Jump to content
Sign in to follow this  
Motoko

[ANSIA]somatizzazioni ed attacchi di panico.

Recommended Posts

Motoko

Ciao a tutti.. sono su questo forum da qualche giorno e volevo condividere con voi questi malesseri.. magari scopro che qualcun altro vive nella mia stessa situazione?

Ho sempre avuto a causa di condizioni in famiglia episodi di ansia e stress fin da quando avevo 13 anni.. la cosa per un po' si è attenuata fino a sfociare due anni fa in un episodio post svenimento da cui non riesco ancora a riprendermi.

Le analisi e gli accertamenti sono tutti apposto ma io da due anni convivo con senso di svenimento, dolori, debolezza che non mi fa più vivere... a volte ho anche altri sintomi (tachicardia, parestesie) ed ormai sono arrivata al limite..

Sono andata da psicologi senza trovare soluzione.. sono stata anche sotto farmaci ma senza nessuna soluzione..

Sto perdendo tante occasioni. Ho 25 anni sto così da quando ne avevo 22 non è vita questa.

Scusate per lo sfogo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sampei

Mh più che ansia, quella che descrivi sembra una situazione di astenia generalizzata. Può avere millemila cause, sia psicologiche che fisiologiche. Che analisi hai fatto? Per esempio la depressione può esserne causa psicologica, mentre alterazioni metaboliche o altre malattie possono esserne causa fisica.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Motoko
  • Topic Author
  • Mh più che ansia, quella che descrivi sembra una situazione di astenia generalizzata. Può avere millemila cause, sia psicologiche che fisiologiche. Che analisi hai fatto? Per esempio la depressione può esserne causa psicologica, mentre alterazioni metaboliche o altre malattie possono esserne causa fisica.

    Qualsiasi cosa.. stanno tutte apposto per quello nessun medico riesce a darmi una risposta

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Neom

    Ciao Mokoto, non ti conosco personalmente, ma allo stesso tempo ti sono vicino. Io ho una storia diversa e non ho mai raggiunto livelli così considerevoli, ma soffro anche io d'ansia ed in passato ho avuto diversi attacchi di panico. Ho attraversato anche un periodo di cura durato circa tre anni. Ti posso dire che ho gradualmente smesso con la classica pastiglietta e con le gocce varie, perché sono entrato nell'ottica che l'ansia si può controllare, e solo il saper gestire sé stessi, per quanto sia difficile, è la miglior cura. 

    Purtroppo, secondo la mia esperienza, non siamo noi a scegliere di non dormire, di svegliarci la notte in preda ai pensieri, di preoccuparci oltremodo per quelle che gli altri definirebbero sciocchezze (ma che per noi sono fonte d'ansia e di possibili ripercussioni, che effettivamente spesso non ci sono), di sentirci impauriti per tutte le novità (anche quelle meno importanti che irrazionalmente ''gonfiamo'' più del dovuto), di restare bloccati se ci si perde con l'auto, di tenere controllata la nostra vita e pianificarla al dettaglio e allo stesso tempo di sentirci schiacciati dalla pressione della quotidianità, di rimuginare per giorni su una critica ricevuta (quasi come se fosse un dramma essere imperfetti!), di sentire il magone quanto si è soli in casa, di soffrire ancor più se gli altri ci dicono che siamo paranoici perché non viviamo la nostra vita serenamente (ed, in fondo, è quello che vogliamo, ma non ci risulta così semplice uscire dai binari ed iniziare ad essere, all'occorrenza, più easy -ma questo non tutti lo possono capire). 

     

    Potrei continuare all'infinito, ma l'unica cosa che posso dirti è di lavorare molto su te stessa, tenendoti impegnata e circondarti di affetti, di buone persone che sappiano aiutarti. Spero per te che, con l'aiuto di uno psicologo, di te stessa e degli amici più cari, riesca a fare dei passi avanti; ma dal momento che non è così semplice, e che spesso si deve convivere con gli stati ansiosi, tanto vale imparare ad affrontarli. Io ho ancora tanto da lavorare, ma a 32 anni posso dire di conoscere meglio me stesso rispetto a quando iniziai l'università e gli stati ansiosi iniziarono a farsi vivi, e di capire in anticipo quali sono le cose che mi fanno star male e come affrontare ciò che inevitabilmente fa parte della mia vita. Pian piano qualche progresso l'ho fatto.

    Non fuggire dalle cose che ti preoccupano, bensì affrontale finché non diventeranno monotone e prive di interesse, finché non saranno più fonte di preoccupazione; non affidarti passivamente agli esperti del settore, ma mettici anche del tuo, mettici tutta la grinta di cui sei capace, perché quella è il motore di tutto. 

    Per farti sentire meno sola (e ti assicuro che non lo sei), ti lascio quest'articolo che ho letto qualche giorno fa. http://www.huffingtonpost.it/2015/06/17/ansia-31-segreti_n_7601846.html

    In bocca al lupo per tutto. ;)

    Edited by Neom

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Motoko
  • Topic Author
  • Ciao Mokoto, non ti conosco personalmente, ma allo stesso tempo ti sono vicino. Io ho una storia diversa e non ho mai raggiunto livelli così considerevoli, ma soffro anche io d'ansia ed in passato ho avuto diversi attacchi di panico. Ho attraversato anche un periodo di cura durato circa tre anni. Ti posso dire che ho gradualmente smesso con la classica pastiglietta e con le gocce varie, perché sono entrato nell'ottica che l'ansia si può controllare, e solo il saper gestire sé stessi, per quanto sia difficile, è la miglior cura. 

    Purtroppo, secondo la mia esperienza, non siamo noi a scegliere di non dormire, di svegliarci la notte in preda ai pensieri, di preoccuparci oltremodo per quelle che gli altri definirebbero sciocchezze (ma che per noi sono fonte d'ansia e di possibili ripercussioni, che effettivamente spesso non ci sono), di sentirci impauriti per tutte le novità (anche quelle meno importanti che irrazionalmente ''gonfiamo'' più del dovuto), di restare bloccati se ci si perde con l'auto, di tenere controllata la nostra vita e pianificarla al dettaglio e allo stesso tempo di sentirci schiacciati dalla pressione della quotidianità, di rimuginare per giorni su una critica ricevuta (quasi come se fosse un dramma essere imperfetti!), di sentire il magone quanto si è soli in casa, di soffrire ancor più se gli altri ci dicono che siamo paranoici perché non viviamo la nostra vita serenamente (ed, in fondo, è quello che vogliamo, ma non ci risulta così semplice uscire dai binari ed iniziare ad essere, all'occorrenza, più easy -ma questo non tutti lo possono capire). 

     

    Potrei continuare all'infinito, ma l'unica cosa che posso dirti è di lavorare molto su te stessa, tenendoti impegnata e circondarti di affetti, di buone persone che sappiano aiutarti. Spero per te che, con l'aiuto di uno psicologo, di te stessa e degli amici più cari, riesca a fare dei passi avanti; ma dal momento che non è così semplice, e che spesso si deve convivere con gli stati ansiosi, tanto vale imparare ad affrontarli. Io ho ancora tanto da lavorare, ma a 32 anni posso dire di conoscere meglio me stesso rispetto a quando iniziai l'università e gli stati ansiosi iniziarono a farsi vivi, e di capire in anticipo quali sono le cose che mi fanno star male e come affrontare ciò che inevitabilmente fa parte della mia vita. Pian piano qualche progresso l'ho fatto.

    Non fuggire dalle cose che ti preoccupano, bensì affrontale finché non diventeranno monotone e prive di interesse, finché non saranno più fonte di preoccupazione; non affidarti passivamente agli esperti del settore, ma mettici anche del tuo, mettici tutta la grinta di cui sei capace, perché quella è il motore di tutto. 

     

    Per farti sentire meno sola (e ti assicuro che non lo sei), ti lascio quest'articolo che ho letto qualche giorno fa. http://www.huffingtonpost.it/2015/06/17/ansia-31-segreti_n_7601846.html

     

    In bocca al lupo per tutto. ;)

     

     

    Ti ringrazio per il tuo tempo speso e per il tuo parere.

    Purtroppo io sono abbastanza abbattuta perchè è una situazione che continua da diversi anni... e mi rende impossibile avere una vita normale.

    Domani comincerò una nuova terapia con un nuovo psicologo.. spero bene anche se ormai vedo tutto nero.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Fe92

    Ti ringrazio per il tuo tempo speso e per il tuo parere.

    Purtroppo io sono abbastanza abbattuta perchè è una situazione che continua da diversi anni... e mi rende impossibile avere una vita normale.

    Domani comincerò una nuova terapia con un nuovo psicologo.. spero bene anche se ormai vedo tutto nero.

    Devi avere fiducia in questo nuovo psicologo, sebbene sia comprensibile non averne con la tua storia.

     

    Tuttavia guarire si può, anche se spesso non é al primo colpo che si trova il terapeuta giusto!

     

    Coraggio allora, affidati a lui e accompagna questo percorso anche a cose semplici ma di grande impatto, ad esempio una più sana alimentazione (fatto i test per le intolleranze?) e qualche esercizietto semplice, come il mettere su carta tre cose belle della tua giornata prima di andare a letto per poi rileggerle al mattino seguente, tutti i giorni.

     

    Ti aiuteranno a capire che si.. nuovo anno, nuovo psicologo, "nuova" vita (facendo però tesoro anche degli elementi che in passato ti hanno fatto soffrire).

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Fe92

    Ti ringrazio per il tuo tempo speso e per il tuo parere.

    Purtroppo io sono abbastanza abbattuta perchè è una situazione che continua da diversi anni... e mi rende impossibile avere una vita normale.

    Domani comincerò una nuova terapia con un nuovo psicologo.. spero bene anche se ormai vedo tutto nero.

    Devi avere fiducia in questo nuovo psicologo, sebbene sia comprensibile non averne con la tua storia.

     

    Tuttavia guarire si può, anche se spesso non é al primo colpo che si trova il terapeuta giusto!

     

    Coraggio allora, affidati a lui e accompagna questo percorso anche a cose semplici ma di grande impatto, ad esempio una più sana alimentazione (fatto i test per le intolleranze?) e qualche esercizietto semplice, come il mettere su carta tre cose belle della tua giornata prima di andare a letto per poi rileggerle al mattino seguente, tutti i giorni.

     

    Ti aiuteranno a capire che si.. nuovo anno, nuovo psicologo, "nuova" vita (facendo però tesoro anche degli elementi che in passato ti hanno fatto soffrire).

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Amor

    Anzitutto io direi di curare l'alimentazione, mangiare vuol dire plasmare il nostro corpo e conseguentemente la nostra psiche. Di solito, se posso chiedere, cosa mangi? Consiglio il consumo di ortica che è ricca di nutrienti, depura e sorseggiata calda calma.

     

    Per la parte psicologica, io non credo nell'approccio che hanno la maggior parte degli psicologi, le paure del paziente spesso hanno troppa scelta. Comunque prova con lo psicologo nuovo e vedi come va.

     

    Neom ti ha dato un buonissimo consiglio, quello di non fuggire. Consiglio della buona, sana e semplice meditazione, una mezz'ora al giorno, contempli semplicemente quello che hai attorno e dentro di te. E se sorge un pensiero non gli dai seguito non lo ripeti non fai speculazioni, lo guardi come fosse un uccello che segui con gli occhi: dopo poco volerà via. Siamo sempre noi a decidere se stare male o no, che ce ne rendiamo conto o meno.

     

    Avrei un bel pò di cose da dire, se interessa posso dare qualche consiglio al telefono o magari mandare messaggi vocali. Col tempo potrei aprire dei topic riguardo certi argomenti ma sarebbe lunga. Il discorso comunque si sintetizza tutto nel trovare una visione della vita che non ti dia più così ansia, ma che ti faccia felice. Sperimenta.

     

    Baci a tutti! :3

    Edited by Amor

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

    Sign in to follow this  

    • Who Viewed the Topic

      248 members have viewed this topic:
      Dragon Shiryu  Lor24  Priscilla160  schopy  Sokka99  marco7  Tyrael  Uncanny  MARIO8530  SabrinaS  blaabaer  Babadook  Mario1944  pianist93  Almadel  Rocco88  Saramandasama  Bloodstar  metalheart  Micioch  davydenkovic90  Bullfighter4  Mercante di Luce  Mirko03  DandyLion  Isher  TuoFratello  busdriver  AndrejMolov89  Iron84  Skeletor  SINE  Krad77  Secretwindow  Capricorno57  clockietockie98  Indice  Kiul27  paraspera  Neko  Oscuro  conrad65  Eirene  Paedicator1987  Duma  freedog  Faceless  Faceless  Sbuffo  cornyear  Finisterre  wwspr  gallinaCEO  LocoEmotivo  FreakyFred  Eddh828  castello  vielseitig  Quasar91  Catilina  Rocknroll  Insanity  gfy  SALMO  Skerd  seawing  SempliceBoy  Nicholas97  ByWord  lax3y  Mak  Aspis  misterbaby  Beppe_89  Dubbioso94  G4nimede  MicFrequentFlyer  ldvrsp  BeeFree  gianduiotto  Frank6835  Logo  Renton  OrfeoEuridice  Legolas69  Max11  Wildhorse  Gilbert  MalcomBraumGraves  daydreamer  Andy42  Hinzelmann  Bunny  Paolo91  busdriver  TheOA  Jhon k22  Thebaios  Alessandrobianconi  Nello94  and 148 more...
    ×
    ×
    • Create New...