Jump to content
Fladimiro71

Coming out e Risentimento

Recommended Posts

Fladimiro71

Buongiorno,
Apro questo nuovo topic per parlare di un argomento privato, personale e delicato che riguardano fatti antecedenti la mia storia narrata. Nonostante voi mi conoscete bene, non ho mai parlato del mio coming out in famiglia o della mia adolescenza che forse è pur stata la causa della situazione in cui adesso mi trovo.
Così oggi ho deciso di parlarne per aver un confronto con voi.
Il mio coming out è stato implicito perché non sono stato io ad essermi dichiarato bensì una parente che aveva scoperto un profilo su Facebook secondario col quale nel periodo di 14 anni io messaggiavo con altri simili (periodo nel quale ho anche conosciuto Nicky) ed avendo nelle amicizie tutti contatti omo è bastato fare 2+2.... La parente lo ha detto a tutti e da li è iniziato il mio calvario dal momento che la mia famiglia (sopratutto da parte paterna) sono i classici siciliani tradizionalisti con la mentalità arcaica e da medioevo, tipico da serie del profondo sud (tanto che a me non sono mai piaciuti come persone, dopo i fatti che sto per raccontare ancora meno...). Subito hanno negato che lo fossi, non accettando la realtà e dicendo che siccome sono un tipo insicuro io tendevo a ricercarle nel sesso più dominante: ovvero nell'uomo.
Mi hanno negato internet per "sempre" onde evitare che io messaggiassi con coloro che mi stavano trasportando in una "strada sbagliata", mi hanno obbligato a scegliere uno sport perché a detta loro era anche quello il motivo di ciò che ero e mi hanno cambiato di scuola che avevo a 2 passi spostandomi in una al centro di Palermo a circa 24km da casa (con la scuola di prima ero a 1km di distanza) perché i miei compagni avevano capito il mio orientamento sessuale (cosa che anche i miei nuovi compagni hanno immediatamente colto).
Non accettando di farli vincere per motivazioni del genere,  ho attivato una promozione nel cellulare pagandola di tasca mia, ma una volta scoperto sapete quel grand uomo di mio "padre" che cosa fece?
Se n'è andato di casa per stare dalla sorella senza darci un soldo, con l'intento di disdire il contratto e chiudendo il conto corrente che aveva in comune con mia madre. Poi è tornato dopo qualche settimana come se nulla fosse ma ovviamente negandomi pure il poter possedere un telefono cellulare.
In queste settimane la cosa aberrante è stata che tutti parenti paterni e pure materni hanno dato ragione a mio padre compatendolo e facendolo passare  come vittima ed io come carnefice e pecora nera della famiglia. Dopo questo fatto tutti i parenti mi hanno odiato fino alla morte (cosa poi reciproca...).
Io non mi arrendevo e con i miei risparmi  mi andavo ad acquistare uno smartphone mantenendo la promozione di tasca mia, puntualmente venivo scoperto, il cellulare di turno sequestrato e tutti i parenti venivano in casa dei miei a processo con sentenza a mio sfavore urlando ( Lo devi buttare fuori?!! Mandalo in casa famigliaaa!! Ancora qui sta?) il tutto detto in siciliano. Ricordo anche una volta in cui mio padre mi abbandonò in casa di mia nonna materna perché una delle mie conoscenze mi regalò una ricarica telefonica e lui non mi voleva più per questo. I miei parenti paterni (composti da sorelle di mio padre e relativi mariti) per rimproverarmi e per stabilire chi mi dovesse buttare fuori di casa...... con urla e veemenze tali da far rabbridire chiunque. Io stavo zitto e non parlavo tanto con soggetti del genere che cosa dovevo rispondere??? Sarebbe servito a qualcosa?
Ora come ora sono qui, la storia la conoscete e parlo solo con i miei parenti materni e mia madre sentendoci settimanalmente al telefono. I parenti paterni invece alcuni si sono fatti avanti ristabilendo i contatti come se nulla fosse, altri si sono tenuti in disparte continuando a fare gli "arrabbiati" per la scelta che ho preso. E mio padre?
Beh lui nonostante continua a dire che non accetta questa situazione, mi fa puntualmente le ricariche mensilmente della promozione della linea mobile, mi ha pagato la patente, mi paga visite o mi manda soldi a Natale e per il compleanno ed ora son venuto a sapere che dopo l'esame di pratica vuole regalarmi la macchina. Sinceramente i suoi gesti non li capisco molto e li trovo incoerenti...ma nonostante ciò non è cambiato di una virgola.... incredibile come nemmeno il mio allontantanamento gli abbia fatto capire i suoi errori e i suoi sbagli.... Non si intravede un minimo di pentimento eppure mi manda soldi.
Io ho parecchio risentimento nei loro confronti e una parte di me vuole/spera che facciano una brutta fine (quella che meritano). Quando li penso mi fanno uscire pazzo. Fanno emergere di me una parte di una mia personalità che io stesso quando rinsavisco metto in dubbio la mia salute mentale (nel senso se sto bene o meno di testa).
Questo mio passato nonostante io abbia cambiato vita non mi fa vivere sereno. Vivo con l'ansia che se perdessi il lavoro e Nicky dovrei ritornare da loro o chiedere il loro aiuto quando io non voglio più vederli. Continuano a chiedermi madre e parenti materni (composta da nonna e zie) quando verrò giù a trovarli, quando invece io nella mia testa non ho più alcuna intenzione di ritornare a Palermo. Troppi brutti ricordi e non c'è la faccio!
Loro però continuano ad insistere ed io non so come dirglielo o come farglielo cogliere.
Sono già 3 anni e mezzo che non li vedo...
Talvolta li sogno o sogno cose analoghe ed ho incubi. Non riesco a superare il "trauma" e ad andare avanti, con una parte di me che non considera chiuso il passato perché chiede vendetta!
Adesso mi rivolgo a voi. Mi piacerebbe sapere che cosa ne pensate, se avete vissuto situazioni analoghe e di raccontarle ma soprattutto se sto sbagliando e dovrei perdonarli oppure lasciarmi il passato alle spalle.
Ringrazio chi interverrà!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel
11 minutes ago, Fladimiro71 said:

Loro però continuano ad insistere ed io non so come dirglielo o come farglielo cogliere.

Io sarei esplicito: "Sono a disagio con mio padre per come ha reagito alla mia omosessualità"

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fladimiro71
  • Topic Author
  • 18 minutes ago, Almadel said:

    Io sarei esplicito: "Sono a disagio con mio padre per come ha reagito alla mia omosessualità"

    Implicitamente ci ho già provato ma non hanno colto.

    Se seguissi il tuo consiglio, non sarebbero in grado di capirmi dicendo: " Ma è sempre tuo padre!!! Ma ti sta regalando la patente!!!"

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Almadel

    Comincia a essere esplicito, anche solo per il gusto di sfogarti.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    51 minutes ago, Fladimiro71 said:

    Nonostante voi mi conoscete bene

    I CONGIUNTIVI, CAZZO!!!

    54 minutes ago, Fladimiro71 said:

    Questo mio passato nonostante io abbia cambiato vita non mi fa vivere sereno. Vivo con l'ansia che se perdessi il lavoro e Nicky dovrei ritornare da loro o chiedere il loro aiuto quando io non voglio più vederli.

    sei ancora cittadino italiano, puoi andare a stare dove ti pare.

    Perfino restare in Brianza, se ti va.

    56 minutes ago, Fladimiro71 said:

    Non riesco a superare il "trauma" e ad andare avanti, con una parte di me che non considera chiuso il passato perché chiede vendetta!

    anche meno gay drama, su!

    56 minutes ago, Fladimiro71 said:

    Mi piacerebbe sapere che cosa ne pensate, se avete vissuto situazioni analoghe e di raccontarle ma soprattutto se sto sbagliando e dovrei perdonarli oppure lasciarmi il passato alle spalle.

    beh, c'ho Coniuge che dal 2006 (ossia da quando sta con me) non ha MAI più parlato coi suoi: loro sapevano delle sue "scappatelle" gaye, ma si raccontavano che era una fase, che prima o poi avrebbe incontrato una brava ragazza che gli avrebbe fatto mettere la testa a posto eccetera.

    Quando ha comunicato loro (un mesetto dopo che c'eravamo messi insieme) la mia esistenza nella sua vita, è scoppiato il casino e se la sono giurata a vita.

    Da buoni testoni marsicani, non sono tornati più sui loro passi, e non si sono più telefonati nemmeno per natale, compleanni, laurea eccetera

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Ghost77

    Ciao Fladi. Sei purtroppo legato a una situazione corale di vita familiare. 

    Pensa che leggendo mi sono un attimo stupito quando hai scritto "la mia famiglia da parte materna", un attimo di straniamento dettato dal fatto che spesso - al nord- si considera famiglia il proprio nucleo di genitori e fratelli, mentre gli altri sono giusto "parenti". 

    Quindi è dura provare a dare un parere. È facile essere sbrigativi quando non hai questi vincoli, ma tu ragioni nel loro meccanismo e non ti si può dire "sbattitene". 

    L'unica cosa è assicurarti di costruirti competenze tali che, se dovessi perdere il lavoro, ti permettano di trovarne un altro senza problemi (senza tornare giù) . Al resto pensa il tempo. 

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Fladimiro71
  • Topic Author
  • 1 hour ago, freedog said:

     

    anche meno gay drama, su

    Credimi, però non lo faccio per iperbolare, ma dopo quello che hanno fatto non riesco ad accettare che finisca così e che nemmeno il karma li ripaghi con la stessa moneta.

    1 hour ago, freedog said:

     

    Quando ha comunicato loro (un mesetto dopo che c'eravamo messi insieme) la mia esistenza nella sua vita, è scoppiato il casino e se la sono giurata a vita.

    Del tipo? Cosa hanno detto o fatto?

    1 hour ago, freedog said:

     

    sei ancora cittadino italiano, puoi andare a stare dove ti pare.

    Perfino restare in Brianza, se ti va.

    Intendo che se perdessi il lavoro, non potendomi più mantenere, dovrei per forza di cose ritornare nel tetto paterno.

    1 hour ago, freedog said:

    I CONGIUNTIVI, CAZZO!!!

    Ero di fretta e non ci ho fatto caso.

    1 hour ago, Ghost77 said:

    Ciao Fladi. Sei purtroppo legato a una situazione corale di vita familiare. 

    Pensa che leggendo mi sono un attimo stupito quando hai scritto "la mia famiglia da parte materna", un attimo di straniamento dettato dal fatto che spesso - al nord- si considera famiglia il proprio nucleo di genitori e fratelli, mentre gli altri sono giusto "parenti". 

    Quindi è dura provare a dare un parere. È facile essere sbrigativi quando non hai questi vincoli, ma tu ragioni nel loro meccanismo e non ti si può dire "sbattitene". 

    L'unica cosa è assicurarti di costruirti competenze tali che, se dovessi perdere il lavoro, ti permettano di trovarne un altro senza problemi (senza tornare giù) . Al resto pensa il tempo. 

     

    Grazie mille per i consigli.

    Considero famiglia i parenti materni perché loro quantomeno sono sempre state le uniche che mi hanno aiutato, talvolta rendendosi anche complici alle spalle di mio padre nelle mie conoscenze.

    Io davvero non credo di ragionare come loro.... anzi fin da piccolo non mi sono mai trovato bene con loro e adesso marurando ne comprendo anche il motivo: Non mi piaccioni come persone perché non mi piace come ragionano e gli funziona la testa.

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    Posted (edited)
    1 hour ago, Fladimiro71 said:

    dopo quello che hanno fatto non riesco ad accettare che finisca così e che nemmeno il karma li ripaghi con la stessa moneta.

    dacci un taglio, li elimini dalla tua vita perchè sono tossici e non ci pensi più.

    lo so, è più facile a dirsi che a farsi, ti fregano coi sensi di colpa, l'affetto del sangue e bla bla bla; ma ti assicuro che è possibile. E io ce n'ho un esempio dentro casa

    1 hour ago, Fladimiro71 said:

    Del tipo? Cosa hanno detto o fatto?

    allora: per anni i miei "suoceri" sapevano di avere un figlio frocio che se la spassava gayamente, e si son raccontati la favoletta che è raCazzo, si vuole divertì, tanto prima o poi crescerà, metterà la testa a posto e si farà una famiglia eccetera.

    Insomma, vedevano ma facevano finta di non sapere.

    Luglio 2006, compaio io sulla scena, e un mesetto dopo, siccome avremmo passato ferragosto in puglia, decidiamo di passare a salutare i suoi, tanto siamo di strada, e scroccare il pranzo.

    Arriviamo, baci, abbracci, "te sei sciupato".. insomma, frasi di circostanza solite, e mi presenta "ah, questo [cioè io] è il mio ragazzo, siamo passati a salutare così lo conoscete pure voi bla bla bla".

    GELO.

    Mia suocera "ah, ciao, puoi scusarci un attimo?" e mi chiudono la porta in faccia come il caro pargolo è entrato in casa.

    Segue mezz'ora di urla, piatti volati e psicodrammi vari (dalla strada non si capiva benissimo, anche perchè parlavano marsicano stretto; mai saputo cosa si siano detti esattamente, visto che l'argomento è tabù perfino tra noi), poi Coniuge esce di casa incazzatissimo e stragiura che per lui quegli stronzi sono morti e lì non ci avremmo messo più piede.

    E così è stato.

    Non ha più avuto nessun contatto con loro, e viceversa. Ovviamente non parliamo mai di loro, nè abbiamo notizie certe di come stiano (non sono più ragazzini, dovrebbero aver passato i 75 anni)

    Edited by freedog

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marco7

    Alla tua famiglia materna spiega che a causa di quel che hai subito da parte della famiglia paterna non riesci proprio a tornare a palermo e che per vedervi o vi vedrete a meta' strada o loro salgono un attimo da te qualche giorno.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Fladimiro71
  • Topic Author
  • 59 minutes ago, freedog said:

    dacci un taglio, li elimini dalla tua vita perchè sono tossici e non ci pensi più.

    lo so, è più facile a dirsi che a farsi, ti fregano coi sensi di colpa, l'affetto del sangue e bla bla bla; ma ti assicuro che è possibile. E io ce n'ho un esempio dentro casa

    Si però con mia madre, mia sorella ed i parenti materni proprio non riesco.

    Sono stati dalla mia parte e gli voglio bene.

    Poi dopo tre anni dalla famosa rottura, non posso certo sparire senza un motivo.

    1 hour ago, freedog said:

    allora: per anni i miei "suoceri" sapevano di avere un figlio frocio che se la spassava gayamente, e si son raccontati la favoletta che è raCazzo, si vuole divertì, tanto prima o poi crescerà, metterà la testa a posto e si farà una famiglia eccetera.

    Insomma, vedevano ma facevano finta di non sapere.

    Luglio 2006, compaio io sulla scena, e un mesetto dopo, siccome avremmo passato ferragosto in puglia, decidiamo di passare a salutare i suoi, tanto siamo di strada, e scroccare il pranzo.

    Arriviamo, baci, abbracci, "te sei sciupato".. insomma, frasi di circostanza solite, e mi presenta "ah, questo [cioè io] è il mio ragazzo, siamo passati a salutare così lo conoscete pure voi bla bla bla".

    GELO.

    Mia suocera "ah, ciao, puoi scusarci un attimo?" e mi chiudono la porta in faccia come il caro pargolo è entrato in casa.

    Segue mezz'ora di urla, piatti volati e psicodrammi vari (dalla strada non si capiva benissimo, anche perchè parlavano marsicano stretto; mai saputo cosa si siano detti esattamente, visto che l'argomento è tabù perfino tra noi), poi Coniuge esce di casa incazzatissimo e stragiura che per lui quegli stronzi sono morti e lì non ci avremmo messo più piede.

    E così è stato.

    Non ha più avuto nessun contatto con loro, e viceversa. Ovviamente non parliamo mai di loro, nè abbiamo notizie certe di come stiano (non sono più ragazzini, dovrebbero aver passato i 75 anni)

    Ma che età avevate? Vivate da soli ognuno per conto suo e passato il ferragosto tu sei andato a vivere da lui? Non hanno mai provato a chiamarlo/mettersi in contatto con lui? 

    16 minutes ago, marco7 said:

    Alla tua famiglia materna spiega che a causa di quel che hai subito da parte della famiglia paterna non riesci proprio a tornare a palermo e che per vedervi o vi vedrete a meta' strada o loro salgono un attimo da te qualche giorno.

    Purtroppo loro non hanno le facoltà che posseggo io per potersi spostare....

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    55 minutes ago, Fladimiro71 said:

    Ma che età avevate? Vivate da soli ognuno per conto suo e passato il ferragosto tu sei andato a vivere da lui? Non hanno mai provato a chiamarlo/mettersi in contatto con lui? 

    1. Io 32, lui 29

    2. Eravamo tutti e 2 a Roma, lui ancora studentello fuori corso, io precario ma non troppo. Per risparmiare sull'affitto (perche' i suoi gli tagliarono pure i fondi, da quella volta), venne a stare da me. Non se n'e' piu' andato, purtroppo 😉

    3. No, ne' lui ne' loro. I marsicani so' testoni per esse testoni... ormai se la son giurata e non c'e' niente da fare; io poi manco ci provo a metteme in mezzo, soprattutto perche' gradirei campare a lungo...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Krad77
    5 hours ago, Fladimiro71 said:

    Sinceramente i suoi gesti non li capisco molto e li trovo incoerenti...

    Beh spesso le persone che non riescono ad esprimere affetto lo convogliano su canale monetario… ma perché non gli scrivi e gli chiedi “ma perché se non accetti come vivo mi mandi i soldi?” Anche solo per vedere cosa ti risponde

     

    5 hours ago, Fladimiro71 said:

    quando invece io nella mia testa non ho più alcuna intenzione di ritornare a Palermo. Troppi brutti ricordi e non c'è la faccio!

    Non puoi spiegarlo a tua madre?

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Almadel
    39 minutes ago, Krad77 said:

    Beh spesso le persone che non riescono ad esprimere affetto lo convogliano su canale monetario… ma perché non gli scrivi e gli chiedi “ma perché se non accetti come vivo mi mandi i soldi?” Anche solo per vedere cosa ti risponde

    Io all'epoca non l'avrei mai fatto: figurati se rinunciavo ai suoi soldi per il gusto di litigarci 🙂

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Fladimiro71
  • Topic Author
  • 42 minutes ago, Krad77 said:

     

     

    Non puoi spiegarlo a tua madre?

    Il problema è che sin da piccolo mia madre si è ammalata e non è mai stata presente. Prende delle pillole che la tengono "addormentata" e per questo è/è stata molto assente, motivo per cui è sempre stata marginale anche quando all'epoca vi erano queste discussioni. È molto fragile e non riesco a darle questo dispiacere.... 

    44 minutes ago, Krad77 said:

    Beh spesso le persone che non riescono ad esprimere affetto lo convogliano su canale monetario… ma perché non gli scrivi e gli chiedi “ma perché se non accetti come vivo mi mandi i soldi?” Anche solo per vedere cosa ti risponde

    Perché lo metterei in imbarazzo e non mi direbbe mai la verità. Ho provato a chiederlo a mia sorella, ma anche lei non lo capisce.

    Mi ha anche raccontato un aneddoto in cui mia nonna litiga con mio padre perché essendo lui il "maschio" pretende che salga da me per accertarsi che sto bene e che dichiaro di essere dove effettivamente sto. Lui si innervosisce e dice che non vuole perché non accetta questa situazione.

    6 minutes ago, Almadel said:

    Io all'epoca non l'avrei mai fatto: figurati se rinunciavo ai suoi soldi per il gusto di litigarci 🙂

    Esatto, so che è brutto da dire, però così mi agevola....

    50 minutes ago, freedog said:

    1. Io 32, lui 29

    2. Eravamo tutti e 2 a Roma, lui ancora studentello fuori corso, io precario ma non troppo. Per risparmiare sull'affitto (perche' i suoi gli tagliarono pure i fondi, da quella volta), venne a stare da me. Non se n'e' piu' andato, purtroppo 

     

    Beh almeno così è iniziata la vostra love story

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Bttmfrancis9
    6 hours ago, Fladimiro71 said:

    ma nonostante ciò non è cambiato di una virgola.... incredibile come nemmeno il mio allontantanamento gli abbia fatto capire i suoi errori e i suoi sbagli.... Non si intravede un minimo di pentimento 

    Ma come mai sono così orgogliosi su quell'isola? Il compagno di mia mamma per anni non ha avuto rapporti con la madre. Quando poi l'ha telefonata, la vecchiarda è scoppiata a piangere, ma se non fosse stato per il figlio, il suo orgoglio della minchia se lo sarebbe portato nella tomba. Mah

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marco7

    Fladi prova a rimediare alla non presenza con lunghe videochiamate. :boh:

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    busdriver
    21 hours ago, Fladimiro71 said:

    bensì una parente che aveva scoperto un profilo su Facebook secondario col quale nel periodo di 14 anni io messaggiavo con altri simili (periodo nel quale ho anche conosciuto Nicky) ed avendo nelle amicizie tutti contatti omo è bastato fare 2+2....

    Difatti anche il sosttoscritto pensa che quel tal social network sia popò pura . Per quanto riguarda la parente,bè scommettiamo che è una cattolica bigotta di quelle che io definisco "da paraurti?" (dello scania ovviamente) e ovviamente probabilmente sa solo non farsi i razzi suoi?

     

     

    21 hours ago, Fladimiro71 said:

    sono i classici siciliani tradizionalisti con la mentalità arcaica e da medioevo, tipico da serie del profondo sud (tanto che a me non sono mai piaciuti come persone, dopo i fatti che sto per raccontare ancora meno...).

    Purtroppo l'italia (volutamente minuscolo) come anche (ma in misura minore) ha subito pesantemente l'influenza cattolico bigotta di emme e si vede non solo nei comportamenti personali. Tali e tante sono le influenze in tutti i campi che probabilmente si farebbe prima a capire dove non ci sono. Dalla posizione dei punti luce,all'arredamento,alla disposizione urbana,dagli accessori richiesti sulle auto.

    A asa mia tanto la bibbia che i santini sono finiti nel putagè da una vita per esempio

    21 hours ago, Fladimiro71 said:

    Mi hanno negato internet per "sempre" onde evitare che io messaggiassi con coloro che mi stavano trasportando in una "strada sbagliata", mi hanno obbligato a scegliere uno sport perché a detta loro era anche quello il motivo di ciò che ero e mi hanno cambiato di scuola che avevo a 2 passi spostandomi in una al centro di Palermo a circa 24km da casa (con la scuola di prima ero a 1km di distanza) perché i miei compagni avevano capito il mio orientamento sessuale (cosa che anche i miei nuovi compagni hanno immediatamente colto).

    Bè questo denota la stessa mentalità troglodita di quei genitori che al mio tempo se il figlio si infognava con la droga se l aprendevano sfasciando il giradischi amplificato o buttando via i dischi o strappando il giubbotto chiodo perchè li ritenevano responsabili della cosa.

    Quando invece il problema era proprio nella famiglia cristiana riunita intorno al focolare che magari ingraziava la solita dinivintà per cosa si metteva in tavola.

    Peccato che se non si lavora e non si ha l'indipendenza economica,puoi pregare quello che vuoi e tanto non mangi comunque!

    21 hours ago, Fladimiro71 said:


    E mio padre?
    Beh lui nonostante continua a dire che non accetta questa situazione, mi fa puntualmente le ricariche mensilmente della promozione della linea mobile, mi ha pagato la patente, mi paga visite o mi manda soldi a Natale e per il compleanno ed ora son venuto a sapere che dopo l'esame di pratica vuole regalarmi la macchina. Sinceramente i suoi gesti non li capisco molto e li trovo incoerenti...ma nonostante ciò non è cambiato di una virgola.... incredibile come nemmeno il mio allontantanamento gli abbia fatto capire i suoi errori e i suoi sbagli.... Non si intravede un minimo di pentimento eppure mi manda soldi.

    Potrebbe aver capito di aver esagerato,oppure chi lo sa . Io mi fiderei della cosa come di un nonnetto giapponese con la bandana del sol levante ai comandi di un aereo di linea

    21 hours ago, Fladimiro71 said:

    Io ho parecchio risentimento nei loro confronti e una parte di me vuole/spera che facciano una brutta fine (quella che meritano). Quando li penso mi fanno uscire pazzo. Fanno emergere di me una parte di una mia personalità che io stesso quando rinsavisco metto in dubbio la mia salute mentale (nel senso se sto bene o meno di testa).

    Ogniuno ha al proprio interno parecchio odio per tizio caio e chissà chi.

    Personalmente ho nel mio database una ventina di persone che se venissero squartate da jason in mia presenza dopo lo inviterei a bere una birra (e gli fornirei anche dei vestiti puliti) e magari poi gli pagherei pure l'ingresso in disco. Difatti speravo data l'età che il coviddì si desse più da fare.

    in ogni caso se una cosa ti "rode" pensaci un pò meno

    22 hours ago, Fladimiro71 said:

    Questo mio passato nonostante io abbia cambiato vita non mi fa vivere sereno. Vivo con l'ansia che se perdessi il lavoro e Nicky dovrei ritornare da loro o chiedere il loro aiuto quando io non voglio più vederli.

    Che dirti,avere l'indipendenza economica è un obbligo della tua vita. del resto non puoi tornare in una casa dove non sei poi così ben accetto.

    Concludendo...a me è andata bene,sarà perchè il risveglio ormonale l'ho avuto un paio di anni più tardi di te (se vuoi leggiti nei racconti la trama del film che non potrà mai essere girato) e perchè comunque tanto l'elettronica che la meccanica assorbivano già il 70% delle mie energie.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Fladimiro71
  • Topic Author
  • On 4/11/2022 at 2:57 PM, Bttmfrancis9 said:

    Ma come mai sono così orgogliosi su quell'isola? Il compagno di mia mamma per anni non ha avuto rapporti con la madre. Quando poi l'ha telefonata, la vecchiarda è scoppiata a piangere, ma se non fosse stato per il figlio, il suo orgoglio della minchia se lo sarebbe portato nella tomba. Mah

    Ah boh.

     Mentalità arcaica e tossica.

     

    On 4/11/2022 at 3:26 PM, marco7 said:

    Fladi prova a rimediare alla non presenza con lunghe videochiamate. :boh:

    Mi è difficile troncare cosi e di netto....

    On 4/12/2022 at 6:01 AM, busdriver said:

    Difatti anche il sosttoscritto pensa che quel tal social network sia popò pura . Per quanto riguarda la parente,bè scommettiamo che è una cattolica bigotta di quelle che io definisco "da paraurti?" (dello scania ovviamente) e ovviamente probabilmente sa solo non farsi i razzi suoi?

    Hai indovinato!

    On 4/12/2022 at 6:01 AM, busdriver said:

    Difatti anche il sosttoscritto pensa che quel tal social network sia popò pura . Per quanto riguarda la parente,bè scommettiamo che è una cattolica bigotta di quelle che io definisco "da paraurti?" (dello scania ovviamente) e ovviamente probabilmente sa solo non farsi i razzi suoi?

     

     

    Purtroppo l'italia (volutamente minuscolo) come anche (ma in misura minore) ha subito pesantemente l'influenza cattolico bigotta di emme e si vede non solo nei comportamenti personali. Tali e tante sono le influenze in tutti i campi che probabilmente si farebbe prima a capire dove non ci sono. Dalla posizione dei punti luce,all'arredamento,alla disposizione urbana,dagli accessori richiesti sulle auto.

    A asa mia tanto la bibbia che i santini sono finiti nel putagè da una vita per esempio

    Bè questo denota la stessa mentalità troglodita di quei genitori che al mio tempo se il figlio si infognava con la droga se l aprendevano sfasciando il giradischi amplificato o buttando via i dischi o strappando il giubbotto chiodo perchè li ritenevano responsabili della cosa.

    Quando invece il problema era proprio nella famiglia cristiana riunita intorno al focolare che magari ingraziava la solita dinivintà per cosa si metteva in tavola.

    Peccato che se non si lavora e non si ha l'indipendenza economica,puoi pregare quello che vuoi e tanto non mangi comunque!

    Potrebbe aver capito di aver esagerato,oppure chi lo sa . 

    Ne dubito fortemente....

    On 4/12/2022 at 6:01 AM, busdriver said:

     

    in ogni caso se una cosa ti "rode" pensaci un pò meno

    Ci provo, ma non sempre è semplice

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    YoungMozart

    Penso innanzitutto a "pazzo per Gesù" e alle "chat che mi incatenavano, le chat..."

    Poi penso che una persona non sia obbligata a frequentare i propri genitori se le hanno fatto torti non da poco... E che per finire per strada devi proprio impegnarti, anche se di questi tempi nulla è più scontato. Ma con un po' di buona volontà e flessibilità un lavoro, anche se umile e malpagato, almeno al nord, lo si trova. 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Fladimiro71
  • Topic Author
  • On 4/24/2022 at 11:22 PM, YoungMozart said:

     

    Poi penso che una persona non sia obbligata a frequentare i propri genitori se le hanno fatto torti non da poco... E che per finire per strada devi proprio impegnarti, anche se di questi tempi nulla è più scontato. Ma con un po' di buona volontà e flessibilità un lavoro, anche se umile e malpagato, almeno al nord, lo si trova. 

    Il punto è che mia madre e mia sorella non mi hanno fatto nessun torto, ma i miei parenti materni con cui ho contatto si mettono a "cavolo di camurria" affinché io parli ed abbia un buon rapporto con mio padre. Sfinito dalle loro pressioni, ogni tanto cedo con una telefonata a lui.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    YoungMozart
    2 minutes ago, Fladimiro71 said:

    Il punto è che mia madre e mia sorella non mi hanno fatto nessun torto, ma i miei parenti materni con cui ho contatto si mettono a "cavolo di camurria" affinché io parli ed abbia un buon rapporto con mio padre. Sfinito dalle loro pressioni, ogni tanto cedo con una telefonata a lui.

    Bah, guarda, perdona. Ama et fac quid vis. Fa' buon viso a cattivo gioco, col papà e i parenti varii... Non serbare rancore. Sii discreto e accomodante con loro, senza sbilanciarti troppo, senza esternare ciò che appartiene alla tua vita privata. Nella tua vita poi fa' quel che vuoi, tanto sei lontano, molto lontano e presumo che li vedrai/sentirai una volta ogni tanto...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Fladimiro71
  • Topic Author
  • On 4/26/2022 at 5:03 PM, YoungMozart said:

    Bah, guarda, perdona. Ama et fac quid vis. Fa' buon viso a cattivo gioco, col papà e i parenti varii... Non serbare rancore. Sii discreto e accomodante con loro, senza sbilanciarti troppo, senza esternare ciò che appartiene alla tua vita privata. Nella tua vita poi fa' quel che vuoi, tanto sei lontano, molto lontano e presumo che li vedrai/sentirai una volta ogni tanto...

    Grazie mille.

    Li sento una volta a settimana. Perdonarli?

    Se mostrassero un minimo di pentimento forse.... ma davvero non ci riesco.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marco7

    Ma non dicevi di essere cattolico @Fladimiro71 ?

    solo i non cattolici possono permettersi di non perdonare, per i cattolici il perdono e' un obbligo.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    47 minutes ago, marco7 said:

    Ma non dicevi di essere cattolico @Fladimiro71 ?

    solo i non cattolici possono permettersi di non perdonare, per i cattolici il perdono e' un obbligo.

    ah, beata ingenuità extracomunitaria...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marco7

    Guarda che mia mamma cattolicissima e' persino arrivata al punto di perdonarmi il fatto di averle detto che sono gay @freedog

    la situazione di fladi e' zero rispetto a quella in cui era mia mamma :sarcastichand:

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Fladimiro71
  • Topic Author
  • 4 hours ago, marco7 said:

    Ma non dicevi di essere cattolico @Fladimiro71 ?

    solo i non cattolici possono permettersi di non perdonare, per i cattolici il perdono e' un obbligo.

    Si, e lo sono, ma dietro ci deve essere un pentimento quantomeno o una presa di coscienza che loro abbiano sbagliato e vi sia la volontà di rimediare.

    Rimanendo nella loro, ti fanno ancora più rabbia.

    Oltretutto li perdono affinché loro continuino a pensare che la mia "scelta" di vita sia sbagliata e per questo abbia rovinato una famiglia? Assolutamente insensato!

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    busdriver

    difatti io NON sono cattolico e NON perdono...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


    ×
    ×
    • Create New...