Jump to content
Mario1944

Quale governo sarà possibile?

1084 posts in this topic Last Reply

Recommended Posts

Hinzelmann

Sforzandomi di essere obiettivo, perchè non sono certo un elettore M5S o Lega, direi che l'unico "governo di scopo" che potrebbe interessare alla maggioranza di Italiani è un governo che possa realizzare

-- un qualche reddito di cittadinanza-indennità di disoccupazione MA di carattere permanente

-- la cacciata degli immigrati

Agli elettori del Nord interesserebbe anche pagare meno tasse, ma chiaramente va nel senso contrario all'aumento della spesa pubblica che sarebbe determinato dal primo punto

Un governo di scopo che morda la questione sociale sarebbe una cosa del genere, poi lasciamo stare il prezzo da pagare al raggiungimento di questi obiettivi e se le parti interessate sono disponibili a fare un compromesso del genere

Io parlo di ciò che gli Italiani - mi pare - abbian detto di volere e forse desidererebbero in maggioranza vedere

Ragionevolmente sarà l'unico governo di scopo che non si farà, si inventeranno degli scopi virtuali ( legge elettorali, riforme istituzionali etc ) perchè non credo che Mattarella voglia coagulare il consenso del Parlamento attorno ad una agenda sociale

Sarà però un governo di scopo di cui agli Italiani non frega niente, a prescindere dal fatto che abbia o meno la maggioranza in parlamento

Share this post


Link to post
Share on other sites
freedog
13 minutes ago, Hinzelmann said:

Sforzandomi di essere obiettivo, perchè non sono certo un elettore M5S o Lega, direi che l'unico "governo di scopo" che potrebbe interessare alla maggioranza di Italiani è un governo che possa realizzare

-- un qualche reddito di cittadinanza-indennità di disoccupazione MA di carattere permanente

-- la cacciata degli immigrati

Agli elettori del Nord interesserebbe anche pagare meno tasse, ma chiaramente va nel senso contrario all'aumento della spesa pubblica che sarebbe determinato dal primo punto

Un governo di scopo che morda la questione sociale sarebbe una cosa del genere, poi lasciamo stare il prezzo da pagare al raggiungimento di questi obiettivi e se le parti interessate sono disponibili a fare un compromesso del genere

Io parlo di ciò che gli Italiani - mi pare - abbian detto di volere e forse desidererebbero in maggioranza vedere

Ragionevolmente sarà l'unico governo di scopo che non si farà, si inventeranno degli scopi virtuali ( legge elettorali, riforme istituzionali etc ) perchè non credo che Mattarella voglia coagulare il consenso del Parlamento attorno ad una agenda sociale

Sarà però un governo di scopo di cui agli Italiani non frega niente, a prescindere dal fatto che abbia o meno la maggioranza in parlamento

DXgxoIRX4AAXtZn.jpg 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mario1944
  • Topic Author
  • 5 hours ago, Catilina said:

    personalmente trovo difficile trovare soggetti peggiori  di Renzi e Berlusconi,

    Personalmente non sopporto, per stare a quelli in posizioni apicali,  Grillo, Salvini, Bossi, indipendentemente dalle opinioni politiche;  ma in fondo si tratta di gusti ;-)

    39 minutes ago, Uncanny said:

    No, Sardegna esclusa, che non è al Sud. 

    Ti assicuro che dalle mie parti i Sardi sono sempre stati considerati parte dei terroni.....

    40 minutes ago, Uncanny said:

    L'entità dei fenomeni è su ordini di grandezza completamente diversi.  La corruzione e il clientelismo esistono ovunque, ma è inutile negare che al Sud siano ben più presenti e radicati. 

    Be', certo, la mafia è siciliana in origine, ma pare ormai ben radicata anche altrove e così dicasi per la ndrangheta calabrese e mi pare anche per la camorra napoletana.

    I recenti eventi tedeschi e slovacchi dimostrano che le ramificazioni sono vigorose e d'altronde negli Stati Uniti la mafia è ben collocata da almeno un secolo.

    Comunque, quello che mi pare esagerata è la descrizione del Sud, sia pur inteso dempta Sardinia, come una palude omogeneamente infetta da corruzione, clientelismo, criminalità organizzata:

    penso più probabile sia una regione con tali difetti presenti "a chiazze" anche molto vaste, ma dove non manchino chiazze libere o molto meno infette che siano chiazze presenti al Nord.

    Dalle mie parti, nell'area  milanese, ci sono comuni che da decenni hanno fama, peraltro con ampi riscontri investigativi e giudiziari, di soffrire pesantissime infiltrazioni della criminalità organizzata "sudista" con ovvie e necessarie collusioni politiche locali.

    Tanto per non essere secondi a nessuno ;-)

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Almadel

    Anche in Veneto consideriamo la Sardegna di Centro

    e la cosa stupisce molto i Sardi, che si considerano meridionali.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann

    Beh elettoralmente rientrano nella voce

    Sud e Isole

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Mario1944
  • Topic Author
  • Forse un governo di "scopA" sarebbe facile da fare, soprattutto se si trattasse di "scopar via" gli immigrati clandestini:

    chi oserebbe dire che i clandestini devono rimanere clandestini?

    D'altronde la "scopata dei clandestini" è stato uno, se non l'unico...., dei cavalli di battaglia di Salvini.

    Ma ci sono due questioni importanti e preliminari.

    1)  Se sono clandestini, vi nominis sono occulti, dunque bisogna prima scoprirli, acciuffarli e poi eventualmente espellerli:

    questa però è faccenda delle forze dell'ordine prima e della magistratura poi;  quindi tempi non brevi, spesso superiori a quelli della durata d'un governo italico  ;-)

    2)  I motti propagandistici vanno bene per prendere voti, perché nelle menti degli elettori indicano almeno genericamente quale vorrebbe essere l'azione di governo di chi li proferisce;

    ma ho parecchi dubbi che, tolto qualche imbecille insanabile, gran parte degli elettori, non dico del cosiddetto Centrodestra, ma anche solo della Lega non più Nord, sarebbero soddisfatti di un governo di "scopA" degli immigrati clandestini, se pure per miracolosa mano salviniana istantaneamente fossero scopate via dal suolo patrio siffatte entità occultamente, ma pericolosamente pullulanti.

    Credo che, come gran parte di coloro che han votato Grilli e Strilli non s'acconterebbero della sola pulizia istantanea della politica dalla corruzione, se pur fosse possibile, così gran parte di coloro che han votato Salvini non s'accontenterebbero della sola espulsione immediata dei clandestini dall'Italia, se pur fosse possibile.

    Va bene contare sulla dabbenaggine di gran parte degli elettori, ma contare sulla loro imbecillità assoluta forse non expedit ;-)

    15 minutes ago, Almadel said:

    Anche in Veneto consideriamo la Sardegna di Centro

    e la cosa stupisce molto i Sardi, che si considerano meridionali.

    In Lombardia o almeno nel Milanese siamo più indulgenti alle opinioni sarde ;-)

    D'altronde, a parte una considerazione strettamente geografica, l'esclusione della Sardegna dal novero dei "sudisti" può avere una logica, se il concetto di sud è riferito solo alle regioni che furono parte del Regno delle due Sicilie, acquisite da Garibaldi alla corona dei Savoia, che infatti erano re in forza della titolarità sarda:

    la distinzione in questa prospettiva ha un senso.

    Ovvio che in una prospettiva di giudizio degli immigrati di un certo periodo storico in una certa regione, distinzioni storico politiche avevano al contrario poco senso, almeno a livello popolare.

    Nella Milano e penso anche nella Torino degli anni postbellici che l'immigrato venisse da regioni anticamente soggette ai Borboni ovvero da regioni anticamente soggette ai Savoia, interessava poco, ammesso che lo si sapesse:

    sardo, siciliano, pugliese, campano eccetera, se arrivava con la valigia di cartone a cercare un lavoro pur che fosse, adattandosi a condizioni di paga e di vitto ed alloggio precarie, era un terrone e basta.

    Un po' come accade oggi, quando si parla, almeno volgarmente, di immigrati Arabi od Islamici od Africani senza andare per il sottile distinguendo politicamente e storicamente le patrie d'origine, soprattutto se la condizione degli osservati è socialmente ed economicamente simile.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann

    Renzi: "Non guiderò io la delegazione al Colle, vado a sciare"

    Mi sa che Mattarella prima deve sbrigare la pratica Renzi...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Rotwang

    L'incarico sarà dato a me?

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann

    Calenda annuncia iscrizione al PD

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Rotwang
    3 minutes ago, Hinzelmann said:

    Calenda annuncia iscrizione al PD

    Futuro capo politico, mi piace molto.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Demò
    1 minute ago, Rotwang said:

    Futuro capo politico, mi piace molto.

    ti piacerà ancor di più trovarti un bel minijob ma senza sussidi quando a 40 anni sarai disoccupato

    6 minutes ago, Hinzelmann said:

    Calenda annuncia iscrizione al PD

    ho la sensazione che vedremo un governo centro destra + pd a guida Maroni, con Calenda ministro

    che è un po' come dire che l'm5s al prossimo giro prende il 70%

    è bello scoprire che una forza esplicitamente razzista che fomenta il disgregamento sociale e fino a ieri proponeva di uscire dall'ue e dall'euro, improvvisamente si lascia ammansire come l'unicorno dalle esperte mani del presidente della repubblica e tutti i media la legittimano . Siamo un paese a cui piacciono le conversioni sulla via di damasco

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Rotwang
    10 minutes ago, Demò said:

    ti piacerà ancor di più trovarti un bel minijob ma senza sussidi quando a 40 anni sarai disoccupato

    Ma basta fare il sindacalista, non ti si addice proprio.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Demò
    Just now, Rotwang said:

    Ma basta fare il sindacalista, non ti si addice proprio.

    in realtà penso anche al mio di futuro, cioè alle mie tasche

    c'è chi è in grado di farlo e chi invece vive ancora nel suo mondo di balocchi e giocattolini. 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marco7
    7 minutes ago, Demò said:

    in realtà penso anche al mio di futuro, cioè alle mie tasche

    Sappiamo tutti a che pensano gli avvocati bel demo', non e' necessario che lo specifichi.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Demò

    non sono mica un avvocato e bisogna vedere se mai lo sarò, visto che di riforma in riforma tra un po' toccherà saltare i cerchi di fuoco per diventarlo

    e anche se fosse avrei un reddito parecchio basso per parecchi anni, condividendo le gioie e i dolori delle partite iva. Senza contare che contestualmente i posti in banca e nella PA sono diventati molti meno e molto più difficili da ottenere, circostanze che tutte assieme hanno determinato un calo storico degli iscritti a giurisprudenza, che nello specifico della facoltà patavina è oltre il doppio della media nazionale, per varie ragioni ulteriori e concomitanti

    magari rotwang vincerà un dottorato e diventerà professore universitario eh, però mi sentirei di metterlo in guardia dai canti delle calende, così come metterei in guardia tutti gli studenti universitari e i neolaureati freschi che sentendosi giovani, dinamici e  smart si facciano prendere dal simpatico quanto astratto "progressismo" della Bonino, che ama molto beneficiare le minoranze fin tanto che non si tratta del loro trattamento pensionistico, dei loro diritti di lavoratori e dei loro schei

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Rotwang
    52 minutes ago, Demò said:

    in realtà penso anche al mio di futuro, cioè alle mie tasche

    c'è chi è in grado di farlo e chi invece vive ancora nel suo mondo di balocchi e giocattolini. 

    Vuoi solo scoparmi, vergognati.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann
    2 hours ago, Demò said:

    ho la sensazione che vedremo un governo centro destra + pd a guida Maroni, con Calenda ministro

    che è un po' come dire che l'm5s al prossimo giro prende il 70%

    Potrebbe essere lo scenario più gradito a Renzi, in fondo una riedizione aggiornata del Renzusconi

    Il problema è che sarebbe il meno gradito non solo all'elettorato del PD, ma anche della Lega e a Salvini stesso

    L'alternativa sarebbe un appoggio del Pd ai 5S, come vorrebbero le minoranze, certamente Emiliano ma non solo e ( pare-forse ) Franceschini o parte degli alleati di Renzi ( i quli però forse sono più interessati a far fuori Renzi in sé e lo dicono strumentalmente )

    La forma del governo di "scopo" potrebbe facilitare il distacco dai programmi politici della campagna elettorale, salvo il fatto che lo scopo in realtà non esiste e sarebbe qualcosa di inventato o "ad hoc" ottima soluzione per chi vuole un governo che si limita ad amministrare, pessima per i partiti che dvono poi ottenere il voto degli italiani, che hanno chiaramente detto cosa vorrebbero

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Sorgesana

    Credo che in questo caso il problema sia che oramai anche la mia portinaia è laureata in giurisprudenza all'università telematica. 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Mario1944
  • Topic Author
  • 4 minutes ago, Sorgesana said:

    Credo che in questo caso il problema sia che oramai anche la mia portinaia è laureata in giurisprudenza all'università telematica.

    Che intendi dire?

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    Posted (edited)
    35 minutes ago, Mario1944 said:

    Che intendi dire?

    che fa parte dell'immane schiera di tuttologi da web.

    ossia di tutti quelli che non hanno nessuna competenza ma si sentono massimi esperti di qsi argomento pur non sapendone un'emerita ceppa, da come fare una cacio & pepe decente a frasi simpaticissime tipo "e che ci vuole a fà lo scrutatore/il pres. di seggio? sò boni tutti e te pagheno pure parecchio!!" 

    [sì, domenica mi sò sentito dì pure questa; a parte che cmq danno due spicci x tre giorni in cui devi farti un mazzo a tarocco, s'è visto poi quanto non ci voleva niente e non serviva sapè dove mette le mani: ancora non hanno finito gli scrutini di un sacco di seggi..]

    Edited by freedog

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Sorgesana
    Posted (edited)

    Che c'entro io con il signore che ti ha detto questa frase domenica ? Sei arrabbiato con me o con lui ? Neanche sono romano.

    Edited by Sorgesana

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Fabius81

    Secondo me l'ipotesi più probabile è un governo M5S-Lega con a capo del governo un personaggio esterno ai due partiti. Altre alleanze sono al momento impossibili, o per ovvia mancanza di parlamentari o per eccessive divergenze ideologiche (vedi Europa ma non solo).

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    51 minutes ago, Sorgesana said:

    Che c'entro io con il signore che ti ha detto questa frase domenica ? Sei arrabbiato con me o con lui ? Neanche sono romano.

    ricordami dove ti ho nominato sulla questione..

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann

    Certo il governo Salvini-Di Maio cioè dei due vincitori delle elezioni, sarebbe la soluzione più logica in qualsiasi altro paese del mondo

    Anche limitatamente ad uno due punti programmatici ( io ho detto disoccupazione ed immigrazione )

    Ma siamo in Italia...quindi dovrebbe capitare il contrario: io mi alleo con il PD perchè è talmente male in arnese che accetta condizioni umilianti che un Salvini leader in pectore del CDX non accetterebbe, in più l'appoggio esterno del PD serve a tenere buoni Mattarella e la Merkel in un colpo solo

    A meno che Salvini non procuri, complice Renzi, una scissione nei gruppi parlamentari del PD tale per cui - dopo essere messo in minoranza in Direzione da Franceschini - si porta via più di metà parlamentari

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Fabius81
    1 hour ago, Hinzelmann said:

    Certo il governo Salvini-Di Maio cioè dei due vincitori delle elezioni, sarebbe la soluzione più logica in qualsiasi altro paese del mondo

    Anche limitatamente ad uno due punti programmatici ( io ho detto disoccupazione ed immigrazione )

    Ma siamo in Italia...quindi dovrebbe capitare il contrario: io mi alleo con il PD perchè è talmente male in arnese che accetta condizioni umilianti che un Salvini leader in pectore del CDX non accetterebbe, in più l'appoggio esterno del PD serve a tenere buoni Mattarella e la Merkel in un colpo solo

    A meno che Salvini non procuri, complice Renzi, una scissione nei gruppi parlamentari del PD tale per cui - dopo essere messo in minoranza in Direzione da Franceschini - si porta via più di metà parlamentari

    Un governo PD-Lega è oggettivamente impossibile perchè porterebbe un'emoraggia di parlamentari in entrambi i partiti. È anche improbabile che il M5S venga lasciato fuori da un possibile governo, vorrebbe dirgli regalargli ulteriori voti in caso di un voto anticipato estremamente probabile. Staremo a vedere io mi gioco quasi sicuro M5S-Lega, resta il nodo premier.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Rotwang
    Posted (edited)

    Corriere della Sera

    Una lista di circa 10 punti programmatici da proporre agli altri partiti. È l’idea sul tavolo di Luigi Di Maio che, a due giorni dalle elezioni, sta studiando le prossime mosse per riuscire a trovare i numeri che gli consentano di avere una maggioranza in Parlamento e quindi dar vita a un governo 5 stelle. Il candidato premier M5s, secondo quanto si apprende, martedì mattina era già nel suo ufficio a Montecitorio per proseguire nella messa a punto del metodo da seguire nei prossimi giorni. Un metodo, viene spiegato in ambienti pentastellati, che sarà coerente con quanto annunciato da Di Maio in campagna elettorale e ribadito dopo la vittoria alle elezioni, e cioè trasparente, pubblico, senza «stanze segrete» o «strani inciuci». M5s, secondo quanto si apprende da fonti autorevoli pentastellate, continua a guardare al Pd, a patto che sia senza Matteo Renzi: sono in tanti tra i 5 stelle a dire che si preferirebbe un dialogo con il centrosinistra che comprenderebbe Leu e il Partito democratico «derenzizzato». Ma ciò che emerge con ancor più nettezza, almeno ad oggi, è l’orientamento a rifiutare un’intesa con la Lega di Matteo Salvini.

    «La specie che sopravvive non è quella più forte, ma quella che si adatta meglio. Quindi noi siamo dentro democristiani, un po’ di destra, un po’ di sinistra e un po’ di centro, possiamo adattarci a qualsiasi cosa quindi vinceremo sempre noi sul clima, sull’ambiente, sulla terra». Beppe Grillo fotografa così la strategia politica che ha portato il Movimento 5 Stelle, da lui fondato, a diventare il partito più votato dagli italiani alle elezioni del 4 marzo. Grillo ha utilizzato questi esempi, dopo aver visitato la mostra «Human+, il futuro della nostra specie», a Palazzo delle Esposizioni a Roma. «Molto ben allestita, palazzo stupendo, è una mostra che vorrebbe simulare dove andrà a finire la nostra specie — dice il fondatore del M5S — La specie che sopravvive non è quella più forte, ma quella che si adatta meglio. Siamo cresciuti e la vita è stata creata dentro un magma di anidride carbonica. Noi questo adattamento della specie lo avremo sempre».

    Con chi dialogherà M5s per tentare di raggiungere una maggioranza e far nascere un governo? «C’è un capo politico». Ha risposto così ai microfoni di Sky Beppe Grillo, prima di lasciare l’hotel dove ha soggiornato a Roma, riferendosi naturalmente a Luigi Di Maio. Grillo ha ribadito poi ironico il suo dispiacere per il fatto che il Matteo Renzi voglia dimettersi da segretario del Pd: «Peccato, altrimenti il Pd poteva scendere al 10%...».

    Intanto in Sicilia si registra un curioso record: in Sicilia ci sono più seggi vinti che candidati. La valanga di voti per il Movimento 5 Stelle crea infatti un problema da risolvere nell’attribuzione dei seggi. Il movimento oltre ai 28 eletti all’uninominale piazza 25 parlamentari, tra Camera e Palazzo Madama, nella quota proporzionale. Ma è tanto larga, la vittoria, da creare un problema nei subentri, visto che alcuni dei 5stelle eletti nella quota proporzionale hanno ottenuto il seggio anche all’uninominale. Così, nel M5S, emerge il rebus dello scorrimento: la lista — che per legge non poteva superare 4 nomi — è troppo breve rispetto ai seggi realmente ottenuti dai grillini. Ma secondo i giuristi a questo punto si andrebbe a cercare in altri collegi.

    Edited by Rotwang

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Sorgesana
    Posted (edited)

    Devo aver interpretato male allora alcuni post, in ogni caso intendevo dire che nel caso specifico visto che si parlava della figura dell'avvocato e mini-jobs, che la figura dell'avvocato in Italia ormai mi sembra piuttosto satura e forse è arrivato il momento di non far studiare ai figli giurisprudenza solamente per vantarsene alle cene di famiglia con un fare molto vintage come se fossimo nel 1975 e fosse di prestigio avere avvocati ( leggasi laureati in giurisprudenza, che per i nonni è la stessa cosa ) in famiglia.  Non vorrei attaccare nessuno, ma fare un discorso parlando in generale, ma se tutti sono avvocati alla fine nessuno fa l'avvocato davvero e non è detto che un laureato in giurisprudenza debba diventare obbligatoriamente un avvocato, siamo terzi in Europa per numero di avvocati per abitanti e ci sono più avvocati che popolazione carceraria e  se si vanno a vedere i numeri gli avvocati aumentano nelle regioni del sud dove si vede che questa idea del figlio avvocato che porterebbe onore alla famiglia ancora perpetua, che in teoria sarebbero anche le regioni più povere, quindi si vede che si fanno causa a vicenda per spartire quel poco che c'è invece di creare ricchezza. Certo poi se uno ha passione per la materia e appena si alza al mattino non potrebbe altro che l'avvocato, ma secondo me molte persone escludono molte altre possibilità un po' per non osare troppo e seguire un percorso "sicuro" almeno in teoria e un po' per poca inventiva... 

    Edited by Sorgesana

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Catilina
    10 hours ago, Uncanny said:

    No, Sardegna esclusa, che non è al Sud. 

    ti sbagli di grosso, la Sardegna è in pieno sud quanto a latitudine: tieni presente che Cagliari è alla stessa latitudine di Crotone, Sassari alla stessa latitudine di Salerno

    la punta nord della sardegna s'interseca con l'estremità sud del Lazio

    quanto a latitudine invece l'abruzzo è già centro, pur appartenendo storicamente e culturalmente al sud 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Uncanny

    Sarà anche al Sud per latitudine per carità, ma non è mai stata intesa come tale. Quando si parla di Mezzogiorno solitamente non si include la Sardegna, che ha storia, cultura e società molto differenti. Al massimo si usa la formula "Sud e isole" appunto per includere la Sardegna che quindi non fa parte del semplice "Sud". 

    Se prendiamo molto banalmente la voce "Mezzogiorno" su Wikipedia, troviamo scritto: 

    "L'appartenenza dell'isola di Sardegna alla suddetta macroregione è controversa, in virtù del posizionamento geografico, della storia del tutto peculiare, della specificità linguisticae culturale, nonché di diverse "anomalie" socio-economiche rispetto alle altre regioni considerate."

    Comunque non è mia intenzione aprire una diatriba su questo punto, anche perché sarebbe OT.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Create an account or sign in to comment

    You need to be a member in order to leave a comment

    Create an account

    Sign up for a new account in our community. It's easy!

    Register a new account

    Sign in

    Already have an account? Sign in here.

    Sign In Now

    ×