Jump to content
Sign in to follow this  
piasintein

Senso dello stile

Recommended Posts

piasintein

Ciao a tutti ragazzi :)): .

 

Si sentono dire spesso in giro frasi come "[...] i gay hanno il senso dello stile!" : premesso che, personalmente, trovo che sia un'assurdità, voi che ne pensate?

Naturalmente mi sto riferendo ad uno stile, per cui va da sè che non si debbano considerare tutti coloro che vestono con "ciò che capita", in quanto non si tratta e non si tratterà mai di stile: al limite lo si può chiamare "vestire casual", ma si tratta di un'eccezione.

Mi riferisco, piuttosto, a coloro che negli anni si sono creati un proprio modo di vestire che li rappresenti, una sorta di "standard", che può ovviamente essere modificato in base alle esigenze.

 

Non sarebbe neanche una cattiva idea postare fotografie di quello che ritenere il vostro stile :)): .

Edited by piasintein

Share this post


Link to post
Share on other sites
Efestione7

I gayssss hanno il senso dello stile è come dire tutti i tedeschi usano il calzino con le ciabatte o tutti i mancini sono geni....rientra nei grandi stereotipi della vita.

 

Comunque ieri manco a falro apposta su una puntata de il Testimone di Pif, intervistava vari esperti di moda e su una cosa erano più o meno d'accordo: lo stile è il proprio modo di crearti un immagine personalizzata e che può coincidere anche con qualcosa di non proprio ortodosso. Ad esempio sto tipo che era l'esperto di tendenze per alcune importanti aziende, usava la maglietta sotto la camicia, rigorosamente non stirata ma difendeva la possibilità per ognuno di crearsi uno stile che non fosse schiavo della moda (a me è venuto subito in mente Marchionne con i suoi maglioncini ad esempio: non gran che ma è indubbio che sia il suo marchio di riconoscimento ormai fissatoci nelle nostre menti).

Personalmente non ho uno stile personale, ho passato quella fase dove ero riconoscibile per il mio tipo di abbigliamento :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
piasintein
  • Topic Author
  • D'accordissimo con te e anche con ciò che ha detto l'esperto di tendenze che hai citato.

    Diciamo che io ho uno stile molto classico (non a caso, mi danno minimo 5 anni in più u.u ), ma oramai è una cosa consolidata, visto che quando sono senza camicia i miei amici mi guardano male :D .

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Rotwang

    Antichi stereotipi che ormai si stanno sradicando rapidamente. Lo stile è l'armonia del proprio abbigliamento con la propria persona fisica e psicologica.

    Edited by Rotwang

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    gardus

     

     

    Si sentono dire spesso in giro frasi come "[...] i gay hanno il senso dello stile!" : premesso che, personalmente, trovo che sia un'assurdità, voi che ne pensate?

     

     Io sono bravissimo ad abbinare quei 4 stracci che ho  :uhsi:

     

    ... e poi comunque perché preoccuparsi tanto? I vestiti servono per essere tolti   :4:

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Ermes83

    stereotipi che lasciano il tempo che trovano...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Fantom

    Io non ho mai avuto il senso dello stile nell'abbigliamento, vesto sempre le solite cose, ho l'armadio con molta roba che non indosso da svariati anni e ho difficoltà a fare abbinamenti!

    Poi vado a fare acquisti ma nei negozi vedo cose orrende che non mi metterei mai.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann

    Certamente esiste uno stile gay

     

    E' chiaro che non è prerogativa di ogni gay

     

    Un esempio, secondo me positivo di stile gay, sono le foto di BeeFree

    che non sono linkabili perché in secret area, ma potete andare a vedere

     

    Ovviamente lui è facilitato nel mostrare uno stile gay dal fatto di essere figo

    e di piacersi e dal fatto di essere un creativo, una persona a cui piace fare

    fotografie

     

    L'errore è ritenere che lo stile sia solo "superficialità" mentre invece quelle

    foto dimostrano che lo stile può "esprimere" pensieri e personalità, anzi nel

    caso di fotografie creative, si coniuga addirittura la personalità all'espressione

    di un pensiero

     

    Questo sarebbe il concetto "positivo" di stile e di stile gay

     

    Il pensiero non ha orientamento sessuale, ma l'orientamento può produrre dei

    pensieri e la personalità sì, ha sicuramente anche un orientamento sessuale e

    siccome molti gay hanno personalità, la mostrano.

     

    Trovo paradossale che nel momento in cui gli etero ed i maschi etero - finalmente

    stanno uscendo da questo schemino stupido ( stile=superficialità ) i gay neghino

    l'evidenza di uno stile gay

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    faby91

    Secondo me lo stile etero é molto gay..

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    prefy

    Tutti stereotipi!

    ma è anche vero che il 90% degli stilisti sono palesemente gay

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Citrus

    Di recente ho letto il commento di una signora, in risposta alla questione della banalità dei gay intavolata da Citati, che metteva in luce la tendenza di molti omosessuali dell'età contemporanea nel 'nobilitare' l'omosessualità con impegno nell'arte, nella cultura, nell'esercizio della sensibilità. Nel bene come nel male, i gay son sempre associati (o ci si aspetta che "almeno" :D siano associabili ) all'estetismo.

     

    Ma tornando con i piedi per terra, anche secondo me la questione dell'avere "gusto" non è null'altro che un semplice stereotipo.

     

    Piuttosto, mi aspetterei che ogni persona, nella sua individualità, aderisca ai modelli (o quantomeno, alle proposte di moda) che ritiene più vicini a sé e che lo faccian sentire a proprio agio.

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann
    Ma tornando con i piedi per terra, anche secondo me la questione dell'avere "gusto" non è null'altro che un semplice stereotipo.

     

    Che sia uno stereotipo non ci sono dubbi

     

    Il problema è che voi dite "è solo uno stereotipo" per sbarazzarvi del problema

    e questo è veramente "singolare" ( lo fate sistematicamente )

     

    Voi ragionate così:

     

    Siccome è uno stereotipo, può non riguardare me personalmente e siccome non

    mi riguarda personalmente, non è vero per me e quindi non mi interessa

     

    Questo tipo di approccio è sbagliato

     

    Non solo qualora sia ripetuto sempre, finisce inevitabilmente per evidenziare una

    eccessiva paura di risultare "gay stereotipati" la qual cosa andrebbe misurata in

    termini anche negativi ( quante cose non fate, per questa preoccupazione? )

     

    In secondo luogo non è che se una cosa non vi riguarda, allora non esiste

    continua ad esistere tale e quale anche se voi non vi sentite coinvolti a livello

    individuale

     

    Perché uno stereotipo sia "smontato" nel suo significato negativo ( la generalizzazione )

    va spiegato e lo si può fare solo a partire dalla descrizione di un fenomeno, che voi vi

    limitate a negare e quindi non potete spiegare a nessuno

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    prefy

     

     

    quante cose non fate, per questa preoccupazione?

    niente, direi

    però Alma non si depila il monosopracciglio, per esempio :grin:

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann

     

     

    Alma non si depila il monosopracciglio

     

    A legger te uno potrebbe pensare che Almadel sia una specie di Yeti delle nevi

    ti assicuro che non è così

     

    Comunque non buttiamola sui peli, altrimenti scoppia la guerra di religione XD

     

    Almadel - al di là della quantità di pelo che ha - ha aderito direi alla tipologia di gay

    che ha un "look", piuttosto che uno "stile" gay

     

    Premesso che oramai siamo tutti invecchiati ed imborghesiti, io direi che il "look"

    è più un mezzo di socializzazione, lo stile un modo per comunicare-esprimere

    qualcosa di più interiore ( da qui il mio riferimento positivo @Beefree ) 

     

    Il look è vincolato ad un contenuto preciso, lo stile invece è una mediazione fra

    forma e contenuto ( può essere anche solo forma nel qual caso, per me non è

    positivo )

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hefes

    Secondo me lo stile etero é molto gay..

    Il risvoltino XD

    Faby ha ragione ultimamente lo stile dei maschi etero è uno stile siml-donna.

    Per quanto mi riguarda non ho uno stile ben preciso, tendo solo a vestirmi in maniera abinata e basta.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann

     

     

    lo stile dei maschi etero è uno stile siml-donna

     

    E' "curato" ma ometti di dire che lo è perché i maschi etero

    seguono largamente i dettami di stilisti gay

     

    Maschile-femminile ( altra vostra ossessione ) non lo si può dire al 100%

    lo stile hipster è in effetti un mix delle due cose: barba incolta e capello lungo

    curato, no depilazione ma regolazione del pelo con il regola barba, risvoltino

    sui pantaloni ma...etc

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Paolo91

    Mi sembra che come tante persone ognuno prova ad avere uno stile personale e ricercato ma nella maggior parte dei casi il risultato è fallimentare. 

     

    Quando ero un giovane liceale un po' punk pure io mi divertivo con i miei vestiti e sicuramente avevo uno stile più definito di come sono ora. Ma probabilmente ero un grande flop. Preferisco rimanere anonimo e vestito di merda come capita. 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    piasintein
  • Topic Author
  • Hinzelmann, io non ho paura di rientrare in nessuna categoria, tantomeno nello stereotipo di gay :D .

    Al limite potrebbero girarmi le palle e sarei portato, come dici tu, a spiegare come stanno davvero le cose: poi, se l'interlocutore capisce bene, se non capisce...che se ne vada pure a cacare.

     

    Comunque non è detto che il maschio etero "medio" (se così lo possiamo chiamare) segua per forza (inconsciamente o non) uno stile lanciato da stilisti gay: certo, ci sono ragazzi sulla cui presunta omosessualità saresti pronto a scommetterci tutto quello che hai, dal modo in cui si vestono, per scoprire poi che sono eterosessuali (e magari si incazzano perchè li hai scambiati per gay :D ).

     

    A me, ad esempio, frega veramente poco nulla di ciò che propongono gli stilisti (gay o non), dal momento che non comprerei mai il 90% dei nuovi e "rivoluzionari" capi di abbigliamento che si vedono su riviste di moda.

    Io sono un amante della eleganza, per cui se trovo in un negozio una bella camicia che mi rappresenti come colore, trama e tessuto (sono molto pignolo in questo caso :P: ), allora è molto probabile che subito dopo vada a cercare una bella cravatta da abbinare ad essa, se quelle che già ho non la valorizzano: tutto ciò tenendo conto del fatto che la cravatta non ha un vero scopo sotto il punto di vista meramente stilistico, è un accessorio, che però a me piace da morire (sono pignolo persino nella piega che la cravatta deve avere appena sotto al nodo).

    In rarissimi casi (e solo ed esclusivamente in stagione estiva) mi si può vedere in giro, di norma nell'arco di 10km da casa, con un paio di bermuda sobrie, una bella polo o, in casi davvero eccezionali, una t-shirt muscle fit.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Citrus

     

     

    Siccome è uno stereotipo, può non riguardare me personalmente e siccome non mi riguarda personalmente, non è vero per me e quindi non mi interessa


    Resto stupefatto da un'elucubrazione di cotanto spessore °-° ma presumo che la realtà sia assai più banale, almeno per una cospicua percentuale di ragazzi (omosessuali o meno).

    Ad esempio, ci son gay che vestono pantaloni visibilmente più stretti di quelli che la soglia di comodità consiglierebbe - come del resto ce ne son altri che indossano abiti eccessivamente ampi.

     

    Semplicemente non ci sappiamo (shh! :D ) non si sanno vestire in ogni occasione.

    Comunque giacché è uscito fuori l'argomento, vorrei una distinzione un po' più chiara tra "look" e "stile".

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann
    io

     

    Ci riesci a staccarti dal primo pronome personale e fare un discorso un pochino

    più generale?

     

    Perchè se uno la butta sul personale la discussione è già morta, nel senso

    che si piomba necessariamente nel relativismo più totale ed insensato

     

     

     

    Resto stupefatto da un'elucubrazione di cotanto spessore °-°
     

     

    Ti ringrazio XD

     

    E' sempre bello vedere che esistono persone che sanno apprezzare

    la capacità di ragionare sulle cose Lol

     

    Non sai neanche cosa è un look?

     

    Cerca su google!

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    piasintein
  • Topic Author
  • Beh, credo proprio che uno stile sia definibile come un complesso di principi, norme (relative ad un capo di abbigliamento, all'architettura di un palazzo, alle linee di un'automobile...) precisi che vanno ad identificare e definire un determinato standard: vi possono essere deviazioni da questo standard, ma non devono essere tali da romperne l'equilibrio, che deve essere garantito ricorrendo ad altre soluzioni stilistiche. 

     

    Ad esempio, andare ad una cena aziendale in qualità di ospite con "business" (o business suit) come dress code e spezzare un abito blu con delle sneakers anzichè delle scarpe classiche nere non sarebbe sintomo di eleganza, anzi.

    Al contrario, spezzare un abito blu (faccio sempre degli esempi) tenendo la giacca dell'abito ma preferendo dei pantaloni leggermente più chiari, una camicia di lino sportiva con una cravatta di maglia in seta, una pochette color panna (magari con contorni o richiami alla trama della camicia, se presente) sistemata a ventaglio e delle scarpe più sportive blu scure semilucide in pelle, rispetterebbe pienamente il dress code, risulterebbe al contempo elegante ed assocerebbe un certo stile a chi lo indossa.

     

    Il look, invece, personalmente lo definirei come un richiamo ad un determinato stile, che presenta più ampi (se non illimitati) margini di interpretazione, in quanto più legato a "come si è abituati/si vuole a vestirsi" (anche in base al proprio guardaroba), piuttosto che a "devo/voglio vestirmi son uno stile elegante/sportivo", prerogativa dello stile, per l'appunto.

    "You look so smart/elegant!" (but I might have...), oppure "You look like...".

    Ad esempio, assocerei ad un look l'usanza moderna di portare la cravatta lasciando slacciato l'ultimo bottone della camicia (errore gravissimo), oppure gli odiosi risvoltini (gli esempi sono tanti), ma non si tratta di stile, in quanto anche lo stile sportivo ha delle proprie regole ben precise.

     

    EDIT: volutamente ho cercato la definizione di look e stile dopo aver scritto il mio messaggio, riconfermando esattamente ciò che pensavo.

    Il look va a definire l'immagine, lo stile di una persona (o cosa), ma non di una scuola, tradizione, che sono concetti generali e non specifici al singolo utente.

     

     



    Ci riesci a staccarti dal primo pronome personale e fare un discorso un pochino

    più generale?

     

    Perchè se uno la butta sul personale la discussione è già morta, nel senso

    che si piomba necessariamente nel relativismo più totale ed insensato

     

     

    Mah...veramente è qualcun altro a sfoggiare abitualmente (anzi, sempre) un immenso, sterminato ego.

    Non a caso, anche il tuo messaggio ne era stracolmo, tant'è che ti sei riferito a tutti dall'alto di un piedistallo: al che, ho semplicemente scritto ciò che penso io.

     

    A tal proposito, ti chiederei cortesemente di non inquinare anche questo topic, visto che in questo caso sono io ad averlo creato ;) : e non tirare in ballo la "verità", come sempre.

    Edited by piasintein

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    prefy

     

     

    A legger te uno potrebbe pensare che Almadel sia una specie di Yeti delle nevi ti assicuro che non è così

    ma non ho detto questo, del resto, in una foto in topless, mostrava di essere piuttosto glabro,

    mi pare  che rivendichi o rivendicasse, nei tempi andati, il fatto di essere "non curato", un po' selvaggio, con velleità di punkabbestia il che non mi pare che identifichi precisamente lo stereotipo gay di cui parlavi e col quale molti gayss temono di essere associati

     

     

    l look è vincolato ad un contenuto preciso, lo stile invece è una mediazione fra forma e contenuto ( può essere anche solo forma nel qual caso, per me non è positivo )

    questa l'ho capita poco, ma non importa...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Citrus

     

     

    [...] che esistono persone che sanno apprezzare

    la capacità di ragionare sulle cose Lol

     

    Non sai neanche cosa è un look?

     

    Cerca su google!



    E però, così uccidi il carattere divulgativo della discussione e neutralizzi il quid di cui ti eri fatto fregio, mannaggiacheppeccato™.  xP

    Non è così banale tracciare il confine tra look e stile, sai.

     

    Ad ogni modo, un metallaro che indossi borchie e porti i capelli lunghi, così come l'emo che porti la frangia e le maglie a righe, riflettono una "corrente di pensiero, un movimento" e quindi ricadrebbero nella dicitura di stile.

    Però è pur vero che nel complesso l'aspetto risultante dalla scelta di accessori, vestiario e pettinatura concorre a definire il look.

    Insomma, un "look" ce l'hanno proprio tutti per definizione - lo stile riflette una filosofia o, quantomeno, richiama un motivo portante alle spalle del look.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann
    identifichi precisamente lo stereotipo gay

     

    Preciso che quando ho chiamato in causa - solo per coincidenza di pubblicazione

    le foto di @Beefree - era per fargli un complimento e non per dire che era un "gay sterotipato"

    altrimenti giustamente si offende.

     

     

     

    "non curato",

     

    Secondo te - prescindendo da almadel - se io vesto "selvaggio" nel senso di leather

    scegliendo in perfetta coerenza un certo tipo di chiodo-jeans-stivali, bretelle etc non

    sarei "curato"?

     

    Non sarò "leccato", non sarò volutamente "elegante" ma non si può dire che la mia

    immagine non sia perfettamente curata e tarata su un certo effetto che mi riproponevo

    di ottenere

     

    Eccoti dimostrato il fatto che il look si caratterizza per il fatto di identificare un contenuto

    e veicolare una immagine abbastanza precisa, chiara per me e per chi mi vede che mi

    identifica automaticamente ( per tale motivo socializzante il look è per definizione giovanile )

     

    Lo stesso non si può dire dello "stile", ma giustamente se la cosa non ti interessa

    ( e può legittimamente importarti poco ) perché mi citi? XD

     

    Io il mio compito "d'ufficio" l'ho fatto ed a questo mi limito volentieri

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    piasintein
  • Topic Author
  • Hinzelmann, infatti è giusto quello che hai scritto nell'ultimo messaggio :)): .

    Anche se più che l'"effetto che voglio creare", credo che il vero stile abbia a che fare con il modo in cui ci piace vestire, ciò che ci rappresenta: personalmente trovo assurdo andare in giro conciati in certi modi (tipo punk o robe simili) e trovo assurdo capire che ci sia gusto nel vestire così, ma giustamente ognuno fa ciò che vuole.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    schopy

    Da quando faccio un lavoro d'ufficio (dove sarebbe richiesta pure la cravatta) il mio senso dello stile viene piuttosto frustrato...

    Ho sempre scelto di indossare quello che piaceva a me, e la cosa forse un po' strana è che spesso mi sono accorto di vestirmi come si vestirebbe una donna che si vesta da uomo -non è consapevole, ma gli indumenti che preferisco poi suggeriscono un po' quest'idea-.

     

    personalmente trovo assurdo andare in giro conciati in certi modi (tipo punk o robe simili) e trovo assurdo capire che ci sia gusto nel vestire così, ma giustamente ognuno fa ciò che vuole.

     

    Bah dipende dalle circostanze, il look punk a me piace molto, anche se non mi ci sentirei per nulla a mio agio.

     

    Non direi che c'è uno stile gay "identificativo", ormai...

    quasi tutti i gay che ho frequentato ostentavano noncuranza (che è preferibile, a mio avviso, ad un look troppo impettito)

    Credo che l'eccessiva vanità sia antierotica...ma è un'opinione.

    Edited by schopy

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    BruisePristine

    "[...] i gay hanno il senso dello stile!"

    i gays hanno il senso dell'orrido. la maggior parte non sa manco quello che si mette addosso e perchè lo fa, infatti seguono passo passo le mode e zero 'cultura'.

     

    non hanno particolari personalità.. o almeno quelli che penso "hanno stile" le conto davvero sulle dita di una mano

     

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    piasintein
  • Topic Author
  • i gays hanno il senso dell'orrido. la maggior parte non sa manco quello che si mette addosso e perchè lo fa, infatti seguono passo passo le mode e zero 'cultura'.

     

    non hanno particolari personalità.. o almeno quelli che penso "hanno stile" le conto davvero sulle dita di una mano

     

     

     

    Beh, devo dire che la percentuale di gay senza il minimo senso dello stile che ho incontrato è elevatissima, ma non bisogna neanche esagerare.

    Dopo tutto, ci può essere anche chi preferisce mantenere un look molto sobrio e costante (a patto che non sfoci nel "mi vesto con quel che capita", altrimenti non vale).

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    spottiesvirus7

    Il discorso "stereotipo" non è però così semplice perché se esiste uno stereotipo significa che qualcuno dovrà pur farne parte no?

    Ora per esperienza personale posso dire che un buon 80% dei modelli sono davvero gay ( spero di non attirarmi la shitstorm

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Matteo94

    Come hanno già detto molti è un puro stereotipo...io ad esempio, pur cercando di abbinare i colori, mi vesto in modo normalissimo e cosi è stato per alcuni gay che mi è capitato di vedere o conoscere...poi ci sono quelli che per apparire "stilosi" fanno danni   :uhsi:  ma questo è un altro discorso

    Edited by Matteo94

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

    Sign in to follow this  

    • Who Viewed the Topic

      8 members have viewed this topic:
      wheelchairyo  Silverselfer  Lor24  Almadel  Capricorno57  Sorgesana  Saramandasama  Rotwang 
    ×
    ×
    • Create New...