo passa. Ma a me viene l'ansia ogni volta, sono stanco. Esausto...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann
    Posted (edited)

    Cerca un po' di smontare le bugie che tendi a raccontarti...sei ansioso, è la giornata degli ansiosi, quindi il disagio crescerà con l'avvicinarsi dell'appuntamento ma a posteriori in realtà non è questa tragedia, al contempo ad un incontro successivo l'ansia tenderà a replicarsi quindi avrai un picco in concomitanza con l'incontro e poi calerà.

    Nel momento in cui l'ansia sale tenderai a pensare ad assurdità, cose che potrebbero succedere e ti metterebbero a disagio, ma di fatto succedono? NO sono solo idee con cui ti tormenti, l'ultima volta ti sei tormentato con l'idea di venire nei pantaloni....hai fatto del sesso, o meglio "un po' di sesso" come dici tu, al di là del fatto che se la voglia di farlo traspare e poi lo fai siamo al top della spontaneità ( cosa c'è di più spontaneo che fare qualcosa la cui voglia è talmente evidente da trasparire ? ) hai fatto la figuraccia che ti immaginavi? NO

    Allo stesso modo se l'alternativa agli incontri occasionali c'è ( le associazioni et similia ) c'è, non puoi dire che è l'unico modo

    E' il modo migliore per incontrare perfetti sconosciuti che ti mettono sotto stress MENO della prospettiva di doverti inserire in un ambiente STABILE in cui la paura della figuraccia è più FORTE anche se si ESAURIREBBE perchè la seconda e terza volta si tratterebbe solo di ritornarci e non di presentarti ogni volta

    Ma allora rovescia il discorso : vado in associazione perchè devo superare una paura maggiore, ma poi inevitabilmente calerà perchè frequenterò persone conosciute

    [[Template core/front/global/commentEditLine is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90
    28 minutes ago, Journey said:

    Boh raga, io mi sento a disagio ogni volta con questi incontri tramite grindr, unico modo dove vivo, perchè non mi va di entrare a far parte di associazioni et similia. E intanto il tempo passa. Ma a me viene l'ansia ogni volta, sono stanco. Esausto...

    Sinceramente io non capisco come mai tanta gente sia fissata con questo discorso della "spontaneità", nell'approccio.

    Cioè, avete visto troppi film, troppi kiss me licia... io non lo so. Io preferisco un incontro forzato a uno casuale, è divertente farsi artefici del proprio destino, senza contare il piccolo dettaglio che incontrare un gay scontrandosi con lui in un giorno di pioggia è piuttosto rara come eventualità. Anche se l'incontro lo forzi, dalla stretta di mano in poi è davvero tutto casuale. Anche dopo che uno ti dice "dai saliamo in camera mia?" c'è un mondo da scoprire che non avresti mai sospettato all'inizio.

    Bando alle ciance, diamo consigli pragmatici. Prova PlanetRomeo invece di Grindr. Secondo me è un po' più compassato, meno improntato al mordi e fuggi, meno anonimo. Ci sono descrizioni più lunghe e c'è modo di fare una conversazione un pelino più ampia, che già scongiura una eccessiva superficialità tipica di Grindr.

    Non sono un esperto di Grindr perché l'ho usato solo una volta (non ho avuto per tantissimo tempo un cellulare compatibile, e nel frattempo poi mi sono fidanzato quindi non ho più usato app) e quell'unica volta è stata un disastro: il tizio mi aveva mandato foto false (quelle di un modello bonazzo), pensando che anche io lo stessi trollando, forse, non saprei e ha pure avuto la faccia tosta di incontrarmi (col suo vero volto, ahimé) e di propormi di fare sesso. L'ho trattato molto gentilmente ma ho declinato l'invito. Gli ho chiesto un po' di lui, abbiamo parlato del più e del meno e poi ci siamo salutati. L'appuntamento è durato 10 minuti.

    Su Romeo invece ho sempre fatto incontri piuttosto lunghi, non più brevi di un paio d'ore (senza eccezioni) perché c'era già stato uno scambio di battute sufficientemente ampio da farci almeno capire che ci saremmo trovati bene se non altro a chiacchierare e a passare insieme una serata. (Precisazione: le chat erano state sempre molto brevi, massimo un paio di giorni di chat e ci si incontra, non bisogna rimanere confinati nel virtuale troppo tempo... però non credo neanche nell' "incontrare tutti a casaccio". Per me, meglio incontrare solo quelli con cui c'è una qualche affinità e con cui si sente di voler proseguire l'interessante o simpatica conversazione avuta via messaggio)

    Di tutti gli incontri, con una metà la cosa si è conclusa con un appuntamento soltanto (piacevole, ma da non replicare), con un'altra metà ci siamo rivisti altre volte, con alcuni 2-3 volte e poi basta, con altri ho avuto storie durate un mesetto o addirittura anni.

    Non uso i frocial da anni ormai e non ne conservo un brutto ricordo, anzi, sono un metodo validissimo per uscire dall'isolamento e dall'immobilismo, a patto che uno li prenda con spirito e come opportunità, non come shopping online o vasi di Pandora.

    Spero d'aver scritto qualche fregnaccia che possa esserti utile. 

    Un saluto.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Journey
  • Topic Author
  • 2 hours ago, Hinzelmann said:

    Cerca un po' di smontare le bugie che tendi a raccontarti...sei ansioso, è la giornata degli ansiosi, quindi il disagio crescerà con l'avvicinarsi dell'appuntamento ma a posteriori in realtà non è questa tragedia, al contempo ad un incontro successivo l'ansia tenderà a replicarsi quindi avrai un picco in concomitanza con l'incontro e poi calerà.

    Nel momento in cui l'ansia sale tenderai a pensare ad assurdità, cose che potrebbero succedere e ti metterebbero a disagio, ma di fatto succedono? NO sono solo idee con cui ti tormenti, l'ultima volta ti sei tormentato con l'idea di venire nei pantaloni....hai fatto del sesso, o meglio "un po' di sesso" come dici tu, al di là del fatto che se la voglia di farlo traspare e poi lo fai siamo al top della spontaneità ( cosa c'è di più spontaneo che fare qualcosa la cui voglia è talmente evidente da trasparire ? ) hai fatto la figuraccia che ti immaginavi? NO

    Allo stesso modo se l'alternativa agli incontri occasionali c'è ( le associazioni et similia ) c'è, non puoi dire che è l'unico modo

    E' il modo migliore per incontrare perfetti sconosciuti che ti mettono sotto stress MENO della prospettiva di doverti inserire in un ambiente STABILE in cui la paura della figuraccia è più FORTE anche se si ESAURIREBBE perchè la seconda e terza volta si tratterebbe solo di ritornarci e non di presentarti ogni volta

    Ma allora rovescia il discorso : vado in associazione perchè devo superare una paura maggiore, ma poi inevitabilmente calerà perchè frequenterò persone conosciute

    ma a me non interessano le associazioni...

    comunque quando avrei detto che ho paura di venire nei pantaloni? in altri post? non ricordo... intendi eiaculazione precoce?

    comunque grazie mille per i consigli!!

    2 hours ago, davydenkovic90 said:

    Sinceramente io non capisco come mai tanta gente sia fissata con questo discorso della "spontaneità", nell'approccio.

    Cioè, avete visto troppi film, troppi kiss me licia... io non lo so. Io preferisco un incontro forzato a uno casuale, è divertente farsi artefici del proprio destino, senza contare il piccolo dettaglio che incontrare un gay scontrandosi con lui in un giorno di pioggia è piuttosto rara come eventualità. Anche se l'incontro lo forzi, dalla stretta di mano in poi è davvero tutto casuale. Anche dopo che uno ti dice "dai saliamo in camera mia?" c'è un mondo da scoprire che non avresti mai sospettato all'inizio.

    Bando alle ciance, diamo consigli pragmatici. Prova PlanetRomeo invece di Grindr. Secondo me è un po' più compassato, meno improntato al mordi e fuggi, meno anonimo. Ci sono descrizioni più lunghe e c'è modo di fare una conversazione un pelino più ampia, che già scongiura una eccessiva superficialità tipica di Grindr.

    Non sono un esperto di Grindr perché l'ho usato solo una volta (non ho avuto per tantissimo tempo un cellulare compatibile, e nel frattempo poi mi sono fidanzato quindi non ho più usato app) e quell'unica volta è stata un disastro: il tizio mi aveva mandato foto false (quelle di un modello bonazzo), pensando che anche io lo stessi trollando, forse, non saprei e ha pure avuto la faccia tosta di incontrarmi (col suo vero volto, ahimé) e di propormi di fare sesso. L'ho trattato molto gentilmente ma ho declinato l'invito. Gli ho chiesto un po' di lui, abbiamo parlato del più e del meno e poi ci siamo salutati. L'appuntamento è durato 10 minuti.

    Su Romeo invece ho sempre fatto incontri piuttosto lunghi, non più brevi di un paio d'ore (senza eccezioni) perché c'era già stato uno scambio di battute sufficientemente ampio da farci almeno capire che ci saremmo trovati bene se non altro a chiacchierare e a passare insieme una serata. (Precisazione: le chat erano state sempre molto brevi, massimo un paio di giorni di chat e ci si incontra, non bisogna rimanere confinati nel virtuale troppo tempo... però non credo neanche nell' "incontrare tutti a casaccio". Per me, meglio incontrare solo quelli con cui c'è una qualche affinità e con cui si sente di voler proseguire l'interessante o simpatica conversazione avuta via messaggio)

    Di tutti gli incontri, con una metà la cosa si è conclusa con un appuntamento soltanto (piacevole, ma da non replicare), con un'altra metà ci siamo rivisti altre volte, con alcuni 2-3 volte e poi basta, con altri ho avuto storie durate un mesetto o addirittura anni.

    Non uso i frocial da anni ormai e non ne conservo un brutto ricordo, anzi, sono un metodo validissimo per uscire dall'isolamento e dall'immobilismo, a patto che uno li prenda con spirito e come opportunità, non come shopping online o vasi di Pandora.

    Spero d'aver scritto qualche fregnaccia che possa esserti utile. 

    Un saluto.

    grazie mille. quindi in sintesi mi consigli di buttarmi senza pensarci due volte. il fatto è che a volte a furia di provare certe cose, alla fine sembra che io perda l'interesse, che non me ne interessi più nulla, come se mi sforzassi a incontrare. anche perchè per incontrare devo assolutamente accertarmi che non sia fake.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90
    Posted (edited)
    8 minutes ago, Journey said:

    grazie mille. quindi in sintesi mi consigli di buttarmi senza pensarci due volte. il fatto è che a volte a furia di provare certe cose, alla fine sembra che io perda l'interesse, che non me ne interessi più nulla, come se mi sforzassi a incontrare. anche perchè per incontrare devo assolutamente accertarmi che non sia fake.

    Non devi incontrare per forza, ma se poni un topic come questo significa che evidentemente hai voglia di conoscere persone e, purtroppo, essendo gay, e quindi una minoranza, dobbiamo rivolgerci a determinati canali forzando incontri che altrimenti non avverrebbero mai

    Io ti consiglio di provare Romeo, invece che grindr, e di chattare sulla base di argomenti interessanti che hai in comune con il dato utente. Da questa chattata dovrebbe venire naturale il "ehi perché invece di chattare non usciamo insieme stasera?". A quel punto ti presenti e continui la chiacchierata dal vivo. Le cose da quel momento possono evolvere in vari modi, può andare bene come malissimo, ma è chiaro che è l'unica via questa per ottenere qualche evento positivo (sia questo un'amicizia, una frequentazione, una scopata, una relazione decennale, quello che vorrete, con un ragazzo gay).

    In bocca al lupo

    [[Template core/front/global/commentEditLine is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


    • Who Viewed the Topic

      49 members have viewed this topic:
      SerialHenry  nowhere  Sampei  Mercante di Luce  Hinzelmann  Paradigma  Fergus  Bloodstar  Saramandasama  marco7  Rotwang  Sam87  LocoEmotivo  Icoldibarin  faby91  Almadel  Alexiss  Ianthe  weirdfish  piranha  Hefes  privateuniverse  CutHere  nayoz  nihal  Olimpo  Sorgesana  Tyrael  lorenzo36  Shila19  misterbaby  metalheart  dreamer_  mirtillamirtilla  Shell  Kitj  Layer  Yukio_  Demò  Bullfighter4  fireice08  davydenkovic90  Capricorno57  OLEG  pianist93  Syfy  freedog  castello  Dragon Shiryu 
    ×
    ×
    • Create New...