Jump to content
Demò

L'Europa contro #metoo: le nuove puritane capitaliste made in USA

48 posts in this topic Last Reply

Recommended Posts

mirtillamirtilla
20 minutes ago, Salamandro said:

Tesoro, ti ho segnalata. Sei risultata estremamente offensiva. I disclaimer usali per gli altri troll che gestisci.

Troll? Wtf? Non so voi come definite quello che volevo dire ma chi avrei offeso? I maschi etero senza spina dorsale che ho incontrato?? 

20 minutes ago, R.POST said:

eh? 

 non vedo correlazione tra il termine usato e la descrizione al ribasso. forse intendevi "cuck"

Eh sì, anzi grazie ma ho preso il termine da un mio amico bolognese, che intende proprio questo e io stessa a Bologna non ho mai sentito usare il termine in maniera offensiva verso gli omosessuali

Sul primo tuo quote intendo dire che ultimamente persone senza spina dorsale che si piangono addosso facendo sclerate non mi pare di averne conosciute presso il mondo gayo

Dato che sei anche moderatore/admin chiedo a te, dove sarei risultata offensiva e meritevole di segnalazione? Perché il disclaimer è da troll? Addirittura si è parlato di altri troll che gestisco...🤔

Share this post


Link to post
Share on other sites
davydenkovic90
43 minutes ago, mirtillamirtilla said:

Forse per voi gay le cose vanno meglio e non ci sono tanti froci nel vostro mondo ma vi assicuro che ultimamente l'uomo etero è generalmente frocio all'ennesima potenza. Frocio inteso nel senso che gli uomini sono le nuove donne, cioè senza spina dorsale e soprattutto pare che abbiano dimenticato cosa devono fare per natura

Be', no, su questo non sono per niente d'accordo. Chiunque deve essere libero di corteggiare (escludendo minorenni e, nei limiti del buon senso, anche i luoghi di lavoro) e allo stesso tempo chiunque deve essere libero di rifiutare. Questa è l'unica cosa da salvaguardare. 

L'uomo, per natura, non "deve" fare niente alla donna. Se anche fosse vero che, per natura, l'uomo è portato a fare il predatore, ed è una cosa su cui non metterei la mano sul fuoco, la cultura disconferma ampiamente tutto questo. Ed è giusto così. Forse ai tempi del fascismo, delle nostre nonne, andava di moda l'uomo virile con le palle che fumano, ma non affatto è una tipologia di uomo da rimpiangere...

Sono d'accordo, comunque, quando dici che si debbano fare dei distinguo tra i vari tipi di situazioni di approccio dell'uomo verso la donna. Questo è banalmente vero.

Una cenetta organizzata dal regista innamorato dell'attrice con il classico bacio sotto casa a fine appuntamento non è la stessa cosa di un Weinstein che si presenta nudo con la crema di fronte ad Asia Argento, e Asia Argento e Weinstein che scopano per cinque anni non sono la stessa cosa di una che Weinstein decide di metterlo al suo posto e di non vederlo più (vedi Jolie), o di vederlo solo per intrattenere rapporti strettamente professionali (vedi Paltrow). E né Paltrow né Jolie sono mogli senza lavoro né casa stuprate dal marito violento. Perché se mettiamo tutto nel calderone e Asia Argento diventa una paladina di giustizia, non solo ci prestiamo a una mera campagna pubblicitaria per Asia Argento oltreoceano, ma rischiamo anche di perdere di vista i reali problemi della maggior parte delle donne vittime di violenza. che non sono certo quello di non aver tirato fuori un ragno dal buco a Hollywood, di non aver vinto l'oscar nonostante le parole sussurrate nell'orecchio dal padre regista e nonostante aver ceduto di fronte a uno dei più potenti produttori. Con molto stomaco, fatica e pentimento, lo capisco, perché Weinstein fa davvero schifo a guardarlo.

Edited by davydenkovic90

Share this post


Link to post
Share on other sites
Demò
  • Topic Author
  • 23 hours ago, Hinzelmann said:

    I gay il mondo contro - ivi compresi anche altri gay e non solo nel caso di baci a minorenni - ce l'hanno sempre avuto

    Ed è per questo che il concetto di omofobia ed omofobia interiorizzata è stato teorizzato ed è non

    Spacey fino ad oggi se l'era cavata

    E prendere tra le braccia un ragazzo (disteso sul suo letto) "come una sposa" per poi chiedergli "sei sicuro" quando fa per andarsene, é la rappresentazione plastica del provarci

    Se questa diventa la ragione per metterlo al bando dal mondo del cinema, vuol dire che metoo é come il maccartismo o salem, un isterismo di massa ricorrente

    Ci sono ragioni valide? Ok che marcino per strada e denuncino quando é il caso

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann

    E' vero che Spacey, come "velato", non ha mai avuto occasione di difendersi usando l'argomento "omofobia", ma questo non è un merito

    In linea generale "l'omofobia" serve ai gay dichiarati, per far fronte a pregiudizi e discriminazioni, non ai velati

    Con questo io già mi sottraggo al coro dei gay americani, che hanno visto nel CO tardivo collegato alle scuse, una sorta di marchio di infamia; non dico affatto che il CO di Spacey vada respinto dalla comunità, solo per il fatto che consegue ad una sorta di ammissione di colpa, dico soltanto che Spacey essendo velato dell'uso dell'argomento "omofobia" non ha avuto bisogno, perchè si è protetto in altro modo.

    Per quanto riguarda il "cavarsela" in situazioni sessuali "ambigue" è invece del tutto evidente che la coperta della vergogna sociale ha da sempre costituito una sorta di licenza sessuale, non tanto il fatto che un vero o presunto abusatore sia velato, quanto il fatto che lo siano o non lo siano le sue vittime

    Il caso Spacey è singolare, i fatti in sé inizialmente avrebbero potuto tradursi in una accusa di pedofilia ( che non c'è stata nonostante negli USA vi siano stati veri e propri massacri legali di intere diocesi per fatti simili, cosa che ha mandato in sollucchero molti gay per ovvie ragioni ) ed invece è stato assimilato ad un caso di abuso di potere ( i cui presupposti mi paiono mancare nell'episodio iniziale ) che ha poi prodotto una serie di altre denunce, che han finito per prevalere.

    Nel complesso gli è anche andata bene ( rispetto alla hp pedofilia ) o comunque ci è andata bene ( l'equivalenza pedofilo=gay per fortuna negli USA è impresentabile ed anche in Italia pare lo sia diventata con il nuovo Papa ) insomma di questo almeno potremmo essere tutti lieti

    Se Spacey è trattato ora in modo uguale a Weinstein, un progresso possiano dire vi sia stato ( rispetto ai tantissimi attori gay del passato fatti fuori dallo showbiz etc )

    Questo però non ci autorizza a cancellare la nostra storia ( da intendersi come riferito a chi sostiene che chi invoca omofobia e misoginia sarebbe da "impiccare"...ma siamo pazzi? )

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Demò
  • Topic Author
  • ma ci terrei anche a dire che Savage e gli altri microcefali non hanno nessun diritto di respingere il co di Spacey

    e anche se non spezzerei mai una lancia a favore dei velati, devo dire che tra la sua maschera alla "mezzanotte nel giardino del bene del male" e quella di questi gayetti sposatini con la vita perfetta, almeno lui sembra vero

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann
    13 hours ago, Demò said:

    ma ci terrei anche a dire che Savage e gli altri microcefali non hanno nessun diritto di respingere il co di Spacey

    Su questo sono d'accordo la reazione al CO di Spacey ( per quanto conseguente ad un outing e a delle scuse etc ) è stata una reazione sbagliata

    Però due torti non fanno una ragione

    In particolare noi una legge contro l'omofobia ancora non ce l'abbiamo e stiamo rivendicando il bisogno di avercela, si può essere d'accordo con la Deneuve senza arrivare alle stesse conclusioni di Berlusconi, Feltri, Farina che ovviamente questo bisogno lo negano

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    13 hours ago, Rotwang said:

    Non è puritanesimo, è buon senso.

    coi tuoi criteri allora sta canzone

    invece che goliardica,

    sarebbe una molestia sessuale conclamata

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Rotwang
    56 minutes ago, freedog said:

    coi tuoi criteri allora sta canzone

    invece che goliardica,

    sarebbe una molestia sessuale conclamata

    Il patriarcato eterosessista va distrutto, e chi si oppone con esso. Inutile che continuate a difenderlo, a fare i bastian contrari col politicamente corretto.

    Spacey è colpevole, ha molestato un quattordicenne, va licenziato da Hollywood.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    AndrejMolov89

    Secondo me si è creata una grandissima confusione sul tema del consenso. Questa confusione è determinata dalle "femministe" più radicali. Quando vuoi mandare a puttane un discorso progressista (e.g. cultura del consenso, e quindi regole comportamentali per rispettare l'altra persona) devi semplicemente dare voce ai radicali idioti. Quindi il tema del consenso si è mischiato pericolosamente con istanze del genere "anche se ci sono alcuni uomini accusati ingiustamente è un sacrificio necessario per la sconfitta del patriarcato" detto da una femminista inglese devo ritrovare il tweet di questo genio del male. Ora, queste citazioni sono pericolose perché primo fa sembrare che qualsiasi accusa senza prova sia verità -facendo venire meno lo stato di diritto, è lo stato che deve dimostrare che uno sia colpevole- e quindi generano isterismo. Un accusa di molestie sessuale anche se infondata ti rovina letteralmente la vita. Si hanno difficoltà maggiori nel trovare lavoro, e la misura carceraria non viene vista come qualcosa utile al reinserimento sociale, bensì alla distruzione sociale. Per esempio in America devi avvisare tutto il tuo vicinato di essere stato accusato di molestie sessuali (non mi stupisce che l'ondata di isterismo maschile sia iniziata lì, prima che arrivare in Europa). Quindi dare voce ai cretini-e non è utile ad un discorso ragionato sui temi dell'abuso e soprattutto di norme comportamentali per tutelarsi. E in ultima analisi permette di rendere popolari forme di maschilismo che sono marginali alla società, ma che diventano main stream quando l'uomo medio si sente minacciato da quotation come quelle di cui sopra. 
    Sinceramente un molestatore non può passarla liscia, ma prima di tutto devo garantire che lo stato di diritto non venga meno. Ora Spacey ha fatto quel di cui è stato accusato? Non si può sapere. Però sulla base di qualcosa che non si può dimostrare, ha perso la carriera, e questo a prescindere che lo sia realmente, ha colpito l'immaginario perché ognuno può essere accusato e quindi ricevere pene severe sia sociali che giudiziarie senza avere la possibilità di replica. In pratica quello che si è venuto a creare è un sistema sbilanciato in cui la parola di una donna può valore molto  di più dei fatti, e anche se i fatti prevalgono, alla fine dei salmi sei rovinato a vita. Logico che ci sia paura anche da persone che non sono in grado di molestare, perché si sentono scoperti da questo punto di vista. Questo non significa negare che esista una condizione di svantaggio per la donna, ma si tratta anche di capire come si fanno alla cazzo le battaglie per una reale parità.
     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    R.POST
    On 11/1/2018 at 12:21 PM, Iron84 said:

    Io impiccherei tutti quelli che usano parole come ....fobia interiorizzata quando si contesta un'opinione. In un certo qual modo equivale a dire " è inutile parlare con te" tipico di chi sposa in maniera violenta posizioni ideologiche.

    l'interiorizzazione (ovvero l'assimilazione passiva e convinta) di un concetto discriminante contro la propria stessa categoria è qualcosa che esiste in tutte le donne che dicono che chi viene violentata in fondo se l'è voluto, e in tutti i gay che dicono che i diritti non servono perché in fondo si vive bene di nascosto e senza matrimonio: sono opinioni fortemente violente e repressive, che però loro accettano e anzi ripetono come se le avessero fatte proprie. da qui, l'ovvia risposta del "è inutile parlare con te" quando ti ritrovi a discutere con gente del genere (tipo stefano gabbana), perché oggettivamente ha più senso perdere energie a reggere un muro perfettamente stabile.

    quello a cui siamo assistendo adesso, ovvero la critica contro l'eccesso di denuncia per molestie, è anch'essa una conseguenza di una certa interiorizzazione: invece di prendersela con gli uomini soggetti attivi della molestia, si tende a pensare che in fondo la vittima ha qualcosa da guadagnarci. in un certo senso, quando ci sono le donne in campo, è spesso colpa loro perché sono considerate intriganti e profittatrici. il fatto che l'abuso di potere sia un uso sbagliatissimo dell'autorità dei registi maschi passa totalmente in secondo piano, anzi alcuni di loro vengono considerati poverini per essere a rischio delle malvagie arpie in cerca di cash.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Demò
  • Topic Author
  • On 12/1/2018 at 8:58 PM, Rotwang said:

    Non è puritanesimo, è buon senso. #BanPorn #BanProstitution

    Poi è inutile che ci mettete l'aggettivo capitalista per demonizzare, se siete anticapitalisti dovete vivere nelle grotte. http://27esimaora.corriere.it/18_gennaio_11/vi-state-alleando-porci-risposta-femministe-francesi-manifesto-100-donne-73281744-f6fb-11e7-b0f9-ae3913959e9e.shtml

    Se non riesci prima a farti infilare in qualche posto dove essere sia aggressivi che ignoranti paghi, tu un giorno patirai la fame e l'avrai meritato

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Demò
  • Topic Author
  • si è distanziata da alcune affermazioni e l'articolo pone l'enfasi su questo invece che su:

    "An actor can be digitally removed from a movie, the director of a great New York institution can be forced to resign for groping somebody's buttocks 30 years ago with no other form of trial," she said.

    "I don't like this pack mentality, all too common these days," she added. 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Salamandro

    Poche storie, ha fatto retromarcia come la Luxuria!

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Demò
  • Topic Author
  • immaginatevi le pressioni che hanno subito e chiedetevi in che realtà viviamo

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Salamandro
    9 minutes ago, Demò said:

    immaginatevi le pressioni che hanno subito e chiedetevi in che realtà viviamo

    Il mondo è un luogo cattivo. Non te l'hanno detto?

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Demò
  • Topic Author
  • è il maschilismo tossico che pervade gli spazi socio sessuali della democrazia neoliberale ipotizzando un'etica riproduttiva che imposta dinamiche di abiezione nei confronti delle soggettività non binarie riducendole ad un'esperienza di negazione erotica come nel caso delle donne trans nere non operate prematurate con scappellamento a destra

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Create an account or sign in to comment

    You need to be a member in order to leave a comment

    Create an account

    Sign up for a new account in our community. It's easy!

    Register a new account

    Sign in

    Already have an account? Sign in here.

    Sign In Now

    • Who Viewed the Topic

      33 members have viewed this topic:
      mirtillamirtilla  LocoEmotivo  Bullfighter4  camillomago  freedog  Sampei  Demò  conrad65  Almadel  Salamandro  Hinzelmann  davydenkovic90  Uncanny  AndrejMolov89  Capricorno57  castello  Beppe_89  Layer  Abisso  Duma  Rotwang  Bloodstar  schopy  smile93  DoctorNievski  Dragon Shiryu  ben81  FreakyFred  marco7  nayoz  Pix  Gigiskan  ninnananna 
    ×