Jump to content
smile93

#Sanremo 2018

70 posts in this topic Last Reply

Recommended Posts

Dragon Shiryu
16 hours ago, Ghost77 said:

E comunque è innegabile che dopo anni di Conti il botto di ascolto ci sarebbe stato . E per una volta non ci sono stati troppi scivoloni imbarazzanti, in compenso c'è stata tanta musica -anche di Baglioni ma sticazzi, è Baglioni, dobbiamo aspettare che muoia per rendergli il dovuto merito ?

questo è anche vero! son d'accordo!

16 hours ago, Ghost77 said:

Ma la controprogrammazione potente non esiste nemmeno più . Che ci metti, oggi come oggi, a parte le solite cose sulle tv di concorrenza? 

per esempio il sabato potevano lasciare C'e posta per te (che avrebbe strappato molti spettatori a mamma Rai) oppure lasciare Harry Potter il martedì (e là sicuro che avrei visto HP che Sanremo XD

Share this post


Link to post
Share on other sites
Silverselfer

Approfitto del mio essere puntualmente fuori sinc con l'attualità italiana e mi guardo San Remo approfittando di tutti i vostri spoiler ... 

Ok ... premessa dovuta ---> guardando uno spettacolo evento in differita, si perde la contestualizzazione, ottenendo lo stesso effetto di festeggiare San Valentino il giorno delle Ceneri ...

Inizio con l'articolo che ho letto in testa a questo topic ... che stimola il mio animo complottista/retroscenista ecc ... San Remo riflette la politica italiana e mai come quest'anno il termine par condicio può essere usato come un avverbio sanremese ---> parcodiciosevolmente ---> e la pillola va giù ---> mi sembra chiaro che si tratta di un successo di ascolti programmato a tavolino. Del resto si tratta di un piatto ricco che deve sfamare una folta pro loco, la quale negli anni di scontro Rai VS Mediaset ha più volte minacciato di togliere i diritti in esclusiva alla Tv di Stato. Oggi, dopo il ventennio berlusconiano, il business ha tirato dentro anche Mediaset  e finalmente si è scongiurata una puntata di "ll Segreto" che, a costo zero,  avrebbe messo in dubbio il pacchetto pubblicitario venduto con lo share di un mondiale di calcio ... che tra l'altro quest'anno sarà per la prima volta trasmesso da Mediaset. 

Lo schema organizzativo è stato quello messo appunto nelle ultime conduzioni di Conti, con la ciliegina sulla torna dell'anno scorso di portare sul palco Maria de Filippi.  Del resto la Sora Maria aveva da un pezzo messo le mani in pasta all'affare sanremese, trasformandolo praticamente nell'ultima serata di Amici e fu proprio il nuovo corso politico riflesso nella nomenclatura della TV di Stato a rischiare di rompere la par condicio, cioè di uno spettacolo in diretta sulla RAI  ma con dei contenuti commercializzati da Mediaset. 

Conti è stato il Gentiloni di San Remo, mitigando i suoi straordinari successi di ascolto raggiunti utilizzando le maestranze aziendali, cioè senza ricorrere a nomi altisonanti dalle remunerazioni milionarie ---> incassi altissimi con costi bassissimi ---> invece di >>cantare vittoria<< Conti ha ostentato la modestia dei vincenti e condiviso il proprio successo anche con la concorrenza sconfitta ---> Invitando sul palco la Sora Maria a fargli da spalla. 

Sarà un caso che quest'anno la coppia vincente di >>oni<< che fanno rima con Gentiloni sono autori in quota Amici Affair? Ed è un caso se al terzo posto si piazza  Annalisa, la sfigata vincitrice di Amici che a San Remo era solo riuscita a strappare un contratto di lavoro a tempo indeterminato? Mentre alla scimmia  radical chic renziana  clonata nell'elettore medio del PD che deve ballare il rock & Roll acrobatico fino a settantanni prima di andare in pensione, è stato riservato il secondo posto ... quello del vincitore morale, cioè il trombato dagli equilibri di potere occulti che si aggirano da sempre dietro le quinte sanremesi?

Ergo ---> Parcondociosevolmente ---> hanno vinto tutti portandosi a casa una poltrona, esattamente quanto si sta preparando a fare il probabile prossimo governo Gentiloni, quando dalle urne delle prossime elezioni non uscirà nessuna maggioranza e quindi potranno tornare a cantare tutti insieme appassionatamente ... 

tumblr_ozr1lfeq571rv5diio1_540.gif

.. e la super svizzera Hunziker nei panni di July Andrews è perfetta!

tumblr_os2cly8tA31r9je2ro1_400.gif

Equilibrista dal sorriso falso come una moneta da due euro, ma credibile come un Berlusconi che sorride a Gentiloni e di oni in oni, lei ci ha sfoggiato i suoi mille volti diplomatici come  una super gentilona poppins ---> e la pillola va giù parcondiciossivolmente ...

tumblr_nkdcdfNb7Q1rpduwho1_500.gif

... temo di allargarmi troppo con questo post ... suvvia, oramai chi ci deve scrivere più in questo topic, San Remo dopo tre giorni non se lo ricorda più nessuno ... 

Mi domando invece perché nessuno si è fatto scappare la cifra del compenso intascato da Fiorello per aprire il Festival ... in genere ci si accapiglia sempre su queste cifre date ai comici .... ma forse anche lui è parcondissevolmente stipendiato da tutti gli sponsor ... compreso Sky che lo stipendia per averlo in esclusiva.

Ok, chiudo con lo spettacolo televisivo dicendo che ravvedo un progressivo appiattimento sul linguaggio empatico da savescreen, esattamente come quelli che appaiono sul megascreen sul fondale scenico. Beh, almeno non ci sono i casi umani presentati nelle passate edizioni, tuttavia ho notato che i contenuti intellettuali non vanno mai oltre Peppa Pig, cioè si usa un linguaggio emozionale basato sui colori e la ripetitività di schemi famigliari rassicuranti. La comicità è poi quella degli scronf decontestualizzanti e della macchietta ... in fondo il sorriso rientra negli istinti empatici al pari delle lacrime, degli sbadigli e del vomito ... ogni volta che l'emozione non si rappresenta sopra il palcoscenico, la platea cala nel vuoto pneumatico. 

Sono stato troppo caustico? Bah, forse dipende dal fatto che sto guardando tutto in differita ... figuriamoci se non potessi skippare!!!!

Passo alla musica che è meglio .... forse.

Inizio dai giovani, su cui nutro sempre molte speranze ...

Leonardo Monteiro ... ex talento danzerino di Amici e quindi con storia da caso umano in corredo ---> Bianca

Oddio, ma è imbarazzante! Bah, stendiamo un velo pietoso sulla sua esibizione ... ma il pezzo, a parte la chiave blues, somiglia in maniera esagerata a Brutta del fu Alessandro Canino.

Giulia Casieri fa parte della selezione di giovani curata direttamente dal direttore artistico Baglioni ... toh, anche lui finisce in oni come Gentiloni  ---> Come Stai?

A beh ... apprendo dalla pubblicità Volvo  che  i Moleskin avevano già nel titolo del loro inedito lo slogan dello spot ... non divaghiamo!

 La Giulia non mi dispiace, s'inserisce nella tradizione R&B nostrana che oramai ha una sua scuola e poi lei viene da Sesto San Giovanni, quindi ci sta tutta dentro a questa storia ... peccato che il pezzo ha poco grip e i contenuti del testo sono proprio scialbi.

Eva ---> Cosa ti salverà

ehm ... mi ricorda un altro pezzo, però mi sfugge ... comunque lei non è malvagia.

Alicie Caioli ---> Specchi Rotti ---> beh, poi dici che uno se le tira ...

Bella voce ... il pezzo è proprio un classico sanremese che io non potrò mai apprezzare perché sono troppo cinico e certi patemi d'amore mi appaiono solo un'ostentazione manieristica di vecchio e stucchevole melodramma italiano. 

Lorenzo Baglioni ---> Il Congiuntivo ---> Titolo mi lascia sperare in un testo brillante ... 

Ma cos'è? Una filastrocca per imparare l'uso del congiuntivo? Wow, andrà fortissimo tra i ragazzini delle scuole primarie ... mi chiedo solo quale sia stato il criterio di chi ha selezionato sto testo ... tutta colpa di Gabbani, ve lo dico io! 

Mudimbi --> Il Mago ---> Quella che è piaciuta ad Almadel ... 

no ... ma perché ci vanno .... lui è troppo bravo e insomma ... vogliamo mettere la potenza, l'iperraltà di Supercalifrigida con sta filastrocca ... e stiamo sempre lì ---> Peppa Pig impera! Su quel palco bisogna cantare per tutti e quindi diventare mediocri ... però ... credo che sia  colpa anche di chi si presenta e decide di giocare sul sicuro. Un po' come portare all'esame l'argomento che piace al prof che poi è come mettersi prono per paura di essere trombato ... 

Mirkoeilcane ---> Stiamo tutti bene 

Ok ... a criticare un testo così ti tiri addosso gli strali di mezzo mondo e soprattutto rischi di beccarti il plauso dell'altra metà con cui non hai nulla a che spartire ... insomma, stiamo al Signor Tenente e via discorrendo ... pezzi che mettono in secondo piano la musica e quindi prevale la testimonianza che si vole portare sul palco. Applaudo la volontà di farlo, ma rimango del parere che non è la qualità della frutta a far diventare una natura morta un quadro d'autore. 

Il numero uno --> Ultimo ---> Il ballo delle incertezze ---> Ora ho capito che intendeva Spinoza ...

E ma è proprio bravo, ve! In questo momento sto ascoltando La Stella più Fragile dell'Universo ed è meraviglioso ... io lo metto in mezzo ai mostri sacri della musica autorale italiana. Spero solo che non si fissi con l'hip hop ... che poi ha proferito certi sfondoni al riguardo ... ma vabbé, il ragazzo ha davanti tutta la vita e sicuramente un percorso artistico lunghissimo ... questo San Remo sarà ricordato dai posteri grazie a lui ... 

Mi sa che per me San Remo finisce con Ultimo ... non riesco a smettere di snocciolare i suoi brani ... che poi non ha proprio idea di cosa sia il rap, meno male ... del resto chi viene dal conservatorio canta anche sul parlato ... più chitarra, ci vuole più corda elettrica ... io m'immagino sti pezzi su degli arrangiamenti tipo Linkin' Park ... ma di dov'è lui? Blues, pretende di rappare su una base blues ... Romano di San Basilio che studia al conservatorio di Santa Cecilia? Qualcosa non mi quadra ... bah, imparerò a conoscerlo meglio ... 

Ora che mi sono avvinazzato con sta robina tanto buona ... sarei troppo cattivo con chiunque me le insozzasse del niente che hanno da dire ... ma quanto può essere bello trovare qualcuno che ti fa vibrare le corde dell'animo per simpatia ... La Storia di Un Uomo è una poesia ... ok, basta o ci faccio giorno ...

Ascolto solo la terna dei vincitori 

Annalisa ---> solo a me ricorda qualcosa cantato da Adele? 

Lo Stato Sociale ---> Concordo con chi ha sottolineato che c'è molto di Rino Gaetano in questo pezzo ... 

moro e quell'altro ---> io non faccio testo ... a me non piacciono da soli e insieme non fanno che raddoppiare il fastidio della loro retorica compiaciuta... diciamo che in coppia valgono bene l'accrescitivo in oni ... 

In finale vince sempre lei ---> Mina ---> che sta sempre avanti ed ha capito che il refrain pop si è ridotto al sample di un software  --> Plin plon! Uh uh! Oh Oh! ---> Tim Tim Tim! 

Passo e chiudo passandovi l'estratto del film Quinto Elemento del 1997 cui si sono ispirati per lo spot della Tim in cui si esibisce la Mina virtuale .. per inciso, la voce della cantante extraterrestre è generata al computer ---> DIva 

Share this post


Link to post
Share on other sites
freedog
4 hours ago, Silverselfer said:

festeggiare San Valentino il giorno delle Ceneri ...

ehm.. sbaglio o l'altro ieri coincidevano in per sul serio?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dragon Shiryu
13 hours ago, Silverselfer said:

E ma è proprio bravo, ve!

bravo? ma anche no :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Silverselfer
On 16/2/2018 at 9:29 AM, freedog said:

ehm.. sbaglio o l'altro ieri coincidevano in per sul serio?

:whistle: ---> Mi è capitato di farlo notare ad una coppia di sposini che hanno romanticamente scelto il giorno di San Valentino per convolare a nozze ... e sono rimasto basito dal fatto che neanche il prete glielo aveva fatto notare ... nel senso che essendo primo giorno di quaresima, si dovrebbe per esempio osservare il digiuno o, quanto meno, astenersi da consumare carne che declinato in cattolicesimo romano significa abbuffarsi di pesce ... ma comunque mai copulare nel primo giorno di quaresima :D 

On 16/2/2018 at 6:46 PM, Dragon Shiryu said:
On 16/2/2018 at 5:27 AM, Silverselfer said:

E ma è proprio bravo, ve!

bravo? ma anche no :asd:

Allora ---> Convengo che il ragazzo esibisce una bella faccia da schiaffi, ma bisogna tener conto che proviene da San Basilio che è il corrispettivo  di un Quarto Oggiaro  milanese ma, almeno architettonicamente, molto più degradato. I ragazzi di quelle parti somigliano un po' a quei gatti romani puzzosi che imparano presto a schivare i calci di chi li allontana ... e poi, con sguardo sornione, tirano su la coda e ti pisciano via ...

Ammetto di avere un debole >>pasoliniano<< per codesti individui ... però invito ad ascoltare la sua musica e le sue parole in musica, cercando di dimenticare la sua faccia e tutta la vita incrostata che ci porta sopra ... trovo il suo talento molto raffinato e questo mi fa addirittura sorgere qualche dubbio sulla verità che si racconta su di lui ...

Ma non indugio oltre perché oggigiorno a parlar bene delle persone, gli si fa cattivo ufficio ...

Visto che mi ci trovo,  ascolto il resto della classifica dei big ...

Elio e le Storie tese ---> Arrivedorci

Ma è un addio alle scene? Cioè, si sono sciolti? Il testo pare proprio essere un congedo ... cioè, lo è proprio! Sotto questo aspetto, sono degli ingrati quando dicono che la critica non li ha amati, anzi, sono sempre stati coccolati dai giornalisti e sul fatto di essere stati rapiti dagli alieni, per dire che hanno portato in Italia un genere musicale nuovo >>demenziale<< mai sentito prima ... beh, forse si riferiscono agli Squallor e non certo a loro stessi. 

Bah, non mi sono piaciuti ... i comici quando fanno i seri, diventano sempre stucchevoli ... 

Mario Biondi ---> Rivederti

A me lui piace tanto ... ma questo pezzo è troppo alla Frank  Sinatra ed è un genere che riesce a pochi cantare ... secondo me, a lui non viene bene. 

Facchinetti e Fogli (!!) chissà cosa direbbe Paolo Bitta di questo duetto ---> destabilizzante, ve!

Lo sapevate che il termine pupù è un inglesismo derivato da  pooh pooh?  ---> Cacca ---> Loro scelsero di chiamarsi così per il noto orsetto tenerone Winnie, ma insomma ... diciamo che io non riesco a recepire la loro intensità poetica ... 

Su questo pezzo ---> Facchinetti è l'autore e infatti, si sente lui che rimprovera gli sbagli del compagno di gioventù "Fogli" .... per chi non lo sapesse, Riccardo Fogli tradì la band di cui era il front man per amore di Patty Pravo. La quale era la regina della trasgressione e come tutte le cattive ragazze, trascinò il povero e buono Riccardino nell'abisso del vizio di sesso, droga e rock&roll. A questo si riferisce il testo, specie nel refrain ---> ti ho visto impazzire d'amore / ubriacarti di felicità ---> concludendo che il segreto del tempo è che tutto si perdona ...

Cioè ... a parte Paolo Bitta, quanti saprebbero ricostruire la loro vicenda umana e capire questo perdono sul palco di San Remo? Diciamo che non riescono a sublimare la tematica e alla fine uno potrebbe anche dire ---> e chi se ne frega ---> Cioè, sarete pure famosi eccetera ... ma ste robe vendetele ai tabloid se volete tirarci su qualche spicciolo ... come Albano e Romina insegnano ... e non rubate spazio artistico a chi ha qualcosa  di nuovo da dire. 

Nina Zilli ---> Senza Appartenere

Su un pezzo >>classico<< come questo, intendo tutto dentro degli standard ben collaudati, diventa fondamentale l'apporto interpretativo e quindi salta agli occhi o all'orecchio la qualità della voce, ma anche dell'artista che ci sta dentro ... altrimenti diventa tutto piatto, una serie di note cantate bene ... come un bambino che suona un notturno di Chopin, per quanto vuole essere bravo, non può riempire quelle note dell'intensità tratta dall'esperienza di vita ---> Nilla Zilli dovrebbe lasciare i salotti radical chic e finalmente sporcarsi le mani con la vita che pretende di saper cantare ...

Decibel --->Lettera dal Duca ---> questi non li conosco, non saranno mica fascisti!

Vi inserisco il video perché guardandolo si capisce quanto altrimenti rimarrebbe un contenuto per intellettuali ...

Il duca in questione  non è il duce, ma il duca bianco, cioè David Bowie nel suo periodo berlinese ... quello in cui compenetrò il mistero nazista, ma non è questo che raccontano i tre signori. Si prende a pretesto un tributo al grande Bowie per riferirsi alla Berlino della guerra fredda, quella in cui Alexanderplatz era sfregiata dalla cortina di ferro che l'attraversava e la porta di Brandeburgo indicava il mondo altro del socialismo reale. 

Vogliono  proprio dire questo? Boh, perché poi nel video si colgono molti riferimenti allo Zoo di Berlino che era tutta un'altra storia ... insomma, alla fine mi pare che come il duo facchinetti/fogli, manchino il bersaglio, evocando solo un effetto nostalgico per un periodo storico che, francamente, è molto difficile da rimpiangere ... 

Red Canzian ---> Ognuno ha il suo racconto

L'ho ascoltata nella versione da studio nel videoclip e devo dire che non mi dispiace ---> Un pop Rock godibile ----> però si dovrebbe titolare "Testimone del tempo" .... non so ... cioè ... è naturale che uno di una certa età scriva testi che guardano a un certo percorso fatto ... però cazzo, da Elio e le Storie Tese in poi, qui è un continuo guardarsi alle spalle e che cavolo ... un po' di prospettiva sul futuro no? 

Noemi ---> Non smettere mai di cercarmi

Il video è molto bello ---> Il testo e la musica sono la solita solfa e mi chiedo quando Noemi smetterà di fare la Fiorella Mannoia del futuro ... soprattutto perché quello è il passato. 

Renzo Rubino ---> Custodire

Non so chi sia questo tipo, ma potrebbe ben figurare nella formazione dei Pooh ...

Enzo Avitabile e Peppe Servillo ---> Il coraggio di Ogni giorno

Avitabile mi piace perché porta il sound world music partenopeo, una scuola a mio avviso originale a livello mondiale. Sto pezzo però è come tutti gli altri che guardano a un percorso fatto ---> Questa è la mia storia / Anni come Pietre / che scorrono veloci nel mio sangue ---> Almeno loro due continuano nel dire che si sentono vicini al coraggio di ogni giorno ... ma vicino non significa starci dentro e allora mi piacerebbe ascoltare qualcosa che mi parli di contemporaneità ... 

Le Vibrazioni ---> Così Sbagliato

Oh, finalmente una bella canzone d'amore senza la pretesa di carpire l'essenza della vita. Sì, fanno la stessa musica che facevano negli anni novanta, ma è pur sempre meglio proporre la stessa cosa che ti viene bene, piuttosto di tentare avventure per risultare gggiovane agli occhi di chi ti continuerà a  guardare come un dinosauro. 

Giovanni Caccamo ---> Eterno

No, bisogna guardare il video per capire cosa c'è dietro queste accorate parole d'amore ...

Lui dice che non vuole niente oltre questo continuo naufragare ... nel video, il racconto si dipana nel corridoio di un ospedale in attesa che l'amore dia alla luce il figlio del protagonista. Ma il naufragio nel niente allora corrisponde al frutto dell'amore? cioè il figlio? Non credo ... contemporaneamente alla nascita c'è la morte del vecchio che da fantasma incontra il giovanissimo (anche troppo) padre nel corridoio, passandogli la polaroid in cui c'è lui e la moglie (suppongo) già vecchi come due matusa ... ergo, la metafora è che la barba da nera diventa grigia per tutti e non bisogna volere niente di più che proseguire nella tradizione di padre in figlio ... non esiste altra felicità possibile, altro desiderio buono e giusto ... il naufragio nel niente. 

Ovviamente ho tratto io le conclusioni ... la realtà è che tutte queste barbe esibite come simbolo di saggezza, ci raccontano quanto sia bello farsi carico delle tradizioni, rimanere negli schemi, non abbandonare la retta via ... 

The Kolors ---> Frida ---> Speriamo che almeno loro si discostino da questo andazzo ...

Beh, dai ... è un bel pezzo ... a metà tra i Queen e i Duran Duran ma con un refrain molto contemporaneo, cioè da spot di compagnia telefonica. Chissà qual è sta regola che usano per Frida, tuttavia propongono una canzone che va solo ascoltata e non capita ... per me è ingeneroso averli tenuti fuori dalla top five.

Diodato e Roy Paci ---> Adesso

>>avere il coraggio di tornare a guardare il cielo >> e >>capire che adesso è tutto ciò che avremo<< anche qui il futuro non esiste. Una canzone bellissima ma troppo, troppo sconsolata ... lo so che non bisogna lasciarsi andare a giudizi di merito sui testi ... tuttavia, in questo pessimismo si annida ancora lo spirito conservatore di chi si rifugia nelle certezze del passato. Addirittura, in un passaggio dice ---> riusciremo ad accettare d'invecchiare ... senza inseguire l'ombra codarda di un'alternativa ---> tutto questo con l'elogio ai rapporti umani di una volta eccetera ... cioè, la soluzione sta ancora nel passato e la salvezza nella sua prosecuzione ... io preferivo quando la luna ispirava amori travolgenti che potevano anche infrangersi sulla battigia del mattino ... perché l'alba di un nuovo giorno era sempre l'inizio del resto della vita ancora da vivere. Lo dico solo per dare un termine di paragone alternativo a questa resa incondizionata a un futuro essenzialmente funesto .. 

Luca Barbarossa ---> Passame er sale  ---> Ho idea che qui non troverò la risposta che sto cercando ...

>>ne avemo fatta de strada e quella che resta voijo falla co' te >> anche qui è tutto un racconto in analessi, cioè si guarda ancora a qualcosa di accaduto molto tempo fa ... e non si sfugge, pare che il presente non esista se non come l'eco di un passato salvifico, cioè che tutela dall'incertezza del futuro. Du' palle e che cazzo ... damoije foco a sto Sanremo ... uffa!

Max Gazzé ---> La storia di Cristalda e Pizzomunno ---> Di bene in meglio ...

Allora .. mi piace ... peccato a quel suo difetto di pronuncia molto fastidioso da ascoltare ...  lui si affranca proprio dal presente, rifugiandosi nel fantasy ... e anche questo è un escamotage  per non guardare il futuro. L'orchestra qui ci sta benissimo, pare la colonna sonora di una favolosa leggenda ... carina. 

Ornella Vanoni ---> Imparare ad amarsi ---> Certo che sarebbe rischioso calcolare l'età media dei partecipanti a questa edizione ...

Un pezzo proprio sanremese ... impeccabile sotto questo punto di vista ... basta guardarsi bene dall'ascoltarlo in qualsiasi altro contesto ... che palle. io schippo ...

Ron ---> Almeno Pensami 

E sì ... si sente che è di Dalla ... fa un certo effetto riascoltare la sua mano ... ecco, il genio del talento è svincolato dal tempo, vive nella contemporaneità di quando si manifesta ... anche se il pezzo è addirittura postumo. 

Ho finito, finalmente! Li ho ascoltati tutti e questa Italia mi sembra ancora più vecchia di quanto non sia ... 

La mia terna vincente sarebbe stata 

1) Ron

2) Diodato o anche Gazzè 

3) The Kolors

Quelli che hanno invece vinto. li avrei scaricati nel cesso insieme a tutto il vecchiume democristiano che se mai morirà, lo farà inevitabilmente insieme a San Remo stesso ... 

Edited by Silverselfer

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dragon Shiryu
8 hours ago, Silverselfer said:

Ammetto di avere un debole >>pasoliniano<< per codesti individui ... però invito ad ascoltare la sua musica e le sue parole in musica, cercando di dimenticare la sua faccia e tutta la vita incrostata che ci porta sopra ... trovo il suo talento molto raffinato e questo mi fa addirittura sorgere qualche dubbio sulla verità che si racconta su di lui ...

appunto. ho sentito musica e parole e preferisco mille volte Mirkoeilcane XD

Non solo il brano sanremese ma anche gli altri bani e il primo album prodotto...

8 hours ago, Silverselfer said:

Ma è un addio alle scene? Cioè, si sono sciolti?

si, dopo sanremo, faranno album, tour e poi si scioglieranno!

8 hours ago, Silverselfer said:

Non so chi sia questo tipo, ma potrebbe ben figurare nella formazione dei Pooh ...

è quello del postino gay di qualche sanremo fa :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
grumpypa

sinceramente ho smesso da anni di guardarlo e di un piattume  

Share this post


Link to post
Share on other sites
rifenix73

Se lo prendiamo come spettacolo in genere ok, ma come festival della musica italiana per me ha fallito. Una volta la partecipazione era vista come culmine della carriera, adesso basta una manciata di visualizzazione su youtube per farti gareggiare come campione. O magari essere figlio di talent. Per me un cantante italiano dovrebbe entrare a san remo solo come concorrente e mai come super ospite. Ai miei occhi sta cosa vale come se dicesse "Ormai so troppo figo per rischiare in una competizione e tanto mi presento lo stesso" Questa cosa la trovo squalificante pe la competizione. Ormai un Vasco o un Ramazzotti che pur da San Remo hanno avuto inizio col cavolo che si ripresenterebbero come concorrenti. Che il Festival si sia trasformato più in un trampolino di lancio che un punto di arrivo? Che questo sia un bene o un male non lo so, però so solo che le canzoni di adesso non rimangono in testa più di tanto...

Share this post


Link to post
Share on other sites
freedog
Posted (edited)
2 hours ago, rifenix73 said:

Una volta la partecipazione era vista come culmine della carriera

ma quando?

è una vita che è un circo in cui buttano dentro la qsi, la musica è sempre stata solo un pretesto

2 hours ago, rifenix73 said:

so solo che le canzoni di adesso non rimangono in testa più di tanto...

dai no, ste banalità che manco nonna berarda spara più no!!

Edited by freedog

Share this post


Link to post
Share on other sites
rifenix73
3 hours ago, freedog said:

ma quando?

è una vita che è un circo in cui buttano dentro la qsi, la musica è sempre stata solo un pretesto

dai no, ste banalità che manco nonna berarda spara più no!!

I primi anni era molto diversa l'ottica con cui si organizzava a mio giudizio,

E non è banalità perché uno si ricorda meglio Modugno che chi ha vinto ppochi anni fa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×