Jump to content
Syfy

[film] Dream Boat

53 posts in this topic Last Reply

Recommended Posts

Mario1944

Va be', io l'avrei chiamata impudicizia, ma se tu la vuoi chiamare romanticismo.....  ;-)

Più persuasivo mi sembra richiamare il brivido del proibito, che infatti implica la violazione della pudicizia.

Comunque non sono mai andato su una nave di crociera e mai ci andrò, quindi non posso smentire, ma solo meravigliarmi.

Peraltro, se dici il vero, si conferma che l'indignazione contro l'impudicizia gaya (su navi da crociera od altrove) è fuori luogo:

gli etero sanno fare di meglio e l'hanno sempre fatto, quanto ad impudicizia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
freedog
3 minutes ago, Mario1944 said:

io l'avrei chiamata impudicizia, ma se tu la vuoi chiamare romanticismo.....  ;-)

bakkettone.

sei moralista e bakkettone, ecco!!!!

:devil::devil::devil::devil:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mario1944

Be', sì, confiteor tibi, domine:

risento dei principi morali sotto cui sono nato cresciuto e pasciuto, anche se mi rendo conto benissimo che sono solo convenzioni pro tempore, ma all'abitudine inveterata non si comanda o almeno non è facile comandare.

Comunque, se bacchetto l'impudicizia gaya, bacchetto anche quella non gaya:

non c'è ragione di usare due pesi e due misure.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hinzelmann

Mi pare pacifico il fatto che in una crociera gay si faccia molto più sesso che in una crociera ordinaria ed in maniera molto più esibita, il punto è se il documentarista ha uno sguardo "morboso" ( non credo ) "celebrativo" ( ne dubito ) o quale sia, una volta esclusi i primi due

Mi pare di capire che devo aspettarmi - come in altri documentari degli ultimi anni - la documentazione di un clima festaiolo e disinibito ed una serie di storie individuali, che ne mettono in luce dei "limiti"

Ora ovviamente è del tutto inutile dilungarmi su qualcosa che non ho ( per ora ) ancora visto, ma un primo elemento da valutare è se l'approfondimento individuale è solo negativo o critico ( cioè persone che hanno problemi ) e se queste storie costituiscono un mero "controcanto"al collettivo o servono a dirci qualcosa di più profondo sulle persone intervistate e/o seguite.

Share this post


Link to post
Share on other sites
islanda10

Ho visto anche io il film, solo perché stavo influenzato e volevo vedere qualcosa di non angosciante. Non credo ci sia molto da commentare, mi è sembrato un video promozionale condito da quattro storielle arrangiate.  Di scandaloso ha ben poco, basta una giornata in spiaggia a Mykonos per vedere molto di più.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pix
On 8/1/2018 at 6:23 PM, freedog said:

tesò, se vai a dormì colle galline problema tuo

prova a farti un giro sul ponte diciamo alle 4 di mattina, quando i pupi stanno a letto e tutti gli altri sono belli alticci....

Ci sono stato sul pontile di una nave da crociera a notte fonda. Nessuna scena da film pornografico.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hinzelmann

L'ho visto

E' vero che dopo circa 40 minuti si fa vedere per 5 secondi una fellatio, peraltro un pene piccolo che fa simpatia e si vede un po' di nudità perchè i gay si sa ballano quasi nudi e dei profilattici post-party spazzati via dai ponti della nave la mattina seguente

Nel complesso il sesso è censurato, si capisce ovviamente che se ne fa in abbondanza, ma non si vede.

Edited by Hinzelmann

Share this post


Link to post
Share on other sites
Krad77
5 hours ago, Hinzelmann said:

dopo circa 40 minuti

grazie per avere colto il leggero interesse della mia domanda

quindi dopo aver visto il film confermi l'idea che te ne eri fatta prima?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hinzelmann

In effetti mi pare vero che le storie individuali siano un po' un controcanto al generale clima festaiolo ed evidenziano una serie di problemi, va detto che in qualche modo ci viene incollato un finale positivo. Tutti usciranno da questa esperienza individualmentente migliorati, anche se non si capisce come ciò possa essere accaduto...

La sensazione è che per costruire un meccanismo narrativo agile, che catturi la curiosità dello spettatore attraverso una serie di punti irrisolti e non approfonditi più di tanto, si finisca per sacrificare il realismo della conclusione

Share this post


Link to post
Share on other sites
freedog
1 hour ago, Hinzelmann said:

Tutti usciranno da questa esperienza individualmentente migliorati, anche se non si capisce come ciò possa essere accaduto...

beh, cmq è una vacanza;

se qualcuno al ritorno fosse incazzoso/stressato come quando è partito, forse potrebbe avere qualche problemino...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Saramandasama

Ma poi lo possiamo dire che le crociere sono da sfigati. Cioè i veri viaggiatori le aborrono!

Share this post


Link to post
Share on other sites
R.POST
On 8/1/2018 at 2:59 PM, Salamandro said:

Non mi sento rappresentato

non devi esserlo, il documentario non si chiama "salamandro boat"

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hinzelmann

Corre l'obbligo di dire, però, che è vero che l'indiano Dipanar ha la reazione iniziale descritta da Rossi Marcelli, ma vuoi che è indiano, vuoi che lavora a Dubai e quindi in un contesto altamente omofobico e da straniero, nella sua cabina non ci rimane affatto non demorde e mi pare anche scopi con 5-6 persone ( non vorrei ricordare male ) certamente ne esce felice.

Non ci viene mostrato "come" e "con chi", ma certo nel suo caso la gerarchia dei modelli non produce ritiro sociale e astinenza sessuale

Edited by Hinzelmann

Share this post


Link to post
Share on other sites
freedog
27 minutes ago, Hinzelmann said:

Non ci viene mostrato "come" e "con chi", ma certo nel suo caso la gerarchia dei modelli non produce ritiro sociale e astinenza sessuale

quello no, ci mancherebbe

e però non è la prima volta che sento il discorso sugli stereotipi piacioni, sui quarti di bue in mostra sui frocial, sul fatto che se non rientri in quei parametri (specie se sei giovine)  rischi di sentirti eternamente inadeguato & inchiavabile nei secoli...

pure qui sul forum mi pare che ormai sono parecchi a lagnarsi del fatto che nessuno se li incula (letteralmente e no) o della superficialità del favolozizzimo ambiente gayo, dove se non sei ultra fascion, influencer con millemila followers su Instagram o col quadricipite agli estrogeni da mukka pazza, beh..  sei solo un povero frocetto sfigato, nonchè destinato all'eterna zitellaggine.

Pure il paradosso che dopo esserci battuti per uscire allo scoperto ci si stia richiudendo nelle palestre per farci il fisicaccio scolpito e/o marmoreo, non mi pare campato per aria.

Insomma, qualche spunto di riflessione in quel pezzo ce lo trovo; poi magari non sarò d'accordo su tutto, ma ci sta -e sarebbe molto noioso il contrario-

Edited by freedog

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hinzelmann

Intendiamoci, tutto ciò che Rossi Marcelli cita ( studi ricerche etc ) sono cose vere

Il tema che pone esiste ed è degno di discussione, io stesso varie volte ho introdotto studi simili, peraltro per quanto il fenomeno possa essere soggetto a progressiva inflazione, cosa a sua volta altrettanto verosimile, in parte è sempre esistito

Ciò che non torna mi pare sia il cappello che ci mette sopra: "la nana indiana che viene esclusa"

Purtroppo a sua volta il documentario censura tutta la parte più interessante, per la consueta pruderie sessuale che poi non serve a scansare le critiche ( è un maialaio viene detto lo stesso da molti ) quindi noi non sappiamo ( per dire ) se un Hinzelmann che ha schifato la nana la prima sera, per salvaguardare la sua reputazione nel branco, poi al 2° giorno ed al 3° party, magari dice : "sai che? Di essere pari a Tizio o Caio mi sono stancato, mi rilasso e scopo questa nana che è pure simpatica..."

Share this post


Link to post
Share on other sites
freedog

..oppure l'indianino è finito tra i.. saldi di fine crociera

(le classiche dinamiche che capitano da sempre pure in sauna od in dark, quelle del tipo "ok, non ho rimorchiato bonazzi, e però non esiste che me ne vado da qua senza avè scopato, per cui mi faccio il primo bipede che respira, pure se fosse un cesso a pedali!!")

chi può dirlo?

--

tornando all'articolo, altro punto che mi sembra importante è il fatto che evidenzia quanto il sentimento di sorellanza frocia non sia più quel che ho vissuto io quando eravamo 4 gatti ad essere dichiarati; purtroppo, mi pare un altro dato di fatto

Edited by freedog

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hinzelmann
1 minute ago, freedog said:

...oppure l'indianino è finito tra i.. saldi di fine crociera

E' chiaro che possiamo fare mille ipotesi, perchè il documentario non lo mostra

Share this post


Link to post
Share on other sites
Krad77

sulla nana indiana (che brutto termine) io avrei fatto un'altra ipotesi. Devo dire che nel vecchio speciale documentario di MTV che ho citato sopra, c'era un personaggio che raccontava praticamente le stesse cose, ma era WASP: solitudine, difficoltà a parlare e rimorchiare ecc... poi anche lui dichiarava di avere avuto svariate rapporti sessuali in crociera. Ecco, io ho avuto l'impressione che entrambi mentissero.

Per l'articolo, logicamente qualche spunto di riflessione lo può dare -  ma questo si può dire della maggior parte degli articoli... personalmente trovo grave non citare la comunità bear e quanto sia inclusa nella costruzione dell'estetica omosessuale (senza che ci sia un corrispettivo nel mondo delle donne etero, a parte tentativi molto recenti e marginali).
Demonizzare i social network senza mai nemmeno considerare possibili aspetti positivi, lo trovo parziale e mi stanca molto.
 

8 hours ago, freedog said:

mi pare che ormai sono parecchi a lagnarsi del fatto che nessuno se li incula (letteralmente e no) o della superficialità del favolozizzimo ambiente gayo

va aggiunto però che questi utenti li bacchettiamo abbastanza,  invitandoli a non fermarsi alla lamentela,  facendo analisi del problema che è sicuramente più vasto quando non di diversa natura, analisi in molti casi anche particolareggiata qui sul forum senza bisogno di consultare specialisti...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pix
12 hours ago, freedog said:

tornando all'articolo, altro punto che mi sembra importante è il fatto che evidenzia quanto il sentimento di sorellanza frocia non sia più quel che ho vissuto io quando eravamo 4 gatti ad essere dichiarati; purtroppo, mi pare un altro dato di fatto

La comunità LGBT è pessima e non è un segreto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
LocoEmotivo
1 hour ago, Pix said:

La comunità LGBT è pessima e non è un segreto.

A me, invece, piace.

Share this post


Link to post
Share on other sites
freedog
On 28/1/2018 at 1:28 AM, LocoEmotivo said:

A me, invece, piace.

infatti sei pessimo

sempre

[non mi puoi regalà sti rigori a porta vuota..]

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rotwang

Documentario tristemente vero.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Who Viewed the Topic

    3 members have viewed this topic:
    skipper  Kamir  Paraklausithyron 
×