Jump to content
Olimpo

christian imparato : il prototipo di checca pettegola e lagnosa?

Recommended Posts

davydenkovic90
Posted (edited)

Ho seguito vagamente gli accadimenti.

Se non ho capito male, ricapitolando, Christian Imparato (Ex cantante spocchioso di "Io canto") ha fatto coming out nella casa del Grande Fratello e ha lanciato dei sospetti sull'omosessualità di un altro concorrente, sospetti condivisi anche da altri inquilini su questo ragazzo (Michael Terlizzi). Che però nega.

E' chiaramente tutta una montatura per fare ascolti, come il matrimonio di Pamela Prati, da anni il Grande Fratello è una fabbrica di provocazioni, risse tv, trash, e quant'altro. Prendiamo comunque per buona la vicenda (vera o costruita, persone reali o attori, non cambiano il messaggio e l'impatto che il programma ha sui telespettatori).

La figura di questa vicenda che mi interessa di più non è Imparato. Mi interessa più parlare dell'altro ragazzo "presunto" gay (Michael Terlizzi)

Se Imparato è il prototipo della checca diva di instagram pettegola, l'altro ragazzo è il prototipo del gay che nega, e in Italia ce ne sono sempre stati a bizzeffe (L'ultimo, e forse il più famoso degli ultimi tempi, Mahmood). Ma abbiamo una schiera niente male anche di famosissimi: Bolle, Nannini, Zero, Schiavone, che non hanno mai fatto coming out, o di gente che l'ha fatto dopo ere geologiche di balle e strampalati discorsi (mi salta in mente Diaco). 

La stessa Nannini l'ho sentita in un'intervista con la Bignardi, una volta, raccontare di una vacanza "con un'amica" in moto in Sardegna. 

Uno si domanda: perché lo fanno, per paura di chi (famiglia? sul lavoro?) e soprattutto come la vivono, cosa succede dopo che sono stati zitti per secoli e alla fine, costretti magari da una circostanza o in uno scatto di coraggio (vedi Ferro e Marco Carta) lo rivelano?

E che vita fanno invece quelli che fino a ieri erano sconosciuti e poi, vinta una medaglia d'argento alle olimpiadi, semplicemente dicono " ho una compagna e le dedico la vittoria" (Rachele Bruni alle Olimpiadi di Rio)?

Non si possono dare dei criteri secondo cui una delle due "vie" sia meno stressante in assoluto, nella maggioranza dei casi?

Perché certo, nascondersi è sicuramente la cosa più comoda, ed è anche molto facile se sei ricco e puoi scappare all'estero, volendo, ma il problema è che a volte la cosa diventa talmente evidente che è tutto un grottesco negare l'evidenza a oltranza...quindi, che senso ha? Se lo si fa per qualcuno, lo si fa per qualcuno che ha strati e strati di prosciutti sugli occhi...

 

 

Edited by davydenkovic90

Share this post


Link to post
Share on other sites
Olimpo
  • Topic Author
  • io trovo francamente un po' fastidiosa l'insistenza di imparato...mettiamo che sia vero, che terlizzi sia gay, perché farne un caso pubblico? alla fine sta a lui decidere se rivelarlo.

    penso che non abbia assolutamente senso fissarsi con un ragazzo che non può ''ricambiarci'' o perché è etero o perché è represso....quindi quando sento questo christian parlare così  tanto di Michael penso che, in fondo, oltre a risultare irritante per i suoi pettegolezzi, stia perdendo tempo..

    sul perché Michael non riveli la sua sessualità.... be le ragioni le sai.... paura di scontentare la famiglia o gli amici.... tante cose, è un personaggio televisivo, non per questo gli è più facile, anzi pure lui se facesse qualche dichiarazione si troverebbe i paparazzi in casa magari....

    se finge di essere etero...penso...peggio per lui. C'è una gran bella differenza fra mantenersi riservati ed essere ipocriti. Detto questo non sappiamo veramente la verità 

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90
    Posted (edited)
    12 minutes ago, Olimpo said:

    io trovo francamente un po' fastidiosa l'insistenza di imparato...mettiamo che sia vero, che terlizzi sia gay, perché farne un caso pubblico? alla fine sta a lui decidere se rivelarlo.

    Be', un gay sa cosa si soffre quando non si fa coming out e ci si nasconde dietro a un dito. Certe sofferenze che possono protrarsi per anni talvolta vengono sottovalutate negli stadi iniziali. Nascondersi, non esporsi, e negare l'evidenza sembrerà la scelta più facile, a 20-25 anni che problemi hai?... ma a lungo andare diventa molto, molto doloroso. Sempre, ripeto, che tu non ti chiami Nannini e non ti infili sul primo aereo per Londra o Mahmood e ti infili sull'aereo per Tel Aviv

    Edited by davydenkovic90

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog

    a parte che appena mi nominate quelle cazzate tv l'unica cosa che mi viene da dire è

    file.jpg

    la riflessione che fa davidino è interessante, chè alla lista che ha fatto potrei aggiungere, per esempio, tutti i velati che appena vanno in Erasmus (o cmq fuori sede) si danno alla pazzah giuoiah gaya, salvo poi tornare nell'armadio al paesello.

    Sai che conosco ragazzi super attivisti a Roma (ma molto più suffragette di me, eh!) e super velati a casa?

    Ora per carità, ben venga sempre il loro impegno, il loro (s)battersi per la causa eccetera; ma un minimo di coerenza, no?

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90
    Posted (edited)
    1 hour ago, freedog said:

    alla lista che ha fatto potrei aggiungere, per esempio, tutti i velati che appena vanno in Erasmus (o cmq fuori sede) si danno alla pazzah giuoiah gaya, salvo poi tornare nell'armadio al paesello.

    Sai che conosco ragazzi super attivisti a Roma (ma molto più suffragette di me, eh!) e super velati a casa?

    Ora per carità, ben venga sempre il loro impegno, il loro (s)battersi per la causa eccetera; ma un minimo di coerenza, no?

    Ci hai mai parlato, di questo argomento?

    Ho sempre l'idea che abbiano famiglie molto pettegole e, forse, alcuni parenti che è meglio che non sappiano (Tipo nonni molto anziani che ti diseredano, o cose così.) 

    Del resto non è strano che siano proprio quelli che se ne vanno a nascondersi di più (anche su questo forum, molto spesso, mi è capitato di leggere, al dubbio "come faccio a fare coming out?" risposte del tipo "scappa, renditi autonomo e non farti questi problemi."

    Fermo restando che non c'è una ricetta valida per tutti, mi chiedevo se sia più sano (per la persona stessa) avere la faccia tosta di dirlo oppure negare l'evidenza a oltranza, perché ho dei forti dubbi che continuare a simulare e dissimulare a lungo non faccia per niente bene.

     

    Io trovo estremamente assurda la Nannini, per esempio.  E non mi stancherò mai di dirlo.

    Ho trovato su yt un video "Gianna Nannini parla della compagna Carla e delle Unioni civili".  Ma ho fatto presto a parlare. In quel video praticamente spiega:

    1) Che è andata in UK per avere il top dell'ingegneria del suono  e per "aiutare la musica italiana"

    2) Che non avendo parenti stretti, e non avendo un marito (parole sue) se succedesse qualcosa a lei, sua figlia andrebbe agli assistenti sociali

    3) Che unicamente per scongiurare questa eventualità ha fatto un'unione civile (senza specificare con chi) per scongiurare questa possibilità, lamentandosi che l'Italia non garantisce questo diritto (la stepchild adoption)

    Cioè, nemmeno di fronte all'evidenza hai il coraggio di fare un semplice e stupido coming out.

    Edited by davydenkovic90

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    6 minutes ago, davydenkovic90 said:

    Ci hai mai parlato, di questo argomento?

    è capitato con quell* con cui sono più in confidenza.

    le risposte son state variegate: dal classico "che te frega?" a chi l'ha buttata abbastanza in caciara a chi m'ha spiegato che a casa non capirebbero/accetterebbero la rivelazione, per cui preferiscono far credere che siano brav* ragazz* con la testa a posto che pensano solo allo studio/lavoro e non hanno tempo per altro

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90
    Posted (edited)
    7 minutes ago, freedog said:

    è capitato con quell* con cui sono più in confidenza.

    le risposte son state variegate: dal classico "che te frega?" a chi l'ha buttata abbastanza in caciara a chi m'ha spiegato che a casa non capirebbero/accetterebbero la rivelazione, per cui preferiscono far credere che siano brav* ragazz* con la testa a posto che pensano solo allo studio/lavoro e non hanno tempo per altro

    Non la metto su un piano "etico", e comunque sono il primo a ritenere che il coming out dipenda molto da ogni singola situazione particolare che può essere diversissima da altre...

    Però mi domando se questa messinscena lì per lì innocua, a lungo andare, non vada a sfociare in sofferenze più grandi o turbe psichiche che un innocuo "sono gay" abbastanza presto (sui 20-25 anni) potrebbe evitare.

    Cioè, al di là della cugina pettegola che vuole sapere se sei fidanzato e che media hai o al di là di Christian Imparato, nella famiglia di ognuno di noi ci sono per forza persone a cui vogliamo bene: mentire a queste persone comporta una sofferenza e probabilmente anche un distacco. Portato avanti magari stupidamente perché entrambe le parti sanno benissimo.

    Edited by davydenkovic90

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90
    3 minutes ago, marco7 said:

    Oggi il CO si fa a 16 anni @davydenkovic90 e non a 25 anni.

    E' soggettivo, ripeto e dipende da una serie di fattori. Banalmente, ci sono ragazzi che si accettano prima e iniziano a fare delle esperienze anche molto presto, che magari hanno famiglie molto entranti e pettegole, che si ritrovano a fare coming out anche a 14 anni. Quelli che hanno poca vita sociale, sono magari più introversi e studiosi, hanno i genitori che lavorano tutto il giorno e non se li filano, possono benissimo arrivare alla laurea senza che in famiglia nessuno sappia niente della loro vita privata.

    Tra 16 e 25 non c'è tutta questa differenza, tra 25 e "mai" c'è una bella differenza. E' questo il punto della mia questione.

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    24 minutes ago, davydenkovic90 said:

    Però mi domando se questa messinscena lì per lì innocua, a lungo andare, non vada a sfociare in sofferenze più grandi o turbe psichiche che un innocuo "sono gay" abbastanza presto (sui 20-25 anni) potrebbe evitare.

    aneddoto di vita vera: i genitori son venuti nella megalopoli per la cerimonia di laurea e il fidanzato del neo dottore (nonchè convivente nel turpe peccato) s'è ritrovato ad essere presentato quale "amico/coinquilino", con annessa buriana tra i due e muso lungo 84532 km alla festa, e noi invitati (che ovviamente sapevamo da anni che i due stavano insieme) imbarazzatissimi per la situazione; letteralmente non sapevamo cosa dire/fare/pensare.

    la cosa meravigliosa è che i genitori han fatto finta di non capire, nonostante i piccioncini vivessero in un monolocale con un solo letto a due piazze e in casa ci fossero bandiere rainbow praticamente ovunque...

    -nb: il festeggiato era nel direttivo del Mieli dell'epoca-

    insomma, delle soap che Brooke je spiccia casa!

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Dragon Shiryu

    Beh a me piace come cantante Cristian Imparato, però molte volte al GF ha esagerato insistendo nel voler sapere per forza della sessualità di Michael!

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90
    10 hours ago, freedog said:

    aneddoto di vita vera: i genitori son venuti nella megalopoli per la cerimonia di laurea e il fidanzato del neo dottore (nonchè convivente nel turpe peccato) s'è ritrovato ad essere presentato quale "amico/coinquilino", con annessa buriana tra i due e muso lungo 84532 km alla festa, e noi invitati (che ovviamente sapevamo da anni che i due stavano insieme) imbarazzatissimi per la situazione; letteralmente non sapevamo cosa dire/fare/pensare.

    la cosa meravigliosa è che i genitori han fatto finta di non capire, nonostante i piccioncini vivessero in un monolocale con un solo letto a due piazze e in casa ci fossero bandiere rainbow praticamente ovunque...

    -nb: il festeggiato era nel direttivo del Mieli dell'epoca-

    insomma, delle soap che Brooke je spiccia casa!

    Più che ridere o giudicare aneddoti del genere ci sarebbe da capire. Ci hanno fatto anche vari film sull'argomento (ne ricordo uno vagamente con Raul Bova).

    Credo sia facile arrivarci, nel senso, stai lontano da casa, ti fai i cazzi tuoi (in senso letterale), non penso sia difficile mandare avanti una finzione e arrivare a episodi come questi che hai raccontato tu...

    Però vorrei capire se c'è della sofferenza, a un certo punto, e mi viene da pensare di sì, perché cavolo, continuare a oltranza a mentire-simulare-dissimulare non solo alla festa di laurea ma anche a 30, 35, 40 anni e oltre.. è solo una scelta comoda? Non ha conseguenze spiacevoli, oltre a creare equivoci, anche sulla psiche del ragazzo-uomo gay che decide di portare avanti la messinscena?

    Io temo di sì

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    11 hours ago, davydenkovic90 said:

    vorrei capire se c'è della sofferenza, a un certo punto, e mi viene da pensare di sì, perché cavolo, continuare a oltranza a mentire-simulare-dissimulare non solo alla festa di laurea ma anche a 30, 35, 40 anni e oltre.. è solo una scelta comoda? Non ha conseguenze spiacevoli, oltre a creare equivoci, anche sulla psiche del ragazzo-uomo gay che decide di portare avanti la messinscena?

    mah.. il tipo in questione ha sempre detto che non vuole rogne al paesello, tanto ci va praticamente mai e la sua vita ormai è qui; e pure la sua dolce metà dopo l'incazzatura di quella volta (non dico che si erano lasciati, ma ci mancò pochissimo) sembra rassegnato a sta decisione.

    Voglio vedere il giorno in cui decideranno di cirinnarsi (qualora dovesse arrivare) se avremo il piacere di vedere anche his parents tra gli invitati!

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Paolo91

    L'unica vicenda su Imparato che ho sentito vagamente è la questione delle sue labbra che sono palesemente rifatte mentre lui sostiene il contrario. 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Ghost77

    Ma è tuttora un cantante? Cioè fa concerti, dischi o è ancora fermo a quando era bambino? 

    Spiace dirlo ma sembra già arrivato alla fase Scialpi (anzi Shalpy) senza passare dal via. 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90

    Non mi pare che canti più così bene, forse anche gli interventi chirurgici possono aver influito. Ho letto nella bio di Freddie Mercury che non si è mai messo a posto i denti perché temeva per la sua voce.

    Comunque è già stato eliminato dal GF anche se la polemica credo sia destinata a proseguire

     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Dragon Shiryu
    10 hours ago, Ghost77 said:

    Ma è tuttora un cantante? Cioè fa concerti, dischi o è ancora fermo a quando era bambino? 

    dopo io canto, molti anni dopo (nel 2013) pubbliciò un cd che in termini di vendite andò male (nessuno oramai  si ricordava di lui e ci fu zero promozione). poi, a parte qualche cover pubblicata sul suo canale youtube, il nulla.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


    • Who Viewed the Topic

      3 members have viewed this topic:
      Krad77  Fab9  Bask24 
    ×
    ×
    • Create New...