Jump to content
Sign in to follow this  
D.

L'uomo è sogno d'ombra

Recommended Posts

D.

Accade talvolta, lungo il corso irrequieto e irregolare dello scoscendere di una vita, per greppi perduti e sinuosi, o su lucenti rotaie di continenti impensati, che l'arte, impoverita dal suo imperterrito asservimento alla rappresentazione del reale, risollevi se stessa nella minuta rivoluzione di una idea, un ultimo disperato tentativo di emancipata libertà, il conseguimento di un significato da se stessa generato; accade che un uomo rassegnato alla Storia, posto quale grumo di carni ed affanni sul selciato di una realtà avidamente rattratta e ingenerosa, intraveda se stesso quale compiuto strumento di bellezza, la sua etica materiale d'opera, la sua vita riscatto del bello, su su per tutto il fil di ragno ingarbugliato conducente infine al bagliore ultimo di una arte per l'arte, sperpero d'esistenze, inutilità; accade dunque di perdere se stessi nei regni al confine del vero e del falso, laddove costumi e copioni siano verità autentiche di uomini teatranti, smarriti nel labirinto di un tiranno feroce e impietoso, pedine inerti per il cieco viluppo del caso, giovani fanciulli vittime d'un minotauro del cranio, sudditi alla coscienza. E purtuttavia insiste l'artista, rivela in sacrificio di vita il discrimine tra ragione e follia e vi insiste macerando le membra, creando.

 

A quanti si apprestano tra le righe di questo lido sappiano che non v'è immagine alcuna di concreta esistenza terrena. Codeste ombre sono il riflesso di combinazioni binarie scaturite dalle suggestioni umane di chi le crea. Spogliatevi dunque della maschera di creta impostavi dal mondo prima di unirvi al teatro dell'ombra, in cui gli attori sono riflessi cangianti di quanto siete e non apparite nello sguardo altrui. Su questo proscenio non v'è alcun gradino tra chi declama la partitura dell'esistenza e la platea di chi recita se stesso. La menzogna è l'ombra di ciò che desideriamo essere riflessa nello sguardo di chi ci vede solo come il vettore risultante scaturito da un insieme congetturale di logaritmi socialmente riconosciuti come regola. Noi avversiamo la regola. Siate liberi e scrivete quanto non sapevate neanche di conoscere ascoltando quelle menzogne che tacciono da troppo tempo dentro voi stessi. Date loro un volto e una voce attraverso la parola scritta, fatele diventare un bagliore concreto nel baluginare di questo lido di falsità. Quanti giunti a questo punto si sono persi affogando tra i flutti dell'umano comprendonio, demordano dall'intento al fine di salvare se stessi perché perdersi è virtù solo per quanti hanno facoltà di ritrovarsi.

 

 

Lessi queste parole fidando nel potere salvifico dell'arte, una serata di settembre già grigia e piovosa. La nebbia folta oscurava gran parte della vista, solo un tratto imprecisato della strada rimaneva visibile con molto sforzo; qua e là la violenza di una macchina dalle luci troppo accese per pupille nictalope, dei lampioni emanavano luce intermittente sul ciglio della carreggiata, quasi a voler imporre la presenza di un elemento di fredda realtà. Nulla sapevo allora della mia vita oltre le lettere, immerso com'ero stato nel creare un mondo a mia misura; nulla avrei conosciuto del circostante - me stesso compreso - se una inezia, un lievissimo intoppo, non mi avesse scaraventato sui giardini del dubbio, nell'arsura di conoscenza, nella sempiterna distruzione e riedificazione di una nuove felicità. Ma tu, avido ipotetico lettore, divoratore silenzioso di destini altrui,  puoi forse capire? Chi sei, proprio tu, retine protese verso questi caratteri, anonima ed eterea presenza? Potrò conservare la segreta speranza di un ricordo? Deh, manifestati, saremo due storie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Silverselfer

                             

                                                              :bah::D :D MISSKITTY :D;):D

 

 

Cioè, dovete scusarmi perché so di essere praticamente OT al 1000% , però se non lo dico immediatamente a qualcuno scoppio. Cioè, direte “perché non contatta un’amica?” e quelle beduine non rispondono manco su FB o su MSN, nemmeno al CELL; cioè, proprio una situazione assurda, capito? Mi sembra di essere naufragata sull’isola di Lost!!! Tanto che, quando ho letto il titolo così impicciato di questo topic, mi sono detta “qui stanno fuori come un balcone”, quindi ci può stare anche sta roba.

 

Ecco, dunque, è successo e ci sto dentro di brutto. Pensate che l’oroscopo di stamattina diceva “un incontro speciale”, ma chi ci pensava! Insomma, io stavo seduta alla panchina di fronte al megascreen dell’Unieuro al centro commerciale. Ero uscita da sola come un asociale proprio, ma non ce la facevo più a starmene chiusa in camera con 40 gradi, mi sono detta “almeno sto fresca”. In giro c’erano solo vetusta in crinolina, due palle due che non vi sto a raccontare, poi ecco che lo vedo. Cioè, ma che ci faceva là? Boh, era destino capite! Lui mi guarda, io lo guardo, cioè non potete capire! Il cuore a mille. Avevo un toppino e dei jeans proprio grezzi, niente trucco. Santa Madonna, proprio da ricovero! Volevo sprofondare ma che facevo ormai? Lui mi si avvicina e mi fa tipo “Che ci fai da queste parti?”. Oddio! Quando parla tutto in pizzo me fa morì, cioè, sclero di brutto capito? Gli dico così, tanto per dire che non ci stavo proprio più; cioè, ero i n quelle condizioni capite! “Aspetto Cleo” e lui “Non mi dire che te la fai con le trucide”. Raga, lui e Cleo hanno avuto una storia seria, dico tipo di tre mesi mica una botta e via! Cioè, se ha detto così vuol dire che è proprio finita. E poi mi fa “Domani vado al 3D del Warner Village con Chicco e Sara, danno Predators 3, se ti va possiamo andare insieme”.  Santa Madonna, un’uscita a 4!!!!!!!

 

Cioè, io lo amo e non sto scherzando! E io che pensavo di rimanere zitella acida ormai, perché se non ti sbatti a 15 anni sei fatta per tutta la vita! Che bello. È una sensazione da sballo, ho il cuore a mille e non so che mettermi, cioè tipo Pretty Woman capito! Lui è mitico e mi fila di brutto, e chi lo avrebbe detto che proprio io avrei fatto un’uscita together con il più figo del Mamiani! Ora sto proprio fuori perché la Sara è una che non perdona e se mi presento da cozza mi fa a pezzi davanti a tutti. Santa Madonna che situazione!

 

Però sono felice, sono innamorata! Succede proprio come nelle fiction, quando meno te lo aspetti arriva il colpo di scena. Aiuto, sto per scoppiare dalla gioia!

 

Nb: vi tengo informati sugli sviluppi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
D.
  • Topic Author
  • Vale85

     

    Ah, ma allora un thread di sfoghi ce l'avete già, devo unirmi anch'io, sto impazzendo!! Pensate che mi sono messa a cercare forum di gay (mica v'offendete se vi chiamo così, no?) per paura di essere trovata!! Sì, lo so sono paranoica ma la mia storia è troppo incasinata, figurarsi se mi faccio sputtanare da quelle acide delle mie colleghe, sugli stessi siti che frequentiamo!! Che tanto quelle vipere se ne sono accorte come mi guarda il capo, e credono pure che io stia con lui, ma dico, capite?! Io con quel cafone! E sì che ha i soldi e a mia madre farebbe un sacco piacere che finalmente mi sistemassi, ma lui proprio no, non lo voglio!! E veramente scrivo perché ultimamente mi sono messa con un altro, che sarebbe poi il marito della mia collega, e lo so che non è giusto, ma lo amo! E poi lo dice sempre che con lei non sta bene, non è felice......mentre con me...

    Lui è sempre così dolce e romantico, mi fa sentire bene, anche se non so cosa fare, sono così confusa! Oddio, dell'Elena non me ne importa nulla, però non so quanto posso fidarmi di lui, non vorrei poi essere io un giorno la fessa cornuta, e poi che faccio? Lascio il lavoro? Cioè, ma vale la pena alla mia età, nella mia posizione.... boh, non so che fare! Perché lo amo! Sabato per dire mi ha portata fuori a cena in un ristorante di lusso, mi ha detto delle cose carinissime!!! Dice che vorrebbe sposarmi anche subito, e avere tanti bambini, e svegliarsi con me tra quarant'anni ed essere vecchi e nonni insieme! Che mi ama tantissimo, e che non ce la fa a stare senza di me!! .........No, e io come una cogliona ho piano tutta la serata, oh che felicità!!! Sì, ma poi mi vergogno di me stessa, a mostrarmi così debole con lui, così facile al pianto, vorrei che mi vedesse più decisa........anche poi per le decisioni che dovremo prendere......non voglio sembrare la bambinona di cui prendersi cura. Ora, io credo che l'amore sia amore sempre, senza sessualità, quindi accetto tutti consigli, anche perché sono veramente disperata!!! Cioè, lui è così carino, mi dedica le canzoni, tante piccole attenzioni, ma vorrei fidarmi di più e poi non è vero che non mi dispiace per sua moglie, vorrei che poveretta nono soffrisse, anche se alla fine meglio lei che io.

    E che dite....come faccio a farmi vedere più sicura di me?? Lui deve accorgersi che sono grande anch'io........e non una ragazzina, ma non so cosa fare!!! Cioè, smetto di cercarlo finché non mi cerca lui? No perché poi finisce che litighiamo senza motivo, e a me non piace litigare! Pensate che non abbiamo ancora litigato seriamente, ma perché ci troviamo alla grande!! E' un segno, capite? Poi boh, io so solo che lo amo alla follia!!

    Ecco, lo so, mi emoziono sempre troppo.....anche questo intervento è lunghissimo, ma non potevo fare altrimenti.......capite? Vi ringrazio tutti quanti!!!

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    D.
  • Topic Author
  • Hypnos

     

    Cerco anch'io un posto sicuro, lontano dall'invadenza della gente che conosco. Ho bisogno di raccontare un segreto, e forse di razionalizzare una mia paura. Da tempo qui sulla gamba mi è spuntato un neo sospetto, e l'ho visto più volte cambiare forma e colore, mo come sempre ho fatto finta di niente, perché ho troppa paura di cosa potrebbe essere. Boh, so fin troppo bene a cosa ci si riduce con chemioterapie e varianti, e non voglio - non voglio! - essere protagonista mio malgrado di uno spettacolo così degradante. Ma fintanto che fingo di non accorgermi, non riesco a dare una direzione alla mia vita: ho dalla mia tutta l'esuberanza e lo zelo dei vent'anni, ma ogni volta che intraprendo un progetto ripenso subito alla inutilità, alla illusione di vivere abbastanza da portarlo a termine. Al pensiero di scomparire non si fa l'abitudine, anche se un po', se mi volete sincero, a volte conforta.

    Ho troppo bisogno di vivere i miei vent'anni! E lo slancio arrogante verso il futuro, e la grande impresa di costruirsi l'avvenire mattone su mattone, non mi mancano le forze ..solo, una ragione. Perché dovrei impegnarmi in qualcosa che non riuscirò a concludere? Da quando ho realizzato di essere malato non c'è niente che mi soddisfi, gli amori e le amicizie sono diventate tutti uguali, alla lunga uno vale l'altro, mi sento freddo e vuoto, e alla mia età non dovrebbe essere così, cazzo! Ho smesso anche l'università, anche se tutti continuano a credere che la stia continuando: approfitto di questi giorni per dedicarmi ai miei libri, alle mie cose, con l'avidità di chi vorrebbe arraffare tutto fino all'ultimo momento, sapendo che non basterà. D'altra parte la prospettiva di finire i miei giorni in ospedale è troppo penosa per un edonista come me. Sempre più spesso mi si affaccia l'idea di anticipare la natura, so quanto si soffre, ed io non voglio, non posso. E dire che prima di adesso avevo sempre disprezzato la vita, vedendola come accozzaglia di affanni e dolori, contemplare l'ipotesi di lasciarla, da giovane e sano, era eroica, ma adesso mi rendo conto di essere stato stupido. Vivo la mia vita da passivo spettatore in funzione di una macchia sulla pelle, aspettando l'ora estrema che redima tanta passività. E di più mi corrode il silenzio, quest fatto di dover tacere, non potrei sopportare il fiato sul collo di chi mi sta vicino, la loro insistenza, la loro pena. Avete in mente qualche opzione migliore? Dopotutto, non mi piace di essermi ridotto ad una cosa.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Silverselfer

                                                                        [iO]

     

     

    @ Kitty & Vale

     

    Ecco, vi ho letto e v’invidio entrambi. Kitty, anche se quel ragazzo si rivelerà una delusione; Vale, anche se il tuo superiore ti sta ingannando; a tutte e due il Signore sta dando una chance di essere felici. Quanto darei per vivere la frenesia di una quindicenne che si accinge al suo primo appuntamento, avere quell’egoismo di riporre ogni mia speranza in un’altra persona che mi dica “Sì” a scapito di ogni felicità altrui.

    Io non lo so se l’amore basti a riempire la vita, ma so per certo che senza di esso ogni vuoto diventa più profondo, ogni istante di solitudine più lungo, ogni giorno che si aggiunge a un altro diventa una zavorra che trascina verso il baratro.

     

    Sono qui che scrivo parole inutili per persone che non hanno volto, mentre intorno a me individualità voluttuose in cerca di ammalianti risposte, portano a spasso i loro seducenti corpi. Dunque chi sono Io che il Signore ha fatto uomo per uomini e donna per donne, il cui amore poliglotta non capisce l’esclusiva di un linguaggio privo di logos?  Avessi anche la fortuna d’incontrare qualcosa di simile, saremmo in grado di riconoscerci o, peggio, potremmo mai unire qualcosa che non è mai stato diviso?

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Silverselfer

                                                            :D :D :) MISS*KITTY :D :D :asd:

     

     

    :gh: Ciao amici miei!

     

    Scusatemi se sono mancata ma non potete capire i casini che mi sono successi. Ecco, quel fatto, sì quello dell’uscita a 4.  Che storia raga! Vi dico, da neuro proprio.  :azz:

     

    Insomma, quella sera mi stringo le tette in un push-up che se solo sternutivo rischiavo un embolo, poi mi tiro il perizoma talmente fuori dai jeans che dopo camminavo praticamente in punta di piedi, quindi toppino D&G e un trucco proprio volgare; cioè :sex:

     

    All’appuntamento sotto il palazzo di Chicco non c’era nessuno, che grezza se ero arrivata troppo presto! Ma dopo un paio di giri mi sono rotta “e che cazzo” mi sono detta, “io suono”. Beh, quei stronzi non stavano tutti sopra perché i vecchi di Chicco non c’erano e avevano deciso di rimanere a sbracarsi in casa! Dico, ma fatemi uno squillo cazzo! Ma quelli proprio non mi stanno a sentire, continuano a spinellarsi e mi passano la canna pure a me. Io, cioè, a me piace Lindsay Logan per dire, non è che mi frega di quelle storie tipo – il fumo fa male eccetera. Però non mi va, capito? Che senso ha startene chiusa in camera di sabato sera a farti le canne? Allora domando: “E il cinema?” e quelli se la ridono perché Chicco il film l’ha già scaricato al Pc e pare che sia una puttanata. Ao, e allora mi sono fatta regge, ma dico, vabbè che sono più grandi di me e tutto, però avvertitemi cazzo! Un rodimento tale che specie a Sara l’avrei strozzata, rideva di me con quelle sue labbra a canotto come se fossi una scema. “Me ne vado” gli dico, altri 5 minuti e facevo una strage. Poi lui mi fa, Alberto dico, “ma non fare la ragazzina … fatti un tiro pure tu … rilassati”. Cioè, occhi da cucciolo e mani da polipone e io mi ci attacco tipo cozza ad uno scoglio. Bada, tipo “Tre metri sopra il cielo”! Romantico a mille con i Linky che schitarrano  :pausa: e l’alitella di canna di lui a centimetri zero dalla mia faccia  :)

     

    Mi dico “ci siamo!”, apro la bocca e aspetto. Mo me bacia, mo me bacia e mo me deve bacià; e che cavolo! Cioè, avete presente i gatti quando bevono che tirano fuori la lingua con la paura di bagnarsi il naso? Ecco, tale e quale. E vabbè, sarò io che guardo troppo la televisione e m’immaginavo un’esterna tipo la De Filippi, ma lì ero finita a masticare pinoli alla Prova del Cuoco dalla Clerici. Strofina e slinguetta ero sull’orlo di una crisi isterica, stavo per sclerare e mettermi a cantare le tagliatelle di nonna Pina, tanto c’avevo l’estrogeno imputtanito. “Mi fai vedere dove sta il bagno?” gli chiedo disperata. Lasciamo quella porca di Sara che stava facendo la pazza perché Chicco voleva riprendere le sue tette mosce in cam e andiamo.

     

    In bagno mi fa “io non vorrei che tu pensassi che …” no, ma figurati, “ mai vorrei che capissi quanto mi piaci …” urca, che bello, sì sì, “ vorrei tanto che tu ..”  sì?, “ma non fraintendre…” ma figurarsi, “ ecco, vedi mi piacerebbe ..” e dai, dillo, forza che ci sei, “vorrei riprenderti mentre fai la pipì”   :eh: cosa?! “ beh, credevo che anche te piacesse”   :eh: cosa?! “ ma scusa allora perché mi hai chiesto di accompagnarti in bagno?”  e mbe,secondo lui  gli avrei dovuto chiedere direttamente dove stava la camera da letto; “ma no, è solo che volevo provare il mio IPhone nuovo, lo vuoi vedere?” L’IPhone?!   :eh:  “E’ l’ultimo modello sai?” beh, veramente avevo in mente qualcosa di diverso; “Vedi, questo ha il nuovo zoom focale 7.0”, ma va! E io che speravo in qualcosa almeno intorno al 16. 50 almeno. E dai, e su, e dai, e su … contento lui, l’ho solo avvertito che non doveva riprendermi in faccia, cavolo, non volevo certo apparire sfranta tipo l’attrice di “the blair pissing progect”. Una situazione assurda, seduta sulla ceramica a cercare di concentrarmi per riuscire a farla davanti al suo IPhone. Da quel momento ho rivalutato i maschi che se lo fotografano col telefonino per farne MMS osceni  :D

     

    Almeno non fu tutto vano. “Ti andrebbe di toccarmelo?” no, figurati, ho fatto tutto questo per vocazione alla castità, “ti piace?” beh, ero al mio primo avvistamento e si sa che le aspettative finiscono per rovinare la sorpresa, ma  io non credevo … non so ecco. Io ho un’amica che si è fatta mettere una stecca al dito del piede perché era tutto curvo, e se fossi un ragazzo, e certo terrei di più al mio pirillo che ad un dito del piede, ecco, cercherei di fare qualcosa per … insomma, una fasciatura, una stecca per farmelo crescere un po’ più dritto; cioè, gli svirgolava a destra come la freccia di una segnaletica stradale!  :gh: “Toccalo con delicatezza” altro che delicatezza, quello doveva essere proprio l’ultimo modello “touch & cream 6 appunto stronzo”. Cioè, proprio istantaneo, Pic indolor … e che cavolo! Che delusione. Roba da rimanerci traumatizzata con un’esperienza del genere. Ho chiuso con Mr Plin Plin, mai più, proprio mai, mai più  :D

     

    Ecco, ora sono al punto di partenza, anzi peggio e anche di più. Cioè, ho fatto l’ultimo test di Panorama “sei verginella o troia?” e ho totalizzato 35 punti, verginella! Sono condannata a morire come Rosy Bindi! Che tristezza

     

                                                     ........  :) …………….

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

    Sign in to follow this  

    • Who Viewed the Topic

      2 members have viewed this topic:
      D.  Andy42 
    ×
    ×
    • Create New...