Jump to content
andy94

Dinamica di una relazione aperta

45 posts in this topic Last Reply

Recommended Posts

andy94
  • Topic Author
  • La parte del desiderio sessuale verso donne mi è sembrata una scusa campata in aria più che un vero desiderio latente. Però è vero anche che ha avuto qualche  ragazza fino ai 24 anni e il suo Coming Out non è stato una passeggiata o una cosa molto naturale come lo è stato per me  , (a volte ho l'impressione  che faccia ancora fatica ad accettare la sua omosessualità/ bisessualità).
    Ci sono rimasto peggio per il suo cambio di programma riguardo ai  nostri progetti futuri. È da tempo che ne parliamo e avevamo anche deciso dove andare; è un'area che ci è sempre piaciuta ad entrambi: molto aperta ( per la comunità gay) e soprattutto solare. 
    Per la mamma..  è molto legato a lei ( è una donna stupenda e dolcissima che si è fatta in quattro per dare al figlio il meglio) però a 25 anni quando gli avevano  proposto un anno di specializzazione in un centro di ricerca nella silicon valley non ci ha pensato due volte a lasciarla e a lasciare me .. (  ai tempi non eravamo ancora insieme ufficialmente e non avevamo mai fatto l'amore in modo completo, però sapeva che io ero perso per lui e quando all'improvviso se n'è andato ci ho sofferto tantissimo). 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Bloodstar

    andy, questa tua storia mi mette un'angoscia terribile.

    Possibile che fino ai giorni di litigio non c'erano stati segnali di declino della relazione? Da come la descrivi te sembra essere stato tutto estremamente improvviso. E' inquietante come prospettiva.

    Edited by Bloodstar

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Almadel

    Ti stai davvero stupendo che un uomo ammetta

    di non voler lasciare, madre, lavoro e amici

    e trasferirsi per te lontano dall'Italia per sempre?

    Se ti avesse detto subito che non era disposto a farlo probabilmente avresti voluto chiudere la relazione

    e ha cercato la crisi giusta per vuotare il sacco.

    Credo che l'emigrazione sia il principale problema delle coppie gay italiane, altro che i ruoli.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marco7

    Tu @almadel saresti disposto a seguire il tuo ragazzo se lui emigrasse in capo al mondo ?

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    andy94
  • Topic Author
  • @Bloodstar Oddio non sono stupido. O quantomeno non sempre. Eh no, non avevo mai percepito la sensazione che ci fosse qualcosa di così " grave" che avrebbe  portato ad una rottura.
    Ripensandoci però , e in questi giorni non faccio altro che questo, ci sono state delle discussioni che avrebbero dovuto farmi riflettere. Ultimamente era abbastanza insistente nel chiedermi se non sentissi mai l'esigenza di fare una vita più mondana e spensierata come secondo lui, doveva essere per un ventitreenne. Da quando conviviamo ho sempre cercato di gravare il meno possibile su di lui ( e sui miei) quindi la mia vita sociale si riconduce a università- piscina e lavoro , che poi il lavoro è ancora in piscina. 

    @Almadel si sono stupito e ci sono rimasto malissimo. Perché quando andiamo nel posto in cui avremmo voluto trasferirci ( INSIEME), era sereno, mentalmente meno angosciato dalla sua omosessualità ed entusiasta. Perché mai avrei dovuto metter in dubbio questo? 

    Inoltre ha sempre saputo quello che avrei voluto fare nella vita, non è che è stata una cosa che ho valutato strada facendo. Forse sono un po' insicuro sulle relazioni ma per quanto riguarda università/ lavoro e sport ho sempre avuto le idee chiare fin dalla prima liceo

    Edited by andy94

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann
    1 hour ago, andy94 said:

    quando gli avevano  proposto un anno di specializzazione in un centro di ricerca

    Beh, ma era 1 anno...ed è tornato

    Tu avrai pensato che era tornato per te, essendo innamorato di lui, in realtà forse non era così, o non del tutto

    18 minutes ago, andy94 said:

    Perché quando andiamo nel posto in cui avremmo voluto trasferirci ( INSIEME), era sereno, mentalmente meno angosciato dalla sua omosessualità ed entusiasta. Perché mai avrei dovuto metter in dubbio questo? 

    Perchè l'idea della fuga all'estero, per vivere insieme una vita gay serena, l'idea messianica di un trasferimento in un luogo migliore è un topos gay

    Tutti ci abbiamo pensato: vuoi in termini razionali, vuoi per amore, vuoi per scappare, vuoi per sognare

    Certamente da ciò che dici, lui a differenza di altri, ha la possibilità di farlo più facilmente, perchè ci ha già passato un anno ed il suo ambito lavorativo pare internazionale, quindi ci hai creduto più facilmente per dei motivi forse anche oggettivi.

    Solo che lui vagheggiava questa idea per dei motivi sbagliati, come evasione da una realtà a cui in effetti rimane legato e non perchè veramente volesse farlo e questo l' ha reso forse credibile, ma avresti dovuto intuire che c'era qualcosa di inattendibile.

    Lui ha proiettato su di te, il "giovane", tutti i suoi desideri di leggerezza, spensieratezza ( che non ha mai vissuto ) mentre la parte razionale del vostro rapporto purtroppo più che un progetto, conteneva una grossa riserva mentale

    Edited by Hinzelmann

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    andy94
  • Topic Author
  • 1 hour ago, Hinzelmann said:

    Beh, ma era 1 anno...ed è tornato

    Tu avrai pensato che era tornato per te, essendo innamorato di lui, in realtà forse non era così, o non del tutto

    Forse non è tornato per me, ma sicuramente se n'è andato per me o quanto meno per ciò che rappresentava questa nuova relazione ( omosessuale)  che faticava ad accettare . A distanza di tempo  sono contento che abbia fatto quell'esperienza   : gli ha fatto bene soprattutto sul piano mentale e  gli ha permesso di fare il Coming Out . 

      dopo un anno lontano avrebbe anche potuto voltare pagina una volta in Italia e trovarsene un altro (è bello e brillante), invece è stato lui a riapprocciarmi, così come è stata una sua idea quella di vivere insieme. 

    1 hour ago, Hinzelmann said:

    Certamente da ciò che dici, lui a differenza di altri, ha la possibilità di farlo più facilmente, perchè ci ha già passato un anno ed il suo ambito lavorativo pare internazionale, quindi ci hai creduto più facilmente per dei motivi forse anche oggettivi

    Si, avrebbe molte probabilità all'estero di trovarsi un lavoro ancor più remunerativo e non capisco come non voglia farsi una vita in un paese dove c'è più apertura mentale sull'omosessualità e anche in un futuro non sarebbe ne' uno scandalo ne' una vergogna avere dei figli ( adottivi o surrogati..). 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marco7

    Conclusione: mai mettersi con un represso o si hanno questi effetti collaterali a lungo termine.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90
    17 hours ago, andy94 said:

    Si, avrebbe molte probabilità all'estero di trovarsi un lavoro ancor più remunerativo e non capisco come non voglia farsi una vita in un paese dove c'è più apertura mentale sull'omosessualità e anche in un futuro non sarebbe ne' uno scandalo ne' una vergogna avere dei figli ( adottivi o surrogati..). 

    Forse perché non gli interessa trasferirsi all'estero con te?

    Vedi, caro Andy, in questo topic favoleggi molto sulla tua relazione, poni un problema di "coppia aperta" quando non è palesemente quello il problema, vai a tirare fuori cose che non c'entrano, tipo trasferimenti futuri e passati, bisessualità, silicon valley, la mamma di lui  ecc.

    Ma - deformazione professionale - tutta questa sabbia negli occhi di dati superflui che lanci, a me non impedisce di vedere il nocciolo del problema: a lui non importa poi tantissimo di rimanere in una relazione con te e tu, un po' di riflesso, un po' per l'età che hai, a tua volta vorresti fare altre esperienze.

    La soluzione più sana a questo problema credo sia smettere di convivere e lasciarvi. Ovviamente è anche una scelta difficile su più fronti, non sono così cinico da non capirlo.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    andy94
  • Topic Author
  • 1 hour ago, davydenkovic90 said:

    Forse perché non gli interessa trasferirsi all'estero con te?

    Si hai ragione, non gli interessa più venire con me. Spero per lui che lo faccia in ogni caso, o da solo, o con qualcun altro, perché qui si limita tante libertà per riserve mentali che altrove calano drasticamente.

    1 hour ago, davydenkovic90 said:

    poni un problema di "coppia aperta" quando non è palesemente quello il problema,

    Ha volte non è così semplice identificare il problema: l'importante è ammettere di averne uno , altrimenti non si metterebbe in moto nessun cambiamento. ( Non tutti sanno leggere nella mente umana, soprattutto quando si tratta della propria)

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90
    51 minutes ago, andy94 said:

    Si hai ragione, non gli interessa più venire con me. Spero per lui che lo faccia in ogni caso, o da solo, o con qualcun altro, perché qui si limita tante libertà per riserve mentali che altrove calano drasticamente.

    Ti ripeto, fra di voi il problema non è quello che poni: non siete una coppia felice alla ricerca del diversivo sessuale, come hai posto all'inizio, e non c'è un problema logistico di trasferimento, di cosa lui vuol fare, di sua mamma, del fatto che sia dichiarato o meno ecc. Manca un sentimento a fare da collante fra di voi, è questo il problema. 

    p.s. originale "ha volte", di solito scrivono "avvolte".

    Edited by davydenkovic90

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    andy94
  • Topic Author
  • @davydenkovic90 e mi sembra di averlo ammesso.

    ps Sottolineavo  gli errori grammaticali ai bimbetti a cui facevo ripetizioni.. agli adulti in genere evito ( non la trovo una cosa così edificante, perché più delle volte sono errori di battitura). 

    19 minutes ago, davydenkovic90 said:

    Manca un sentimento

    Ma anche no

    credo che tu sia più cinico di quello che pensi di essere, una caratteristica che è molto ben lontana dalla mia natura da sognatore e tutto sommato positivista 

    Edited by andy94

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    davydenkovic90
    Just now, andy94 said:

    Sottolineavo  gli errori grammaticali ai bimbetti a cui facevo ripetizioni.. agli adulti in genere evito ( non la trovo una cosa così edificante, perché più delle volte sono errori di battitura).

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    castello

    "Ha volte"  è palesemente un semplice errore di battitura,  un  ...   "refuso"!  :D    Errori che facciamo TUTTI, il sottoscritto per primo.

    Qualche volta vedo errori lessicali o di grammatica o di sintassi  ( la povera bisfrattata   consecutio temporum  !!   :cry3: )   ; io preferisco far finta di non notarli, anche perché non ritengo molto cortese fare appunti del genere a dei quasi sconosciuti...   e poi sotto natale!   :D

    Non conosco a sufficienza la vostra relazione  @andy94; la mia impressione è che ci sia sotto del sentimento, vero e profondo, ma che sia scemato proprio il coinvolgimento affettivo...  Il tuo compagno, o ormai ex, magari ti vuole ancora bene, magari ancora è un pochino innamorato di te (e qui forse si spiegherebbe la sua ritrosia a parlarti con franchezza finché  tu non l'hai sollecitato), ma cmq la vostra relazione sembrerebbe non più così salda e coinvolgente (non so se solo per lui o entrambi...) come era all'inizio e come dovrebbe essere per costruire un futuro assieme...  

       Chiudere  una relazione importante non è una cosa semplice. E rimane sempre il dubbio di aver affrettato troppo la decisione.  Di aver fatto una scelta in preda a rancori o disamori, compromettendo il proprio futuro.  La soluzione, secondo me, è...  rifletterci bene, parlarne insieme, a lungo e con franchezza.    :))

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    andy94
  • Topic Author
  • 4 hours ago, castello said:

    Chiudere  una relazione importante non è una cosa semplice

    No non è per niente semplice soprattutto quando alle spalle ci sono 5 anni di relazione, di cui 2 di convivenza e condividi ancora casa e letto con il tuo lui.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Create an account or sign in to comment

    You need to be a member in order to leave a comment

    Create an account

    Sign up for a new account in our community. It's easy!

    Register a new account

    Sign in

    Already have an account? Sign in here.

    Sign In Now

    ×