Jump to content
Serpente

George Floyd e #BlackLivesMatter

Recommended Posts

Almadel
12 minutes ago, Bullfighter4 said:

Io personalmente mi sento privilegiato quando leggo di white privilege. Privilegiato nel senso che posso fottermene altamente dato che nei fatti pratici non ha NESSUN impatto nella mia vita.

Io ho una percezione molto acuta del mio "privilegio bianco"

(e - contestualmente - anche delle mie discriminazioni in quanto "maschio"*)

all'interno della cornice del controllo poliziesco che viene fatto nei "quartieri difficili".

 

A Roma mi è capitato - durante la giunta Alemanno - di essere stato fermato con amici

perché consumavamo alcolici fuori da un locale, cosa proibita.

Nonostante fossimo in otto, la multa è stata comminata all'unico nero del gruppo.

Su di noi "turisti bianchi" hanno evidetemente chiuso in occhio.

 

E lo vedo benissimo anche quando mi fermano di notte per strada credendomi un nordafricano

e come cambiano atteggiamento quando vedono la mia carta di identità.

 

*Cito la "questione di genere" perché nel controllo sociale sulle strade di quartiere

essere "maschio e nero" è la cosa peggiore che ti potrebbe capitare.

Ci sono delle etnie considerate "ipermascoline" (Neri, Nordafricani, Est-Europei)

che moltiplicano l'ostilità che le forze dell'ordine hanno in genere verso i giovani maschi bianchi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bullfighter4
10 minutes ago, nowhere said:

Inizio quasi a comprendere perché si siano formati palesi movimenti reazionari, come dar loro torto se sostanzialmente sta gente ti appioppa colpe e nefandezze solo per il fatto di esistere. 

Mentre probabilmente fai fatica a comprendere come si siano formati movimenti reazionari formati da quelli che i veri pregiudizi li devono subire veramente.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
schopy
13 minutes ago, Almadel said:

E lo vedo benissimo anche quando mi fermano di notte per strada credendomi un nordafricano

e come cambiano atteggiamento quando vedono la mia carta d'identità 

Tengo a precisare che dove abita Almadel cose di questo tipo accadono anche all'imbrunire se vai a fare la spesa a piedi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
nowhere
1 minute ago, Bullfighter4 said:

Mentre probabilmente fai fatica a comprendere come si siano formati movimenti reazionari formati da quelli che i veri pregiudizi li devono subire veramente.

Certo perché se faccio quell'affermazione significa che non ho mai subito pregiudizi in quanto donna e lesbica,vero?

Il mio discorso è relativo alle puttanate di contorno che esasperano il dibattito. 

Non sto dicendo che il razzismo non esista, sto dicendo che quando il discorso dalle persone si sposta alle puttanate, è normale che pure quelli nel "mezzo" preferiscano tirarsi indietro nel discorso. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bullfighter4
18 minutes ago, nowhere said:

Certo perché se faccio quell'affermazione significa che non ho mai subito pregiudizi in quanto donna e lesbica,vero?

Il mio discorso è relativo alle puttanate di contorno che esasperano il dibattito. 

Non sto dicendo che il razzismo non esista, sto dicendo che quando il discorso dalle persone si sposta alle puttanate, è normale che pure quelli nel "mezzo" preferiscano tirarsi indietro nel discorso. 

Mi sembra che sia esattamente la mia posizione. Rido degli esaltati stile sjw, e rido degli ultranazionalisti , specialmente quando sono anche gay. Sono entrambe puttanate.

Guarda che nessuno ha mai detto che le donne o le lesbiche non subiscono pregiudizi. Anzi, e’ proprio il concetto di base che se sei maschio e bianco la vita è molto, molto più facile. Non capisco perché sia difficile ammetterlo. 
Ovvio che se sei povero la vita è difficile per tutti, ma poi ovviamente si scende alle tanto decantate puttanate se bisogna veramente analizzare questo.

 

21 minutes ago, schopy said:

Tengo a precisare che dove abita Almadel cose di questo tipo accadono anche all'imbrunire se vai a fare la spesa a piedi...

Capisci che catalogare episodi così come “ essere fermati e lasciati andare senza questioni e’ la normalità, mentre essere fermati ed avere i documenti controllati, e/o perquisiti solo perché non sei bianco e’ la discriminazione” e’ giocare con la parole?

Edited by Bullfighter4

Share this post


Link to post
Share on other sites
nowhere
Just now, Bullfighter4 said:

Anzi, e’ proprio il concetto di base che se sei maschio e bianco la vita è molto, molto più facile. Non capisco perché sia difficile ammetterlo. 
Ovvio che se sei povero la vita è difficile per tutti, ma poi ovviamente si scende alle tanto decantate puttanate se bisogna veramente analizzare questo.

Allora ho frainteso come mi hai risposto.

Ma non è che se sei bianco etero la vita è più facile, è se NON lo sei che la vita è più difficile.

Perché ritengo un plus nascere coi soldi, non nascere con una condizione che di per sé sarebbe "neutral".

Non è che urlando in faccia che se sei bianco maschio e cisgender ti devi vergognare come un cane perché sei un privilegiato che risolvi il problema.

Perché non è che son cose che si scelgono alla nascita e ritengo che un dialogo basato su una parità piuttosto che sull'urlare quello e le puttanate di contorno come gli scacchi sono razzisti perché i bianchi muovono sempre per primi, è solo un modo per esasperare il dibattito.

E far girare i coglioni anche a me che ho amici bianchi etero cisgender e non sono dei mostri come ormai è moda definirli

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bullfighter4
5 minutes ago, nowhere said:

Allora ho frainteso come mi hai risposto.

Ma non è che se sei bianco etero la vita è più facile, è se NON lo sei che la vita è più difficile.

Perché ritengo un plus nascere coi soldi, non nascere con una condizione che di per sé sarebbe "neutral".

Non è che urlando in faccia che se sei bianco maschio e cisgender ti devi vergognare come un cane perché sei un privilegiato che risolvi il problema.

Perché non è che son cose che si scelgono alla nascita e ritengo che un dialogo basato su una parità piuttosto che sull'urlare quello e le puttanate di contorno come gli scacchi sono razzisti perché i bianchi muovono sempre per primi, è solo un modo per esasperare il dibattito.

E far girare i coglioni anche a me che ho amici bianchi etero cisgender e non sono dei mostri come ormai è moda definirli

Ma veramente la gente “ normale” si sente profondamente attaccata da queste retoriche? Perché onestamente a me non è’ mai venuto nessuno a urlarmi in faccia che mi devo vergognare. Al più mi è’ stato consigliato di riflettere su quante discriminazioni ci siano nella nostra società.

Adesso devo mettermi a lavorare dato che l’unico motivo per il quale sono ricco e bianco e’ perché lavoro e i medie genitori erano bianchi anche loro ( vabbe’, mio padre napoletano perciò proprio bianco no 🤭😁)

Share this post


Link to post
Share on other sites
nowhere
Just now, Bullfighter4 said:

Ma veramente la gente “ normale” si sente profondamente attaccata da queste retoriche? Perché onestamente a me non è’ mai venuto nessuno a urlarmi in faccia che mi devo vergognare. Al più mi è’ stato consigliato di riflettere su quante discriminazioni ci siano nella nostra società.

Posso parlare solo del mio vissuto e del perché ho letteralmente abbandonato qualsiasi tipo di ambiente lgbtqi e del perché sinceramente allo stato attuale delle cose preferisco vivere in tutta tranquillità in ambienti non politicizzati.
Perché a seconda dell'interlocutore, mi si accusa di essere X o il contrario di X.
Praticamente sono la prova vivente dell'esistenza del gatto di Schroedinger.

E detta sinceramente c'ho problemi molto più basic di sopravvivenza che pensare a 'ste puttanate made in italy.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Uncanny
2 hours ago, Bullfighter4 said:

Essere disinteressati agli USA nella gestione interna delle questioni sociali in un thread chiamato “ George Floyd e il BLM”? 

Il mio interesse infatti è unicamente dovuto al fatto che la questione "George Floyd e BLM" ha avuto un impatto sociale e culturale enorme anche fuori dai confini americani e in Europa

Per fare un altro esempio, non me ne frega niente se gli americani sono fissati con le armi da fuoco. Ma se questa cultura delle armi uscisse dai confini e cominciasse a diffondersi in Italia ed Europa allora comincerei a preoccuparmi molto

2 hours ago, Bullfighter4 said:

E comunque vai a dire ai gruppi che si sentono oppressi che parlare di privilegio alimenta il conflitto identitario ed alimenta il classismo verso i bianchi poveri

I discriminati ovviamente esistono e le discriminazioni vanno combattute. Ciò non ha nulla a che vedere con il parlare di privilegio, che sposta il focus dalla categoria discriminata alla generalità trattata neutralmente colpevolizzandola e alimentando il risentimento nei suoi confronti

Il mio antirazzismo è universalista, non identitarista-essenzialista che non porta a nulla se non ad alimentare le divisioni sociali e paradossalmente il razzismo stesso

2 hours ago, Bullfighter4 said:

eh si, in tutto il mondo l’esempio di un gruppo oppresso sono i maschi poveri bianchi

Quanto si vede che sei americano :D proprio non siete in grado di concepire una prospettiva di classe nell'analizzare le dinamiche e le problematiche sociali

È proprio questo il problema di cui parlo e ciò che in Europa non può e non deve passare

1 hour ago, Bullfighter4 said:

vi sentite veramente minacciati personalmente dalle puttanate estremiste delle critical race theories?

Personalmente relativamente. Sono il tessuto sociale e il dibattito pubblico ad essere minacciati. Queste puttanate portano ad una degenerazione sociale e intellettuale spaventosa che va in ogni modo contrastata. Rimuovono la prospettiva di classe nell'analisi sociale che sta alla base anche e soprattutto delle decisioni politiche nazionali. Chiamalo poco. 

Quando sento Biden dire in relazione alla crisi economico-sociale causata dalla pandemia "Our priority will be Black, Latino, Asian, and Native American owned small businesses, women-owned businesses, and finally having equal access to resources needed to reopen and rebuild" io inorridisco. I criteri nel formulare le misure economiche non sono più l'impatto economico subito e la povertà a prescindere che si sia bianchi, neri, donne, uomini, etero, gay, etc. I criteri sono unicamente le proprie personalissime caratteristiche. Un uomo bianco con le pezze al culo per la pandemia cosa fa? Si deve attaccare?

Comunque curioso che ora fai il distaccato e parli della CRT come di "puttanate estremiste" quando qualche mese fa avevi detto che bisognerebbe parlare anche di "white fragility" e non solo di "white privilege" in risposta a chi ti contraddiceva. Il concetto di "white fragility" è centrale nella CRT e nei "whiteness studies". Lo ha inventato Robin DiAngelo, la stessa dei training per essere "less white" mostrati nel tweet riportato da metalheart da cui è nata questa nuova discussione

1 hour ago, Bullfighter4 said:

Perché quello che dice Uncanny viene detto dalla destra qui, più o meno nella stessa maniera

Vabbè se questo è il livello di discussione a cui aneli... :D 

ABC lo dice anche X e siccome X è brutto e cattivo allora ABC è sbagliato. Un livello di discussione davvero misero

Il mio riferimento comunque è la sinistra universalista, che in Europa fortunatamente ancora sopravvive

Macron e i suoi ministri sono di centro ma esprimono gli stessi concetti

Edited by Uncanny

Share this post


Link to post
Share on other sites
schopy
33 minutes ago, Bullfighter4 said:

Capisci che catalogare episodi così come “ essere fermati e lasciati andare senza questioni e’ la normalità, mentre essere fermati ed avere i documenti controllati, e/o perquisiti solo perché non sei bianco e’ la discriminazione” e’ giocare con la parole?

No, non capisco. Capisco che a volte nelle periferie delle città si preferisce mettere in atto politiche securitarie solo di facciata, e che l'unica volta che ho chiamato i carabinieri per segnalare un pestaggio mi è stato chiesto se potevo gentilmente attenderli proprio DAVANTI a sei ragazzi di colore che stavano picchiando il settimo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bullfighter4
12 minutes ago, Uncanny said:

Il mio interesse infatti è unicamente dovuto al fatto che la questione "George Floyd e BLM" ha avuto un impatto sociale e culturale enorme anche fuori dai confini americani e in Europa

Per fare un altro esempio, non me ne frega niente se gli americani sono fissati con le armi da fuoco. Ma se questa cultura delle armi uscisse dai confini e cominciasse a diffondersi in Italia ed Europa allora comincerei a preoccuparmi molto

I discriminati ovviamente esistono e le discriminazioni vanno combattute. Ciò non ha nulla a che vedere con il parlare di privilegio, che sposta il focus dalla categoria discriminata alla generalità trattata neutralmente colpevolizzandola e alimentando il risentimento nei suoi confronti

Il mio antirazzismo è universalista, non identitarista-essenzialista che non porta a nulla se non ad alimentare le divisioni sociali e paradossalmente il razzismo stesso

Quanto si vede che sei americano :D proprio non siete in grado di concepire una prospettiva di classe nell'analizzare le dinamiche e le problematiche sociali

È proprio questo il problema di cui parlo e ciò che in Europa non può e non deve passare

Personalmente relativamente. Sono il tessuto sociale e il dibattito pubblico ad essere minacciati. Queste puttanate portano ad una degenerazione sociale e intellettuale spaventosa che va in ogni modo contrastata. Rimuovono la prospettiva di classe nell'analisi sociale che sta alla base anche e soprattutto delle decisioni politiche nazionali. Chiamalo poco. 

Quando sento Biden dire in relazione alla crisi economico-sociale causata dalla pandemia "Our priority will be Black, Latino, Asian, and Native American owned small businesses, women-owned businesses, and finally having equal access to resources needed to reopen and rebuild" io inorridisco. I criteri nel formulare le misure economiche non sono più l'impatto economico subito e la povertà a prescindere che si sia bianchi, neri, donne, uomini, etero, gay, etc. I criteri sono unicamente le proprie personalissime caratteristiche. Un uomo bianco con le pezze al culo per la pandemia cosa fa? Si deve attaccare?

Comunque curioso che ora fai il distaccato e parli della CRT come di "puttanate estremiste" quando qualche mese fa avevi detto che bisognerebbe parlare anche di "white fragility" e non solo di "white privilege" in risposta a chi ti contraddiceva. Il concetto di "white fragility" è centrale nella CRT e nei "whiteness studies". Lo ha inventato Robin DiAngelo, la stessa dei training per essere "less white" mostrati nel tweet riportato da metalheart da cui è nata questa nuova discussione

Vabbè se questo è il livello di discussione a cui aneli... :D 

ABC lo dice anche X e siccome X è brutto e cattivo allora ABC è sbagliato. Un livello di discussione davvero misero

Il mio riferimento comunque è la sinistra universalista, che in Europa fortunatamente ancora sopravvive

Macron e i suoi ministri sono di centro ma esprimono gli stessi concetti

Ma guarda che infatti io rido della white fragility perche’, pur essendo un concetto patetico, lo rappresenti abbastanza bene. Io faccio il distaccato sul discorso in generale, non ci perdo il sonno. Tu, apparentemente, ne fai una questione vitale.

Scegli le cose che fanno comodo al tuo discorso, e sorvoli su tutto il resto. A parte che a me Biden non piace particolarmente ( e l’ho sempre detto dall’,inizio), ma secondo te il concetto di dare le stesse possibilità a tutti e’ un concetto sbagliato? Si può discutere all’infinito su come sia attuato, ma dire “ le minoranze negli USA hanno sempre avuto le stesse possibilità di aprire esercizi commerciali” e’ falsa e molto di parte.

Vi da più fastidio la filosofia spiccia degli estremisti sjw, che i pregiudizi. Complimentoni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Uncanny
16 minutes ago, Bullfighter4 said:

Ma guarda che infatti io rido della white fragility perche’, pur essendo un concetto patetico, lo rappresenti abbastanza bene. Io faccio il distaccato sul discorso in generale, non ci perdo il sonno. Tu, apparentemente, ne fai una questione vitale.

Mo prendere qualsiasi presa di posizione netta e preoccuparsi delle conseguenze di determinati fenomeni significa "non perdere il sonno", annamo bene :D 

La questione è vitale come può essere vitale per qualsiasi attivista o individuo politicamente attivo sostenere o contrastare una determinata causa 

Non è che se uno si preoccupa e si interessa della causa palestinese o della caccia alle balene significa che non faccia altro che pensare a quello non dormendoci la notte, lol 

16 minutes ago, Bullfighter4 said:

Scegli le cose che fanno comodo al tuo discorso, e sorvoli su tutto il resto.

Su cosa avrei sorvolato di grazia? Lol

Ti ho sempre risposto punto per punto, a differenza tua con me

16 minutes ago, Bullfighter4 said:

ma secondo te il concetto di dare le stesse possibilità a tutti e’ un concetto sbagliato?   Si può discutere all’infinito su come sia attuato, ma dire “ le minoranze negli USA hanno sempre avuto le stesse possibilità di aprire esercizi commerciali” e’ falsa e molto di parte.

Mi sfugge il nesso fra "le minoranze negli USA non hanno sempre avuto le stesse possibilità di aprire esercizi commerciali” (cosa vera, eh) e l'allocazione di sostegni economici per la pandemia secondo criteri identitari e non appunto economici 

Anche perché prevedibilmente saranno le minoranze a ricevere in proporzione più di questi sostegni perché mediamente più in difficoltà economicamente. Ma il criterio alla base è pur sempre economico, mica identitario tale per cui il nero che non è in difficoltà viene comunque sostenuto mentre il bianco con le pezze al culo no

Edited by Uncanny

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bullfighter4
41 minutes ago, Uncanny said:

 

Anche perché prevedibilmente saranno le minoranze a ricevere in proporzione più di questi sostegni perché mediamente più in difficoltà economicamente. Ma il criterio alla base è pur sempre economico, mica identitario tale per cui il nero che non è in difficoltà viene comunque sostenuto mentre il bianco con le pezze al culo no

Di nuovo, prendi quello che fa comodo al tuo discorso, e non accenni ( o non sai) quello che farebbe vacillare le tue teorie.

Le allocazioni di sostegni economici ( o la distribuzione dei vaccini) sono basate sui numeri. Nelle comunità nere e ispaniche i numeri dicono che hanno meno risorse, e accedono meno ai servizi sociali e sanitari. 
Allora, o partiamo dall’assioma che se sono in quelle condizioni perché sono svogliati e non troppo intelligenti, allora ti posso dare ragione. Se invece il punto di partenza e’ : queste comminuta sono servite male perché da sempre sono trattate come cittadini di serie B o C, allora ha più senso.

Ovviamente se pensi che il secondo scenario sia solo vittimismo, allora sono 100% d’accordo con il tuo discorso. 
 

P.S. incuriosito dal tuo riferimento di me che parlavo di white fragility, sono andato a ripescare il mio messaggio:

Ma cosa stai scrivendo? Uscire di casa con il timore fondato di essere trattato diversamente da chi dovrebbe mantenere l’ordine ti sembra normale? Non lo fanno solo il martedì è un weekend al mese.
A questo punto un bianco che nasce senza gambe e braccia può mandare a fare in culo tutti gli afroamericani normodotati perché non è “ privilegiato”? A questo punto allora sopra di lui ci mettiamo il nero senza gambe e senza braccia. 
Ho l’impressione che non abbiate capito una mazza di cosa sia il white privilege.

A questo punto dobbiamo iniziare anche a discutere di white fragility, non solo di privilege. 


 

Ho usato il termite white fragility per prendere in giro le cagate che avevo letto da parte di un utente. Ripeto, SECONDO ME chi è’ intimorito dalla retorica del “ white privilege” non ha capito molto di cosa si stia parlando. Da lì la battuta sul white fragility. Se veramente pensate che la sopravvivenza  dell’uomo bianco etero e’ in serio pericolo, un po’ fragilini lo siete veramente 🤭

Edited by Bullfighter4

Share this post


Link to post
Share on other sites
metalheart
17 minutes ago, Bullfighter4 said:

Se veramente pensate che la sopravvivenza  dell’uomo bianco etero e’ in serio pericolo, un po’ fragilini lo siete veramente 🤭

Guarda premesso che io credo di essere piuttosto distante da @Uncanny in quanto a opinioni su questo tema

Non è che sia "in pericolo" solo l'uomo eterosessuale, a San Francisco un papà gay padre di bambini mixed race non è stato ritenuto abbastanza 'diverse' per far parte di un committee di genitori, in una scuola di New York chiedono ai genitori di riflettere a che tipo di "whiteness" corrispondono, con questo grafico che sembra ideato da suprematisti bianchi più che da antirazzisti, in California vogliono adottare un ethnic studies curriculum per le università che è da fuori di testa... minchia mi sentirei fragile pure io fossi negli Stati Uniti lol e sono tutto meno che un 'white supremacist'

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel
15 minutes ago, Bullfighter4 said:

Nelle comunità nere e ispaniche i numeri dicono che hanno meno risorse, e accedono meno ai servizi sociali e sanitari. 

Quello che @Uncanny vuole dire è che noi in Europa non abbiamo il concetto di "comunità".

Noi non ti diamo sostegno economico in base al colore della tua pelle, ma solo in base al tuo reddito

e vi accede il bianco povero tanto quanto il nero povero.

 

Nonostante questo anche la destra nostrana si inventa che i Neri avrebbero "trattamenti privilegiati"

(i famosi "35 euro al giorno", "loro negli hotel e gli Italiani nelle tende", "se li prendono i giudici comunisti poi li liberano")

ma sono tutte invenzioni che non hanno alcun fondamento reale.

 

La situazione statunitense è invece di forte ghettizzazione (e checché ne dica Macron, anche quella francese).

Da voi davvero i quartieri dei neri e degli ispanici hanno meno servizi.

Qui da noi tali quartieri non esistono.

Non esistono nemmeno i "Neri": ci sono i Nigeriani, i Ghanesi, i Senegalesi, gli Ivorensi, i Somali...

ciascuno con culture, religioni e luoghi di ritrovo differenti.

Nemmeno esiste "l'Islam" perché Bengalesi, Pakistani, Marocchini, Siriani, Senegalesi e Albanesi

non frequentano neanche le stesse moschee e hanno idee diverse su qualsiasi cosa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bullfighter4
13 minutes ago, metalheart said:

Guarda premesso che io credo di essere piuttosto distante da @Uncanny in quanto a opinioni su questo tema

Non è che sia "in pericolo" solo l'uomo eterosessuale, a San Francisco un papà gay padre di bambini mixed race non è stato ritenuto abbastanza 'diverse' per far parte di un committee di genitori, in una scuola di New York chiedono ai genitori di riflettere a che tipo di "whiteness" corrispondono, con questo grafico che sembra ideato da suprematisti bianchi più che da antirazzisti, in California vogliono adottare un ethnic studies curriculum per le università che è da fuori di testa... minchia mi sentirei fragile pure io fossi negli Stati Uniti lol e sono tutto meno che un 'white supremacist'

Ma infatti sono esagerazioni. Pensa un po’ che hai usato l’esempio di un papà gay padre di bambini mixed race (problemi così ovviamente non ne esistono dove i gay non vengono manco riconosciuti, non si possono sposare, etc. Pensa un po’ le adozioni). 

Le due storie che hai riportato sono veramente ridicole, ma non sono la norma. E tra l’altro vengono molto ridicolizzate.
 

Non vorrei però mettere sullo stesso piano situazioni al limiti del paradossale ( padre gay con bambini misti vs. lesbiche nere, asiatiche e latine), con le discriminazioni razziali che hanno caratterizzato la storia degli Stati Uniti.

 

 

 


 

22 minutes ago, Almadel said:

Quello che @Uncanny vuole dire è che noi in Europa non abbiamo il concetto di "comunità".

Noi non ti diamo sostegno economico in base al colore della tua pelle, ma solo in base al tuo reddito

e vi accede il bianco povero tanto quanto il nero povero.

 

Nonostante questo anche la destra nostrana si inventa che i Neri avrebbero "trattamenti privilegiati"

(i famosi "35 euro al giorno", "loro negli hotel e gli Italiani nelle tende", "se li prendono i giudici comunisti poi li liberano")

ma sono tutte invenzioni che non hanno alcun fondamento reale.

 

La situazione statunitense è invece di forte ghettizzazione (e checché ne dica Macron, anche quella francese).

Da voi davvero i quartieri dei neri e degli ispanici hanno meno servizi.

Qui da noi tali quartieri non esistono.

Non esistono nemmeno i "Neri": ci sono i Nigeriani, i Ghanesi, i Senegalesi, gli Ivorensi, i Somali...

ciascuno con culture, religioni e luoghi di ritrovo differenti.

Nemmeno esiste "l'Islam" perché Bengalesi, Pakistani, Marocchini, Siriani, Senegalesi e Albanesi

non frequentano neanche le stesse moschee e hanno idee diverse su qualsiasi cosa.

Beh, anche qui gli afroamericani non si mischiano molto con gli Africani ( ne culturalmente, ne socialmente)

Tra l’altro c’è molta discriminazione fra pelli più scure e pelli meno scure. Appena il problema degli immigrati verrà “ risolto” potranno tornare a discriminizzarsi fra di loro. Un po’ come settentrionali e meridionali in Italia.
 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Uncanny
2 hours ago, Bullfighter4 said:

Le allocazioni di sostegni economici ( o la distribuzione dei vaccini) sono basate sui numeri. Nelle comunità nere e ispaniche i numeri dicono che hanno meno risorse, e accedono meno ai servizi sociali e sanitari. 

Le allocazioni di sostegni economici devono essere basate sul reddito a prescindere dalle proprie caratteristiche personali o all'appartenenza ad una determinata comunità

Poi solo il 30% dei bianchi vi accederanno perché mediamente più ricchi mentre i neri ci accederanno al 50% perché mediamente più poveri? Ok, ma non ha nulla a che vedere con i criteri da adottare che non possono e non devono essere identitari, tali per cui ai sostegni ci accederebbero il 100% dei neri (anche il 50% che non ne ha bisogno) e lo 0% dei bianchi (escludendo quindi il 30% che ne ha bisogno)

Più chiaro di così non so come dirlo, magari passerò ai grafici su Illustrator

1 hour ago, Bullfighter4 said:

Ma infatti sono esagerazioni. Pensa un po’ che hai usato l’esempio di un papà gay padre di bambini mixed race (problemi così ovviamente non ne esistono dove i gay non vengono manco riconosciuti, non si possono sposare, etc. Pensa un po’ le adozioni). 

Le due storie che hai riportato sono veramente ridicole, ma non sono la norma. E tra l’altro vengono molto ridicolizzate

Secondo te sono esagerazioni che non sono la norma, l'evidenza sembra invece suggerire il contrario 

Ad esempio i "diversity training" nelle agenzie federali, nelle aziende, nelle associazioni sono ormai quasi tutti basati sulla critical race theory. Quello della Coca Cola mica è un caso isolato

Per dire, sono associato ad un'associazione internazionale con sede negli USA relativa alla mia professione. Quest'estate mi sono ritrovato suggerito un webinar da essa organizzato relativo all'impatto del razzismo in tale settore professionale. Questo webinar girava attorno a dei video della DiAngelo ed era completamente basato sui dettami della CRT e dei "whiteness studies"

Edited by Uncanny

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bullfighter4
54 minutes ago, Uncanny said:

Le allocazioni di sostegni economici devono essere basate sul reddito a prescindere dalle proprie caratteristiche personali o all'appartenenza ad una determinata comunità

Poi solo il 30% dei bianchi vi accederanno perché mediamente più ricchi mentre i neri ci accederanno al 50% perché mediamente più poveri? Ok, ma non ha nulla a che vedere con i criteri da adottare che non possono e non devono essere identitari, tali per cui ai sostegni ci accederebbero il 100% dei neri (anche il 50% che non ne ha bisogno) e lo 0% dei bianchi (escludendo quindi il 30% che ne ha bisogno)

Più chiaro di così non so come dirlo, magari passerò ai grafici su Illustrator

Secondo te sono esagerazioni che non sono la norma, l'evidenza sembra invece suggerire il contrario 

Ad esempio i "diversity training" nelle agenzie federali, nelle aziende, nelle associazioni sono ormai quasi tutti basati sulla critical race theory. Quello della Coca Cola mica è un caso isolato

Per dire, sono associato ad un'associazione internazionale con sede negli USA relativa alla mia professione. Quest'estate mi sono ritrovato suggerito un webinar da essa organizzato relativo all'impatto del razzismo in tale settore professionale. Questo webinar girava attorno a dei video della DiAngelo ed era completamente basato sui dettami della CRT e dei "whiteness studies"

Ma io sono d’accordo con te che siano minchiate ( i webinar, e la correnti pseudo filosofiche che ci girano attorno. Io poi, come uomo di scienza, sono poco propenso alla fuffa letteraria. Ovviamente non penso che siano minchiate i problemi di discriminazioni e razzismo sistematico, che poi sono la causa scatenante delle tensioni razziali). Sono tutte cose che le aziende fanno per mettere toppe ad un sistema che ha fatto danni per troppo tempo. E infatti chi ha spirito critico, li prende per quello che sono. Sono sicuro che tu ne sia uscito indenne da questi webinars. Magari anche un po’ divertito ( alcune cose sono veramente al limite della comicità) e non solo disgustato.

Tu interpreti i dati in maniera molto parziale però. Trasformi il “ diamo priorità alle minoranze” ( e va benissimo discutere se sia giusto o no) in “ le minoranze si prenderanno tutto e i poveri bianchi ciccia” ( assumendo che tutti i neri , anche i ricchi che non hanno bisogno, approfittino del sistema). Sembra che ogni ragionamento debba essere estremizzato. 
 

A me va bene discutere con chi ha posizioni differenti, ma di nuovo, mi sembri più preoccupato dei vaghi e limitati danni che queste ideologie possano fare (se vuoi credere che le minoranze ribalteranno i poteri sociali ed economici nel mondo e i bianchi diventeranno i nuovi poveri fai pure), che delle discriminazioni razziali che una gran fetta della società americana ancora non vuole prendere atto.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
schopy
5 minutes ago, Bullfighter4 said:

(...) più preoccupato dei vaghi e limitati danni che queste ideologie possano fare (se vuoi credere che le minoranze ribalteranno i poteri sociali ed economici nel mondo e i bianchi diventeranno i nuovi poveri fai pure), che delle discriminazioni razziali che una gran fetta della società americana ancora non vuole prendere atto.

Con una scuola migliore anche voi statunitensi ci potreste fare una figura migliore 😊 tanti soldi per buone scuole pubbliche, e zero ai laureati in cultural studies che vogliono campare facendo i sjw. Probabilmente anche il grosso divario economico tra i più ricchi e i più poveri da voi pesa più che qui...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bullfighter4
1 hour ago, schopy said:

Con una scuola migliore anche voi statunitensi ci potreste fare una figura migliore 😊 tanti soldi per buone scuole pubbliche, e zero ai laureati in cultural studies che vogliono campare facendo i sjw. Probabilmente anche il grosso divario economico tra i più ricchi e i più poveri da voi pesa più che qui...

Sicuramente, e pensa un po’ invece c’è chi vorrebbe più scuole private e charter schools così la scuola pubblica diventerebbe solo per i poveri. Non so se tu abbia seguito la saga della Betsy Devos...

I SJW stanno sul cazzo pure a me, ma il grosso divario economico fra ricchi e poveri non è di certo colpa loro. 
 

Parlando di scuola ( e università )... io la laurea l’ho presa in Italia ( nel 1400, quasi 1500), e devo dire che quando ho visto come sono cambiati gli ordinamenti nelle università italiane mi è dispiaciuto molto. Non godrei troppo delle sventure americane, dato che non vedo un futuro roseo quasi da nessuna parte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...