Jump to content
freedog

scandalo nel calcio argentino: abusi e prostituzione nelle giovanili.

45 posts in this topic Last Reply

Recommended Posts

Zafkiel

@Mario1944 non ho dati a portata di mano ma credo che questo "fenomeno" investi più i pvs che altri. Questo spiegherebbe i viaggi sessuali vs mete più abbordabili. Per dire i viaggi in Italy contemplano prima il cibo mica la prostituzione che sicuramente sarà accentuata in Brasile, Argentina e Messico. Cosa che credo sia tacitamente conosciuta. 

Metti uno scandalo così ora, uno dove per le strade del messico ci sono minorenni che vanno con tutti, un altro dove lo fanno in spiaggia beatamente... Non si tratta più di scandali isolati ma di una realtà certa. 

In Italia - credo eh - c'è un sistema giuridico di salvaguardia di questo problema in altri stati non saprei, però se ogni caso converge là il dubbio viene. 

@Hinzelmann come sempre preciso. Mi piasci :aha:

Infatti all' immagine che sì dà c'è il riflesso del male comune: pedofilia, incapacità di gestire i figli e timori in ambito gay, disturbi... Poi ci stupiamo se i gay sono i nuovi ebrei (perseguitati) della nostra era. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Oscuro
On 5/4/2018 at 11:31 PM, castello said:

ma tu conosci approfonditamente i fatti in questione?

o basta che un cretino su 1000 ragazzini molestati dica che l'ha fatto per una maglietta e ne deduci allegramente che non ci sono state molestie, violenze, abusi?

ma quali ragioni hai per essere così prevenuto e ridicolizzare un contesto di abusi che coinvolge giovanissimi?

Tesoro, sono punti di vista.
C'è chi ritiene che il minore sia la vittima e l'unico colpevole sia l'adulto che abusa di lui, invece c'è chi come me pensa che il vero colpevole siano i genitori, che non solo hanno messo al mondo un figlio che non si potevano permettere di crescere nel migliore dei modi, ma si mostrano anche incapaci nel saperlo educare.
Per questo motivo ritengo che questo abuso sia una conseguenza di un problema molto più grande, e chi dovrebbe intervenire per impedire questo si mostra incapace nel saperlo fare in quanto agisce sulla conseguenza e non sul vero problema, quindi non risolvendo un bel cazzo, in modo più sintetico si potrebbe dire "Si cerca di curare qualcosa che poteva essere prevenuto, ma dove il danno è già stato fatto".
Credo che questo topic si potrebbe collegare per determinati motivi a quest'altro Topic https://www.gay-forum.it/topic/36017-linvenzione-delladolescenza/
Ognuno è libero di crescere ed educare i propri figli come meglio crede, quindi, se mai un giorno deciderò di avere un figlio farò lo stesso, sarò io a decidere come crescerlo ed educarlo come meglio credo.
Insegnerò al mio figlio come è nato, come è nato realmente, e non che è nato dalla buona sorte consegnatomi avvolto in un telo da una cicogna, quindi gli insegnerò anche come e quando è giusto mettere al mondo un figlio, gli insegnerò come funziona il proprio corpo e come questo cambierà nel tempo, e non che deve rifiutare le caramelle offertegli da uno sconosciuto, gli insegnerò che se vuole avere o fare una cosa ma non ha i mezzi necessari per potersela permettere, semplicemente non può farla e che quindi deve cambiare i propri obbiettivi e priorità adattandosi a quello che può permettersi, invece che mandarlo in una scuola calcio quando non posso permettermi non solo di pagarla e nemmeno permettergli di avere i mezzi necessari per giocare a calcio.
C'è chi dirà che è sbagliato insegnare a bambini cosi giovani queste cose, e a me non me ne frega un bel cazzo, non voglio che il mio figlio sia un totale imbecille che cresce imparando dai propri errori, alcuni dei quali possono rovinargli la vita, educato con aforismi, citazioni, metafore e similitudini di difficile comprensione per un bambino di 6 anni, dove se un giorno a 14 anni avrà la ragazza saprà cosa deve fare  per evitare incidenti o problemi nel percorso. dato che sarà responsabile in quanto gli ho dato determinati insegnamenti.
Questi sono ragazzi che crescono nel degrado, messi al mondo da genitori che a loro volta sono cresciuti nel degrado, incapaci di dargli insegnamento ed educazione, la maggior parte di loro crescono per strada, imparando dai propri errori, molti dei quali probabilmente si spugnettano, sbocchinano, inchiappettano e si fanno seghe in gruppo tra coetanei, perché nessuno li ha educati, nessuno gli ha insegnato niente, crescono scoprendo le cose da soli, e quando si accorgono che possono fare la stessa cosa non solo con coetanei ma anche con adulti, ci stanno, lo accettano perché possono ottenere qualcosa che hanno sempre sognato ma che non potevano permettersi, un po' come quel ragazzo di 14 anni intervistato dalle Iene, che iniziò ad usare chat di incontro per trovare uomini grandi che gli potessero dare, oltre al sesso, cose che i propri genitori non potevano ne sapevano dargli.
Basta ascoltare le parole di quell'uomo intervistato sempre dalle Iene per capire perché fa questo, un uomo di 50 anni omosessuale sposato con una donna e con figli, persona probabilmente che da giovane non ha avuto la forza di essere se stesso perché cresciuto in un contesto che l'ha spinto a reprimere, e l'andare con un giovane lo porta a (ri)vivere quelle cose che lui per scelta non ha mai vissuto, lo fa ritornare giovane.
Basta ascoltare le sue parole per capire anche le sue intenzioni, "Quella porcata la devi fare, non la puoi evitare" che è come se avesse detto "Se sei gay vivi la tua sessualità, non la puoi reprimere, non puoi riuscirsi, prendi me come esempio, come mi sono ridotto a reprimere tutto", oppure "Gli ho dato una mano a fargli capire l'omosessualità [...] voglio conoscere ragazzi giovani per insegnare", in pratica lui sta aiutando i ragazzi come mai nessuno ha fatto con lui quando era giovane, si vede come un secondo padre, come un amico, come un fratello, come un insegnante, uno che gli da insegnamenti, uno che viene visto come colui che lo accetta, che lo aiuta a saziare i propri impulsi non reprimendoli, che è sempre disponibile ad ascoltarlo ed aiutarlo, le sue intenzioni sono giuste, ma è chiaro che non si renda conto che il modo in cui fa questo è sbagliato, o comunque anche se ne è consapevole non riesce a fermarsi perché lui stesso ne trae guadagno, cioè scopandoci.

https://www.iene.mediaset.it/video/prostituzione-minorile-faccia-a-faccia-con-un-pedofilo_13401.shtml

Share this post


Link to post
Share on other sites
marco7

Che la colpa alla fine sia dei genitori che non hanno dato ai figli i mezzi per rifiutare il pedofilo posso anche condividerlo ma a sto punto quanti sono percentualmente i genitori che fanno cio' ?

non va inoltre dimnticato che numericamente sono maggioritari gli abusi in famiglia su minori rispetto agli abusi su minori fatti da un pedofilo esterno a famiglia, amici e conoscenti.

Edited by marco7

Share this post


Link to post
Share on other sites
Oscuro
3 minutes ago, marco7 said:

ma a sto punto quanti sono percentualmente i genitori che fanno cio' ?

A quale scopo questa domanda ?, per vedere se c'è una correlazione tra casi di pedofilia e figli cresciuti nel degrado e nella stupidità ?.
Dal mio punto di vista chi cresce nel degrado, povertà, scarsa educazione e formazione, ha buone probabilità di finire a fare il marchettaro, spacciatore e delinquente, non mi servono dati e confronti per pensarlo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
castello

non ho capito @Oscuro,

la tua soluzione agli abusi sui minori è :

facciamo fuori i poveri????

ci rifletterò

ci rifletterò

ps: presumo che tu sia stato fortunato, non sia nato in un paese povero, da genitori (magari onesti e lavoratori) ma socialmente svantaggiati

   ...presumo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mario1944
24 minutes ago, Oscuro said:

C'è chi ritiene che il minore sia la vittima e l'unico colpevole sia l'adulto che abusa di lui, invece c'è chi come me pensa che il vero colpevole siano i genitori, che non solo hanno messo al mondo un figlio che non si potevano permettere di crescere nel migliore dei modi, ma si mostrano anche incapaci nel saperlo educare.

In ambedue i casi tuttavia la scusa del minore può essere valida se si abbia a che fare con fanciulli in tenera età ovvero con ragazzi anche maggiorenni ma decerebrati (in senso stretto).

Per gli altri ho difficoltà a concedere che non sappiano quello che fanno (e che guadagnano....) ed ho anzi il sospetto che lo sappiano fin troppo bene:

vedi il caso delle Olgettine di Berlusconi, quando la "vittima" era semmai lui che pagava come fosse oro il piombo, non certo le ragazze, minorenni comprese, nipoti o no di Mubarak ;-), le quali sapevano benissimo quello che facevano e quanto rendeva ed erano anche petulanti se i pagamenti tardavano o difettavano.....

Share this post


Link to post
Share on other sites
castello
Just now, Mario1944 said:

In ambedue i casi tuttavia la scusa del minore può essere valida se si abbia a che fare con fanciulli in tenera età ovvero con ragazzi anche maggiorenni ma decerebrati (in senso stretto).

Per gli altri ho difficoltà a concedere che non sappiano quello che fanno (e che guadagnano....) ed ho anzi il sospetto che lo sappiano fin troppo bene:

vedi il caso delle Olgettine di Berlusconi, quando la "vittima" era semmai lui che pagava come fosse oro il piombo, non certo le ragazze, minorenni comprese, nipoti o no di Mubarak ;-), le quali sapevano benissimo quello che facevano e quanto rendeva ed erano anche petulanti se i pagamenti tardavano o difettavano.....

Mario

le olgettine non avevano TREDICI ANNI  E VIVEVANO IN BIDONVILLE

 ma sembra che tu questo non riesca a capirlo

visto i paragoni assurdi che continui a fare in questo topic

Share this post


Link to post
Share on other sites
Oscuro
3 minutes ago, castello said:

non ho capito @Oscuro,

la tua soluzione agli abusi sui minori è :

facciamo fuori i poveri????

ci rifletterò

ci rifletterò

ps: presumo che tu sia stato fortunato, non sia nato in un paese povero, da genitori (magari onesti e lavoratori) ma socialmente svantaggiati

   ...presumo

Il mio è un modo di vedere le cose e non una soluzione.
Ma se vuoi una mia soluzione, beh è scontata, per mettere al mondo dei figli bisogna rispettare determinati requisiti, se non li rispetti non puoi avere figli, se ignori questa procedura mettendo al mondo dei figli quando non sei idoneo te li tolgo, molto semplice.

Share this post


Link to post
Share on other sites
castello
8 minutes ago, Oscuro said:

Il mio è un modo di vedere le cose e non una soluzione.
Ma se vuoi una mia soluzione, beh è scontata, per mettere al mondo dei figli bisogna rispettare determinati requisiti, se non li rispetti non puoi avere figli, se ignori questa procedura mettendo al mondo dei figli quando non sei idoneo te li tolgo, molto semplice.

ti sembra serio vedere, analizzare una situazione come quella di un paese povero, in un contesto di disagio sociale con valutazioni compatibili con un paese "ricco" come il nostro???

non hai pensato che coi tuoi criteri si dovrebbero sterilizzare il 90% degli abitanti dei paesi poveri?

non hai pensato che tu, che il sottoscritto non sarebbero mai nati perché i nostri proprogenitori poveri di una italia povera non avrebbero fatto figli?  non hai pensato come viveva gran parte dell'Italia il secolo scorso, anche solo in gran parte del meridione... Famiglie numerose perché servivano braccia per l'agricoltura,  bambini, bambini!, che a 7 o 8 anni venivano mandati nei campi quasi analfabeti, o bambine, bambine!, che a 10 anni andavano a fare le servette (?) nelle famiglie agiate.... Eh si, non si sarebbero dovuti fare figli in queste condizioni: cattivi! cattivi! i genitori che li hanno senza alcuna coscienza procreati!

Edited by castello

Share this post


Link to post
Share on other sites
marco7

Innanzitutto la pedofilia in famiglia e' presente in tutti gli strati sociali, sia poveri che ricchi e sia istruiti che poco istruiti.

il desiderio genitoriale per me é un trucco escogitato dall'evoluzione per portare avanti le specie o meglio detto gli individui di una specie che lo perdono non figliano e dunque non contribiuscono piu' a quella specie.

togliere i figli a genitori incapaci e' una soluzione stramba perche' i genitori incapaci sono molti. Andrebbero istruiti su come si fa a essere un buon genitore, forse gia' a partite dalla scuola obbligatoria e anche quando diventano veramente genitori.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Oscuro

Di quello che è accaduto nel secolo scorso non me ne frega proprio niente, vivo nel 2018 e non nel 1918.
A cosa serve il progresso se non a rendere migliore la vita dell'uomo ?.
Un mio amico dell'infanzia è cresciuto insieme alla sua sorella nel più totale degrado, un giorno i vicini di casa presero la dura ma giusta decisione di segnalare la cosa agli assistenti sociali, i quali giustamente decisero di togliere i bambini ai propri genitori e di metterli in una casa famiglia, anche un altro mio amico dell'adolescenza è cresciuto nel più totale degrado, il padre invalido che picchiava violentemente la moglie nullafacente e figli ogni volta che si ubriacava, quando il marito della sua sorella è entrato a far parte della sua vita è diventato un delinquente, andando a rubare nei campi la notte e spacciando la droga per poi finire in casa famiglia.
E questi esempi che ti ho fatto non sono bambini messi al mondo perché servivano braccia per i campi, ma perché tutti sentono la necessità in un momento della propria vita di mettere al mondo dei figli, anche chi è chiaro non sia in grado di poterli crescere ed educare nel migliore dei modi.
 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Oscuro
11 minutes ago, Rotwang said:

Secondo me @Oscuro dovrebbe postare foto sue in Secret.

Comprendo che la mia grande intelligenza attiri l'interesse delle persone, ma il mio unico scopo nella vita è di continuare a coltivare le mie passioni, ma se lavoro dovrò fare dei sacrifici negandomi alcune passioni, quindi Rotwang sono solamente interessato a persone che siano in grado di mantenermi a vita 24h su 24, tu essendo giovane dubito che possa permettertelo, per questo il mio obbiettivo è trovarmi un Daddy per una relazione aperta, di tanto in tanto munito di guanti e maschera antigas gli faccio una sega e poi la sera esco (E posso permettermelo in quanto mantenuto) a scopare con bella gente.

Edited by Oscuro

Share this post


Link to post
Share on other sites
castello
44 minutes ago, Oscuro said:

Di quello che è accaduto nel secolo scorso non me ne frega proprio niente, vivo nel 2018 e non nel 1918.
A cosa serve il progresso se non a rendere migliore la vita dell'uomo ?.
Un mio amico dell'infanzia è cresciuto insieme alla sua sorella nel più totale degrado, un giorno i vicini di casa presero la dura ma giusta decisione di segnalare la cosa agli assistenti sociali, i quali giustamente decisero di togliere i bambini ai propri genitori e di metterli in una casa famiglia, anche un altro mio amico dell'adolescenza è cresciuto nel più totale degrado, il padre invalido che picchiava violentemente la moglie nullafacente e figli ogni volta che si ubriacava, quando il marito della sua sorella è entrato a far parte della sua vita è diventato un delinquente, andando a rubare nei campi la notte e spacciando la droga per poi finire in casa famiglia.
E questi esempi che ti ho fatto non sono bambini messi al mondo perché servivano braccia per i campi, ma perché tutti sentono la necessità in un momento della propria vita di mettere al mondo dei figli, anche chi è chiaro non sia in grado di poterli crescere ed educare nel migliore dei modi.
 

guarda visto che hai difficoltà a comprendere, te lo rispiego un'ultima volta

Gli esempi che fai in questo post sono situazioni dell'Italia del 2018, o giù di li,

i fatti del topic  avvengono in un paese povero, o cmq con gravi e diffuse sacche di povertà, dove magari no  esistono neanche i servizi sociali di cui cianci...

e infatti le violenze italiche che riferisci si inseriscono e definiscono tutte in un deteriorato contesto familiare al quale si può cercare di dare una risposta sociale, cioè statale...

non è così nelle vicende argentine, dove da quello che appare, è proprio il contesto sociale e ambientale quello deteriorato

è banale e superficiale non solo paragonare ma addirittura valutare con o stesso metro di giudizio le due differenti vicende...

è come fa Mario1944, che paragona la vicenda di questi ragazzini argentini con quella delle olgettine ...

e con questo chiudo, perché mi sono stufato di spiegare cose tanto ovvie e banali

ogniuno conservi le sue legittime opinioni

bye bye

Share this post


Link to post
Share on other sites
Oscuro

Guarda che non devi spiegarmi niente, io sono qui per partecipare a un dibattito e non per stare ad ascoltare te che cerchi di spiegare cose tanto ovvie e banali a chi secondo te ha scarse capacità di comprensione.
Nessuno obbliga nessuno a mettere al mondo dei figli, farlo in una situazione di degrado è da incoscienti, illogico iscrivere il proprio figlio in una scuola calcio senza fornirgli i mezzi necessari per farlo, ingenuo è chi davanti al figlio che torna a casa con maglietta nuova di marca e scarpini nuovi non si pone delle domande.
Evidentemente la razionalità di questi genitori viene offuscata dall'orgoglio, a mio figlio sono stati regalati degli scarpini nuovi, di marca e con tanto di firma perché è un ragazzo importante per quella società, uno di talento, uno che farà strada.
Un po' come quei genitori orgogliosi del proprio figlio chierichetto che è la prima scelta del parroco, perdendo la totale ragione in quanto si pensa che sia solamente e totalmente un atto di generosità o di merito senza domandarsi se ci sia qualcosa sotto, senza il minimo sospetto, questo perché la ragione viene offuscata dall'orgoglio, ingenui e incoscienti.
 


 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Who Viewed the Topic

    3 members have viewed this topic:
    ninnananna  Zafkiel  Quiescent93 
×