Jump to content
Prince1999

Effusioni in pubblico : Come agire?

Recommended Posts

Prince1999
  • Topic Author
  • 3 minutes ago, Paedicator1987 said:

    E' un atteggiamento realmente insopportabile anche perché sottintende che un gay sia un maschio mancato e una mezza femminuccia.

    Esatto.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Paedicator1987

    Purtroppo molti gay ci sguazzano come se fosse una cosa di cui vantarsi.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Mario1944
    18 hours ago, Paedicator1987 said:

    E' un atteggiamento realmente insopportabile anche perché sottintende che un gay sia un maschio mancato e una mezza femminuccia.

    La questione è annosa, ripetutamente riproposta e variamente risolta anche perché attiene sia al giudizio che un uomo omoeroticamente inclinato dà della natura e dell'origine della sua inclinazione sia al giudizio che gli uomini non omoeroticamente inclinati, ma troppo spesso da questa aborrenti, danno di tale inclinazione.

    Non v'è peraltro una ragione scientifica che sostenga affermazioni che gli uomini omoeroticamente inclinati abbiano una disposizione congenita più femminile che gli altri uomini, riducendosi dunque probabilmente l'opinione ad atteggiamenti ovvero ad opinioni circa gli atteggiamenti, che dipendono essenzialmente dalla cultura o forse diremmo meglio dall'incultura ambiente.

    D'altronde già alla metà del XIX Ulrichs, uno dei promotori delle rivendicazioni di liceità dell'omoerotismo,  affermava essere l'uranista, come egli definiva l'uomo omoeroticamente inclinato, "anima muliebris virili corpore inclusa",  affermazione tuttavia contestata da altri, tra cui il contemporaneo Benkert, inventore della parola "omosessuale", ma che evidentemente ha avuta grande influenza nel secolo scorso  e nel presente anche in ambito popolare.

    In effetti anticamente non risultano opinioni diffuse che l'inclinazione omoerotica dipendesse da un' "anima muliebris"  che animasse alcuni uomini:

    non certo nell'età greca classica, quando la celebrata superiorità del desiderio omoerotico, in quanto produttivo non di semplice generazione, come quello eteroerotico, ma bensì di educazione e virtù umane  e civili, mal si sarebbe conciliata con la scarsa stima verso la parte femminile del genere umano....

    ma neppure nelle età successive, quando montarono feroci concezioni omofobe.

    E' singolare che questi ultimi due secoli, che pure hanno accompagnata la rivendicazione della legittimità e della liceità omoerotica, siano stati anche i testimoni della nascita d'una sostanziale negazione dell'omoerotismo come genuina affettività erotica d'un maschio verso un altro maschio e della conseguente affermazione della necessità d'un'anima femminile sottesa che possa correggere e giustificare l'abominio d'un'affettività erotica solo maschile.

     

     

    Edited by Mario1944

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


    ×
    ×
    • Create New...