Jump to content
Guest -NakedOnTheSand-

Cosa state leggendo?

Recommended Posts

Bttmfrancis9

Sto adorando

photo_editor_ds_1671740009100.jpg

photo_editor_ds_1671740080774.jpg

"Deve essere un casolare laggiù, o l'orizzonte mentale della solitudine"  :') 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Krad77

Secondo me Busi dà il suo meglio nei romanzi e non in Sodomie.

Vendita galline km 2, La delfina bizantina, Vita standard di un venditore provvisorio di collant, Seminario sulla gioventù sono fulgidi capolavori. Anche Suicidi dovuti è bello però è davvero molto amaro, più di tutti gli altri secondo me.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Catilina

l'ho letto Sodomie in corpo 11, è uno testi busi che ho capito meglio

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pugsley

Aldo Busi nel 1990 ebbe un processo per il libro "Sodomie in Corpo 11". Venne accusato di oscenità a causa delle scene di sesso tra uomini contenute nel libro.

Uscì assolto dal Tribunale di Trento con formula piena, perché «il fatto non sussiste».

Il processo viene trasmesso in televisione dalla trasmissione di Rai 3 "Un giorno in Pretura".

https://it.wikipedia.org/wiki/Aldo_Busi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pugsley

L'ho comprato l'altro giorno quando vi ho detto sono stato servito dal commesso gay della libreria, poi vi faccio un post, avviso tutti che è un saggio impegnativo, penso però sia molto interessante 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pugsley
Posted (edited)
On 12/31/2022 at 8:39 AM, Almadel said:

@Pugsley, ci faresti un post?

Non è un libro semplice. L'intersezionalità è un "carrefour sociale". Un esempio preso in considerazione che mi ha colpito molto è che lo scorso giugno (2022) la mia città ha allestito un tram "vecchia Milano" con i colori arcobaleno per sensibilizzare la popolazione alle istanze LGBTIAQ+, il classico tram storico pubblicizzato nel marketing della città, certo un simbolo che è stato allestito con intenti nobili, peccato che questi non fosse accessibile a chi avesse disabilità motorie. Posso dirvi che l'intersezionalità ha dei contenuti, che insieme non sono la semplice sommatoria, ma hanno un risultato esponenziale. Sono il genere, l'orientamento sessuale, l'età, la nazionalità, l'etnia, la disabilità e altri saperi resistenti sociali (nel senso che la politica non li accetta facilmente e si adegua ad essi con difficoltà). Essi si intersecano anche tra di loro. Le fondamentali quattro questioni dell'intersezionalità sono: il "cambiamento sociale", l'"azione sociale", la "funzione critica dell'intersezionalità" e, per ultima, in quale punto porsi fra l'analisi critica e l'agire sociale preservando il proprio "spazio teorico indipendente". Come vedete è un tema complesso e molto innovativo nel panorama italiano. La volontà è quella rendere l'intersezionalità una pratica bottom-up (dal basso all'alto) e accessibile non solo alle persone acculturate. Il risultato però è che quando si spiegano questi concetti astrendo dai casi pratici, essi diventano accessibili soltanto a pochi.

Edited by Pugsley

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel

@Pugsley, se copi questo intervento in una nuova discussione è meglio:

se rispondo qui intaseremo un post già piuttosto lungo 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
Saramandasama

Interessante come argomento. Da quel che vedo su tiktok le più acerrime nemiche dell’Intersezionalita’ sono le attiviste afroamericane sul tema razzismo( sulla popolazione nera), in particolare le attiviste con background in studi sociali, politici e similari. 
In pratica dicono: “ci stiamo facendo il mazzo per istruire, divulgare  e fare engagement su fatti che come comunità nera viviamo sulla nostra pelle tutti i giorni, non potete pretendere che portiamo avanti  anche le istanze ad es. dei nativi americani o della comunità lgbtqxy.. In primis perché ne sappiamo poco o meno di quanto ne dovrebbe sapere la categoria in questione, secondariamente toglierebbe del tempo e ci distrarrebbe dalle nostre battaglie..” 

Questa è più o meno la sintesi di quello che affermano

Share this post


Link to post
Share on other sites
schopy
8 hours ago, Pugsley said:

Non è un libro semplice. L'intersezionalità è un "carrefour sociale".

...come sarei stato bravo ad occuparmi di queste cose 😄

8 hours ago, Pugsley said:

Un esempio preso in considerazione che mi ha colpito molto è che lo scorso giugno (2022) la mia città ha allestito un tram "vecchia Milano" con i colori arcobaleno per sensibilizzare la popolazione alle istanze LGBTIAQ+, il classico tram storico pubblicizzato nel marketing della città, certo un simbolo che è stato allestito con intenti nobili, peccato che questi non fosse accessibile a chi avesse disabilità motorie

Ma ovvio, delle persone con disabilità mediamente non importa tanto a nessuno (ho l'impressione che pure nel ddl Zan fossero stati tirati in ballo un po' per ricattare l'opposizione)...se apri un post provo a spiegare perché a parer mio l'intersezionalità è destinata ad implodere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pugsley

Ho trovato questo libro usato. Non penso ci siano differenze nelle edizioni.

È una bella storia di un triangolo amoroso tra due amici e la moglie di uno dei due che desidera, e ama, entrambi. I tre sono tutti d'accordo tra loro.

È ambientato in anni in cui i triangoli amorosi consenzienti erano davvero tacciati di tutto (primi decenni del 1900).

Jules e Jim sono i due amici che condividono la stessa donna, Helen, moglie di Jules (forse il meno piacente dei due).

[A volte penso che se ci fosse più libertà sessuale il mondo sarebbe decisiamente migliore].

L'autore trovò coraggio a raccontare la storia solo nel 1953 a 74 anni e dedicò il testo all'amico scomparso in un campo di concentramento nazista.

È scritto bene e la lettura è piacevole.

Nel 1961 François Truffaut ne trasse un film col medesimo titolo. L'autore, Roché, non poté vederlo in quanto morì nel 1959.

 

libro.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
fra1991

Pugsley leggiti "le due inglesi" dello stesso autore, ne hanno fatto un film con Truffant. 

Anche questo romanzo dello stesso autore, parla di un triangolo amoroso. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pugsley
4 hours ago, fra1991 said:

Pugsley leggiti "le due inglesi" dello stesso autore, ne hanno fatto un film con Truffant. 

Grazie, me lo segno ^^

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pugsley
On 1/7/2023 at 8:19 PM, fra1991 said:

Pugsley leggiti "le due inglesi" dello stesso autore, ne hanno fatto un film con Truffant. 

Anche questo romanzo dello stesso autore, parla di un triangolo amoroso. 

L'ho trovato usato! 🥰

Share this post


Link to post
Share on other sites
fra1991

Bravo, leggilo e poi vediti il film. 

Io sto leggendo Carlo Magno di Barbero. 

Poi leggero la rivolta dell' eros di Lou Salome'. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Who Viewed the Topic

    3 members have viewed this topic:
    Indice  And3a82  Steste 
×
×
  • Create New...