Jump to content
stefyman95

Romeo & Grindr

15 posts in this topic Last Reply

Recommended Posts

stefyman95
Romeo & Grindr

Romeo & Grindr, i due pi√Ļ famosi social private club dell'altra sponda ūüíÖ...¬†

Da diverso tempo che li utilizzo, forse per noia o forse solo per curiosit√†. Ho notato che non sono il massimo se uno √® in cerca di persone diciamo ''normali''.. la maggior parte ha un modo di fare odiosissimo... per esempio: alcuni ti mandano subito la foto del ciufolo senza manco chiederti come va, un ciao come stai ecc..... altri ¬†continui messaggi ¬†senza manco cambiare frase nonostante magari tu abbia gi√† messo in chiaro che non sei interessato, in particolare per l'et√† o altri motivi,¬†fino a che gli rispondi mandandoli a quel paese (e li ti bloccano direttamente, come se tu fossi quello sbagliato )... altri ancora sembrano interessanti, ci parli anche un'ora e poi spariscono senza far sapere pi√Ļ nulla..e per finire gli eterni indecisi che rimandano continuamente l'appuntamento inventando le peggiori scuse.... credevo che sarei riuscito ¬†a fare qualche conoscenza interessante la sopra ma boh... ormai mi sono arreso...¬†

e voi? avete qualche esperienza da raccontare con questi siti oppure lo sfigato sono io?ūüėā

Share this post


Link to post
Share on other sites
davydenkovic90

Sì, ti racconto le mie, magari ti possono servire.

Premessa generale: non trovo molto interessante o produttivo mettersi lì a criticare e demonizzare le app, a maggior ragione se le utilizzi, cerca di vederci solamente del buono (per esempio, il fatto che ti diano la possibilità di vedere solo profili della tua città, è un gran vantaggio) e lascia perdere i difetti o gli episodi spiacevoli. Ignorali e vai oltre. Sono app e sono frequentate da persone, coi loro dubbi, problemi, incertezze o difetti e soprattutto con bisogni e desideri diversi.

Come dico sempre: non è Yoox, non è Amazon, non è shopping online, dove scorri il catalogo e con due clic ti arriva il ragazzo imballato a casa.

E non è nemmeno X- Factor: casting quotidiani, per un totale di 100 caffé-provini di cinque minuti nel giro di poche settimane, dove tu interpreti Mara Maionchi e dici "per me è no" 99 volte su 100.

E' un circo barnum (cit. Maria Luisa Busi) dove uno si butta sulla pista e prova a conversare con qualcuno. Se poi la breve conversazione (uno massimo due giorni di chat, rimanere confinati troppo nel virtuale fa male) è piacevole, naturalmente scatta la proposta di uscire e lo si fa senza problemi. E dalla stretta di mano in poi ci si conosce davvero e si dimentica la chat, sia nel senso che non si ritorna lì compulsivamente, sia nel senso che pian piano le frequentazioni reali devono un po' togliere alla chat quel ruolo vitale che ha all'inizio di pretesto per incontrare altri ragazzi gay quando si è nell'impossibilità di farlo (es. sfortuna nei gruppi che si frequentano, paesi o città piccoline senza associazioni né facoltà di moda e design, ecc.)

Ultima cosa: non dimentichiamoci che le app non sono l'unico modo per conoscere ragazzi gay. Se sei dichiarato, ci sono anche i metodi classici e non è raro che capiti (a me è successo varie volte, sia in facoltà, sia di conoscere altri gay tramite amici o amiche al di fuori di contesti gay, ad es.). E poi ci sono associazioni e locali.

Bene, fatta questa piccola premessa, arrivo a descrivere la mia esperienza.

Romeo: ci ho incontrato una decina (?)¬†di persone nell'arco di qualche anno con utilizzo molto saltuario, per√≤.¬†Non ricordo chat o uscite particolarmente sgradevoli, anzi, forse potrei dire che c'√® stato un perfetto equilibrio negli esiti: con una met√† ci siamo piaciuti e c'√® stato qualcosa (dal solo sesso¬†a relazioni pi√Ļ strutturate, a seconda di cosa mi veniva naturale in quel momento) con altri niente ma comunque uscite molto carine con studenti simpatici e di cui conservo un buon ricordo. Il fatto che ci siano tanti profili di persone che cercano sesso, non deve demoralizzare chi vorrebbe qualcosa di diverso Come ci sei tu, ci sono anche altri nella tua stessa situazione e con obiettivi simili ai tuoi. E poi¬†spesso anche chi cerca sesso non √® detto che non cerchi altro.¬†Per dirti, a me √® capitato di fare sesso con uno, gi√† accordandoci prima che avremmo fatto solamente¬†sesso, e, dopo averlo fatto, questo ha iniziato a dirmi¬†che voleva uscire con me, e che gli sembravo intelligente e voleva una relazione. La cosa che meno mi aspettavo succedesse. Io non ero della stessa opinione, comunque poi lui mi confid√≤ che in realt√† voleva una relazione con un coetaneo (era molto pi√Ļ grande di me) e che era rimasto scottato da una relazione che aveva avuto da giovane finita molto male... e che quindi era per quello che cercava sesso e non si aspettava pi√Ļ¬†relazioni di altro tipo (paura di essere scottato di nuovo, infatti ho preferito non continuare a parlarci per non infierire)

Ultima nota su Romeo: √® un'app che si usa anche da PC, quindi pi√Ļ verbosa, il che non √® male, perch√© ha tempi un po' pi√Ļ dilatati e non √® raro instaurare conversazioni un po' pi√Ļ strutturate e carine che non il classico¬†"ah vedo che sei a 100 metri, scopiamo?"

Grindr: non ho avuto, per anni, uno smartphone compatibile con questa app, per cui l'ho usato solamente una volta, per pochissimi giorni. Come facevo intendere, Grindr √® pi√Ļ votato al fast-sex (vedi uno vicino, lo incontri in 5 minuti e lo segui a casa o in qualche anfratto, in teoria funziona cos√¨). Quindi forse √® meno adatto per chi cerca delle conoscenze un pochino pi√Ļ rilassate sugli hobby e sugli studi.

L'unica mia esperienza grinderiana √® un disastro completo. La installo, metto una foto, e faccio ci√≤ che ogni buon utente di grindr farebbe, ovvero, mi scrive uno vicino e, siccome √® molto vicino, faccio prima a incontrarlo di persona che a scrivergli messaggi. Il tipo mi invia foto, ma palesemente non sue (era un modello a me ignoto raffigurato in una foto¬†in bianco e nero) Va be', decido di incontrarlo comunque. Vado, lui arriva,¬†ovviamente √®¬†totalmente un'altra persona rispetto a quello della¬†foto e io, nell'imbarazzo della situazione, mi metto a parlare di argomenti random tipo cosa faccio nella vita e cazzate che mi vengono in mente. Mi faceva talmente tanta pena che non riuscivo a d essere arrabbiato n√© a fargli notare che mi aveva mandato foto false. Lui allora¬†mi alza un po' la maglietta dicendomi robe del tipo che ero carino e le solite cazzate che dicono tutti per scopare. (Eravamo in un luogo pubblico quindi no problem).¬†Io invece gli faccio¬†"ma questi occhiali?" (aveva degli occhiali¬† da sole enormi da tamarro) e lui_ "Eh sono graduati, se li tolgo non vedo niente", se li toglie e io:¬†"ok puoi rimetterli" :D.¬†Lo congedo cordialmente e fuggo imbarazzato. Un minuto dopo esserci salutati,¬†mi scrive da un altro profilo, col quale mi aveva contattato in precedenza e al quale non avevo risposto,¬†dicendomi non ricordo cosa, forse sentendosi furbo di avermi comunque indotto - grazie a un profilo falso -¬†all'incontro nonostante io non avessi considerato i suoi primi messaggi mandati col primo profilo¬†(ma io sulle app non rispondo a tutti, non perch√© sono scortese ma perch√© non ho voglia di stare tanto a scrivere o a rispondere a tutti i "ciao", "ehi come va" e altre frasi fatte, avevo accettato l'incontro del secondo profilo perch√© era vicino e non per le foto da modello che avevo ovviamente capito essere false). Va be', morale della favola, disinstallo per sempre l'app e vado a mangiare un kebab vegano e un gelato banana e panna montata, che rinfranca lo spirito. In definitiva ci ho riso e ho capito che lui l'aveva fatto perch√© pensava che anche io, forse, stessi trollando o non fossi serio. Molti utenti di grindr (ma anche romeo) sOno molto prevenuti e ormai battibeccano acidamente e basta¬†fra loro. Anche per questo non frequento pi√Ļ app e non frequenterei neanche se fossi single o solo, preferirei associazioni o altri metodi, perch√© con la comunit√† lgbt vorrei avere, da qui in avanti, solo rapporti pacifici e sereni.¬† Tuttavia non le sconsiglio ad altri in altre situazioni. Basta avere un po' di pazienza e coraggio.

Spero di essere stato esaustivo e di non avere annoiato. 

Che il potere del cristallo di Luna sia con te.

Share this post


Link to post
Share on other sites
freedog

premessa: mai usato i frocial (nella mia era geologica -pre melafonini- bastavano & avanzavano le care vecchie fratte nei luoghi di battuage),¬†per√≤ continuo a sentire tanti che si lamentano che l√¨ ci incontrano solo schizzati, bavosi, maniaci o porci che vogliono solo svuotarsi lo scroto e nulla pi√Ļ.

Ora, niente di nuovo sul fronte ricchionico dall'epoca delle fratte che bazzicai nel secolo scorso; l'unica differenza era che noi potevamo.. toccare con mano la merce in esposizione selezionandola live: non potevano esserci profili o foto fake, il tizio disponibile ce l'avevi davanti, benchè spesso al buio;

anche senza saperne il nome nè conoscerne il tono della sua voce -al max sentivi quello dei suoi gemiti..-, poteva scapparci fuori una piacevole ginnastica pelvica, che era esattamente quello che andavamo cercando!

Adesso i battuage sono un po' in declino, forse proprio perchè sostituiti dai frocial;

  • vantaggi: geolocalizzate subito altri cacciatori (o prede) in fregola, senza stare a girare le mezz'ore per fratte o dark (e d'inverno vi evitate pure di prender freddo) -> maggiore comodit√† nella ricerca
  • svantaggi: il rischio sola, con foto fake o tipi assurdi che nel profilo sembrano qsa e nella realt√† sono tutt'altro

Qual √® preferibile tra le due forme di rimorchio? Credo quella che √® pi√Ļ consona a quanto cercate; di mio, resto affezionato alle care vecchie fratte; ma saranno semplici nostalgie anagrafiche

Share this post


Link to post
Share on other sites
marco7

Ma che razza di selezione potevi fare @freedog se avveniva al buio ?

selezionavi solo la grandezza del cazzo al tatto e basta o che e' ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
freedog
17 minutes ago, marco7 said:

Ma che razza di selezione potevi fare @freedog se avveniva al buio ?

selezionavi solo la grandezza del cazzo al tatto e basta o che e' ?

le dark esistono ancora, facci una scappata e capisci da te come funzionano!

[cmq, se stai allo scuro da un po', l'occhio si abitua alla penombra e ci vede quasi bene; certo, non vedi il colore dei capelli o degli occhi, ma la corporatura & le dimensioni -se l'ha tirato fuori- si scorgono nitidamente; poi ci sono altri dettagli -per esempio l'andatura- che ti fanno capire se è giovane o stagionato]

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hinzelmann

Non credo sia una discussione di attualit√†, per√≤ diciamo per attualizzarla che, se gi√† negli anni '90 gli stranieri o i turisti lamentavano il fatto che gli Italiani pi√Ļ che la penombra sembravano preferire l'oscurit√† - a costo o per vedere il minimo essenziale e far sesso con un'ombra, pu√≤ essere che residui un senso di vergogna sulla dinamica dell'incontro sessuale, che porta all'alternanza fra "eterni indecisi" e "totali sfrontati", fra permalosi scartati e offensivi selettivi.

Mai perdere il buonumore e l'autoironia anche se la concentrazione di tante esperienze potenziali in una app, può sembrare un eccesso di stranezze per chi desidera la normalità

Share this post


Link to post
Share on other sites
BerryJuice

Non si devono demonizzare le app... Sono solo uno strumento: tutto dipende dall'uso che se ne fa. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
freedog
55 minutes ago, Hinzelmann said:

Mai perdere il buonumore e l'autoironia anche se la concentrazione di tante esperienze potenziali in una app, può sembrare un eccesso di stranezze per chi desidera la normalità

regola aurea sempre valida, questa

Share this post


Link to post
Share on other sites
DrFeelings

Io ho usato spesso Grindr, concludendo pochissimi incontri, ma senza sesso. E' un'App di incontri, nient'altro. Ho utilizzato anche Tinder, a mio avviso, molto pi√Ļ trasparente. Ma le persone che usano queste scorciatoie sembrano sempre le stesse: eterni disinteressati, annoiati, poco motivati, in cerca di qualcosa che non sanno neppure definire. Romeo non la conosco.¬†

Fai prima a frequentare luoghi gay, guardarti intorno o al massimo andare a ballare nelle disco gay.

Share this post


Link to post
Share on other sites
faby91

Il problema dei frocial a mio avviso non sono le foto di cazzi random o gli "a o p?" ma é la gente che non sa scrivere una frase in italiano. Messaggi da sms con mille abbreviazioni e un sacco di errori grammaticali. Uno strazio. 

Cavolate a parte, il mio ragazzo l ho conosciuto su uno di questi frocial e stiamo insieme da 5 anni. Certo ho avuto anche brutte conoscenze e incontri andati a male ma succede a tutti. 

Se trovi un profilo che ti interessa, chatta solo per fissare un appuntamento.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tyrael

è da un po' che ho smesso di usarli  però quando li usavo (in verità usavo solo grindr xD)  ricevevo foto indecenti di vecchi, di muscle e di culetti pelosini ciò mi faceva abbastanza ridere perché nella descrizione sotto il profilo avevo categoricamente specificato "no vecchi, no muscoli e no pelosi", ciò mi ha portato a ipotizzare come su lol anche su grindr c'è un eccesso di autismo galoppante. 

fortuna vuole che l'app fornisce il blocco :pausa:

Share this post


Link to post
Share on other sites
LocoEmotivo

Ah, io mi ci sono divertito parecchio.

Romeo gode di un respiro molto ampio che però, a volte, diventa troppo dispersivo: gente che si collega raramente, che parla tanto (ma solo virtualmente) o che produce profili talmente elaborati da voler essere pretenziosi ed invece sono solo ridicoli... Insomma, tutta questione di fortuna.

Grindr, se riesci ad approcciartici con il necessario distacco, √® ottimo. Ci sono (c'erano? L'ho tolto due anni fa) i filtri, c'√® la geolocalizzazione, c'√® la possibilit√† di usare le posizioni fittizie (ottimo se stai andando da qualche parte e vuoi trovare gi√† il comitato di benvenuto) e c'√®, soprattutto, un fottio di gente pi√Ļ o meno improbabile.

In ogni caso, per fare un corretto uso delle app devi essere ben saldo sulle tue gambe: il rischio di impazzire per il folle di turno o di deprimerti per il sadico del momento, infatti, è altissimo e richiede una grande dose di filosofia spicciola.

Share this post


Link to post
Share on other sites
prefy
22 hours ago, stefyman95 said:

dell'altra sponda

pessima definizione e poi quì dovresti dire "nostra sponda, ti pare?

...piuttosto io non riesco ad installare Grindr sul mio smartphone con Android 8...anche se immagino che sia una ciofeca come altri siti o app per conoscere...vabbè che io cerco il vero Ammmmmore :girlinlove:   , quindi non penso mi sarebbe tanto utile

Edited by prefy

Share this post


Link to post
Share on other sites
davydenkovic90
16 hours ago, faby91 said:

Il problema dei frocial a mio avviso non sono le foto di cazzi random o gli "a o p?" ma √© la gente che non sa scrivere una frase in italiano.ÔĽŅ

Il problema è che il frocial inganna alcune menti un po' "limitate" , dando loro la sensazione che tutto ciò che cercano (sia questa una scopata memorabile o un matrimonio) sia raggiungibile nel giro di qualche clic, e poi anche la sensazione di poter sempre trovare qualcosa di meglio compulsivamente scorrendo le foto dei nuovi che si collegano. Già queste due cose da sole generano una frustrazione e un malcontento notevole, che inevitabilmente noti appena cerchi di chattare con qualcuno.

Per esempio, io sulle app non sono mai riuscito a trovarci degli amici. Perché? Perché in quell'ambiente lì uscire e rimanere nei binari dell' amicizia per molti significa "non mi sei piaciuto". Solitamente, se non accade niente e seppure le uscite siano state carine, non si mantengono contatti. 

Un'altra esperienza molto curiosa che mi capitò su Romeo fu un incontro con un hipster bellissimo in foto e bruttissimo dal vivo. La presi con spirito, l'uscita fu comunque carina e lui molto gentile.

Poi, va be', alcuni matti li ho incontrati. Uno iniziò subito a prendersi una confidenza esagerata con me, tipo dopo pochi minuti già mi accarezzava il collo o mi passava le amiche al telefono. E mi invitò anche al parto programmato di una sua amica come secondo appuntamento. So che sembra incredibile, ma è vero. (Ovviamente non andai)

Edited by davydenkovic90

Share this post


Link to post
Share on other sites
Syfy

Condivido il pensiero di chi dice di prendere queste app alla leggera. Non vanno demonizzate, dopotutto sono solo un mezzo ma bisogna accettare che lì sopra puoi trovarci casi umani degni della D'Urso come persone con cui si va d'accordo. Le sconsiglierei a chi vive un periodo difficile o crede fermamente che l'amore si possa trovare lì sopra...

Nella mia esperienza ne ho provate tre, oltre alle due sopra citate:

  • Grindr: lo trovo difficile da utilizzare e poi mi sembra molto pi√Ļ impostato sull'apparenza rispetto a Romeo. L'avr√≤ avuto sul cellulare per massimo due ore.
  • Romeo: √® la app che uso con pi√Ļ frequenza. A livello di chat si pu√≤ conoscere chiunque, ergo anche gente che non ha bisogno di un TSO, per√≤ a livello pratico ho incontrato due casi umani non indifferenti...
  • GaySpace: sito italiano per incontri, impostato come social network fermo ad almeno dieci anni fa¬†pullula di gente fuori di testa. Certo qualche volta qualcuno simpatico lo trovi, ma basta guardare alla bacheca per capire che aria tira...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Who Viewed the Topic

    1 member has viewed this topic:
    Verlaine 
√ó