Jump to content

Corrida patrimonio dell umanità .... Senza parole.


cambiapelle

Recommended Posts

Copio ed incollo un articolo che mi ha fatto letteralmente incazzare !

Come é possibile che in alcuni paesi " civili" esistano ancora queste barbarie ????

 

La sanguinaria e vergognosa corrida, che ogni anno fa fuori migliaia di tori nella arene? É nientemeno che “Patrimonio Culturale Spagnolo”. E, per la prima volta nei suoi 400 anni di nefanda storia,

la mal chiamata “fiesta” è difesa da una legge ad hoc, appena approvata dal Senato in via definitiva con i soli voti del partito popolare (centro-destra) del premier Rajoy (144 si, 26 no e 54 astensioni).

 

La disposizione legislativa è partita nel marzo del 2012 come legge di iniziativa popolare, contando con 590 mila firme, tra cui quella del capo dell’Esecutivo e dei più famosi matador. Una ripicca alla civilissima legge approvata nel 2010 dalla regione catalana, la quale ha proibito uno show che, per il civilissimo parlamentino di Barcellona, non è “né arte né cultura, ma solo tortura”.

 

“La corrida è l’arte nazionale per eccellenza, base dello sviluppo della società spagnola con un importante impatto culturale ed industriale, ed é sinonimo di ecologia”, ha sparato il senatore popolare Ruiz. Ma c’è di più: la legge, che prevede incentivi al massacro dei poveri tori, pretende pure che la “fiesta” diventi “patromonio culturale dell’Umanità” via il suo riconoscimento da parte dell’Unesco.

 

Fonte: la stampa

Edited by cambiapelle
Link to comment
Share on other sites

  • Replies 82
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • Ilromantico

    13

  • Hinzelmann

    10

  • PietroUomoDiPietra

    9

  • prefy

    8

Dragon Shiryu

Beh è vero che la corrida fa parte della cultura spagnola, ma poveri tori! °__°

 

 

 


Come é possibile che in alcuni paesi " civili" esistano ancora queste barbarie ????

 

è la stessa cosa che ho pensato anche io! °_°

Link to comment
Share on other sites

Non posso crederci, ma non si vergognano?? Io mi chiedo se certe balzane idde vengano alla mente durante la notte. La corrida è solo un'imbecillità che non serve a NULLA e l'unica cosa che ne deriva è la sofferenza e la morte dei tori che, lì in mezzo, sono certo che siano quelli con il QI più elevato.

Mi piacerebbe molto prendere ogni singolo umano fautore della corrida e delle sue carenificine e metterlo al posto del toro. E sapete cosa penso anche? Che quando si divertono a lasciar liberi i tori per le strade, GLI STA PROPRIO BENE che succedano alcuni casini e certi individui si facciano gravemente male!!! Mi sembra lo scotto minimo da pagare per prendersi così gioco della dignità e della vita dei tori.

"PATRIMONIO"?? Ma quale patrimonio, ma di che??? Una cosa che venga definita "PATRIMONIO", implica caratteristiche positive, un apporto oggettivamente costruttivo, sia moralmente, che spiritualmente, che umanamente e via discorrendo. Una mattanza gratuita, mi dite quale beneficio apporta? Quale incommensurabile bellezza può celarsi dietro ai fiotti di sangue che imbrattano il suolo??

Ve lo dico io: POVERINI I TORI, NON i toreri che poi finiscono incornati (e gli sta proprio bene!!)!!

 

 

 


“La corrida è l’arte nazionale per eccellenza, base dello sviluppo della società spagnola con un importante impatto culturale ed industriale, ed é sinonimo di ecologia

 

Ma posso andare a mettergliele le mani addosso??

Link to comment
Share on other sites

Anche il cibo italiano è patrimonio dell'umanità

e sono sicuro che ammazzi un numero di bovini

infinitamente superiore alla corrida.

 

Personalmente se fossi un toro vorrei morire così

piuttosto che schiattare vitello per venire macellato.

Link to comment
Share on other sites

 

 


Anche il cibo italiano è patrimonio dell'umanità

e sono sicuro che ammazzi un numero di bovini

infinitamente superiore alla corrida.

 

Almadel, qui, però, siamo su due piani differenti, non si può paragonare, dai.

Link to comment
Share on other sites

Si .... Che bello ! Allora perché non facciamo combattere fino alla morte anche i conigli e i polli ? Sarebbe divertente!

La corrida é un metodo INCIVILE ed ABOMINEVOLE per mettere fine ad una vita traendo divertimento e ilarità di un pubblico malato. Mi auguro che non tutti gli spagnoli siano favorevoli a sto schifo

Link to comment
Share on other sites

Straquoto Almadel. 

La corrida è una vittima simbolica, come la sperimentazione animale o i circhi, con cui la gente si può sentire eroica perché combatte per "una causa giusta". Di tutte le battaglie animaliste, la sola che abbia un qualche senso logico è quella contro il consumo di carne a scopi alimentari. Accidentalmente, è anche quella più difficile da portare avanti, per questo si devia andando contro le vittime simboliche di cui dicevo, cose che in termini di vite animali sacrificate sono niente di più che autentiche cazzate al confronto con la macellazione a scopo alimentare, e che in certi casi portano un beneficio all'umanità uguale (l'espressione artistica dietro la corrida o il circo) o superiore (come la ricerca biomedica). 

Si dà il caso, però, che io non ritenga di avere la coscienza sporca quando mangio animali, quindi non userò il detersivo "combatti contro la corrida" per ripulirla. 

Link to comment
Share on other sites

Ciccetti, al consumo di ciccia possono rinunciare quasi tutti gli adulti ma non i soggetti in crescita, all'uccisione di un animale per puro "spettacolo" possono tranquillamente rinunciare tutti

Link to comment
Share on other sites

Beh almadel, il problema non è il fatto in sè, "l'esser uccisi", ma il perchè.
Per puro divertimento, mi pare una boiata, per comunque mangiare (che si può evitare, ma almeno ha un fine logico e di sopravvivenza) è diverso.
 

Link to comment
Share on other sites

No no no, scusate, ma c'è qualcosa che non mi torna. Cerchiamo di fare un attimo di chiarezza, per favore: la macellazione a fini alimentari è una cosa che io tollero; oggi ci sono i macellai, ieri si andava a caccia nei boschi a lanciare lance contro i Mammut. Un conto è cacciare/macellare per scopi alimentari, per reale bisogno di cibo, un altro è farlo per SCOPI PURAMENTE LUDICI!!

Io, condanno in ugual misura la caccia, la pesca (fatte a livello sportivo, non per reale necessità) e tutte quelle altre pratiche in cui gli animali sono maltrattati e/o uccisi per puro divertimento, per una medaglia, per un trofeo di cui TUTTI possono fare a meno.

 

Se poi il discorso verte su eventuali sprechi anche nel settore alimentare, va bene, questa è un'altra cosa, ma non mi si possono giustificare delle carneficine gratuite fatte al solo scopo di divertire una platea rincoglionita di spettatori inebetiti. Su!!

Link to comment
Share on other sites

 

 


Personalmente se fossi un toro vorrei morire così
piuttosto che schiattare vitello per venire macellato.

 

In effetti nelle tauromachie ogni tanto il torero finisce incornato, mentre non risulta che ciò accada mai nei macelli o negli stabulari.

 

 

 

 


Anche il cibo italiano è patrimonio dell'umanità
e sono sicuro che ammazzi un numero di bovini
infinitamente superiore alla corrida.

 

E mettiamoci anche il numero enorme di animali sacrificati per la ricerca scientifica di cui tutti direttamente o indirettamente godiamo i frutti.

E' facile indignarci per i maltrattamenti spettacolari di animali, tanto più se noi non ne traiamo alcun vantaggio, più difficile indignarci per i maltrattamenti occultati negli allevamenti, nei macelli, negli stabulari, da cui per di più dipende la nostra salute ed il nostro benessere.

Esigiamo che gli Spagnoli rinuncino alla corrida in nome dell'umanità offesa, ma noi siamo disposti a rinunciare al cibo, ai vestiti, ai detersivi, agli insetticidi, ai cosmetici, alle medicine quando implichino, cioè quasi sempre, sofferenze di animali, spesso più atroci e prolungate di quelle dei tori nelle corride?

Link to comment
Share on other sites

Ciccetti, al consumo di ciccia possono rinunciare quasi tutti gli adulti ma non i soggetti in crescita, all'uccisione di un animale per puro "spettacolo" possono tranquillamente rinunciare tutti

No, non è vero. La carne è perfettamente sostituibile con uova e latticini. In maniera un po' più laboriosa e ricorrendo ad una sostanziosa somministrazione di B12, si può perfino crescere un bambino con una dieta vegana integrale. La carne, sicuramente, non è indispensabile, e sicuramente non è indispensabile mangiarne tutti i giorni. 

A me piace, la mangio, non mi sento in colpa. QuUindi non ho nulla contro la corride, mi sembra naturale. 

Link to comment
Share on other sites

 

 


A me piace, la mangio, non mi sento in colpa. QuUindi non ho nulla contro la corride, mi sembra naturale.

 

Ma anche io mangio la carne e non mi sento in colpa a mangiarla, però, un conto è mangiare, un altro è gurdare un toro che viene trafitto ripetutamente fino alla morte per solo divertimento, scusa.

Link to comment
Share on other sites

No, non è vero. La carne è perfettamente sostituibile con uova e latticini. In maniera un po' più laboriosa e ricorrendo ad una sostanziosa somministrazione di B12, si può perfino crescere un bambino con una dieta vegana integrale. La carne, sicuramente, non è indispensabile, e sicuramente non è indispensabile mangiarne tutti i giorni. 

A me piace, la mangio, non mi sento in colpa. QuUindi non ho nulla contro la corride, mi sembra naturale. 

Hai dimenticato i legumi :grin:

 

Mi spiace ma la natura ci ha fatto (anche) carnivori, la corrida è un mero fatto culturale

Ne consegue che uccidere un animale cercando di infliggergi la minor sofferenza possibile è cosa diversa o, se vogliamo meno grave che ucciderlo per procurarci discutibile diletto

Link to comment
Share on other sites

Adesso, senza star qui a dibattere su moralismi vari, io penso che possiamo convenire un po' tutti del fatto che uccidere per divertimento è una perversione e una cosa che non serve a niente. Solo questo, mi interessa che sia chiaro.

Link to comment
Share on other sites

No, allora, stiamo sui fatti per favore. Dire che l'uomo deve mangiare carne perché ha i canini è come dire che deve scoparsi solo le donne perché ha un pene e loro la vagina, non c'entra proprio niente. Ci siamo evoluti in un determinato modo, ma la valutazione se un determinato comportamento sia appropriato al giorno d'oggi non si basa sul come ci siamo evoluti, il giusto e lo sbagliato sono cose diverse.

Il problema con la corrida è che ci si rifiuta di considerare il peso reale, pratico e dunque etico del fenomeno. Se io divento vegano e matador, ammazzo meno animali di adesso che mangio tutto e non ammazzo tori. Quello che accade è che appunto la corrida diventa, ribadisco, una vittima puramente simbolica. Il problema non è certo ammazzare animali, visto che tutti ne ammazziamo (sì, anche i vegani, in realtà); il problema è soltanto nel fatto che le persone che amano la corrida la considerino uno spettacolo che merita di essere visto, che dunque gli piaccia. 

Rispetto a questo, il fatto che la corrida sia dannosa o non lo sia per chi la critica non conta nulla. E' soltanto quel particolare gusto che si può provare a guardarla che viene condannato. 

Ciò che avviene altro non è che un processo ad una preferenza estetica. Una preferenza giudicata "stupida" o "crudele"... ma solo ed esclusivamente una preferenza estetica!

Ovvero, io ammazzo un bue perché mi piace il filetto e va bene; tu lo ammazzi perché ti piace vedere la corrida e non va bene. Il mio gusto è legittimo, il tuo no.

Solo io la trovo una cosa sostanzialmente abominevole?

Link to comment
Share on other sites

 

 


E' soltanto quel particolare gusto che si può provare a guardarla che viene condannato.

 

Mmm... non penso. Io, ad esempio, la condanno nella sua globalità, non soltanto coloro che la guardano. Anzi, fosse soltato per il guardare e sentirsi anche divertiti, non avrei problemi, nel senso che ognuno, come poi sostazialmente dici tu, trova divertente quello che vuole e considera giusto ciò che vuole secondo i propri criteri e questo ci sta. È il fatto di praticarla, che mi dà fastidio!

Link to comment
Share on other sites

Chi la pratica offre solo un servizio a chi la guarda. Io vorrei restare sugli effetti pratici: anche supponendo che il benessere animale sia una nostra priorità (io lo considero, ma non è una "priorità" per me), è evidente che la corrida ha un peso risibile sulle problematiche dell'animal welfare rispetto all'alimentazione umana. 

Quindi la valutazione che si sta dando non attiene a effetti pratici e sociali, all'etica, bensì all'estetica. 

Link to comment
Share on other sites

Eeeeh quanti moralismi innecessari!!!

 

Posso capire le motivazioni di chi è contro le corride, ma evitiamo anche opinioni e atteggiamenti assolutistici. Un po' di relax!!

 

Se non vi piacciono nessun vi obbliga ad andarci, ma evitiamo di parlarne senza un cavolo di cognizione di causa. Come i turisti che ci vanno mezza volta e già si credono esperti in tauromaquia :haha:.

 

E' oggettivamente crudele, ma si tratta di una tradizione unica e molto particolare, unica al Mondo. Ora c'è gente che non va perché la trova molto crudele e/o noiosa, nulla in contrario, ma non c'è motivo per scagliarsi così duramente verso una tradizione così particolare e su cui magari non si va con lo spirito giusto o la giusta conoscenza per apprezzarla.

 

La tauromaquia è un'arte seria e complessa, talmente particolare che ha un suo dizionario speciale e un infinità di regole per "torear" che dopo anni non si finiscono di imparare. Quindi va bene odiarla a prescindere perché l'idea è 'crudele', ma è offensivo 'semplificarla' con 3 toreri e 6 tori da uccidere. NON si tratta di questo. Sì tratta anche di mille altre piccole cose: l'ambiente nell'arena, il fatto di ritrovarsi catapultati indietro nel tempo, il clima di amicizia dell'arena, gente di ogni età e classe che ti spiega chicche che non sapevi e ti offre un po' di pipas (semi di girasole) o un pezzo di panino con tortilla, la peña taurina (club taurino) che le tira al presidente e fa casino, la speranza che l'ombra arrivi in fretta, lo stile del torero nel 'torear' o le maledizioni da lanciare al picador quando spinge troppo la lancia sul toro e mille altre cose... Insomma ti trovi a vivere in un ambiente unico, a me sinceramente piace tantissimo.

 

E per quanto riguarda i tori... è facile fare gli animalisti, ma vi sfugge un particolare NON da poco... come disse un mio amico che non ama le corride perché gli annoiano, questi non sono tori comuni è una razza speciale autoctona spagnola (toro di lidia  o trovo bravo) che richiede allevamenti elevatissimi in termini di costo e tempo. Se per ipotesi abolissero le corride, NESSUNO avrebbe interesse nell'allevare questa razza di toro. Inoltre vivono una vita sicuramente migliore di qualsiasi altro bovino che voi comunemente mangiate, i toros de lidía vivono dai 3 ai 5 anni in uno stato di totale libertà, con le migliori cure e costantemente in forma (ricordatevi devono essere al top sia mentalmente che fisicamente). Motivo per cui costa tanto allevarli (sono essenzialmente dei bovini privilegiati) e vivono decisamente meglio dei vostri bovini a tavola. Certo poi vengono sacrificati in uno spettacolo, ma drammatizzazioni a parte non sono scene così crudeli né il toro emette chissà quali smorfie di dolore. Paradossalmente l'unica cosa che si nota è che il toro a fine corrida è stanchissimo, ma vi ricordo o vi dico (se non lo sapete), che il toro si uccide realmente con il colpo secco che gli dà il torero a fine corrida, infatti quando a volte sbagliano la gente s'incazza tantissimo e prova pena perché è veramente lì che solo sbagliando si fa malissimo al toro. La bravura del torero e della sua squadra sta infatti pure nel non fare soffrire inutile il toro e finirlo con classe. Il toro morto poi non viene solo sacrificato, ma con la coda ad esempio si fa il famoso 'guiso de rabo de toro' che è uno stufato con la coda del toro che si mangia in qualsiasi taberna vicino all'arena della Corrida. Le altre parti del toro suppongo pure ci facciano qualcosa, non sono un esperto in questo campo... :)

 

Un'ultima considerazione un po' più superficiale e materialista è data pure dal fatto che il mondo del toro è un business che porta da mangiare a casa di molta gente. Magari evitare di mandare a spasso un po' di persone e farli morire di fame, mi sembra più preferibile che salvare per qualche toro che macellerebbero comunque in altre circostanze....

Link to comment
Share on other sites

Moralismo ? Moralismo un cazzo. Io sono animalista , lo sono sempre stato e penso che non ci sia niente di divertente nel vedere agonizzare un animale.

Anche in alcune città di Francia ( tipo arles in camargue) ci sono le corride e non mi darò pace finché questa pratica barbara sia messa al bando. Gente veramente malata.

Link to comment
Share on other sites

Forse non hai capito. NON puoi imporre la tua ideologia sennò scadiamo nel fascismo. Per quanto possa farti incazzare la scelta di essere vegetariano o carnivoro è una tua scelta e ognuno deve rispettare le scelte del prossimo senza pretendere di imporre il proprio modo di pensare.

Link to comment
Share on other sites

“La corrida è l’arte nazionale per eccellenza, base dello sviluppo della società spagnola con un importante impatto culturale ed industriale, ed é sinonimo di ecologia”

 

Questa affermazione mi pare veramente eccessiva..."base dello sviluppo

della società spagnola" spero sia ben altro...

 

Poi mi risultava che in Catalogna fosse stata bandita ( vero è che un

Catalano probabilmente ci direbbe di averlo fatto proprio perchè "nazionale"

cioè dal suo punto di vista: nazionalista-fascista )

 

Quindi direi sia vero che non è ugualmente importante per tutta

la spagna, lo è per Madrid, non lo è per Barcellona 

Link to comment
Share on other sites

PietroUomoDiPietra

Mah... io sarei pure favorevole alla corrida. Purché sulle corna dei tori vengano montate delle lame belle lunghe e affilate con cui fare a fettine i toreri: un combattimento leale esige che entrambe le parti corrano il medesimo rischio di finire morti ammazzati... o no?

Link to comment
Share on other sites

PietroUomoDiPietra

Io avrei un'altra idea sulla corrida: sostituire il toro con gli omofobi :laugh:

 

Mah, io in questo caso sostituirei il torero... Trattare certi cornuti a cornate non sarebbe male...

Link to comment
Share on other sites

Dragon Shiryu

Mah, io in questo caso sostituirei il torero... Trattare certi cornuti a cornate non sarebbe male...

in effetti può essere un'idea!

Link to comment
Share on other sites

 

 


La tauromaquia è un'arte seria e complessa, talmente particolare che ha un suo dizionario speciale e un infinità di regole per "torear" che dopo anni non si finiscono di imparare.

E allora?

 

 

 


è offensivo 'semplificarla' con 3 toreri e 6 tori da uccidere.

Guarda, io parlo certamente da ignorante e non sono nemmeno mai stato ad una corrida (né mai ci andrò, per carità), ma, onestamente, sì, la trovo una semplice e stupida cosa proprio alla "3 toreri e 6 tori da uccidere".

 

 

 


questi non sono tori comuni è una razza speciale autoctona spagnola (toro di lidia o trovo bravo) che richiede allevamenti elevatissimi in termini di costo e tempo. Se per ipotesi abolissero le corride, NESSUNO avrebbe interesse nell'allevare questa razza di toro. Inoltre vivono una vita sicuramente migliore di qualsiasi altro bovino che voi comunemente mangiate, i toros de lidía vivono dai 3 ai 5 anni in uno stato di totale libertà, con le migliori cure e costantemente in forma (ricordatevi devono essere al top sia mentalmente che fisicamente). Motivo per cui costa tanto allevarli (sono essenzialmente dei bovini privilegiati) e vivono decisamente meglio dei vostri bovini a tavola.

 

Cioè... E quindi? Tutto questo dovrebbe giustificare il fine ultimo?

 

 

 


Certo poi vengono sacrificati in uno spettacolo

 

E già questa la dice lunga...

 

 

 


ma drammatizzazioni a parte non sono scene così crudeli né il toro emette chissà quali smorfie di dolore.

 

Il toro soffre comunque, anche se tale sofferenza non si esternaliza in maniera evidente a causa del fatto che a loro mancano un sacco di muscoli facciali che noi invece abbiamo.

 

 

 


il toro si uccide realmente con il colpo secco che gli dà il torero a fine corrida, infatti quando a volte sbagliano la gente s'incazza tantissimo e prova pena perché è veramente lì che solo sbagliando si fa malissimo al toro.

 

Ah, invece, prima, quando gli piantano nella schieda tutti quei lavori che poi rimangono anche conficcati nella carne mentre il toro continua a grondare sangue, l'animale non soffre. Dai, per piacere.

 

 

 


La bravura del torero e della sua squadra sta infatti pure nel non fare soffrire inutile il toro e finirlo con classe.

 

Il toro soffre GIÀ DA MO'.

 

 

 


Magari evitare di mandare a spasso un po' di persone e farli morire di fame, mi sembra più preferibile che salvare per qualche toro che macellerebbero comunque in altre circostanze....

 

Sicuramente lo macellerebbero in altre circostanze, ma certamente non passerebbe ore di tortura prima del macello.

 

Sia chiaro che il mio è solo un punto di vista, ovviamente, anche se i miei toni sembrano tanto accesi. Rispetto comunque il tuo punto di vista @Ilromantico , ma non sono per niente d'accordo.

Link to comment
Share on other sites

Anche il cibo italiano è patrimonio dell'umanità

e sono sicuro che ammazzi un numero di bovini

infinitamente superiore alla corrida.

 

Personalmente se fossi un toro vorrei morire così

piuttosto che schiattare vitello per venire macellato.

Ma che discorso è???

 

Un conto è il cibo e un conto é il divertimento,

Che senso ha uccidere per mero svago???

 

E comunque tu dici che soffre di meno un toro in corrida ma non è affatto vero

Visto che c'è tutto un percorso prima di entrare

Nell'arena,

Infatti il toro viene colpito, torturato, drogato,

Fatto rimanere a digiuno e al buoi

Per renderlo il piú aggressivo possibile durante

La corrida...

 

Il fatto che sia attratto dal rosso è solo una balla

Infatti viene attratto dal movimento non dal colore

E attacca solo perchè reso aggressivo.

 

Ps.

Se non sbaglio gli vengono pure infilzate nel corpo

Delle lance colorate ma mi sfugge il nome..

 

Pps.

Non avevo voglio leggere certi altri interventi se no mi sale il nazismo..

Mi son fermato a quello di almadel e giá mi girano..

Edited by faby91
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Unfortunately, your content contains terms that we do not allow. Please edit your content to remove the highlighted words below.
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...