Jump to content
Mario1944

Quale capacità e quale durata del governo bisConte ?

Recommended Posts

Roxas97
16 hours ago, castello said:

e certo!

Tra un governo fortemente piddino come quello Renzi (quello delle unioni civili)  e uno Salvini non c'è grande differenza

Non ho detto questo. Ho detto che penso che tra lega e PD sia meglio il PD. Ma penso anche che, poiché non amo il voto utile se questo deve andare ad un partito che non mi rappresenta solo per fare sbarramento ad un altro, non lo voterò mai, perché per me il PD è praticamente un partito di centro/centro-destra (non vedo come si possa autodefinire sinistra, sembra più un centro progressista) e il mio cuore batte a sinistra, e continuerò a votare, come ho sempre fatto finora, i partitini di sinistra del 2% sperando che prima o poi arrivino in Parlamento poiché solo da loro mi sento davvero rappresentato.

15 hours ago, Mario1944 said:

Ma i sinistrorsi, soprattutto quelli estremi, non si sono sempre piccati di rivendicare il potere piuttosto per i lavoratori che per il popolo intero?

In ogni caso il nostro Conte di Volturara è propenso a nazionalizzare l'ILVA, se Arcelor Mittal insisterà nel recesso:

così avremo un altro buco perpetuo nei conti pubblici.

Faranno festa nondimeno i partiti (tutti....), che avranno così un ampio bacino elettorale con annesse succose clientele.

Potere al Popolo non è come i comunisti di Rizzo. Mi sembra una sinistra moderna estremamente progressista. Parla di cose bellissime ed irrealizzabili come la revoca dei Patti Lateranensi (UNICO PARTITO CHE LO DICE!) una maggiore laicità, un distacco dalle tradizioni, una accoglienza funzionale nei confronti degli immigrati, matrimonio omosessuale con adozioni, senza per questo essere schiavo di politiche liberiste europee.

Non solo non vincerà mai, ma probabilmente mai arriverà neppure in Parlamento, ma io penso anche: se non li voto io che in loro ci credo, chi li vota? Per cui spero che il PD prenda un bacino di voti sufficienti ad arginare la lega visto che è il male minore, e di sicuro voterei pd se avessimo il sistema di ballottaggi alla francese e l'alternativa fosse la lega. Ma per ora il mio voto so dove darlo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mario1944
  • Topic Author
  • 2 hours ago, Roxas97 said:

    Potere al Popolo non è come i comunisti di Rizzo. Mi sembra una sinistra moderna estremamente progressista. Parla di cose bellissime ed irrealizzabili

    Ah, be', meno male che c'è ancora chi sceglie politici che propongono cose irrealizzabili:

    ci mancavano gli illusionisti in questa palude marcescente di persone realiste.... 😉

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Roxas97

    Se non sei idealista a vent'anni allora quando?

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Mario1944
  • Topic Author
  • Anche tu hai ragione, benché di solito gli "idealisti" non mi pare pensino di avere idee irrealizzabili, anzi....

    Dal Sole24Ore odierno a proposito del fallito sciopero all'ILVA:

    "Tutta la situazione ha una spiegazione: lo sciopero fa più presa sui lavoratori dell'indotto-appalto che sui diretti ArcelorMittal. Quest'ultimi, infatti, sono stanchi di sette anni di storia infinita, da quando cioè è scattato il sequestro, e sanno che se alla fine dovessero davvero diventare degli esuberi, comunque verranno presi in carico dall'amministrazione straordinaria, dallo Stato. E lo Stato, con le gestioni commissariali, ha sempre retribuito i lavoratori Ilva.".

    Come sempre i politici, di qualunque schieramento, e non solo essi si occupano dei grandi numeri:  5.000 dipendenti d'una sola impresa fanno notizia, fanno clamore, debbono essere aiutati, sostenuti in perpetuo anche con mezzi straordinari;  10.000 dipendenti distribuiti in 10.000 piccole imprese non fanno notiza, non fanno clamore e posso essere abbandonati al loro destino, insieme con i loro datori di lavoro, al massimo sperando in qualche sussudio di povertà come il reddito di cittadinanza.

    Edited by Mario1944

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    castello
    9 hours ago, Roxas97 said:

    Non ho detto questo. Ho detto che penso che tra lega e PD sia meglio il PD. Ma penso anche che, poiché non amo il voto utile se questo deve andare ad un partito che non mi rappresenta solo per fare sbarramento ad un altro, non lo voterò mai, perché per me il PD è praticamente un partito di centro/centro-destra (non vedo come si possa autodefinire sinistra, sembra più un centro progressista) e il mio cuore batte a sinistra, e continuerò a votare, come ho sempre fatto finora, i partitini di sinistra del 2% sperando che prima o poi arrivino in Parlamento poiché solo da loro mi sento davvero rappresentato.

    Potere al Popolo non è come i comunisti di Rizzo. Mi sembra una sinistra moderna estremamente progressista. Parla di cose bellissime ed irrealizzabili come la revoca dei Patti Lateranensi (UNICO PARTITO CHE LO DICE!) una maggiore laicità, un distacco dalle tradizioni, una accoglienza funzionale nei confronti degli immigrati, matrimonio omosessuale con adozioni, senza per questo essere schiavo di politiche liberiste europee.

    Non solo non vincerà mai, ma probabilmente mai arriverà neppure in Parlamento, ma io penso anche: se non li voto io che in loro ci credo, chi li vota? Per cui spero che il PD prenda un bacino di voti sufficienti ad arginare la lega visto che è il male minore, e di sicuro voterei pd se avessimo il sistema di ballottaggi alla francese e l'alternativa fosse la lega. Ma per ora il mio voto so dove darlo

    poche idee ma confuse ?!   ahahahahhahahaha

    il PD è un partito di centro/centrodestra o un partito di centro progressista???

    non lo voteresti mai o lo voteresti in un sistema maggioritario?

    ahahahhahahahahah

    cmq non sono un militante del PD,

    anche se trovo un po' ipocrita il discorso sui partitini di sinistra.

    Mi spiego

    se mai i partitini entrassero  in parlamento,

    per attuare qualsivoglia elemento del loro programma di sinistra o trovano il sostegno numerico di un forte partito ( PD) o non combinano nulla.

    Quindi comprendo poco questa specie di dicotomia, polarizzazione tra i due presunti elettorati (comune a molti miei amici).

    I Patti lateranensi, per esempio, li abbiamo in costituzione perché il PCI li fece passare in accordo con la DC e contro la volontà dei partiti laici in sede costituente:

    i radicali hanno fatto battaglie per superarli ( ben prima di Potere al popolo) ma se non si schierano in tal senso anche forze popolari (dal punto di vista elettorale, di massa, non del nome!), rimarranno sempre.

    Idem per i diritti matrimoniali gay:

    radicali o verdi o per ultima la "nuova" sinistra hanno sostenuto a lungo il matrimonio omosessuale

    (anche i grillini a dire il vero, poi hanno votato contro per presunte ragioni procedurali, diciamo)

    ma se non c'era Renzi e il suo PD non avremmo le unioni cirinnate di Almadel….

                                 :guitar:

         

     

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Mario1944
  • Topic Author
  • Dal Sole24Ore odierno:

    "Fino a 835 milioni all’anno: la certezza matematica di un conto salato per lo Stato.  Nessuna retorica. L’elementare verità dei numeri. Da qualunque punto lo si guardi, il disastro dell’Ilva costerà allo Stato italiano una cifra considerevole: nel solo primo anno del soccorso medico-finanziario all’acciaieria ormai ridotta ad un malato terminale, si tratta di un ammontare di soldi pubblici compreso fra i 585 milioni di euro – per congelare l’acciaieria e mandare tutti in cassintegrazione - e gli 835 milioni di euro, per provare a tenere in vita, seppur a regime ridotto, quel che resta del maggiore impianto siderurgico europeo.".

    Altro che flat tax, riduzione del cuneo fiscale, alleggerimento della pressione fiscale, superamento verso il basso di quota 100, sconfitta della povertà:

    gli Italiani dovranno aprire la borsa e non di poco....

     

    Edited by Mario1944

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Mario1944
  • Topic Author
  • Dal Sole24Ore odierno:

    "La Cina, e non più la Turchia, salva l’acciaio inglese e la città di Scunthorpe, la Taranto d’Inghilterra. Il colosso Jingye ha acquisito British Steel la più grande acciaieria del paese, fallita lo scorso maggio."

    Nell'Inghilterra sovranista che, per essere libera dei "lacci", esce dall'Unione Europea, la salvezza dell'acciaio è affidata ai Turchi prima e poi ai Cinesi;  nell'Italia che vorrebbe essere altrettanto sovranista, forse fino all'uscita dall'euro, la salvezza dell'acciaio è affidata agli Indiani e ci indigniamo se questi ci ripensano, dove aver sperimentato di che pasta siamo fatti  😉 :

    siamo insomma sovranisti, ma non troppo, sovranisti finché non dobbiamo aprire la borsa nostra, perché, quando è necessario aprirla, allora non ci vergogniamo di ripudiare il sovranismo pur di farla aprire ad altri.

    D'altronde il motto:

    "pecunia non olet"

    è stato escogitato qui.

    Edited by Mario1944

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


    ×
    ×
    • Create New...