Jump to content
AB88

Perché siamo in maggioranza passivi?

Recommended Posts

freedog
19 minutes ago, MyleneFarmer said:

Sai che esiste la funzione "cerca"? È lì in alto, raggiungibile attraverso l'icona a forma di lente d'ingrandimento. È possibile cercare sia per parola che per frase, addirittura per account.

Sai che non mi hai risposto?

Se ti si chiede che giorno è, non puoi dire "c'è il sole", svicolone carissimo.. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Krad77
15 hours ago, Ghost77 said:

È un insieme di quesiti strettamente legato alla domanda, però . Non possiamo sapere se le inclinazioni sessuali siano maggiormente correlate a un fattore o a un altro, e il risultato di qualsiasi studio sarà sempre inficiato da questo. Si può ottenere un risultato sullo spaccato della popolazione, ma diventa semplice statistica senza sapere il perché di un determinato fatto. 

La domanda riguarda le preferenze a p o v, non l'omosessualità. Su questa base posso accettare l'ipotesi che una preferenza sia legata alla cultura, dove per cultura sto nel senso molto ampio delle esperienze che abbiamo con il mondo esterno, perché il sesso si pratica. L'orientamento invece sappiamo che in moltissimi casi prende forma prima di avere esperienze: capita spesso che chi non ha avuto ancora occasione di fare sesso abbia le idee chiare sull'essere etero omo o bi -sessuale. Dunque tirando in ballo l'essere gay, possiamo sicuramente chiamare in causa fattori biologici, psicologici e sociali concomitanti, non perché lo dico io, ma perché la scienza oggi è arrivata fin qui. Poi io non penso che una propensione per ruoli a p o v sia tanto diversa e userei il modello bio-psico-sociale anche per questa propensione. Ma non ho nessun dato e non mi risulta che esistano studi a tal proposito. Per questo l'ipotesi del topic opener non può essere scartata.

 

Quote

Perché non ti piace Fattori Genetici? La mia non era una lista escludente altre componenti, anche se avrei dovuto mettere "etc". 

Innanzitutto usare "fattori biologici" comprende al suo interno tutti quelli genetici, ma ne aggiunge anche altri; ad esempio, i livelli ormonali su produzione delle ghiandole. Nello specifico caso dell'omosessualità, alcuni studi riportano un'incidenza del numero di fratelli maschi maggiori. Questo identifica un fattore biologico che non è genetico.
Poi io ho studiato il modello bio-psico-sociale all'università, detto anche modello tripartito. A mio parere non ha bisogno di altri componenti o eccetera: ci sono tutti i fattori rilevanti per gli esseri umani.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ghost77
7 hours ago, Krad77 said:

domanda riguarda le preferenze a p o v, non l'omosessualità

La domanda, riguardando unicamente una popolazione di omosessuali, riguarda eccome l'omosessualità in sé, altrimenti dovremmo prendere in esame anche gli eterosessuali e il desiderio di passività con la partner. 

E se non svisceriamo le origini (cosa non fattibile) non potremmo avere un dato quasi pulito. Non avendo modo di conoscerle, risulterà giusto un'indagine statistica. 

7 hours ago, Krad77 said:

Innanzitutto usare "fattori biologici" comprende al suo interno tutti quelli genetici, ma ne aggiunge anche altri;

Ma stiamo dicendo la stessa cosa, come ho scritto il mio era un elenco aperto ( vd. etc) . 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel
1 hour ago, Ghost77 said:

La domanda, riguardando unicamente una popolazione di omosessuali, riguarda eccome l'omosessualità in sé

La domanda però contraddice i dati.

Se prendiamo per buona la statistica 55% Versatili 25% Passivi e 20% Attivi

i Passivi non dovrebbero avere molta più difficoltà degli Attivi a trovare un partner.

Eppure moltissimi Passivi si lamentano di questa cosa e nessun Attivo lo fa.

 

Per questo più della "causa" sull'origine del ruolo, io mi concentro sulla percezione sociale dei ruoli.

Per un Attivo sono "passivi" anche i Versatili, mentre per un Passivo sono "attivi" solo i Veri Attivi. 

Se - come dice @Dubbioso94 - questa "diffidenza" tra Versatili e Passivi è reciproca non serve indagare le cause della sproporzione,

semplicemente perché non esiste alcuna reale sproporzione nei numeri, ma solo un'asimmetria nelle relazioni.

 

Prendiamo un'isola con venti gay: 4 Attivi, 5 Passivi e 11 Versatili.

Se davvero per gli Attivi è indifferente un Versatile o un Passivo (e a parer mio lo è)

essi statisticamente formeranno quattro coppie: tre coppie con un Versatile e una coppia con un passivo.

I restanti otto Versatili formeranno quattro coppie tra di loro.

E rimarranno fuori quattro passivi, che saranno i target delle tre coppie aperte Attivo + Versatile.

In condizioni ideali queste tre coppie evolvono in tre triadi A-P-V e rimane escluso un Passivo arrabbiato. 🙂

(Forse più tardi vi faccio un disegnino).

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ghost77
2 minutes ago, Almadel said:

Eppure moltissimi Passivi si lamentano di questa cosa e nessun Attivo lo fa.

Che sia un fattore legato ai tipi di personalità dei passivi il lamentarsi, magari di fronte a quello che è un non - problema per gli attivi ? Qualcosa che distorca loro la percezione della realtà portandoli a vivere nell' insoddisfazione? 

Ciò giustificherebbe la contraddizione. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel
Just now, Ghost77 said:

Che sia un fattore legato ai tipi di personalità dei passivi il lamentarsi, magari di fronte a quello che è un non - problema per gli attivi ?

Ribalterei i termini della questione: semmai c'è una maggiore stigmatizzazione dell'Attivo che si lamenta.

Visto che i Passivi che si lamentano ci fanno tenerezza mentre gli Attivi che si lamentano ci disgustano

probabilmente gli Attivi sono indotti a non farlo.

Ciò non toglie che io rimango convinto che alla base di questa lamentela ci sia una questione relazionale concreta...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel
23 minutes ago, Saramandasama said:

Sono perfettamente in disaccordo.

Chi si lamenta che "sono tutti passivi" non sta facendo bottom-shaming.

Se entro in un locale e dico ad alta voce: "Merda, qui sono tutti attivi!"

Non sto affatto facendo top-shaming, bensì:

1) Sto affermando di essere attivo

2) Sto chiedendo a qualche passivo di provarci con me

E' il contrario dello "shaming": è un modo per dichiarare il mio ruolo e mettermi al centro dell'attenzione.

E la cosa - ovviamente - vale anche se dico "Ma siete tutti passivi qui?".

 

Non capire questo dato essenziale significa non capire NULLA della socialità gay.

 

Il bottom-shaming esiste? Altroché!

E' una delle caratteristiche peggiori del corteggiamento gay.

Se dico a Gianni: "Ma ti piace Marco? Ma l'hai vista? E' una passiva micidiale!"

Questa brutta frase sta però valorizzando la passività del nostro interlocutore, non la sta sminuendo!

Non sto sottintendendo "I Passivi non valgono nulla" sto sottintendendo invece

"So che sei passivo/versatile e quindi meriti un vero attivo/versatile (come me)"

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Saramandasama

Ups, non l’avevo postato per il bottom shaming, anche se avevo pensato che l’argomento sarebbe cicciato fuori 

Più che altro perché, anche se sempre parziali, c’era qualche dato sulle percentuali bottom/ top/ vers

Interessante il dato che la maggior parte dei versatili all’atto pratico sia passiva

 Comunque i dati sono quelli che sono e le indagini sui siti d’incontro sono inaccurati

Troppe persone che mentono

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel
1 hour ago, Saramandasama said:

Interessante il dato che la maggior parte dei versatili all’atto pratico sia passiva

Questo è in linea con la previsione che i Versatili preferiscano un Attivo per una relazione.

Ribadisco i due motivi per cui capita:

1) E' più facile che un Attivo si prenda cura del tuo cazzo con una pompa, piuttosto che un Passivo si prenda cura del tuo culo con un dildo.

2) E' più facile che un Attivo cerchi un Passivo che potete scopare insieme, piuttosto che un Passivo cerchi un Attivo che vi scopi entrambi.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bttmfrancis9

Il gay "solo attivo" (o che non abbia desiderio di essere penetrato) sostanzialmente non esiste..l'essere solo attivi è prerogativa dei bisex. Poi vabbè esistono varie categorie. C'è il bisex che ama scopare ed avere relazioni con solo passivi e il bisex che ama anche i versatili perche non gli dispiace anche toccare o ciucciare il cazzo di tanto in tanto. 

In fin dei conti non esiste manco la 'versatilità'...un "gay versatile' se trova un attivo si sposta sulla passività senza troppi problemi, se invece trova un altro versatile si adatta per avere più chance di incontro. Difatti è raro trovare una coppia di "versatili fifty-fifty".. Una volta in coppia i ruoli vanno definendosi. 

Un passivo è più orientato sul lato femminile e ricerca una mascolinità più intensa. Io stesso sono sempre stato attratto dal maschio deciso, protettivo e fisicamente più prestante di me. Un maschio che, dal punto di vista della mascolinità, mi surclassa

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ghost77
21 minutes ago, Bttmfrancis9 said:

gay "solo attivo" (o che non abbia desiderio di essere penetrato) sostanzialmente non esiste

Dai, non campare cose tanto per scrivere, su! 

23 minutes ago, Bttmfrancis9 said:

Un passivo è più orientato sul lato femminile e ricerca una mascolinità più intensa. Io stesso sono sempre stato attratto dal maschio deciso, protettivo e fisicamente più prestante di me. Un maschio che, dal punto di vista della mascolinità, mi surclassa

Ricondurre il tutto alle proprie esperienze crea una distorsione della realtà. Bear passivi e rachitici chaser attivi non esisterebbero, fosse così. O coppie "gemellari" che hanno una vita sessuale del tutto funzionante. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Skeletor
1 hour ago, Bttmfrancis9 said:

Un passivo è più orientato sul lato femminile e ricerca una mascolinità più intensa.

Si dice anche che i gay siano molto sensibili e che in quanto mezzi uomini siano più adatti ai lavori non di fatica tipo lo stilista, il parrucchiere e il commesso di Zara. :suicide:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Saramandasama
5 minutes ago, Skeletor said:

Si dice anche che i gay siano molto sensibili e che in quanto mezzi uomini siano più adatti ai lavori non di fatica tipo lo stilista, il parrucchiere e il commesso di Zara. :suicide:

Però ci sono anche studi che confermano questo dato. Chi tende ad avere atteggiamenti o modi effemminati è quasi certamente passivœ

Share this post


Link to post
Share on other sites
Skeletor
23 minutes ago, Saramandasama said:

Però ci sono anche studi che confermano questo dato. Chi tende ad avere atteggiamenti o modi effemminati è quasi certamente passivœ

Questo non implica che sia vero il contrario (cioè che i passivi siano effemminati o cerchino l’uomo veroh).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Saramandasama
1 hour ago, Skeletor said:

Questo non implica che sia vero il contrario (cioè che i passivi siano effemminati o cerchino l’uomo veroh).

Che non siano effemminati ci sta; 

poi dipende da cosa  intendi per “ uomo vero”..

Passivi insieme ad altri passivi non credo sia comune.. forse due passivi sapiosessuali o demisessuali, ma non saprei

Share this post


Link to post
Share on other sites
freedog
11 hours ago, Bttmfrancis9 said:

è raro trovare una coppia di "versatili fifty-fifty".. Una volta in coppia i ruoli vanno definendosi. 

:no:

frase (e teoria consequenziale) totalmente sbagliata

10 hours ago, Ghost77 said:

Ricondurre il tutto alle proprie esperienze crea una distorsione della realtà

this

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel
9 hours ago, Skeletor said:

Questo non implica che sia vero il contrario (cioè che i passivi siano effemminati o cerchino l’uomo veroh).

La questione è che praticamente non ci sono "femboy che cercano passivi" o "passivi che cercano femboy".

Questo ha un impatto piuttosto significativo sulla nostra comunità.

 

Si parla spesso di "bottom-shaming" (bullismo verso i passivi) e di "plumofobia" (avversione per gli effeminati)

sottointendendo che siano due cattive pratiche messe in atto dagli Attivi mascolini (quasi fossero dei bulli etero),

quando questi sono gli UNICI a non lamentarsi che "sono tutti passivi" e sono quelli che meno di tutti respingono gli effeminati.

 

Questa strana identificazione tra gli "Attivi maschili" e i "Bulli etero" crea un cortocircuito

che ci impedisce di cogliere la peculiarità della nostra comunità rispetto all'ambiente in cui siamo cresciuti.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sampei
17 hours ago, Almadel said:

Questa strana identificazione tra gli "Attivi maschili" e i "Bulli etero" crea un cortocircuito

Ipotesi: potrebbe essere prodotta da una deriva di un'impostazione utilizzata molto nella pornografia, che interpreta spesso la violenza come chiave standard delle fantasie sessuali? Questo poi si riverbera nell'immaginario collettivo e crea cortocircuiti del genere

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel
8 minutes ago, Sampei said:

Ipotesi: potrebbe essere prodotta da una deriva di un'impostazione utilizzata molto nella pornografia, che interpreta spesso la violenza come chiave standard delle fantasie sessuali? Questo poi si riverbera nell'immaginario collettivo e crea cortocircuiti del genere

Questo però ci rivela molto sulle fantasie sessuali dei passivi che si immaginano di doversi concedere

al bullo, al professore, al sergente, al prete, al patrigno, al coach, al poliziotto, al fratellastro, al medico,

tutti invariabilmente eterosessuali, sposati insoddisfatti e interessati a condividere il giovane gay coi loro amici.

 

I Passivi hanno un controllo dell'immaginario pornografico talmente pervasivo,

che arriviamo a credere che quello che li eccita sia la realtà.

Ci immaginiamo un mondo in cui gli Attivi sfottono i Passivi e li fanno scopare dai loro amici,

in cui sono violenti e volgari e li sfondano senza alcun ritegno; solo perché queste sono le fantasie dei passivi.

 

E' ovvio che l'Attivo medio non sia all'altezza di questa "cattiva fama", perché è vittima dell'omofobia come tutti gli altri gay

e questo gioco di fingere che sia lui il "cattivo della comunità gay" è solo funzionale ad arrapare i passivi.

Quando funziona. Perché spesso non funziona e se sei "gay" arriva SUBITO il passivo a negare che tu possa essere attivo.

Il "vero attivo" infatti non può che essere il bullo etero che presidia tali fantasticherie.

 

Da sinistra ti dicono che se sei Attivo sei un "fascista represso"

e da destra ti dicono che se non sei un "fascista represso" non sei davvero Attivo.

E non ci si può difendere nello stesso tempo da due accuse così assurde.

Entrambe per di più generate da un immaginario pornografico

e non costruite su cattive esperienze con attivi reali

(che nessuno tira mai in ballo: sono sempre gli uomini di qualcun altro)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Saramandasama

Ad un certo punto dell’ultimo post più che di attivo sembra si tratti della figura del master. E ce ne sono davvero parecchi con quelle fantasie

Edited by Saramandasama

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sampei

Quindi potremmo addirittura dire che le scelte di sceneggiatura di un regista porno si riverberano in maniera pervasiva nell'immaginario collettivo andando a strutturare il comportamento sessuale reale delle società?

E' un effetto farfalla orwelliano incontrollabile

Leggevo di alcune considerazioni simili nell'ambito eterosessuale, devo cercare di ricordarmi la fonte

Share this post


Link to post
Share on other sites
MyleneFarmer

Non so se vi rendete conto delle cose che scrivete... 

Tra un po' va a finire che pure la guerra in Ucraina e colpa di un passivo con fantasie malsane e diaboliche.

Che poi è tutto un po' di vittimismo e teorie incel-like a mo' di fritto misto. 

Comunque se scrivi e pensi davvero queste cose il dubbio che tu abbia un qualche rapporto conflittuale con la figura dei passivi e sulla loro sessualità ricettiva per chissà quale motivo penso che possa venire a chiunque, perché ne scrivi in modo così  estremista e aggressivo. 

@Almadel

con la foglia di fico dei pochi passivi realmente ossessionati dai eterosessuali a mo' di feticcio che non sono né così estremisti e ne davvero tanti...

(~parola di un attivo)

Edited by MyleneFarmer

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel
21 minutes ago, MyleneFarmer said:

Non so se vi rendete conto delle cose che scrivete...

Che poi è tutto un po' di vittimismo e teorie incel-like a mo' di fritto misto. 

Proviamo con un approccio diverso e più femminista.

I maschi etero hanno fantasie sulle ragazze giovani, disinvolte e tettone

che coinvolgono le amiche per soddisfare il cazzo del loro uomo. Ok?

I maschi etero hanno tutto il diritto di fantasticare su questo e l'industria pornografica di metterlo in scena.

Purtoppo però le ragazze non più giovani, niente affatto disinvolte e con le tette piccole se ne risentono.

 

Possiamo a questo punto fare varie cose:

1) Fregarcene

2) Colpevolizzare il maschio etero cis che non ama le quarantenni grassotelle, monogame e col seno piccolo

3) Colpevolizzare l'industria pornografica che fomenta un immaginario maschiocentrico e puntare a un porno più centrato sulla diversità

4) Insegnare alle donne a prendere le distanza dai questi porci immaturi, a cui non interessa nulla del piacere della partner

 

Io dico alle donne le stesse cose che dico agli Attivi: cercate un partner che non metta le sue fantasie prima di voi.

Che non sovrapponga a quello che siete, ciò che lui ha bisogno che siate per eccitarsi.

 

Come il femminismo descrivere bene la situazione degli Attivi, così l'ideologia incel descrive bene quella dei Passivi.

Anche loro infatti si lamentano di essere single (cose che Attivi e femministe non fanno mai)

e incolpano di questo una società in cui contano solo la bellezza e i soldi.

Come gli etero anche i cinquantenni passivi con la pancia devono pagare per fare sesso,

mentre le persone sovrappeso cinquantenni - donne o attivi che siano - trovano sempre un etero o un passivo che ci stia.

 

Quello che la Redpill disprezza delle donne ("Il potere sessuale delle donne") è lo stesso potere che hanno gli Attivi nella comunità gay.

Per questo sostengo che - dal punto di vista sociale - siano gli Attivi a essere le "donne" della comunità gay.

 

E' questo mio punto di vista - controintuitivo per la tua eternormatività - a disturbarti.

 

47 minutes ago, MyleneFarmer said:

Comunque se scrivi e pensi davvero queste cose il dubbio che tu abbia un qualche rapporto conflittuale con la figura dei passivi e sulla loro sessualità ricettiva per chissà quale motivo penso che possa venire a chiunque, perché ne scrivi in modo così  estremista e aggressivo. 

Vedi? Questo è esattamente quello che dicono alle femministe quando parlano dei loro problemi con gli uomini.

"Non è che hai un rapporto conflittuale con i maschi? Perché ne scrivi in modo isterico e aggressivo",

 

Io invece ti giro il sospetto.

Non è che sei tu che hai paura di affrontare la tua sessualità con gli strumenti del femminismo?

Non è che la tua identità maschile dipende troppo dalla tua identificazione come Attivo?

 

Tutto quello che scrivo, lo scrivo per difendere il più discriminato dei nostri fratelli: l'Attivo effeminato e minidotato.

Magari asiatico, magro, glabro, timido e per nulla bisessuale. E magari pure FtM con trascorsi da passivo.

Lui è il mio faro: la persona più bistrattata dall'immaginario pornografico contemporaneo.

Non "odio i passivi", io "amo lui". Non so neanche se esiste, ma è in cima ai miei pensieri.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pugsley

Noto come i versatili non siano ben apprezzati dalle due parti A o P gay, insomma "un po' di qua e un po' di là", fai la fine sterotipata del bisessuale per un gay o una etero. Diciamoci però la verità: chi è davvero ai due estremi della Scala di Kinsey?

Edited by Pugsley

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel
26 minutes ago, Pugsley said:

Noto come i versatili non siano ben apprezzati dalle due parti A o P gay, insomma "un po' di qua e un po' di là", fai la fine sterotipata del bisessuale per un gay o una etero. Diciamoci però la verità: chi è davvero ai due estremi della Scala di Kinsey?

Sono pagine che dico il CONTRARIO, no?

Che gli Attivi adorano i Versatili perché hanno pretese più realistiche

e che i Passivi odiano i Versatili perché se lo prendi in culo sei una merda.

 

I Versatili non hanno nulla in comune con i Bisessuali: direi che sono complementari.

I Passivi venerano i Bisessuali come se fossero Gesù sceso in terra

e gli Attivi rosicano anche solo se glieli nomini perché sono il feticcio dei Passivi.

I Versatili sono preferiti dagli Attivi rispetto ai Passivi (a meno che non siano Nazi-Versatili*)

e sono considerati dai Passivi dei Passivi più vigliacchi.

 

*Nazi-Versatile: gay coglione che pensa che tutti gli Attivi siano dei repressi

e che i tutti Passivi siano donne mancate.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Skeletor
1 minute ago, Almadel said:

I Versatili non hanno nulla in comune con i Bisessuali: direi che sono complementari.

Che bello svegliarsi e scoprire di essere l’incarnazione dell’equilibrio cosmico.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pugsley
51 minutes ago, Pugsley said:

Diciamoci però la verità: chi è davvero ai due estremi della Scala di Kinsey?

 La questione è questa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Saramandasama
2 hours ago, Almadel said:

Come gli etero anche i cinquantenni passivi con la pancia devono pagare per fare sesso,

mentre le persone sovrappeso cinquantenni - donne o attivi che siano - trovano sempre un etero o un passivo che ci stia

Dove hai preso quesì dato? Un cinquantenne passivo bear avrebbe problemi e una bbw di mezza età no?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel
11 hours ago, Pugsley said:

 La questione è questa.

Te la stai immaginando monodimensionale come una scala? Sicuro?

La sessualità maschile - minimo - è un Cubo.

C'è l'orientamento, il ruolo di genere e il ruolo sessuale.

 

Quindi ci sono otto combinazioni come nel Tao Te Ching.

- Mascolino Attivo Eterosessuale (Lo Stallone)

- Effeminato Passivo Omosessuale (La Vacca)

- Mascolino Passivo Eterosessuale (Il Fagiano)

- Effeminato Attivo Omosessuale (Il Maiale)

- Mascolino Passivo Omosessuale (Il Cane)

- Effeminato Attivo Eterosessuale (La Pecora)

- Mascolino Attivo Omosessuale (Il Gallo)

- Effeminato Passivo Eterosessuale (Il Drago)

 

Se sai chi sta sopra e chi sta sotto, chi è versatile bisessuale o ambiguo,

puoi pure usare una scopata per prevedere il futuro con gli I Ching 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Who Viewed the Topic

    38 members have viewed this topic:
    Skeletor  MyleneFarmer  Sampei  Vivacia3But  Mario1944  dogriver  Micioch  Tyrael  Saramandasama  Dubbioso94  freedog  Almadel  Sokka99  Bloodstar  Mercante di Luce  Bttmfrancis9  Pugsley  Sbuffo  AB88  Krad77  Eracleto  Secretwindow  Hkb  turi86  illustrestraniero  fra1991  Bullfighter4  YoungMozart  GBoy07  Iron84  Charlie98  gianduiotto  leowyatt  schopy  Dragon Shiryu  will93  Quasar91  Isher 
×
×
  • Create New...