Jump to content
Rotwang

[TOPIC UFFICIALE] Elezioni politiche in Italia del 2018

Elezioni politiche italiane 2018  

70 members have voted

This poll is closed to new votes
  1. 1. Cosa votate?

    • Coalizione di centrosinistra/Partito Democratico (Civica Popolare, Insieme, +Europa)
      30
    • Coalizione di centrodestra/Lega+Fratelli d'Italia (FI, Noi con l'Italia, MNS)
      4
    • Movimento 5 Stelle
      19
    • Liberi e Uguali (Art.1-MDP, SI, Possibile, DeA)
      5
    • Lista del Popolo per la Costituzione
      0
    • Energie per l'Italia
      0
    • Potere al Popolo
      4
    • CasaPound Italia
      3
    • Altri (inserire partito o lista)
      0
    • Non voto/Scheda bianca o nulla
      5

  • Please sign in or register to vote in this poll.
  • Poll closed on 03/05/18 at 11:00 PM

1185 posts in this topic Last Reply

Recommended Posts

castello

Si  @davydenkovic90,  però la cosiddetta gerarchia della Chiesa non conterebbe nulla se non avesse dietro un bel gregge che la segue sempre e comunque....  distinguere   la "gerarchia" dal  "gregge fedele" mi sembra un pochino ipocrita, altro è distinguere  "gerarchia" dalla moltitudine dei fedeli...

Io cmq essendo un sano e gioioso anticlericale provo disprezzo per il  (90%) del nostro clero, e dei religiosi di tutte le religioni,

ma penso che siano dannose tutte le religioni in sé; che le stesse religioni quali più quali meno (e tra le meno certamente quella islamica!) abbiano avuto meriti culturali e civili nei secoli passati, ma ormai siano solo un ostacolo al progresso politico e civile dei popoli...

Share this post


Link to post
Share on other sites
davydenkovic90

Per parlare di nuovo della Bonino, 10 anni fa non so cosa dicesse, comunque, fra tutti (quelli che ho seguito) mi sembra una delle poche che intanto non sembra un rappresentante del Folletto, non ci tiene a essere fica o smart ma esprime semplicemente ideali che, a mio avviso, sono condivisibili. Tutto qui.

Share this post


Link to post
Share on other sites
castello

Si,  dice che ci vuole PIU' Europa, non una DIVERSA  Europa

più immigrati per tutti

sparando a zero sugli accordi con la Libia che hanno frenato gli immigrati clandestini

vorrà dire che col prox governo Bonino ci faremo carico di qualche milione di immigrati (economici) e ci preoccuperemo meno dei nostri disoccupati.....poi ci meravigliamo se Salvini sale nei voti

la stessa Bonino che non ha detto una parola per gli esodati della riforma Fornero

la stessa Bonino che non ho sentito dire una parola per i terremotati

la stessa Bonino che non sento più dire una parola sui nostri diritti

Ma già, Lei vola alto

tanto alto che non si accorge di noi poveri mortali che le stiamo tutt'oggi pagando con le nostre tasse le sue ricche pensioni

Mi dici @davydenkovic90 quale  battaglia, posizione sostenuta e portata avanti negli ultimi tempi dalla Bonino ti piace o ispira simpatia?  a parte quella di una settantenne che cerca una comoda poltrona       :)

Edited by castello

Share this post


Link to post
Share on other sites
marco7

La bonino solo per il fatto che sembra non abbia mai beccato soldi sottobanco e altre,cose illegali vale di piu' del 90% dei politici italiani.

alla sua eta' pero' ha fatto il suo corso (anche berlusconi dovrebbe averlo fatto ma vabbe') e dovrebbe essere solo una soluzione di ripiego quale tappabuchi perche' purtroppo non c'e' di meglio. 

Altra cosa positiva per la bonino: non compra gli elettori  come fanno berlusconi, renzi e i 5*.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Uncanny
8 hours ago, davydenkovic90 said:

non so fino a che punto condivido; io ad esempio non trovo giusto attaccare una persona se questa ha bisogno di credere in un dio o di pregare, per esempio. Sono favorevole alla presenza di moschee, ad esempio, e rimasi sconvolto quando, mi sembra nel 2008, andai in Trentino e ovunque leggevo manifesti elettorali stile "no moschee in Trentino". Mi sembrava una bruttissima idea, un brutto modo di gestire il problema dell'immigrazione. 

Certo, non sono neanche come Luxuria, che difende a spada tratta qualunque simbolo o immagine religiosa. Bestemmiare su un santo, un cristo o una madonna, spesso soltanto un intercalare, per me si può tranquillamente fare. Trovo molto più grave sbaglliare un congiuntivo, per dire.

Però non mi permetterei mai di offendere qualcuno che ha bisogno, ad esempio, della preghiera o di credere in qualcosa di soprannaturale per alleggerirsi la vita. Fatti suoi. Del resto anche a me piacciono i Pokèmon, sarei ipocrita.

L'attacco va mosso alla chiesa, intesa come gerarchia. Bisogna accusarne il sessismo, l'omofobia, l'arretratezza rispetto a qualsiasi criterio di modernità. 

E' fino ad ora che vado avanti a dire che non attacco le persone ma l'ideologia e il sistema cui fanno a capo. Come accuso il sessismo, l'omofobia e l'arretratezza delle gerarchie cattoliche, così lo faccio per il sistema islam (parlo di sistema perché loro di gerarchie non ne hanno).

Come già dissi in passato non ho nulla in contrario alla costruzione di moschee, a patto che ci sia un controllo rigoroso di chi le finanzia e che i finanziamenti vengano bloccati nel caso in cui provengano direttamente o indirettamente da certi paesi esteri (petromonarchie del Golfo, Turchia e anche altri). Ci dovrebbe essere poi un controllo sul modo in cui sono stati formati gli imam, bisognerebbe imporre l'uso della lingua italiana ed effettuare controlli regolari. Peccato che non ci sia nessun movimento politico che la pensi così e quindi è ovvio che se le posizioni si riducono a "Sì moschee sempre e comunque e senza controlli" della sinistra VS "No moschee a prescindere" della destra non posso che vedere preferibile questa seconda posizione.

Riguardo la Bonino, massimo rispetto per lei, ma porta avanti posizioni davvero insostenibili, in particolare riguardo i flussi migratori clandestini provenienti dall'Africa Subsahariana. Fosse per lei dovremmo accogliere e farci carico di milioni e milioni (se non decine di milioni) di migranti economici analfabeti o quasi con un background culturale molto diverso dal nostro. Sarebbe una catastrofe che porterebbe ad una miriade di conflitti sociali. Quando si esagera in idealismo si finisce per perdere completamente di vista la realtà.

Share this post


Link to post
Share on other sites
marco7

Anche secondo il papa bisogna accogliere tutti i profughi che si presentano. E siccome l'italia e' cattolica dovrebbe seguire quel che dice il suo capo spirituale e rispettare le usanze locali e storiche come vuole la lega.

Edited by marco7

Share this post


Link to post
Share on other sites
Uncanny

Se e dico se ha detto profughi allora sono pienamente d'accordo con lui. Profugo e migrante economico sono casi molto diversi.

Diciamo che a tutti  servirebbe un ripassino sul significato di termini come  richiedente asilo, profugo, rifugiato, migrante economico, immigrato regolare e irregolare, clandestino, etc. Spesso i politici e i media fanno volutamente confusione per circuire gli interlocutori.

Sono andati avanti anni e anni a parlare genericamente di profughi provenienti dai barconi, per poi "svegliarsi" (o meglio, smetterla di raccontare balle visto che erano ormai diventate insostenibili) all'improvviso solo a giugno quando Macron ha detto che avrebbe accolto solo i rifugiati ma non i migranti economici provenienti dall'Africa Subsahariana. A quel punto c'è stata l' "illuminazione" generale e si è preso atto che solo una minima parte degli immigrati irregolari provenienti dall'Africa Subsahariana sono profughi, mentre la stragrande maggioranza sono migranti economici. Oppure per anni si è sovrapposta la crisi dei profughi siriani con quella dei migranti provenienti dai barconi, quando invece i flussi di profughi siriani non ci riguardavano minimamente.

Ci si lamenta della diffusione delle fake news da parte dei "populisti", ma i media e i politici "anti-populisti" sono spesso i primi a diffonderne.

Edited by Uncanny

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rotwang
  • Topic Author
  • BASTA, questo non è un topic su Islam e immigrazioni, vi ho già segnalati tutti.

    Edited by Rotwang

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Ghost77

    Ecco e ho perso tempo a cancellare le tue segnalazioni. Non voglio vederne altre, mio bel mangiaparmigiano!

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90
    11 hours ago, castello said:

    Mi dici @davydenkovic90 quale  battaglia, posizione sostenuta e portata avanti negli ultimi tempi dalla Bonino ti piace o ispira simpatia?  a parte quella di una settantenne che cerca una comoda poltrona       :)

    ne avrà a casa sua di più comode, data la malattia che ha.

    Comunque, sul discorso "Europa", credo che se oggi l'Italia può dirsi un minimo all'avanguardia in tema di diritti civili, ad esempio, è proprio per una spinta europeista e anticlericalista. 

    Come idea mi sembra più concretamente percorribile questa anche in tema di immigrazione. Quelli di Salvini sono semplicemente deliri demagogici di un universitario fallito. Le paillettes sono la cosa più vecchia del mondo per attirare le folle, ma evidentemente funzionano ancora. Lo sanno bene anche i vari Renzi, Meloni, 5stelle. 

    Ora, se la demagogia fosse un'arma impugnata da politici di un certo spessore e per raggiungere obiettivi importanti per il paese, potrei anche chiudere un occhio. Ma sinceramente qui mi sembra che siamo di fronte a personaggi che, giornalmente, pensano a guardarsi l'uno le caccole nella narice dell'altro, e che aspirano a una sorta di "incoronazione" per goderne come hanno già fatto Renzi e Berlusconi ancor prima, e usare l'Italia come giocattolino.

    Almeno la Bonino due o tre battaglie giuste per qualche ideale le ha combattute. Poi non so, effettivamente, quando ha avuto il potere, che cosa abbia fatto. Perché lei, come anche altri, giovani o vecchi (anche Renzi), hanno ricoperto cariche pubbliche già in passato e uno dovrebbe anche stabilire un criterio di valutazione basato sul merito e sui risultati ottenuti, più che sul "come parla" o per quanto uno o una si sia impegnato o impegnata col fondotinta (se quest'ultimo fosse il criterio, sarebbe una dura lotta fra Mara Carfagna e Luigi di Maio, temo)

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Pix

    Voto la coalizione di centro sinistra. Liberi e Uguali correrà da solo? Inutile presentarsi.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Rotwang
  • Topic Author
  • 758px-Rosatellum%27s_voting_paper.svg.png

    Ecco la scheda elettorale.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Fabius81
    On 31/12/2017 at 11:32 AM, Uncanny said:

    Se e dico se ha detto profughi allora sono pienamente d'accordo con lui. Profugo e migrante economico sono casi molto diversi.

    Diciamo che a tutti  servirebbe un ripassino sul significato di termini come  richiedente asilo, profugo, rifugiato, migrante economico, immigrato regolare e irregolare, clandestino, etc. Spesso i politici e i media fanno volutamente confusione per circuire gli interlocutori.

    Sono andati avanti anni e anni a parlare genericamente di profughi provenienti dai barconi, per poi "svegliarsi" (o meglio, smetterla di raccontare balle visto che erano ormai diventate insostenibili) all'improvviso solo a giugno quando Macron ha detto che avrebbe accolto solo i rifugiati ma non i migranti economici provenienti dall'Africa Subsahariana. A quel punto c'è stata l' "illuminazione" generale e si è preso atto che solo una minima parte degli immigrati irregolari provenienti dall'Africa Subsahariana sono profughi, mentre la stragrande maggioranza sono migranti economici. Oppure per anni si è sovrapposta la crisi dei profughi siriani con quella dei migranti provenienti dai barconi, quando invece i flussi di profughi siriani non ci riguardavano minimamente.

    Ci si lamenta della diffusione delle fake news da parte dei "populisti", ma i media e i politici "anti-populisti" sono spesso i primi a diffonderne.

    Non è propriamente così, il casino dei profughi e dei clandestini ha un paese colpevole che non è l'Italia ma bensì la Germania.  (leggi qui http://www.lastampa.it/2015/08/26/esteri/merkel-fra-i-rifugiati-assaliti-accoglieremo-tutti-i-siriani-cvJxl7qVghnAPzImTKjyTM/pagina.html)

    Con una mossa che definire folle è poco, nell'estate del 2015, aveva aperto a centinaia di migliaia di richiedenti asilo non per ragioni umanitarie, ma bensì per isolare politicamente l'Europa dell'est, ormai a tutti gli effetti la pattumiera della UE. Come era prevedibile Ungheria, Polonia, Cechia, Romania, ecc... dissero no alle quote obbligatorie (ad oggi praticamente non è stato accolto nessuno). Dopo un boom della destra nazionalista dell'AFD nelle successive regionali, la Germania chiuse, ma il danno ormai era fatto, con i richiedenti che, per ragioni geografiche, si sono trovati in gran parte in Italia e nella penisola balcanica...

    Il resto è noto, l'Austria e la Svizzera hanno di fatto blindato i confini, così dal Brennero e dagli altri varchi non riesce più a passare nessun richiedente asilo diretto verso il nord Europa.

    L'Italia, non potendo chiudersi come Austria, Svizzera, Ungheria, ecc... per ovvie ragioni geografiche si è trovata in un "cul de sac", con un numero imprecisato che va da 200 a 500 mila richiedenti asilo fermi qui che non possono essere rimandati indietro nè possono andare verso nord.

    Nel frattempo comunque pare che da Siria e Iraq non solo non scappi praticamente più nessuno, ma già più di mezzo milione è tornato indietro (per ora solo quelli in Turchia e Libano) e no, non è merito di Minniti ma di Putin ed Erdogan che con le cattive hanno sistemato i casini fatti dalla politica americana di Bush/Obama/Trump.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Uncanny
    Posted (edited)

    Non mi è chiara la pertinenza della tua risposta rispetto al mio commento. 

    Fai un mischione di questioni che non c'entrano niente fra loro. 

    Cominciamo a distinguere fra flussi di profughi siriani e flussi di migranti provenienti dell'Africa Subsahariana coi barconi (di cui l'80% sono migranti economici e il 20% profughi secondo l'UE). 

    L'Italia coi profughi siriani non c'entra niente, ma proprio zero. Su questo quindi non mi dilungo. 

    La colpa dell'origine flussi provenienti dall'Africa Subsahariana è principalmente da imputare a tutti coloro che sostennero la caduta di Gheddafi, Clinton in primis. Una volta destabilizzata e precipitata nell'anarchia, la Libia non ha più potuto fare da "tappo" ai flussi migratori provenienti da sud. 

    L'Italia ha avuto la colpa di una pessima gestione di questi flussi, finendo solo per incentivarli alimentando indirettamente i traffici umani ad essi correlati e anche i naufragi. Solo da qualche mese a questa parte dopo anni c'è stato un cambio di rotta, principalmente grazie all'intervento del ministro Minniti. 

    Nel mio precedente intervento comunque non si parlava di questo, ma di come i media e i politici abbiano fatto disinformazione sulla questione. 

    Spacciavano tutti i migranti per poveri profughi che fuggivano da guerre e carestie, quando invece questi erano solo una minima parte del totale. Sovrapponevano inoltre la crisi dei profughi siriani con quella dei migranti provenienti dai barconi, quando invece i flussi di profughi siriani non ci riguardavano minimamente.

    Da notare che il tracollo del PD è iniziato a giugno, proprio quando la verità sulla natura dei flussi migratori provenienti dall'Africa Subsahariana è venuta a galla. 

    Edited by Uncanny

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    R.POST

    non vi beccate nel topic sulle intenzioni di voto, è diritto di chiunque mettere la X su chi si vuole e non ci sarà spiegazione mai sufficientemente convincente a chi non condivide le vostre opinioni

    comunque ancora con  "coalizione di centrosinistra" e "coalizione di centrodestra" ... praticamente non è cambiato niente, spero davvero che ognuno corra per sé come dovrebbe essere (se hanno coraggio): che si sono divisi a fare se poi tanto finiscono di nuovo alleati? 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Shell
    Posted (edited)

    E' banalmente il rapporto di rischio e beneficio dove il primo è l'esser fagocitati dai giganti, il secondo l'esser più facilmente votati. Sottolineare comunque la propria identità nel mucchio è un flebile mezzo per ridurre il rischio (flebile ma comunque giusto, alla fine). 

    Il panorama odierno è ad ogni modo piuttosto avvilente, ciononostante mi rifiuto di votare scheda nulla come sento serpeggiare (più del solito) ultimamente

    Edited by Shell

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    Posted (edited)

    a quanto pare, nel Lazio per risparmiare -as usual- accorperanno le politiche con le regionali, che hanno un sistema completamente diverso (maggioritario, preferenze, elezione diretta del governatore).

    mentre per camera & senato si può SOLO barrare il simbolo della lista/partito, senza preferenze o altri segni sulla scheda, pena annullamento

    data l'età avanzata dei votanti medi, non ci vuole un genio per capire che, se accorpassero le votazioni, sarà un macello di schede annullate, contestate e simili.

    se mi dovesse arrivare la nomina a pres. seggio pure sto giro, prevedo una rottura di palle dell'11° grado sulla scala Rocco Schiavone

    Edited by freedog

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Fabius81
    On 1/1/2018 at 9:17 PM, Uncanny said:

    Da notare che il tracollo del PD è iniziato a giugno, proprio quando la verità sulla natura dei flussi migratori provenienti dall'Africa Subsahariana è venuta a galla. 

    Non è quella la causa del tracollo del PD (per altro già iniziato nel 2016, vedi Roma e Torino tanto per non fare nomi...).

    Riguardo alla questione rifugiati è una delle (poche) cose gestite relativamente bene, da una parte Renzi poteva fare populismo sfrenato, mettendosi insieme ai paesi di Visegrad e rifiutando a prescindere le quote. Del tutto legittimo in un paese come il nostro non abituato a vedere moltitudini di persone non-nazionali. Tranne che adesso scatteranno multe pesantissime http://www.huffingtonpost.it/2016/05/03/migranti-riforma-trattato-dublino_n_9826384.html

    Alla fine forse si scoprirà che era meglio accettare qualche migliaio di profughi piuttosto che avere multe salatissime e un taglio dei fondi europei (l'Italia prende 12 miliardi di Euro ogni anno, secondo percettore in Europa dopo la Polonia).

    Che poi sia stata fatta una campagna sulla paura del babau e di essere invasi da parte della Lega è un dato di fatto, e guarda caso ha avuto vita facile specialmente nel profondo nord, dove storicamente il la chiesa ha sempre fatto il bello e il cattivo tempo e la società è tradizionalista (sempre stati tra di loro senza presenze "esterne").

    Quello da imputare al governo è stata la mancanza di una campagna seria con numeri veri ed effettivi in modo da smontare le bufale.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann

    Per ora non mi sembra che l'immigrazione sia al centro del dibattito elettorale

    Vuoi che Renzi ha spostato il focus sulle Banche ( prendendo altre padellate in faccia...) vuoi che Berlusconi e Grillo non hanno interesse a procurare voti a Salvini o Meloni e d'altronde farebbero le stesse cose di Minniti, o cose simili

    Certo il mantra dell'immigrazione sarà ripetuto per fortificare una identificazione in chi ha già deciso che voterà Lega e FdI e portarlo effettivamente alle urne

    Poi magari i fatti mi smentiranno

    Intanto Noi con l'Italia-UDC  ha formalizzato l'accordo con Idea di Gaetano Quagliarello e con l'UDEUR di Mastella, che dovrebbe candidare il figlio a Benevento

    La cd. Quarta gamba del Centrodestra serve a Berlusconi per sottrarre una quota del 10% di candidature uninominali a FdI e Lega in modo da bilanciare la coalizione di Centro-Destra ( FI 40% + Noi con l'Italia-UDC 10% = 50% delle candidature )

    Questo serve a tranquillizzare il PPE e l'UE, oltre ai mercati

    A quello di Eugenio Scalfari, si è aggiunto un altro endorsement inatteso per Silvio Berlusconi, quello dell'Economist

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Fabius81
    10 hours ago, Hinzelmann said:

    Per ora non mi sembra che l'immigrazione sia al centro del dibattito elettorale

    Ok, non siamo ai livelli della Polonia e della Repubblica Ceca dove la campagna elettorale si è giocata praticamente solo sulla questione profughi, però mi sembra che se ne sia parlato eccome, dal 2015 in avanti...

    È anche ormai certo che la crescita economica, se non viene effettivamente percepita dai cittadini, non porta voti anzi, oltre l'esempio già fatto dei due paesi dell'est di qui sopra posso citare l'Austria ma anche l'Olanda dove i laburisti (al governo) sono crollati malgrado una situazione economica soddisfacente.

    Ad ogni modo è quasi certo che il Pd è destinato a diventare un partito di opinione, una forza marginale nella politica italiana. Negli under 35 (dove primeggia il M5S) è a percentuali bassissime, Liberi e Uguali ha quasi più consenso.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann

    Che discorsi...certo è ovvio che si è parlato di profughi ed immigrati dal 2015 in poi

    Io mi stavo interrogando sulla futura campagna elettorale, quella ufficiale dei prossimi due mesi e quella dei mesi appena trascorsi

    Salvini e la Meloni chiederanno impegni precisi a Berlusconi perchè il Centrodestra si impegni ad eseguire tutte le espulsioni di coloro che sono entrati in Italia dal 2015 in poi, ma non hanno titolo legale per restare, con questo credo intendano quadrarare la loro linea politica anti immigrazione

    Mentre sappiamo abbastanza bene come funziona la politica per impedire i nuovi ingressi e di fatto si continuerà sulla linea Minniti ( salvo ovviamente imprevisti in Libia dove di fatto ci interfacciamo con signori della guerra dalle incerte fortune e quindi il contesto può variare ) non sappiamo come il Centrodestra intenda realisticamente gestire il problema delle espulsioni di massa ( la tattica Alfano di farli esfiltrare in altri paesi europei non funziona perchè Austria e Francia ci chiudono le frontiere etc ; l'idea della redistribuzione sul territorio UE è fallita anche per coloro che sono regolari )

    Chiaro poi che se Renzi continua a prendere iniziative masochistiche, che sembrano studiate per far vincere i suoi avversari, le cose per il PD non possono andare bene, prima la Commissione banche che è stato un ( ovvio ) bagno di sangue...

    L'ultima - incredibile - quella del canone RAI : non puoi promettere la sua abolizione quando lo hai messo in bolletta luce due anni prima per farlo pagare a tutti

    Non solo è una iniziativa a dir poco schizofrenica ( non si può cambiare idea ogni 24 mesi ), ma è chiaramente controproducente perchè l'effetto che ottieni è di ricordare agli Italiani che prima non lo pagavano, che da due anni - di fatto - c'è una tassa in più e che c'è per "colpa" di Renzi ( colpa fra virgolette, nel senso che se proponi di toglierlo, diventa poco credibile poi rivendicare il merito di averlo introdotto ) mentre coloro che lo hanno sempre pagato ritenendolo giusto, ovviamente non ti saranno grati, ma si sentiranno -semmai- presi in giro

    E dire che in Italia di tasse e gabelle di cui promettere l'abolizione....c'è grande abbondanza, devi proprio tirare in ballo quella?

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Uncanny
    Posted (edited)
    On 1/1/2018 at 10:17 PM, Uncanny said:

    Spacciavano tutti i migranti per poveri profughi che fuggivano da guerre e carestie, quando invece questi erano solo una minima parte del totale. Sovrapponevano inoltre la crisi dei profughi siriani con quella dei migranti provenienti dai barconi, quando invece i flussi di profughi siriani non ci riguardavano minimamente.

    Da notare che il tracollo del PD è iniziato a giugno, proprio quando la verità sulla natura dei flussi migratori provenienti dall'Africa Subsahariana è venuta a galla. 

    Dimenticavo una delle bufale più grandi. I media e i politici andavano avanti a raccontare che i migranti venivano soccorsi nel canale di Sicilia - che ricordo sta fra la Tunisia e la Sicilia - quando invece tutti e dico tutti venivano presi a pochissime miglia dalle coste libiche in quello che era (e ancora è in parte) un sistema di connivenza fra le navi delle ONG - che spegnevano il transponder per non essere rilevate - e i trafficanti. 

    Fabius81, i paesi di Visegrad e la questione delle quote europee di rifugiati non c'entravano  nulla con i flussi migratori provenienti dalla Libia, c'entravano invece con i flussi di profughi siriani. Continui a mischiare mele con pere. 

    Comunque Grasso di LeU ha proposto di abolire le tasse universitarie. Nulla di originale, è ormai diventato il leitmotiv della sinistra "alternativa" (Sanders, Corbyn, etc.) per conquistare l'elettorato giovane.  

    Un sistema universitario completamente gratuito - dunque del tutto a carico della fiscalità generale - e non progressivo com'è ora andrebbe però a gravare sui meno abbienti e quindi sarebbe a tutti gli effetti una tassa sulla povertà, che proprio di sinistra non mi sembra. 

    Quello che doveva essere il candidato "responsabile" contro i populismi è invece populista come tutti gli altri. 

    Edited by Uncanny

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann

    Beh questa è una forzatura

    E' del tutto in linea con la tradizione socialista ( genericamente intesa ) il concetto di servizi universali gratuiti

    Si può certamente ritenere che sia più giusto un sistema che garantisce la gratuità solo ai bisognosi, ma nel caso di trasferimento integrale del costo di un servizio pubblico alla fiscalità generale, questo viene assoggettato alla progressività che informa il sistema fiscale generale ( certamente maggiore di quella rimessa ai singoli atenei nella determinazione di tariffe scalari ) non è quindi una tassazione contro la povertà.

    Ciò che cambia è il fatto che lo pagano tutti, anche coloro che non usufruiscono del servizio ( imposta generale vs tassa specifica )

    Semmai il punto è che è un provvedimento che rischia di deresponsabilizzare gli studenti ( i quali non pagando niente per l'iscrizione potrebbero parcheggiarsi all'università -studiando controvoglia- in attesa di possibili offerte lavorative etc ) occorrerebbero quindi degli strumenti di selezione basati sul rendimento minimo o cose simili.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Pix
    9 hours ago, Uncanny said:

    Comunque Grasso di LeU ha proposto di abolire le tasse universitarie. Nulla di originale, è ormai diventato il leitmotiv della sinistra "alternativa" (Sanders, Corbyn, etc.) per conquistare l'elettorato giovane.  

    Un sistema universitario completamente gratuito - dunque del tutto a carico della fiscalità generale - e non progressivo com'è ora andrebbe però a gravare sui meno abbienti e quindi sarebbe a tutti gli effetti una tassa sulla povertà, che proprio di sinistra non mi sembra. 

    Ma a qualcuno interessa? I poveri hanno già sconti, i ricchi sono mantenuti dai genitori. Si inizia con promesse inconsistenti. 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Icoldibarin
    5 hours ago, Pix said:

    Ma a qualcuno interessa? I poveri hanno già sconti, i ricchi sono mantenuti dai genitori. Si inizia con promesse inconsistenti. 

    Ideologicamente è una proposta molto bella per riaffermare la dignità dello studio che è stata alquanto svilita negli ultimi anni in questo paese.
    Però nel settore vedrei come priorità sgravi ed agevolazioni per dottorandi e ricercatori affinché chi ne ha voglia possa continuare a fare ricerca nel nostro paese invece che emigrare forzatamente, causando per altro un danno economico rilevante al sistema paese.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    On 6/1/2018 at 10:41 AM, Hinzelmann said:

    A quello di Eugenio Scalfari, si è aggiunto un altro endorsement inatteso per Silvio Berlusconi, quello dell'Economist

    ..anche se mi pare di aver capito che Emmott (che cmq adesso non lavora più all'economist, ma era il direttore all'epoca del "Berlusconi inadatto a governare"-e se permetti c'è un po' di differenza tra le due cose-) punta ad uno stallo, col fu-Cav nel ruolo di puparo dietro le quinte perchè ineleggibile

    questo m'ha fatto ride

    26814745_1802910743087330_43172989669346

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Sbuffo

    La proposta di LeU di eliminare le tasse indistintamente per tutti mi sembra più una proposta di destra perchè appunto non tiene conto del reddito del singolo soggetto che fa uso dei servizi universitari.

    Mentre è di sinistra la proposta del Pd che è diventata poi legge dello stato con la legge di bilancio dello scorso anno che ha istituito una notaxarea delle tasse universitarie per tutti gli studenti che appartengono ad un nucleo familiare con Isee fino a 13.000€ e un drastico taglio anche per chi appartiene a nuclei tra i 13.000 e i 30.000€ di Isee che devono pagare un importo massimo pari al 7% della quota di Isee eccedente i 13.000€.

    http://www.repubblica.it/economia/2017/08/24/news/universita_gratis_con_isee_fino_a_13_mila_euro-173699099/

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Almadel

    Io preferirei se le tasse universitarie venissero pagate con le tasse di tutti

    e non solo col contributo delle famiglie degli studenti.

    Diamo infatti per scontato che le tasse siano progressive.

    Mi sembra giusto che una coppia ricca e senza figli contribuisca all'istruzione superiore dei giovani

    non diversamente da quanto fa una coppia ricca con quattro figli.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marco7
    Posted (edited)

    A me sembra che i politici italiani piu' che voler risolvere i problemi dell'italia stanno solo cercando di comprare voti con varie promesse come sulle tasse universitarie, sulle pensioni dei vecchi, sugli 80 euro e simili.

    non ci sono proposte da parte dei politici per togliere l'italia dalla melma ma solo tentativi di corruzione rivolti all'elettore.

    la solita storia italiana rivista in chiave nuova.

    il problema principale dell'universita' italiana e' che e' piazzata male nel confronto internazionale.  le tasse universitarie vanno fatte pagare poco o nulla ai migliori e molto agli studenti pggiori. I professori universitari vanno scelti in base a criteri obiettivi di bravura e non in base agli amici degli amici. Vanno attratti dall'estero ricercatori e professori bravi anche se rubano il posto a un italiano mediocre.

    Edited by marco7

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Fabius81

    Le elezioni dell'anno prossimo assomigliano moltissimo a quelle del 1976. Allora ci fu l'appello di Montanelli agli elettori del PSI e dei centristi (PLI, PRI) a votare la DC contro il pericolo del PCI, adesso servirebbe un giornalista di uguale prestigio che inviti gli elettori di PD e LEU a votare per il M5S contro il pericolo Berlusconi-Salvini. Un voto a Renzi o Grasso, con questa legge elettorale (orribile) è assolutamente inutile.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Create an account or sign in to comment

    You need to be a member in order to leave a comment

    Create an account

    Sign up for a new account in our community. It's easy!

    Register a new account

    Sign in

    Already have an account? Sign in here.

    Sign In Now

    • Who Viewed the Topic

      42 members have viewed this topic:
      davydenkovic90  Flavius  LocoEmotivo  coeranos  schopy  valiumskies  Uncanny  FreakyFred  Capricorno57  Almadel  Mario1944  Hinzelmann  n1c0l4  Saramandasama  freedog  marco7  Silverselfer  Sampei  pianist93  Hermannchen  purospirito  memnarch88  ginko  GiuseEnv  Duma  Bloodstar  Sbuffo  Zafkiel  Insanity  nowhere  Sorgesana  bradipo  Aton85  Gigiskan  IlGolfista  Hefes  Quiescent93  conrad65  Olimpo  OLEG  castello  metalheart 
    ×