Jump to content

Chi come me alla ricerca (se possibile) di storia seria?


RafVallone29

Recommended Posts

RafVallone29

Buona Pasquetta a tutti.

Sono da poco nel forum, spero di postare nella sezione corretta. Ho 29 anni, dichiarato da circa 3 anni, con una relazione con ragazzo durata circa 6 mesi, che mi ha fatto crescere molto e capire che in futuro vorrei una relazione con un ragazzo (oltre a capire cosa cerco in una relazione). Dopo la rottura, a fine estate 2022, ho passato un brutto periodo (non mi sentivo all'altezza, mi mancava questo ragazzo, anche perché lui ha chiuso tutti i ponti, addirittura bloccandomi sui social, e dalla descrizione di miei amici e amiche non sono uno stalker...). Ad ogni modo ho iniziato un percorso di terapia, due volte alla settimana, e ora sto decisamente meglio. Nel frattempo ho iniziato a conoscere nuovi ragazzi, via app (Grindr e Tinder, quelle sono...), inizialmente come chiodo scaccia chiodo e ora con l'idea di costruire qualcosa. Io non riesco ad avere una botta e via alla prima conoscenza (se ne ho bisogno vado in posti tipo sauna), ma cerco appunto una conoscenza graduale. Finora, però, ho conosciuto persone emotivamente non disponibili, che dopo 4-5 volte non se la sentivano di andare avanti (quindi frequentazioni di un mese, mese e mezzo). Io non sono scoraggiato, ma vorrei sentire un vostro parere. Nel frattempo ho un lavoro soddisfacente, ho amici e amiche intimi (4-5) che sanno tutto di me e mi apprezzano per quello che sono. In altre parole sento non mi manca nulla, solo mi piacerebbe conoscere una persona con cui condividere la vita quotidiana. Qualcun altro nella mia situazione? Che ne pensate?

Link to comment
Share on other sites

Giorgiog

Ciao e benvenuto. Allora, non sei l' unico mi sa a cercare l' amore o la persona giusta, diciamo che ossessionarti solo su quell' aspetto non aiuta, conosci per conoscere si, nel mucchio arriverà la persona giusta. Ti senti monogamo o valuti altre possibilità? Per cosa sei in cura?

Link to comment
Share on other sites

RafVallone29

Ciao Giorgio, grazie della risposta. No no non sono ossessionato, anzi. Solo che sento che mi manca questa cosa, se viene viene, sennò si aspetta 😌. No mi sento monogamo, non ho mai avuto esperienze di una relazione aperta ma so che ci starei male. Non sono in cura per un problema specifico, semplicemente sentivo il bisogno di un confronto con un professionista e quindi ci sono andato, e continuo: si affronta un po' di tutto

Link to comment
Share on other sites

Vivacia3But

In poche righe hai fatto una mini galleria di quelli che secondo me sono gi "orrori". Ti faccio i miei complimenti per questo. Sono cliché che si rivedono spesso ma tu ne hai fatta la sintesi perfetta. Rispondo punto per punto e alla fine ti do il mio consiglio.

1) Non c'è cosa più superficiale che cercare una relazione seria e lamentarsi che non arriva al primo colpo (magari in sauna)

2) Andare dallo psicologo a ogni minima difficoltà di vita che, molto banalmente e semplicemente, va superata impegnandosi, acquisendo nuove consapevolezze e pensando, sempre ammesso che là fuori esista ancora qualcuno che sia in grado di ragionare invece che versare 50 euro a botta minimo di onorario perché sono gay e ho fatto coming out, perché mi ha lasciato il fidanzato oppure perché mi è morto il gatto

3) Voglio la relazione seria e non mi piacciono le botte e via, però vado per saune dalla mattina alla sera. Non fa una piega. Anche perché è risaputo che in sauna alla gente interessi conoscere la storia della tua vita e invitarti in un ristorante vista lago con menu a base di tonno con bottarga di pane.

Il consiglio è:

YARN | You better work, bitch. | Britney Spears - Work B**ch | Video gifs  by quotes | 1a18b7be | 紗

 

Edited by Vivacia3But
Link to comment
Share on other sites

Ciao e ben arrivato!

No, non sono nella tua situazione perché ho un compagno da anni ( cerco di tenermi comunque “sul pezzo”, non sia mai che un giorno possano tornarmi utili consigli a riguardo 😆😉). 
 

Che dire… @Giorgiog già ha scritto  qualcosa che avrei fatto anche io. Avere in mente “voglio conoscere per fidanzarmi” tendenzialmente non aiuta. Ma hai scritto che non è il tuo caso, bene così. 
 

Sui famosi “frocial” valgono sempre le stesse parole e considerazioni che già conoscerai e avrai letto centinaia di volte. La stragrande maggioranza delle persone è lì per cercare sesso. Anche chi scrive di cercare amicizia o conoscenza senza secondi fini, spesso e volentieri poi cerca altro. Solo una sparuta minoranza è davvero in cerca di persone per fare “conoscenze graduali”. Poi è anche vero che il sesso alla prima occasione non è necessariamente sinonimo di un qualcosa che non possa evolvere in altro. Ma se è la dimensione che ti mette a tuo agio… bisogna lavorare con quello che ora hai voglia e ti senti di fare.
 

Non annovero nel mio curriculum talmente tante esperienze (e sarebbero anche relativamente datate), da poter dare chissà qualche consigli. Personalmente, per esperienza personale e per quello che mi è capitato di vedere in giro, le “conoscenze graduali” funzionano nel momento in cui si è inseriti in un gruppo di amicizie etero e/o gay in cui alla fine capita di poter conoscere la persona tramite il classico “amici di amici”. 
 

Per il resto, trovo interessante questa parte. 
 

14 hours ago, RafVallone29 said:

Finora, però, ho conosciuto persone emotivamente non disponibili, che dopo 4-5 volte non se la sentivano di andare avanti (quindi frequentazioni di un mese, mese e mezzo)

Cosa intendi più precisamente? Come li hai conosciuti? Come si è voluta la cosa e poi perché è finita la conoscenza?

Link to comment
Share on other sites

Ghost77
14 hours ago, RafVallone29 said:

Finora, però, ho conosciuto persone emotivamente non disponibili, che dopo 4-5 volte non se la sentivano di andare avanti (quindi frequentazioni di un mese, mese e mezzo). Io non sono scoraggiato, ma vorrei sentire un vostro parere

Ciao e benvenuto. 

Da come la descrivi, una frequentazione di un mese e mezzo corrisponde a un rapporto con qualcuno che è emotivamente disponibile, eccome. 

Se usi il plurale e quindi non si tratta di un caso isolato, ciò che uno si chiede è : cosa è che ha fatto finire la storia, al di là di frasi di circostanza che avrai ricevuto?

Nel senso che se io non mi trovo bene con te, ti dirò che non sono preso, che non mi sento di andare avanti, ma non ti dirò quasi mai in faccia quello che realmente non va, per evitare di ferirti. 

Quindi, hai mai notato un pattern simile in queste persone rispetto a tuoi comportamenti? 

Link to comment
Share on other sites

freedog

continuo a dire che le favole della Disney c'hanno rovinato a tutt*, coll'ansia che c'hanno attaccato di trovà sto Principe Azzurro bellissimo, simpaticissimo, dotatissimo (non guasta..), che ci mena sul suo cavallo bianco fino al suo maniero, dove vivremo felici & contenti per l'eternità.

quando la realtà di chi convive da anni/decenni, e magari s'è cirinnato, sposato o che ne so, è fatta di bollette da pagare, piatti/panni/pavimenti da lavare, riunioni di condominio, stress al lavoro e tutto sto tempo per il romanticismo nemmeno sappiamo dove sta.

E in tutto ciò, sto fantastico Principe Azzurro ha pure i suoi difettacci cronici, che magari quando stavamo cogli occhi a cuoricino ci facevano sorridere, ma che adesso ci fanno salire il crimine.

Insomma, ragazzi, non mitizzate troppo la Storia Seria (TM): a parte che può capitare di incapparvi nei posti e nei momenti che nemmeno immaginate, non è che risolva magicamente tutti i problemi della vita, eh!

Edited by freedog
Link to comment
Share on other sites

RafVallone29
19 hours ago, Vivacia3But said:

In poche righe hai fatto una mini galleria di quelli che secondo me sono gi "orrori". Ti faccio i miei complimenti per questo. Sono cliché che si rivedono spesso ma tu ne hai fatta la sintesi perfetta. Rispondo punto per punto e alla fine ti do il mio consiglio.

1) Non c'è cosa più superficiale che cercare una relazione seria e lamentarsi che non arriva al primo colpo (magari in sauna)

2) Andare dallo psicologo a ogni minima difficoltà di vita che, molto banalmente e semplicemente, va superata impegnandosi, acquisendo nuove consapevolezze e pensando, sempre ammesso che là fuori esista ancora qualcuno che sia in grado di ragionare invece che versare 50 euro a botta minimo di onorario perché sono gay e ho fatto coming out, perché mi ha lasciato il fidanzato oppure perché mi è morto il gatto

3) Voglio la relazione seria e non mi piacciono le botte e via, però vado per saune dalla mattina alla sera. Non fa una piega. Anche perché è risaputo che in sauna alla gente interessi conoscere la storia della tua vita e invitarti in un ristorante vista lago con menu a base di tonno con bottarga di pane.

Il consiglio è:

YARN | You better work, bitch. | Britney Spears - Work B**ch | Video gifs  by quotes | 1a18b7be | 紗

 

Ciao @Vivacia3But. Ti rispondo per punti, intanto grazie per la risposta

1) no non mi sto lamentando, la mia voleva solo essere una condivisione (cioè capire se altri si trovano nella mia situazione), ho un lavoro appagante, davvero degli amici cari, mi sento complessivamente bene e soddisfatto dalla vita che ho

2) ho deciso di iniziare terapia perché stavo male, ma da molti mesi non parlo più del mio ex bensì dei miei problemi, legati alla vita quotidiana. Sì sono 50 euro 2 volte alla settimana, me li pago con il mio stipendio e sono contento così

3) in sauna mi è capitato di andarci, lì non cerco la storia della mia vita, ma divertimento, se poi succede qualcos'altro (ne dubito) ben venga

 

 

 

 

 

11 hours ago, netny said:

Ciao e ben arrivato!

No, non sono nella tua situazione perché ho un compagno da anni ( cerco di tenermi comunque “sul pezzo”, non sia mai che un giorno possano tornarmi utili consigli a riguardo 😆😉). 
 

Che dire… @Giorgiog già ha scritto  qualcosa che avrei fatto anche io. Avere in mente “voglio conoscere per fidanzarmi” tendenzialmente non aiuta. Ma hai scritto che non è il tuo caso, bene così. 
 

Sui famosi “frocial” valgono sempre le stesse parole e considerazioni che già conoscerai e avrai letto centinaia di volte. La stragrande maggioranza delle persone è lì per cercare sesso. Anche chi scrive di cercare amicizia o conoscenza senza secondi fini, spesso e volentieri poi cerca altro. Solo una sparuta minoranza è davvero in cerca di persone per fare “conoscenze graduali”. Poi è anche vero che il sesso alla prima occasione non è necessariamente sinonimo di un qualcosa che non possa evolvere in altro. Ma se è la dimensione che ti mette a tuo agio… bisogna lavorare con quello che ora hai voglia e ti senti di fare.
 

Non annovero nel mio curriculum talmente tante esperienze (e sarebbero anche relativamente datate), da poter dare chissà qualche consigli. Personalmente, per esperienza personale e per quello che mi è capitato di vedere in giro, le “conoscenze graduali” funzionano nel momento in cui si è inseriti in un gruppo di amicizie etero e/o gay in cui alla fine capita di poter conoscere la persona tramite il classico “amici di amici”. 
 

Per il resto, trovo interessante questa parte. 
 

Cosa intendi più precisamente? Come li hai conosciuti? Come si è voluta la cosa e poi perché è finita la conoscenza?

Condivido in pieno quanto hai detto. Io lavoro in ambito sanitario, molti colleghi sono "parrocchiani".

Il mio ex l'ho conosciuto lavorandoci assieme per un periodo (è nata come amicizia).

Altre persone le ho conosciute o come giro di amici o su app.

Generalmente la conoscenza è rimasta, non si è evoluta perché non erano disponibili emotivamente, nel senso uno si era appena lasciato, un altro era oberato dal lavoro e avevo quello come priorità...

Mi faccio autoanalisi e penso di essere stato molto onesto e accondiscendente con ciascuno di loro, ne ho parlato con amici/che (etero e non), e non mi hanno mai imputato colpe.

Semplicemente non è funzionante, non ne faccio un dramma, sono ottimista di natura. Punto

 

11 hours ago, Ghost77 said:

Ciao e benvenuto. 

Da come la descrivi, una frequentazione di un mese e mezzo corrisponde a un rapporto con qualcuno che è emotivamente disponibile, eccome. 

Se usi il plurale e quindi non si tratta di un caso isolato, ciò che uno si chiede è : cosa è che ha fatto finire la storia, al di là di frasi di circostanza che avrai ricevuto?

Nel senso che se io non mi trovo bene con te, ti dirò che non sono preso, che non mi sento di andare avanti, ma non ti dirò quasi mai in faccia quello che realmente non va, per evitare di ferirti. 

Quindi, hai mai notato un pattern simile in queste persone rispetto a tuoi comportamenti? 

Intendo disponibile ad andare oltre una conoscenza, a vedersi con l'idea "proviamo a continuare questa conoscenza". Guarda sono circa 6 le frequentazioni di questo tipo in questo anno e mezzo. Uno si era appena lasciato (e lo capisco, e io un po' sciocco a seguirlo ma paradossalmente quello che mi è piaciuto di più). Un altro un po' scheggia impazzita nel senso che sì era scoperto da poco dopo 9 anni di relazione con una ragazza. Un altro con dei problemi legati alla morte del padre e a non aver metabolizzato la storia dell'ex.

Con molta umiltà credo di aver raggiunto un certa maturità affettiva, per cui una persona che "non sa cosa vuole", innanzitutto per sè stessa e di conseguenza con gli altri, si sente a disagio nel frequentarli, cioè si mette paura di farmi star male illudendomi, e quindi preferisce troncare.

E una volta ho troncato io con un ragazzo per cui non provavo altro che amicizia.

 

19 hours ago, Vivacia3But said:

In poche righe hai fatto una mini galleria di quelli che secondo me sono gi "orrori". Ti faccio i miei complimenti per questo. Sono cliché che si rivedono spesso ma tu ne hai fatta la sintesi perfetta. Rispondo punto per punto e alla fine ti do il mio consiglio.

1) Non c'è cosa più superficiale che cercare una relazione seria e lamentarsi che non arriva al primo colpo (magari in sauna)

2) Andare dallo psicologo a ogni minima difficoltà di vita che, molto banalmente e semplicemente, va superata impegnandosi, acquisendo nuove consapevolezze e pensando, sempre ammesso che là fuori esista ancora qualcuno che sia in grado di ragionare invece che versare 50 euro a botta minimo di onorario perché sono gay e ho fatto coming out, perché mi ha lasciato il fidanzato oppure perché mi è morto il gatto

3) Voglio la relazione seria e non mi piacciono le botte e via, però vado per saune dalla mattina alla sera. Non fa una piega. Anche perché è risaputo che in sauna alla gente interessi conoscere la storia della tua vita e invitarti in un ristorante vista lago con menu a base di tonno con bottarga di pane.

Il consiglio è:

YARN | You better work, bitch. | Britney Spears - Work B**ch | Video gifs  by quotes | 1a18b7be | 紗

 

In merito a questo, lavoro su di me e lavoro circa 8-10 ore al giorno, in ospedale. I work, don't Sorry☺️

14 minutes ago, RafVallone29 said:

Worry

 

Link to comment
Share on other sites

Almadel

Con queste sei persone con cui sei uscito facevate sesso

o non faceva parte della tua idea di conoscenza graduale?

Link to comment
Share on other sites

@RafVallone29 Non so nemmeno io cosa pensare.

Premesso che parlare di tue eventuali “colpe” non mi sembra il caso. Tra l’altro non hai collezionato 50 frequentazioni poi troncate dopo poco tempo, quindi insomma… al momento non vedo grosse cose per cui dovresti preoccuparti. 
 

A me, se proprio devo essere sincero, l’unico spunto che mi è saltato in mente nelle risposte date a me e Ghost, è la descrizione, per quanto sintetica, dei tipi di ragazzi con i quali hai iniziato queste frequentazioni, poi non andate a buon fine.

Voglio dire, per come la vedo io - che tendenzialmente - la maggior parte di questi ragazzi, per come li hai raccontati, non è che fossero (o si trovassero) esattamente nelle condizioni ideali per costruire qualcosa di più duraturo e “serio”.

Ciò mi fa chiedere…  “coincidenza sfortunata” o può essere, più o meno inconsciamente, che approcci ragazzi che già in partenza potrebbero non avere quelle caratteristiche (o trovarsi nel momento ideale) perché la frequentazione vada avanti?

Link to comment
Share on other sites

freedog
2 hours ago, netny said:

può essere, più o meno inconsciamente, che approcci ragazzi che già in partenza potrebbero non avere quelle caratteristiche (o trovarsi nel momento ideale) perché la frequentazione vada avanti?

insomma, dipende da chi bazzichi; giusto?

 

Link to comment
Share on other sites

24 minutes ago, freedog said:

insomma, dipende da chi bazzichi; giusto?

È che sappiamo poco o nulla dell’autore e ancora meno delle sei persone con cui poi la cosa non è andata avanti. 

Perciò qualsiasi congettura (o un mix di esse), sul perché poi le cose siano terminate quasi subito con questi ragazzi è possibile. 
 

Leggendo le risposte alle mie e alle domande di ghost, però, mi ha colpito il fatto che un buon numero di queste persone con le quali ha intrecciato una frequentazione avessero caratteristiche, chiamiamole così, dalle quali potevano prevedersi esisti non del tutto “rose e fiori”. È una generalizzazione, lo so, però…

Ma è una tra le mille mille ipotesi possibili. 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Almadel
1 hour ago, netny said:

Ma è una tra le mille mille ipotesi possibili. 

Il pattern sembra "ragazzi seri": usciti da una lunga relazione o da una lunga fase di repressione.

Qundi gente ancora nella fase in cui dovrebbero andare in psicoterapia.

Non la categoria sulla quale punterei, se cercassi una cosa seria.

 

Link to comment
Share on other sites

18 minutes ago, Almadel said:

Non la categoria sulla quale punterei, se cercassi una cosa seria.

Sì, sostanzialmente mi sono fatto un’idea simile: target “sbagliato” rispetto a ciò che cerca l’autore del topic.

Magari, senza fare un mestiere che non è il mio, rischiando di dire tante cazzate, potrebbe essere anche un modo inconscio perché non è ancora pronto nemmeno lui a buttarsi in qualcosa di differente, benché a livello razionale voglia e dica di cercare una relazione seria. 

Edited by netny
Link to comment
Share on other sites

Ghost77
9 hours ago, netny said:

è la descrizione, per quanto sintetica, dei tipi di ragazzi con i quali hai iniziato queste frequentazioni, poi non andate a buon fine.

C'è da dire che i problemi rendono una persona più interessante . La sofferenza altrui ci addolcisce, ci attrae . Il problema è che spesso quella sofferenza è gestita male da chi la possiede, con le conseguenze che ne derivano .

Chi esce da una lunga relazione ha nei modi di fare un pattern "da coppia" che applicherà anche con le nuove uscite e che sicuramente piacerà al nuovo arrivato. Il problema è che ripetere delle cose con un altro -anche solo una pizza in un posto conosciuto-  ti fa sorgere subito il confronto con la vita di prima, e ti fa chiedere "dove sono? questo chi è? dove è la mia quotidianità di prima ? la rivoglio!".

E molti non capiscono che le nuove relazioni iniziano così, anche perchè non abbiamo un catalogo infinito di cose da fare e che ci permettano di non ripetere quello che facevamo con l'ex . Alla fine se non è una pizza è una gita o una sera in casa, e per forza la mente vola all'ex . Bisogna solo tornare coi piedi per terra, anche se non è facile, e proseguire .

Link to comment
Share on other sites

RafVallone29
9 hours ago, netny said:

@RafVallone29 Non so nemmeno io cosa pensare.

Premesso che parlare di tue eventuali “colpe” non mi sembra il caso. Tra l’altro non hai collezionato 50 frequentazioni poi troncate dopo poco tempo, quindi insomma… al momento non vedo grosse cose per cui dovresti preoccuparti. 
 

A me, se proprio devo essere sincero, l’unico spunto che mi è saltato in mente nelle risposte date a me e Ghost, è la descrizione, per quanto sintetica, dei tipi di ragazzi con i quali hai iniziato queste frequentazioni, poi non andate a buon fine.

Voglio dire, per come la vedo io - che tendenzialmente - la maggior parte di questi ragazzi, per come li hai raccontati, non è che fossero (o si trovassero) esattamente nelle condizioni ideali per costruire qualcosa di più duraturo e “serio”.

Ciò mi fa chiedere…  “coincidenza sfortunata” o può essere, più o meno inconsciamente, che approcci ragazzi che già in partenza potrebbero non avere quelle caratteristiche (o trovarsi nel momento ideale) perché la frequentazione vada avanti?

Vero, ci ho pensato anche io...forse perché chi è "disponibile" non mi attira, tipo la predatore-preda. Sono del segno del Leone (battuta), forse non amo la carne gettata in faccia ma rincorrerla. Ma mi rendo conto che è un problema. Ottima osservazione, grazie☺️

10 hours ago, Almadel said:

Con queste sei persone con cui sei uscito facevate sesso

o non faceva parte della tua idea di conoscenza graduale?

Con un ragazzo è capitato. Diciamo che io ho bisogno di un minimo di feeling per avere un rapporto completo, e non capita mai al primo incontro. Soft invece sì, sesso penetrativo no. Ma erano comunque "compatibili" dal punto di vista a-p (che poi penso che sia una cosa che se funziona si può anche essere flessibili). Però non è mai stato un "ci scopo" vedo che ci sto bene ergo ci proviamo. Più un "sto bene conoscendolo, bevendoci un caffè...ergo perché non scopare?" Ma la cosa non si è realizzata

6 hours ago, netny said:

È che sappiamo poco o nulla dell’autore e ancora meno delle sei persone con cui poi la cosa non è andata avanti. 

Perciò qualsiasi congettura (o un mix di esse), sul perché poi le cose siano terminate quasi subito con questi ragazzi è possibile. 
 

Leggendo le risposte alle mie e alle domande di ghost, però, mi ha colpito il fatto che un buon numero di queste persone con le quali ha intrecciato una frequentazione avessero caratteristiche, chiamiamole così, dalle quali potevano prevedersi esisti non del tutto “rose e fiori”. È una generalizzazione, lo so, però…

Ma è una tra le mille mille ipotesi possibili. 

 

 

Diciamo un 70% di questi, vero. Però non posso partire già con il filtro "questo no, quest'altro no perché...". La verità è che mi pongo aperto alle conoscenze, che poi evolvano in amicizia, un aperitivo, o un "che odioso quello, davvero ci ho sprecato un incontro", va bene comunque. Se evolve, ancora di più

4 hours ago, Almadel said:

Il pattern sembra "ragazzi seri": usciti da una lunga relazione o da una lunga fase di repressione.

Qundi gente ancora nella fase in cui dovrebbero andare in psicoterapia.

Non la categoria sulla quale punterei, se cercassi una cosa seria.

 

Vero, verissimo. D'altronde quasi tutti facevano o volevano iniziare la terapia. Ragazzi vi faccio i complimenti per l'acume e la sensibilità ☺️grazie

4 hours ago, netny said:

Sì, sostanzialmente mi sono fatto un’idea simile: target “sbagliato” rispetto a ciò che cerca l’autore del topic.

Magari, senza fare un mestiere che non è il mio, rischiando di dire tante cazzate, potrebbe essere anche un modo inconscio perché non è ancora pronto nemmeno lui a buttarsi in qualcosa di differente, benché a livello razionale voglia e dica di cercare una relazione seria. 

Vero anche questo, ma mi rendo contro che in un anno e mezzo ne è passata acqua sotto i ponti. Però hai fatto un' osservazione che potrei condividere

Link to comment
Share on other sites

Vivacia3But
On 4/2/2024 at 9:48 PM, RafVallone29 said:

1) no non mi sto lamentando, la mia voleva solo essere una condivisione (cioè capire se altri si trovano nella mia situazione), ho un lavoro appagante, davvero degli amici cari, mi sento complessivamente bene e soddisfatto dalla vita che ho

2) ho deciso di iniziare terapia perché stavo male, ma da molti mesi non parlo più del mio ex bensì dei miei problemi, legati alla vita quotidiana. Sì sono 50 euro 2 volte alla settimana, me li pago con il mio stipendio e sono contento così

3) in sauna mi è capitato di andarci, lì non cerco la storia della mia vita, ma divertimento, se poi succede qualcos'altro (ne dubito) ben venga

Continuiamo con gli orrori...

 

Se sei tanto appagato perché apri un topic? Ti stai lamentando e ci rammenti questo cliché della "storia seria", che poi all'aggettivo serio date veramente un'accezione bizzarra, perché non ci vedo proprio niente di serio né nel pretendere che dalla sauna o dall'app di incontri consegua naturalmente una convivenza pantofolaia con spadellamento, vetrinetta con porcellane ungheresi* e partecipazione a Cortesie per gli Ospiti, né nella fenomenologia stessa e nel volerla realizzare con ancora non si sa quale avventore della sauna, questa cosa "seria", come dite voi giovani d'oggi.

*che sarebbero certo un miglior investimento che buttare 50 euro a botta per usare come cassa di risonanza dei propri pensieri un secchione di laureato psicologo.

 

Il discorso delle saune e del "mi diverto, se poi capita qualcosa di più ben venga" l'ho spiegato altre volte e secondo me sta proprio qui il problema... ovvero andare nel regno della superficialità comportandosi in modo superficiale a propria volta, seminando cazzi e culi, e aspettandosi dall'altra parte di ricevere anche (quando vi fa comodo) anelli di brillanti, coreggiamenti stile fine Ottocento, due cuori e una capanna, richiesta della mano al padre & altre belle favole.

E non fraintendiamo: non dico che ci sia qualcosa di amorale (non morale, sbagliato a livello morale) in questo, tutt'altro, il problema è che è inefficace. Perciò se vuoi fare la zoccola, falla, e non dire "se capita altro, ben venga".... se invece vuoi far veramente capitare altro, la smetti di fare la zoccola, fai degli incontri un po' più chic e bon ton presentandoti anche come persona ovvero raccontando del tuo bel lavoro e dei tuoi begli amici e del corredo che ti ha fatto la mamma come ogni brava signorina di buona famiglia che si rispetti.

Edited by Vivacia3But
Link to comment
Share on other sites

RafVallone29
4 hours ago, Vivacia3But said:

Continuiamo con gli orrori...

 

Se sei tanto appagato perché apri un topic? Ti stai lamentando e ci rammenti questo cliché della "storia seria", che poi all'aggettivo serio date veramente un'accezione bizzarra, perché non ci vedo proprio niente di serio né nel pretendere che dalla sauna o dall'app di incontri consegua naturalmente una convivenza pantofolaia con spadellamento, vetrinetta con porcellane ungheresi* e partecipazione a Cortesie per gli Ospiti, né nella fenomenologia stessa e nel volerla realizzare con ancora non si sa quale avventore della sauna, questa cosa "seria", come dite voi giovani d'oggi.

*che sarebbero certo un miglior investimento che buttare 50 euro a botta per usare come cassa di risonanza dei propri pensieri un secchione di laureato psicologo.

 

Il discorso delle saune e del "mi diverto, se poi capita qualcosa di più ben venga" l'ho spiegato altre volte e secondo me sta proprio qui il problema... ovvero andare nel regno della superficialità comportandosi in modo superficiale a propria volta, seminando cazzi e culi, e aspettandosi dall'altra parte di ricevere anche (quando vi fa comodo) anelli di brillanti, coreggiamenti stile fine Ottocento, due cuori e una capanna, richiesta della mano al padre & altre belle favole.

E non fraintendiamo: non dico che ci sia qualcosa di amorale (non morale, sbagliato a livello morale) in questo, tutt'altro, il problema è che è inefficace. Perciò se vuoi fare la zoccola, falla, e non dire "se capita altro, ben venga".... se invece vuoi far veramente capitare altro, la smetti di fare la zoccola, fai degli incontri un po' più chic e bon ton presentandoti anche come persona ovvero raccontando del tuo bel lavoro e dei tuoi begli amici e del corredo che ti ha fatto la mamma come ogni brava signorina di buona famiglia che si rispetti.

Ti rispondo, giusto per farti capire. Io sto facendo entrambi. C'è il giorno che ho voglia di andare alla sauna, e ci vado.

E il giorno in cui conosco qualcuno, al bar dell'ospedale, oppure in discoteca, o amico di amici, e come una semplice amicizia inizio la conoscenza, senza pretendere nulla.

In entrambi i casi mi è capitato di conoscere persone interessanti, che ho frequentato per qualche settimana e poi la cosa non si è concretizzata in un'ulteriore volontà di conoscersi e approfondire. Punto.

In merito allo psicologo, ritengo sia una mia scelta e come tale non discutibile. Non ci vedo il problema. Anzi noto che mi sta dando molto anche dal punto di vista professionale (più empatia con i pazienti, con i colleghi).

 

Just now, RafVallone29 said:

Ti rispondo, giusto per farti capire. Io sto facendo entrambi. C'è il giorno che ho voglia di andare alla sauna, e ci vado.

E il giorno in cui conosco qualcuno, al bar dell'ospedale, oppure in discoteca, o amico di amici, e come una semplice amicizia inizio la conoscenza, senza pretendere nulla.

In entrambi i casi mi è capitato di conoscere persone interessanti, che ho frequentato per qualche settimana e poi la cosa non si è concretizzata in un'ulteriore volontà di conoscersi e approfondire. Punto.

In merito allo psicologo, ritengo sia una mia scelta e come tale non discutibile. Non ci vedo il problema. Anzi noto che mi sta dando molto anche dal punto di vista professionale (più empatia con i pazienti, con i colleghi).

 

Apro un topic per condividere la mia situazione e sentire il parere di altri (come il tuo). Non mi sto sfogando, sono qui curioso di sentire il tuo parere c'è quello degli altri. Ma sono davvero sereno. 

Link to comment
Share on other sites

11 hours ago, Ghost77 said:

C'è da dire che i problemi rendono una persona più interessante . La sofferenza altrui ci addolcisce, ci attrae .

Alzo la mano! Non so se è un bene o un male, ma subisco anche io la fascinazione verso le persone “problematiche”👌😅

11 hours ago, Ghost77 said:

Il problema è che spesso quella sofferenza è gestita male da chi la possiede, con le conseguenze che ne derivano .

In maniera un po’ egocentrica non mi ero mai soffermato troppo a vedere le cose dall’altra parte.

Effettivamente la dinamica che descrivi, con gli esempi che hai scritto, molto concreti, spiegano bene molti meccanismi che in effetti capitano in queste situazioni. 
 

11 hours ago, Ghost77 said:

Bisogna solo tornare coi piedi per terra, anche se non è facile, e proseguire .


Amen!

11 hours ago, RafVallone29 said:

Vero, ci ho pensato anche io...forse perché chi è "disponibile" non mi attira, tipo la predatore-preda. Sono del segno del Leone (battuta), forse non amo la carne gettata in faccia ma rincorrerla. Ma mi rendo conto che è un problema. Ottima osservazione, grazie☺️

Non necessariamente è un problema. Magari valutalo, eventualmente, nell’ottica della funzionalità. 
 

11 hours ago, RafVallone29 said:

Diciamo un 70% di questi, vero. Però non posso partire già con il filtro "questo no, quest'altro no perché...". La verità è che mi pongo aperto alle conoscenze, che poi evolvano in amicizia, un aperitivo, o un "che odioso quello, davvero ci ho sprecato un incontro", va bene comunque. Se evolve, ancora di più

Non ti stavo consigliando nessun “filtro all’ingresso”. Anzi, forse in un certo senso mi sento più affine al tuo modo di comportarti.

Però, mettiamola così, in un’ottica pragmatica. Se cerco la “cosa seria” sarebbe bene spendere il proprio tempo ed energie verso persone risolte o “disponibili”. Di fatto quello che ha scritto molto bene Almadel nel suo ultimo messaggio.

Poi è altrettanto chiaro che non sarà certo solo questo aspetto a far sì che poi una frequentazione possa evolvere o meno… ma appunto… cercare un target più appropriato mi sembra un punto di inizio su cui fare qualche pensierino e magari metterlo in pratica. 
 

11 hours ago, RafVallone29 said:

Vero anche questo, ma mi rendo contro che in un anno e mezzo ne è passata acqua sotto i ponti. Però hai fatto un' osservazione che potrei condividere

Qui mi sono fatto prendere la mano dalle congetture. Chiamiamolo effetto collaterale della mia esperienza di psicoterapia 😉. Certo, potrebbe avere un senso quello che ho scritto e un anno e mezzo non sono ere geologiche, ma già che stai facendo un percorso di terapia, meglio eventualmente lasciare questi ragionamenti a chi del mestiere e non ad un Netny qualsiasi online. 
 


 

Link to comment
Share on other sites

Almadel

Il mio criterio per le relazioni serie è "gente che non le cerca, ma pensa solo a scopare".

Quindi non gente che va in sauna ogni tanto "per sfogarsi" ma che in realtà cerca l'amore:

nono, proprio quelli che andrebbero solo in sauna e pensano che l'amore sia da sfigati.

Sarebbe lungo spiegare perché si siano rivelati i partner più affidabili.

Link to comment
Share on other sites

Vivacia3But
8 hours ago, RafVallone29 said:

Ti rispondo, giusto per farti capire. Io sto facendo entrambi. C'è il giorno che ho voglia di andare alla sauna, e ci vado.

E il giorno in cui conosco qualcuno, al bar dell'ospedale, oppure in discoteca, o amico di amici, e come una semplice amicizia inizio la conoscenza, senza pretendere nulla.

In entrambi i casi mi è capitato di conoscere persone interessanti, che ho frequentato per qualche settimana e poi la cosa non si è concretizzata in un'ulteriore volontà di conoscersi e approfondire. Punto.

Se ti va tutto così tanto bene e sei così tanto felice, allora non ha senso aprire un topic.

Se hai voglia di andare in sauna, vai in sauna e fai la zoccola e non lamentarti se poi quando arrivi a casa non c'è la mogliettina che ti prepara le torte.

E' volgare volere tutto, non ti puoi accontentare un po'?

 

Che poi io mica sto dicendo di conoscere gente a cena formale seduti in smoking parlando delle sinfonie di Beethoven...

Parlo di uscite dove quando arrivi e dici "piacere" al ragazzo gli stringi la mano e non l'uccello

e invece che dopo le presentazioni magari scopi al secondo o terzo appuntamento (a dir tanto)

Non comportarsi da Marie Goretti ma di non andare in giro seminando superificialità... e ripeto: la superficialità non sta tanto nello scopare in giro, ma nello scopare in giro aspettandosi poi anche ben altro dal turnover scopereccio... questo è superficiale, ossia volere tutto e avere tutto senza il minimo sforzo... la stessa sauna è superficiale anche nell'approccio sessuale, manco ti devi sforzare di sbottonargli i pantaloni!

Seminando superficialità, dicevo, ne raccogli altrettanta e non è facile raccogliere storie "serie" torte fatte in casa, amici sinceri di una vita, fidanzato figo da presentare ai parenti e da portare all'altare.

Basta mettere in campo altre qualità personali e avere un altro approccio, ammesso che uno ne sia in grado, e il problema non sussiste affatto.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Unfortunately, your content contains terms that we do not allow. Please edit your content to remove the highlighted words below.
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...