Jump to content
Fladimiro71

Lottare o arrendersi?

581 posts in this topic Last Reply

Recommended Posts

FreakyFred
19 minutes ago, freedog said:

e più epico di Spaceball che ci può essere?

ERETICO!!!

Hai ragione, mea culpa!

Share this post


Link to post
Share on other sites
davydenkovic90
4 hours ago, Fladimiro71 said:

Facendo cosi significherebbe scappare dalla situazione e condannarsi in un limbo poiché quando lui deciderà di farsi la sua vita -indipendentemente dall'età- sua madre tornerà all'attacco ( può anche incontrare la persona più buona e giusta per lui ma finché sarà un uomo..). Questo riguardo al fatto di tornare a casa per interrompere i discorsi,  ma se lo fa perché non andiamo più d'accordo quello é un altro discorso e almeno al momento non si direbbe ( litighiamo solo per loro e se punta a ciò non avrebbe motivo di aspettare poiché può tornare a vivere dai suoi senza aspettare la fine del contratto..)

No no, io dicevo proprio che tornerà a casa dai suoi perché non ti sopporterà più e vorrà mollarti. E avrebbe tutte le ragioni, poveretto. Hai trasformato anche un suo hobby (l'arbitraggio del basket) in pretesto per mettere in atto questa faida familiare che caldeggi da 20 pagine di topic e che è fuori da ogni logica, irreale, irrealizzabile, crudele, stupida. 

Cerca di recuperare i rapporti con la tua famiglia, contattando Agedo, cerca di capire le ragioni della sua  e soprattutto di aiutare lui,  di alleggerirgli la vita, non tentando di renderlo un marito ottocentesco che sgobba e zitto, che deve mettere a posto mamma e tirare fuori le palle per la mogliettina poverina indifesa a casa da sola ai fornelli.

Dal post in cui fai il paragone tra la tua convivenza a "un amico che ti invita per giocare alla play" si vede tutta l'ingenuità e la tenerezza dei tuoi 18 anni. Goditeli, fai esperienze nuove, divertiti, trovati un hobby, degli amici, ascolta musica, vai a fare delle scampagnate, fai quel che cavolo ti pare, ma non rintanarti lì a inscenare questa tragedia greca per annientare qualunque legame preesistente, per murarvi vivi in casa voi due vita natural durante. Davvero viene da chiedersi dove sei cresciuto e che tipo di educazione hai ricevuto... sembri uno arrivato con la macchina del tempo da un secolo fa, come minimo.  

Rifletti: se per adesso al tuo ragazzo fa comodo tornare a casa per cena per alcune sere, visto che non ha la macchina, io non credo proprio che la cosa andrà avanti fino a 50 anni. Tu lo dici perché auspichi una rottura immediata, in modo che niente possa andare storto nel copione che ti sei fatto su come condurre la tua vita (ma non è un progetto di coppia, ripeto, è un progetto tutto tuo che lui lavora per realizzare ma dove lui non ha quasi voce in capitolo e sei tu a manovrare tutto, dicendogli cosa dire e cosa fare.

Se continui a trattarlo come un "giocattolo" da contendere coi suoi (guarda che sono parole tue, eh!) , dipingendo te stesso come il coraggioso eroe maturo che ha sconfitto il padre e la madre ed è scappato di casa e lui come il senza palle, mammone, ecc. ecc. (ricordiamo che il "senza palle" è andato a vivere da solo a 18 anni dando fondo ai propri risparmi, si è dichiarato a tempo record, fa due lavori, e il tutto per permettere a te la fuga dai tuoi genitori).... dicevo, se continui così, non ci vorrà molto perché si stanchi, ti molli e si trovi un ragazzo più affabile e tranquillo. E avrebbe ragione. Frena finché sei in tempo. 

Scusa la franchezza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
marco7

Il fatto @davydenkovic90 e' che il suo povero fidanzato fa la parte del borsone sportivo che viene tirato sia da @Fladimiro71 che dalla sua famiglia in due direzioni opposte.  Per un po' il borsone tiene e fa qua e la tra i due capi della fune che viene tirata ma non potra' resistere all'infinito e a quel punto il borsone si rompera' in mille brandelli.

infatti il suo ragazzo sta andando in direzione burnout - depressione - esaurimento e poi addio, sara' impossibile ricucire il borsone e farlo tornare come prima.

Share this post


Link to post
Share on other sites
davydenkovic90
Posted (edited)
24 minutes ago, marco7 said:

infatti il suo ragazzo sta andando in direzione burnout - depressione - esaurimento e poi addio,

Concordo, infatti è per quello che dico a Fladi di frenarsi un po' e mettere in pratica un pochino di sensibilità in più nel rapporto col ragazzo e con la famiglia.

Del resto, che il rispetto e la considerazione di Fladi verso queste persone sia tendente allo zero ne è prova questo intero topic, dove ha scritto di tutto e di più di queste persone (nei primi messaggi augura la morte, in un messaggio su due parla di "fare guerra", e poi i buoni fruttiferi, lo stato di famiglia, gli screen, le registrazioni ecc.)

Il ragazzo non arriverà, comunque, alla depressione ma agirà come ogni persona matura che tenga un minimo alla propria salute mentale, ovvero allontanandosi da Fladi e rinunciando sia alla convivenza che, probabilmente, alla relazione. 

Fladi non capisce che due persone si mettono insieme perché stanno bene già da sole e perché insieme stanno ancora meglio. E che il rapporto si costruisce in due tenendo in considerazione la sensibilità e i desideri di entrambi. 

Fladi pensa a tutta questa situazione come un modo per "sistemarsi",  e cioè per risolvere la sua, di vita, come obiettivo finale delle sue fughe e fuitine arcaiche varie. L'altro ragazzo, poveretto, stava già bene prima, ha i suoi hobby, i suoi desideri, buoni rapporti con la famiglia, e ha assecondato il discorso della convivenza - peraltro sacrificandosi molto di più dell'opener, dobbiamo sottolinearlo - semplicemente perché il ragazzo se lo è trovato su internet a distanza siderale e forse gli è sembrata la cosa più logica da fare in quel momento per vivere il rapporto.

Ma ho il sentore che lui cominci a starci male, in questa relazione/convivenza, e che ci starà sempre peggio.  E la colpa non è della famiglia di sanguisughe manipolatrici, ma palesemente dell'opener.

Comunque le esperienze servono anche per crescere, e naturalmente faccio i miei migliori auguri a Fladi e al suo ragazzo. 

[[Template core/front/global/commentEditLine is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

Share this post


Link to post
Share on other sites
FreakyFred
2 minutes ago, davydenkovic90 said:

E la colpa non è della famiglia di sanguisughe manipolatrici, ma palesemente dell'opener.

MO' MO' MO'

Dai, se fossero veri sarebbero sanguisughe manipolatrici di prim'ordine. Oltre che omofobi del cazzo. Nessuno potrebbe accettare una relazione in cui si deve avere continuamente rapporti con persone del genere.

Certo a me 'sta storia sembra molto costruita.

Ma se fosse vera ci sarebbe un problema di orgoglio; non ci si può lasciare per non "perdere" e non darla vinta alla famiglia, che vuole che si lascino. 

Ma il punto è che l'altro è l'anello di congiunzione essenziale, e le palle deve avercele lui. Se non ce le ha, le possibilità restanti sono "perdere" perché lo si è lasciato o "perdere" perché si è stati lasciati. 

A meno di prendere in mano la situazione in modo molto più drastico e rischioso.  

Share this post


Link to post
Share on other sites
davydenkovic90
Posted (edited)

Non hai letto il topic. "Sanguisughe manipolatrici" non sono per niente, è come li dipinge Fladi per 20 pagine, sono parole sue, non mie. Io penso che la famiglia di lui sia del tutto ragionevole e sana, e penso piuttosto che sia Fladi il manipolatore, anche perché ha il movente: "sistemarsi" e "realizzarsi", e compiere perfettamente il piano di fuga dalla famiglia con faida annessa che ha progettato probabilmente per anni tutto sulle spalle di sto povero cristo del suo ragazzo, manipolandolo, appunto, e facendo la povera vittima (come fa ora quando dice "mi lascia solo a casa, ho paura, piango... ma cazzo, esci a correre, trovati un hobby!).

Il movente dei suoi potrebbe essere l'omofobia, ma non mi pare sia questo un grande problema, anzi, probabilmente sono contentissimi che Fladi sia un ragazzo, perché una versione femminile di fladi non ci avrebbe pensato due volte a farsi mettere incinta per sentirsi ancor più legittimata nel portare avanti la tragedia greca.

Oggi, se proprio non si riesce a tirar fuori un ragno dal buco andando all'Agedo di Palermo a chiedere come poter far accettare il figlio gay da una coppia di genitori siciliani un po' arretrati, almeno si cerca di mettere in piedi un rapporto di coppia un pochino meno sbilanciato, dove si tiene conto dei sentimenti e desideri di entrambi e si costruiscono le cose passo passo rispettando la persona del partner nei suoi sentimenti, desideri, rapporti che intrattiene, inclusi quelli familiari.

Invece Fladi tutto questo non ce l'ha: sono venti pagine che offende sia ragazzo, che genitori. 

[[Template core/front/global/commentEditLine is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

Share this post


Link to post
Share on other sites
FreakyFred
1 minute ago, davydenkovic90 said:

Non hai letto il topic. "Sanguisughe manipolatrici" non sono per niente, è come li dipinge Fladi per 20 pagine, sono parole sue, non mie.

Una mamma che nasconde al figlio maggiorenne i soldi che lui si è guadagnato è manipolatrice ai limiti della psicopatia. Non c'è margine di discussione a riguardo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ghost77
2 minutes ago, FreakyFred said:

è manipolatrice

O forse sa che finirebbero nel cess... a mantenere un 18enne di punto in bianco. Al fidanzato di fladi d'altronde va bene così, forse sa che è un bene rimanere lontano da quei soldi! 

Share this post


Link to post
Share on other sites
davydenkovic90

Comunque io non intervengo più, mi sono già espresso  e ho già dato il mio consiglio, che non so se il topic starter vorrà raccogliere.

Siccome penso che sia una situazione piuttosto sofferta,e il cui esito è molto incerto,  mi fermo qua.

Auguro il meglio a Fladi, in ogni caso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
FreakyFred
1 minute ago, Ghost77 said:

O forse sa che finirebbero nel cess... a mantenere un 18enne di punto in bianco. Al fidanzato di fladi d'altronde va bene così, forse sa che è un bene rimanere lontano da quei soldi! 

Se è grande abbastanza da lavorare e guadagnarsi i soldi, lo è anche abbastanza da decidere di buttarli. In ogni caso un genitore può scoraggiare, entro certi limiti, sconsigliare... ma non può perseguitare il figlio e arrivare a sequestrargli i soldi che ha guadagnato, questo è pazzesco, è indifendibile.

Il pattern del control freak manipolatorio qui c'è tutto; emerge un'immagine chiara della madre come narcisista e lievemente psicopatica, sempre supponendo di avere un testimone attendibile che non sta falsificando niente. 

Poi, certo, a parte il mio consiglio scherzoso (o no? 😛 ) quando si ha a che fare con un narcisista psicopatico che ha una forte presa su una persona cara la priorità è uscire dalla sua sfera di influenza, anche abbandonando la persona cara in questione in sua balia. E questa parte è molto difficile. 

Comunque, che questa storia si vera o meno, ha un feeling veramente molto genuino nel modo in cui descrive queste beghe meschine da paesanotti buzzurri e annoiati. Non sai che cazzo fare tutto il giorno, e allora ti riempi le giornate con epiche battaglie su minchiate assurde, tipo piantare una guerra mondiale con la vicina perché ti sbatte il tappeto sopra il balcone o perché il suo cane ha abbaiato due volte di troppo, e riempire ore giorni settimane e mesi di queste beghe e ripicche cazzone, di miserande frecciatine e discussioni inconcludenti, per vincere un punto di cui alla fine si scopre sempre che non importa manco più a nessuno che cosa fosse. È così ... provincia!

Potrebbe anche essere tutto vero, in fondo. 

E in qualche modo perverso è appassionante, come è appassionante guardare forum o un di quegli altri talk show pomeridiani in cui c'è gente che litiga con la suocera perché non apprezza come ci vestiamo etc.

Ha un che di artistico. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
davydenkovic90
Posted (edited)
4 hours ago, FreakyFred said:

Una mamma che nasconde al figlio maggiorenne i soldi che lui si è guadagnato è manipolatrice ai limiti della psicopatia. Non c'è margine di discussione a riguardo. 

Se tu avessi un fidanzato che dopo pochi mesi già è a conoscenza di come e dove hai messo da parte tutti i tuoi risparmi, che è già espertissimo di cosa siano i buoni fruttiferi, sulle procedure su come mettere le mani sopra alla grana, con lo scopo di comprare una macchina in ultima analisi per mandare definitivamente affanculo (sempre parole di Flad, non mie) tutti i tuoi familiari, tu come reagiresti?

Questo non è un topic dove il ragazzo di Flad scrive: "Mia madre mi impedisce di utilizzare soldi miei che mi sono guadagnato"; sarebbe molto diverso e sarebbe pure facile procedere, basterebbe fare una denuncia per appropriazione indebita.

Ma il ragazzo di Flad non mi risulta si lamenti di questo, anzi. Si lamenta perché Flad vede anche in un semplice invito al sushi o in una sera che lui non torna a dormire la catastrofe totale della relazione e l'affronto gravissimo per il quale il ragazzo è un senza-palle e suocera, babbo e sorelle meritano tutti quanti di morire male. Flad è dipinto come illogico dal ragazzo stesso, non l'abbiamo detto noi.

Ma in tutto questo una logica c'è, logica della quale non so fino a che punto il ragazzo sia cosciente, visto che Flad mette in atto anche comportamenti vittimistici (cioè, si lagna e piagnucola a vita per essere stato lasciato da solo per una sera a cena, figuriamoci come ha dipinto al suo ragazzo la sua situazione nella famiglia d'origine, se addirittura è riuscito a convicerlo, a 18 anni, a prendere casa e "invitarlo alla convivenza").

A me sembra piuttosto chiaro che Flad abbia visto nella relazione più che altro un modo per rendersi indipendente e realizzare la fuga dalla sua famiglia d'origine, come si faceva appunto cent'anni fa, e il ragazzo che ha preso in affitto la casa è considerato come una sorta di complice manipolato. Flad ha tagliato i ponti coi suoi e si aspetta che il suo ragazzo faccia altrettanto come  garanzia di sottomissione totale al piano prestabilito e programmato già dei tempi della chat.

Io credo che il ragazzo di Flad stesso non sia d'accordo con tutto questo e che pensi alla loro relazione con molto più buonsenso, e cioè come una storia appena avviata, dove ci si muove passo dopo passo, come fanno tutti. Quello che non fanno tutti è andare a convivere subito dopo la chat,men che meno a 18 anni, ma nel loro caso c'era la distanza abissale, e quindi senza convivenza non si sarebbero potuti mai frequentare, probabilmente.

Ma questo tipo di relazione,  con queste condizioni, dopo così poco tempo e a quell'età, è davvero fuori da ogni logica, hanno ragione i genitori del ragazzo.

Se Flad vuole avere un minimo di possibilità se non altro di non essere scaricato, è bene che inizi a trattare un pochino meglio il ragazzo cercando, come dicevo, di alleggerirgli la vita e rispettando la sua libertà e i suoi desideri, non opprimendolo e tirandolo come un elastico.

Ripeto, in bocca al lupo a tutti.

[[Template core/front/global/commentEditLine is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

Share this post


Link to post
Share on other sites
marco7
7 hours ago, davydenkovic90 said:

Il ragazzo non arriverà, comunque, alla depressione ma agirà come ogni persona matura che tenga un minimo alla propria salute mentale, ovvero allontanandosi da Fladi e rinunciando sia alla convivenza che, probabilmente, alla relazione.   ....

Fladi non capisce che due persone si mettono insieme perché stanno bene già da sole e perché insieme stanno ancora meglio.   ....

E la colpa non è della famiglia di sanguisughe manipolatrici, ma palesemente dell'opener.

mah.

io ho l'impressione che il suo ragazzo ci rimetterà la salute.

io e mio marito prima di metterci assieme non è che stavamo bene, e in due si va avanti un po' meglio che da soli.

io vedo la colpa della situazione un po' in tutti: in fladi, nel suo ragazzo e nella famiglia del ragazzo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bloodstar
Posted (edited)
7 hours ago, FreakyFred said:

Ha un che di artistico. 

Molto flaubertiano, sì. Una situazione disperata e provinciale al contempo.

Io tutta sta discussione la trovo proprio inquietante e spero vivamente che Fladimiro ci stia solo  prendendo per il culo in maniera ultraconsapevole e spocchiosa. Spero che per imbastirci il dramma non abbia pescato da esperienze vissute sulla sua pelle ma solo da roba vista goliardicamente nella tv del pomeriggio.

[[Template core/front/global/commentEditLine is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

Share this post


Link to post
Share on other sites
FreakyFred
Posted (edited)
4 hours ago, davydenkovic90 said:

Se tu avessi un fidanzato che dopo pochi mesi già è a conoscenza di come e dove hai messo da parte tutti i tuoi risparmi, che è già espertissimo di cosa siano i buoni fruttiferi, sulle procedure su come mettere le mani sopra alla grana, con lo scopo di comprare una macchina in ultima analisi per mandare definitivamente affanculo (sempre parole di Flad, non mie) tutti i tuoi familiari, tu come reagiresti

Ormai non ci prendiamo in parola quando diciamo che lasciamo il topic, n'est pas? xD

Perfino mio padre non ha mai avuto nulla in contrario che mi compri la macchina. Probabilmente non hai idea di cosa ciò significhi, ma è molto grave.

A 19 anni volersi comprare l'auto coi propri soldi è il più legittimo dei desideri. E se anche non sei d'accordo come genitore, ma che modi sono queste tecniche da mafioso, ma scherziamo? Che sono pure controproducenti perché ammantano una bega del cazzo di toni da guerra dei mondi rafforzandola. Se i genitori fossero stati più accondiscendenti questi due si sarebbero già lasciati da quel dì per noia, come il 98% degli adolescenti in tempesta ormonale.

[[Template core/front/global/commentEditLine is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fladimiro71
  • Topic Author
  • Posted (edited)
    9 hours ago, Ghost77 said:

    O forse sa che finirebbero nel cess... a mantenere un 18enne di punto in bianco. Al fidanzato di fladi d'altronde va bene così, forse sa che è un bene rimanere lontano da quei soldi! 

    Ma se io lavoro non ha senso... poi la macchina sarebbe la sua ed intestata a lui e anche se la relazione dovesse finire una macchina, come la patente, te la ritrovi sempre.. (i soldi li aveva tolti al figlio prima che lei sapesse della mia esistenza)

    @davydenkovic90 le tue sono teorie che possono anche avere una sua logica ma molte cose che hai detto sono errate. Chiariamo una cosa: la procedura per riprendersi i buoni è una sua idea che ha messo in atto il mio ragazzo e ha voluto che ne fossi complice. Sincero? L'ho aiutato perché l'avere una macchina significa essere indipendenti e chi al mio posto non se ne sarebbe approfittato? Poi io ho le mie colpe e l'ammetto ma stai veramente difendendo una donna che ti dichiara guerra e ti scrive preparati alla Caporetto? E che pensava che continuassi a fare il falso bravo ragazzo o che le rispondessi a tono?

    [[Template core/front/global/commentEditLine is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann
    14 hours ago, FreakyFred said:

    Ora, qual è il problema della Russia?

    Che, come sempre, dal punto di vista economico è più debole. Ha un sistema che non funziona proprio al livello interno, quindi non può utilizzare la stessa strategia degli USA. Anche dal punto di vista militare non è così forte, pur se ha un arsenale di tutto rispetto.

    Hai trascurato un aspetto...che chiamerei "effetto Maduro"

    Tanto più sei debole, tanto di troverai ad avere a che fare con partner "sfigati" che si propongono di affrancarsi dagli USA ma ne dipendono totalmente, non riuscendo a raffinare il petrolio, a dire il vero neanche avendoci provato...anche se magari poteva costare in termini di popolarità.

    Agli USA basta un Guaido qualunque che collabori, un collaborazionista; l'URSS avrebbe bisogno di un alleato, qualcuno che abbia un minimo di capacità

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90
    Posted (edited)
    22 hours ago, FreakyFred said:

    Perfino mio padre non ha mai avuto nulla in contrario che mi compri la macchina. Probabilmente non hai idea di cosa ciò significhi, ma è molto grave.

    A 19 anni volersi comprare l'auto coi propri soldi è il più legittimo dei desideri.

    Rispiego la cosa per la terza volta, perché forse hai letto distrattamente.

    Il topic non è:

    "Buongiorno, ho 19 anni, vorrei comprarmi la macchina per andare alle partite di basket, ho dei soldi da parte ma mia madre mi impedisce di usarli".

    In tal caso avresti ragione, come ho già detto, desiderio più che legittimo, si fa una bella denuncia immediata alla madre per appropriazione indebita, e poi  si prendono i soldi e si va al concessionario a comprare la macchina.

    Qui è Flad che spinge il ragazzo affinché dia fondo ai risparmi (entrando molto nel merito dei risparmi del ragazzo, cosa, a mio avviso fuori luogo vista la brevità della relazione) e lo spinge non per una serena indipendenza, ma in ultima analisi per uno scopo molto basso, ossia avere garanzie in più sulla riuscita del rapporto come lui lo ha progettato attuando un'insensata faida familiare della quale il primo a soffrire è proprio il ragazzo di Flad, probabilmente. (Se proprio non si riesce ad essere empatici con i genitori o con le sorelle...)

    La famiglia non mi sembra che ne faccia nemmeno tanto una questione di denaro o indipendenza del figlio (si è pagato un anno di affitto per andare a vivere a due passi da casa), sembrano più preoccupati per la sua serenità e felicità in questo stato di cose messo in piedi da Flad che è del tutto fuori luogo.

    E, fossi in loro, sarei preoccupato anche io perché anche solo leggendo questo topic si capisce la scarsa empatia e considerazione che  Flad  ha di 'sto povero cristo, descrivendolo di continuo nei vari post come  senza palle, vigliacco, mammone, ecc. e esaltando invece se stesso come "il dominante", "la mente" della relazione, il coraggioso che ha ripudiato il padre e la madre ed è fuggito di casa. Addirittura in un post si incazza perché il ragazzo è bocciato all'esame di teoria della patente, cose che capitano e che meriterebbero consolazione o supporto, non arrabbiatura, ma l'arrabbiatura c'è perché, egoisticamente vede nella bocciatura l'allontanarsi dei suoi piani di indipendenza totale dalla famiglia di lui. E sottolineo suoi, non quelli della coppia né quelli del ragazzo, che certamente vorrà prendere la patente, anche per essere più indipendente, ma non certo per guadagnare punti in questa insulsa guerra condotta nella mente di Flad.

    Io capisco che, per come l'opener ha progettato tutto, sarebbe una mezza catastrofe per lui se il ragazzo decidesse di interrompere la convivenza, non trovandosi più bene. Ma la risposta non è ingabbiarlo e far guerra alla famiglia di lui, perché così crea solo sofferenze in più e peggiora la situazione, tra l'altro.

    Conviene fare un esercizio di libertà. Quei giorni che il ragazzo va alla partita o cena coi suoi, ad esempio, Fladi ne approfitti per uscire a fare due passi, per leggere un libro o per bere una birra con qualche nuovo amico o collega di lavoro. Servirà a Fladi per stare più tranquillo, al ragazzo per non dover ogni volta inventarsi scuse, fare sotterfugi, sottostare a ogni minimo controllo, ecc. e alla famiglia di lui che vedrà certamente di buon occhio che il rapporto sia meno sbilanciato e il figlio più tranquillo e sereno.

    E poi si procede passo dopo passo, e chi vivrà vedrà, come in ogni relazione. 

    [[Template core/front/global/commentEditLine is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Fladimiro71
  • Topic Author
  • Ciò che hai detto é frutto di un ragionamento di cose non vere. E ti ripeto che la storia dei buoni l'ha voluta lui non di certo io e io l'ho aiutato rendendomi complice. Certo che voglio l'indipendenza dai miei suoceri ma non perché voglio tagliare il cordone ombelicale ( e mi pare che da 3 mesi i primi che avete consigliato di farlo siete proprio voi). Io non mi lamento che lui passi tempo con la famiglia, mi lamento del fatto che saltella da una casa all'altra, senza prendere una decisione e chiaramente cosi non può andare avanti. Chi se fosse in me accetterebbe questa situazione? Chi vorrebbe fare la vita di fido il cagnolino dove il compagno torna solo quando può o ha voglia?

    Parli di un copione che voglio attuare da anni e mi dai del manipolare... ma un manipolatore é furbo e sa come muoversi e di certo non avrebbe fatto la stupida scelta di prendere la casa nello stesso Paesino dei genitori. Infatti sai la mia rabbia qual'é? Che l'ho voluta troppo bene questa famiglia e alla fine hanno usato ciò per dissoterrarmi.

    Anche le cose di cui parli non sono veritiere. Non mi sono mai arrabbiato con lui del fatto che non abbia passato la patente ma qui ho solo cercato consigli facendo un po' trasparire la mia tristezza su questa situazione affermando che così dovrò accettare la situazione di un altro mese ma anzi l'ho consolato proponendogli di pagarlo io il prossimo esame della patente.

    La faida familiare di cui parli non é nemmeno voluta da me: non sono stato io ad andare a casa loro a staccare le taeghette adesive nei campanelli, né ho scritto su Whatsapp: Preparatevi alla Caporetto. 

    La famiglia di lui non é interessata alla serenità e felicità del figlio. La famiglia di lui non lo accetta, é omofoba, e credendo che non sia la sua la strada giusta illudendosi che sia un etero spacca fighe, mette in atto pretesti, stratagemmi e trappole snervanti per separarci ( e magari si limitasse solo a questo). Io vorrei sapere a quale Buon Santo farebbe piacere avere a che fare con persone del genere....

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    39 minutes ago, Fladimiro71 said:

    Certo che voglio l'indipendenza dai miei suoceri ma non perché voglio tagliare il cordone ombelicale

    ripeto: tu st'indipendenza la vuoi, lui ancora non l'abbiamo capito, credo tutti.

    e se non chiarite sto dettaglio, continuerete a girare a vuoto, col rischio concreto (per non dire la certezza) che logorerete la vostra storia.

    o remate dalla stessa parte o andrete a sbattere, temo più prima che poi.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90
    6 minutes ago, Fladimiro71 said:

    Chi vorrebbe fare la vita di fido il cagnolino dove il compagno torna solo quando può o ha voglia?

    Ma chi ti obbliga a fare il cagnolino, scusa? Trovati anche tu delle altre attività, degli hobby, degli amici, vai a correre, guarda un film, leggi dei libri. 

    Ricordati che la vostra è una convivenza forzata dalle circostanze: non avreste mai potuto frequentarvi senza andare a convivere, vivendo così lontani ed essendo così giovani.  Quindi avete optato per la convivenza fin da subito, ma la vostra relazione è nata da pochissimo e gli equilibri che renderanno il vostro rapporto sereno e felice sono ancora in cantiere, non sono già prescelti da te, a priori, sulla base dei modelli sbagliati e anacronistici che hai, oppure su progetti fatti da te a prescindere da lui.

    Il tuo ragazzo, per esempio, secondo me, deve insegnarti la libertà, perché, in mezzo a tutte ste scenate, ripicche e litigate che metti in atto, si vede che sei totalmente sprovvisto di questa nozione. E invece la libertà è un elemento fondamentale perché i rapporti di dipendenza (di qualunque tipo, non parlo di dipendenza materiale) sono i più orribili.

    20 minutes ago, Fladimiro71 said:

    Non mi sono mai arrabbiato con lui del fatto che non abbia passato la patente ma qui ho solo cercato consigli facendo un po' trasparire la mia tristezza su questa situazione affermando che così dovrò accettare la situazione di un altro mese

    Ecco, è proprio qui che sbagli. Lui è bocciato, ma tu sei triste perché per un mese in più non puoi mettere in atto la scissione totale dalla famiglia di lui, cosa che, ti ripeto, è insensatissima e ingiusta. Lui non sta prendendo la patente perché possiate staccarvi completamente dalla sua famiglia. Lui non vuole questo, lui vuole andare a mangiare il sushi con sua madre in santa pace senza che tu stia lì a monitorare la situazione minuto per minuto, che tu gli dica che sono trappole, e che tu lo aspetti a casa col mattarello per dargliele. Dalla registrazione si capisce: lui pensa che tu sia illogico nel fare questi collegamenti apocalittici tra la lista della spesa e Satana, tra il borsone e Belzebù.

    22 minutes ago, Fladimiro71 said:

    Io vorrei sapere a quale Buon Santo farebbe piacere avere a che fare con persone del genere....

    Io non ho capito fino a che punto sono omofobi loro, ma di una cosa sono certo: se tu fossi stato il mio ragazzo e tu avessi parlato di me e della mia famiglia come fatto a più riprese in questo topic, registrandomi e facendo screen, io ti avrei scaricato all'istante, ti avrei cacciato fuori di casa a calci e rispedito dai tuoi, e mi sarei trovato un altro.

    Ti ripeto: sei davvero fortunato e amato dal tuo ragazzo, ed è una cosa bellissima, per cui, finché sei in tempo, cerca di dimostrarti comprensivo nei suoi confronti, metti in discussione la tua visione arcaica della convivenza e dei rapporti con le famiglie, esercitati alla libertà, sia la tua che sua. Non usare più la parola "guerra" né altra terminologia della stessa area semantica, nel fare riferimento ai vostri familiari, anzi, cerca di recuperare anche i rapporti con la tua famiglia d'origine, prima o poi. Infine,  non descrivere mai più il tuo ragazzo come senza palle, e i suoi familiari come sanguisughe, e te stesso come Buon Santo.

    Vedrai che, partendo da questi presupposti, le cose forse andranno meglio e tutti sarete più sereni. Sono convinto che il tuo ragazzo voglia questo, perché lo si legge attraverso tutto il topic tra le righe, e anche nella registrazione.

    Se, invece, preferisci vedere che succede portando lui all'esasperazione e continuando a tirare l'elastico, fa' pure. Io te lo sconsiglio ma ti auguro in ogni caso di trovare un tuo equilibrio e stare bene.

    Ciao 🙂 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    FreakyFred
    4 hours ago, davydenkovic90 said:

    sembrano più preoccupati per la sua serenità e felicità in questo stato di cose messo in piedi da Flad

    Guarda che non è la board giochi e risate, eh.

    Come già Flad ha correttamente notato, stai interpretando, e decisamente troppo. La situazione è abbastanza semplice: due ragazzi gay si fidanzano, la famiglia omofobica cerca di separarli. Certo non è una famiglia di mostri assoluti, quindi non lo malmenano, ma mettono in atto tutta una serie di ricatti, tecniche manipolatorie e perfino un furto allo scopo. Che su un forum gay una cosa del genere possa essere condonata è inquietante.

    Poi il comportamento di Flad è pure discutibile, ma non si può rigirare la frittata e farne il carnefice che porta zizzania nell'armoniosa famigliola ber bene.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90
    Posted (edited)
    1 hour ago, FreakyFred said:

    Guarda che non è la board giochi e risate, eh.

    Come già Flad ha correttamente notato, stai interpretando, e decisamente troppo. La situazione è abbastanza semplice: due ragazzi gay si fidanzano, la famiglia omofobica cerca di separarli. Certo non è una famiglia di mostri assoluti, quindi non lo malmenano, ma mettono in atto tutta una serie di ricatti, tecniche manipolatorie e perfino un furto allo scopo. Che su un forum gay una cosa del genere possa essere condonata è inquietante.

    Poi il comportamento di Flad è pure discutibile, ma non si può rigirare la frittata e farne il carnefice che porta zizzania nell'armoniosa famigliola ber bene.

    Non rigiro nessuna frittata, vai a rileggerti in che termini Flad descrive il suo ragazzo e la famiglia.

    Se davvero fosse tutto un "semplice" problema di omofobia, ossia la madre che cerca di dividerli perché sono gay, allora perché è solo Flad a soffrirne e a voler tagliare i ponti, e il suo ragazzo no ed è contento di andare a mangiare sushi o di festeggiare con la famiglia il compleanno?

    Perché Flad si esprime sempre in termini di guerra, scissione totale, tagliare i ponti, prendere posizione ecc. e invece il ragazzo semplicemente si limita a osservare l'illogicità di flad di arrabbiarsi per una serie di cazzate immani (borsoni, pranzi al sushi, tende, liste della spesa) ? Questa cosa si sente nella registrazione,  perché in tutte le 20 pagine di topic il ragazzo di Flad viene fatto passare per  una bambola senza cervello che la madre e le sorelle possono facilmente manovrare e indurre a scaricare Flad. E ricordo che stiamo parlando di uno che, a 18 anni, già si mantiene da solo, che ha già preso una casa in affitto per un anno per poter frequentare il proprio ragazzo conosciuto online. 

    Poi FekyFred,  io non sono su questo forum per interpretare o giudicare, piuttosto tento di dare qualche parere o consiglio pratico (che non ha la pretesa di essere infallibile).

    A me non sembra una cattiva idea consigliare a Fladi di frenarsi un po' e mettere in discussione due o tre punti del suo modo di concepire e di gestire il rapporto, semplicemente per evitare che il suo ragazzo perda la pazienza (cosa altamente probabile, se si deve fare una guerra punica di ogni invito a pranzo,  compleanno, lista della spesa,  borsone, basket, patente, ecc).

    Cioè, se Flad va avanti così per altri sei mesi fino al rinnovo del contratto d'affitto, con questa telenovela, non credo che il ragazzo lo rinnoverà tanto volentieri. Credo che farà prima a scaricare grindr e trovare uno che non gli scassa i maroni per ogni passo che muove fuori dalle quattro mura di casa. 

    Magari sarò strano io, ma fra vivere con una famiglia omofoba o con un ragazzo che passa la vita a sfogarsi contro di me dicendomi "tua madre", "tua madre", "tua madre", io preferirei tutta la vita la famiglia omofoba, anzi, diventerei omofobo pure io probabilmente.

    Baci stellari e divertitevi, questo finesettimana, mi raccomando.

    [[Template core/front/global/commentEditLine is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    FreakyFred

    Guarda che questa è la solita guerra fra suocera e nuora che vedi su Forum, solo che invece che su Forum sul Gay Forum. La famiglia di origine, almeno in Italia, tiene sempre molto a tenere i tentacoli sul figlio, e questo dà spesso origine a climi conflittuali e da guerra civile dei poveracci.

    Onestamente non ho la più pallida idea di come si risolva un conflitto di questo tipo; ma di sicuro se una suocera ti dichiara guerra esplicitamente la tua tendenza naturale non può essere VOLEMOSEBBENE. 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Fladimiro71
  • Topic Author
  • 1 hour ago, davydenkovic90 said:

    Sono convinto che il tuo ragazzo voglia questo, perché lo si legge attraverso tutto il topic tra le righe, e anche nella registrazione.

    E qui non posso darti torto.

    1 hour ago, davydenkovic90 said:

     cerca di recuperare anche i rapporti con la tua famiglia d'origine, prima o poi. 

    Li ho già recuperati.

    1 hour ago, davydenkovic90 said:

    Ma chi ti obbliga a fare il cagnolino, scusa? Trovati anche tu delle altre attività, degli hobby, degli amici, vai a correre, guarda un film, leggi dei libri. 

    Da ciò significa che non hai individuato il problema. Il problema non é "Io ho fatto una scelta e la mia vita é con questo ragazzo ma qualche volta passo un po' di tempo con la mia famiglia". Se fosse cosi io non me ne lamenterei e non avrei nulla da ridire anche perché quello di passare un po' di tempo con la famiglia é un diritto sacrosanto che nessuno gli può togliere ma sinceramente io desiderei che il mio ragazzo vada a cena dai suoi perché é lui a volerlo e non perché la madre si é impossessata del borsone e lui - non volendo ma essendo obbigando ci va- io in quel caso cerco di fargli capire che deve farsi valere e se lui quella sera a cena dai suoi non ci vuole andare la madre non può impossessarsi di suoi oggetti personali per costringerlo a cenare da loro quando lui non vuole e questo deve farglielo capire (che poi il tutto é un pretesto per separarci). Non é manipolare è solamente cercare di dare consigli e di aprirgli gli occhi. Il problema poi non sta nel fatto: Io ho fatto una scelta ma qualche volta passo tempo con la mia famiglia. Il problema é: io non ho fatto questa scelta, non prendo una posizione e mi divido in una doppia vita saltellando da una casa all'altra. Perché ora la domanda é casa di questo ragazzo qual'é? Quella dei genitori o quella della persona che hai invitato ed é in questo paesino solo per te?. Non può continuare a dividersi nelle realtà: fare il bambino che vive ancora a casa dei genitori e l'adulto che ha fatto una scelta e si é fatto la sua vita: Deve fare chiarezza e prendere una posizione non guadagnare tempo e parandosi il culo da entrambi i fronti. Non é un problema che io debba intrattenere il tempo in cui mi lascia solo è prendi la decisione non rimandando e lasciandomi sempre solo. Stiamo anche attenti! Giocare a convivere e convivere sono due cose complemente differenti!

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90
    Posted (edited)
    37 minutes ago, Fladimiro71 said:

    Perché ora la domanda é casa di questo ragazzo qual'é? Quella dei genitori o quella della persona che hai invitato ed é in questo paesino solo per te?. Non può continuare a dividersi nelle realtà: fare il bambino che vive ancora a casa dei genitori e l'adulto che ha fatto una scelta e si é fatto la sua vita: Deve fare chiarezza e prendere una posizione non guadagnare tempo e parandosi il culo da entrambi i fronti. Non é un problema che io debba intrattenere il tempo in cui mi lascia solo è prendi la decisione non rimandando e lasciandomi sempre solo. Stiamo anche attenti! Giocare a convivere e convivere sono due cose complemente differenti!

    A parte il fatto che ha pagato un anno di affitto, il che non mi sembra per niente un gioco. Comunque voi non state convivendo dopo anni e anni di fidanzamento, forti dei quali siete già sicuri di esservi reciprocamente scelti ora e per sempre. Più che la "vostra nuova vita" a me questa convivenza sembra più una sorta di banco di prova, uno spazio per conoscervi. Spazio che, se foste nati nello stesso paese, avreste trovato il giovedì e sabato sera e la domenica pomeriggio. Abitando lontani, l'unica possibilità di frequentarvi è stata convivere. Ma questo è ben lontano da essere "una nuova vita", non vi obbliga a stare ogni sera insieme, non esclude ripensamenti, non vi esonera dal costruire il rapporto pazientemente dal primo mattoncino. E ti ripeto, forzando le faide familiari e trattando lui da imbecille, non farai altro che peggiorare e realizzare quello che non vuoi che accada.

    Lui non fa il bambino, forse sei più tu a farlo quando cerchi di piagnucolare che vieni lasciato solo per cena (ti ripeto, trovati degli amici, sarai più sereno tu e sarà più sereno anche lui). Lui deve fare ciò che lo rende felice, semplicemente, senza tormenti da parte tua.

    Tu dici che lui viene obbligato ad andare dai suoi a cena, ma lui? ci va volentieri, è contento oppure viene ammanettato e tira calci e pugni perché non ci vuole stare?

    [[Template core/front/global/commentEditLine is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Fladimiro71
  • Topic Author
  • 2 hours ago, davydenkovic90 said:

    A parte il fatto che ha pagato un anno di affitto, il che non mi sembra per niente un gioco.

    Abbiamo fatto metà non ha pagato tutto lui.

    2 hours ago, davydenkovic90 said:

    Tu dici che lui viene obbligato ad andare dai suoi a cena, ma lui? ci va volentieri, è contento oppure viene ammanettato e tira calci e pugni perché non ci vuole stare?

    Non ci vuole stare ma purtroppo per educazione non può lasciare il borsone e andarsene a casa anche perché poi alzano polverone coi soliti discorsi e lui stanco di ciò preferisce farli vincere per poi venirsi a lamentare da me. 

    Per quanto riguarda il resto del tuo discorso mi dispiace ma la colpa allora l'ha lui. Quando mi ha invitato doveva essere chiaro e dirmi come sarebbero andate le cose e quali fossero le sue intenzioni: che erano giocare a convivere e non convivere. Io sulla base di ciò avrei deciso più chiaramente ma non dopo che ho speso 3000€ per una casa e i relativi mobili, incastrandomi in un limbo dalla quale non posso più uscire perché " ormai ho fatto il passo più lungo della gamba e tornare indietro ormai é un casino visto che casa dei miei genitori é un filo fuorimano". Io mi sono fatto 1800km spesando la cosa e sono qui solo per lui e gli hobby e gli interessi sono un modo per allegerire la relazione- quello si- ma se io sono qui lo sono solo ed esclusivamente per lui: non mi sono fatto 1800km per decidarmi ai miei interessi in una città che non è la mia e se fosse stato chiaro a quest'ora mi sarei dedicato ai miei hobby nella mia città risparmiandomi i suoi problemi e quelli della sua famiglia e la reativa dichiarazione di guerra da parte della madre di: Preparati alla Caporetto. Non sto usando termini come guerra e campi semantici perché io voglio farla: una guerra c'è ma non sono stato io a dichiararla. Io posso anche trovarmi hobby amici ecc. ma ad ogni modo non potete negare che non sto facendo una vita "dignitosa" e se voi foste al mio posto  ve ne sareste già scappati ritornando all'ovile. Il fatto che io sono qui testimonia il fatto che io amo questa persona ma che sono troppo arrabbiato per la situazione in cui mi ha tirato dentro ed ecco il perché a volte nel topic sembra che lo manchi di rispetto e non perché non lo ami e ho pontificato sulla sua vita.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    Posted (edited)
    27 minutes ago, Fladimiro71 said:

    Il fatto che io sono qui testimonia il fatto che io amo questa persona ma che sono troppo arrabbiato per la situazione in cui mi ha tirato dentro

    ed è esattamente questo che intendo quando ti dico di stare attento chè la vostra storia rischia di logorarsi!

    [[Template core/front/global/commentEditLine is throwing an error. This theme may be out of date. Run the support tool in the AdminCP to restore the default theme.]]

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Krad77

    Tra i punti di vista di Freaky e quello di Davy, che poi avranno una loro dimensione di verità entrambi contemporaneamente magari, io propendo più per quello di Davy.

    è anche il più utile perché Flad può veramente fare un bel lavoro su di sé che gli servirà non solo ora, ma per tutta la vita.

    però non mi sembra volersi mettere tanto in discussione e allora perché continuare a ripetergli le stesse cose?

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Ghost77
    1 hour ago, Fladimiro71 said:

    non mi sono fatto 1800km per decidarmi ai miei interessi in una città che non è la mia

    E cosa sei venuto a fare? La moglie che lava casa (e borsone) e ancora seguirlo alle partite? 

    Con tutto il cuore, da uno che ha una relazione da 11 anni e che ha un sacco di amici accoppiati (ma anche fossi single te lo direi) ma le cose non funzionano così. 

    Stai riproducendo un modello eterosessuale in cui lui è il maschio e tu la femmina di casa che lava i borsoni, spignatta e segue il marito incitando mestamente "bravo Ugo! " dagli spalti. 

    Con quella frase hai ammesso che sei salito per lui... E tu in tutto questo dove sei? 

    Hai speso mille paperdollari per i mobili? Vendili, a costo di andare in perdita, e fai in modo che questa sia un'esperienza di crescita in cui hai sbattuto il muso molto forte ma da cui hai imparato che l'avventatezza non paga. 

    Tanto quei soldi non tornano e tu non puoi condizionare la tua vita a causa di queste spese. 

    Non è lui ad essere bambino, cazzarola, ha diciannove anni, è in media con l'età! Se ti senti più pronto di lui ad una relazione lunga, forse devi provarci con un altro. 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    FreakyFred

    Io sto iniziando a capire Per quale ragione la situazione può risultare difficile da comprendere qui. Generalmente quando il figlio gay fa coming out e inizia una relazione le reazioni della famiglia possono essere di due tipi: o mostruosità tremende tipo picchiarti e cacciarti di casa, oppure accettarti. Non siamo dunque ( o non siete) abituati a osservare un modello diverso che è più tipico di situazioni fra etero: una famiglia che, pur disprezzando le tue scelte in termini di partner, non ti distrugge la vita con gesti teatrali e terrificanti, ma invece decide di logorarti giorno dopo giorno col metodo della goccia cinese. Certo è meglio che picchiarti o tagliarti i viveri in toto... tuttavia non dovrebbe essere un concetto così difficile da afferrare che effetto logorante possa avere un familiare che quotidianamente, costantemente, in ogni santa occasione e con ogni immaginabile scusa, sta lì a dirti cosa dovresti fare secondo lui, a metterti il broncio, a cercare di farti sentire in colpa perché non passi tutto il tempo con loro, a nasconderti gli oggetti e altre robe così. Alla fine facendosi passare anche per vittima.

    Qualcuno ha notato che la storia del Sushi era quasi sicuramente un pretesto per tirare fuori di nuovo il discorso. E infatti. Ma era molto prevedibile, fa tutto parte della tattica di logoramento.

    Questo ragazzo sicuramente vorrà bene alla sua famiglia, o non li asseconderebbe... E loro questa cosa la usano, come fa qualsiasi suocera gelosa della moglie. Ripeto: Trattasi di una situazione incredibilmente tipica... in una coppia etero. Ed è quasi impossibile da risolvere, anche perché è difficile che i torti siano spartiti alla pari fra le parti ed è difficile che uno voglia essere costretto a scegliere fra partner e famiglia d'origine. Ci aiuta, in questo caso, il fatto che i genitori del ragazzo abbiano dichiarato un movente apertamente omofobico, aprendo di fatto le ostilità e mettendosi facilmente dalla parte del torto.

    Queste situazioni, comunque, si risolvono in due maniere: o l'uomo conteso tira fuori le palle e mette i puntini sulle i (con tutti, anche col partner) chiarendo una volta per tutte quali siano i termini in cui si svilupperanno i rapporti, oppure decide di appiattirsi completamente su uno dei contendenti scontentando l'altro. 

    L'unica terza via è che la situazione non si risolva proprio e continui in eterno, come in effetti succede con certe diatribe tra suocera e nuora, che tirano avanti per decenni.

    Ah, ovviamente: come in ogni talk show pomeridiano, ci sarà la signora del pubblico che si schiera con la mamma, e poi quella, generalmente più giovane, che si schiera con la moglie. Certo è strano vedere qualcuno che si schiera con la famiglia omofobica in un forum gay, ma indipendentemente da quali parti si vogliono prendere, deve essere sempre il marito a chiarire la situazione tra suocera e nuora. Se ha 2 testicoli in mezzo alle gambe per farlo.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


    ×
    ×
    • Create New...