Jump to content
Sign in to follow this  
_Andrea_

Hitler era omosessuale?

Recommended Posts

_Andrea_

Porto all'attenzione di tutti. Le testimonianze e i documenti che attestano l'ambiguita` sessuale del fuhrer. Questo viene fatto per  informare qualora non si sappia che di esponenti gay "maligni" esistono anche tra le persone omosessuali.

«E' certo: Hitler era omosessuale»di GIOVANNI DEL REBerlino. - L'amore di Adolf Hitler per Eva Braun? Un falso, un ingannoper il pubblico: l'uomo che marchiò migliaia di omosessuali con lastella rosa spedendoli a morire nei lager era egli stesso gay. E la tesidi uno storico tedesco, Lothar Machtan, 52 anni, docente all'Universitàdi Brema, autore di un volume che si preannuncia foriero di polemiche eche sarà presentato in dodici lingue (tra cui l'italiano) dopodomanialla Fiera del libro di Francoforte: n segreto di Hitler - la doppiavita di un dittatore.«Il Führer- sostiene Machtan - cercò varie volte di avere relazioni condonne, ma sempre senza successo. Semplicemente era più attratto dagliuomini». Lo storico ripercorre la gioventù del futuro dittatore,rintracciando una lunga serie di "amicizie erotiche" maschili. Cosi avent'anni, in un ricovero per senzatetto di Vienna, stringe rapportiintimi con August Kubizek: «Quando ci incontrammo in stazione - scriveràpiù tardi quest'ultimo - mi baciò e mi portò subito nella sua stanza,dove dovevo passare la notte». E durante la prima guerra mondiale ilcaporale Hitler stringe amicizia con il soldato Ernst Schmidt. Machtancita le annotazioni di un ufficiale, Hans Mend: «Era il 1915 - scrive-dormivamo in giacigli di paglia nella birreria Le Fèbre presso Foumes(in Francia, ndr). Hitler giaceva con il suo prostituto "Schmidl''(diminutivo di Schmidt, ndr)».Le esperienze omosessuali del futuro dittatore proseguono negli ambientifascistoidi di Monaco di Baviera, tra gli amici "intimi" figura anche ilsuo futuro vice, Rudolf Hess, che Hitler chiamava "Hesserl" (diminutivoaffettuoso), mentre questi diceva di Adolf: «Lo amo». La lista delleamicizie amorose maschili di Hitler presentata dallo storico è lunga,comprende ad esempio anche i suoi due autisti, Emili Maurice e JuliusSchreck. Proprio per le inclinazioni del dittatore, è la tesi diMachtan, il primo poté restare ufficiale delle SS nonostante antenatiebrei. La vicenda più spettacolare riguarda però un alto esponente delregime, Ernst Röhm, già capo delle SA. Röhm era notoriamente gay e sicircondava di omosessuali, ed era tra i pochissimi del gotha del nazismoa conoscere le inclinazioni del Führer. Fu fatto uccidere da Hitler -sostiene lo storico- perché aveva in mano materiale con il quale avrebbepotuto ricattare il dittatore.Di una possibile omosessualità di Hitler si è sempre vociferato, ma è laprima volta che uno storico la afferma con tanta decisione, dedicandoalla questione un volume di oltre 400 pagine. «Se nessuno ne ha scritto- dice Machtan - è perché finora nella storiografia l'omosessualità èstata tabù. Inoltre per molto tempo è stato commesso l'errore diconsiderare Hitler una scorza vuota, un uomo senza personalità». Invecela vita privata, è la tesi dello studioso aiuta a capire molte cose delcapo del Terzo Reich. L'omosessualità in particolare, sarebbe uningrediente del suo misterioso carisma: «In Hitler - continua Machtan -attirava la presenza di un erotismo indefinito, ambiguo, cheimpressionava anche le persone più intelligenti».
FONTEhttp://www.nonsoloparole.com/recensioni/libri/hitler.htmA questo punto pongo una domanda che puo` aprire il dibattito, e` possibile per stereotipo asserire, nello stesso modo in cui Leonardo e Michelangelo [due geni dell'altra sponda] vengono decantati come esponenti di radice omosessuale], che Hitler sia un esponente dello stesso ceppo? Quando ci appelliamo alla genialita` gaia per esaltare i suoi componenti non sarebbe giusto riportare anche questi esempi? La mia opinione e` che a voler cercare una tipologia umana superiore all'altra s'inizia con l'esaltarla e poi non si sa dove si finisce... qualcuno ha finito col proporre i campi di sterminio per quelli diversi (sarebbe da chiedersi quali diversi... ).

Share this post


Link to post
Share on other sites
funToBeFooled

mi permetto di risponderti con un altro saggio

http://www.culturagay.it/cg/saggio.php?id=21

 

In questo saggio mi sembra che l'approccio storico sia un po' piu' corretto rispettoa quello segnalato da te.

Ad esempio sulla possibile ricatto gay messo in atto da Ernst Röhm ci sarebbe da discutere: ne aveva di cose per poter ricattare Hitler. Un'accusa di presunta omosessualità (proveniente tra l'altro da un gay dichiarato e ormai esautorato da gran parte del su potere) sembra una mossa un po' troppo goffa e poco efficace. 

 

Sempre per rimanere in tema si diceva che persino Mussolini fosse bisex, il che è tutto dire  :love:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Wythe

Io mi permetto di pensare che un leader di che sa di avere un influsso di enorme portata non fa sterminare migliaia di omosessuali e poi commette la gaffe di esporre al pubblico lubridio(o ai suoi seguaci)le sue tendenze..

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nobu

Sembra una tesi interessante e forse anche possibile...tuttavia non bisogna credere che siano tutti gay... :eek: inoltre quel pazzoide razzista va ricordato x le immani stragi che ha creato e nn credo sia importante quale fosse la sua sessualità...  :love:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Argencourt

Si veda il sito segnalato da funToBeFooled, per piacere.

Questa tesi mi appare ancora più assurda di quanto mi era parsa all'inizio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
genio80

ma onestamente non mi sorprenderei fosse vero...

Talmente non riusciva ad accettarsi per come era da decidere di sterminare tutti gli omosessuali...

Talmente ossessionato dalla creazione della razza ariana per "purificare la sua anima corrotta"...

 

Scusate ma non capisco perche' se fosse vero vi sorprenderebbe.... di porkate invereconde ne ha fatte talmente tante che sinceramente non ne resterei allibito :love:

Share this post


Link to post
Share on other sites
quint

Bah, che dire... Può anche darsi che sia stato gay, ma allora? Che cambia?

Devo forse riabilitare la figura di Hitler perché era "uno dei nostri"? :eek:

 

Ma siccome sono ottimista, voglio vedere il lato positivo di quest'affermazione: che una volta tanto si riesca ad abbattere lo stereotipo del gay dolce e sensibile? :love:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Irish Dragon

Più che altro... mi ha sempre lasciata perplessa l'esaltazione della virilità e dei canoni razziali (propri in questo caso), ben presenti nel nazismo come nel fascismo...

Sicuramente tutti i fascisti\nazisti dell'epoca non erano gay, ma altrettanto certo è che chi lo era di questi o veniva silurato o di certo rimaneva nell'ombra... sulla critica di Giovanni dell'Orto nei confronti del libro di Machtan... in effetti è facile pensare che quanto scritto, debba appoggiarsi su prove che non ci sono, perché va da sé che Hitler fosse stato omosessuale, poi non avrebbe potuto permettere l'eliminazione di tanti gay, lesbiche (cosa ripetuta anche sotto il fascismo)

Le prove dell'omosessualità di Hitler sicuramente non ci stanno, ma è altrettanto vero che partire dal presupposto "Blüher era gay"\"Il figlio di Wagner era gay" per dire: "Hitler li frequentava, quindi era gay anche lui", non ha molto senso... come non ha senso partire dalla condizione "Hitler era gay, quindi...", perché non esiste alcun dato certo.

Poi certo, ripeto, l'esaltazione della virilità ai giorni nostri appare quanto meno dubbia, perché tendenzialmente è l'atteggiamento di chi ha bisogno di millantare qualcosa che non sente suo o DEVE mostrare.

Nel fascismo esisteva la tassa sul celibato, che oltre ad affondare le proprie radici nella Roma augustea, si prefiggeva il compito di incrementare le nascite.

I segnali sono tanti e probabilmente sono veritieri... ma senza prove ci si fa ben poco.

Share this post


Link to post
Share on other sites
_Andrea_
  • Topic Author
  • io mi chiedo perche' si trovi facile credere che grandi scrittori o grandi scienziati fossero e gay, ma quando si tratta di persone come Hitler tutti sono pronti a fare i distinguo e a negare.

     

     

    Ho letto tutto il saggio di Giovanni dell'Orto e voglio puntualizzare due cose fondamentali.  La prima e` che la premessa e` menzognera. Prima dice che non ha nessun problema a dire nel caso fosse vero che Hitler era gay e poi se ne esce parlando dell'utilita` di un libro del genere che a suo dire, in modo pretestuoso e sicuramente invettivo e` solo una trovata commerciale di una persona. E` la stessa accusa che fa molta gente nei confronti di quei dogmi, come che Hitler fosse un pazzo o l'impersonificazione del male (e i tedeschi erano dei poveri angioletti che uccidevano la gente solo perche' hitler era il diavolo... ) o come per esempio il fatto che Gesu` fosse Dio e non un semplice uomo come sostiene Brown nel suo libro controverso (in cui qualche anacronismo c'e`ma alla fine da` una tesi attendibile sorpattutto dagli atei).

     

     

    Riporto la fine del saggio.

    9) Conclusione - Un libro che crea molte più domande di quante ne chiarisca

     

    Insomma: stabilito che in assenza di documenti storici che provino il suo punto di vista quella di Machtan è per ora solo un'ipotesi, non si capisce il senso storico e l'utilità di tale ipotesi.

     

    Non si capisce cosa ci aiuti a capire, dato che essa crea molte più domande di quante contribuisca a chiarirne.

     

    E allora, a cosa serve?

     

    Be', Machtan ha venduto grazie al succès de scandale-[25] un sacco di copie di questo libro, in tutto il mondo.

    Il che spiega, alla fine, se non proprio a cosa, almeno a chi sia servito scriverlo.

     

    Insomma ripeto, la critica non e`nei contenuti ma nello scopo, che per Giovanni dell'Orto sembra sia un affronto cercare le prove di un determinato fatto storico. Leggendo questo saggio potevo cogliere la rabbia dello scrittore per il libro di Machtan, fino a che si arriva perfino a qualche insulto bello e buono. Credo che in realta` la vera fatica e` credere che ci possa o che possa esistere un omosessuale cattivo.

     

    Per quanto riguarda i commenti al fatto che se fosse stato omosessuale non avrebbe sterminato a centinaia di ebrei... ma Hitler era per meta`ebreo da sua madre, quindi anche questo dovrebbe essere ricordato.

     

    Cesare viene ricordato come un grande imperatore omosessuale, eppure pensate che non si sia macchiato dell'uccisione di tanti popoli? Sarebbe bello leggere l'intervista ad Hitler fatta da Odiffredi.

     

    Io da parte mia non esalto ne' denigro l'omosessualita`, dico solo che dovrebbe essere presa come dato "de facto" e non per le possibili implicazioni ... "sensiblita`, bonta` e ingegno... ", non so voi io questi omosessuali buoni, sensibili e d'ingegno ne ho incontrati pochi in vita mia, magari voi avete avuto piu` fortuna. Oggi sostenere la tesi che Hitler fosse gay e` foriero di "Anatema" da parte di molti gay.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Argencourt

    Mah è un po' più complesso. Che Hitler fosse gay non mi convince per tanti motivi che ho detto.

    Sull'omosessualità dei grandi artisti comunque non è vero che sono sempre pronto ad accogliere a braccia aperte ogni nuova supposizione. In un mio saggio discuto persino sul fatto che il grande Ciajkovskij fosse gay, il che è dato di fatto da molti. E' comunque molto probabile che il musicista lo fosse.

    Insomma l'omosessualità è spesso una cosa piuttosto misteriosa, ed è misterioso determinare se un soggetto storico appartenesse o meno alla categoria, salvo casi in cui si sia dichiarato apertamente e ripetutamente: in tanti casi magari l'individuo tende alla bisessualità, oppure, all'omosessualità vera e propria, ma visto che nei tempi andati vigeva un certo tabù riguardo all'esser gay, si celava, o meglio non si sapeva ben definire neppure lui.

    Per esempio mi si dice che Beethoven poteva essere gay, secondo alcune fonti. Ovviamente non lo do per assodato. Lo stesso per Hitler: certe fonti fanno pensare a una sua gayezza: sarà, ma le fonti, anche in questo caso, non sono affatto sufficienti a darlo per assodato.

    Comunque stiamo attenti che come ci fa notare qualcuno gli omofobi più disonesti potrebbero sfruttare questa ipotesi: Hitler è stato davvero demonizzato, basti pensare che oggi chi porterebbe i baffetti come li portava lui (a meno che non sia grasso e perciò richiami più a Oliver Hardy) sarebbe sicuramente accusato di essere seguace del demonio (che era Hitler).

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Almadel

    Ho accettato senza molti complessi la bisessualità di Giulio Cesare, l'inventore della "pulizia etnica". Non mi farò molti scrupoli a considerare la possibilità che lo fosse anche Hitler.

     

    Immagino che gli amici vegetariani facciano altrettanto.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Guest Aleister

    Considerare la possibilità è un conto.

     

    Provarlo e crederlo fermamente un altro.

     

    Secondo me non ci sono presupposti, basi sufficienti per asserirlo senza dubbi di sorta.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

    Sign in to follow this  

    • Who Viewed the Topic

      5 members have viewed this topic:
      paraspera  davydenkovic90  Rotwang  castello  Paolo77 
    ×
    ×
    • Create New...