Jump to content
Sign in to follow this  
Leo

Essere gay un problema???No però...

Recommended Posts

Leo

Essere gay a volte può essere considerato un problema?Io non lo considero un problema...però...a 16 anni,nonostante un coming out più o meno anche con i propri genitori e qualche amico/a...beh qualche noia(chiamiamola così) la dà...per carità sono felicissimo di aver accettato me stesso e di aver deciso di vivere la mia sessualità senza remore..però davvero a volte preferirei che questo non fosse accaduto,non così presto,perchè purtroppo non conosco nessuno gay come me qui dove vivo e non saprei proprio da dove o come cominciare per fare delle conoscenze;spesso mi sento solo,come se fossi bendato e invisibile in cerca di qualcosa che non so dov'è.Sono uscito da poco da una simil relazione con un ragazzo di cui ero innamorato,il ragazzo che mi ha cambiato la vita e che mi ha fatto accettare la omosessualità  e che ormai non sento ne sentirò mai più per motivi che ora non sto qui a spiegarvi...sembra una cosa sciocca ma fino a quando ero semplicemente innamorato di lui non mi importava il fatto di non conoscere nessun altro,stavo bene così...mi nutrivo del affetto che provavo per questa persona,per questo amore non corrisposto e ora non mi rimane più niente...mi manca proprio la sensazione di voler bene a qualcuno a prescindere e di qualcuno che anche se con semplice amicizia mi ricambiava...di sicuro questi sono i problemi più stupidi che un gay possa avereXD su un lato quasi prettamente emotivo che chiunque,anche un etero sessuale,potrebbe avere...solo che,vorrei davvero fare delle nuove conoscenze,per vivere a pieno questa cosa(l'essere gay)che non fa altro che ..come dire..pretendere di uscir fuori  smettere di sentire questo vuoto e appunto vivere una nuova vita lasciandomi indietro un passato non proprio felicissimo ...scusate se quando scrivo non si capisce mai niente ma nn sapevo proprio cm spiegarmi...di sicuro col tempo saprò parlar meglio di questa cosa...ringrazio in anticipo per possibili consigli><

Share this post


Link to post
Share on other sites
funeralblues

In attesa che questo intevento venga dirottato nel suo giusto spazio ("Consigliamoci"?, "Amore e relazioni"?) ti faccio presente che aver raggiunto la piena accettazione di quello che si è, alla tua età, non è poi così comune. Forse, il fatto di non poter condividere i tuoi pensieri con un amico che ti capisca fino in fondo potrebbe essere motivo di sofferenza ma non credo che dovrai attendere ancora per molto. La tua presenza, anche su queste pagine, ti permetterà di confrontarti con tanti ragazzi della tua età, di approfondire le tue curiosità e, perchè no, di conoscere qualche amico in più

Share this post


Link to post
Share on other sites
crock

Ti rispondo perchè sono rimasto dalla tua lettera e soprattutto perchè anch'io come te ho sedici anni.

Vivendo in una piccola città dell'Umbria è stato difficile farsi accettare da amici e parenti...C'era un periodo in cui parole come frocio, ricchione, risuonavano all'ordine del giorno. Ma il tuo problema, piu' che altro riguarda la volontà di relazionarsi con altre persone.

Sarò schietto: l'età è un grosso limite. E da una parte è anche giusto che sia così. Là fuori ci sono milioni di persone perverse pronte a molestarti e a prendersi gioco di te. Spesso, a causa della nostra inesperienza, ci affidiamo a loro, ci culliamo nelle loro braccia, fino a quando questi non tirano fuori il peggiò di sè, ricomprendoti di oscenità e ridicolo. Il proverbio dice: Meglio solo che male accompagnati! Verissimo. Questo non è un invito a non uscire piu' di casa, bada bene. Devi solo pazientare e scegliere con cura le persone con cui relazionarti, siano esse amici o amanti.

Purtroppo in quest'età ci si deve accontentare di relazioni a distanza, che spesso falliscono, a causa dei troppo metri che separano la coppia.

Tutto è molto difficile, spese in quei paesini di provincia in cui non esistono e non si pronuncia la parola ''locale associazione gay''. Hai, abbiamo, sedici anni, non dodici per fortuna. Si tartta di pazientare un pò e poi sarai piu' libero e piu' consapevole , in modo da poterti difendere da eventuali schizzoidi..

Per adesso tieni duro quindi, e non dimenticare che l'amore vero e l'amicizia vera viene quando meno te l'aspetti....

Vivi la tua vita , studia, esci, incontra persone....comportati sempre con discrezione...e non avrai problemi...

L'amore è dura lo so....ma non manca molto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Leo
  • Topic Author
  • Innanzitutto vi ringrazio per avermi risposto,è molto bello il fatto che mi diate dei consigli,grazie ><

    Si fortunatamente ho superato tante brutte situazioni:i compagni di classe che a volte rompevano e rompono le scatole perchè non mi comporto come loro(sono una persona molto tranquilla che si fa i cavoli suoi e questo sembra significare gay in qualche strano e contorto loro ragionamento o.O),come l'ha presa all'inizio mia madre che poi l'ha scoperto da sola per colpa del pc(ha letto delle conv di msn) sono stati giorni abbastanza pesanti ma vabbè sono passati,ora i miei pensano che sia una fase ma,soprattutto mia madre,mi ha detto che è la mia vita e mi vorra bene in ogni caso,i miei parenti non lo sanno e non intendo dirglielo...anche se sinceramente farei coming out anche a scuola se aiutasse a qualcosa ma credo che darebbe più problemi che altro nonostante me ne frego abbastanza di quello che pensano gli altri su di me,per ora con le persone che lo sanno sto bene così.So che l'età è un grosso limite purtroppo,ma non voglio che mi impedisca di poter vivere la mia vita,non voglio aspettare la maggiore età,voglio cercare di fare conoscenze fin da ora,già con internet è un passo avanti,qualcuno potrebbe dire che è squallido ma non la penso così^^

    Per il rapporto a distanza di una coppia,immagino che sia doloroso ma...non vedo soluzioni più semplici...eppoi l'amore è l'amore^^ se amo qualcuno può anche vivere dall'altra parte della terra,un modo per stare con lui lo troverei*_*

    comunque vabbè basta sognareXD già sono felice di conoscervi e fare nuove amicizie,ci si sente meno soli>< grazie :***

    Se ci fossero dei luoghi di incontro(togliendo i locali gay che neanche so se ci posso/voglio andare o.O) ci andrei quasi sicuramente,ma al massimo in questa città so che c'è una libreria >< XDD

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Dream_River

     

    Per il rapporto a distanza di una coppia,immagino che sia doloroso ma...non vedo soluzioni più semplici...eppoi l'amore è l'amore^^ se amo qualcuno può anche vivere dall'altra parte della terra,un modo per stare con lui lo troverei*_*

     

     

    Sacrosante parole  :gha: :)

     

    Guarda, anche io ho passato la mia adolescenza (Non lo so se alla soglia dei 20 anni posso ancora considerarmi adolescente  :)) con la voglia di trovare persone sincere alla quali poter esprimere un affetto sincero e ricevere altrettamento.

    Se escludo il mio ragazzo (Che diciamolo, conoscerlo su questo forum e stato forse il più bel risultato del mio karma positivo), ho imparato una cosa sulle persone.

    Se conosci 100 persone, più o meno 57 saranno persone false o ipocrite che vorranno renderti come loro, 47 persone non ti rivolgeranno mai attenzione (Per i motivi più futili)

    3 persone ti vorranno essere amiche, e probabilmente anche tu inizierai a considerarli veri amici

    Acco li vedi quei 3? Ecco, 2 di quei 3 in realtà ti stanno prendendo per i fondelli, ti useranno a loro vantaggio e poi ti butteranno via come un rifiuto

    Quel unica persona rimasta, ecco, quello non ti abbandonerà mai e non ti tradirà mai.

    E questo vale sia per gli Etero che per noi Gay

    O almeno questa è l'idea che mi sono fatto della gente

     

    Non lo dico per demoralizzarti (Non serve a niente demoralizzarsi), te lo dico perchè è verò che avvolte la gente e davvero deludente, ma non pensare che sia tu ad avere qualcosa di sbagliato

     

    Spero che almeno io e gli altri utenti di questo forum, possano perlomeno essere una parodia delle persone sincere e leali che ti staranno accanto  :)

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Cosgrove

    Tesoro, certo che è un problema...tanti uomini e così poco tempo!

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    CutHere

     

    Per il rapporto a distanza di una coppia,immagino che sia doloroso ma...non vedo soluzioni più semplici...eppoi l'amore è l'amore^^

     

    questo in linea teorica ma aime'

    se portato alla pratica...e' spesso distruttivo

    quelli che possono essere incomprensioni e scazzi possono venire amplificati

    ...senza contare la mancanza della fisicita'..anche quella piu'

    banale..come carezze o abbracci

     

    il problema...di cercare utilizzando internet e' anche questo U.u

     

    in realta' capisco...le tue perplessita..come non sia

    cosi facile..come per gli etero..conoscere persone..e altro

    (a 16 anni avevo l'impressione di essere l'unico -.-')

     

    il mio consiglio rimane sempre il solito' cercare anche di frequentare qualche punto di ritrovo

    gheis

    la libreria...va gia' benissimo!!

     

    :)

     

    @ Postato da: Cosgrove

     

    Tesoro, certo che è un problema...tanti uomini e così poco tempo! -> cavallo goloso  :) :)

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Leo
  • Topic Author
  • @Kropotkin:Non mi demoralizzo non ti preoccupareXD solo che dò fiducia alle persone con molta facilità ^^" soprattutto se mi sembrano brave persone fin dall'inizioXD ma non la considero comunque amicizia,al massimo un rapporto di simpatia,l'amicizia è molto di più :)

    @Crosgrove: lol già  :)

    @nihil: non so sinceramente in un rapporto a distanza,soprattutto se provo amore o un grandissimo affetto con una persona,difficilmente mi arrabbio o litigo>_< quando voglio bene a una persona gli voglio davvero bene*_* per la cosa degli abbracci e le carezze...beh...sopporti fino al momento di rivedersi..non dico che sia facile ma non ci sono altre soluzioni^^" alla fine una soluzione si trova sempre

     

    non andrò mai in quella libreriaaaa O_O non so neanche dov'è e soprattutto mi vergognerei come un ladro sia ad andarci da solo che con qualcunoXD poi se lo vengono a sapere i miei mi impicco>< non è così facileXD

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Bamb

    se abiti vicino a una grande città potresti valutare l'ipotesi di frequentare un "gruppo giovani" presso qualche associazione. Tanti anni fa l'ho fatto anche io e devo dire che oltre che trovare degli ottimi amici alcuni dei quali frequento ancora oggi mi è molto servito per crescere, capire e anche prestare il mio aiuto agli altri.  :) :)

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Isher

     

    (Non lo so se alla soglia dei 20 anni posso ancora considerarmi adolescente  :))

     

     

    Nei manuali di psicologia c'è scritto che la terza e ultima fase dell'adolescenza (si chiama «adolescenza florida») dura fino a 28 anni. Questo, buoni 25 anni fa. Secondo i miei calcoli, oggi, (al di fuori di contesti sociali duri e poveri, in cui si cresce presto), dura fino ad almeno 32 anni.

    Io sono uscito dall'adolescenza verso i 32/33 anni.

     

     

    Se conosci 100 persone, più o meno 57 saranno persone false o ipocrite che vorranno renderti come loro, 47 persone non ti rivolgeranno mai attenzione (Per i motivi più futili)

    3 persone ti vorranno essere amiche

     

     

    Vedi come sei ottimista? 57+47+3 = 107

    Se conosci 100 persone, ne troverai 107.

    Sicuramente è un insegnamento buddista! :)

     

    Mi associo a Funeral nel dire a Leo che è molto precoce e ha fatto già un bel pezzo di strada.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    mirko366

    bhe per conoscere gente la chat puo essere un inizio, magari stando in un paese piccolo pupo essere l'unico modo magari per scoprire che anche il tuo vicino è gay e che magari possiate uscire insieme, comunque sta attento come gia ti hanno detto è pieno di gentaccia in giro che da te vuole solo sesso, poi chiaramente sta a te decidere, se ti và solo il sesso, o se vuoi qualcosa di piu.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Dream_River

     

    Vedi come sei ottimista? 57+47+3 = 107

    Se conosci 100 persone, ne troverai 107.

    Sicuramente è un insegnamento buddista! :asd:

     

     

    Ops, eh eh, in effetti ho sbagliato i calcoli  :asd: (Che figura tapina  :asd:;))

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Leo
  • Topic Author
  • Che confusione...ho paura di non essere ancora pronto...pronto a cambiare così tanto la mia vita.Non lo so non ci capisco più niente..a volte mi viene da pensare che preferirei che tutto questo non fosse successo-.-(l'aver accettato in questo modo la cosa) il mio essere gay pretende di aver libero sfogo ma io non credo riuscirei a frequentare cose come gruppi giovani,librerie et simili...mi sento ancora troppo distante dal mondo gay..mi fa anche un pò pauraXD sarebbe davvero l'ultimo passo per affermare la cosa con i suoi lati negativi e positivi..vorrei vivere una vita normale come tutti gli altri non dover ricorrere a certe "soluzioni"...uff che confusioneee non so che fare.Odio quando mi prendono certi momenti-.-

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    funeralblues

    Leo, guarda che "mondo gay" non lo devi ingerire tutto in una volta. Non è una medicina che mandi giù e da quel momento ti trasformi in qualcosa di diverso. Nè hai l'obbligo di portare a casa tutto il pacchetto... comitiva, discoteca, libreria...

    Tutte le scelte della vita hanno le loro implicazioni positive e negative (fattelo dire: ho appena addentato un dolce prelibato che mi costerà mezza taglia!  :asd:), l'importante e non lasciare che siano gli altri a scegliere per te.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Leo
  • Topic Author
  • Si so che la cosa può essere fatta gradualmente..ma...cioè a me piacerebbe molto fare nuove conoscenze,anche in questi modi...solo che ho paura,immagino perchè sono cose nuove..e non posso frequentare certi posti senza farlo sapere ai miei,il che complica le cose,devo ancora abituarmi a tutto ciò...uff

    ah e ho scoperto che quasi sicuramente c'è un ragazzo gay nella mia scuola,me l'ha detto una mia amica che lo conosce di vista..fa l'ultimo anno e forse potrei conoscerlo,mi piacerebbe ma...non so proprio come fare ><

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Final_Dream

    Guarda all'inizio avrai un pò di timore, ma piano piano supererai anche la timidezza, come dice funeral il mondo omosessuale  non devi comprenderlo tutto in una volta, e bisogna dire che forse è anche un poco più complesso di quello eterosessuale, per il semplice fatto che prima devi accettarete stesso(cosa che vedo hai già fatto) e accettare però le condizioni che si creano intorno a te per il tuo modo di essere. Detto in poche parole, devi in qualche modo "adeguarti" a questa parte della tua vita(il mondo gay) dato che la stessa non è che sia perfetta...bisogna andare per gradi vivendo bene sia nelle gioie che nelle delusioni...e poi le cose basta volerle alla fine, si deve avere "solo" pazienza. Te lo assicura uno che ha 17 anni ed è ben conscio di essere gay dalla mera età di 14 anni(non ho tutta questa esperienza, ma almeno provo a capire ^^")

     

    ah e ho scoperto che quasi sicuramente c'è un ragazzo gay nella mia scuola

     

    Piccolo consiglio: prima vedi di sapere se è una persona aperta e gentile, poi vedi se la tua amica conosce delle amiche di questo così te lo fan conoscere  :asd:...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    bluelake

    Nei manuali di psicologia c'è scritto che la terza e ultima fase dell'adolescenza (si chiama «adolescenza florida») dura fino a 28 anni. Questo, buoni 25 anni fa. Secondo i miei calcoli, oggi, (al di fuori di contesti sociali duri e poveri, in cui si cresce presto), dura fino ad almeno 32 anni.

    CAPITO KROPOTKIN??? Io non sono vecchio, sono ancora adolescente lingualingua.gifbl.gif

    Che confusione...ho paura di non essere ancora pronto...pronto a cambiare così tanto la mia vita.Non lo so non ci capisco più niente..a volte mi viene da pensare che preferirei che tutto questo non fosse successo-.-(l'aver accettato in questo modo la cosa) il mio essere gay pretende di aver libero sfogo ma io non credo riuscirei a frequentare cose come gruppi giovani,librerie et simili...mi sento ancora troppo distante dal mondo gay..mi fa anche un pò pauraXD sarebbe davvero l'ultimo passo per affermare la cosa con i suoi lati negativi e positivi..vorrei vivere una vita normale come tutti gli altri non dover ricorrere a certe "soluzioni"...uff che confusioneee non so che fare.Odio quando mi prendono certi momenti-.-

    beh, in fondo la tua vita più di così non credo riusciresti molto a cambiarla, già accettare la propria omosessualità è un cambiamento epocale  :asd: il mondo gay non è poi così brutto come lo dipingono, alla fine è uguale al mondo etero, solo che essendo composto da gay come te ti aspetteresti che fosse migliore di quello etero e quando vedi che non lo è ti ci incazzi il doppio  ;) comunque, se quello che a te interessa è conoscere altre persone gay che abitano vicino a te, puoi usare anche internet stando ovviamente parecchio attento a chi trovi e senza riporvi più speranze di quelle che merita... quando poi sarai pronto puoi prendere contatto con la sede arcigay più vicina, o andare a vedere qualche manifestazione che organizzano (il 1° dicembre, giornata mondiale della lotta all'AIDS, tutti organizzano qualcosa di solito) tanto per "annusare" l'ambiente. In questo sì, devi tenere un po' a freno il tuo essere gay che pretende di avere libero sfogo, tanto al momento giusto gli potrai dare tutto lo sfogo che vuole :asd:

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Leo
  • Topic Author
  • grazie di nuovo per tutti i vostri consigli ><

    le cose stanno andando un pò meglio diciamoXD piano piano mi abituo sempre di più alla cosa e forse presto riuscirò a farmi forza per conoscere qualcuno anche qua.

    @Final dream:anch'io so di essere gay da quando avevo 14 anni ma ho sempre soffocato la cosaXD in ogni caso direi che mi è andata bene così come è andata

    per quel ragazzo della mia scuola..si mi hanno detto che è una persona carina e simpatica,non so se qualcuno può farmelo conoscereXD non so proprio come avvicinarmi a lui (che comunque sia chiaro è fidanzato,ma non mi importa io voglio solo farci amicizia...magari può farmi conoscere qualcun altro^^) boh vedremo,speriamo bene!

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Final_Dream

    Bè è naturale che a 14 anni si vuole "ignorare" questo dato di fatto, pochissimi ragazzi credo(anche se non ne conosco) che abbiano una mente abbastanza matura per comprendere il fatto di essere omosessuale e quindi accettarlo...

    Comunque per il ragazzo al massimo lo fai prima conoscere alla tua amica e poi te lo fai presentare(che cosa contorta  :asd:) o semplicemente vai lì e ti presenti, se è simpatico e socievole andrà sicuramente bene.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Cosgrove

    Adesso, palando seriamente: essere gay è un problema, e se per di più  non sei attraenrte, magro, sexy e non sei esattamente dotato come Jeff Stryker...bhe, non è che hai la vita facile. Anche i cosiddetti "Troll" (nel senso di non proprio attraenti) si innamorano, amano, hanno sentimenti, emozioni e passioni. Senzì'altro di più di qualche pornoattore della Falcon. Anche loro possono sognare che qualche bell'uomo si innamori di loro e li copra di tenerezze e di attenzioni...e di sesso bollente. Ma i sogni non finiscono mai, per loro...comunque, meglio di certe "realtà".Niente sesso mercenario, grazie tante.

    Eppure possono essere gay come tutti gli altri, ed essere impegnati nel movimento gay come tutti, e lottare contro le discriminazioni, come tutti.

    Perchè l'anima gay, l'amore gay esiste. Anche per troll e fricchettoni.

    I sogni nessuno ce li potrà mai togliere.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    bluelake

    mah, onestamente io non sono (per i comuni canoni frociaioli) attraente, magro e sexy, non so Jeff Stryker che dotazione abbia quindi non posso pronunciarmi, ma dire che non ho avuto vita facile sarebbe una bugia... anzi, ragazzi molto più belli e sexy ho visto che se la passano molto peggio di me... conta molto anche il modo in cui ci si propone agli altri e alla vita stessa, se ci si autocommisera per come siamo e per quello che ci capita è matematico che nessuno ci cacherà di striscio, se invece ci si ride sopra e ci si propone agli altri con il sorriso sulle labbra (anche ridendo per primi delle proprie imperfezioni) è moto più facile che gli altri ci trovino attraenti.

     

    Qualche sera fa sono tornato a salutare i vecchi "compagni di solitudine" in chat, e un tizio si è imbufalito per una battuta fatta sui grassi dicendo "te non sai cosa vuol dire essere grasso, nessuno ti considera, nessuno vuol fare sesso con te, è uno schifo"; io ovviamente gli ho risposto che pure io non è che sono magro ma non ho mai avuto nessuna difficoltà a trovare ragazzi (spesso magri e sexy) con cui uscire, con cui far sesso (massima astinenza 4 settimane, ed è stato quando ero fidanzato) o starci insieme, quindi che la piantasse di fare il povero martire e cominciasse un po' a vivere sereno.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Cosgrove

    Grazie, Bluelake. :asd: In effetti autocommiserarsi è un difetto che ho ds superato. Volevo solo far presente che per alcuni di noi essere gay poteva essere più difficile che per altri.

    Tra parentesi, Jeff stryker è un famoso pornoattore, noto per la superdotazione, nonkè per la faccia più inespressiva di un bambolotto. Di certo preferisco essere me stesso che lui... :asd:

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Ganimede

    Maddài, Leo, in fondo espressioni come il "mondo gay" sono elaborazioni degli studiosi e dei mass media, come il "mondo del lavoro", il "mondo della scuola", il "mondo dei giovani", ma servono per l'analisi e le politiche, non devono diventare scatole in cui vivere l'esperienza individuale...

     

    Individualmente si studia a scuola per istruirsi, si lavora per emanciparsi e realizzarsi, si frequentano coetanei per divertirsi, insomma non ha senso vivere pensando che se si entra in un locale gay si stia "entrando nel mondo gay", così come terminata la scuola non ha senso pensare "adesso è l'ora di entrare NEL MONDO nel lavoro" come se le cose cambiassero radicalmente... Le persone e le dinamiche sono grossomodo le stesse dappertutto, siamo tutti umani più o meno :asd:

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

    Sign in to follow this  

    • Who Viewed the Topic

      26 members have viewed this topic:
      davydenkovic90  Indice  Layer  privateuniverse  Duma  Sbuffo  Demò  Bullfighter4  MicFrequentFlyer  Hawk  camillomago  lecosechenondici  marco7  castello  FreakyFred  freedog  pianist93  Saramandasama  faby91  islanda10  Abisso  Tex  nayoz  Uncanny  Orfeo87  Bloodstar 
    ×
    ×
    • Create New...