Jump to content
Sign in to follow this  
Guest davidemax

Virtualità e incapacità di vivere nella realtà

Recommended Posts

Guest davidemax

Secondo me tutti i vari Facebook, communities, chat, ci stanno scimunendo.

 

Tra un po' andremo a bere il caffè virtualmente, anche con i colleghi.

 

Sarà più facile evitare qualsiasi rapporto umano, non avremo problemi di alcun genere.  :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alecs.

Uhm. Se ti lasci scimunire. In altro caso i vari luoghi di aggregazione virtuale sono un modo come un altro per stare in contatto prima di incontrarsi xD

Share this post


Link to post
Share on other sites
adsf

Conosco moltissime persone che usano facebook per motivi organizzativi: ogni giorno milioni di persone sono tormentate dal problema del "dove, quando e come" :asd:

Io su facebook ho il contatto di moltissime persone che vivono molto distanti e non potrei incontrare frequentemente...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Frattaglia

Io su facebook non ci sono, l'ho cancellato da tempo (e non mi ci volevo manco iscrivere all'inizio, è stata una costrizione <.<).

Riguardo al resto dei luoghi virtuali, purtroppo, per trovare persone simili a me, che stanno vivendo quello che vivo anche io, sono costretto a frequentarne alcuni, mailing list, forum, ecc ecc.

Però niente batte il piacere di una birra con gli amici...ad avere il tempo per prendersela.  :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites
LeonHart

Tra un po' andremo a bere il caffè virtualmente, anche con i colleghi.

 

Se la pensi così non avrebbe neanche senso frequentare questo forum, essendo un luogo virtuale.

Il mondo virtuale ormai offre molte possibilità: chat, forum, blog, chiamate, videochiamate, e-learning, e-commerce..

 

Il tutto sta nel saperle gestire queste cose, ovvio che una persona che sta 24h su 24 davanti al pc è malata ed è un caso estremo.

 

Per quel che mi riguarda Facebook è un ottimo mezzo per ritrovarsi, io per esempio ho organizzato una cena con i compagni delle elementari che non vedevo da 8 anni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
_Sabri_

infatti penso anche io che il tutto stia alla persona,cioe' sapere quando e' ora di smettere e tornare in mezzo ai "comuni mortali"; anche io ho FeisBuk  :asd: e devo dire che ho ritrovato parecchia gente persa di vista da diversi anni..pero' ovvio,la virtualita' non deve prendere il posto della realta'...anche se purtroppo ho notato che molti ti scrivono solo tramite pc e se lo incontri per strada manco ti caga,mah..

Share this post


Link to post
Share on other sites
FleurDeLys

perchè il forum è virtuale? Pensa debba ancora essere inventato un forum virtuale, attualmente penso ci siano persone viventi che scrivono!  :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Masque De Vampire
  • Topic Author
  • Io ero iscritta a Facebook, diciamo mi avevano praticamente costretto, e l'ho abbandonato mesi fa =P

    Io grazie al mondo virtuale, ho trovato molti dei miei attuali amici, e persone che era da anni e anni che non sentivo, quindi posso anche ringraziarlo.

    L'importante è non lasciarsi rapire completamente da questo mondo, perchè il mondo virtuale e la realtà sono due cose ben distinte.

    Certo, è mille volte meglio vivere la realtà, uscire e farsi quattro risate con gli amici.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    coeranos

    qual è il mondo virtuale? quello di tutte le persone che ti stanno vicino e ti vogliono bene e poi sparlano di te appena ti giri? quello di tutte le illusioni e le disillusioni?

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Guest Spell
  • Topic Author
  • Il virtuale ,tutto sommato, fa parte del nostro reale: basti pensare a questo forum.

    Personalmente non sono un amante delle tecnologie, anche perchè non ci capisco molto :asd: , però , un po'come tutto ( o quasi), se usati nel modo giusto, i vari forum e le varie chat possono essere uno strumento costruttivo e non da rimbambimento.

    L'importante è avere anche una vita vera fuori di qui, senza rendere il web l'unica ragione d'esistenza, come se fosse una fuga dal mondo.

     

    qual è il mondo virtuale? quello di tutte le persone che ti stanno vicino e ti vogliono bene e poi sparlano di te appena ti giri? quello di tutte le illusioni e le disillusioni?

     

    Vero anche questo, però , se ho afferrato il senso della tua affermazione, credo che le delusioni siano sia qui che nel mondo reale, ecco perchè in fondo non ne vale la pena di rintanarsi solo in internet.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    acunamatata

    davidemax, in parte concordo sull'abuso della tecnologia che sta incretinendo molta gente. Dalla semplice chiamata tra un pò ci si manda mail anche con il collega di fronte alla scrivania; è un eccesso.

    Dall'altra questi sistemi hanno rivoluzionato il modo di comunicare, ma anche di relazionarsi.

    A FB, che uso principalmente per chat, preferirei un semplice programma di chat invece di accedere ad una social community dove praticamente la gente ignara racconta al mondo intero la sua vita di tutti i giorni.

    Ma questa è la nuova realtà...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    sebastian83

    Ovviamente il virtuale non è un sostituto del reale, è solo un mezzo attraverso cui creare delle relazioni che si sperano reali... Ci sono persone che ho conosciuto sui vari forum con cui non avrei mai creato amicizie se non ci fossero msn o facebook, causa troppa distanza... In alcuni casi queste amicizie nate online sono evolute anche in frequentazione reale...

     

    E' ovvio che quando il virtuale diventa un sostituto del reale o addirittura un mondo alternativo, si sta esagerando di brutto... :asd:

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    DeX

    Il cosiddetto mondo virtuale avvicina le persone lontane, ed allontana quelle vicine.

    Mi spiego meglio, come già detto msn, facebook ed anche questo stesso forum permettono di conoscere e tenersi in contatto con persone che altrimenti non si sarebbero mai conosciute, e questo è indubbiamente una cosa positiva.

    Il rovescio della medaglia è che diventa sempre più difficile fare anche due chiacchere a quattr'occhi con persone vicine, per il semplice fatto che è più comodo sentrsi su msn o simili... e questo rende i rapporti sempre più superficiali...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hey Jupiter

    a mio avviso tutto dipende dall'uso che si fa della tecnologia. Internet è uno strumento intelligente che andrebbe usato con intelligenza... Così come la scienza, ci sono scoperte che possono fare del bene, guarire persone, migliorare lo stile di vita. E poi c'è il rovescio della medaglia, se malusata si può anche far del male.

     

    e poi dipende da come la vivi. Se vivi la "virtualità" in maniera realistica, è tutto di guadagnato. Se la vivi in maniera falsata, spacciandoti per qualcuno che non sei, allora stai davvero virtualizzando tutto e allora sì che si è piu' che scimuniti :asd:

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    alysonmichelle

    Bhè io riesco a gestire più che bene il mio tempo su internet e quello "reale" anche perchè (tralasciando forum vari sui quali sono iscritta proprio perchè in caso contrario non riuscirei ad affrontare tali argomentazioni con nessun altro) la maggior parte delle persone che frequento in internet sono persone che conosco, che vedo e con le quali esco regolarmente o incontro quasi giornalmente...

     

    Facebbok per esempio è un ottimo social network per restare in contatto con chi non puoi vedere tutti i giorni ma riesci ad organizzarti il più delle volte per un week-end e come diceva qualcuno prima di me non sono loro che ti "sciminiscono" ma sei tu che te lo lasci fare (per esempio al mio facebook non ci accedono persone che non conosco o che non hanno un rapporto con me)

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hitam

    Internet occupa non poco tempo nella mia vita ma a mio parere non è una sorta di droga che a lungo andare ti confonde il cervello.Come ogni cosa,va preso con accortenza.Io sono iscritto a Facebook ma non ci trascorro le giornate intere,senza contare che senza la virtualità non avrei potuto conoscere voi tutti.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Velocifero

    Secondo me sono discorsi molto soggettivi.

    La Virtualità và affiancata alla realtà, non sostituita.

    Se la affianchi con il giusto equilibrio, senza togliere niente alla realtà... è a dir poco ottimo.

    Internet è un mezzo di comunicazione, è veloce.

    Tanto anche se ci si  chiude nel virtuale, la realtà è sempre là fuori che ti aspetta ed è pronta a fare i conti con lei per averla messa da parte :rotfl:

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Sweet

    Secondo me tutti i vari Facebook, communities, chat, ci stanno scimunendo.

     

    Tra un po' andremo a bere il caffè virtualmente, anche con i colleghi.

     

    Sarà più facile evitare qualsiasi rapporto umano, non avremo problemi di alcun genere.  :rotfl:

    senza offesa ma questo e' un cumulo di luoghi comuni.

     

    la nocivita' di questa o quest'altra cosa dipende sempre e solo dall'uso che se ne fa.

     

    non nego che ci sono persone che vivono la loro vita completamente online.

    ma mi sembra che la maggior parte delle persone siano in grado di usare entrambi i mezzi (reale e virtuale) senza perdere il senso della realta'.

     

    sarebbe come dire che io sono preoccupata dell'importanza che certe persone danno a una squadra di calcio perche' vivono in funzione di quello. sono una minoranza. non per questo demonizzo il calcio nell'insieme.

     

    Mi spiego meglio, come già detto msn, facebook ed anche questo stesso forum permettono di conoscere e tenersi in contatto con persone che altrimenti non si sarebbero mai conosciute,

    Io ci trovo qualcosa di fontamendalmente sbagliato in questa frase, in teoria questi sono strumenti nati per tenersi in contatto con persone che GIA' CONOSCI, che poi la gente ne distorca l'uso, e li usi per fare nuove conoscenze, non significa che questo sia il motivo per cui sono state create.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Velocifero

    Vabè Sweet, ma fondamentalmente un mezzo di comunicazione ha come scopo lo scambio di informazioni, non per forza gente che CONOSCI.

    Esempio: un forum.

    Quindi diciamo che anche "conoscere nuova gente", "allargare gli orizzonti" e avere "confronti con il resto del mondo", sono tutte cose che internet permette di fare...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    DeX

    @Sweet

     

    Ma appunto anche il forum è un mezzo per discutere con persone con le quali altrimenti non avrei avuto nessun tipo di confronto.

     

    In ogni caso per quel che mi riguarda, ove possibile cerco sempre di sostituire il virtuale col reale...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    beautiful_soul

    Credo che internet ormai ha preso una parte della nostra vita e continua sempre di più ad evolversi . Io sinceramente trovo il mondo virtuale molto affascinante ma nello stesso tempo pericoloso per la nostra mente , cioè noi riusciamo a comunicare più facilemente via chat che invece nel guardare negli occhi alla persona che ci sta difronte . Addirittura quando scriviamo utilizziamo i simboli di internet tipo XD oppure nei temi abbreviamo le parole proprio come in msn . Credo che comunque una persona debba sapersi controllare e distinguere il mondo reale da quello virtuale e non certo abusare di internet . L'uomo deve vivere , deve uscire e conoscere , non chiudersi in quattro mura davanti a uno schermo .

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    out

    Io credo che non si abbia più il coraggio di relazionarsi: uno schermo come difensore di noi stessi. Ad ogni modo tutti i social network e le varie chat non sono fonte di rincitrullimento: non è il mezzo errato, è il suo utilizzo ad esserlo.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Carmilla

    Facebook mi fa risparmiare soldi  :sisi:  se devo dire a un'amica "ci vediamo alle 3 invece che alle 4" lo scrivo lì,non le mando un sms

    Myspace mi permette di comunicare con gente che ha i miei stessi interessi e di allenarmi con l'inglese e il francese.

    Msn lo usavo per scambiare i compiti di scuola.

    i forum mi permettono di conoscere opinioni diverse dalle mie.

     

    Sì,ho un problema con internet  :rotfl: e poi,siccome sono sempre stata timidissima, mi riesce più semplice dire le cose scrivendole piuttosto che dirle a voce :sbav:

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Dream_River

    Sarà più facile evitare qualsiasi rapporto umano, non avremo problemi di alcun genere.  :rotfl:

     

    Se la gente preferisci i rapporti virtuali, e perchè spesso sono più piacevoli dei rapporti personali

     

    Per quale motivo bisognerebbe preferire i rapporti umani? Pseudo-umanesimo a parte si intende

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    DeX

    Io credo che non si abbia più il coraggio di relazionarsi: uno schermo come difensore di noi stessi. Ad ogni modo tutti i social network e le varie chat non sono fonte di rincitrullimento: non è il mezzo errato, è il suo utilizzo ad esserlo.

     

    Diciamo che sei tra le mura di casa tua, quindi anche l'ambiente familiare aiuta ad essere più disponibili a nuove conoscenze. Poi appunto lo schermo funge da scudo protettivo in un certo senso...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    acunamatata

    io sintetizzerei che alla fine bisognerebbe non focalizzarsi troppo e solo sulla virtualità ma vivere anche il mondo reale. A volte poi la virtualità permette però di esprimere qualcosa di noi che viene lasciato nascosto nella vita reale un esempio può essere per chi non ha ancora fatto comingout con nessuno.

    Così diciamo che vive due vite parallele.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Ganimede

    La qualificazione di "virtuale" per i rapporti mediati dalle tecnologie è un falso problema;

    sarebbe più appropriato definirli rapporti "a distanza", perché dietro alle tecnologie ci sono persone in carne e ossa.

     

    E allora potremmo fare un paragone col telefono, che c'era già da molto prima di internet,

    e/o potremmo chiederci se funzionano i rapporti intrattenuti "principalmente" per via virtuale con gente conosciuta anche di persona...

     

    Se cioè facciamo amicizia con un collega di università vedendolo spesso, ma poi le attività dopo la laurea ci portano distanti centinaia di chilometri e quindi il rapporto si riduce ad una coltivazione quasi esclusivamente per telefono e internet... quello lo definireste un rapporto "virtuale"?

     

    Secondo me, insomma, la questione sta nel valore e nella considerazione che ciascuno vuole dare alle persone, indipendentemente dalla distanza o dalla tecnologia; se verso certe persone nutriamo un coinvolgimento marginale, non credo che cambi molto incontrarsi di persona.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Almadel

    Una volta gli "amici di penna" erano una bella cosa.

    Li avevano le persone sensibili, che amavano scrivere.

     

    Chi leggeva molti libri, era considerato un sognatore.

    Uno che viveva in mondi immaginari,

    che sapeva volare con la fantasia...

     

    Perchè gli "amici di penna" e "i romanzi"

    non vengono stigmatizzati col disprezzo

    di chi parla di amici e mondi "virtuali"?

     

    Perchè il computer è una cosa recente

    e i conservatori disprezzano sempre il nuovo.

    Anche Socrate odiava la letteratura.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    testina

    non ho né facebook, né myspace, né altri blog o profili.. e sinceramente la maggior parte dei blog li trovo inutili (quelli personali, non quelli tematici),

    se vuoi tenere un diario personale non vedo perché devi occupare spazio pubblico, tienilo su un foglio di carta.. mi sanno un po' di mania di protagonismo quelli che raccontano la loro vita a tutti e a nessuno :rotfl:

     

    detto ciò, non ho capito il paragone con le lettere.. quando scrivi una lettera a qualcuno è perché questo qualcuno lo conosci già di persona e magari siete lontani, oppure certe cose non riesci a dirle a voce e allora le scrivi, su internet di solito si conosce gente nuova, che non si conosce già dal vivo e secondo me un rapporto su internet è difficile che nasca come nasce un rapporto "reale", molte persone tendono a rischiare di più da dietro uno schermo, a dire cose che a voce probabilmente non direbbero mai e se un rapporto nasce così sul virtuale, è difficile che sul piano reale resti uguale.. insomma internet rischia di diventare un'ottima scusa per rimandare spesso e volentieri.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Carmilla

    questo è vero, la maggior parte della gente ha blog e simili perchè vuole attenzione.Anche chi mette le foto private su internet :sisi:

    Anche myspace in un certo senso è così...anzi,forse è anche "peggio", perchè là puoi crearti una nuova personalità.

    Ma alla fine, non è che si sta parlando di una piaga sociale  :rotfl:

    perché dietro alle tecnologie ci sono persone in carne e ossa
      :sbav:

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

    Sign in to follow this  

    ×
    ×
    • Create New...