Jump to content
Guest -NakedOnTheSand-

Cosa state leggendo?

4648 posts in this topic Last Reply

Recommended Posts

schopy
1 hour ago, misterbaby said:

Al momento sto leggendo Via col vento di M. Mitchell 

Ho visto spesso il film ma mi dicono che il romanzo sia davvero coinvolgente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
misterbaby
5 hours ago, schopy said:

Ho visto spesso il film ma mi dicono che il romanzo sia davvero coinvolgente.

sì, anche io ho visto un paio di volte il film! Il romanzo mi sta prendendo. La scrittura è scorrevole, la vicenda coinvolgente. Per ora proseguo incuriosito! 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Saramandasama

Bruce Chatwin Le vie dei canti,

Herman Hesse Demian,

Mishima Lezioni spirituali per giovani samurai.

Share this post


Link to post
Share on other sites
misterbaby
3 hours ago, Saramandasama said:

Herman Hesse Demian,

 

Un gran bel romanzo! 

Share this post


Link to post
Share on other sites
LocoEmotivo

Ho terminato ieri La sinagoga degli iconoclasti di J. Rodolfo Wilcock, antologia di personaggi immaginari scritta col necessario piglio da mockumentary e una sottile dose di ironia al punto giusto. Piacevolissimo, anche se per definirlo "delizioso" dovrei conoscere tutto quello su cui ha scherzato.

A causa di entusiastica recensione, ho iniziato La fabbrica di cioccolato di Roald Dahl: sin dalle primissime pagine, il piglio narrativo dello scrittore mi ha conquistato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bloodstar

Che voi sappiate Willy Wonka è un'icona gay? Dovrebbe esserlo, anche se è un po' troppo sul tipo dell'omosessuale di mezza età solo, sgargiante e triste.

Sto attualmente leggendo Maigret et l'homme tout seul. Non male, abbordabilissimo per chi ha solo qualche rudimento di idioma gallico.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hinzelmann
1 hour ago, Bloodstar said:

Che voi sappiate Willy Wonka è un'icona gay? Dovrebbe esserlo, anche se è un po' troppo sul tipo dell'omosessuale di mezza età solo, sgargiante e triste.

I gay hanno molto amato l'interpretazione dandy di Gene wilder e - meno - quella disturbante virata al freak di Depp-Burton

Share this post


Link to post
Share on other sites
freedog

9788815260321_0_0_0_0.jpg

MOLTO interessante la teoria generale sulla stupidità umana, che vede gli stupidi come un gruppo di gran lunga più potente delle maggiori organizzazioni come le mafie o le lobby industriali, non organizzato e senza ordinamento, vertici o statuto, ma che tuttavia riesce ad operare con incredibile coordinazione ed efficacia. A tal proposito il saggio enuncia cinque leggi fondamentali:

  • Prima Legge Fondamentale: Sempre e inevitabilmente ognuno di noi sottovaluta il numero di individui stupidi in circolazione.
  • Seconda Legge Fondamentale: La probabilità che una certa persona sia stupida è indipendente da qualsiasi altra caratteristica della persona stessa.
  • Terza (ed aurea) Legge Fondamentale: Una persona stupida è una persona che causa un danno ad un'altra persona o gruppo di persone senza nel contempo realizzare alcun vantaggio per sé od addirittura subendo una perdita.
  • Quarta Legge Fondamentale: Le persone non stupide sottovalutano sempre il potenziale nocivo delle persone stupide. In particolare i non stupidi dimenticano costantemente che in qualsiasi momento e luogo, ed in qualunque circostanza, trattare e/o associarsi con individui stupidi si dimostra infallibilmente un costosissimo errore.
  • Quinta Legge Fondamentale: La persona stupida è il tipo di persona più pericoloso che esista.

Come si vede dalla terza legge, Cipolla individua due fattori da considerare per indagare il comportamento umano:

  • Danni o vantaggi che l'individuo procura a se stesso
  • Danni o vantaggi che l'individuo procura agli altri

Creando un grafico col primo fattore sull'asse delle ascisse e il secondo sull'asse delle ordinate si ottengono quindi quattro gruppi di persone:

  • Intelligenti (in alto a destra): fanno il proprio vantaggio e quello degli altri
  • Sprovveduti (in alto a sinistra): danneggiano se stessi e avvantaggiano gli altri
  • Stupidi (in basso a sinistra): danneggiano gli altri senza avvantaggiare se stessi o danneggiandosi
  • Banditi (in basso a destra): danneggiano gli altri per trarne vantaggio

 

Corollario: Lo stupido è più pericoloso del bandito.
220px-Allegro_ma_non_troppo.svg.png
Grafico della distribuzione comportamentale secondo Allegro ma non troppo. I due assi cartesiani rappresentano il guadagno portato dalle azioni delle diverse persone, che può essere positivo, nullo o negativo per la persona stessa o per le persone che la circondano.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
davydenkovic90
Posted (edited)

In questi giorni ho divorato alcuni libri  un po' diversi da quelli che leggo di solito.

Ho letto per la prima volta un libro di Erri de Luca, autore a me sconosciuto. Non lo avessi mai fatto: una schifezza a dir poco, sembrava un compitino stucchevole per impressionare una prof delle medie di provincia, scritto in italiano pessimo, pieno di inesattezze ed errori. Poi cita continuamente la Bibbia fingendo di avere una qualche forma di profondità intellettuale che palesemente non ha. Perché l'ho letto? Era un libro sulla montagna e una semi intervista all'alpinista Nives Meroi (di cui sono fan), "sulla traccia di Nives".

Probabile che Nives abbia usato la fama di de Luca per avere fondi per le costosissime scalate, peraltro portandolo in una spedizione in Himalaya. Lei ha recentemente scritto anche un libro per i fatti propri, leggerò quello prima o poi se riesco ad averlo.

Poi ho letto:

La cambio io la vita che..., autobiografia di Patty Pravo. Molto divertente.

Inarrestabile, autobiografia di Maria Sharapova. Un must per ogni tennista, anche più interessante e meno egoriferito di Open di Agassi.

Moscerine di Anna Marchesini, serie di racconti molto pregiati, lenti, descrittivi e sorprendenti. Si vede la passione per lo studio e per la letteratura della Marchesini.

Ultima nota di colore, in libreria ho sfogliato un libro di Fabio volo per la prima volta. Visto che è considerato lo scrittore cane per antonomasia ero curioso di leggere qualche pagina. Sono capitato a caso su un capitolo di non so quale libro in cui raccontava di un suo viaggio e stava tipo due pagine a raccontare dei suoi problemi intestinali durante i viaggi, puzzette, e quant'altro. In un'altra pagina descrive un suo rapporto sessuale raccontando che la ragazza si era tolta le mutande dicendo "facciamolo" e lui si era sentito un toro. E lì ho capito il suo successo. È come un reality o una fiction di canale cinque con la classica famiglia borghese o benedetta parodi. Suscita identificazione. A chi interesserebbe leggere il racconto di un rapporto sessuale di Eva Henger? Quanti si possono identificare? La gente prende i libri al posto del valium, mica per conoscere e imparare qualcosa, men che meno per riflettere o farsi mettere in crisi da ciò che legge. Fabio volo è perfetto, in questo senso. Naturalmente ho riposto il libro sullo scaffale accuratamente.  

Edited by davydenkovic90

Share this post


Link to post
Share on other sites
LocoEmotivo

Quel lavoro di Cipolla è un cavolo di capolavoro, @freedog: un po' come la Fenomenologia di Mike Bongiorno, parte dallo scherzo intellettuale per arrivare ad un'analisi estremamente azzeccata e precisa della realtà.

Io sono in un periodo Heinlein: ho ricominciato (stavolta finendolo) Straniero in terra straniera e, preso l'abbrivio, mi sono buttato a capofitto in Cittadino della Galassia (davvero, davvero sfizioso), La porta sull'Estate (assolutamente non omogeneo, con punti che rasentano il lirismo ed altri abbastanza così) e La tuta spaziale (iniziato da poco) mentre ho buttato via Il gatto che attraversava le pareti.

On 8/26/2018 at 9:17 AM, davydenkovic90 said:

Ho letto per la prima volta un libro di Erri de Luca, autore a me sconosciuto. Non lo avessi mai fatto: una schifezza a dir poco, sembrava un compitino stucchevole per impressionare una prof delle medie di provincia, scritto in italiano pessimo, pieno di inesattezze ed errori. Poi cita continuamente la Bibbia fingendo di avere una qualche forma di profondità intellettuale che palesemente non ha.

A me, piace.

Leggendo Montedidio me ne sono innamorato: non amo la sua intera produzione, però quelli belli li trovo belli davvero.

Share this post


Link to post
Share on other sites
freedog
15 minutes ago, LocoEmotivo said:

Quel lavoro di Cipolla è un cavolo di capolavoro, @freedog:

se non mi fosse piaciuto, secondo te l'avrei segnalato/consigliato, aggiungendovi finanche sinossi & diagrammino?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Simba

A parte un paio di libri di composizione fotografica di Michael Freeman, sto leggendo "B. come Basta" di Marco Travaglio. Come sempre divertente, sagace e tagliente nel descrivere cose che ci dovrebbero far piangere. Il libro rappresenta un po' un compendio aggiornato al 2018 delle varie vicende giudiziarie e non del politico più controverso di sempre. Passa per una parte biografica, una carrellata sui processi e su come sono finiti (o meglio mai finiti), una sulle balle sparate, una sulle intercettazioni (con tanto di trascritti, spettacolare!) ed un'ultima su alleati e complici. Una storia che dovremmo tutti ricordare 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
LocoEmotivo
20 hours ago, Simba said:

[...] Marco Travaglio. Come sempre divertente

🙂

Travaglio? Divertente? Ma dici sul serio o è una provocazione che non ho colto?

Io lo trovo inquietante. Paurosamente, aggiungerei.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Simba
3 hours ago, LocoEmotivo said:

Travaglio? Divertente? Ma dici sul serio o è una provocazione che non ho colto?

Io lo trovo inquietante. Paurosamente, aggiungerei.

Se parliamo di punti di vista, io trovo divertente il tuo taglio ironico. Le vicende che racconta sono senz'altro inquietanti quindi capisco che qualcuno possa soprassedere sul taglio e rimanere colpito invece dalla vicenda.

Se parliamo di gusti, soprattutto se riferiti allo scrittore e non al libro nel merito, non discuto, come i latini insegnano 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
misterbaby

Mi sto dando a una lettura leggera "Will incontra Will"

Share this post


Link to post
Share on other sites
Saramandasama

Allora... in contemporanea...

 

- Antonio Delfini, Il ricordo della Basca.

- Bruce Chatwin, Sulla collina nera.

- Fruttero & Lucentini, La donna della domenica.

 

😛

Share this post


Link to post
Share on other sites
Saramandasama

Sto leggendo per la centesima volta Melissa p. non so perche ma il suo libro mi piace... mi fa uno strano effetto,ma in quelle pagine mi ci perdo!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cocito

Al momento sto leggendo L'inferno della Divina Commedia

Share this post


Link to post
Share on other sites
DanySamu

La solitudine dei numeri primi di Paolo Giordano.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Kyle_88

Ho finito di leggere ieri il diario segreto di Laura Palmer.

Share this post


Link to post
Share on other sites
misterbaby

Soffocare di  Chuck Palahniuk 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bloodstar
4 hours ago, misterbaby said:

Soffocare di  Chuck Palahniuk 

Auguri vivissimi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
misterbaby
On 9/28/2018 at 9:51 PM, Bloodstar said:

Auguri vivissimi.

ahahah adoro il suo stile 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bloodstar

Io lo trovo detestabile. Peggio di Easton Ellis, il che è tutto dire.

Share this post


Link to post
Share on other sites
LocoEmotivo
Posted (edited)
8 minutes ago, Bloodstar said:

Io lo trovo detestabile.

Devo ancora scoprire il trucco del tuo savoir faire, l'ingrediente segreto che ti rende così amabile.

Edited by LocoEmotivo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Saramandasama

Ho iniziato a leggere oggi "Il Rinascimento" (The Renaissance) di Walter H. Pater, una raccolta di saggi sull'arte e l'estetica pubblicato nel 1837 e considerato da Oscar Wilde come "the holy writ of beauty".

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bloodstar

Innanzitutto un tremendo libro sulla guerra fredda in Italia.

Secondariamente un libello di Calvino Giovanni.

In ultimo Lettres de mon moulin di Daudet, che è la cosa più simile a Manzoni, per quanto riguarda lo stile e non certo per risvolti cattolici,  che mi sia mai capitata fra le mani

Share this post


Link to post
Share on other sites
Diabolik

Ho appena finito di leggere Vorrei averlo fatto di Bronnie Ware e ho appena iniziato La figlia sbagliata di Jeffery Deaver

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×